Apple Pay Later: quattro rate, senza interessi

Apple Pay Later: quattro rate, senza interessi

Apple Pay Later è il nuovo servizio di Cupertino che consente di dividere i pagamenti in quattro rate senza interessi: l'annuncio alla WWDC 2022.
Apple Pay Later è il nuovo servizio di Cupertino che consente di dividere i pagamenti in quattro rate senza interessi: l'annuncio alla WWDC 2022.

Apple ha annunciato in occasione della WWDC 2022 il nuovo atteso servizio di pagamento che consente di dilazionare le transazioni al fine di evitare di gravare eccessivamente sulla mensilità. Apple Pay Later, questo il nome del servizio, è un’evoluzione naturale di Apple Pay e non richiederà alcun lavoro da parte degli sviluppatori e degli esercenti che già hanno adottato il sistema di pagamento di Cupertino.

Apple Pay Later

Apple Pay Later consentirà di dividere ogni singolo pagamento in quattro parti, creando così in automatico un pagamento in quattro rate per le quali non sarà richiesto alcun interesse. Ciò permette quindi di pagare nel tempo, senza alcun costo aggiuntivo, scegliendo semplicemente tale opzione nel momento della regolarizzazione del pagamento. La prima rata viene immediatamente regolarizzata, mentre le successive vedono le transazioni procedere ogni due settimane. L’intero pagamento va dunque a chiudersi nel giro di sei settimane dal momento dell’acquisto.

Il servizio sarà immediatamente disponibile in tutti i Paesi ove già è possibile acquistare pagando con Apple Pay. A questa novità si aggiunge inoltre Apple Pay Order Tracking, un servizio (integrato con Shopify) che permette di inviare all’acquirente il tracking relativo alla spedizione del prodotto acquistato. Un valore aggiunto per Apple Pay ed un valore aggiunto per Shopify, con quest’ultima particolarmente attiva nella scommessa sulla logistica per tentare di porre resistenza a quello che è l’attuale dominio dell’ecosistema Amazon.

Con Apple Pay Later, Cupertino entra in un ramo nuovo nel quale altre Apple avevano conquistato terreno e che ora si troveranno invece un elefante nel corridoio: il pagamento dilazionato diventa bene comune, non è più “plus” concorrenziale e per Apple rappresenta l’ennesima mano tesa ad utenti che cercano modi sempre più semplici, agili ed affidabili per effettuare i propri pagamenti in mobilità. Il mondo dei pagamenti smart, sempre più ricco di brand e soluzioni, si arricchisce di un nuovo “big” che – inevitabilmente – porterà ulteriormente le transazioni digitali ad aumentare il proprio ritmo di erosione nei confronti del contante.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 giu 2022
Link copiato negli appunti