Arabia Saudita, controlli sul BlackBerry

Le autorità del paese hanno annunciato l'intenzione di monitorare gli strumenti di messaggeria dello smartphone canadese. Servirebbe ai terroristi per comunicare segretamente. Intanto, RIM indagherà

Roma – In ballo ci sarebbe la sicurezza dell’intera nazione. Il governo dell’Arabia Saudita teme che l’utilizzo di smartphone possa mettere a rischio la stabilità del paese, in particolare perché a sfruttare certi canali di comunicazione mobile sarebbero le cellule del terrore di Al Qaeda .

La Commissione per le Comunicazioni e l’IT dell’Arabia Saudita ha così annunciato una significativa strategia di controllo dello strumento di messaging di BlackBerry . Nelle parole di una fonte interna – che ha preferito rimanere anonima – una decisione necessaria per evitare che i terroristi approfittino del servizio gratuito di comunicazione per comunicare tra loro in maniera occulta.

Le autorità saudite avrebbero dunque comunicato all’azienda canadese Research In Motion (RIM) l’intenzione di procedere con le attività di monitoraggio del BlackBerry Messenger . Minacciandola inoltre di bloccare definitivamente il servizio qualora venga reputato non conforme alle disposizioni interne a tutela della sicurezza nazionale .

In un recente comunicato , RIM ha risposto alle preoccupazioni saudite, sostenendo di rispettare le regolamentazioni locali dei più di 170 paesi in cui opera. L’azienda canadese ha inoltre sottolineato come un’indagine approfondita sulla questione sia necessaria, lasciando gli utenti mobile in attesa di dettagli aggiornati.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gabriel Aloe scrive:
    WOW!!!!!!!!!!
    Che bello!!!!! Lo sognavo da quando sono nato!!!!!!!!!!!!!(rotfl)
  • Biblio scrive:
    I militari...
    ne faranno fare sicuramente pù versioni: una leggera con semplici mitragliatrici a canne, diciamo da ricognizione, e qualcuna con armamento pesante, per un bombardamento intelligente porta-a-porta.E anche in altri ambiti sarebbe o meglio sarà utilissimo, pur con tutte le sue limitazioni.Cmq mi gasa da matti, mi sembra di tornar ragazzino a quando giocavo a JetPac sullo Spectrum..
    • gips scrive:
      Re: I militari...
      allo stato attuale, credo che uno di questi possa essere abbattuto con una singola smitragliata... senza contare che sostituire le sovrastrutture con qualcosa di più resistente (kevlar, etc) comporterebbe cambio di peso, quindi di autonomia.Montare armamenti ucciderebbe completamente l'autonomia del veicolo... non so se hai presente quanto pesa una qualsiasi pistola automatica o a tamburo... una mitraglia con corredo di munizioni non permetterebbe nemmeno il decollo.Il corpo del militare di turno sarebbe esposto ad ogni genere di pericolo (pallottole, sassate, schegge, vanpate di fuoco dovute alle esplosioni, spostamenti d'aria, etc)
  • gustavo levongole scrive:
    75000 dollari
    Bè proibitivo? Si, per carità con i miei 1200 euro al mese sicuramente si, ma è proibitivo quanto una bella automobile...
    • gips scrive:
      Re: 75000 dollari
      proibitivo? hai visto il numero di cayenne, x5, x6, tuarreg e lend rover in giro? proibitivo a quella maniera vuol dire "boom di vendite"...no?
    • Biblio scrive:
      Re: 75000 dollari
      - Scritto da: gustavo levongole
      Bè proibitivo? quoto, al cambio odierno sono 55.000 euro: conosco gente che per le auto ha fatto debiti peggiori :(
    • Giobbi scrive:
      Re: 75000 dollari
      se confrontato con l'aviazione, non è poi caro; un aereo due posti con motore Rotax da 100 hp, considerato ultraleggero in molti paesi, costa circa 80/100mila dollari. Quello che mi sa che sarà un assurdo, sono i consumi di 'sto coso: sempre parlando di aviazione, un motore da 100 hp consuma 20 litri l'ora; uno da 180 hp ne consuma 45/50. Se 'sto accidenti ha due motori da 200 HP, significa che consuma... 100,150 litri l'ora???Vorrei capire 'sta tanica di cui parlano, quant'è grande!!!
  • OldDog scrive:
    Il brevetto di volo non serve
