Apple tra Jobs, promesse e nuovi clonatori

Risultati stellari per il terzo quarto del 2008. Ma su tutto aleggiano le ombre sulla salute di Jobs. Solo un nuovo prodotto potrà salvare la mela? Intanto arriva un nuovo clonatore, produce computer Apple senza Apple

Roma – Se ne era parlato al WWDC, e se ne è tornato a parlare ieri dopo che Apple ha comunicato i suoi risultati per il terzo trimestre 2008. Come sta Steve Jobs ? Le sue condizioni di salute potrebbero minare il futuro di Apple? In fin dei conti, la sua presenza sul palco e negli uffici della mela è davvero indispensabile per garantire successo a ciò che produce?

I risultati del Q3 , va detto subito, sono più che lusinghieri : con un più 38 percento rispetto all’analogo periodo 2007, l’azienda di Cupertino fa registrare un fatturato di quasi 7,5 miliardi di dollari , con un utile netto che supera il miliardo. Merito soprattutto dei 2,5 milioni di Mac venduti, e degli oltre 11 milioni di iPod finiti nelle tasche della clientela, mentre sono più contenuti i successi di iPhone che si ferma poco oltre quota 700mila.

Ed è proprio Steve Jobs ad annunciare “il miglior trimestre di giugno nella
storia di Apple sia in termini di fatturato e utile”. Se ciò non bastasse, alla Apple hanno anche “stabilito un nuovo record per le vendite Mac”, ritengono di avere in serbo “un vero asso con il nostro nuovo iPhone 3G”, e sono concentrati “nell’ultimare alcuni altri meravigliosi nuovi prodotti da lanciare nei prossimi mesi”.

Quali saranno questi nuovi prodotti ? In molti scommettono su nuovi iPod o nuovi Mac: le considerazioni del CFO di Cupertino, Peter Oppenheimer, sugli utili del quarto trimestre fanno pensare ad un leggera flessione, tale da giustificare l’introduzione di novità in una delle due categorie, ma non in entrambe. Voci che non hanno bisogno di trovare conferma, visto che è lo stesso Oppenheimer a spiegare che tra settembre e ottobre Apple vivrà una “transizione di prodotto” nella sua offerta tale da giustificare questa contrazione.

Novità in vista dunque. Eppure, la risposta di Oppenheimer ad una domanda sulla salute di Steve Jobs ha lasciato gelati sul posto parecchi investitori: “La salute di Steve è una faccenda privata – ha risposto secco al quesito posto da un giornalista durante la conferenza stampa – Comunque, non ha nessuna intenzione di lasciare Apple. Steve ama Apple”. Già in passato le condizioni fisiche di Jobs erano state avvolte dal più stretto riserbo fino a scoprire che aveva rischiato grosso , e questa nuova alzata di scudi sembra abbia scosso anche gli analisti finanziari dal cuore più saldo.

Nonostante un prodotto appena lanciato , pare con buon successo , nonostante profitti da record e altre novità all’orizzonte, il titolo Apple ha aperto la seduta in borsa cedendo quasi 10 punti . Al momento (ore 21:50), il titolo fa segnare comunque una cifra in rosso, anche se la perdita si assesta sul quattro e mezzo per cento, in controtendenza con l’indice NASDAQ che marca un segno più.

A preoccupare non è certo l’attuale e la futura offerta sia nel comparto musicale che in quello computer, come detto e ribadito dai numeri saldamente in crescita. E di certo il fiorire di cloni non causerà che qualche trascurabile strascico legale per i manager di Cupertino.

Quello che semmai lascia sulle spine gli analisti è la mancanza di un chiaro sostituto pronto a prendere le redini di Apple in caso Jobs dovesse, nolente o volente, farsi da parte. Su Cult of Mac si ipotizza un periodo di transizione, piuttosto che una semplice successione al vertice: un lento crescere di “apprendisti” di Jobs pronti a rimpiazzarlo gradualmente nei suoi molti compiti, che sono di stratega e uomo immagine e non quelli di un CEO tradizionale. Prima di lui , il suo ormai ex-arcirivale Bill Gates ha saputo e voluto lasciare spazio ad altri : farà Steve altrettanto?

