Le tastiere Butterfly dei MacBook hanno un problema

Apple si limita a scusarsi con gli utenti che sperimentano problemi legati al funzionamento delle tastiere dei MacBook con meccanismo Butterfly.

Gli Apple MacBook sono computer portatili sottili, molto sottili. Non è una novità che la mela morsicata investa parecchie risorse sul design dei propri dispositivi. A volte, però, quella che viene presentata come un’innovazione rischia di generare non solo benefici, ma anche qualche grattacapo di troppo. È il caso delle tastiere integrate nelle ultime generazioni dei laptop di Cupertino, basate sul meccanismo Butterfly Keyboard.

Apple MacBook: problemi alla tastiera

Il sistema si differenzia da quello impiegato nelle altre tastiere in circolazione (Scissor Mechanism) poiché, durante il movimento, richiama alla mente il battito di ali di una farfalla. Per evitare che polvere o detriti possano comprometterne il corretto funzionamento, il gruppo di Cupertino ha aggiunto una membrana. La tecnologia è presente sulle tastiere Apple di terza generazione, integrate nei MacBook prodotti dal 2015 in poi. Il risultato è un device di qualche millimetro più sottile. Per meglio comprendere di cosa si sta parlando alleghiamo un’immagine.

Il meccanismo Butterfly delle tastiere presenti nei MacBook a confronto con quello Scissor più tradizionale

Qualcosa sembra però non essere andato nel verso giusto. C’è chi da tempo lamenta un malfunzionamento dei tasti: talvolta la pressione non genera alcun input, altre volte è come se un tasto fosse premuto due volte oppure, nel peggiore dei casi l’esito è quello di una pressione prolungataaaaaaaaaaaaaaaaa.

Butterfly Keyboard non vola

Un problema che oltreoceano ha portato a indire più di una class action. Apple, dal canto suo, è tornata sulla vicenda in questi giorni, in seguito a un articolo pubblicato dal Wall Street Journal in cui si afferma come anche i modelli 2019 della linea MacBook siano affetti dal problema. Da un portavoce di Cupertino giungono le scuse indirizzate a coloro che si trovano alle prese con tastiere che si comportano in modo anomalo, invitandoli a contattare il centro assistenza.

L’azienda conferma di essere a conoscenza dell’intoppo, sottolineando come interessi solo “un piccolo gruppo di utenti”, senza annunciare iniziative legate a riparazioni al di fuori del normale periodo di garanzia. Intanto c’è chi chiede alla mela morsicata di riprogettare il meccanismo, se necessario anche scendendo a compromessi per quanto concerne il design e sacrificando qualche millimetro di spessore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: The Wall Street Journal
Chiudi i commenti