    "E, per il momento, può essere guidato senza bisogno di una patente (probabilmente perché non previsto dalle normative)"Non scherziamo: se non è normato non si può alzare da terra pena una sanzione.Se si legge il testo originale, semplicemente non è richiesto il brevetto di pilota in quanto il velivolo è classificato come ultraleggero secondo le norme della FAA (Federal Aviation Administration), l'ente che governa il mondo aeronautico civile e la sua sicurezza)."Classification: Meets the requirements of the FAA Part 103, Ultralight RegulationsPilot License: The Ultralight class does not require an FAA recognised pilots license."
    • Billo scrive:
      Re: Il brevetto di volo non serve
      - Scritto da: OldDog
      Se si legge il testo originale, semplicemente non
      è richiesto il brevetto di pilota in quanto il
      velivolo è classificato come ultraleggero secondo
      le norme della FAA (Federal Aviation
      Administration), l'ente che governa il mondo
      aeronautico civile e la sua
      sicurezza).Bisognerebbe vedere inoltre se l'uso è limitato a determinate aree, ad esempio con il brevetto di volo che io chiamo "base" perché non mi ricordo la dicitura esatta, oltre al fatto che non si possa portare un passeggero (e in questo caso non ci interessa), non ci si può allontanare a più di 150km dall'aereoporto di partenza. Poi bisogna vedere se non c'è l'obbligo di un trasponder, radio, gps..
      • Mario scrive:
        Re: Il brevetto di volo non serve
        Io ne ordino uno subito. Non scherzo,ho il denaro,per fortuna la mia famiglia è abbastanza ricca,percio' posso permettermelo. Tutte le seghe mentali che vi fate dimostrano solo che siete incoerenti,se avreste i soldi ve lo fareste anche voi. Voi siete come la volpe con l'uva. Non ci arrivate a mangiarla allora dite che è acerba.
        • OldDog scrive:
          Re: Il brevetto di volo non serve
          - Scritto da: Mario
          Io ne ordino uno subito. Non scherzo,ho il
          denaro,per fortuna la mia famiglia è abbastanza
          ricca,perciò posso permettermelo. Tutte le seghe
          mentali che vi fate dimostrano solo che siete
          incoerenti,se avreste i soldi ve lo fareste anche
          voi. Voi siete come la volpe con l'uva. Non ci
          arrivate a mangiarla allora dite che è
          acerba.Se ti riferisci a me, stavo solo facendo notare una imprecisione dell'articolo. Comunque un velivolo non è un ciclomotore: buon per te se sai come pilotarlo, altrimenti spero tu non passi sopra la mia testa :)
        • nome cognome scrive:
          Re: Il brevetto di volo non serve
          si.. e poi c'era la marmotta che incartava la cioccolata.don't feed the troll (troll) (troll1) (troll2) (troll3) (troll4)
    • Obelix scrive:
      Re: Il brevetto di volo non serve
      - Scritto da: OldDog

      Se si legge il testo originale, semplicemente non
      è richiesto il brevetto di pilota in quanto il
      velivolo è classificato come ultraleggero secondo
      le norme della FAA (Federal Aviation
      Administration), l'ente che governa il mondo
      aeronautico civile e la sua
      sicurezza).Oltrretutto, se quelli di PI imparassero al eggere fino in fondo, c'e' scritto :"The Martin Jetpack is a unique aircraft and all owners are required to pass the Martin Aircraft Company approved training program before receipt of their aircraft. " il che vuol dire che nei 75k dollari e' incluso anche il corso di pilotaggio...
  • Valeren scrive:
    Alla faccia del risparmio energetico
    Facciamo due conti: velocità 100 Km/h, autonomia 50 Km... Wow, una tanica dura mezz'ora! E devi fartela bastare anche per il ritorno!Quanto contiene? Cinque galloni, approssimativamente 19 litri.Ad 1.3 euro al litro abbiamo 24.7 euro a carico.Ma complimenti. Se ne vedo passare uno che non sia chiaramente della Croce rossa lo abbatto.
    • gips scrive:
      Re: Alla faccia del risparmio energetico
      non me ne frega una cippa del consumo....NE VOGLIO 1 XXXXX XXXXX! è IL SOGNO DI TUTTI QUEL COSO!MAUHAUHAUHAHUAUHAHUAUHAHUA
      • Cryon scrive:
        Re: Alla faccia del risparmio energetico
        - Scritto da: gips
        non me ne frega una cippa del consumo....
        NE VOGLIO 1 XXXXX XXXXX! è IL SOGNO DI TUTTI QUEL
        COSO!

