Apple: le app reader possono linkare i propri siti

Apple: le app reader possono collegarsi ai propri siti

Adesso Apple permette alle app reader di implementare link verso il proprio sito per attività quali la creazione e la gestione degli account.
Adesso Apple permette alle app reader di implementare link verso il proprio sito per attività quali la creazione e la gestione degli account.

Importanti novità in casa Apple per quel che concerne gli sviluppatori: da oggi cambiano le regole del colosso di Cupertino e le cosiddette “app reader”, come nel caso di Netflix, Kindle e Spotify, possono quindi implementare link in uscita verso il proprio sito per attività quali la creazione e la gestione di un account. Si tratta di un piccolo, ma importante passo avanti che va a migliorare nettamente l’esperienza utente su iOS.

Apple: le app di Netflix, Kindle, Spotify posso linkare i propri siti

Più precisamente, con le nuove regole in vigore da oggi gli sviluppatori possono inserire nelle loro app un pulsante o comunque un collegamento che reindirizza al sito dell’azienda e che può essere usato pure per effettuare il pagamento degli abbonamenti. Per fare ciò, però, lo sviluppatore deve fare preventivamente esplicita richiesta ad Apple per verificare che abbia effettivamente diritto a procedere.

Una volta ottenuta l’autorizzazione, lo sviluppatore dovrà inserire nella propria app una schermata da mostrare agli utenti prima del collegamento esterno la quale indica che gli acquisti non saranno attuati tramite Apple. Inoltre, il collegamento deve venire aperto in un browser e non in-app, nessun dato o parametro aggiuntivo può essere trasferito al sito e l’app non può contenere del testo che spieghi quanto costeranno i servizi sul sito.

Da notare che l’azienda della “mela morsicata” esaminerà le modifiche apportate alle app prima che queste vengano pubblicate definitivamente, il che potrebbe allungare le tempistiche o comunque fare in qualche modo da intoppo, ma si tratta comunque di un enorme passo in avanti.

Fonte: Apple
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 31 mar 2022
Link copiato negli appunti