Apple Vision Pro: sono state vendute 200.000 unità

Apple Vision Pro: sono state vendute 200.000 unità

Stando ai dati più recenti, sono state vendute circa 200.000 unità di Apple Vision Pro dall'avvio dei preordini negli Stati Uniti.
Apple Vision Pro: sono state vendute 200.000 unità
Stando ai dati più recenti, sono state vendute circa 200.000 unità di Apple Vision Pro dall'avvio dei preordini negli Stati Uniti.

I preordini di Apple Vision Pro hanno preso il via solo da pochi giorni a questa parte e solo negli Stati Uniti, con la commercializzazione vera e propria che verrà avviata il prossimo 2 febbraio, ma a quanto pare il visore del colosso di Cupertino è già un successo.

Apple Vision Pro: già vendute 200.000 unità

Stando infatti a quanto emerso nelle scorse ore, Apple ha venduto circa 200.000 unità del suo visore. Le unità del dispositivo disponibili per la consegna a domicilio il giorno del lancio sono esaurite nel giro di poche ore dall’inizio di preordini, con l’opzione per il ritiro in negozio che è stata sospesa poco dopo per il medesimo motivo.

Ad ogni modo, in seguito alla pubblicazione delle prime recensioni USA su Apple Vision Pro è probabile che le vendite vengano ulteriormente spinte, senza contare che potrebbe esserci un incremento degli acquisti anche dopo che i consumatori avranno iniziato a condividere le loro esperienze nell’uso del dispositivo.

La scorsa settimana l’analista Ming-Chi Kuo aveva detto che le vendite erano state di circa 160.000-180.000 unità durante il fine settimana dedicato ai preordini del dispositivo, per cui potrebbero essere leggermente rallentate da allora.

L’analista ha avvertito che la domanda per Apple Vision Pro potrebbe diminuire rapidamente a causa del mercato di nicchia per questo dispositivo. Il visore, inoltre, ha un prezzo di partenza d 3.500 dollari, il che lo rende un prodotto non propriamente alla portata di tutti. Le voci suggeriscono che la “mela morsicata” è preparata per un numero limitato di vendite, sia a causa del costo elevato del dispositivo che per le difficoltà nel produrlo.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 gen 2024
Link copiato negli appunti