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • femminista scrive:
    Videogiochi e discriminazioni
    In un'epoca in cui le donne vengono costantemente discriminate, ottenere un 40% di videogiocatrici è un buon risultato; tuttavia è ancora una percentuale troppo bassa, e la colpa è soltanto dei produttori dei videogiochi.Infatti la quasi totalità dei videogiochi è destinata a un target maschile; è ovvio che in tali condizioni è praticamente impossibile ottenere percentuali più alte.Questa situazione squilibrata va risolta una volta per tutte, per questo è necessario che lo Stato istituisca una sorta di quote rosa in questo settore: in altre parole lo Stato dovrebbe imporre all'industria dei videogiochi di creare in eguale misura titoli destinati a un target femminile e titoli destinati a un target maschile.Soltanto così si può mettere la parola fine a queste insopportabili discriminazioni.
    • Homer S. scrive:
      Re: Videogiochi e discriminazioni
      Che trollata banale!1Potevi inventarti qualcosa di meglio se volevi scatenare un flame... :-o
    • devid2g scrive:
      Re: Videogiochi e discriminazioni
      Non capisco... ci tenete davvero ad avere la maggioranza di giocatrici femminili? non che non si possa per carità, ma non capisco la discriminazione... secondo tè quali giochi potrebbero essere titoli "femminili"?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Videogiochi e discriminazioni
        contenuto non disponibile
        • una ragazza scrive:
          Re: Videogiochi e discriminazioni
          Personalmente apprezzo i vari Doom e Quake.Nonchè vari action player alla Prince of Persia.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Videogiochi e discriminazioni
            contenuto non disponibile
          • devid2g scrive:
            Re: Videogiochi e discriminazioni
            Come pensavo non esiste una reale discriminazione a meno che qualcuno non voglia giocare a hello kitty con l'HDR ed effetti particellari....
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Videogiochi e discriminazioni
            contenuto non disponibile
          • Miki scrive:
            Re: Videogiochi e discriminazioni

            Ah giusto... ho conosciuto anche io una olandese
            appassionata di Team Fortress II (anzi, te lo
            consiglio, perchè è molto stiloso, incentrato sul
            divertimento, sulla varietà di situazioni e sul
            bilanciamento delle
            classi).Team Fortress 2 Rulez!!!
      • Joliet Jake scrive:
        Re: Videogiochi e discriminazioni
        - Scritto da: devid2g
        Non capisco... ci tenete davvero ad avere la
        maggioranza di giocatrici femminili? non che non
        si possa per carità, ma non capisco la
        discriminazione... secondo tè quali giochi
        potrebbero essere titoli
        "femminili"?Hmmm... Fammi pensare...Ad esempio la marea di titoli per Wii a cui giocano mamme e nonne per esempio?Anche nei MMORPG ci sono un sacco di donne!
    • no al gioco scrive:
      Re: Videogiochi e discriminazioni
      Le ragazze d'oggi dovrebbero imparare a fare altro, tipo cucinare, lavare, stirare. Ormai sono tutte mollicce a credere che la mamma le fara' da serva tutta la vita, interessate solo a essere truccate e vestite bene. Che imparino un po' a vivere altro che giocare!Ma ci sono donne che usano giochi di macchine? penso di no, se giocano come guidano, ci sarebbe da ridere LOL!
      • anonimo scrive:
        Re: Videogiochi e discriminazioni
        - Scritto da: no al gioco
        Le ragazze d'oggi dovrebbero imparare a fare
        altro, tipo cucinare, lavare, stirare. Ormai sono
        tutte mollicce a credere che la mamma le fara' da
        serva tutta la vita, interessate solo a essere
        truccate e vestite bene. Che imparino un po' a
        vivere altro che
        giocare!

        Ma ci sono donne che usano giochi di macchine?
        penso di no, se giocano come guidano, ci sarebbe
        da ridere
        LOL!QUOTO
  • gamer scrive:
    La gamer
    [img]http://seostarsouthafrica.com/i/ugly_girl2.jpg[/img]
    • Segaiolo scrive:
      Re: La gamer
      - Scritto da: gamer
      [img]http://seostarsouthafrica.com/i/ugly_girl2.jp[/img][img]http://www.vocinelweb.it/faccine/pazze/54.gif[/img]
Chiudi i commenti