Apple Vision Pro: come usarlo in specifiche condizioni mediche

Apple Vision Pro: come usarlo in specifiche condizioni mediche

In un documento di supporto da poco pubblicato, Apple ha dettagliato l’utilizzo di Apple Vision Pro, che è da poco disponibile per il preordine negli Stati Uniti, in caso sussistano specifiche condizioni mediche.

Apple Vision Pro: utilizzo con specifiche condizioni mediche

Più specificamente, il colosso di Cupertino afferma che coloro che utilizzano il visore e che presentano condizioni mediche preesistenti dovrebbero consultare un operatore sanitario prima di potersi avvalere di Apple Vision Pro, in quanto il suo impiego potrebbe andare ad aggravare la sintomatologia o aumentare il rischio di lesioni o disagio.

Le condizioni mediche di riferimento sono le seguenti:

  • Condizioni cardiache
  • Emicrania o mal di testa cronici
  • Vertigini o vertigini
  • Condizioni di vista o degli occhi, come le condizioni di visione binoculare
  • Condizioni psicologiche
  • Condizioni interne dell’orecchio
  • Storia di secchezza oculare, prurito o gonfiore delle palpebre
  • Allergie o sensibilità della pelle
  • Convulsioni
  • Condizioni di equilibrio o di andatura

Apple aggiunge che le persone in gravidanza dovrebbero esercitare ulteriore cautela quando usano il visore a causa di un aumentato rischio di nausea o perdita di equilibrio.

“Se il tuo medico ha confermato che è sicuro per te utilizzare Apple Vision Pro, usa il dispositivo seduto e inizia con un’esperienza meno coinvolgente”, afferma Apple. “Utilizza il dispositivo per brevi periodi di tempo e fai pause frequenti.”

Il colosso di Cupertino avverte altresì che il visore e il suo pacco batteria potrebbero interferire con l’elettronica vicina, tra cui pacemaker cardiaci, apparecchi acustici e defibrillatori.

Inoltre, il gruppo capitanato da Tim Cook afferma che i clienti dovrebbero smettere di usare il visore nel caso in cui dovessero riscontrare sintomi legati a una condizione medica o reazioni cutanee.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 gen 2024
Link copiato negli appunti