Apple supera Microsoft, ma solo in Borsa

A Wall Street Cupertino vale più di Redmond. Ma nella vita reale? Non credete a chi pronostica il sorpasso: anche perché ormai Cupertino e Redmond sono due cose molto diverse

Roma – Alla chiusura della seduta di mercoledì gli scambi frenetici di Wall Street hanno sentenziato : Apple ha un valore di mercato superiore a quello di Microsoft , con una capitalizzazione azionaria (ottenuta moltiplicando il numero di azioni per il loro valore individuale) pari a 222,07 miliardi di dollari contro 219,18. Per il Dow Jones Cupertino vale più di Redmond, e diventa la più grande società tecnologica statunitense (la seconda in assoluto dopo il colosso petrolifero Exxon Mobil).

Della serie “come passa il tempo”: le azioni Microsoft valgono il 20 per cento in meno di quanto valevano 10 anni fa, mentre quelle Apple hanno decuplicato il loro valore rispetto allo stesso arco temporale. Un risultato senza precedenti per una società che 13 anni fa si trovava sull’orlo dell’abisso, prossima vittima sacrificale degli sciacalli high-tech di Wall Street e costretta ad accettare un prestito di qualche centinaia di milioni di dollari da parte del nemico di sempre (Bill Gates) per rimettersi in sesto.

Stando ora alle quotazioni azionarie, invece, le parti si sono invertite, e anche se Microsoft (non più Gates-dipendente) non ha certo bisogno di prestiti da parte di nessuno, Apple è diventata il nuovo colosso , mentre a Redmond devono riconsiderare in fretta il riassetto di alcuni dei loro business non proprio risplendenti in quanto a performance economiche.

Ma il mercato azionario descrive una fotografia solo parziale della realtà, una realtà indubbiamente drogata dal successo inebriante dei prodotti innovativi lanciati da Apple negli ultimi anni (iPad, iPhone e prima ancora iPod) che hanno avuto l’effetto di uno shock sul mercato dell’elettronica di consumo.

Resta il dato inconfutabile per cui Microsoft e Apple sono diventate aziende con un focus molto più variegato e dissimile che in passato, con la prima impegnata a totalizzare miliardi al pallottoliere con le nuove versioni di Windows e Office e la seconda che si è definitivamente trasformata in un produttore di gadget high-tech eliminando la dicitura “Computer, Inc.” dalla definizione aziendale. Senza dimenticare che una cosa sono le valutazioni in borsa, un’altra fatturati e margini operativi (pur con le dovute considerazioni sulle proporzioni tra i due valori nel caso di Redmond e Cupertino), investimenti in R&D e numero di sedi e dipendenti, percentuali di penetrazione sul mercato e giro d’affari complessivo.

Sulle performance non esaltanti di Microsoft pesano poi gli affanni delle divisioni entertainment e mobile, con la prima che cede quote di mercato ai concorrenti e la seconda impelagata nel limbo che segue Windows CE e precede il tutt’ora indisponibile Windows Phone 7 .

In merito al responso di Wall Street, a ogni modo, il CEO di Microsoft Steve Ballmer professa tranquillità e desiderio di sana competizione tra avversari agguerriti. “Il mio obiettivo resta puntato su quello che dovremmo fare con la nostra linea di prodotto – ha detto Ballmer – dove siamo diretti, come possiamo rendere i nostri prodotti più innovativi”. L’erede di Bill Gates alla conduzione di Microsoft professa ottimismo per il futuro : dopotutto i guai di Redmond con le autorità antitrust di qua e di là dell’Atlantico dovrebbero essere finiti mentre quelli di Apple sono appena cominciati .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luther_Blissett scrive:
    150 dollari?
    Che saranno in Italia 150 Euro...Cioè esattamente il costo di una Xbox nuova.Mah...
  • Nedanfor non loggato scrive:
    Senza una nuova console...
    ... non sfonda. Se avessero fatto il Wiimote per GC 4 giochi lo supporterebbero e 3 persone l'avrebbero comprato. Se si vuole spingere una tecnologia SERIAMENTE devi abbinarla ad un lancio importante e metterla come opzione di default. Quanti rischieranno di non vendere i giochi che hanno prodotto per Natal, se questo non si diffondesse velocemente? Quanti consumatori rischierebbero di non avere giochi per Natal, se questo fallisse? Quanto manca alla console che seguirà alla 360? Quanti giochi usciranno in questo lasso di tempo?Poteva essere una vera rivoluzione, ma per come la gestiscono pare una barzelletta...
    • Valeren scrive:
      Re: Senza una nuova console...
      Non sono molto d'accordo.Più che altro è una vera e propria incognita su cui si può scommettere in positivo.Il fatto che non sia collegato ad una nuova consolle potrebbe essere un bene: chi si trova bene con la 360 potrebbe non aver ragione di cambiare consolle, inoltre la 360 ormai è ben rodata ed il RRoD è molto diminuito.Il vero discorso è: sarà in grado di fare quello che dice e soddisfare gli hardcore gamers, che pretendono un livello di qualità davvero elevato?Se questi ultimi dovessero stroncare il Nadal nel primo mese di uscita, sarebbe una mazzata devastante.
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Senza una nuova console...
        Natal per come lo vedo io è qualcosa al 90% per casual gamers. Poi ci puoi fare degli splendidi giochi hardcore, per carità, ma quelli vengono dopo una larga base d'installazioni. Il punto è: quanti casual gamers possiedono una XBOX 360? Quanti sono pronti ad accettare la scommessa di prendere Natal e sperare che escano dei giochi che gli interessano per esso? Quanti produttori di giochi scommetteranno su Natal? Io, al posto di una software house, fare un gioco col controller classico: lo hanno tutti. Natal o avrà un SDK particolarmente semplice (e ne dubito) oppure chi si metterà a sprecare un mucchio di soldi ed energie per una tecnologia che non si sa neppure se e quanto si diffonderà? Miro al 100% dei giocatori (inteso come bacino di utenza più grande possibile) o ad un X% (il bacino degli utenti che hanno Natal)? Le rivoluzioni così non si sono mai fatte e non si faranno mai, IMHO.Altro esempio: quanti giochi per DS necessitano un DSi? Pochi. I produttori preferiscono puntare anche su DS e DS Lite, che hanno venduto moltissimo e ora si trovano a basso costo. Del resto DSi/DS XL servivano solo ad attrarre nuovi consumatori al mondo DS, il primo gli adolescenti ed il secondo gli anziani. La rivoluzione, il 3D, sarà sulla nuova console proprio per dare uno stacco netto al mercato. Se facessero uscire un DS 3D ora, sempre della stessa famiglia e non come console di nuova generazione, attrarrebbe pochissimi sviluppatori e relativamente pochi utenti. Invece essendo di nuova generazione (e anche retrocompatibile) attrarrà chi ha già il DS e chi non lo ha mai avuto. A breve ci sarà l'E3 ma ci si aspetta che tutti i titoli per questa console saranno in 3D e ch questo sarà il loro cavallo di battaglia.Microsoft vuole Natal come cavallo di battaglia oppure lo vuole mettere lì tanto per dire 'c'è anche questo'? Per me strategicamente stanno sbagliando, poi magari mi sbaglio io.
        • MeX scrive:
          Re: Senza una nuova console...
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          Natal per come lo vedo io è qualcosa al 90% per
          casual gamers. Poi ci puoi fare degli splendidi
          giochi hardcore, per carità, ma quelli vengono
          dopo una larga base d'installazioni. Il punto è:
          quanti casual gamers possiedono una XBOX 360?cavoli mi hai illuminato... io chiamo un ennesimo FAIL
          • Valeren scrive:
            Re: Senza una nuova console...
            Proprio un fail, non penso.Le Xbox non sono poche ed uscirà sotto natale -
            verrà venduto, provato, testato.Se poi sarà buono ( e questo lo decreteranno i giocatori ) allora avrà sucXXXXX e potrebbe competere con la Wii per la fascia dei casual gamers.
          • MeX scrive:
            Re: Senza una nuova console...
            si ma effettivamente con Natal cosa fai? giochi a tennis come con la Wii... non é che giochi ad Halo 3...e quanti sono gli utenti xbox interessati a giochi del genere? sarebbe come fare Halo 3 per la Wii...
          • Valeren scrive:
            Re: Senza una nuova console...
            Dipende: Halo forse no, ma un gioco di combattimento o di spada sicuramente si.Il vero problema, e non trovo info da nessuna parte, è: come mi muovo spazialmente?Immaginiamo giochi in stile Resident Evil: Nadal sicuramente può leggere i miei movimenti per il cambio dell'arma, il suo utilizzo, l'inventario e via dicendo.Ma come faccio a camminare verso una porta? A girarmi?
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Senza una nuova console...
            Su Wii hanno appunto fatto dei RE su binari, l'alternativa sarebbe usare il nunchuk (ma su Natal non ci sarebbe). Effettivamente questo sarebbe un bel problema proprio per i generi più interessanti (ad esempio RPG), dubito che tutto si possa semplicemente svolgere su binari.Insomma, non nego affatto le potenzialità (affascinano anche me) quanto la strategia di Microsoft per invogliare gli altri vendor.
  • a n o n i m o scrive:
    e chi ci crede?
    oramai nemmeno loro (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • ozu scrive:
    Qualcuno sa se...
    ...sarà compatibile con Windows? Cioè, posso attaccarlo al pc e gestirci le finestre?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Qualcuno sa se...
      - Scritto da: ozu
      ...sarà compatibile con Windows? Cioè, posso
      attaccarlo al pc e gestirci le
      finestre?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Tony da Roma scrive:
      Re: Qualcuno sa se...
      - Scritto da: ozu
      ...sarà compatibile con Windows? Cioè, posso
      attaccarlo al pc e gestirci le
      finestre?Ho letto da qualche parte che dovrebbe essere anche per Pc.Non sarebbe male...Tony
    • Talking Head scrive:
      Re: Qualcuno sa se...
      Minority Report ha avuto più influenza sull'immaginario informatico di Hackers :)
    • MeX scrive:
      Re: Qualcuno sa se...
      si ma devi spendere 600 per Windows 7 Natal Edition
  • ruppolo scrive:
    Quanto costerà?
    Bisogna chiedere a Microsoft, quanto GLI costerà...
    • Dott Gonzo scrive:
      Re: Quanto costerà?
      - Scritto da: ruppolo
      Bisogna chiedere a Microsoft, quanto GLI
      costerà...LOL :)"qualche testa rotolerà!!!" (rotfl)[yt]o6-S-uyGUaQ[/yt]
  • Paolino scrive:
    Prezzo troppo basso per essere credibile
    E' interessante valutare e cercare di ipotizzare quanto potrebbe costare Natal. Dal mio punto di vista, Natal dovrebbe costare, per impegno immesso, investimenti, tecnologia utilizzata e ricerche eseguite, almeno il doppio della XBOX stessa.Per ovvi motivi, così non potrà essere. Non può esistere un acXXXXXrio che costa di più della xbox.Domanda: quanto costa il guitar hero? Non ne ho idea, ma a conti fatti dovrebbe costare 20 euro paragonata a natal
    • Sgabbio scrive:
      Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
      Sarà venduta sotto costo probabilmente.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
        - Scritto da: Sgabbio
        Sarà venduta sotto costo probabilmente.I soldi in questo settore si fanno sulle royalty dei videogiochi e con gli abbonamenti ai servizi Internet.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
          Già. Mi stupisco ancora come abbiano fatto a convincere la gente nel pagare per giocare nel multiplayer...
          • LordAzuzuNo nLoggato scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            Sai cos'è, 60 l'anno per un servizio che funziona ottimamente, mi sembrano ben spesi. Si, PSN è gratuito, ma fa veramente XXXXXX...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            60 euro per giocare tra partite ospitate tra i giocatori, senza uno straccio si server dedicato :D
          • slug scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            solo perche non paghi tu, non vuol dire che non ne vagla la pena.ma non perdi occasione per blaterare di cose che manco conosci. fa niente.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            - Scritto da: slug
            solo perche non paghi tu, non vuol dire che non
            ne vagla la
            pena.
            ma non perdi occasione per blaterare di cose che
            manco conosci. fa
            niente.Ho sia xbox che ps3, e confermo che il servizio ps3 fa XXXXXX.
          • G.Adin scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: slug

            solo perche non paghi tu, non vuol dire che non

            ne vagla la

            pena.

            ma non perdi occasione per blaterare di cose che

            manco conosci. fa

            niente.

            Ho sia xbox che ps3, e confermo che il servizio
            ps3 fa
            XXXXXX.Confermo, Live è strutturato molto meglio
          • slug scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            e spiegatelo a lui non a me :)il live ce l'ho anche io!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            Mai detto questo :DComunque lo sai che praticamente paghi un servizio che non usa infrastrutture per il gioco on lime, ma tutto è basato su chi ospita la partita?
      • Valeren scrive:
        Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
        Dovranno per forza venderlo sottocosto.Altrimenti a quella cifra lo compreranno davvero in pochi - è poco meno di una Wii, che invece è già perfettamente rodata e con parecchi giochi.
        • urrr scrive:
          Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
          poco meno di una wii???scusa è...ma sei fuori? E' la wii che è molto, MOLTO MENO di questo progetto...http://www.youtube.com/watch?v=S1t9CYrWPC8Ecco il solito saccentone che deve sempre e comunque parlare male di ogni prodotto M$, solo perchè è M$.Questo tipo di controlli imo sono il futuro, WII ha aperto le danze, ora è il momento di progredire.Ma vai
          • p4bl0 scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            credo che stesse parlando del prezzo
          • Valeren scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            PREZZO, sveglione, PREZZO.Senza contare che un conto è una dimostrazione ed un'altra la reale funzionalità - ma sono ottimista, se hanno fatto slittare di un anno il tutto avranno avuto ottime ragioni.
          • MeX scrive:
            Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
            si come per vista... almeno questo lo venderanno a differenza del Courier :D
    • zuzzurro scrive:
      Re: Prezzo troppo basso per essere credibile
      Mah, direi non per l'hw ma magari il tuo discorso è valido per l'idea stessa e per lo sviluppo che c'è dietro.Staremo a vedere come funzionerà, anche se come ho detto più volte l'idea di base è molto buona.
Chiudi i commenti