Apple Vision Pro: l'App Store è ufficialmente disponibile

Apple Vision Pro: l'App Store è ufficialmente disponibile

Apple ha provveduto a lanciare ufficialmente l'App Store per Apple Vision Pro, le app i iniziano ad indicare la compatibilità con il visore.
Apple Vision Pro: l'App Store è ufficialmente disponibile
Apple ha provveduto a lanciare ufficialmente l'App Store per Apple Vision Pro, le app i iniziano ad indicare la compatibilità con il visore.

Al tanto bramato arrivo sul mercato di Apple Vision Pro manca ormai davvero poco. Dal 2 febbraio prossimo, infatti, il visore del colosso di Cupertino sarà finalmente disponibile per l’acquisto negli Stati Uniti. In vista del gran giorno, Apple ha da poco provveduto a lanciare ufficialmente l’App Store dedicato.

Apple Vision Pro: disponibile l’App Store dedicato

Con l’apertura dello store, le app presenti sull’App Store per iOS/iPadOS iniziano ad indicare la compatibilità con Apple Vision Pro, similmente a quanto già avviene da tempo per Apple Watch ed Apple TV, per intenderci.

D’ora in avanti, dunque, gli sviluppatori possono pubblicare le loro app per il visore, andandole a rendere disponibili sull’App Store specifico per esso. In questo modo, i recensori, che attualmente sono gli unici ad avere accesso al visore, possono cominciare a testare le app di terze parti dedicate.

L’App Store di visionOS ospiterà sia app progettate specificamente per sfruttare le funzionalità di Apple Vision Pro, sia app iOS/iPadOS che possono funzionare sul dispositivo in una modalità 2D. Le app esistenti possono essere trasferite al visore senza alcuna azione richiesta agli sviluppatori, il che sta a significare che la maggior parte di esse dovrebbe essere disponibile. Gli sviluppatori possono però scegliere di non rendere disponibili le loro app.

Da tenere presente che l’azienda capitanata da Tim Cook sta iniziando ad incontrare i membri selezionati dei media per fornire unità di revisione. Le recensioni dovrebbero venire pubblicate a partire dalla fine del mese di gennaio, per cui i recensori dovrebbero avere tutto il tempo per testare le app.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 gen 2024
Link copiato negli appunti