Apple sacrifica l'iPad per spingere l'iPhone 13

Apple sacrifica l'iPad per spingere l'iPhone 13

Apple ha deciso: già abbassata del 50% la produzione degli iPad per direzionare i chip verso le catene di assemblaggio degli iPhone 13.
Apple ha deciso: già abbassata del 50% la produzione degli iPad per direzionare i chip verso le catene di assemblaggio degli iPhone 13.

La carenza di chip non solo è alle spalle, ma potrebbe vivere uno dei momenti peggiori proprio con l'aumento della domanda di dispositivi prevista tra il Black Friday e il Natale. Apple avrebbe pertanto riorganizzato le proprie catene per cercare di ottimizzare disponibilità e bilancino economico di fine anno: meno chip per gli iPad, più chip per gli iPhone 13 e la speranza di riuscire a mantenere tassi di vendite e disponibilità all'altezza della richiesta.

Più iPhone 13, meno iPad

La carenza è cronica ormai da mesi (con danni che per Apple son già stati stimati in circa 6 miliardi di dollari) ed i tempi di consegna degli iPhone 13 ne testimoniano appieno le conseguenze. Ora però si va verso il momento più buio e la soluzione trovata da Cupertino sarebbe, secondo le fonti di Nikkei Asia, all'insegna del compromesso: negli ultimi due mesi la produzione di iPad sarebbe stata abbassata del 50% e questo surplus sarebbe stato indirizzato direttamente alle catene di produzione dello smartphone di casa. Il fatto che molte componenti siano in comune ha facilitato le operazioni e pertanto la scelta di dare priorità al melafonino rispetto al tablet.

iPhone 13 Pro

I problemi non sono risolti: semplicemente si rinviano quelli legati agli iPhone e si moltiplicano quelli legati agli iPad. Ciò significa pertanto che la prossima sfornata di iPhone 13 potrebbe reggere in parte la domanda di fine anno, mentre per chi cerca gli iPad potrebbero presto avvicinarsi i ritardi nelle consegne. Mai come quest'anno anticipare gli acquisti natalizi potrebbe essere un'ottima scelta, insomma.

Nikkei Asia ricorda come già nel 2020 accadde una scelta simile, con l'iPhone 12 privilegiato rispetto all'iPad per superare i problemi che il Covid19 stava moltiplicando a livello internazionale. Una sorta di movimento naturale, insomma, in risposta ad esigenze ben motivate: la maggior importanza dell'iPhone sul mercato, oltre alla sua forte stagionalità, implicano la necessità di fare scelte mirate.

E così sia anche per gli utenti: qui si trovano gli iPhone 13 di prossimo ritorno alla disponibilità, qui gli iPad attualmente a scaffale. Ma l'onda lunga del Black Friday sta ormai per arrivare e non è detto che possa accontentare tutti. Anzi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
02 11 2021
Link copiato negli appunti