        MAUHAUHAUHAHUAUHAHUAUHAHUAheheh sarebbe bello.. bisognerebbe sapere anche che tipo di carburante usa ^^il prezzo non è nemmeno esagerato se si pensa che cmq non è una produzione in serie e su grossa scala :)cmq mi sa che in italia non andrebbe avanti molto.. inventerebbero qualche cosa per non farli usare ^^
        • DarkSchneider scrive:
          Re: Alla faccia del risparmio energetico
          - Scritto da: Cryon
          - Scritto da: gips

          non me ne frega una cippa del consumo....

          NE VOGLIO 1 XXXXX XXXXX! è IL SOGNO DI TUTTI
          QUEL

          COSO!



          MAUHAUHAUHAHUAUHAHUAUHAHUA

          heheh sarebbe bello.. bisognerebbe sapere anche
          che tipo di carburante usa
          ^^

          il prezzo non è nemmeno esagerato se si pensa che
          cmq non è una produzione in serie e su grossa
          scala
          :)

          cmq mi sa che in italia non andrebbe avanti
          molto.. inventerebbero qualche cosa per non farli
          usare
          ^^Oddio! Già lo vedo: "Equo compenso per Autostrade S.p.A., ANAS, SALT e affini". Già che ci siamo anche per la FIAT, non sia mai che l'azienda automobilistica italiana venga danneggiata.
      • Valeren scrive:
        Re: Alla faccia del risparmio energetico
        Ne riparliamo quando sei a 100 metri di altitudine ed hai finito il carburante :D
        • Marco Girardi scrive:
          Re: Alla faccia del risparmio energetico
          A 100 metri forse e' un poco rischioso.. a qualche metro in piu' probabilmente meno: c'e' un paracadute come gli alianti.
    • Billo scrive:
      Re: Alla faccia del risparmio energetico
      - Scritto da: Valeren
      Facciamo due conti: velocità 100 Km/h, autonomia
      50 Km... Wow, una tanica dura mezz'ora! E devi
      fartela bastare anche per il
      ritorno!

      Quanto contiene? Cinque galloni,
      approssimativamente 19
      litri.
      Ad 1.3 euro al litro abbiamo 24.7 euro a carico.

      Ma complimenti. Se ne vedo passare uno che non
      sia chiaramente della Croce rossa lo
      abbatto.Hai la minima idea di quanto consumi un camion? E un elicottero? Un piccolo aereo? Sai che un pescatore per poter fare la sua giornata di pesca arriva a spendere per una paranza anche 700 euro di gasolio?
      • Valeren scrive:
        Re: Alla faccia del risparmio energetico
        Si, ma muove un'intera nave di acciaio carica di persone, materiali e pesci per una nottata! Spostando acqua, mica aria!Qui parliamo di 20 litri per 50 Km, significa 1 litro ogni 2.5 Km per trasportare il peso di una sola persona.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Alla faccia del risparmio energetico
          - Scritto da: Valeren
          Si, ma muove un'intera nave di acciaio carica di
          persone, materiali e pesci per una nottata!
          Spostando acqua, mica
          aria!
          Qui parliamo di 20 litri per 50 Km, significa 1
          litro ogni 2.5 Km per trasportare il peso di una
          sola
          persona.Che vuoi che sia per uno che spende i 75.000 euro!Vuoi mettere cheXXXXXta in città? basta avere un tetto libero per decolli e atterraggi e le code sono un ricordo.... certo nelle giornate ventose...
        • OldDog scrive:
          Re: Alla faccia del risparmio energetico
          - Scritto da: Valeren
          Si, ma muove un'intera nave di acciaio carica di
          persone, materiali e pesci per una nottata!
          Spostando acqua, mica
          aria!
          Qui parliamo di 20 litri per 50 Km, significa 1
          litro ogni 2.5 Km per trasportare il peso di una
          sola persona.Conta il consumo energetico per kg di carico utile trasportato, e soprattutto dove: la nave è solo un contenitore e la resistenza dell'aria non è ciò che consuma energia nel velivolo, visto che si sostenta con la spinta motore e non grazie alla portanza di una superficie alare.La nave è limitata nei luoghi raggiungibili, un velivolo a decollo e atterraggio verticali molto meno.D'accordo con te che è idiota l'idea di farne un mezzo di trasporto individuale diffuso come biciclette, moto o auto!
    • Funz scrive:
      Re: Alla faccia del risparmio energetico
      - Scritto da: ValerenSono un fanatico del risparmio energetico e delle energie rinnovabili.Però questa è unaXXXXXta pazzesca, ne voglio uno :pMagari quando inventeranno i motori ad impulso e gli ammortizzatori inerziali ne avremo uno a testa e senza emissioni :D
      • gips scrive:
        Re: Alla faccia del risparmio energetico
        vedo che mi capisci!comincio a risparmiare... poi vi posto i filmati di me che decollo in verticale, atterro, e passo in statale a 100m di altezza saltando ogni fila... e sputo sul tetto dell'auto del mio collega in coda, per sfregio! uhauahuahhua
        • gnagnolo scrive:
          Re: Alla faccia del risparmio energetico
          sì, ma prima ti schianti contro un pirillone che vola col modello griffato, mentre si spara musica con l'aipod a tutto volume e si prende il sole mentre svolazza
    • OldDog scrive:
      Re: Alla faccia del risparmio energetico
      - Scritto da: Valeren
      Wow, una tanica dura mezz'ora!
      Quanto contiene? Cinque galloni,
      approssimativamente 19
      litri.
      Ad 1.3 euro al litro abbiamo 24.7 euro a carico.Non è che puoi fare miracoli: è pur sempre un ultraleggero che si sostiene con la spinta del motore, sollevando oltre alla sua struttura circa 140Kg di passeggero + bagaglio. Tra parentesi, oltre a vincoli di carico sollevabile, credo che la capienza del serbatoio sia uno dei limiti imposti dall'omologazione come ultraleggero.Volare non è un'operazione a bassa energia, almeno non con un mezzo più pesante dell'aria: quanto suggerisce la fisica del film "Up" non conta, perché fuorviante da un punto di vista di spinte di sostentamento e pesi in gioco ;)
    • Biblio scrive:
      Re: Alla faccia del risparmio energetico
      Scusa posso essere anche d'accordo con te ma qui stiamo parlando del FUTURO, di quello che tutti abbiamo sognato da bambini! Uscire di casa e VOLARE!Ok il discorso ecologico ma non facciamolo diventare una malattia che non ci permetta di vedere cmq il progresso, anche se non è il termine più adatto.e te lo dice uno che differenzia e pesa la spazzatura!!!! :)
    • Obelix scrive:
      Re: Alla faccia del risparmio energetico
      - Scritto da: Valeren
      Facciamo due conti: velocità 100 Km/h, autonomia
      50 Km... Wow, una tanica dura mezz'ora! E devi
      fartela bastare anche per il
      ritorno!hai prsente quanto consuma un Jet?? tanto per fartelo notare uno dei nostri 'vecchi' F104 si ciucciava 3 lt/sec...
    • Giobbi scrive:
      Re: Alla faccia del risparmio energetico
      Quello che mi sa che sarà un assurdo, sono i consumi di 'sto coso: parlando di aviazione, un motore da 100 hp consuma 20 litri l'ora; uno da 180 hp ne consuma 45/50. Se 'sto accidenti ha due motori da 200 HP, significa che consuma... 100,150 litri l'ora???Non so come potrebbe consumare meno di così. All'anima della tanica!
Chiudi i commenti