Apple: niente porno su App Store

Cupertino ha confermato quanto dichiarato un anno fa. Rimane l'embargo sulla pornografia
Cupertino ha confermato quanto dichiarato un anno fa. Rimane l'embargo sulla pornografia

Apple ha ricordato ufficialmente che non ci sarà spazio nel suo App Store per applicazioni dai contenuti espliciti.

Quella rilasciata alla CNN è una spiegazione relativa al blocco di Hottest Girl per iPhone, una applicazione ritenuta troppo scabrosa. Inizialmente il blocco sembrava dovuto ad un pericolo di congestione del traffico, determinato della grande richiesta di download.

Il portavoce di Cupertino ha precisato che Apple non distribuirà applicazioni con contenuti inappropriati come la pornografia e punta il dito contro quella che sembra essere una falla del sistema App Store: “Gli sviluppatori di Hottest Girl hanno modificato l’applicazione dopo la sua approvazione. È stato quindi chiesto di rimuovere gli aggiornamenti incriminati ma non essendo giunta risposta si è optato per la sua eliminazione per violazione dei termini di utilizzo”.

Nessuna paura per il sovraffollamento dei server, dunque. La Mela perbenista non ha fatto altro che ribadire quanto esplicitato nei primi giorni di vita di App Store: niente porno per iPhone . (G.P.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 06 2009
Link copiato negli appunti