Apple: Lala chiude a maggio

La piattaforma appena acquistata chiude i battenti: all'orizzonte iTunes.com? Rhapsody e Spotify alla finestra, gli utenti pure
La piattaforma appena acquistata chiude i battenti: all'orizzonte iTunes.com? Rhapsody e Spotify alla finestra, gli utenti pure

Da quando è stato confermato l’acquisto di Lala, servizio streaming musicale, da parte di Apple, si è iniziato a speculare sulle sue possibili intenzioni. Ora la prima mossa di Cupertino è stato annunciare la chiusura della piattaforma.

Sul sito è apparso il comunicato: il servizio ha smesso di accettare nuovi utenti e quelli attualmente registrati potranno collegarsi fino al 31 maggio, giorno in cui Lala.com chiuderà i battenti . Eventuali crediti inutilizzati saranno convertiti in credito iTunes (o sarà possibile richiedere un rimborso).

All’orizzonte molte ipotesi: come la possibilità di vedere “iTunes.com” ovvero una nuova versione Web del negozio musicale digitale di maggior successo, eventualmente arricchito da offerte streaming. Oppure lo sviluppo di una versione cloud based di iTunes. Si parla inoltre, come suggerirebbe il nuovo orientamento mobile di Apple, di un’offerta musicale ad hoc per esempio per iPhone.

Si pensa, in ogni caso, a come possa Apple sfruttare le potenzialità dell’esperimento portato avanti dalla piattaforma appena acquistata, integrata con i contenuti di iTunes Store e con le sue capacità marketing.

In attesa delle novità e delle strategie di Cupertino anche i diretti concorrenti come Rhapsody e Spotify, che potrebbero rischiare scontrandosi con i numeri di iTunes, soprattutto se questi dovessero riversarsi con lo stesso ordine di grandezza nel settore streaming.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti