USA, sicurezza nazionale minacciata dall'IT

Database troppo complicati da usare e sistemi di sicurezza troppo insicuri. Il Congresso stigmatizza gli sprechi, e una riforma dell'intero dipartimento antiterrorismo a stelle e strisce è imminente

Roma – Che la burocrazia del Departement of Homeland Security stia infine portando al collasso l’intera infrastruttura tecnologica del controterrorismo americano ? A giudicare dalle ultime notizie che provengono dagli States parrebbe proprio di si: gli hacker abusano indisturbati delle linee federali per chiamare in Medio Oriente, mentre il Congresso apprende che il database centralizzato dei terroristi (o presunti tali) è oramai in via di capitolazione.

Gli USA vogliono fortemente l’estradizione del super-cracker del Pentagono Gary McKinnon, ma nel frattempo non fanno che collezionare battute d’arresto sul fronte della sicurezza IT: dopo la clamorosa chiusura del progetto ADVISE , l’ultima disavventura del DHS si chiama Federal Emergency Management Agency (FEMA), la struttura all’interno della quale un hacker è riuscito a introdursi e a sfruttare, indisturbato, una casella vocale per un intero week-end per fare più 400 chiamate verso paesi “caldi” quali Afghanistan, Arabia Saudita, India e Yemen.

FEMA gestisce per DHS la rete Private Branch Exchange , largamente utilizzata da migliaia di società e agenzie governative, che tuttavia parrebbe essere meno perfezionata di versioni successive già disponibili. La rete aveva un problema ben noto agli ufficiali della sicurezza USA, ma nonostante questo era ancora impiegata per le comunicazioni.

L’hacking, ha sostenuto il consulente John Jackson, è stato del genere decisamente “vecchio stile”, addirittura in voga già 10 o 15 anni fa . L’imbarazzo di FEMA e quindi del DHS aumenta poi in considerazione del fatto che la breccia non è stata scoperta dai responsabili della sicurezza, quanto dal provider di telefonia Sprint che si è accorto del fatto che, con una fattura di 12mila dollari su una singola utenza, qualcosa proprio non andava.

Ma i problemi per il moloch burocratico della super-agenzia della sicurezza nazionale USA non finiscono certo con un “semplice” hacker che si fa beffe di password e credenziali di accesso: guai grossi, anzi enormi arrivano direttamente dalle informative del Congresso di Capitol Hill, che parlano di milioni di dollari pagati dai contribuenti americani finiti nel vuoto senza fondo del database Terrorist Identities Datamart Environment (TIDE), alla base del lavoro di intelligence di 16 agenzie governative (incluse CIA ed FBI) e contenente più di 500mila diversi nominativi.

TIDE, che costa ai cittadini USA 500 milioni di dollari, non è stato costruito come un capolavoro sin dalle fondamenta, dice una indagine del Congresso : le ricerche nel database vanno eseguite attraverso query SQL piuttosto che con semplici richieste testuali come si fa con i popolari motori di ricerca sul web, e decine di migliaia di richieste di informazioni on-line provenienti dalla CIA sarebbero andate perdute o processate in maniera non corretta.

Non bastasse questo, il progetto conosciuto come Railhead , che dovrebbe migliorare le attuali caratteristiche di TIDE e che è stato l’oggetto principale dell’indagine del parlamento statunitense, ha ulteriormente ridotto l’utilità del database on-line inibendone l’accesso a molte delle organizzazioni (siano esse governative o private) che ne usufruiscono.

Raihead è dannoso, in ritardo sulla tabella di marcia ed è anche enormemente costoso: “È possibile che siano stati sprecati migliaia di milioni di dollari – scrive Brad Miller, presidente della commissione che si è occupata della vicenda – La tabella di marcia è slittata, gli impegni dei contraenti sono stati sospesi”. Il risultato di tutto questo, dice Miller, è che “il sistema IT attualmente usato per identificare i terroristi è stato azzoppato da insufficienze tecniche e un nuovo sistema in via di installazione lascerà il nostro paese ancora più vulnerabile di quanto faccia quello già fallato ora in funzione”. Una vicenda che non mancherà di finire sul tavolo del prossimo Presidente degli Stati Uniti d’America.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Manuela Albino scrive:
    Una opportunità di prestito per tutti !!
    Il prestito tra particolare è una grande necessità di fornire assistenza a un numero di persone in condizioni inadeguate.Dobbiamo approfittare di questo per rispondere ad alcune delle nostre difficoltà; Che si tratti di un acquisto immobiliare, per una vettura, per comprare moto, per creare una società, o qualsiasi altra necessità personali.Che si tratti di affari personali, più preoccupazioni per voi. Vi offriamo prestiti personali da 3000 a 70 milioni, con un tasso cedolare del 3%, indipendentemente dalla quantità.Il nostro obiettivo è quello di aiutare tutte le persone in difficoltà.Quindi, se siete nel bisogno può essere, è sufficiente inviare la richiestaBasta scrivere al seguente indirizzo.E-mail: albinomanuela58@gmail.comE-mail: albinomanuela58@gmail.comil caloroso benvenuto soddisfazione garantita!Grazie per aver provato!
  • a a scrive:
    acXXXXX a piratebay
    E' possibile anche accedere direttamente a PIRATEBAY utilizzando questo redirect che fa uso del proxy anonymouse per aggirare il blocco DNS e IP:http://thepiratebay.freewebhostx.com
  • chirosca ionut scrive:
    filme
    filme
  • dreaddolo scrive:
    usate opendns
    http://it.wikipedia.org/wiki/OpenDNS
  • HCK scrive:
    Re: Come godo.......
    Troll dell' anno
  • Pierino23 scrive:
    logica abberrante
    C'è' gente qui che dice non serve a nulla oscurare un sito (DNS o meno), tanto -thepiratesbay or not- chi copia copia e chi già compra DVD in regola lo farebbe lo stesso.Allora facciamo un paragone:non persequiamo i ricettatori di auto, gioielli o di merce rubata in genere, tanto chi ruba lo farà lo stesso e chi ha i soldi continuerà a comprare regolarmente in negozioBha!C'è chi vede la realtà come gli fa comodo, la coerenza è una proprietà rara a quanto parePF-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 settembre 2008 13.28-----------------------------------------------------------
    • pinco pallino scrive:
      Re: logica abberrante
      - Scritto da: Pierino23
      C'è' gente qui che dice non serve a nulla
      oscurare un sito (DNS o meno), tanto
      -thepiratesbay or not- chi copia copia e chi già
      compra DVD in regola lo farebbe lo
      stesso.

      Allora facciamo un paragone:

      non persequiamo i ricettatori di auto, gioielli o
      di merce rubata in genere, tanto chi ruba lo farà
      lo stesso e chi ha i soldi continuerà a comprare
      regolarmente in
      negozio

      Bha!
      C'è chi vede la realtà come gli fa comodo, la
      coerenza è una proprietà rara a quanto
      pareConfondi la realtà fisica con l'informazione.La copia di una informazione è esattamente l'informazione originale. La copia di un informazione non rimuove l'informazione originale.Nella realtà, il furto rimuove l'oggetto originale e la copia di un originale non è l'oggetto orignale ma una cosa diversa che tende a trarre in inganno il compratore.La copia di un oggetto fisico in altre parole, ha un compratore per forza, quella di una informazione può non averla, dato che non è stato utilizzato materiale fisico per produrla.
      • Pierino23 scrive:
        Re: logica abberrante
        E' una posizione ed un ragionamento di comodo che nasconde un fatto palere: copiare è rubare. Il fatto che la copia sia perfetta non autorizza il suo "furto" e non ne diminuisce la gravità, perchè è di questo che si tratta. Allora se si preferisce facciamo l'esempio di una "idea", copiarla è facilissimo, rubarla ancora più facile: indi per il tuo ragionamento rubarla sarebbe lecito o per lo meno non grave.Vi sono delle opere d'ingegno che sono duplicabili, ma va sempre protetto il diritto di chi l'ha prodotta, ci campa probabilmente (chi più chi meno).Vedi i libri o la musica o il software: per i film ci si fa meno problemi perché si soldi che girano sono moltissimo e lontani dalla nostra quodidianità, ci pare di non fare un grosso danno a Spielberg o Harrin Ford copiando i loro film, ma è quello che succede.Come sistemare la cosa è un argomento difficile e non ho soluzioni definitive, ma certamente non appooggio i siti come the pirates bay. Ma poi, si definiscono dei pirati che certamente non erano dei benefattori, mi pare palese che siano per scelta della parte della illegalità.
  • Mimmus scrive:
    Da me funziona
    Uso uollegamento aziendale con provider che non ha mai bloccato neanche i vari siti casinò/scommesse inclusi nel provvedimento dei Monopoli di Stato. Complimenti!
  • titti la stripper scrive:
    uno sprone a mettere su opendns
    mi ero impigrito e dopo la storia di telecoz che ti mandava nelle sue finestre di search non avevo cambiato i dns.ora l'ho fatto.la necessità ... eh :)
  • Bruno Santeramo scrive:
    Re: Come godo.......
    mi hai fatto ridere di gustoforse sei il solito bastian contrario che parla così per sollevare una discusisone vivaceoppure sei convinto di quello che dici...grazie a te ho avuto un momento di buon umore (e te ne sono grato) mentre qullo che dici tu verrà smentito dalla storia (l'evoluzionismo darwiniano mi infonde molta fiducia)
  • fred scrive:
    Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
    Attenti al trio Carlucci (vedi anche legge Urbani), Barbareschi e Bondi, sara' probabalmente inserita in una proposta di legge riguardante cinema e spettacolo che vedremo a breve.Ci sara' anche la richiesta di inasprire le pene, pobabilmente ci saranno multe a 4 zeri per chi viola il diritto d'autore via p2p.
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
      che mi risulti, nessuno in italia e' stato ancora condannato per aver scaricato/condiviso file senza scopo di lucro sul p2pho qualche dubbio che il primo che lo fara' avra' grandi ritorni come consensi...basta andare a leggere i commenti che sono arrivati a barbareschi per la sua ultima sparata contro youtubehttp://www.youtube.com/watch?v=hedoKIIQzaEsi contano piu' di 1300 INSULTI...
      • anonimo scrive:
        Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
        - Scritto da: Antonio Macchi
        che mi risulti, nessuno in italia e' stato ancora
        condannato per aver scaricato/condiviso file
        senza scopo di lucro sul
        p2pNon c'è bisogno di condannare, si fa prima con le multe:http://punto-informatico.it/2102661/PI/News/milano-beccati-uploader-p2p-multe-galattiche.aspx
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
          ci vanno giu' pesante...ma anche noi non scherziamo...io sono ormai anni che non compero piu' ne un CD ne un DVDe' diventata per me quasi una questione di principio...e come me sono tanti...mi sa che alla fine moriranno loro...
          • Goffredo Lappeso scrive:
            Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
            - Scritto da: Antonio Macchi
            io sono ormai anni che non compero piu' ne un CD
            ne un
            DVD
            e' diventata per me quasi una questione di
            principio...
            e come me sono tanti...Io idem. Ti dirò, non compro più manco i CD o DVD vergini, ma non perchè uso Daemon Tools, perchè non c'è molto per cui vale la pena di togliere le ragnatele al masterizzatore. I programmi che compro li tengo su una penna USB.
            mi sa che alla fine moriranno loro...Ma no, ci sarà sempre qualcuno che andrà al cinema per vedere vacanze di Natale e osservare il reparto di geriatria in azione. Loro fanno parte della "cultura" italiana di cui si è parlato nei giorni scorsi.C'è da esserne fieri.
        • fred scrive:
          Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
          Sono passati 10 mesi e no nse ne sa nulla; che finisca anche questa nella solita bolla?
          • anonimo scrive:
            Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
            - Scritto da: fred
            Sono passati 10 mesi e no nse ne sa nulla; che
            finisca anche questa nella solita
            bolla?Daniele Minotti lo saprà visto che è il loro avvocato. Cmq in Italia 10 mesi servono solo per spostare un fascicolo da un angolo all'altro del tavolo.
      • pippo75 scrive:
        Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre

        basta andare a leggere i commenti che sono
        arrivati a barbareschi per la sua ultima sparata
        contro
        youtube


        http://www.youtube.com/watch?v=hedoKIIQzaE
        Ho sentito il discorso di Barby.Quanti di voi sarebbero disposti a condividere con altri ( gratuitamente ) parte del proprio lavoro ( ottenuto con spese )?Bello condividere, ma quanti di voi condividono con altri il proprio lavoro?Qualche tempo fa sentivo uno che proponeva di vietare l'elemosina fatta con i soldi degli altri.Per quanto riguarda le norme, perchè bisogna crearne nuove? Quelle esistenti cosa dicono? Perchè non bastano?Leggo molti commenti che dicono che i contenuti di medisaet siano penosi, non credo proprio, anzi penso che ci siano contenuti veramente validi ( che senso avrebbe pubblicare filmati scadenti )Poi i gusti sono personali, a uno piace all'altro no.
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre

          Quanti di voi sarebbero disposti a condividere
          con altri ( gratuitamente ) parte del proprio
          lavoro ( ottenuto con spese
          )?
          Bello condividere, ma quanti di voi condividono
          con altri il proprio
          lavoro?credo dipenda dal livello di intelligenza delle personeci sono un sacco di programmatori che hanno condiviso una MONTAGNA di lavoro con gli altri... ci sono una infinita' di libri che son stati tradotti, o copiati, o scansiti pagina per pagina, o letti con un microfono per poter creare degli audio-libric'e' un sacco di gente che e' molto felice nel poter condividere il proprio lavoro con gli altrie se non riesci a vedere questo, significa due coseuna e' che sei troppo stupido e non ti rendi conto delle realta' che ti circondanodue che sei troppo stupido e pensi solo a te stesso, e ti sembra impossibile che possa esistere il piacere di aiutare gli altri
          Leggo molti commenti che dicono che i contenuti
          di medisaet siano penosi, non credo proprio, anzi
          penso che ci siano contenuti veramente validi (ecco appunto... spero che la gente come te sia in via d'estinzione.
          • pippo75 scrive:
            Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre

            ci sono un sacco di programmatori che hanno
            condiviso una MONTAGNA di lavoro con gli altri...bene, chi è d'accordo lo faccia, nessuno nega loro questo permesso.

            c'e' un sacco di gente che e' molto felice nel
            poter condividere il proprio lavoro con gli
            altri

            e se non riesci a vedere questo, significa due
            cose
            una e' che sei troppo stupido e non ti rendi
            conto delle realta' che ti circondano
            due che sei troppo stupido e pensi solo a teil fatto che c'è gente che da disponibile il proprio lavoro, non significa che tutto devono farlo anche contro la loro voglia.Io sarò stupido, asino, somaro e quello che vuoi.Ma non sono in malafede.
            stesso, e ti sembra impossibile che possa
            esistere il piacere di aiutare gli
            altriCopiando Photoshop?

            Leggo molti commenti che dicono che i contenuti

            di medisaet siano penosi, non credo proprio,
            anzi

            penso che ci siano contenuti veramente validi (


            ecco appunto... spero che la gente come te sia in
            via d'estinzione.Non ti piace chi la pensa in modo diverso da te?Ti fa paura che qualcuno riesca a vedere oltre a quello che vedi tu?Non dico di avere sempre ragione, ma non dico neanche di avere sempre torto e non ho interesse che quelli che la pensano in modo diverso da me si estinguano.
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre

            bene, chi è d'accordo lo faccia, nessuno nega
            loro questo
            permesso.hei hei hei... non barare con me...nel post precedente dicevi chiaramente che non credevi possibile che qualcuno potesse condividere gratis il suo lavoro...ora hai un'opinione diversa?un po' strano che tu abbia scoperto l'esistenza del 'lato oscuro' proprio oggi, su punto-informatico, ma ok... mi fa piacere
          • pippo75 scrive:
            Re: Allegria, 3strike di Sarko' a Settemebre
            - Scritto da: Antonio Macchi

            bene, chi è d'accordo lo faccia, nessuno nega

            loro questo

            permesso.


            hei hei hei... non barare con me...
            nel post precedente dicevi chiaramente che non
            credevi possibile che qualcuno potesse
            condividere gratis il suo lavoro...mi copi-incolli la frase dove lo scrivo?
  • Voyager scrive:
    Altri guai per Pirate Bay
    Ora la baia è accusata di "distribuire" materiale video riguardante le olimpiadi. Gli accusatori (lo stato Cinese) sostengono che la baia getta discredito e una cattiva reputazione sulla Svezia.http://blog.brokep.com/2008/08/19/fioc-you/Siamo sull'orlo della follia, o forse ci siamo già dentro. Aldilà delle solite e annose discussioni riguardo ai link torrent che la baia pubblica, in questo caso non vedo proprio cosa ci sia di male se le persone pubblicano registrazioni di prove sportive già avvenute e archiviate.
    • anonimo scrive:
      Re: Altri guai per Pirate Bay
      - Scritto da: Voyager
      in questo caso non vedo proprio cosa ci
      sia di male se le persone pubblicano
      registrazioni di prove sportive già avvenute e
      archiviate.Non lo vedi perché non capisci o non vuoi capire che c'è tutta un'economia dietro la vendita dei diritti di questi eventi, sia in diretta che non.
      • Voyager scrive:
        Re: Altri guai per Pirate Bay
        - Scritto da: anonimo
        Non lo vedi perché non capisci o non vuoi capire
        che c'è tutta un'economia dietro la vendita dei
        diritti di questi eventi, sia in diretta che
        non.Capisco benissimo l'introito che ci può essere nell'immediatezza dell'evento. Un pò meno quando si pubblicano eventi registrati dal proprio televisore. Del resto in quelle prove vengono mostrati anche loghi di sponsor che altrimenti non potrebbero essere visti da chi non ha la possibilità di seguire questi eventi. In un certo senso la pubblicità viene veicolata lo stesso e la Cina dovrebbe essere orgogliosa di mostrare la grandiosità delle proprie strutture. Come si dice, i coccodrilli non sono mai sazi. Bhà, ad ogni modo ho solo riportato la notizia ed espresso la mia opinione completamente asettica, in quanto non sono cosi fanatico da registrare o scaricare da internet un evento sportivo.Saluti.
        • Zaphkiel scrive:
          Re: Altri guai per Pirate Bay
          Ma se pure si configura un qualche reato di qualche tipo, non si capisce cosa diavolo c'entri un *motore di ricerca*. Il motore di ricerca non mette online "file proibiti", non distribuisce "file proibiti", non ha neppure un bit del contenuto di questi "file proibiti".Se ci sono contenuti illegali, non sono certo DENTRO the pirate bay, si trovano in giro per la rete (messi da qualcuno che ovviamente è responsabile solo di ciò che ha messo lui e non di tutta l'illegalità che c'è nel mondo) e sono semplicemente indicizzati. Indicizzati in quanto file con estensione .torrent, non in quanto "file proibiti".Molti sono tratti in inganno dal nome "suggestivo" di T.P.B., che è semplicemente una provocazione. TPB è *solo* un motore di ricerca. L'ordinanza di chiuderlo è semplicemente illegale e frutto di profonda ignoranza delle tecniche di funzionamento di internet da parte del magistrato.
          • ms funboy scrive:
            Re: Altri guai per Pirate Bay
            ripeto ripetol'italia e' il paese delle banane...perdono tempo perseguendo problemi inutili...ricordo che il sig Silvioha appena fatto una legge in cui lui puo' fare qualunque cosaanche ammazzare tanto e' immune alla leggee poi si parla di diritti d'autore...tutti soldi che perde quel culattone di Dalla..sicuramente non gli artisti
          • marto tortio scrive:
            Re: Altri guai per Pirate Bay
            scusa sicuramente mi sono perso qualcosa,ma ignoro del tutto il motivo per cui molti dicono che i diritti d'autore se li mette in tasta Lucio Dalla... poteste illuminarmi per favore??
          • Report scrive:
            Re: Altri guai per Pirate Bay
            - Scritto da: marto tortio
            scusa sicuramente mi sono perso qualcosa,ma
            ignoro del tutto il motivo per cui molti dicono
            che i diritti d'autore se li mette in tasta Lucio
            Dalla... poteste illuminarmi per
            favore??http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%5E90082,00.html
          • XYZ scrive:
            Re: Altri guai per Pirate Bay
            - Scritto da: Zaphkiel
            L'ordinanza di chiuderlo è semplicemente illegale
            e frutto di profonda ignoranza delle tecniche di
            funzionamento di internet da parte del
            magistrato.L'ordinanza di bloccaggio del routing vs la baia è ASSOLUTAMENTE illegale.Ma è sbagliato pensare che sia frutto di Ignoranza, anzi è frutto di un'estrema furbizia, una furbizia, che si appoggia in maniera molto stretta all' "ideale comune" che l'internettiano medio ha nei confronti della "pirateria"..E così, un esplicita forma di censura (come questa) riesce a passare(grazie alla "massmedificazione" voluta e puntuale dell' opinione pubblica) come una cosa "dubbia"..Chiunque di voi si starà chiedendo:- E' realmente giusto rendere fruibile un servizio che permetta all'utenza di condividere liberamente files, che POTREBBERO (nel caso in cui chi condivide non possedesse le "license") violare la legge?Provate invece a chiedervi:- E' realmente giusto, in tempi un artista ha i mezzi e i modi di autoprodursi (e volendo) autodistribuirsi, quindi, autotutelarsi. Che un istituzione come la s.i.a.e., una legge come quella italiana (e occidentale in generale), e un industria come quella discografica.. Possano decidere a "PROPRIO PRO" di mantenere in piedi un sistema obsoleto, millantando falsi ideali e false necessità (la tutela dell'artista, che in realtà viene penalizzato con stupide costrizioni al "pagamento"), e facendo apparire, come illegale e non giusto, tutto il mondo del p2p.. Ragioniamoci bene, il p2p potrebbe diventare con estrema facilità (se già non lo è) la più grande distribuzione di CONOSCENZA esistente al mondo.Adesso non è per lanciare delle ombre "paranoiche"...Ma se ci pensiamo bene è facile leggere "tra le righe" di queste vicende.. Saremo sempre dei succosi limoni da spremere fino all'osso.Finche lo permetteremo.E a quanto pare, più passa il tempo, più accettare o meno questa condizione diventa una scelta obbligata.Io la mia scelta l'ho fatta :)
    • fred scrive:
      Re: Altri guai per Pirate Bay
      Con la storia del segno di lutto negato il Cio non e' che ci abbia fatto una bella figura..le olimpiadi in generale non ne escono bene, dubito che possano valere molto queste rischieste, e poi si tratta di materiale trasmesso in diretta tv in tutto il mondo con i diritti di trasmettere pagati dalle tv,
  • Max Rad scrive:
    Tanto i soldi per comprare i cd e dvd ..
    .. non li abbiamo lo stesso!!!!Non è che oscurando i siti otterranno l'aumento delle vendite, quindi sarà inutile. Chi i soldi li ha, già compra in negozio....o no?
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Tanto i soldi per comprare i cd e dvd ..
      ... per comperare in negozio tutto quello che ho scaricato???dovrei essere milionario.(milionario... e coglione, s'intende...)
    • anonimo scrive:
      Re: Tanto i soldi per comprare i cd e dvd ..
      - Scritto da: Max Rad
      .. non li abbiamo lo stesso!!!!
      Non è che oscurando i siti otterranno l'aumento
      delle vendite, quindi sarà inutile. Chi i soldi
      li ha, già compra in negozio....o
      no?Ah sì? Dicevano lo stesso quelli con le tesserine pirata per il satellite. Poi appena SKY li ha fottuti di colpo questi "proletari" hanno iniziato ad abbonarsi in massa.
    • ROSA ROSSI scrive:
      Re: Tanto i soldi per comprare i cd e dvd ..
      no ...anche chi ha chi ha i soldi "VERI" va a scrocco ....conosco un dentista ...che ha la collezione di macchine tra cui 2 ferrari ....una villa da sogno ...e anche lui va a scrocco....non compra ,non noleggia .. semplicemente scarica a gratis ... dimmi tu che bisogno ne ha,lui di scaricare ??????
  • HCK scrive:
    Tele2 ce l' ha ancora in chiaro
    Come da titolo.
  • gnulinux86 scrive:
    Non fatevi prendere in giro.
    L'oscuramento totale di un sito internet è impossibile, dovrebbero chiuderlo per renderlo inaccessibile, ci sono una miriade di modi per superare la censura, è una partita persa in partenza.Volete accedere a PirateBay?http://www.hydme.com/cgiproxy/nph-proxy.pl/000000A/http/labaia.orgcopiate questo link nell url del vostro browser e poi premete invio.oppure cliccateci su.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 agosto 2008 18.07-----------------------------------------------------------
    • fred scrive:
      Re: Non fatevi prendere in giro.
      Sulla stanza internazionale facendo una semplice ricerca "the pirate bay" le prime notizie che saltano all'occhio e' l'incremento di traffico proveniente dall'italia.http://news.google.it/news?ned=uk&q=pirate+bay+traffic
      • Antonio Macchi scrive:
        Re: Non fatevi prendere in giro.
        http://www.youtube.com/watch?v=B_q0fxmKEZM
        • fred scrive:
          Re: Non fatevi prendere in giro.
          Mitica, me la ricordavo da bambino questa quanti anni sono passati........Se vengono consolidate le regole del copyright come pretendono in pochi anni sara' impossibile persino vedere siglette come queste.
    • UberUnder scrive:
      Re: Non fatevi prendere in giro.
      Si ma se poi uTorrent non mi si connette me l'attacco "li" la possibilità di connettermi al sito.
      • krane scrive:
        Re: Non fatevi prendere in giro.
        - Scritto da: UberUnder
        Si ma se poi uTorrent non mi si connette me
        l'attacco "li" la possibilità di connettermi al
        sito.E perche' non dovrebbe ???
    • ... scrive:
      Re: Non fatevi prendere in giro.
      I proxy non sono l'unica soluzione, ci sono anche i DNS.. ;)
  • Piratekill scrive:
    Hanno fatto benone
    Hanno fatto benone, come sapete e' una vergogna usare i torrent e tanti altri mezz) per non comperare copie legali di film, musica ecc. ecc.Ma vi rendete conto che questa povera gente rischia di restare sul lastrico come ci raccontano spesso, ovvero che mandiamo in malora tutta l'industria discografica e tante povere famiglie? Ma come avete il vostro stipendione da 800 euro al mese, da 1000 o da 1200 e dovete comperare da mangiare, pagare l'affitto, vestiti bollette ecc. ecc. Insomma state benone e fate patire i poveri performer del mondo dello spettacolo, guardate un po' in che catapecchie devono vivere grazie ai vostri furtihttp://www.mtv.com/ontv/dyn/cribs/photos.jhtmlVergognatevi o, meglio, ravvedetevi, basta con la roba piratata, ma anche soldi per le magliette, concerti, film e tutto quello che ruota intorno a sta' gente anche fossero solo in televisione cosi' vi togliete il viziaccio della musica o comunque delle opere "intellettuali" in genere e non avrete la tentazione di accumularne a sbafo con i nefasti effetti che tutti sappiamo sui redditi di questi poveracci, certo non guadagnerebbero piu' un centesimo ma forse si accorgerebbero che devono cambiare lavoro e potersi permettere i vostri agi anziche' cullarsi nell'illusione che qualcuno sia cosi' onesto da pagare per il loro lavoro. Fischiettate piuttosto se vi piace la musica, andate a farvi una passeggiata insomma sfuggite alla tentazione, del resto l'umanita' per secoli e secoli manco sapeva cosa fosse il copyright ed e' andata avanti lo stessohttp://it.wikipedia.org/wiki/Copyright
    • Jack scrive:
      Re: Hanno fatto benone
      - Scritto da: Piratekill
      Hanno fatto benone, come sapete e' una vergogna
      usare i torrent e tanti altri mezz) per non
      comperare copie legali di film, musica ecc.
      ecc.

      Ma vi rendete conto che questa povera gente
      rischia di restare sul lastrico come ci
      raccontano spesso, ovvero che mandiamo in malora
      tutta l'industria discografica e tante povere
      famiglie? Ma come avete il vostro stipendione da
      800 euro al mese, da 1000 o da 1200 e dovete
      comperare da mangiare, pagare l'affitto, vestiti
      bollette ecc. ecc. Insomma state benone e fate
      patire i poveri performer del mondo dello
      spettacolo, guardate un po' in che catapecchie
      devono vivere grazie ai vostri
      furti

      http://www.mtv.com/ontv/dyn/cribs/photos.jhtml

      Vergognatevi o, meglio, ravvedetevi, basta con la
      roba piratata, ma anche soldi per le magliette,
      concerti, film e tutto quello che ruota intorno a
      sta' gente anche fossero solo in televisione
      cosi' vi togliete il viziaccio della musica o
      comunque delle opere "intellettuali" in genere e
      non avrete la tentazione di accumularne a sbafo
      con i nefasti effetti che tutti sappiamo sui
      redditi di questi poveracci, certo non
      guadagnerebbero piu' un centesimo ma forse si
      accorgerebbero che devono cambiare lavoro e
      potersi permettere i vostri agi anziche' cullarsi
      nell'illusione che qualcuno sia cosi' onesto da
      pagare per il loro lavoro. Fischiettate piuttosto
      se vi piace la musica, andate a farvi una
      passeggiata insomma sfuggite alla tentazione, del
      resto l'umanita' per secoli e secoli manco sapeva
      cosa fosse il copyright ed e' andata avanti lo
      stesso

      http://it.wikipedia.org/wiki/CopyrightRagionamento del caxxo proprio!!!!
      • August Moon scrive:
        Re: Hanno fatto benone
        -

        Ragionamento del caxxo proprio!!!!Torna a fare la danza della pioggia,tu! Capace che con gli acquazzoni estivi, qualcuno in videoteca ti ci torna
        • titti la stripper scrive:
          Re: Hanno fatto benone
          - Scritto da: August Moon
          -



          Ragionamento del caxxo proprio!!!!

          Torna a fare la danza della pioggia,tu! Capace
          che con gli acquazzoni estivi, qualcuno in
          videoteca ti ci
          tornama quale videoteca? quella mia che ha i film masterizzati?
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Hanno fatto benone

      famiglie? Ma come avete il vostro stipendione da
      800 euro al mese, da 1000 o da 1200 e dovete
      comperare da mangiare, pagare l'affitto, vestiti
      bollette ecc. ecc. Insomma state benone e fate
      patire i poveri performer del mondo dello
      spettacolo, guardate un po' in che catapecchie
      devono vivere grazie ai vostri
      furti

      http://www.mtv.com/ontv/dyn/cribs/photos.jhtml
      gia'... poracci... quasi quasi facciamo una colletta?
      • retgwdfgsd scrive:
        Re: Hanno fatto benone
        - Scritto da: Antonio Macchi
        gia'... poracci... quasi quasi facciamo una
        colletta?Sei solo un gran rosicone.
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Hanno fatto benone
          e ci vado fiero!eccheccazzo... la rivoluzione francese l'han fatta per cosa?perche' rosicavano bello!sono le rosicate la benzina per un futuro migliore.
    • Sonocontro scrive:
      Re: Hanno fatto benone
      - Scritto da: Piratekill
      guardate un po' in che catapecchie
      devono vivere grazie ai vostri
      furti

      http://www.mtv.com/ontv/dyn/cribs/photos.jhtmlChe belle figurine! Mi ci posso pulire il culo?
    • Faker scrive:
      Re: Hanno fatto benone
      Fatti una ripassata che è meglio...leggi i post "PIRATARE NON E' REATO", "Definizione di PIRATERIA", "SE COPIARE NON E' ILLEGALE", le risposte mie e di msdead e prima di parlare lascia giudicare a chi conosce la materia...anzi non giudicare proprio!Saluto
      • Faker scrive:
        Re: Hanno fatto benone
        il post precedente mio era per piratekill ma se qualcuno volesse farsi una ripassata sia sulla pirateria ma anche sui rischi veri e più pericolosi dell'uso dell'oscuramento faccia pure...
    • 01234 scrive:
      Re: Hanno fatto benone
      l'autore non so se confermerà, ma a me pare proprio che fosse straironico!!!!!invece ve ce siete buttati a corpo morto....a me ha fatto persino ridere, prima che mi venisse la rabbia per quanto è amara, quest'ironia...
      • anonimo scrive:
        Re: Hanno fatto benone
        - Scritto da: 01234
        l'autore non so se confermerà, ma a me pare
        proprio che fosse
        straironico!!!!!

        invece ve ce siete buttati a corpo morto....
        Poveretti, era talmente palese che quasi ci potevano arrivare anche i no-brain-inside di punto-informatico.
        • fred scrive:
          Re: Hanno fatto benone
          Stavo epr cascarci anch'io dopo aver letto le prime due fras, poi ho letto fino in fondo e ho compreso.
      • Piratekill scrive:
        Re: Hanno fatto benone
        - Scritto da: 01234
        l'autore non so se confermerà, ma a me pare
        proprio che fosse
        straironico!!!!!
        Confermo ovviamente.E la seconda parte era ironica ma non del tutto, mandiamoli affa tutti questi stramilionari che vivono come nababbi e corrono dietro a ragazzini, vecchiette e poracci comuni in genere perche' gli fregano un po' di euro x un cd che, dovendo non avrebbero certamente comperato perche' non hanno il grano o perche' gli piace solo una canzona di tutto l'album. Insomma facciamoci piacere chi pubblica con creative commons e alla malora tutti gli altri. Lo slogan potrebbe essere "Non avrete mai e in nessuna maniera i miei soldi e non vi filo proprio".PS ma certa gente quanti neuroni ha, viste certe risposte, come siamo messi male ...
        • Sonocontro scrive:
          Re: Hanno fatto benone
          - Scritto da: Piratekill
          PS ma certa gente quanti neuroni ha, viste certe
          risposte, come siamo messi male
          ...Io avevo capito da subito, infatti ti ho risposto con la stessa ironia :D
    • ninjaverde scrive:
      Re: Hanno fatto benone
      Se l'industria discografica diminuisse i prezzi dei prodotti si avrebbero " effetti:1) Maggiore vendita2) Pirateria scofitta o ai minimi livelliI bassi costi consentono comunque guadagni: minori al pezzo, ma maggiori sulla quantità. Quindi perdite inesistenti. Ovviamente le case discografiche fanno i loro calcoli sbagliati poichè una copia piratata in meno non è una vendita a caro prezzo in più. Se non la si può piratare si rinuncia comunque all'acquisto poichè i $$ mancano.Secondo effetto: se le copie originali costano poco si acquista l'originale, con il vantaggio di avere un originale integro, di qualità migliore e non si perde un sacco di tempo per scaricare brutte copie anche con un certo rischio legale.Ma le soluzioni semplici non piacciono.
  • lufo88 scrive:
    Legale o meno
    Che sia pirate bay che sia un sito di pedofili che sia un sito dove si predica la bontà non conta.è legale oscurare un intero sito per l'illecito di una parte (grossa o meno) dei suoi utenti?Leggasi: oscurereste un intero giornale per una querela?
    • anonimo scrive:
      Re: Legale o meno
      - Scritto da: lufo88
      Leggasi: oscurereste un intero giornale per una
      querela?Su quel sito il materiale legale è l'eccezione non la regola, quindi non lo puoi paragonare a un giornale.Con questo non dico che il provvedimento sia giusto, però insomma non stiamo a fare paragoni che non stanno in piedi.Cmq leggetevi questa:http://www.lastknight.com/2008/08/17/thepiratebay-password-a-rischio/
      • lufo88 scrive:
        Re: Legale o meno
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: lufo88

        Leggasi: oscurereste un intero giornale per una

        querela?

        Su quel sito il materiale legale è l'eccezione
        non la regola, quindi non lo puoi paragonare a un
        giornale.
        Con questo non dico che il provvedimento sia
        giusto, però insomma non stiamo a fare paragoni
        che non stanno in
        piedi.

        Cmq leggetevi questa:
        http://www.lastknight.com/2008/08/17/thepiratebay-Non c'entra che sia tanto o poco. I responsabili sono gli utenti e solo loro non certo gli admin di TPB.Il paragone al giornale serviva proprio a dividere le due responsabilità (utenti e admin).
    • 0verture scrive:
      Re: Legale o meno
      Un giornale ha un responsabile che controlla direttamente gli articoli, mentre un sito così no, non può averlo.Più che altro c'è da dire che non ho mai visto su piratebay alcun regolamento tipo quello di tntvillage che vietava espressamente di caricare film appena usciti ma piuttosto il voler perseverare nell'assurda pretesa di considerare cultura roba che non lo è e pretenderne il libero ed incondizionato download
      • fred scrive:
        Re: Legale o meno
        non si possono paragonare una testata giornalistica e un motore di ricerca;il paragone va fatto con altri motori di ricerca compreso lo stesso google e i suoi concorrenti.
        • 0verture scrive:
          Re: Legale o meno
          Google ha dimostrato di poter controllare e filtrare i risultati, basta vedere cosa succede in cina
      • lufo88 scrive:
        Re: Legale o meno
        allora sei d'accordo con me :)Se un giornale che ha anche un responsabile e deve averlo non è costretto a chiudere immaginiamoci un sito.Il paragone mi serviva per far capire la differenza tra responsabilità del sito e del singolo utente, si confonde spesso.
    • ManyChoices scrive:
      Re: Legale o meno
      Direi che il problemone e' questohttp://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=7964&numero=999Ovvero non si sono solo limitati a bloccare in qualche maniera accesso ma, a prescindere, una societa' privata sta raccogliendo i dati di chi richiama il sito, e se io avessi cercato un tracker piu' che legittimo perche' devo finire nel loro database?Diciamola tutta, forse in un certo momento c'e' stata un po' di democrazia (governo del popolo) ma adesso siamo ritornati alla sudditanza, contano solo gli interessi delle grandi aziende e i nostri diritti meno di zero, a questo proposito vedetevi anche questohttp://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=7961&numero=999Un po' OT ma rende l'idea di regole "foglie di fico" a tutela di noi cittadini, ma che dico cittadini, sudditi e straregolone (o silenzio assoluto) a favore imprese sempre e a prescindere, colpendo nel mucchio colpevoli e incolpevoli, a prescindere appunto.
      • 0verture scrive:
        Re: Legale o meno
        Non ho proprio idea di dove l'hai mai vista questa democrazia.Si dice che significhi governo del popolo ma alla fine è sempre un'oligarchia di gente che si fa eleggere dal popolo a seguito di determinate promesse e che una volta seduta, fa quello che vuole.
        • ManyChoices scrive:
          Re: Legale o meno
          - Scritto da: 0verture
          Non ho proprio idea di dove l'hai mai vista
          questa
          democrazia.
          Si dice che significhi governo del popolo ma alla
          fine è sempre un'oligarchia di gente che si fa
          eleggere dal popolo a seguito di determinate
          promesse e che una volta seduta, fa quello che
          vuole.OK, OK. La democrazia passa per le forche caudine di un elezione che seleziona un gruppo ristretto di persone, come dici tu in fondo in fondo un'oligarchia. Ma ce ne passa. Intendo: qualche volta, storicamente, l'attenzione per gli interessi degli elettori e' stata piu' alta che oggi. Tanto per dirtene una certe norme di riforma agraria del dopoguerra, la stessa costituzione e via dicendo, si possono fare molti esempi. Certo in ogni tempo ci sono state storture, interessi unicamente personali e via dicendo ma e' una questione di proporzioni (interesse pubblico elettori/interesse privato eletti), nel momento storico attuale questa proporzione e' spaventosa e oltre ogni decenza.Poi potremmo pure dire che in altre realtà, il mondo greco nel passato o pure in Svizzera ancora oggi si hanno forme di democrazia diretta, ovvero assemblee formate dai capifamiglia che votano e deliberano su argomenti attuali. Noi per esempio abbiamo il referendum come forma diretta (ancorche' limitata per materie e per oggetto, mai per approvare un testo di legge complesso ma solo abrogativo di una esistente).Detto questo non e' una forma perfetta, solo la meno peggiore di tutte le forme di governo che si conosca.
        • anonimo scrive:
          Re: Legale o meno
          - Scritto da: 0verture
          Non ho proprio idea di dove l'hai mai vista
          questa
          democrazia.
          Si dice che significhi governo del popolo ma alla
          fine è sempre un'oligarchia di gente che si fa
          eleggere dal popolo a seguito di determinate
          promesse e che una volta seduta, fa quello che
          vuole.http://img293.imageshack.us/my.php?image=1207941542vyzsqtlyd4.jpg
          • 0verture scrive:
            Re: Legale o meno
            Dovrebbero staccarlo dal muro ed appenderlo in qualche museo. Sacrosanta verità
  • emmeesse scrive:
    QUESTO PERO' E' TROPPO
    "Se vi dicessi che in questo momento i discografici potrebbero, ad oggi, aver manipolato il sito per loggarsi potenzialmente a vostro nome? E per vedere i vostri Torrent condivisi? E postare a vostro nome?" (Matteo Flora)http://www.lastknight.com/2008/08/17/thepiratebay-password-a-rischio/Una segnalazione inviata al Garante per i dati personali sul caso piratebayhttp://www.alcei.it/index.php/archives/129
    • 0verture scrive:
      Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
      Chi sei te per dire che "QUESTO E' TROPPO" ? Il nano ? Il mortadella ? Un personaggio delle favole/salume a scelta che orbita nella corte di uno dei due soggetti sopra elencati ?Nonostante una recente legge sta pure certo che se intercettano te, nessuno si scandalizza anzi si supporrà con assoluta leggerezza che se orbitavi da quelle parti era perchè sei un innominabile fdp con manie pedofile ed anarco-insurrezionaliste.
      • Antonio Macchi scrive:
        Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
        eccola qua, la solita mentalita' fascista per cui la gente non conta un cazzo, e l'unico che conta e' il nano, o chi per lui siede nella sedia piu' alta...
        • 0verture scrive:
          Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
          Non ti piace il nano ? Mettici un (vero) potente a tua scelta. Rimane il fatto che noi popolino non decidiamo una fava e contiamo ancora meno. Noi siamo come i topi e gli scarafaggi: possiamo solo nasconderci, correre sui tubi, nelle intercapedini dei muri ecc.ecc. ma non possiamo affrontare nessuno direttamente.
          • Tanto_Io_Us o_TOR scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            - Scritto da: 0verture
            Non ti piace il nano ? Mettici un (vero) potente
            a tua scelta.STA DI FATTO, che con il precedente governo del Nano, ci fu il decreto Urbani.Con l'attuale governo del Nano, la censura stile Cina comunista...(ROTFL)E proprio prima di Ferragosto, in consueto stile incula-italiani-di-nascosto-che-tanto-sono-in-ferie...
          • 0verture scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO

            E proprio prima di Ferragosto, in consueto stile
            incula-italiani-di-nascosto-che-tanto-sono-in-feriPerchè durante il resto dell'anno se ne stanno boni ?
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            purtroppo la massa e' ancora troppo ottusa per capire la portata della propria forza.i potenti, in compenso, la capiscono benissimo, e fanno di tutto per averla dalla propria parte.
      • Skrondo scrive:
        Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
        - Scritto da: 0verture
        Chi sei te per dire che "QUESTO E' TROPPO" ? IlSi questo è veramente troppo. E' un reato gravissimo quello di sottrarre informazioni dal computer dei visitatori per poi utilizzarle per fare indagini non autorizzate. Ti farebbe piacere, per esempio, se qualcuno copiasse le chiavi di casa tua e la andasse a perquisire a tua insaputa? E magari lasciarci anche un cartone di CD copiati. Come fai a dimostrare che non sono tuoi? E' di questo che si parla.Ma riuscite a elaborare un ragionamento con la vostra testa o no? Adesso mi spiego perchè il nano ha vinto... (rotfl)
        • 0verture scrive:
          Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
          Quel mitologico concetto... il sarcasmo... ti dice niente ?
          • Skrondo scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            - Scritto da: 0verture
            Quel mitologico concetto... il sarcasmo... ti
            dice niente
            ?Si, sorry, la risposta non era indirizzata a te, ho solo colto il thread per mettere in evidenza e sensibilizzare gli assidui sostenitori di un regime totalitario obsoleto e penalizzante, totalmente fuori dal tempo.Cya.
      • 01234 scrive:
        Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
        sarà, ma allora la storia delle intercettazioni illegali? per i peggio delitti sì, e per TPB no?....
    • gnulinux86 scrive:
      Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
      Certo è grave il non rispetto della privacy, ma anche la pirateria è grave.Per il caso dell'oscuramento di PirateBay, è strano hanno oscurato un sito internet che indicizzava solamente e molti dei file indicizzati, non sono protetti da copyrahit, sono software Open/free, oltre tutto non risolvono nulla, perchè ci sono molti siti che indicizzano file torrent, anche lo stesso Google, può servire per tale scopo, quindi cosa faranno oscureranno tutto?
      • 0verture scrive:
        Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
        Il futuro non sarà internet ma govnet...
        • gnulinux86 scrive:
          Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
          Non credo.La tua è una battuta vero?
          • 0verture scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            Se va avanti così temo proprio di no...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            non credo propio, perchè questi pseudotentativi di oscuramento non servono a nulla, anzi ottengono un effetto contrario, le visite dall'Italia verso PirateBay sono aumentate, non è un problema accedervi.
          • 0verture scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            Non per chi smanetta ma di certo i media tradizionali si sono ben guardati di nominare cose come opendns e proxy (e non credo solo perchè non sanno cosa sono)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            Smanettare???? Vuoi accedere a PirateBay? ti accontentohttp://www.hydme.com/cgiproxy/nph-proxy.pl/000000A/http/labaia.orgcopia questo link nell url del tuo browser e poi fai invio.oppure ci clicchi sopra.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 agosto 2008 18.08-----------------------------------------------------------
          • 0verture scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            Forse non hai capito: ti risulta che un qualunque organo di stampa (semi)ufficiale o comunque di una certa rilevanza abbia trascritto un link di questo tipo sulle sue pagine ed abbia informato i lettori che basta riscriverlo per saltare il fosso ?PS. I blog non fanno parte della categoria di stampa alla quale mi riferisco-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 agosto 2008 21.31-----------------------------------------------------------
          • 0verture scrive:
            Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
            Eh ma quello non aggira la legge, indica solo un'altra porta d'ingresso. Usare altri dns o un proxy fornisce una soluzione generalizzata che riapre la porta in ogni momento
      • ... scrive:
        Re: QUESTO PERO' E' TROPPO
        Hm.. ma tu da dove l'hai saputo che la maggior parte dei file indicizzati sono open o free? Fermo restando che per me è un errore chiudere l'accesso ad un sito di questo genere, se proprio si vuole argomentare è meglio affidarsi a dati certi e consultabili da chiunque, se ti basi su questi fornisci i link e non dovrai dire altro, altrimenti trova altri argomenti.. qui non c'è nessuno da convincere..
  • Guardian Angel scrive:
    mi spiegate Questo
    Da:http://thepiratebay.org/blog/123TO ITALIAN READERS, VERY IMPORTANT NEWS FROM BROKEPI think it is useful for all Italian readers to quote and read the blog of brokep. Therefore, I also invite all italian Internet users, once again, to encrpyt all traffic through tunneling with a VPN."If you access thepiratebay.org in Italy now - on those ISPs that we havent bypassed yet - you will reach this website:http://217.144.82.26/pb/Its quite interesting. It says that this site is blocked by the police in Italy and so forth, but check who owns the IP. Its in the UK, not in Italy. And check the reverse of that IP - www.pro-music.org. A site owned by Ifpi in the UK.My question is - why is Ifpi getting that traffic and are they logging our users? Its in the UK as well, not in Italy.Please, can someone explain this. To summarize - the police gives out information about users to Ifpi. Without any legal reason to do so."Gia', nessuna legalita'.
    • emmeesse scrive:
      Re: mi spiegate Questo
      La spiegazione e' semplice.1) e' un abuso2) e' stupido. Fa sembrare la autorita' statale succube alle major.3) ormai con la scusa che sono "ignoranti" ci marciano e si permettono delle azioni illegali. (ma questa e' una impressione personale)Trovami un trafiletto su questo "curioso" aspetto su qualsiasi giornale off-line nei prossimi giorni o in qualsiasi telegiornale...La politica del fatto compiuto.
    • fred scrive:
      Re: mi spiegate Questo
      Sniffare i cookies di thepiratebay dato che il browser non puo' sapere che il dns punta al server sbagliato, loggarsi al vero piratebay con i cookies sniffati e guardare le tue attivita' precendenti come tutti i torrent che hai pubblicato.
  • an0nim0 scrive:
    3 POSSIBILI SOLUZIONI FACILISSIME!!!
    E' sufficiente usare uno a piacere dei browser speciali (basati su TOR) per poter accedere a tutti i siti censurati dall'Italia. I browser, adatti anche ad un'utenza poco esperta, sono :* OperaTOR [ http://archetwist.com/opera/operator ]* TOR Browser [ http://www.torproject.org/torbrowser/index.html.it ]* XeroBank [ http://xerobank.com/xB_Browser.php ]Tutti gratuiti. Io suggerisco OperaTOR (basato su Opera 9), velocissimo. Anche gli altri 2 sono validissime alternative (basati su Firefox 2).
    • Stella Mare scrive:
      Re: 3 POSSIBILI SOLUZIONI FACILISSIME!!!
      troveranno soluzione anche a quello ....ormai l'epoca del tutto a scrocco sta' finendo !!!!
      • Antonio Macchi scrive:
        Re: 3 POSSIBILI SOLUZIONI FACILISSIME!!!
        e' appena iniziata... altroche'!
      • an0nim0 scrive:
        Re: 3 POSSIBILI SOLUZIONI FACILISSIME!!!
        Scommettiamo qualcosa? E' impossibile aggirare TOR, contro questi browser non c'e' soluzione. O chiudono il sito o niente da fare, non c'e' blocco DNS o IP che regga ...
      • August Moon scrive:
        Re: 3 POSSIBILI SOLUZIONI FACILISSIME!!!
        Vai tranquilla ... in videoteca non ci torniamo!
      • krane scrive:
        Re: 3 POSSIBILI SOLUZIONI FACILISSIME!!!
        - Scritto da: Stella Mare
        troveranno soluzione anche a quello ....ormai
        l'epoca del tutto a scrocco sta' finendo !!!!Eccone un'altra che crede che i software facciano le cose automagicamente.
  • Jack scrive:
    Ora basta, era ora!!
    Se solo voi avreste veramente usato questi siti per condividere pensieri, allora potremmo parlare di libertà di espressione, ma aime li usate sempre e solo per rubare musica e film, questa non è libertà di espressione ma RUBARE! Io amo la musica e il cinema, nella mia vita non ho mai scaricato nulla, se voglio un film lo acquisto o noleggio, se voglio musica la pago, per il semplicissimo motivo che se qualcuno ha fatto queste opere merita anche la sua riconpensa. Basta con la pretesa che musica e film debbano essere gratis. Ben venga la chiusura in Italia di questo sito, mi auguro che tutti gli altri paesi per una volta prendano il nostro esempio e che questi siti vengano banditi da tutte le nazioni. Pirate bay si deve solo vergognare nel dare del fascista al nostro paese, sono loro che sono dei fuorilegge e pretendono di portare una cultura sbagliata nel mondo. The pirate bay dovrebbe solo cercare di lavorare nella legalità e non venire a casa di altri a dettare le sue regole, girando per il mondo a promuovere lo scarico illegale portando via linfa alla cultura cinema e musica. Come italiano dico solo a questo sito Svedese di vergognarsi. E se tutti voi italiani pensate che pirate bay stia facendo la cosa giusta vi sbagliate, come italiani dovreste sentirvi offesi, perchè dare del fascismo all'italia è come offendere ogni suo cittadino.
    • The passenger scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      Io non sono offeso perche' hanno ragione dopottuto, oscurare un sito, e' ILLEGALE. Semmai, si puo' sequestrare in pc dove il sito e' tenuto attivo, questa vaccata e' solo censura niente di piu' niente di meno.Quindi si, fanno bene a dire quello che pensano e a prenderci per il culo, e anche sul nano hanno ragione (vedi anche il caso di censura a Youtube).Questo e' cio' che penso.E comunque io ho provato adesso, e il sito madre thepiratebay.org lo raggiungo senza dover ne mettere open DNS o il sito alternativo menzionato sopra. Forse il blocco avverra' nei prossimi giorni per via del ferragosto e delle ferie. Uso alice flat.
    • Picard scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      DON'T FEED THE TROLL
      • The passenger scrive:
        Re: Ora basta, era ora!!
        - Scritto da: Picard
        DON'T FEED THE TROLLMagari non lo è e lui crede davvero che tutto questo sia in difesa del copyright quando in verità le ragioni sono ben altre, come tutti sappiamo.Di ignoranti superificali in giro ce ne sono molti dopotutto, molti proprio non lo fanno apposta, è nella loro indole farsi raggirare e mettere a 90.Semplicememnte io li ignoro e continuo ad andare avanti per la mia strada, i mezzi per contrastare le forze oscurantiste ci sono, basta usarli con giudizio.PS: A dir la verità non mi è mai fregato niente di TPB, perchè di quella porcheria che l' industria dell'entertainment sforma attualmente mi ci pulisco il culo (e forse nemmeno quello), tuttavia il fatto che qualcuno decida per me cosa posso o non posso vedere mi ripugna, non lo sopporto proprio, e ora lo visito solo per essere in pace con me stesso e dire, "io qui ci vado se ci voglio andare e tu non me lo puoi impedire!."
        • anonimo scrive:
          Re: Ora basta, era ora!!
          - Scritto da: The passenger
          PS: A dir la verità non mi è mai fregato niente
          di TPB, perchè di quella porcheria che l'
          industria dell'entertainment sforma attualmente
          mi ci pulisco il culo (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) A te interessano i film di pierino la peste, poche balle (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl). Come se sulla baia ci siano solo robe commerciali (rotfl)(rotfl)(rotfl) Quante stronzate sparate mi fate schiattare (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Picard scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            DONT'F FEED THE TROLL
          • The passenger scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: Picard
            DONT'F FEED THE TROLLCerco di spiegare le mie ragioni, ma mi sa che hai ragione, è tempo perso con chi non vuole ascoltare nonostante gli sbatti in faccia prove che dimostrano il contrario.
          • The passenger scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            Sei stupido o cosa? Me ne frega ZERO di musica e films yankee o italiani che siano, mi fanno schifo e non ho mai speso un cents per quella robaccia di bassa lega, io ho tutt'altro interesse riguardo il p2p, come il cinema asiatico non licenziato in occidente o i giochi online. Ho tutt'altro hobby come vedi. Credi che tutti quelli che usano il p2p lo fanno per scaricare quella porcheria?Inoltre TPB, oltre a quella roba ha anche in codivisione materiale legale al 100%, coem distro, programmi amatoriali e altro. Non fate di tutta l'erba un fascio, questo blocco è stupido, ingiustificato e censorio.- Scritto da: anonimo
            - Scritto da: The passenger

            PS: A dir la verità non mi è mai fregato niente

            di TPB, perchè di quella porcheria che l'

            industria dell'entertainment sforma attualmente

            mi ci pulisco il culo

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) A te interessano i
            film di pierino la peste, poche balle
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl). Come se sulla baia
            ci siano solo robe commerciali
            (rotfl)(rotfl)(rotfl) Quante stronzate sparate mi
            fate schiattare
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • 0verture scrive:
          Re: Ora basta, era ora!!

          Di ignoranti superificali in giro ce ne sono
          molti dopotutto, molti proprio non lo fanno
          apposta, è nella loro indole farsi raggirare e
          mettere a
          90.Ma esistono anche ignoranti che vedono complotti e strani intrecci in ogni evento
          • David scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            Non è questione di complotti, il fatto è uno, se io vado su TPB per guardarmi il logo perchè mi piace lo stile non posso farlo, perchè qualcuno ha deciso che io non debbo vedere il sito..Che se ne fa uno dell'adsl a 20 mega (con tanto di pubblicità "scarichi tutto quanto vuoi") se poi il massimo che può andare a fare è guardarsi il video su youtube.. (se mediaset non lo fa oscurare preventivamente)
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            Io ho la fibra e non ti dico che testa che m'hanno fatto a suo tempo "sul scarichi quanto vuoi", qualcosa del tipo "scarichi 20 volte di più che con telecom".Se c'è qualcuno da denunciare, quelle sono proprio le compagnie telefoniche ma queste sono furbe: o scaricano la colpa sull'agente che ha detto queste cose o trovano il modo di farci passare per scemi, che abbiamo travisato i loro onestissimi messaggi pubblicitari.Ovviamente aspettarsi una reazione realmente valida da parte delle così dette associazioni dei consumatori è come aspettarsi che il vaticano faccia seguire dei fatti concreti a tutti gli sproloqui che spara quotidianamente sulla solidarietà.
    • OMFG scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      - Scritto da: Jack
      Se solo voi avreste veramente usato questi siti
      per condividere pensieri, allora potremmo parlareShutup!Everybody sing a song dudaaaaaa dudaaaaaa, everybody sing a song dudadudadeeeeee!!!!TPB FTW!!!
      • Jack scrive:
        Re: Ora basta, era ora!!
        - Scritto da: OMFG
        - Scritto da: Jack

        Se solo voi avreste veramente usato questi siti

        per condividere pensieri, allora potremmo
        parlare

        Shutup!

        Everybody sing a song dudaaaaaa dudaaaaaa,
        everybody sing a song
        dudadudadeeeeee!!!!
        TPB FTW!!!Se vuoi comunicare con me scrivi italiano, o vai a vedere i caxxi del tuo paese.
    • pippo57 scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      Prima di dare ragione per l'ennesima volta al nano, ti consiglio di leggerti queste pagine e di quanto costa agli italiani l'attività abusiva (pirata) di rete4, nota emittente televisiva di proprietà del nano.http://giulioverde.wordpress.com/2008/07/08/ancora-sulla-abusivit-di-rete-4/http://www.difesadellinformazione.com/ultime_notizie/65/decreto-salva-rete4--berlusconi-spernacchia-l-unione-europeahttp://www.agoramagazine.it/agora/spip.php?article1783&debut_articles_rubrique=30Prima di guardare cosa coltiva nel suo giardino il nostro vicino di casa, sarebbe bene vedere cosa c'è nel nostro.
    • Developer scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      Eh sì...qua di ignoranti ce ne sono parecchi...e sono quelli che dicono che il P2P è uguale a rubare,che copiare è uguale a rubare, che è giusta la censura di ThePirateBay e tutte le altre menate...(tra cui sputare accuse libere)A questi dico: fatemi il piacere di non sparare cazzate all'aria e informatevi di più vista la palese ignoranza in materia!Quantomeno non lanciate accuse soprattutto!!
      • Jack scrive:
        Re: Ora basta, era ora!!
        - Scritto da: Developer
        Eh sì...qua di ignoranti ce ne sono parecchi...e
        sono quelli che dicono che il P2P è uguale a
        rubare,che copiare è uguale a rubare, che è
        giusta la censura di ThePirateBay e tutte le
        altre menate...(tra cui sputare accuse
        libere)
        A questi dico: fatemi il piacere di non sparare
        cazzate all'aria e informatevi di più vista la
        palese ignoranza in materia!Quantomeno non
        lanciate accuse
        soprattutto!!Qua di ignoranti in materia ci sei solo tu, cosa credi che faccia la gante su e-mule, su pirate bay ecc, si scambiano appuntamenti? si scambiano file che parlino del più e del meno? no scaricano film e musica e si vantano di avere in mano il film appena entrato nei cinema. Tu non sparare caxxate e svegliati, il tempo del rubare materiali protetti da diritti sta finendo, fattene una ragione e la musica e i film pagali. Ti piacerebbe se qualcuno ti rubasse il lavoro? allora non rubare quello degli altri!!
    • Skrondo scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      - Scritto da: Jack
      E se tutti voi italiani pensate che
      pirate bay stia facendo la cosa giusta vi
      sbagliate, come italiani dovreste sentirvi
      offesi, perchè dare del fascismo all'italia è
      come offendere ogni suo
      cittadino.E' proprio questo il sistema con cui si innescano tensioni tra popolazioni e che a volte finiscono in tragiche guerre.Per colpa di qualcuno e delle sue idee totalitarie, ci rimettiamo tutti facendo la figura o dei fascisti o dei pecoroni sottomessi.
    • Mah... scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      TROLLO o son desto?Tu te li compri? tutti perchè forse CIAI I SORDI :)ha ha hasennò con i prezzi che girano e gli stipendi da mille euro al mese probabilmente un P to P lo avresti attivo anche tu sul pc no??? La pirateria ci sarà finche i prezzi saranno esagerati in rispetto ad uno stipendio medio che dall'avvento dell'euro è in maggior modo peggiorato...E giusto pagare l'artista ma è giusto pagarlo "il giusto" no 29 euro a cd, DVd, o giù di li...Ola :)
      • Jack scrive:
        Re: Ora basta, era ora!!
        - Scritto da: Mah...
        TROLLO o son desto?

        Tu te li compri? tutti perchè forse CIAI I SORDI
        :)
        ha ha ha
        sennò con i prezzi che girano e gli stipendi da
        mille euro al mese probabilmente un P to P lo
        avresti attivo anche tu sul pc no???

        La pirateria ci sarà finche i prezzi saranno
        esagerati in rispetto ad uno stipendio medio che
        dall'avvento dell'euro è in maggior modo
        peggiorato...

        E giusto pagare l'artista ma è giusto pagarlo "il
        giusto" no 29 euro a cd, DVd, o giù di
        li...

        Ola :)Ma certo, attaccattevi sempre alla solita storia, li rubo perchè costano troppo, tu dove vivi? sotto una campana di vetro? non li vedi i cestoni nei centri commerciali con dvd che costano anche 5 euro, hai mai saputo che esistono i videonoleggi dove puoi vedere l'ultimo film al prezzo di una bibita al bar? hai mai sentito di download a pagamento per i file musicali che con 10 eurini ti fai una compilation personalizzata? Esci dalla campana, quella storia del troppo caro è vecchia e non regge più, inventatevi altre scuse, dite che voi volete tutto gratis e basta, e che anche spendere 1 euro è troppo per le vostre tasche. E' quasi finita, tra non molto lontano la musica e i film li pagherai, mettitelo in testa.
      • 0verture scrive:
        Re: Ora basta, era ora!!
        Chi sei te per dire qual'è il prezzo giusto ? Se l'artista vuole farti pagare le sue strimpellate 29 euro o 290, te hai solo due strade a disposizione: accetti e compri o giri al largo. Non ti nascondi dietro una fantomatica cultura per ottenere quello che vuoi a costo zero.Se il prodotto di quell'artista verrà veramente riconosciuto come cultura, sta tranquillo che un giorno lo troverai a prezzi nettamente più onesti. Mai viste le collezioni da 100 CD di classica a meno di 50 euro ?
        • krane scrive:
          Re: Ora basta, era ora!!
          - Scritto da: 0verture
          Chi sei te per dire qual'è il prezzo giusto ? Quello che paga... Posso essere disposto a pagare o meno il suo prezzo. Che poi a mio rischio ed illegalmente me lo procuro in altro modo e' indicativo che il prezzo e' ritenuto maggiore del reato che si ritiene di commettere.
          Se l'artista vuole farti pagare le sue
          strimpellate 29 euro o 290, te hai solo
          due strade a disposizione: accetti e
          compri o giri al largo.Altrimenti ?Anche lui ha 2 strade : continuare a lavorare trovando un modo per guadagnarci o cambiare mestiere, il che non e' dissimile ad altri campi.
          Non ti nascondi dietro una fantomatica cultura
          per ottenere quello che vuoi a costo zero.Affari privati.
          Se il prodotto di quell'artista verrà veramente
          riconosciuto come cultura, sta tranquillo che un
          giorno lo troverai a prezzi nettamente più
          onesti. Mai viste le collezioni da 100 CD di
          classica a meno di 50 euro ?Ma sulla classica non sono scaduti i diritti ?
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!

            Quello che paga... Posso essere disposto a pagare
            o meno il suo prezzo. Che poi a mio rischio ed
            illegalmente me lo procuro in altro modo e'
            indicativo che il prezzo e' ritenuto maggiore del
            reato che si ritiene di
            commettere.E' indicativo che il tizio in questione è stato cresciuto male, nell'illusione, nella menzogna che gli debba arrivare tutto. E' lo stesso discorso di quelli che vanno in giro con la griffe fasulle: comprarsi della roba normale no ?


            Se l'artista vuole farti pagare le sue

            strimpellate 29 euro o 290, te hai solo

            due strade a disposizione: accetti e

            compri o giri al largo.

            Altrimenti ?
            Anche lui ha 2 strade : continuare a lavorare
            trovando un modo per guadagnarci o cambiare
            mestiere, il che non e' dissimile ad altri
            campi.Dì Marx, qui siamo nel libero mercato ovvero chi vende è libero di fare il prezzo che vuole e chi compra è libero di accettare o meno il prezzo proposto, non di andare a rubare per "riequilibrare" qualcosa. Libero mercato vuol anche dire che nessuno verrà a buttarti giù la porta di casa per verificare se hai comprato l'ultimo album di eros quindi non esiste alcun bisogno impellente da obbligare al possesso di certa roba.


            Non ti nascondi dietro una fantomatica cultura

            per ottenere quello che vuoi a costo zero.

            Affari privati.Ipocrisia.


            Se il prodotto di quell'artista verrà veramente

            riconosciuto come cultura, sta tranquillo che un

            giorno lo troverai a prezzi nettamente più

            onesti. Mai viste le collezioni da 100 CD di

            classica a meno di 50 euro ?

            Ma sulla classica non sono scaduti i diritti ?Mica vero, l'orchestra detiene i diritti sulla musica risuonata ma nonostante questo (nonostante che sono diverse decine di persone non quattro fighetti da mtv) comprare la classica non costa più un salasso e soprattutto è VERA CULTURA
          • krane scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: 0verture

            Quello che paga... Posso essere disposto a

            pagare o meno il suo prezzo. Che poi a mio

            rischio ed illegalmente me lo procuro in

            altro modo e' indicativo che il prezzo e'

            ritenuto maggiore del reato che si ritiene

            di commettere.
            E' indicativo che il tizio in questione è stato
            cresciuto male, nell'illusione, nella menzogna
            che gli debba arrivare tutto. E' lo stesso
            discorso di quelli che vanno in giro con la
            griffe fasulle: comprarsi della roba normale
            no ?Non l'ho capita :|


            Se l'artista vuole farti pagare le sue


            strimpellate 29 euro o 290, te hai solo


            due strade a disposizione: accetti e


            compri o giri al largo.

            Altrimenti ?

            Anche lui ha 2 strade : continuare a lavorare

            trovando un modo per guadagnarci o cambiare

            mestiere, il che non e' dissimile ad altri

            campi.
            Dì Marx, qui siamo nel libero mercato ovvero chi
            vende è libero di fare il prezzo che vuole e chi
            compra è libero di accettare o meno il prezzo
            proposto,Appunto, nella fattispecie mi sembra che la maggioranza sceglie di non spendere.
            non di andare a rubare per "riequilibrare"
            qualcosa. Questo dipende dal valore percepito dalla cosa rubata e dal valore percepito di proprieta', probabilmente la gente ritiene semplicemente che un guitto canterino fa le canzoni proprio perche' la gente le ascolti.
            Libero mercato vuol anche dire che nessuno
            verrà a buttarti giù la porta di casa per
            verificare se hai comprato l'ultimo album
            di eros quindi non esiste alcun bisogno
            impellente da obbligare al possesso di
            certa roba.Certo che lo fanno ! Ma lo leggi PI ? Migliaia di denunce !


            Non ti nascondi dietro una fantomatica cultura


            per ottenere quello che vuoi a costo zero.

            Affari privati.
            Ipocrisia.Pensala come vuoi, ma cosa diresti se il panettiere sotto casa tua pretendesse 10 centesimi ogni volta che posi lo sguardo sulla sua vetrina ? In fondo non fa che volere un giusto compenso per le sue opere di ingegno.


            Se il prodotto di quell'artista verrà


            veramente riconosciuto come cultura, sta


            tranquillo che un giorno lo troverai a


            prezzi nettamente più onesti. Mai viste


            le collezioni da 100 CD di classica a


            meno di 50 euro ?

            Ma sulla classica non sono scaduti i diritti ?
            Mica vero, l'orchestra detiene i diritti sulla
            musica risuonata ma nonostante questo (nonostante
            che sono diverse decine di persone non quattro
            fighetti da mtv) comprare la classica non costa
            più un salasso e soprattutto è VERA CULTURAQual e' la differenza tra VERA CULTURA e NON VERA CULTURA secondo te ?
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!

            Non l'ho capita :|Cosa c'è da capire. Viviamo in una società dove se non fai vedere di possedere l'ultimo orpello alla moda sei uno storto ed uno sfigato. La gente normale che questi orpelli non li può possedere (e tanto meno aggiornare ai ritmi incessanti del mercato) invece di comportarsi da vacche e cercare di averli ugualmente, fasulli, perchè tanto da lontano da non si nota deve crescere e dire no.


            Dì Marx, qui siamo nel libero mercato ovvero chi

            vende è libero di fare il prezzo che vuole e chi

            compra è libero di accettare o meno il prezzo

            proposto,

            Appunto, nella fattispecie mi sembra che la
            maggioranza sceglie di non
            spendere.Però vuole avere ugualmente e si attacca a ogni storia pur di giustificare un atto che è e rimane illegale. Almeno, avessero la coerenza "l'onestà" di dire, di ammettere che stanno rubando e se ne fregano.


            non di andare a rubare per "riequilibrare"

            qualcosa.

            Questo dipende dal valore percepito dalla cosa
            rubata e dal valore percepito di proprieta',
            probabilmente la gente ritiene semplicemente che
            un guitto canterino fa le canzoni proprio perche'
            la gente le
            ascolti.Valore percepito o meno. E' sempre rubare.


            Libero mercato vuol anche dire che nessuno

            verrà a buttarti giù la porta di casa per

            verificare se hai comprato l'ultimo album

            di eros quindi non esiste alcun bisogno

            impellente da obbligare al possesso di

            certa roba.

            Certo che lo fanno ! Ma lo leggi PI ? Migliaia di
            denunce
            !PI... per carità...




            Non ti nascondi dietro una fantomatica
            cultura



            per ottenere quello che vuoi a costo zero.


            Affari privati.

            Ipocrisia.

            Pensala come vuoi, ma cosa diresti se il
            panettiere sotto casa tua pretendesse 10
            centesimi ogni volta che posi lo sguardo sulla
            sua vetrina ? In fondo non fa che volere un
            giusto compenso per le sue opere di
            ingegno.L'importante è che metta fuori un cartello che segnali la tariffa dopo di che mi guarderò bene di tenere girata la faccia dall'altra parte quando gli passerò davanti. Di certo non mi metterò sul balcone di fronte armato di binocolo.




            Se il prodotto di quell'artista verrà



            veramente riconosciuto come cultura, sta



            tranquillo che un giorno lo troverai a



            prezzi nettamente più onesti. Mai viste



            le collezioni da 100 CD di classica a



            meno di 50 euro ?


            Ma sulla classica non sono scaduti i diritti ?


            Mica vero, l'orchestra detiene i diritti sulla

            musica risuonata ma nonostante questo
            (nonostante

            che sono diverse decine di persone non quattro

            fighetti da mtv) comprare la classica non costa

            più un salasso e soprattutto è VERA CULTURA

            Qual e' la differenza tra VERA CULTURA e NON VERA
            CULTURA secondo te
            ?Cultura è per esempio l'Arlesiana di Bizet. Madonna invece della parola cultura ha solo le prime tre lettere.Il libro delle barzellette di Totti è carta igienica, un saggio storico è cultura.La differenza sostanziale consiste nella qualità del lavoro che c'è alle spalle.Sculettare e dire barzellette sono anni luce lontani dal concetto di cultura.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 agosto 2008 14.51-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: 0verture

            Non l'ho capita :|
            Cosa c'è da capire. OT


            Dì Marx, qui siamo nel libero mercato


            ovvero chi vende è libero di fare il


            prezzo che vuole e chi compra è libero


            di accettare o meno il prezzo proposto,

            Appunto, nella fattispecie mi sembra che la

            maggioranza sceglie di non spendere.
            Però vuole avere ugualmente e si attacca a ogni
            storia pur di giustificare un atto che è e rimane
            illegale. Almeno, avessero la coerenza "l'onestà"
            di dire, di ammettere che stanno rubando e se ne
            fregano.Secondo me la gente, in tutta onesta', non ha la sensazione che la cosa sia illegale, non piu' di quanto avesse quando premeva Rec sul radioregistratore quando alla radio passava una canzone che piacesse.Eppure era illegale fare anche quello, hai mai visto un padre che facesse un ca$$iatone al bimbo che si registrava la radio ?


            non di andare a rubare per "riequilibrare"


            qualcosa.

            Questo dipende dal valore percepito dalla cosa

            rubata e dal valore percepito di proprieta',

            probabilmente la gente ritiene semplicemente che

            un guitto canterino fa le canzoni proprio

            perche' la gente le ascolti.
            Valore percepito o meno. E' sempre rubare.Rubare indica sottrazione della proprieta', e comunque nessuno dice che si faccia una cosa legale, del resto la legalita' e' una decisione della maggioranza e dei suoi rappresentanti (o almeno dovrebbe esserlo); molta gente non si preoccupa molto del fatto che diversi stati vietino arbusti, altri vietano bevande, ecc...


            Libero mercato vuol anche dire che nessuno


            verrà a buttarti giù la porta di casa per


            verificare se hai comprato l'ultimo album


            di eros quindi non esiste alcun bisogno


            impellente da obbligare al possesso di


            certa roba.

            Certo che lo fanno ! Ma lo leggi PI ? Migliaia

            di denunce !
            PI... per carità...Cioe' ? Stai dicendo che non sono mai andati a casa di nessuno a seguestrare PC ? Ma deliri ?




            Non ti nascondi dietro una fantomatica




            cultura per ottenere quello che vuoi a




            costo zero.



            Affari privati.


            Ipocrisia.

            Pensala come vuoi, ma cosa diresti se il

            panettiere sotto casa tua pretendesse 10

            centesimi ogni volta che posi lo sguardo sulla

            sua vetrina ? In fondo non fa che volere un

            giusto compenso per le sue opere di

            ingegno.
            L'importante è che metta fuori un cartello che
            segnali la tariffa dopo di che mi guarderò bene
            di tenere girata la faccia dall'altra parte
            quando gli passerò davanti. Di certo non mi
            metterò sul balcone di fronte armato di
            binocolo.Attento : quando giri la testa rischi di guardare il negozio di fronte che fa lo stesso discorso, che ne pensi di cominciare a girare per strada bendato ?




            Se il prodotto di quell'artista verrà




            veramente riconosciuto come cultura, sta




            tranquillo che un giorno lo troverai a




            prezzi nettamente più onesti. Mai viste




            le collezioni da 100 CD di classica a




            meno di 50 euro ?



            Ma sulla classica non sono scaduti i



            diritti ?


            Mica vero, l'orchestra detiene i diritti sulla


            musica risuonata ma nonostante questo


            (nonostante che sono diverse decine di persone


            non quattro fighetti da mtv) comprare la


            classica non costa più un salasso e


            soprattutto è VERA CULTURA

            Qual e' la differenza tra VERA CULTURA e NON

            VERA CULTURA secondo te ?
            Cultura è per esempio l'Arlesiana di Bizet.
            Madonna invece della parola cultura ha solo le
            prime tre lettere.(rotfl)
            Il libro delle barzellette di Totti è carta
            igienica, un saggio storico è cultura.Un po' assolutista, comunque...
            La differenza sostanziale consiste nella qualità
            del lavoro che c'è alle spalle.
            Sculettare e dire barzellette sono anni luce
            lontani dal concetto di cultura.Mi sembra abbastanza ovvio, ma non e' sempre cosi' facile distinguere.
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!


            Secondo me la gente, in tutta onesta', non ha la
            sensazione che la cosa sia illegale, non piu' di
            quanto avesse quando premeva Rec sul
            radioregistratore quando alla radio passava una
            canzone che
            piacesse.
            Eppure era illegale fare anche quello, hai mai
            visto un padre che facesse un ca$$iatone al bimbo
            che si registrava la radioLa gente non avrà la sensazione ma in generale crede di poter fare quello che vuole perchè vige l'ideale secondo il quale "va tutto bene, fin quando non fa male a me". Ho letto certe cose sui programmatori che devono regalare il proprio lavoro da far rizzare i capelli giù fino ai peli del culo ma chissà perchè una vocina mi porta a pensare che chi afferma ste cose non ha mai provato una volta in vita sua a creare un programma seriamente quindi non ha la più pallida idea della fatica che costa.

            Rubare indica sottrazione della proprieta', e
            comunque nessuno dice che si faccia una cosa
            legale, del resto la legalita' e' una decisione
            della maggioranza e dei suoi rappresentanti (o
            almeno dovrebbe esserlo); molta gente non si
            preoccupa molto del fatto che diversi stati
            vietino arbusti, altri vietano bevande,
            ecc...Quando vai al cinema compri il diritto alla visione. Se quel film te lo vedi in casa perchè te lo sei scaricato senza pagare, di quel film stai rubando il diritto alla visione, come di un software rubi il diritto all'uso se te lo procuri e lo fai girare per vie non convenzionali.Riguardo a quello che pensa la maggioranza, questa deve andarci piano perchè se il regista si rompe, niente più film, se il programmatore si scassa, niente più antivirus, se lo scrittore si stufa, niente più libri o mi verrai a dire che a quel punto la maggioranza approverà il diritto a ridurre in schiavitù il prossimo perchè lavori gratuitamente per la gloria di branchi di parassiti ?
            Cioe' ? Stai dicendo che non sono mai andati a
            casa di nessuno a seguestrare PC ? Ma deliri
            ?Io sto dicendo un'altra cosa: non esiste un Mr. Acquisti che controlla costantemente se "facciamo girare o meno l'economia" ed in caso di esito negativo ci spedisce nelle miniere di sale. Nessuno ci dice che ogni anno dobbiamo comprare la nuova versione di office o ci spezzano le gambine. Se vogliamo possiamo usare la versione di 11 anni fa e nessuno può rimproverarci nulla.
            Attento : quando giri la testa rischi di guardare
            il negozio di fronte che fa lo stesso discorso,
            che ne pensi di cominciare a girare per strada
            bendato
            ?Se è il caso si fa anche quello e comunque questa esagerazione verrebbe fermata prima da delle leggi ad hoc. Non puoi pretendere che passino certe idee marce promuovendo degli esempi così estremi.

            Mi sembra abbastanza ovvio, ma non e' sempre
            cosi' facile
            distinguere.Come no... si distingue si distingue e pure bene altrimenti saremo qui a discutere della profonda importanza sociale che rivestono le "Produzioni Musicali" di certe discoteche dove non sanno neppure dare un senso ritmico al solito unz unz.
          • krane scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: 0verture

            Secondo me la gente, in tutta onesta', non ha la

            sensazione che la cosa sia illegale, non piu' di

            quanto avesse quando premeva Rec sul

            radioregistratore quando alla radio passava una

            canzone che piacesse.

            Eppure era illegale fare anche quello, hai mai

            visto un padre che facesse un ca$$iatone al

            bimbo che si registrava la radio
            La gente non avrà la sensazione ma in generale
            crede di poter fare quello che vuole perchè vige
            l'ideale secondo il quale "va tutto bene, fin
            quando non fa male a me". Ho letto certe cose sui
            programmatori che devono regalare il proprio
            lavoro da far rizzare i capelli giù fino ai peli
            del culo ma chissà perchè una vocina mi porta a
            pensare che chi afferma ste cose non ha mai
            provato una volta in vita sua a creare un
            programma seriamente quindi non ha la più pallida
            idea della fatica che costa.E tutto il software libero che e' stato fatto fin'ora ?Qualcuno l'avra' fatto no ?

            Rubare indica sottrazione della proprieta', e

            comunque nessuno dice che si faccia una cosa

            legale, del resto la legalita' e' una decisione

            della maggioranza e dei suoi rappresentanti (o

            almeno dovrebbe esserlo); molta gente non si

            preoccupa molto del fatto che diversi stati

            vietino arbusti, altri vietano bevande, ecc...
            Quando vai al cinema compri il diritto alla
            visione. Se quel film te lo vedi in casa perchè
            te lo sei scaricato senza pagare, di quel film
            stai rubando il diritto alla visione, come di un
            software rubi il diritto all'uso se te lo procuri
            e lo fai girare per vie non convenzionali.
            Riguardo a quello che pensa la maggioranza,
            questa deve andarci piano perchè se il regista si
            rompe, niente più film, se il programmatore si
            scassa, niente più antivirus, se lo scrittore si
            stufa, niente più libri o mi verrai a dire che a
            quel punto la maggioranza approverà il diritto a
            ridurre in schiavitù il prossimo perchè lavori
            gratuitamente per la gloria di branchi di
            parassiti ?Bhe, allora ce la diano questa lezione : che smettano se ci guadagnano cosi' poco, me lo vedo spilberg andare a fare il muratore.

            Cioe' ? Stai dicendo che non sono mai andati a

            casa di nessuno a seguestrare PC ? Ma deliri ?
            Io sto dicendo un'altra cosa: non esiste un Mr.
            Acquisti che controlla costantemente se "facciamo
            girare o meno l'economia" ed in caso di esito
            negativo ci spedisce nelle miniere di sale.
            Nessuno ci dice che ogni anno dobbiamo comprare
            la nuova versione di office o ci spezzano le
            gambine. Se vogliamo possiamo usare la versione
            di 11 anni fa e nessuno può rimproverarci nulla.E invece, proprio nel caso di office ti spezzano il business con logiche di mercato, prova a ricevere documenti da qualcuno se hai la versione di 11 anni prima.

            Attento : quando giri la testa rischi di

            guardare il negozio di fronte che fa lo stesso

            discorso, che ne pensi di cominciare a girare

            per strada bendato ?
            Se è il caso si fa anche quello e comunque questa
            esagerazione verrebbe fermata prima da delle
            leggi ad hoc. Non puoi pretendere che passino
            certe idee marce promuovendo degli esempi così
            estremi.Eppure e' quello che accade con a musica: vogliono fare radio che non ti consentano di registrare, mp3 che non puoi trasferire da un device all'altro, cd che non puoi leggere su tutti i tuoi lettori, non ti sembra una situazione simile applicata alle orecchie invece che agli occi ?

            Mi sembra abbastanza ovvio, ma non e' sempre

            cosi' facile distinguere.
            Come no... si distingue si distingue e pure bene
            altrimenti saremo qui a discutere della profonda
            importanza sociale che rivestono le "Produzioni
            Musicali" di certe discoteche dove non sanno
            neppure dare un senso ritmico al solito unz unz.Veramente non mi sembrava si discutesse su quello, o comunque il discorso non influenza i detentori dei copyright.
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!

            E tutto il software libero che e' stato fatto
            fin'ora
            ?
            Qualcuno l'avra' fatto no ?Il software libero, è tale perchè chi l'ha fatto ha deciso di liberarlo non perchè qualcuno ha optato per un esproprio proletario. Se a sto mondo tutti i programmatori meno uno, decidessero di sviluppare software liberi, l'ultimo rimasto non sarebbe comunque obbligato ad associarsi

            Bhe, allora ce la diano questa lezione : che
            smettano se ci guadagnano cosi' poco, me lo vedo
            spilberg andare a fare il
            muratore.Quando succederà ci sarà da piangere (di gioia se a fargli compagnia troveremo Stephen King)

            E invece, proprio nel caso di office ti spezzano
            il business con logiche di mercato, prova a
            ricevere documenti da qualcuno se hai la versione
            di 11 anni
            prima.Quello è un altro discorso.

            Eppure e' quello che accade con a musica:
            vogliono fare radio che non ti consentano di
            registrare, mp3 che non puoi trasferire da un
            device all'altro, cd che non puoi leggere su
            tutti i tuoi lettori, non ti sembra una
            situazione simile applicata alle orecchie invece
            che agli occi
            ?E' una situazione applicata ad un prodotto acquistabile assolutamente non primario per la sopravvivenza di nessuno.Basta non comprare.
            Veramente non mi sembrava si discutesse su
            quello, o comunque il discorso non influenza i
            detentori dei
            copyright.Il discorso è rivolto alla gente che è ora che impari a rinunciare a quello che non è utile.
          • krane scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: 0verture

            E tutto il software libero che e' stato fatto

            fin'ora ?

            Qualcuno l'avra' fatto no ?
            Il software libero, è tale perchè chi l'ha fatto
            ha deciso di liberarlo non perchè qualcuno ha
            optato per un esproprio proletario. Se a sto
            mondo tutti i programmatori meno uno, decidessero
            di sviluppare software liberi, l'ultimo rimasto
            non sarebbe comunque obbligato ad associarsiPerche' metti di mezzo gli obblighi adesso ? Mi pare che un post prima facessi un altro discorso.

            Bhe, allora ce la diano questa lezione : che

            smettano se ci guadagnano cosi' poco, me lo vedo

            spilberg andare a fare il muratore.
            Quando succederà ci sarà da piangere (di gioia se
            a fargli compagnia troveremo Stephen King)Se non lo fanno allora non ci stanno perdendo niente', e' evidente, quindi non vedo perche' ci si dovrebbe sentire in colpa a scroccargli qualche vecchio film di tanto in tanto.

            E invece, proprio nel caso di office ti spezzano

            il business con logiche di mercato, prova a

            ricevere documenti da qualcuno se hai la

            versione di 11 anni prima.
            Quello è un altro discorso. Mi sembra esattamente quello il discorso: le zampine ti vengono spezzate.

            Eppure e' quello che accade con a musica:

            vogliono fare radio che non ti consentano di

            registrare, mp3 che non puoi trasferire da un

            device all'altro, cd che non puoi leggere su

            tutti i tuoi lettori, non ti sembra una

            situazione simile applicata alle orecchie invece

            che agli occi ?
            E' una situazione applicata ad un prodotto
            acquistabile assolutamente non primario per la
            sopravvivenza di nessuno.
            Basta non comprare.Infatti chi compra ? (rotfl)

            Veramente non mi sembrava si discutesse su

            quello, o comunque il discorso non influenza i

            detentori dei copyright.
            Il discorso è rivolto alla gente che è ora che
            impari a rinunciare a quello che non è utile.Ma pensa te ! Io non rinuncio a niente che mi e' utile, ho una vita sola !!!! Se poi devo appropriarmene in qualche modo sta solo alla mia coscienza valutare il giusto prezzo, se non ho la percezione di rubare perche' chi mi da' del ladro lo fa dalla sua mega villa (di 33 che lui ne ha) allora mi sento la coscienza a posto.
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!


            Il software libero, è tale perchè chi l'ha fatto

            ha deciso di liberarlo non perchè qualcuno ha

            optato per un esproprio proletario. Se a sto

            mondo tutti i programmatori meno uno,
            decidessero

            di sviluppare software liberi, l'ultimo rimasto

            non sarebbe comunque obbligato ad associarsi

            Perche' metti di mezzo gli obblighi adesso ? Mi
            pare che un post prima facessi un altro
            discorso.Quali obblighi ? Questi sono fatti. Sai quella cosa che ti fa fare sempre indigestione...Il programmatore (o il suo finanziatore) decide quale licenza applicare al suo programma. Chi non è d'accordo con la licenza scelta può andarsene a fan....

            Se non lo fanno allora non ci stanno perdendo
            niente', e' evidente, quindi non vedo perche' ci
            si dovrebbe sentire in colpa a scroccargli
            qualche vecchio film di tanto in
            tanto.Non mi interessa come si sente chi scarica come non interessa alla legge. Non si deve fare punto e basta.Poi per carità, capisco che viviamo in un bananeto dove pure un'assassina provata, a forza di insistere che non è stata lei, finisce per farla franca (la vittima s'è accoppata da sola ed un secondo prima di morire ha sparso prove per la villetta per incastrare una povera innocente)

            Mi sembra esattamente quello il discorso: le
            zampine ti vengono
            spezzate.Le leggi del mercato non sono le leggi dello stato ma forse non ci arrivi perchè il tuo modello è fermo ai piani quinquennali.

            E' una situazione applicata ad un prodotto

            acquistabile assolutamente non primario per la

            sopravvivenza di nessuno.

            Basta non comprare.

            Infatti chi compra ? (rotfl)Dimenticavo: non si compra, ma non ci si procura lo stesso l'oggetto per vie traverse.

            Ma pensa te ! Io non rinuncio a niente che mi e'
            utile, ho una vita sola !!!! Se poi devo
            appropriarmene in qualche modo sta solo alla mia
            coscienza valutare il giusto prezzo, se non ho la
            percezione di rubare perche' chi mi da' del ladro
            lo fa dalla sua mega villa (di 33 che lui ne ha)
            allora mi sento la coscienza a
            posto.Tu fai quello che dice la legge e basta. Devi veramente ringraziare di vivere in questo tempo e non in altre epoche dove la gente che faceva discorsi come i tuoi finiva appesa a marcire per le dita dei piedi.Se sei invidioso del tipo che s'è fatto la mega villa e non vuoi che se ne faccia una 34° invece di promuovere l'utilizzo della sua roba per vie traverse, fa in modo che sempre meno persone lo considerino, fallo diventare un signor nessuno, fa diventare un signor nessuno tutti quei fighetti che si travestono da omini sandwich a forza di coprirsi di vestiti griffati.Non sei te lo sfigato che deve mettersi in regola anche se non può ma sono loro gli sfigati che non sanno crearsi un immagine senza la maglietta di armani addosso e l'ipod da 300 euro in tasca.
          • krane scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: 0verture


            Il software libero, è tale perchè chi l'ha


            fatto ha deciso di liberarlo non perchè


            qualcuno ha optato per un esproprio proletario.


            Se a sto mondo tutti i programmatori meno uno,


            decidessero di sviluppare software liberi,


            l'ultimo rimasto non sarebbe comunque


            obbligato ad associarsi

            Perche' metti di mezzo gli obblighi adesso ? Mi

            pare che un post prima facessi un altro discorso.
            Quali obblighi ? Questi sono fatti. Sai quella
            cosa che ti fa fare sempre indigestione...
            Il programmatore (o il suo finanziatore) decide
            quale licenza applicare al suo programma. Chi non
            è d'accordo con la licenza scelta può andarsene a
            fan....Ovvio & palese, quindi ???

            Se non lo fanno allora non ci stanno perdendo

            niente', e' evidente, quindi non vedo perche' ci

            si dovrebbe sentire in colpa a scroccargli

            qualche vecchio film di tanto in tanto.
            Non mi interessa come si sente chi scarica come
            non interessa alla legge. Non si deve fare punto
            e basta.A me non interessa che tu pensi che non si debba fare, tanto piu' che come dici tu stesso sotto :
            Poi per carità, capisco che viviamo in un
            bananeto dove pure un'assassina provata, a forza
            di insistere che non è stata lei, finisce per
            farla franca (la vittima s'è accoppata da sola ed
            un secondo prima di morire ha sparso prove per la
            villetta per incastrare una povera innocente)E su un pianeta in cui se ripeti abbastanza che vai a portare la pace con le bombe ti credono, quindi perche' chi fa p2p non dovrebbe continuare a dire che "non sta rubando" ? Magare prima o poi la gente ci credera'...

            Mi sembra esattamente quello il discorso: le

            zampine ti vengono spezzate.
            Le leggi del mercato non sono le leggi dello
            stato ma forse non ci arrivi perchè il tuo
            modello è fermo ai piani quinquennali.Il fatto che non siano leggi dello stato ma leggi di mercato a livello pratico ti cambia qualcosa ? O forse sei fermo a leggere i volantini della propaganda.Piano quinquennale ?!?! A si' la missione dell'Enterprise serie classica.


            E' una situazione applicata ad un prodotto


            acquistabile assolutamente non primario per la


            sopravvivenza di nessuno.


            Basta non comprare.

            Infatti chi compra ? (rotfl)
            Dimenticavo: non si compra, ma non ci si procura
            lo stesso l'oggetto per vie traverse.Perche' no ?!? Ci sono leggi economiche e naturali che fanno si che quando l'uomo e' interessato a qualcosa tende a procurarselo, il come e' dipendente dal sistema e dal mercato: se la gente continua a copiare e chi produce non va in rovina e' evidente che il mercato regge il gioco.

            Ma pensa te ! Io non rinuncio a niente che mi e'

            utile, ho una vita sola !!!! Se poi devo

            appropriarmene in qualche modo sta solo alla mia

            coscienza valutare il giusto prezzo, se non ho

            la percezione di rubare perche' chi mi da' del

            ladro lo fa dalla sua mega villa (di 33 che lui

            ne ha) allora mi sento la coscienza a posto.
            Tu fai quello che dice la legge e basta. L'uomo non puo' essere programmato infilandogli schede perforate nel cv10 con i codici delle leggi, io faccio quello che mi pare correndo dei rischi, sta al sistema incoraggiarmi in una direzione o nell'altra. Non e' praticabile avere 10 finanzieri che controllano ogni cittadino, anche perche' sono i primi a scambiarsi i software.
            Devi veramente ringraziare di vivere in questo
            tempo e non in altre epoche dove la gente che
            faceva discorsi come i tuoi finiva appesa a
            marcire per le dita dei piedi.Io ringrazio sempre di vivere in questo tempo e soprattutto a queste coordinate geografiche, ma del resto se non fossimo qui ed ora che senso avrebbe parlare di quello di cui stiamo parlando ?
            Se sei invidioso del tipo che s'è fatto la mega
            villa e non vuoi che se ne faccia una 34° invece
            di promuovere l'utilizzo della sua roba per vie
            traverse, fa in modo che sempre meno persone lo
            considerino, fallo diventare un signor nessuno,
            fa diventare un signor nessuno tutti quei
            fighetti che si travestono da omini sandwich a
            forza di coprirsi di vestiti griffati.La mia non e' invidia: semplicemente me ne frego di dove vive finche' non lo sento piangere, quando lo sento che si dispera perche' sta andando in rovina e ha milioni di mancati guadagni allora mi giro, guardo da dove lo dice e non posso trattenermi dal mettermi a ridere.L'invito e' sempre quello: non guadagni ? Non produrre.
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!


            Ovvio & palese, quindi ???Non so, dimmelo te dove volevi andare a parare

            A me non interessa che tu pensi che non si debba
            fare, tanto piu' che come dici tu stesso sotto
            :Io non penso niente. C'è una legge che stabilisce ste cose. Se non ti sta bene, utilizza gli strumenti che sempre la legge ti mette a disposizione per far cambiare quello che non ti va a genio. Il "Me ne frego" ed il "metodo Churchill" non sono vie lecite ed in un paese serio vengono punite con la massima durezza.

            E su un pianeta in cui se ripeti abbastanza che
            vai a portare la pace con le bombe ti credono,
            quindi perche' chi fa p2p non dovrebbe continuare
            a dire che "non sta rubando" ? Magare prima o poi
            la gente ci
            credera'...Vediamo un po' se t'ho preso le misure per bene: se il mio vicino di casa è uno stron.., allora io posso essere un bastardo che pesta a sangue le vecchiette, quindi l'altro mio vicino dati gli ottimi esempi che riceve invece di porsi il dubbio che forse (chissà) qualcosa non va per il verso giusto, si compra un fucile e gioca ad UT all'ufficio delle poste perchè quel giorno (ma neanche gli altri) ha voglia di fare la coda e poi sai, l'hai detto te, la pace si porta con le bombe quindi più scusati di così...E tutto questo secondo te è giusto e sacrosanto ?Per fortuna che cerchiamo di spingerci verso un mondo migliore... chi lo sa come sarebbe uno peggiore...

            Il fatto che non siano leggi dello stato ma leggi
            di mercato a livello pratico ti cambia qualcosa ?
            O forse sei fermo a leggere i volantini della
            propaganda.Con la propaganda (specie quando fatta male) mi ci pulisco il culo. Io sono uno pratico e so che, almeno su queste longitudini, lo stato non impone alcun controllo alle politiche economiche quindi non esiste alcuna legge o sua interpretazione che giustifica quello che te e molti altri state cercando di vendere come un esproprio proletario in nome di una fantomatica cultura (specie quando pretendete di scaricare l'ultima versione di norton -tanto il signor symantec è ricco- o la boiata di natale al cine -tanto Boldi, De Sica e tutti gli altri, hanno sempre n+1 ville del dovuto sparse qua e là *con n-
            0* -)

            Piano quinquennale ?!?! A si' la missione
            dell'Enterprise serie
            classica.Quelli di Stalin. Sei rimasto al modello Bolscevico te...

            Perche' no ?!? Ci sono leggi economiche e
            naturali che fanno si che quando l'uomo e'
            interessato a qualcosa tende a procurarselo, il
            come e' dipendente dal sistema e dal mercato: se
            la gente continua a copiare e chi produce non va
            in rovina e' evidente che il mercato regge il
            gioco.Ci sono leggi di natura che dicono che gli esseri viventi devono cagare e non c'è motivo per il quale se la devono tenere (vedi i cani che la fanno dappertutto quando ne hanno voglia) eppure ci sono leggi dello stato che se ti beccano a farla sul marciapiede, la voglia te la fanno passare a calci, prima sul posto e dopo al ricovero per malati psichici.Stranamente però, cagando per strada, questa non si rovina, anzi potrebbe perfino crescere l'erba, a quanto pare regge e ci può pure guadagnare...Promuoviamo l'abolizione della legge statale sulla pubblica decenza in questione ?

            L'uomo non puo' essere programmato infilandogli
            schede perforate nel cv10 con i codici delle
            leggi, io faccio quello che mi pare correndo dei
            rischi, sta al sistema incoraggiarmi in una
            direzione o nell'altra. Non e' praticabile avere
            10 finanzieri che controllano ogni cittadino,
            anche perche' sono i primi a scambiarsi i
            software.Non è praticabile per ragioni di costo ma se si volesse veramente ci sarebbe da ridere a sentire le cazzate che molti signori si inventerebbero, i parallelismi tra cultura e l'album di fabri fibra o l'ultima versione del programma a pagamento registrato a nome di RAZOR 1911 e Fairlight

            Io ringrazio sempre di vivere in questo tempo e
            soprattutto a queste coordinate geografiche, ma
            del resto se non fossimo qui ed ora che senso
            avrebbe parlare di quello di cui stiamo parlando
            ?In altri paesi un po' più seri, traccerebbero tutti gli ip che passano da PI, da questo forum, selezionerebbero i tipi che si credono più furbi con le loro filippiche sul diritto alla cultura e le strategie a base di TOR ed una mattina presto gli farebbero una bella sorpresa. E' proprio vero che sta ste parti non starebbe male una piccola dittatura vecchio stile...

            La mia non e' invidia: semplicemente me ne frego
            di dove vive finche' non lo sento piangere,
            quando lo sento che si dispera perche' sta
            andando in rovina e ha milioni di mancati
            guadagni allora mi giro, guardo da dove lo dice e
            non posso trattenermi dal mettermi a
            ridere.

            L'invito e' sempre quello: non guadagni ? Non
            produrre.L'invito è anche: non te lo puoi permettere ? Dimenticatelo e pensa alle cose più importanti. Te non sopporti questi così detti artisti ed io non sopporto quegli imbecilli che piangono che non arrivano alla 4° settimana ma poi si scopre che erano in prima fila davanti all'apple store per comprare l'iphone o se ne vanno sempre in giro abbigliati come delle banche ambulanti.
          • krane scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: 0verture

            Ovvio & palese, quindi ???
            Non so, dimmelo te dove volevi andare a parareMa guarda che sei tu che hai introdotto il discorso del software !!! Dove volevi andare a parare ?

            A me non interessa che tu pensi che non si debba

            fare, tanto piu' che come dici tu stesso sotto

            :
            Io non penso niente.Per un attimo m'era sembrato,... Ma probabilmente sbaglio...
            C'è una legge che stabilisce ste cose. Se non
            ti sta bene, utilizza gli strumenti che sempre
            la legge ti mette a disposizione per far
            cambiare quello che non ti va a genio.Veramente poche righe sotto minacci che uno stato dovrebbe perseguire perfino questa discussione via forum !!! In uno stato come dici tu probabilmente ci sarebbe la fucilazione per una protesta riguardante una legge.
            Il "Me
            ne frego" ed il "metodo
            Churchill" non sono vie lecite ed Allora scrivi delle cose che non pensi... ???Guarda due post prima cos'hai scritto e quota in modo che il discorso sia comprensibile.
            in un paese serio vengono punite con la
            massima durezza.A bhe allora siamo tranquilli qui...E se il p2p lo punisci con la massima durezza mi spieghi il falso in bilancio per milioni come lo punisci ? O chi va al potere e si modifica le leggi per favorire se' e non il popolo o il paese cosa gli fai ?

            E su un pianeta in cui se ripeti abbastanza che

            vai a portare la pace con le bombe ti credono,

            quindi perche' chi fa p2p non dovrebbe

            continuare a dire che "non sta rubando" ?

            Magare prima o poi la gente ci credera'...
            Vediamo un po' se t'ho preso le misure per bene:
            se il mio vicino di casa è uno stron.., allora io
            posso essere un bastardo che pesta a sangue le
            vecchiette, quindi l'altro mio vicino dati gli
            ottimi esempi che riceve invece di porsi il
            [cut...]
            E tutto questo secondo te è giusto e sacrosanto ?Vediamo se ti ho preso le misure perbene: se fossi nato nero negli stati uniti ai tempi dello schiavismo saresti stato schiavo e contento di essere frustato perche' tutti si comportavano con te a norma di legge...E l'avresti avresti anche trovato giusto e sacrosanto...
            Per fortuna che cerchiamo di spingerci verso un
            mondo migliore... chi lo sa come sarebbe uno
            peggiore...A si ? Leggendo i giornali ultimamente non l'avrei detto.

            Il fatto che non siano leggi dello stato ma

            leggi di mercato a livello pratico ti cambia

            qualcosa ?

            O forse sei fermo a leggere i volantini della

            propaganda.
            Con la propaganda (specie quando fatta male) mi
            ci pulisco il culo. Quella fatta bene invece immagino ti colga in pieno.
            Io sono uno pratico Non si direbbe da tutta la teoria che fai.
            e so che, almeno su queste
            longitudini, lo stato non impone alcun controllo
            alle politiche economiche Falso.
            quindi non esiste
            alcuna legge o sua interpretazione che giustifica
            quello che te e molti altri state cercando di
            vendere come un esproprio proletarioIo non vendo niente, al massimo condividerei (rotfl)

            Piano quinquennale ?!?! A si' la missione

            dell'Enterprise serie

            classica.
            Quelli di Stalin. Sei rimasto al modello
            Bolscevico te...Cito l'Enterprise e tu capisci modello Bolscevico ?Fai confusione tra fantascienza e storia, ma si vede anche in altri punti del post.

            Perche' no ?!? Ci sono leggi economiche e

            naturali che fanno si che quando l'uomo e'

            interessato a qualcosa tende a procurarselo, il

            come e' dipendente dal sistema e dal mercato: se

            la gente continua a copiare e chi produce non va

            in rovina e' evidente che il mercato regge il

            gioco.
            Ci sono leggi di natura che dicono che gli esseri
            viventi devono cagare e non c'è motivo per il
            quale se la devono tenere (vedi i cani che la
            fanno dappertutto quando ne hanno voglia) eppure
            ci sono leggi dello stato che se ti beccano a
            farla sul marciapiede, la voglia te la fanno
            passare a calci, prima sul posto e dopo al
            ricovero per malati psichici.E questa non e' che una convenzione: un insieme di regole che l'uomo ha stabilito per se', come lo e' lo scambio di denaro, sai dove la si faceva alla corte del re sole ? Sono passati meno di 200 anni da allora, i gabinetti come esempio di civilta' non sono un argomento cosi' antico.
            Stranamente però, cagando per strada, questa non
            si rovina, anzi potrebbe perfino crescere l'erba,
            a quanto pare regge e ci può pure guadagnare...E infatti succedeva fino a non tanto tempo fa.
            Promuoviamo l'abolizione della legge statale
            sulla pubblica decenza in questione ?Se trovassimo un sistema migliore che problema ci sarebbe ? Magare le famose conchigliette alla "demolition man" ? (rotfl)

            L'uomo non puo' essere programmato infilandogli

            schede perforate nel cv10 con i codici delle

            leggi, io faccio quello che mi pare correndo dei

            rischi, sta al sistema incoraggiarmi in una

            direzione o nell'altra. Non e' praticabile avere

            10 finanzieri che controllano ogni cittadino,

            anche perche' sono i primi a scambiarsi i

            software.
            Non è praticabile per ragioni di costo Non e' il costo il problema : ma avere chi controlla i 10 finanzieri ! O credi che siano santerellini votati alla legge come paladini di D&D ?
            ma se si volesse veramente ci sarebbe da ridere
            a sentire le cazzate che molti signori si
            inventerebbero, i parallelismi tra cultura e
            l'album di fabri fibra o l'ultima versione del
            programma a pagamento registrato a nome di RAZOR
            1911 e FairlightSe si volesse veramente si potrebbe anche cambiare il sistema economico, farli santi o fucilarli, ma stavamo parlando della realta' o del giardinetto della tua fantasia ?
            In altri paesi un po' più seri, traccerebbero
            tutti gli ip che passano da PI, da questo forum,
            selezionerebbero i tipi che si credono più furbi
            con le loro filippiche sul diritto alla cultura e
            le strategie a base di TOR ed una mattina presto
            gli farebbero una bella sorpresa. E' proprio vero
            che sta ste parti non starebbe male una piccola
            dittatura vecchio stile...Tipico delle dittature infatti e' non lasciare la liberta' di esprimere le proprie opinioni, personalmente non ho ancora visto stati che si occupassero di p2p se non spinti da denunce delle solite mayor, e personalmente ritengo che anche durante il ventennio avevano altro da perseguire.

            La mia non e' invidia: semplicemente me ne frego

            L'invito e' sempre quello: non guadagni ? Non

            produrre.
            L'invito è anche: non te lo puoi permettere ?
            Dimenticatelo e pensa alle cose più importanti.Siamo di nuovo alla percezione dell'importanza delle cose.
            Te non sopporti questi così detti artisti ed io
            [cut]
            giro abbigliati come delle banche ambulanti.Bhe, stanno mica simpatici anche a me.
          • 0verture scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!

            Ma guarda che sei tu che hai introdotto il
            discorso del software !!! Dove volevi andare a
            parare
            ?E te invece hai introdotto un discorso dove sembra che uno possa fregarsene della licenza se non la considera giusta
            Veramente poche righe sotto minacci che uno stato
            dovrebbe perseguire perfino questa discussione
            via forum !!! In uno stato come dici tu
            probabilmente ci sarebbe la fucilazione per una
            protesta riguardante una
            legge.Forse si forse no, di certo non avrebbe bisogno di arrivare a simili soluzioni. Nel caso in oggetto può benissimo limitarsi a colpire chi pretende di fare quello che vuole nonostante quello che dice la legge.

            Allora scrivi delle cose che non pensi... ???
            Guarda due post prima cos'hai scritto e quota in
            modo che il discorso sia
            comprensibile.Io non ho mia scritto che la legge può essere cambiata o abbattuta tenendo atteggiamenti illegali

            A bhe allora siamo tranquilli qui...
            E se il p2p lo punisci con la massima durezza mi
            spieghi il falso in bilancio per milioni come lo
            punisci ? O chi va al potere e si modifica le
            leggi per favorire se' e non il popolo o il paese
            cosa gli fai
            ?Si colpiscono gli uni e si colpiscono gli altri.

            Vediamo se ti ho preso le misure perbene: se
            fossi nato nero negli stati uniti ai tempi dello
            schiavismo saresti stato schiavo e contento di
            essere frustato perche' tutti si comportavano con
            te a norma di
            legge...
            E l'avresti avresti anche trovato giusto e
            sacrosanto...Quello è un altro discorso. Come al solito cerchi esempi fuori di testa pur di giustificare un atto illegale.Miraccomando prendi bene nota che il giorno che ti porteranno davanti ad un magistrato voglio sentirti decantare queste perle di saggezza. Mentre ci sei ribadisci il concetto che i puffi a puffolandia collaborano per il bene comune e non esiste capitalismo.

            A si ? Leggendo i giornali ultimamente non
            l'avrei
            detto.Infatti, quindi che serve provarci ? Diamo pure sfogo ai nostri più turpi istinti tanto siamo parati che c'è sempre qualcuno peggio di noi.
            Quella fatta bene invece immagino ti colga in
            pieno.A trovarla...

            Io sono uno pratico

            Non si direbbe da tutta la teoria che fai.Ah certo, c'è una tal dose di teoria dietro il concetto che la legge va rispettata... Invece te che tieni nell'armadio il set di ventose per arrampicarti sugli specchi cosa sei ? Un filosofo ?

            e so che, almeno su queste

            longitudini, lo stato non impone alcun
            controllo


            alle politiche economiche

            Falso.Provalo. Abbiamo un controllo sull'economia e sui prezzi così valido che se non ci fosse la caritas tanta gente non mangerebbe neanche. A quanto mi risulta oltre cortina non si finiva così.


            quindi non esiste

            alcuna legge o sua interpretazione che
            giustifica


            quello che te e molti altri state cercando di

            vendere come un esproprio proletario

            Io non vendo niente, al massimo condividerei
            (rotfl)Ecco condividi il TUO LAVORO. Scrivi da SOLO investendo i TUOI soldi un programma professionale e condividi quello invece di difendere chi RUBA il lavoro degli altri.Scriviti da SOLO le canzoni e le musiche che vuoi condividere. Gira da SOLO i film che vuoi diffondere.LA BENEFICENZA SI FA CON LA PROPRIA ROBA.
            Cito l'Enterprise e tu capisci modello Bolscevico
            ?
            Fai confusione tra fantascienza e storia, ma si
            vede anche in altri punti del
            post.Io cito il modello economico che meglio ti rappresenta.

            Promuoviamo l'abolizione della legge statale

            sulla pubblica decenza in questione ?

            Se trovassimo un sistema migliore che problema ci
            sarebbe ? Magare le famose conchigliette alla
            "demolition man" ?
            (rotfl)Magari facciamo che chi vuole farla, s'apposta sotto le tue finestre ?Sana aria di campagna non si rifiuta mai...

            Non e' il costo il problema : ma avere chi
            controlla i 10 finanzieri ! O credi che siano
            santerellini votati alla legge come paladini di
            D&D
            ?I finanzieri come la polizia in generale, fino a quando non verranno pagati il giusto, non ci si potrà mai aspettare che si comporteranno al meglio e comunque in ogni caso il loro comportamento per quanto discutibile non ti autorizza a violare la legge.(Sempre il solito discorso di profonda maturità...)
            Se si volesse veramente si potrebbe anche
            cambiare il sistema economico, farli santi o
            fucilarli, ma stavamo parlando della realta' o
            del giardinetto della tua fantasia
            ?No, sto parlando del giardinetto della tua di fantasia dove pretendi di spacciarmi per cultura (o accesso alla stessa) l'ultima versione del programma craccato di turno. Come mi piacerebbe che facessi un lavoro da qualche parte ed il committente non ti pagasse cercando assurde giustificazioni sulla cultura. Forse cominceresti ad aprire il cervello dopo che t'hanno aperto altro.
            Tipico delle dittature infatti e' non lasciare la
            liberta' di esprimere le proprie opinioni,
            personalmente non ho ancora visto stati che si
            occupassero di p2p se non spinti da denunce delle
            solite mayor, e personalmente ritengo che anche
            durante il ventennio avevano altro da
            perseguire.La libertà di esprimere le proprie opinioni soprattutto di carattere legale è fin troppo ben regolamento e PI non rientra tra serie previste. Oltretutto qua si parla di come aggirare i blocchi, si lanciano accuse mirate, anzi no delle vere e proprie diffamazioni e calunnie verso chi si preoccupa di far rispettare le leggi.Siete così presi a riempirvi la bocca di termini come "fascismo" che dovreste veramente e nel senso puro della parola, provarlo sulle vostre schiene.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 agosto 2008 13.14-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Ora basta, era ora!!
            - Scritto da: 0verture

            Ma guarda che sei tu che hai introdotto il

            discorso del software !!! Dove volevi andare a

            parare ?
            E te invece hai introdotto un discorso dove
            sembra che uno possa fregarsene della licenza se
            non la considera giustaIo mi sono limitato a constatare che accade regolarmente: tanto e' vero che la FSF ha un comparto legale che denuncia qua e la'.

            Veramente poche righe sotto minacci che uno

            stato dovrebbe perseguire perfino questa

            discussione via forum !!!
            Nel caso in oggetto può benissimo limitarsi
            a colpire chi pretende di fare quello che
            vuole nonostante quello che dice la legge.Mi fa piacere che tu dentro la tua testa viva in un mondo tanto retto e giusto, peccato che nel mondo reale non sia cosi', a immaginare come dovrebbe andare il mondo ideale son capaci tutti, sembra anche cani, gatti e scimmie idealizzano il mondo intorno a loro.
            Io non ho mia scritto che la legge può essere
            cambiata o abbattuta tenendo atteggiamenti
            illegaliBhe, neanche io l'ho mai scritto: siamo pari.
            Si colpiscono gli uni e si colpiscono gli altri.Guarda che sei tu che hai scritto "massima durezza" parlando del p2p...Quindi a chi fa violenza cosa fai ? Fucilazione se uno ti causa dolore per una stretta di mano eccessivamente forte ?

            [Cut schiavismo]

            E l'avresti avresti anche trovato giusto e

            sacrosanto...
            Quello è un altro discorso. E perche' sarebbe un altro discorso ?E' accaduto molto piu' concretamente di tante tue ipotesi campate in aria da te poche righe piu' sopra.
            Come al solito cerchi esempi fuori di testa
            pur di giustificare un atto illegale.Esempi fuori di testa ? Informati su cosa succedeva qui nell'alto medio evo o in USA fin oltre il 1800, oppure ancora adesso : le associazioni umanitarie ritengono che a livello mondiale, il numero delle persone schiavizzate sia di dodici milioni (2006).Mi sembra tu non sia molto informato di quello che ti succede intorno...

            A si ? Leggendo i giornali ultimamente non

            l'avrei detto.
            Infatti, quindi che serve provarci ? Perche' devo essere proprio io a provare per primo ?Perche' non ci prova qualcuno di piu' rappresentativo ? Che so : capi di stato, alte cariche, persone famose, tanto se lo faccio io non mi nota nessuno.Comincia pure tu : prendi a schiaffi i tuoi figli se ne becchi uno a premere il tasto Rec nel mangiacassette collegato alla radio.
            Ah certo, c'è una tal dose di teoria dietro il
            concetto che la legge va rispettata...Ma lo sai la legge e' proprio un concetto teorico derivato da un concetto filosofico ? Gli stati sono i primi a rendersene conto altrimenti polizia, finanza ed esercito non servirebbero.
            Provalo. Abbiamo un controllo sull'economia e sui
            prezzi così valido che se non ci fosse la caritas
            tanta gente non mangerebbe neanche. A quanto mi
            risulta oltre cortina non si finiva così.Ti risulta male, a Praga per dirne una che ho sentito di recente, se non ti fai l'assicurazione sanitaria neanche ti curano e se stai a casa per malattia non di danno una lira.Le aziende stanno trasferendosi tutte oltre cortina perche' pagando possono inquinare, sfruttare e sottopagare molto meglio che qui... Ma forse tu pensavi che si spostassero perche' la' si sta tutti meglio e l'aria e' piu' buona...


            quindi non esiste alcuna legge o sua


            interpretazione che giustifica quello


            che te e molti altri state cercando di


            vendere come un esproprio proletario

            Io non vendo niente, al massimo condividerei

            (rotfl)
            Ecco condividi il TUO LAVORO. Scrivi da SOLO
            investendo i TUOI soldi un programma
            professionale e condividi quello invece di
            difendere chi RUBA il lavoro degli altri.
            Scriviti da SOLO le canzoni e le musiche che vuoi
            condividere. Gira da SOLO i film che vuoi
            diffondere.
            LA BENEFICENZA SI FA CON LA PROPRIA ROBA.Non si puo' parlare ? Ti fa tanto arrabbiare chi che qualcuno abbia un'opinione diversa dalla tua che non vuoi sentirla ?Tu prima hai chiesto perche' la gente copia, io ti ho dato una risposta e tu ne fai una litigata, la butti sul politico e auspichi l'arresto del tuo interlocutore; non mi sembra che ci fai una buona figura.

            Cito l'Enterprise e tu capisci modello

            Bolscevico ?

            Fai confusione tra fantascienza e storia, ma si

            vede anche in altri punti del post.
            Io cito il modello economico che meglio ti
            rappresenta.E perche' ?Dimmi nei dettagli perche' mi rappresenterebbe e cosa te lo fa pensare.


            Promuoviamo l'abolizione della legge statale


            sulla pubblica decenza in questione ?

            Se trovassimo un sistema migliore che problema

            ci sarebbe ? Magare le famose conchigliette

            alla "demolition man" ? (rotfl)
            Magari facciamo che chi vuole farla, s'apposta
            sotto le tue finestre ?Di nuovo offensivo e pronto all'attacco eh, finito gli argomenti ?
            Sana aria di campagna non si rifiuta mai...Io propongo un modo per migliorare tutti, e tu parti con gli insulti, poi sono io quello che si arrampica, mi sembra che negli ultimi tuoi post ci sono piu' insulti che argomenti.
            I finanzieri come la polizia in generale, fino a
            quando non verranno pagati il giusto, non ci si
            potrà mai aspettare che si comporteranno al
            meglio e comunque in ogni caso il loro
            comportamento per quanto discutibile non ti
            autorizza a violare la legge.
            (Sempre il solito discorso di profonda maturità...)Sempre il solito discorso di mondo reale e il giardinetto della tua fantasia.

            Se si volesse veramente si potrebbe anche

            cambiare il sistema economico, farli santi o

            fucilarli, ma stavamo parlando della realta' o

            del giardinetto della tua fantasia ?
            No, sto parlando del giardinetto della tua di
            fantasia dove pretendi di spacciarmi per cultura
            (o accesso alla stessa) l'ultima versione del
            programma craccato di turno. Mi quoti quando l'avrei fatto ?
            La libertà di esprimere le proprie opinioni
            soprattutto di carattere legale è fin troppo ben
            regolamento e PI non rientra tra serie previste.Eh ??? Questa frase non l'ho capito.
            Oltretutto qua si parla di come aggirare i
            blocchi, si lanciano accuse mirate, anzi no delle
            vere e proprie diffamazioni e calunnie verso chi
            si preoccupa di far rispettare le leggi.Personalmente io preferisco filosofeggiare, come mi sembra d'aver fatto fin'ora, al contrario di te che sembri tanto convinto che io stia li' a scaricare 25/24 - 8/7 e mi hai gia' tentato di diffamare piu' volte in tal senso.
            Siete così presi a riempirvi la bocca di termini
            come "fascismo" che dovreste veramente e nel
            senso puro della parola, Ma a chi stai parlando ?Visto che sono 20 post che parliamo io e te non vedo perche' devi mettere in mezzo le opinioni sentite da altri, a meno che non hai finito gli argomenti.
        • rumenta scrive:
          Re: Ora basta, era ora!!
          - Scritto da: 0verture
          Chi sei te per dire qual'è il prezzo giusto ? Se
          l'artista vuole farti pagare le sue strimpellate
          29 euro o 290, te hai solo due strade a
          disposizione: accetti e compri o giri al largo.
          Non ti nascondi dietro una fantomatica cultura
          per ottenere quello che vuoi a costo
          zero.molto in sintesi, di solito funziona così:quando la domanda sale, si possono verificare 3 ipotesi1) i mezzi di produzione consentono di soddisfare la domanda crescente, i costi si ripartiscono su un maggior numero di pezzi prodotti e il prezzo di vendita scende;2) i mezzi di produzione NON consentono di soddisfare la domanda crescente, di conseguenza i prezzi salgono;3) i mezzi di produzione consentono di soddisfare la domanda crescente, ma l'industria decide di NON aumentare la produzione (o di aumentarla di una quota molto bassa) e quindi di mantenere artificialmente alto il prezzo del bene prodotto.nel caso dell'industria dell'entertainment direi che si verifica una via di mezzo tra il primo e il terzo caso, nel senso che ci sarebbe la possibilità di abbassare i prezzi stante la produzione già elevata (o comunque facilmente elevabile), ma i prezzi vengono artificialmente tenuti alti dal cartello dei produttori, e se consideri che un cd/dvd completo di custodia e libretto a loro costa pochi centesimi.....tu probabilmente ritieni che sia giusto così.io invece no, e considerando che loro fanno il gioco sporco, eliminando una salutare concorrenza, allora mi sento in diritto di giocare sporco pure io.... considerando anche che lo "stato" NON mi tutela contro questo genere di porcate, anzi.....
          Se il prodotto di quell'artista verrà veramente
          riconosciuto come cultura, sta tranquillo che un
          giorno lo troverai a prezzi nettamente più
          onesti. Mai viste le collezioni da 100 CD di
          classica a meno di 50 euro
          ?non è cultura, sono solo canzonette.e delle canzonette si può fare tranquillamente a meno.l'ultima volta che ho comprato dei cd è stato in florida, nel '91, costavano meno della metà che in italia, ed ho fatto scorta, poi basta, ne ho fatto a meno perché a mio avviso i prezzi erano decisamente eccessivi per delle canzonette...... finché è arrivata internet :Dora, se l'industria può globalizzare la produzione, perchè io non posso globalizzare gli amici che possono prestarmi un vinile/cd/dvd in modo che possa farmene una copia??per concedere alla mafia una ulteriore fonte di reddito??? ;)
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      era ora cosa? che oscurassero per finta un sito che indicizza?Guarda che PirateBay è lo stesso accessibile dall'Italia.
      • Jack scrive:
        Re: Ora basta, era ora!!
        - Scritto da: gnulinux86
        era ora cosa? che oscurassero per finta un sito
        che
        indicizza?
        Guarda che PirateBay è lo stesso accessibile
        dall'Italia.Non credo proprio, accetta l'evidenza, i provider stanno bloccando alis presenti e futuri. Penso che già oggi te ne sarai accorto.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Ora basta, era ora!!
          Non credi propio cosa? credi che su internet sia possibile l'oscuramento totale di un sito? sei propio fuori strada.ti do la prova:http://www.hydme.com/cgiproxy/nph-proxy.pl/000000A/http/labaia.orgcopia questo link nell url del tuo browser e poi dai invio.oppure cliccaci sopra.é una partita persa in partenza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 agosto 2008 18.09-----------------------------------------------------------
    • Inchepaesep ensidivive re scrive:
      Re: Ora basta, era ora!!
      Non so in che paese tu pensi di vivere, ma i paralleli con i fascisti ci sono, certo, forse alla fine, dare dei fascisti a questi qua è fargli un complimento immeritato.Sarei d'accordo con te se il frutto del lavoro delle persone finisse in tasca ad autori, artisti, mentre invece ingrassa solo le major e i rotti in culo che gestiscono il business.Il mondo potrebbe andare in una direzione di libertà vera, i costi per produrre film, musica, sono in crollo. Verrà un giorno in cui se voglio un brano o un album lo comprerò da chi l'ha realizzato, e non andando ad arricchire gente già schifosamente colma di soldi, un fottuto giapponese o americano che di arte ed espressione non saprà mai un cazzo, ma conosce solo come impacchettarla, come mettergli un fiocco, ed incassarne i proventi.
  • Professore scrive:
    Basterebbe pochissimo...
    ...per sconfiggere davvero la pirateria.Come mi sono ritrovato a dire più volte, la lotta alla pirateria cinematografica è portata avanti da chi vorrebbe che comprassimo il prodotto a scatola chiusa. Se il film fa schifo non dovrei accorgermene prima di aver pagato il prezzo del biglietto.Con la musica ho già risolto, da quando riesco a comprare le canzoni singolarmente ho smesso di scaricare musica illegalmente. Mi piacerebbe che i prezzi scendessero ancora, ma almeno non devo comprare un CD con UNA canzone valida e dieci porcherie inutili, come facevo prima.I film li scarico ancora. Spesso guardo solo il primo quarto d'ora e li cancello perché non mi soddisfano (è qui che "rubo", ma la mia coscienza è a posto perché quel prodotto non meritava il mio denaro). Se invece trovo un film interessante lo guardo fino alla fine, poi vado a vederlo al cinema (due volte al cinema su tre film scaricati, questa settimana). Nei casi in cui ritengo il prodotto degno, compro il DVD.Se fosse possibile vedere gratis i primi 15 minuti di un film prima di scegliere se pagare il biglietto oppure non continuare la visione, la pirateria cinematografica smetterebbe di esistere. Purtroppo mi accorgo che sempre più spesso i film sono fatti per ingannarci e spingerci a pagare un biglietto sempre più caro, dopo aver visto soltanto un trailer ingannevole, montato ad arte per rendere appetibile un prodotto scadente.La musica la sento prima alla radio, inoltre posso ascoltare gratuitamente i primi 30 secondi di un brano prima di decidere se acquistarlo (su lastfm o su altri siti simili), mi sembra molto ragionevole.La pirateria del software non mi riguarda, ma mi sono fatto un'idea: credo che la pirateria "massiva" riguardi soprattutto gli utenti Windows, abituati ad avere tutto e gratis, e che piaccia a Microsoft... se gli utenti non avessero millemila tool pirata da installare non userebbero Windows.Per quello che mi riguarda, possiedo le licenze dei software che uso, però prima di acquistarli li ho provati in versione trial, posso installarli sul mio computer fisso e anche sul portatile senza sovrapprezzo, inoltre, se un giorno non dovessero più servirmi potrei rivendere la licenza, mi sembra molto ragionevole.Un film dovrei "comprarlo" a scatola chiusa, e non potrei ricevere alcun rimborso in caso di "prodotto non conforme alla descrizione", non mi sembra affatto ragionevole.Non conoscevo piratebay, il modo in cui è stato chiuso mi sembra un abuso ma non ho approfondito abbastanza.Sono andato a vederlo dopo aver letto questa notizia (e quindi posso testimoniare che i blocchi sono aggirabili anche da utenti poco esperti come me) e non so se auspicarne la riapertura o la sparizione.Tutto quello che volevo dire è che, per me, la pirateria "coscienziosa" non è un male, conoscere bene un prodotto prima di pagarlo dovrebbe essere un diritto, quindi continuerò a scaricare i film prima di mettere mano al portafoglio. Capisco tutelare chi fatica per realizzare un prodotto, ma perché dovrei farmi prendere per il cubo?
    • anonimo scrive:
      Re: Basterebbe pochissimo...
      - Scritto da: Professore
      .Se invece trovo un film interessante
      lo guardo fino alla fine, poi vado a vederlo al
      cinema (due volte al cinema su tre film
      scaricati, questa settimana). Nei casi in cui
      ritengo il prodotto degno, compro il
      DVD.
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) Ho le lacrime agli occhi per quanto mi hai fatto ridere :'(:'(:'(:'(:'(:'( :D :D :D :p :p(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Professore scrive:
        Re: Basterebbe pochissimo...
        Il mio rilevatore di Troll si è messo ad urlare... Ma proprio non avete una cippa da fare neanche a Ferragosto?
    • Stracchino scrive:
      Re: Basterebbe pochissimo...
      - Scritto da: Professore
      ma perché dovrei farmi prendere per il
      cubo?[sottofondo: Money for nothing (Dire Straits)]Perchè devi uniformarti, se non lo fai sei un sovversivo, un pirata, un comunista!Mi consenta... :D
    • denzel scrive:
      Re: Basterebbe pochissimo...
      Caro prof, sei di una lungimiranza anacronistica (del passato..).Sei scaduto: di altri tempi e di altri mezzi.Non funziona così.
  • ITergeste scrive:
    si ma la VOSTRA censura?
    Trovo abbastanza patetico-scandaloso il fatto che abbiate citato il messaggio di PirateBay, ma ne abbiate sapientemente delimitati i contenuti. L'attacco svedese era sì rivolto all'italia fascista, ma nella figura di Silvio Berlusconi e del suo conflitto d'interesse perenne. Perchè nella vostra traduzione è sparito? Non dite che per ragioni editoriali avete tagliato il messaggio, perchè l'originale è più lungo di qualche riga. AHHHHHHHH Censura italica. Da che pulpito eh????
  • utente intelligen te scrive:
    Re: Come godo.......
    se proprio devo pagare allora compro un vero sistema operativo (cioe macos) e non certo quella schifezza di vista che non lo vogliono manco alle olimpiadi (CHISSA PERCHE):)
  • IL MORALIZZAT ORE scrive:
    Ma se uno scarica a manetta...
    ...che problemi da agli altri???
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Ma se uno scarica a manetta...
      non so... pero' a me, chi non scarica, sta pesantemente sul cazzo!
      • Gustav scrive:
        Re: Ma se uno scarica a manetta...
        - Scritto da: Antonio Macchi
        non so... pero' a me, chi non scarica, sta
        pesantemente sul
        cazzo!Hai detto la tua idiozia giornaliera.
      • Shiba scrive:
        Re: Ma se uno scarica a manetta...
        - Scritto da: Antonio Macchi
        non so... pero' a me, chi non scarica, sta
        pesantemente sul
        cazzo!Che ragionamento del cazzo.
  • emmeesse scrive:
    Reazioni del Partito Pirata
    trovate la loro strategia ed altro quihttp://www.partito-pirata.it/?q=node/362
  • pippo75 scrive:
    Se copiare non è illegale
    Perchè non sottraggo materiale ne deduco:Ad esempio se copio Studio12, non tolgo materiale a Pinnacle, faccio solo una copia di un prodotto.Loro fanno il loro inventario e si accorgono che non manca nulla.Tot materiale avevano prima, tot materiale avevano dopo.Quindi di cosa si lamentano quelli di PirateBay, non mi risulta che la procura di Bergamo abbia sottratto del materiale dai loro edifici.Hanno tolto un mouse, un PC, un server?Facciano un inventario del materiale che hanno e di quello che avevano prima.Non hanno tolto niente di materiale, quindi non vedo di cosa si lamentano.Evvai con il tombolone82 105 117 115 99 105 116 101 32 97 100 32 97 98 98 111 99 99 97 114 101 63
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Se copiare non è illegale
      ma perche' finalmente possiamo avere libero accesso all'informazione, alla cultura, all'arte... e c'e' gente che si oppone?finalmente puo' finire quella immensa ingiustizia chiamata copyright, e c'e' qualcuno che s'e' talmente affezionato da non poterci vivere senza?e' un po' come la religione cattolica... fino a 100 anni fa, se dicevi qualcosa di male su dio, ti bruciavano vivo...oggi lo puoi dire liberamente, ma son tutti li lostesso a in chiesa a far sviolinate, a inginocchiarsi, e a supplicare la benevolenza delle statue...volgio dire... nessuno vi obbliga piu'... e' cosi' assurdo constatare certe follie di massa...comunque e' solo questione di temporeligione e copyright alla lunga faranno la stesa fine.
      • Gustav scrive:
        Re: Se copiare non è illegale
        - Scritto da: Antonio Macchi
        ma perche' finalmente possiamo avere libero
        accesso all'informazione, alla cultura,
        all'arte... e c'e' gente che si
        oppone?
        Finalmente possiamo? Tu NON PUOI! E' contro la legge, menefreghista che non sei altro.Tu scarichi solo perché sai che ci sono poche probabilità di essere beccati e ipocritamente tiri fuori minchiate come l'accesso libero all'informazione, alla cultura ecc... Come se qualcuno ti vietasse l'acesso. In realtà l'accesso c'è, ma tu vuoi tutto gratis.
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Se copiare non è illegale
          per avere tutte le informazioni che ho avuto dalla rete avrei dovuto essere miliardario... proprio adesso arrivo da una maratona di video di George Carlin, un comico americano veramente illuminato... considera anche che io certe cose, se non le avessi avute gratis sulla rete, non le avrei mai comperate... quindi vietandole, io sarei rimasto piu' ignorante, e nessuno ci avrebbe guadagnatola maggior circolazione di informazioni rendera' le nuove generazioni piu' colte e piu' civili... e di questo ne beneficeremo tutti... te compreso
    • Faker scrive:
      Re: Se copiare non è illegale
      Premetto che non accuso nessuno di essere o no un pirata perchè non posso dirlo, anche se qui c'è chi sostiene che la copia è un reato o usare semplicemente il mulo sia un reato.Visto che nessuno può dire all'altro "sei un pirata" solo perchè fa discorsi dove dice che la copia, lo scaricamento non sia un reato, mettiamo in chiaro una volta per tutte questa cosa.Pippo75 ho letto il post "PIRATARE NON UN REATO!!!" col tuo battibecco con msdead.Nulla da ridire ma ad un certo punto noto che hai scritto:Scritto da: Pippo75
      Mi sa che con l'avvento del P2P non sapete neanche copiare e volete fare i pirati?Con questa frase hai accusato indirettamente msdead di essere un pirata, hai offeso un utente solo perchè questo sta esprimendo i suoi punti di vista rispetto ai tuoi e lo hai giudicato a priori, ed indirettamente stai anche giudicando "pirati" quelli che esprimono una semplice contrarietà ad un fatto che è discutibile, non solo dal lato dei contenuti scaricati o no da P2P e indipendentemente dal fatto che "copiare" sia o no un reato, ma anche dal fatto che, ad esempio, se io fossi stato un moderatore di questo sito e fossi stato a favore del P2P, avrei cancellato tutti i post, risposte che siano contro al P2P, impedendo quindi a te ed altri di esprimere i loro punti di vista.La stessa cosa può avvenire in qualunque altro sito.Se io sono un giudice a favore del P2P, dell'opensource e contrario a queste pratiche inutili, potrei usare i miei poteri per oscurare TUTTI i siti delle softwarehouse, oscurare TUTTI i siti dei politici che sono contro al P2P e società antipirateria, associazioni come FIMI,SIAE ecc, tagliare a manetta le connessioni di tutte quelle società e degli utenti che, come te, dicono che il P2P equivale a copiare, dando una opinione dai loro punti di vista e quindi, sottraendogli un modo di esprimere le loro idee,quindi potrei dire che non gli sottraggo nulla di materiale, infatti la connessione ad internet non è un cd d'installazione (uguale per il sito) quindi non ti ho sottratto la copia di qualcosa o qualcosa di materiale. Agendo in questa maniera però io ti ho tolto la connessione, il diritto di esprimere in piena libertà una tua considerazione su quell'argomento di cui si discute e darti la possibilità di fornire una tua propria visione e opinione delle cose.Vado al supermercato e ci sono 10 cd audio, 10 programmi e 10 film, nel frattempo c'è chi usa il P2P e scarica quegli stessi cd, programmi e film. Dopo due giorni torno e sono rimasti tutti e 10 cd audio, 10 programmi e 10 film quindi se uno fa l'inventario i conti gli tornano tutti perchè appunto le cose sono rimaste uguali.Ho sottratto delle copie?No, perchè quei contenuti c'erano tutti.L'unica differenza è che gli utenti non hanno l'autorizzazione di redistribuire i prodotti perchè ad ogni prodotto sono concesse certe cose ma di sicuro non vi è l'autorizzazione di distribuire ma però, nei fatti, se io scarico da P2P, non ho sottratto quei 10 cd audio, programmi e film perchè un'altro può acquistarli al posto mio...se poi la gente applica certe scelte è affar suo.Del resto se il pane costa 10 euro e tu lo trovi a 2 euro devi operare una scelta e nessuno ti obbliga a spendere 10 euro, come nessuno ti obbliga acquistare un mobile di legno massello rispetto ad uno in truciolare o di una certa dimensione.Stessa cosa per i contenuti: nessuno ti obbliga ad acquistare Windows,Office,Pinnacle, Photoshop,Fifa2008 se tu decidi di usare Linux e gli equivalenti opensource perchè operi delle scelte.Un po' come dire: "Perchè usi Pinnacle e non Adobe Premiere per fare video?" Comprando Pinnacle hai tolto una vendita ad Adobe?No, semplicemente hai operato una scelta per certi motivi, per certe tue idee e confrontando i due prodotti, che sono tutti e due protetti dal diritto d'autore.Della serie: "Perchè compri 3D Studio Max (protetto dai diritti d'autore) per fare giochi quando c'è Blender (opensource) che è gratuito e ha le stesse funzionalità?"Blender è usato da alcune softwarehouse per creare videogame, traggono profitto e vendono i prodotti...ma cosa usano per costruire quei prodotti?Un software opensource.Stanno sfruttando gli sviluppatori di blender?Hai qualcosa per affermare ciò?Eppure hanno una copia di blender...Come gli utenti non hanno diritto di redistribuire i contenuti attraverso il P2P perchè non hanno l'autorizzazione (o diritto) e di sfruttare le operazioni che l'industria commette per fare alcune cose, dall'altra parte l'industria non può dire che l'opensource sia meno sicuro di quello closedsource e un furto perchè gratuiti, tanto meno dire che chi usa sw opensource sfrutta gli sviluppatori per il loro lavoro perchè vengono fatte delle scelte e nessuno può contestarle.E nessuno può accusare qualcuno di essere un pirata da quelle scelte o da quello che dice in questo caso.Se la copia di un cd originale è esatta ma il programma contenuto nel cd originale è buggato, puoi dire che chi copia non sa fare le copie?(bug = errore di programmazione durante la stesura di codice che compone la struttura di quel dato programma e consente all'utente di eseguire operazioni durante l'uso di quel programma ma che potrebbero verificarsi imprevisti o malfunzionamenti di quelle operazioni e generare problemi o risultati diversi da quelli che si dovrebbero ottenere, da qui nascono le correzioni, ovvero le operazioni di debug che danno origine alle cosidette "patch" (cerotti) e aggiornamenti))
  • Schifato scrive:
    DIRITTO ALL'INFORMAZIONE
    E' il principio della censura preventiva che non mi và proprio giù... non il scaricare 4 mp3 e due programmi pirata.Ma il fatto che un giudice o chi per lui in base a leggi create da politici più o meno in malafede o con interessi di lobby, decidano di OSCURARE PREVENTIVAMENTE L'ACCESSO AL SITO... questo è grave non tanto il fatto che il sito sia piratebay, ma è il ledere un diritto all'informazione o all'accesso a tale informazione che è del tutto discutibile. "Da domani vi creano un'altra leggina o lodo che non vi permettera più di accedere al porno perchè farsi le p... fà diventare ciechi!!! O a you tube perchè tutti quei filmati offensivi verso le alte cariche politiche sono pura invenzione e le intercettazioni che ci sono state erano solo falsità, e allora a you tube non vi accedete più perchè dopo... chissà cosa potreste caricare come video, lesivo verso chissà quale interesse di parte...chissà cosa potreste vedere che non volgliono che vediate...FILTRIAMO FILTRIAMO LA RETE SEMPRE DI PIU'è la libertà all'informazione che ne va di mezzo!!!!QUESTO E GRAVE
    • Teo_ scrive:
      Re: DIRITTO ALL'INFORMAZIONE
      Non avrei mai pensato che un giorno avrei condiviso a pieno ciò che scrive uno che si firma Segretario dellAssociazione Partito Pirata Italiano.
  • fred scrive:
    Considerazioni di Alessandro Bottoni
    Vi posto il link all'interessante articolo che ha pubblicato poche ore fa:ho tentato di riportare qui il testo ma e' troppo lungo e dovrei spezzarlo in piu' post.http://alessandrobottoni.wordpress.com/2008/08/14/nuove-considerazioni-sul-caso-thepiratebay/
    • pippo57 scrive:
      Re: Considerazioni di Alessandro Bottoni
      - Scritto da: fred
      Vi posto il link all'interessante articolo che ha
      pubblicato poche ore
      fa:

      ho tentato di riportare qui il testo ma e' troppo
      lungo e dovrei spezzarlo in piu'
      post.

      http://alessandrobottoni.wordpress.com/2008/08/14/Non mi meraviglierebbe se quel blog verrà chiuso e il suo autore arrestato.
  • Daniele scrive:
    Come aggirare il problema
    Se può interessare il problema è aggirabile seguendo questa guidahttp://syscallme.2bopen.org/2008/08/13/ecco-come-scaricare-da-the-pirate-bay/Credo che pubblicarla non sia illegale, dato che è basata su softwares liberamente scaricabili dalla rete.Credo sia molto più illegale quello che ha fatto la magistratura e il governo.CiaoDaniele
  • messaggio atutti scrive:
    LABAIA.ORG NON MI FUNZIONA PIU' !!!!!!!!
    Succede anche a voi?????
    • an0nim0 scrive:
      Re: LABAIA.ORG NON MI FUNZIONA PIU' !!!!!!!!
      L'hanno scritto e riscritto ovunque, labaia.org non funzionera' piu' e cosi' come non funzionera' il trucchetto di usare OpenDNS perche' gli ISP hanno avuto l'ordine di chiudere tutti i siti doppioni e bloccare gli ip, questione di tempo e lo faranno tutti. Occorrono rimedi piu' robusti: o usare TOR e PRIVOXY - soluzione gratuita - (cercati i post di altri utenti) o usare delle VPN - a pagamento - (quale Relakks). Oppure aspettare 2 settimane e vedere se PirateBay presenta ricorso e questo viene accolto, provvedendo cosi' a sbloccare i siti in attesa del processo vero e proprio.
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: LABAIA.ORG NON MI FUNZIONA PIU' !!!!!!!!
      per intanto va...http://83.140.33.40
    • fred scrive:
      Re: LABAIA.ORG NON MI FUNZIONA PIU' !!!!!!!!
      In questi casi riferite sempre il provider che vi fornisce connettivita' e il dns che usate, dato che ogni provider attua soluzioni differenti e in maniera piu' o meno pesante; alcuni provider ancora non bloccano e alcuni sysadmin dicevano che non hanno nemmeno ricevuto il fax per cui non hanno ragione di bloccare.Altri isp hanno agito solo sul dns mentre altri ancora, in primis fastweb, sono molto rabidi nel bloccare persioni i nuovi ip a livello routing dei loro sistemi, probabilmente usano sistemi simili o uguali a quelli utilizzati in Cina.
  • sia in tema e contribuis ca scrive:
    Fascismo, impronte digitali & Co.
    Avete votato il nano? Adesso son cazzi! Hanno cominciato a far piazza pulita dei blogger più agguerriti, poi sono passati alle impronte digitali e ora tornano all'attacco di internet armati del celeberrimo decreto urbani. Al di la della figura che facciamo all'estero con questa gente al governo, vi rendete conto cosa sta succedendo? Italiani schedati, controllati, multati, spremuti come limoni. E non venitemi a raccontare che tuttociò fa parte della sicurezza.Chi ha fatto questa scelta provi a pensare con la propria coscenza, non c'è bisogno di rispondere trollate... solo pensateci un momento.
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Fascismo, impronte digitali & Co.
      secondo me le lezioni son state truccateho troppa stima dell'intelligenza degli italiani, per pensare che ci siano in giro cosi' tanti coglioni che possano votare facendo il proprio disinteresse.
    • pippo75 scrive:
      Re: Fascismo, impronte digitali & Co.
      - Scritto da: sia in tema e contribuis ca
      Avete votato il nano?mni spieghi cos c'entra il nano con il diritto d'autore?
      cominciato a far piazza pulita dei blogger più
      agguerriti, poi sono passati alle impronte
      digitali e ora tornano all'attacco di internet
      armati del celeberrimo decreto urbani.hai qualche info riguardante questa indagine che sta facendo la procura di Bergamo? Su internet ho trovato pochissimo, anzi quasi niente.
      della figura che facciamo all'estero con questa
      gente al governomentre con gli altri governi eravamo il fiore all'occhiello dell'europa.
      succedendo? Italiani schedati, controllati,
      multati, spremuti come limoni. E non venitemi a
      raccontare che tuttociò fa parte della
      sicurezza.penso che sia un conflitto di interesse, il prossimo passo sarà quello di inserire un canale mediaset direttamente in vena.
      Chi ha fatto questa scelta provi a pensare con la
      propria coscenza, non c'è bisogno di rispondere
      trollate... solo pensateci un momento.dopotutto hai cominciato tu.Mi dici cosa c'entra il nano con la procura di Bergamo?Vuoi dirmi che questo sito aiutava a diffondere tutto materiale legale?Secondo me se tu, che sei a favore del Nano.Per la gente più si parla male di lui e più lui fa la parte della vittima.
      • pippo57 scrive:
        Re: Fascismo, impronte digitali & Co.
        - Scritto da: pippo75
        mni spieghi cos c'entra il nano con il diritto
        d'autore?C'entra eccome. Ma le notizie le leggi o sparli a vanvera?
        hai qualche info riguardante questa indagine che
        sta facendo la procura di Bergamo? Su internet ho
        trovato pochissimo, anzi quasi
        niente.Ok, ti do un aiuto... ti dice niente Mediaset contro YouTube? Giusto per fare un esempio.
        mentre con gli altri governi eravamo il fiore
        all'occhiello
        dell'europa.E' vero, ma sai come si dice, al peggio non c'è mai fine. Gli italiani hanno deciso di passare dalla padella alla brace (sic!)
        Secondo me se tu, che sei a favore del Nano.
        Per la gente più si parla male di lui e più lui
        fa la parte della
        vittima.Ti sbagli, l'unica bandiera in cui credo è la mia e non è ne rossa ne nera. Aldilà di cosa sia giusto o ingiusto nel discorso P2P, torrent e quant'altro, il vero problema è la limitazione progressiva della libertà dei cittadini italiani che viene messa in pratica utilizzando i capri espiatori più banali, come l'offesa alla cultura italiana a causa del P2P, delle impronte digitali prese a tutti per non discriminare gli extracomunitari e molto altro ancora, come l'informazione pilotata e censurata. Ti ricordi dell'immondizia di Napoli? Bhe, è ancora tutta li, però i TG non ne parlano più, o lo fanno con molta moderazione e sporadicamente, chissa perchè... Quando c'era il governo passato era l'argomento di testa, strano... Per quanto riguarda il vittimismo del nano, esso fa presa solo in chi non è capace di guardare aldilà del proprio naso.Saluti.
        • pippo75 scrive:
          Re: Fascismo, impronte digitali & Co.


          mni spieghi cos c'entra il nano con il diritto

          d'autore?

          C'entra eccome. Ma le notizie le leggi o sparli a
          vanvera?in cosa c'entra?

          hai qualche info riguardante questa indagine che

          sta facendo la procura di Bergamo? Su internet
          ho

          trovato pochissimo, anzi quasi

          niente.

          Ok, ti do un aiuto... ti dice niente Mediaset
          contro YouTube? Giusto per fare un
          esempio.e cosa c'entra il caso di PirateBay con quelli di Mediset-Youtube?
          E' vero, ma sai come si dice, al peggio non c'è
          mai fine. Gli italiani hanno deciso di passare
          dalla padella alla brace (sic!)I politici saranno quello che sono, ma l'Italiano medio è anche peggio.Pensa che confondono programmi copiati con diritto alla cultura.
          quant'altro, il vero problema è la limitazione
          progressiva della libertà dei cittadini italiani
          che viene messa in pratica utilizzando i capri
          espiatori più banali, come l'offesa alla cultura
          italiana a causa del P2P, Il P2P va bene, ma fino a quando non ledi i diritti degli altri.Ti piacerebbe se diffondessi materiale tuo?Però qui si vuole diffondere materiale degli altri.
          l'informazione pilotata e censurata. Ti ricordi
          dell'immondizia di Napoli? Bhe, è ancora tutta
          li, però i TG non ne parlano più,Ma è normale, i TG devono fare ascolto, ora le gente vuole sentire le olimpiadi.Ma questo è un discorso a parte.
          molta moderazione e sporadicamente, chissa
          perchè... Quando c'era il governo passato era
          l'argomento di testa, strano...Tutti gli argomenti hanno il loro momento di gloria, poi passano di moda.C'è internet, puoi aprire un tuo sito e parlarne.Sta tranquillo che non ti censurano, altrimenti Grillo avrebbe chiuso da mesi.
          Per quanto riguarda il vittimismo del nano, esso
          fa presa solo in chi non è capace di guardare
          aldilà del proprio naso.Può anche essere, ma purtroppo anche gli altri abboccano a farlo diventare una vittima.
    • Davide Impegnato scrive:
      Re: Fascismo, impronte digitali & Co.
      Per correttezza, ti informo che la legge che ha permesso il blocco della baia è un recepimento di una legge comunitaria del 2003.Come a dire, non è stata una scelta dell'Italia, ma di tutta l'Europa. Soltanto che da noi qualcuno (FIMI) ha denunciato ThePirateBay&Co.http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/testi/03070dl.htmDecreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70 - "Attuazione della direttiva 2000/31/CE relativa a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dell'informazione nel mercato interno, con particolare riferimento al commercio elettronico""3. L'autorita' giudiziaria o quella amministrativa, avente funzioni di vigilanza, puo' esigere, anche in via d'urgenza, che il prestatore, nell'esercizio delle attivita' di cui al comma 2, impedisca o ponga fine alle violazioni commesse."
      • pippo57 scrive:
        Re: Fascismo, impronte digitali & Co.
        - Scritto da: Davide Impegnato
        Per correttezza, ti informo che la legge che ha
        permesso il blocco della baia è un recepimento di
        una legge comunitaria del
        2003.Chi c'era al governo nel 2003? Informati...
        Come a dire, non è stata una scelta dell'Italia,
        ma di tutta l'Europa. Falso.
        • Davide Impegnato scrive:
          Re: Fascismo, impronte digitali & Co.
          Nel 2003 c'era Berlusconi, ma si tratta di una legge che recepisce una norma comunitaria, voluta dall'unione europea. Non si può non accettarle, pena le infrazioni (costose)!
          • pippo57 scrive:
            Re: Fascismo, impronte digitali & Co.
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Nel 2003 c'era Berlusconi, ma si tratta di una
            legge che recepisce una norma comunitaria, voluta
            dall'unione europea. Non si può non accettarle,
            pena le infrazioni
            (costose)!Già, come quella di Rete4 che occupa una frequenza assegnata da tempo a un'altra emittente televisiva, Europa 7, costringendo l'Italia a pagare una multa di 130 milioni di euro l'anno. La predica verso Pirate Bay viene da un pulpito presieduto dal più pericoloso e dannoso dei pirati, il nano.Per i difensori più strenui (e con i paraocchi) del nano, consiglio la lettura di queste interessanti pagine.http://giulioverde.wordpress.com/2008/07/08/ancora-sulla-abusivit-di-rete-4/http://www.difesadellinformazione.com/ultime_notizie/65/decreto-salva-rete4--berlusconi-spernacchia-l-unione-europea/http://www.agoramagazine.it/agora/spip.php?article1783&debut_articles_rubrique=30
  • tux scrive:
    io me ne frego
    andate su www.proxybay.com scrivete nel form www.thepiratebay.orgokke? p)(linux)(apple) :D
  • msdead scrive:
    Re: Definizione di PIRATERIA.
    Se per i software ci vuole qualcosina di più per dire che è illegale, diverso è il discorso per quanto riguarda la musica e i film.Scaricare musica e film è invece reato in quanto, quando lì acquisti, non paghi il cd e la distribuzione soltanto ma il diritto alla sua fruizione.Per la musica e i film vale il discorso della copia, ovvero tu lo compri e hai diritto ad usare il film per vederlo o disco musicale per ascoltarlo perchè alle major è costato distribuire e pubblicare quel cd o dvd. Scaricando un album per intero è una vendita in meno di quell'artista di cui tu scarichi l'album, quindi 10-12 euro in meno a copia non venduta che non arrivano alle major e quella somma che spetta all'artista, stessa cosa per i film.Se uno ha un mp3 o un video sul pc, non necessariamente deve essere per forza pirata.Certo, che ci vuole cambiare dalla cartella di destinazione degli scaricamenti ad un'altra?Niente, come se l'utente andasse a comprare il contenuto e poi dice "ecco l'originale" ma il giudizio cui viene sottoposto l'utente, in ogni caso, non è stato verificato e non viene provato se è reo di scaricamento o no con fatti concreti.Fintanto che le protezioni si limitavano a impedire la copia andava tutto bene, la gente comprava lo stesso perchè il disco lo riusciva comunque ad utilizzare dovunque, senza la paura di trovare sgradevoli sorprese.E allora?Cosa è cambiato?Come mai che c'è stato un crollo così?Semplice: non è il costo del cd o del dvd il problema ma è la protezione e la paura di trovarsi qualche cosa di scomodo nel prodotto, come qualcosa che controlla all'insaputa dell'acquirente.Chi non capisce ci casca 1 o 2 volte e poi più, gli altri invece cercano informazioni in internet, chiedono a chi ne sà di più e quando hanno sufficienti informazioni, in base a quelle decidono cosa fare e in ogni caso il primo tentativo si fa sempre.Ho lavorato per un bel po' in due negozi d'informatica e non vi dico in quanti hanno iniziato a fare il terzo grado su cosa fosse il DRM, il Trusted Computing, mi hanno riferito cosa leggevano e scoprivo che la gente, fregata una volta, non la fregavi più.Molti hanno detto che non comprano software, cd audio e film perchè sanno cosa fanno DRM e Trusted Computing e il mio ex-capo di uno dei negozi, in via confidenziale, mi ha proprio detto: "Se fanno il DRM e il trusted computing la situazione si mette molto male".Di botta ho chiesto perchè e lui: "Perchè credono che i clienti siano degli scemi ma quando ci cascano una volta, tempo necessario che s'informino, scoprono la verità e il gioco muore lì e noi e chi fa software, musica e film perdono clienti e profitto e si va al fallimento".Strana è la coincidenza di chi l'anno scorso ha detto la stessa cosa che col DRM il mercato avrebbe subito una inchiodata colossale e che i fatti siano proprio quelli che si erano prospettati.L'anno scorso molti dicevano che il DRM avrebbe lanciato in un modo esorbitante il P2P e così è stato.Giusto o sbagliato che sia il P2P.Ora gli utenti si aspettano prodotti inaffidabili, non liberamente fruibili negli apparecchi, cosa che invece scaricando dal P2P riescono ad ottenere riguardo a musica e film, bassa qualità ma almeno possono vedere e sentire tutto.Credo che il problema non siano i soldi ma qualcos'altro.Il P2P c'è da anni ma mai come dall'anno scorso ad oggi è divenuto il principe di molti e la maggior parte delle aspettative si siano avverate.Non dico che il P2P è giusto ma penso che i fatti dimostrino quanto basta per cambiare le cose.Inoltre con la censura si rischia che se qualcuno apre, scrive o dice la sua da qualche parte si incorra all'oscuramento, rimozioni di un proprio parere su ciò di cui si parla e soprattutto perchè se ci sono siti che uno considera lesivi o che non gli piacciono, questi rischiano la censura solo perchè non piacciono a uno e mi sembra un pericolo più che imminente, poi perchè è stato oscurato un sito e accusato di pirateria perchè tiene dei collegamenti, anche se questi si riferiscono ai contenuti ma di per sè non li tiene integralmente come miliardi di altri siti che basta cliccare "download" e ti ritrovi il prodotto pronto confezionato a disposizione.Fesserie?Beh cercate un po' e vi renderete conto.Sarò un demente e tutto quello che volete voi ma non penso proprio di dire cazzate.
  • Antonio Macchi scrive:
    Documentario sulla pirateria.
    http://www.youtube.com/watch?v=nXERfzxbv6c
    • Fai il login o Registrati scrive:
      Re: Documentario sulla pirateria.
      - Scritto da: Antonio Macchi
      http://www.youtube.com/watch?v=nXERfzxbv6c1 minuto e 25 secondi:Questo non è un film sulla pirateria
      • Antonio Macchi scrive:
        Re: Documentario sulla pirateria.
        ??e' in 5 parti, totale 1 ora... sottotitolato in italiano...perlopiu' riporta commenti...simpatico quello del presidente della MPAAdice che la pirateria non si potra' mai fermaree quello che cercheranno di fare sara' solo di renderla piu' difficili, e noiosa.se alzano la bandiera bianca loro... c'e' da credergli.
    • ... scrive:
      Re: Documentario sulla pirateria.
      L'unico documentario in tema, che vale realmente la pena di essere visto è questo:- http://www.youtube.com/watch?v=vdvaKiaZjTc(rotfl)(rotfl)
  • pippo75 scrive:
    Re: Definizione di PIRATERIA.
    - Scritto da: msdead
    PRIMA PARTE

    Qua tutti dite che copiare, scaricare è pirateria
    e che sia uguale a rubare...Non è esatto e vi
    spiego perchè tenendo come riferimento proprio
    ThePirateBay.solo una domanda, se da domani pubblico un mio giornale con inseriti i posti dove posso comperare tutto il materiale rubato, sono in perfetta regola?dopotutto io non vendo, dico solo dove trovarlo.
    • krane scrive:
      Re: Definizione di PIRATERIA.
      - Scritto da: pippo75
      - Scritto da: msdead

      PRIMA PARTE

      Qua tutti dite che copiare, scaricare è

      pirateria e che sia uguale a rubare...Non è

      esatto e vi spiego perchè tenendo come

      riferimento proprio ThePirateBay.
      solo una domanda, se da domani pubblico un mio
      giornale con inseriti i posti dove posso
      comperare tutto il materiale rubato, sono in
      perfetta regola?
      dopotutto io non vendo, dico solo dove trovarlo.Praticamente quello che fanno i giornali regionali per lo spaccio, ti dicono zone, orari e droghe vendute.
      • Q LO scrive:
        Re: Definizione di PIRATERIA.
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: pippo75

        - Scritto da: msdead


        PRIMA PARTE


        Qua tutti dite che copiare, scaricare è


        pirateria e che sia uguale a rubare...Non è


        esatto e vi spiego perchè tenendo come


        riferimento proprio ThePirateBay.


        solo una domanda, se da domani pubblico un mio

        giornale con inseriti i posti dove posso

        comperare tutto il materiale rubato, sono in

        perfetta regola?


        dopotutto io non vendo, dico solo dove trovarlo.

        Praticamente quello che fanno i giornali
        regionali per lo spaccio, ti dicono zone, orari e
        droghe
        vendute.Non ci crederai ma si, sei in regola
  • 01234 scrive:
    Re: Come godo.......
    come sei tristinops: con TOR e FF si accede alla grande. E mettice 'sta pezza :-Ppps: 'zo c'entra vista mo'? vabbeh ciao eh? :)
  • Pino scrive:
    La risposta della baia
    Fascist state censors Pirate BayWe're quite used to fascist countries not allowing freedom of speech. A lot of smaller nations that have dictators decide to block our site since we can help spread information that could be harmful to the dictators.This time it's Italy. They suffer from a really bad background as one of the IFPIs was formed in Italy during the fascist years and now they have a fascist leader in the country, Silvio Berlusconi. Berlusconi is also the most powerful person in Italian media owning a lot of companies that compete with The Pirate Bay and he would like to stay that way - so one of his lackeys, Giancarlo Mancusi, ordered a shutdown of our domain name and IP in Italy to make it hard to not support Berlusconis empire.We have had fights previously in Italy, recently with our successful art installation where we had to storm Fortezza in order to get our art done. And as usual, we won. We will also win this time.We have already changed IP for the website - that makes it work for half the ISPs again. And we want you all to inform your italian friends to switch their DNS to OpenDNS so they can bypass their ISPs filters. This will also let them bypass the other filters installed by the Italian government, as a bonus. And for the meanwhile - http://labaia.org works (La Baia means The Bay in Italian).And please, everybody should also contact their ISP and tell them that this is not OK and that the ISPs should appeal. We don't want a censored internet! And the war starts here...http://thepiratebay.org/blog/123
  • fred scrive:
    TOR-BROWSER soluzione semplicissima
    Usate questa versione, incorpora il necessario alla navigazione compreso il browser, non modifica il sistema operativo, non richiede configurazioni, non richiede installazione di software supplementare, in sostanza non intacca il sistema e quello che avete installato.Funziona semplicemente che avviate l'unico eseguibile che ha e da solo siconnette alla rete ed avvia un browser portable; quando chiudete tale browser tor si chiude ed e' conclusa la sessione.Si puo' anche copiare la cartella da un pc all'altro e avviare l'eseguibile.http://www.torproject.org/torbrowser/index.html.ithttp://www.torproject.org/torbrowser/dist/tor-browser-1.1.2_en-US.exe
    • Jimmy scrive:
      Re: TOR-BROWSER soluzione semplicissima
      Guarda, perchè utilizzare Tor e navigare lentamente, quando c'è una soluzione molto più semplice:OpenDNS.http://www.opendns.comNon bisogna installare niente, basta fare solo due modifiche nelle opzioni di connessione. Ed è tutto spigato sul loro sito.
      • Parolaro scrive:
        Re: TOR-BROWSER soluzione semplicissima
        - Scritto da: Jimmy
        Guarda, perchè utilizzare Tor e navigare
        lentamente, quando c'è una soluzione molto più
        semplice:
        OpenDNS.
        http://www.opendns.com
        Non bisogna installare niente, basta fare solo
        due modifiche nelle opzioni di connessione. Ed è
        tutto spigato sul loro
        sito.Hanno bloccato l'ip, quindi la soluzione OpenDNS, che funzionava i primi giorni, ora non serve più a nulla.
  • Guido Scorza scrive:
    Provvedimento sproporzionato ed inutile
    Solo una considerazione: http://www.guidoscorza.it/?p=327G.
    • ... scrive:
      Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile
      Ottima analisi :)
    • pippo75 scrive:
      Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile
      - Scritto da: Guido Scorza
      Solo una considerazione:
      http://www.guidoscorza.it/?p=327
      G.
      in gioco non c'è solo la sopravvivenza di una delle
      baie più frequentate del web ma alcuni principi
      cardine dell'infrastruttura di Retenon mi intendo di leggi, ma credo che indipendentemente dal numero di lettori/frequentatori e dai principi della rete, si debba dipendere dalla legge.Bella o brutta che sia funziona cosi, la procura di Bergamo a stabilito il blocco e questo è stato bloccato.Poi speriamo che giustizia faccia corso e vedremo gli esiti.Ma sti tizi, togliere i riferimenti ( molto espliciti ) a materiale protetto da copyright e tenere solo materiale free ( e/o open ) proprio non potevano?
      • Antonio Macchi scrive:
        Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile
        Ma che discorso fai?nel loro paese non e' illegalesarebbe come dire che neanche in italia non dovremmo ospitare i siti censurati in cina
        • pippo75 scrive:
          Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile
          - Scritto da: Antonio Macchi
          Ma che discorso fai?
          nel loro paese non e' illegale

          sarebbe come dire che neanche in italia non
          dovremmo ospitare i siti censurati in
          cinaMa noi siamo in Italia.Ti sei mai chiesto come mai le tarsmissioni TV molte volte vengono criptate, perchè queste hanno i diritti per l'Italia e non per l'Estero, quindi li non possono trasmettere.Quindi anche internet, se questi programmi in Svezia sono permessi, in Italia non lo sono ( se non hai il permesso di diffonderli ) .O per Internet valgono le leggi più comode?
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile
            con i segnali tv e un decoder riescono a farlo, perche' sono loro che trasmettono il segnaleimmagina cosa succederebbe se *tutti* potessero trasmettere dei segnali video... e comunque la pirateria e' una stupenda forma di democraziase in maggioranza abbiamo deciso che si puo' piratare, e' giusto che venga fatto... e che la societa' stessa, nel caso, paghi in futuro le conseguenze della sua sceltasempre meglio che pagare le conseguenze delle scelte di altri
          • pippo75 scrive:
            Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile

            e comunque la pirateria e' una stupenda forma di
            democrazia
            se in maggioranza abbiamo deciso che si puo'
            piratare, e' giusto che venga fatto...

            e che la societa' stessa, nel caso, paghi in
            futuro le conseguenze della sua
            sceltase la maggioranza decide che io sono un chirurgo, quindi posso operare.Se poi qualcosa va storto, pazienza.... ci sarà un prossimo paziente, magari più fortunato.
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile
            se e' per questo, la maggioranza ha persino deciso di farsi governare da berlusconi...come ti ho detto, se son scelte sbagliate, le pagheremoma a me non piacciono le costrizioni
          • pippo57 scrive:
            Re: Provvedimento sproporzionato ed inutile
            - Scritto da: pippo75
            se la maggioranza decide che io sono un chirurgo,
            quindi posso
            operare.
            Se poi qualcosa va storto, pazienza.... ci sarà
            un prossimo paziente, magari più
            fortunato.Bel modo di ragionare, complimenti.
  • RunAway scrive:
    Re: Come godo.......
    Sei proprio un essere misero e oltre a sparare cavolate non sai nemmeno usare la punteggiatura correttamente.Faresti meglio a smettere una buona volta di rompere le palle nei forum e farti una vita, oppure sparati e fai un favore a tutti.
  • Anathema scrive:
    Re: Come godo.......
    Ma fai pena!
  • ... scrive:
    La prima volta del blocco IP
    Curioso leggere alcuni commenti, tutti che urlano e pochi che capiscono realmente il problema.Lo stesso articolo edulcorato di PI, non rende il vero senso del problema.So che questo commento è forse inappropriato per il tono della discussione ma provo comunque a farlo.Il problema evidenziato da molti blogger, non è quello che hanno censurato PirateBay, questo sito ha subito notevoli attacchi da parti delle Major e da sempre.Il problema è che l'ordine della magistratura ( che non è un documento riservato ma pubblico essendo un atto pubblico ) chiede esplicitamente il BLOCCO DEGLI IP.Ora ... la tecnica di blocco degli IP è applicata per esempio nella Cina e da altri paesi che non brillano per valori democratici.Poiché in Italia non vi è legalmente libertà di stampa, in quanto l'articolo 21 cita che non è possibile pubblicare i contenuti immorali ( purtroppo è così ) , una volta stabilito cosa sia relativamente immorale, può essere un fastastico modo per esercitare un qualsiasi tipo di censura.Questo potrebbe dare fastidio ad alcuni ma per la maggior parte degli italiani non è un problema, perché tendenzialmente non hanno niente da dire e poi pensano che un buon governo forte come quello Cinese non sarebbe in fondo male perché basterebbe schierarsi dalla sua parte per avere un sacco di vantaggi.
  • Antonio Macchi scrive:
    Re: Come godo.......
    ??dico, ma tra tutte le cose che potevi tirar fuori, hai tirato fuori proprio l'unica inutile!!!vista????e chi se lo incula vista?guarda che linux non e' mica pirata, coglione!
    • CHEM TRAILS scrive:
      Re: Come godo.......
      Caro Dovella sei solo un fascistello del cazzo come tanti stronzi tuoi pari che manco sanno cosè il fascismo.Fai parte degli esseri inutili e dannosi.
  • linux no vista scrive:
    Possibile soluzione?
    Premesso che io i .torrent li uso per scaricare le distro linux.Premesso che anche a Ms stanno pensando per gli aggiornamenti di usare i .torrent, per velocizzarli dicono loro.Premesso che se proprio vogliamo un discorso simile a tbb fu fatto per Radio Lussemburgo e per le radio libere degli anni 70 inglesi, violavano secondo la SIAE il diritto d'autore e infatti all'epoca in Italia le radio non rai erano perseguite mentre oggi le frequenze Fm sono intasate, w la libertà...Fatte queste premesse non andrebbero puniti di più i siti che ospitano link rapid e simili?E' vero che li si paga un abonamento ma i contenuti sono comunque gli stessi di tpb....Mi domando se il giudice abbia mai avuto accesso a internet...Se poi pensiamo che fininvest negli anni 80 forzo la mano su una sentenza che vietava di trasmettere e che solo grazie a un decreto ad hoc si potè tornare a vedere il "Biscione" non so se parlare di censura o di inizio di una battaglia che porterà il p2p ad essere legalizzato in Italia.Gli esempi ci sono, le radio negli anni 70, fininvest negli anni 80...Forse non ci sono i politici e gli interessi che giravano allora ma sicuramente oggi ci sono più persone che possono fare la differenza...Un merito la sentenza l'ha avuto: ha aperto un dibattito su un argomento bollente.Andrebbe rivisto il rapporto SIAE autori, il 10% ad un artista è poco per quello che l'artista fa....E andrebbe però rivisto anche cosa si scambia!E' vero che le multinazionali non falliranno per il p2p ma se scarichiamo tutti addio innovazione.Però non dimentichiamoci cosa successe con il film dei "Simpson" ... Il p2p divenne il traino di un successo, già pianificato a tavolino ma che si è giovato anche di tpb....Quoto Bono quando dice che da punire sarebbero più gli ISP che gli utenti e plaudo gli artisti che mettono le loro opere direttamente sul web, hanno avuto anche un successo maggiore di quello che era stato loro pronosticato dal "marketing"! Innovare guardando ai diritti dell'artista non delle società che gestiscono i diritti d'autore...Se il p2p offrisse la possibilità agli autori di guadagnare qualcosa dallo scarico la SIAE e simila sparirebbero..Piccolo sacrificio per noi utenti!20-50 cent e si potrebbe anche usare VLC (alla faccia di chi lo trova pessimo) per ascoltare un'anteprima prima di acquistarlo... Così non si violerebbe nessun diritto e si potrebbe usarte la tecnologia fornitaci, masterizzatori e lettori mp3, LEGALMENTE!Possibile che il "movimento" p2p non voglia diventare legale?E lo si potrebbe fare anche per i software, con un prezzo ad asta o con offerte speciali o vendendo versiono "old"...Le soluzioni ci sono , basta strimgere accordi con le software house e gli autori in.lando le pesudo società protetrici del diritto d'autore!
    • pippo75 scrive:
      Re: Possibile soluzione?

      Se il p2p offrisse la possibilità agli autori di
      guadagnare qualcosa dallo scarico la SIAE e
      simila sparirebbero..
      Piccolo sacrificio per noi utenti!
      20-50 € cent e si potrebbe anche usare VLC (alla
      faccia di chi lo trova pessimo) per ascoltare
      un'anteprima prima di acquistarlo...Per 0.99euro si fa da tempo.L'anteprima ( 30 secondi ) invece è gratis.Qualche tempo fa andavo su un sito della MS ad ascoltare tutte le anteprima che mi interessava ( legalmente e gratis ).
      Così non si violerebbe nessun diritto e si
      potrebbe usarte la tecnologia fornitaci,
      masterizzatori e lettori mp3,qui non si parla solo di canzoni, ma anche di programmi commerciali.
      Possibile che il "movimento" p2p non voglia
      diventare legale?Il problema è pagare.
      E lo si potrebbe fare anche per i software, con
      un prezzo ad asta o con offerte speciali o
      vendendo versiono "old"...Purtroppo questo è lasciato solo ai mercatini, li qualcosa riesci a trovalo.
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Possibile soluzione?
      L'open source insegna.i soldi non sono l'unica molla che muove le personesarebbe assai triste altrimentisemplicemente sarebbe ora che gli artisti lasciassero creative-commons le loro opere, e s'*accontentassero* delle entrate con gli spettacoligli editori sarebbero scavalcati dai sistemi di scambio di file digitali, e metterebbero su qualche altra attivita' piu' remunerativa (tanto a loro dell'arte che gli frega?)e tutti vivrebbero felici e contenti
      • ... scrive:
        Re: Possibile soluzione?
        Accontentati tu delle entrate degli spettacoli. Se uno decide di campare la famiglia con la propria arte dev'essere pagato anche per ciò che vende su cd, dvd e musicassetta (se qualcuno le usa ancora).Quello che c'è di sbagliato è stato detto su, nel post dell'utente linux no vista. Internet ormai permette di saltare tutta la fase produttiva/distributiva e quindi tutti gli inutili intermediari. Basterebbe usare carte prepagate, cellulari.. potremmo acquistare le canzoni mandando un semplice sms.E a questo ci possono pure arrivare. Tu mandi un sms e ricevi via email o sms un codice che ti permette il download. Semplice e immediato. Il problema italiano è che anziché attestarsi sui 90 cents, salirebbero sui 2 euro o più, perché sanno che ci sarebbe comunque una fetta di utenti che acquista.
        • krane scrive:
          Re: Possibile soluzione?
          - Scritto da: ...
          Accontentati tu delle entrate degli spettacoli.
          Se uno decide di campare la famiglia con la
          propria arte dev'essere pagato anche per ciò che
          vende su cd, dvd e musicassetta (se qualcuno le
          usa ancora).Altrimenti puo' sempre andare a fare l'operaio se ritiene di non ricavare abbastanza dalla sua attivita'.
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: Possibile soluzione?
            ... e comunque fare entrambe le cose non e' mica reato!
  • linux no vista scrive:
    Re: Come godo.......
    godi con poko, povera la tua donna!
    • Armed Bastard scrive:
      Re: Come godo.......
      - Scritto da: linux no vista
      godi con poko, povera la tua donna!La sua donna è una bistecca! Ciao dovella aka manovella.
  • Lo Smilzo scrive:
    Pubblicate tutto, o avete paura?
    Pubblicate tutto il posto di Labaia, o avete paura?"This time it's Italy. They suffer from a really bad background as one of the IFPIs was formed in Italy during the fascist years and now they have a fascist leader in the country, Silvio Berlusconi."
  • Antonio Macchi scrive:
    EDITORI LADRI!!!!
    20 anni fa si comperavano i dischi in vinilecostavano... ma erano complicati da realizzareci volevano macchinari speciali... avevano dei costi alti di produzione che giustamente andavano ammortizzatipoi arrivo' il CD!non serve nessun macchinario speciale, ne costosoil digitale non sbaglia mai...i soldi spesi per la produzione son calati drasticamentema....io me lo ricordo bene!i CD costavano, all'inizio, -PIU'- dei vinilee comunque i prezzi non hanno mai voluto abbassarlisanguisughe, succhiasoldi, approfittatoriSONO GLI EDITORI CHE CI HANNO DERUBATO PER ANNI, ALTROCHE'!!!!e il fatto che l'abbiano fatto a norma di legge non cambia la sostanza!
  • Antonio Macchi scrive:
    LA PIRATERIA' NON E' UN REATO!!!!
    sfatiamo il mito che piratare sia rubareNON COMPERARE E' DIVERSO DA RUBARE!!!rubare significa far lavorare altri e appropriarsi dei fruttiio non faccio masterizzare i miei cd dagli editori, per poi rubare il loro lavoro.fosse per me, potrebbero benissimo non stamparliio i cd me li stampo da me...sarebbe come dire che se mi faccio l'orto e non compero i pomodori al mercato, rubo agli ortofrutticoli...o ancora meglio, come se coltivassi tabacco invece di comperare le sigarette di stato... la legge lo proibisce, ma e' -ovvio- che e' una legge ingiusta.far da se e non comprare non e', ne mai sara', una cosa sbagliataanzi!
    • Teo_ scrive:
      Re: LA PIRATERIA' NON E' UN REATO!!!!
      - Scritto da: Antonio Macchi
      sfatiamo il mito che piratare sia rubare

      NON COMPERARE E' DIVERSO DA RUBARE!!!

      rubare significa far lavorare altri e
      appropriarsi dei
      frutti
      io non faccio masterizzare i miei cd dagli
      editori, per poi rubare il loro
      lavoro.
      []
      far da se e non comprare non e', ne mai sara',
      una cosa
      sbagliata
      anzi!Però devi fare da te anche i contenuti e nessuno ti dice niente se realizzi un film e lo masterizzi.(In realtà qualcosa ti viene detto: ti chiedono di pagare la gabella dellequo compenso sulla videocamera, sugli hard disk che hai usato e sul DVD su cui masterizzi).
      • Antonio Macchi scrive:
        Re: LA PIRATERIA' NON E' UN REATO!!!!
        OK!allora siamo d'accordochi pirata non ruba agli editori, ma agli artisti...quent'e'?10 centesimi a CD mi pare...e comunque non mi sembra che gli artisti abbiano problemi economici.. anzi!
        • msdead scrive:
          Re: LA PIRATERIA' NON E' UN REATO!!!!
          ThePirateBay non è altro che un archivio come google...contiene un elenco di file torrent, dei puntatori ma non contiene propriamente i contenuti...Google e altri motori di ricerca indicizzano tutti i siti, legali e illegali, tra cui anche quelli di torrent, quindi se si chiudono i siti di torrent si devono chiudere anche google e famiglia.Inoltre non vi sono esclusivamente i contenuti protetti ma anche quelli liberi per cui censurare è assolutamente esagerato.Se un sito ha interamente e integralmente contenuti scaricati protetti o liberi e chiede soldi traendone guadagno allora la censura ci può stare, ma se il sito non offre i contenuti integralmente ma offre solo un archivio, dei link e per di più alla stessa maniera di un motore di ricerca, censurare è inappropriato, come anche parlare di pirateria, google sarebbe il più grosso motore di ricerca pirata se no ma stranamente non viene censurato. Dato che considerano l'opensource un danno e un pericolo si dovrebbe censurare pure sourceforge allora...ormai molti forum parlano di questo fatto di TPB, offendendo Italia e Politici...per cui potrebbero censurarli tutti solo per questo motivo.C'è qualcosa che non gli piace?Via con la censura e oscuramento.La pirateria è tale se uno scarica e rivende i contenuti traendone profitto e qua si danneggiano gli autori, editori, artisti... se io scarico da TPB linux, nessuno può fiatare e impedirmi di farlo, se scarico i contenuti protetti sotto la legge del diritto d'autore per scopi personali senza guadagnarci nulla, non vedo cosa ci sia di tanto sbagliato...Windows e i maggiori software sono diventati famosi grazie alla pirateria!Molti software, film, artisti vengono conosciuti perchè qualcuno li ha messi nel P2P dopo l'acquisto.Io compro un software e ho un cd, cosa ho di diverso dallo scaricare?Compro Office 2007, mi danno solo una custodia con il codice,se voglio il cd REGOLARE devo spendere altri 200 EURO????Col cazzo, lo scarico e uso il codice regolare.Se consideriamo che musica e film vengono dati ad una pessima qualità (veramente pessima dato che si contano i pixel coi film!) sul P2P, è un'ottima motivazione per spingere gli utenti a comprare.Fanno schifo i contenuti scaricati?Vuoi avere qualcosa di meglio?Alzi le chiappe e vai al supermercato o negozio e ti compri lo stesso contenuto.Scarichi un software...fa cagare, va male perchè appunto non puoi usufruire degli update o del supporto, o accetti quella condizione oppure, se puoi permettertelo, lo compri con tutti i benefici.Ecco di seguito un esempio:il mio venditore mi aveva dato Windows XP pirata (non lo sapevo all'inizio), ogni settimana (massimo due o tre) avevo sempre lo stesso identico problema, si bloccava l'avvio e mi diceva "NTDLR mancante", la versione pirata non consente il ripristino quindi, backup e reinstallazione.Dopo 3 volte che mi ritrovavo il problema, ho rifatto la stessa cosa, backup e fatto reinstallare ma...stavolta il venditore non aveva disabilitato gli aggiornamenti e arrivò il WGA che mi dice che la copia non è regolare.Ho aspettato un po' di tempo ed ecco il problema dell'avvio si ripresenta.Questa volta cambio negozio e ho comprato due licenze di Windows XP e...c'è stato un bel salto di qualità!Da quella volta quello che posso prendere lo compro, e tengo sempre molti soldi da parte anche per i software costosi come VSTUDIO 2008.Chi scarica deve accettare le condizioni di rinuncia al supporto e ad alcune cose, per questo se il P2P viene tassato, gli utenti possono avere i contenuti uguali e gli autori potranno essere ricompensati.I provider vedono tutto quindi non sarebbe difficile neanche come dividere gli introiti.Il P2P sottopone PC e provider ad una grande mole di lavoro, tassarlo sarebbe giusto anche verso il provider che deve applicare manuntenzione alla sue apparecchiature oltre che remunerare l'industria.Per di più molti contenuti si trovano solo su P2P, alcuni che non trovi neanche in giro nei negozi.Su YouTube o similari ho visto tanti di quei spezzoni di film che manco ne conoscevo l'esistenza, fra l'altro vorrei pure comprarli ma non lì trovo, stessa cosa sui software e musica.Se vedete in giro ormai ti vendono un software per 2 pc, 3 pc, come mai?(e sotto i 100 euro). Quei negozi sono sempre dietro a rifornirsi di quei software (antivirus, masterizzazione, creazione di siti, musica ecc) se venisse applicata la stessa cosa a TUTTI, il P2P verrà smantellato, i contenuti sarebbero comprati, legali e gli autori remunerati!
          • pippo75 scrive:
            Re: LA PIRATERIA' NON E' UN REATO!!!!
            - Scritto da: msdead
            ThePirateBay non è altro che un archivio come
            google...contiene un elenco di file torrent, dei
            puntatori ma non contiene propriamente i
            contenuti...vero, ma favorisce la copia di materiale.
            di torrent si devono chiudere anche google Se cerco con google la parola "Photoshop" mi compare principalmente un elenco di versioni copiate?Se la risposta è che principalmente mi da materiale copiato, allora si.
            contenuti protetti ma anche quelli liberi per cui
            censurare è assolutamente esagerato.che % riferisci e togliere quelli di cui non si ha diritto?
            ricerca, censurare è inappropriato, come anche
            parlare di pirateria, google sarebbe il più
            grosso motore di ricerca pirata se no ma
            stranamente non viene censurato.mi fai qualche esempio pratico, dove con google posso arrivare facilmente a scaricare materiale copiato, con la stessa facilità con cui scrivo "photoshop" in PirateBay?

            Dato che considerano l'opensource un danno e un
            pericolo si dovrebbe censurare pure sourceforge
            allora...Che l'open sia un danno lo dici tu.
            fatto di TPB, offendendo Italia e Politici...Comunque cosa c'entra la procura di Bergamo con i Politici?
            farlo, se scarico i contenuti protetti sotto la
            legge del diritto d'autore per scopi personali
            senza guadagnarci nulla, non vedo cosa ci sia di
            tanto sbagliato...il fatto che tu non lo capisca non significa nulla.
            sono diventati famosi grazie alla pirateria!
            software, film, artisti vengono conosciuti perchè
            qualcuno li ha messi nel P2P dopo l'acquisto.E quindi?
            Compro Office 2007, mi danno solo una custodia
            con il codice,se voglio il cd REGOLARE devo
            spendere altri 200 EURO????Col cazzo, lo scarico
            e uso il codice regolare.e quindi?
            Se consideriamo che musica e film vengono dati ad
            una pessima qualità (veramente pessima dato che
            si contano i pixel coi film!) sul P2P,allora non scaricali.
            il mio venditore mi aveva dato Windows XP pirata
            (non lo sapevo all'inizio), ogni settimana
            (massimo due o tre) avevo sempre lo stesso
            identico problema, si bloccava l'avvio e mi
            diceva "NTDLR mancante", la versione pirata non
            consente il ripristino quindi,?
            Chi scarica deve accettare le condizioni di
            rinuncia al supporto e ad alcune cose, per questo
            se il P2P viene tassato, gli utenti possono avere
            i contenuti uguali e gli autori potranno essere
            ricompensati.Divertente? Mi spieghi come gestiresti la cosa?
            sarebbe difficile neanche come dividere gli
            introiti.E come li divideresti?
          • msdead scrive:
            Re: LA PIRATERIA' NON E' UN REATO!!!!
            Un'altra cosa: se uno non scarica ma compra, è giusto allora controllarlo, spiarlo e introdursi nel suo pc tramite i prodotti regolari?E' giusto limitare le funzionalità hardware di registrazione in una scheda audio solo perchè uno potrebbe registrare?Mettiamo il caso che io uso un prodotto gratuito come SharpDevelop (IDE di sviluppo opensource per .NET) o anche le versioni di Visual Studio.NET 2008 Express, possono accusarmi di essere un virus writer solo perchè possiedo degli editor che possono essere usati per questi scopi?Possono accusare la Microsoft di essere complice di mettere in giro editor per la creazione di virus?Possono accusare i provider perchè, dato che concedono internet, è colpa loro se nel mondo ci sono più di 200.000 virus?Eppure stavolta non ho usato software P2P ne usato software scaricato da P2P... anche perchè lì trovi in edicola...o vogliamo accusare anche le edicole e chi scrive riviste?La Microsoft sai cosa ti risponde?"Noi abbiamo fornito uno strumento, se poi l'utente lo usa per fare danni la responsabilità è sua, non nostra."Un provider cosa potrebbe rispondere?"Io fornisco un servizio di connettività, se l'utente poi ne fa un'uso scorretto la responsabilità non è mia, per cui non vedo perchè io debba sorvegliare tutti i miei clienti.Ho un ruolo neutrale."Le edicole rispondono:"Io vendo giornali, riviste, rubriche, se poi qualcuno compra qualcosa d'informatica con qualche programma e ne fa un'uso corretto o li usa in modo scorretto, non vedo perchè io debba smettere di trattare quegli articoli e venderli."
          • pippo75 scrive:
            Re: LA PIRATERIA' NON E' UN REATO!!!!


            Vedo che il concetto di licenza ti è assente.

            No, perchè se ti riferisci alla licenza di
            distribuzione, quella viene fatta fare da un
            negozio in quanto, la sua attività, è di natura
            commerciale da cui trae profitto.e non c'entra una mazza.
            Un'utente che non ha scopi commerciali ma
            personali e non trae vantaggio non commette un
            danno alla casa madre perchè lo usa privatamente,Quindi copiare Fifa2008 è lecito.
            diverso se invece lo usa l'azienda in quanto
            l'uso di quel programma favorisce la sua attività
            e gli fornisce un vantaggio economico senza
            pagare il programma.diciamo che ti inventi le regole a tuo comodo.
            Scaricando dalla casa madre però non commetto un
            reato e qui sostengono che l'operazione semplice
            dello scaricare sia una reato, indipendentemente
            da dove e da chi.Lascia sostenere quello che volgiono.Il fatto che c'è gente che dice che gli asini volino, non vuol dire che a seconda di come mi viene comodo, cambia.

            Scaricare materiale non è detto che sia reato.

            Esatto.Non è che se scarichi materiale è reato,
            dipende cosa scarichi, cosa ci fai dopo o come lo
            utilizzi.Posso farci tutto quello che voglio, anche venderlo, dipende dai diritti che posso avere su questi prodotti.
            No ma se non c'è un vantaggio economico non si
            commette un danno. Tu sviluppi un programma per 6 mesi, paghi tutto quello che serve.Io ti compro il programma e lo copio a tutti gli altri, gratuitamente.Devo pensare che non c'è alcun danno economico.
            disco originale a uno e usa il suo seriale che
            avrà per forza se ha acquistato il programma ma
            il suo disco non funziona più...(ma che ha
            pagato)Se lo fai nel piccolo, nessuno ti dice niente, ma se lo fai come industria forse potrebbero lamentarsi.
            Il negozio ha una copia craccata di Windows XP
            ok?Nel caso se la faccia pagare commette un danno
            alla casa madre in quanto trae un vantaggio
            economico mentre la casa madre non riceve nulla
            dalla sua attività (e giustamente il cliente ha
            qualcosina da ridire e non solo lui),se però non
            la fa pagare e quindi non trae un beneficio ma un
            danno a se stesso (montare XP ci si mette del
            tempo) non vedo dove sia il danno alla casa madre
            in termini economici...Il fatto che non lo capisci non indica che non provochi danni.Prova a sviluppare un programma, pagare tutti quello che lo sviluppano, poi prova a fartelo copiare da tutti.Secondo te i soldi per pagara i tuoi dipendenti, dove li trovi?
            Certo si perde una copia installata e venduta ma
            se le copie diffuse vanno male perchè copie di
            originali con bug e non si può usufruire delle
            correzioni, vedrai che l'utente compra e potrà
            constatare il balzo di qualità.Se va l'originale va anche la copia, se poi hanno scoperto altri metodi di protezione che ti danno problemi è diverso.


            guarda che il numero di licenza non è un obbligo

            di tutti i programmi.

            Per quelli commerciali sìquelli che hai visto tu, quello che ho visto io, no.


            una copia fatta bene è uguale all'originale.

            Mi sa che con l'avvento del P2P non sapete

            neanche copiare e volete fare i

            pirati?

            Vedo che non ti è chiaro il concetto che tra
            "copiare" e "craccare" sono due cose molto
            diverse.mai provato a unire le cose?
            Ma se la protezione non ti consente di fare
            quella copia?Sbrani la protezione?Se non erro è
            reato scardinare una protezione...(come è reato
            scardinare una porta di casa che non sia la
            tua)Se do la preferenza a programmi non protetti ci sarà un motivo.

            non so di queste cose, ma qui si sta parlando

            anche di

            altro.

            Scusa ma il caso Peppermint basta e avanza per
            dimostrare che ciò avviene e di sicuro non è la
            prima volta...(e non sarà l'ultima)sbaglio o anche li si parlava di materiale copiato?
            Prova a copiare un gioco (o un film), installalo
            e inserisci il disco masterizzato. Quando lo fai
            partire ti chiederà il disco originale (o non
            vedi nulla se un film),cosa che non dovrebbe
            avvenire se mi è concessa una copia del
            prodotto...ho cominciato a sentire parlare di questi problemi intorno all'87.Mi suggerirono "Double Image".
            scardinare la protezione...per cui non posso più
            farmi la mia copia di backup consentita perchè
            dovrei eludere quella protezione, se lo faccio però
            è reato.quindi sfrutti questo caso per poter creare un modo dove scambiare di tutto.Va bene, ti dico che copiare è lecito, non crei problemi di alcun genere.Se sei contento.Chissa come mai in genere la gente vuole il gratis quando c'è di mezzo il lavoro altrui.
  • Antipirata scrive:
    Benissimo..era ora
    Siti con tali nomi non servono ad altro che a rubare..ma quale cultura e liberta'!Se non volete pagare, semplicemente non comprate.. oppure aspettate che i film passino in televisione. E se si continuano a produrre software e' perche' qualche "fesso" onesto li compra.Andate a lavorare, parassiti!!!!
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Benissimo..era ora
      - Scritto da: Antipirata[...]
      televisione. E se si continuano a produrre
      software e' perche' qualche "fesso" onesto li
      compra.hem.... ma dove vivi???mai sentito parlare di open-source?mammamia... ma sembra a me, o questi *antipirati* son tutti dei cretini?
      • Antipirata scrive:
        Re: Benissimo..era ora
        - Scritto da: Antonio Macchi

        mai sentito parlare di open-source?

        mammamia... ma sembra a me, o questi *antipirati*
        son tutti dei
        cretini?..appunto, usate quello e non rubate LADRONI!!!!!!!
    • Emiliano scrive:
      Re: Benissimo..era ora
      - Scritto da: Antipirata
      Andate a lavorare, parassiti!!!!I parassiti che conosco io sono quelli che oltre a non lavorare vivono sulle spalle degli altri e non hanno nessun problema a spendere 25 euro per comprarsi un film o 50 euro per un videogioco.Che comprino loro, noi che non si arriva alla fine del mese scarichiamo.
    • morgan scrive:
      Re: Benissimo..era ora
      lavora tu lacchè, che noi ti prediamo
      • an0nim0 scrive:
        Re: Benissimo..era ora
        Ma lui sta gia' lavorando. Lavora per l'industria discografica e va nei forum a parlare male dei pirati ;)
  • scutmai scrive:
    labaia.org
    veloci come i torrent,e grintosi come le iene;ecco i biondi svedesi irridere e sbeffeggiare alla loro maniera le "autorità" italiane.in attesa che tutti si adeguino con Open DNS,hanno registrato e attivato labaia.org;oscurato TPB?apre la baia!oscurata la baia,arriverà il golfo e così via.sull'editoriale poi,condivido ogni parola.forza biondi!
  • ads scrive:
    Dovete effettuare la traduzione completa
    punto informatico merita di essere considerato di parte se non traduce le poche righe in cui si parla di Berlusconi
    • Enrico204 scrive:
      Re: Dovete effettuare la traduzione completa
      - Scritto da: ads
      punto informatico merita di essere considerato di
      parte se non traduce le poche righe in cui si
      parla di
      BerlusconiPremessa: non mi piace il "portatore nano di democrazia" (alla Beppe Grillo), però è sempre il Presidente del Consiglio.Perché penso che qualcuno avrebbe detto il contrario se lo avessero fatto?Per favore non continuiamo a sparare cavolate, poi si capisce benissimo di cosa parla il post. E se non sbaglio trovi anche la versione tradotta da qualche parte.Enrico
    • Anonimo scrive:
      Re: Dovete effettuare la traduzione completa
      La traduzione la puoi trovare qui:www.spirografo.net/piratebay
  • Girardengo scrive:
    83.140.176.200
    Comunque se si tratta di blocco dns, basta segnarsi direttamente l'ip di tpb e metterlo in hosts. Poi, se la route viene bloccata, si troverà qualcos'altro.
  • gdo scrive:
    www.berlusconisilvio.tk
    chi è berlusconi?
  • Antonio Macchi scrive:
    Un ringraziamento a....
    ... un ringraziamento a tutti quelli che ogni giorno, incuranti dei rischi, e anche a costo di rallentare un po' le loro connessioni, condividono con il resto dell'umanita' file pirata.siete il sale di internet, e i nuovi eori del nuovo millennioW LA LIBERTA'!W INTERNET!
  • Faker scrive:
    Attacco al web!
    Chi dà ragione ai troll che appoggiano questa procedura sono, oltre a loro, dei troiani!Non capiscono niente e sono degli emeriti idioti!Msdead ti appoggio in pieno!
  • adsf htre scrive:
    HANNO FATTO BENE
    Hanno fatto benissimo, spero che li chiudano tutti quei stramaledetti siti
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE
      Un po' mi vergogno ad ammetterlo... ma il sito di Pirate Bay non lo conoscevo... ora, grazie a questo fatto, l'ho potuto apprezzare, e ho anche optato per gli openDNS...morale: ho appena finito di scaricare Il Divomo' ti lascio, che vado a vedermelo...saludos!
      • anonimo scrive:
        Re: HANNO FATTO BENE
        - Scritto da: Antonio Macchi
        morale: ho appena finito di scaricare Il Divo
        mo' ti lascio, che vado a vedermelo...Un ottimo modo per sostenere il cinema italiano di qualità.
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: HANNO FATTO BENE
          facciamo cosi'... appena Sorrentino scendera' sotto, non dico i 1000, ma i 3000 euro al mese, gli comperero' ogni suo film, ok?al momento non mi sembra abbia ancora fatto nessun buco alla cintura.
  • NOXX scrive:
    Re: Solo ora vi accorgete del regime?
    No!io lo avevo già capito quando al governo c'erano i comunisti e volevano far chiudere tutti i blog, e mettere il bavaglio all'informazione:http://it.wikipedia.org/wiki/Disegno_di_legge_Levi-ProdiQuindi cicciobello quando vuoi vederti un film o vedere un DVD prendi i soldini da sotto alla mattonella e paga, come dovrebbero fare tutte le persone oneste.
    • Senbee scrive:
      Re: Solo ora vi accorgete del regime?
      La differenza è che con la sinistra al governo quelli rimanevano solo disegni, non venivano convertiti in legge.Anzi, in quel caso la legge è diventata persino più a nostro favore, introducendo la libertà di panorama e la possibilità di pubblicare opere coperte da copyright purché opportunamente "degradate",Con i governi di destra invece chiudono Pirate Bay e fanno la legge Urbani.Se non t'accorgi della differenza sei davvero obnubilato dalla propaganda, carissimo.
  • emmeesse scrive:
    secondo la stampa
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&ID_articolo=4988&ID_sezione=38&sezione=NewsIl Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bergamo ha inibito laccesso dallItalia anche al sito svedese "The Pirate Bay", il più celebre e vasto supermercato mondiale del falso multimediale in rete. Quattro persone di nazionalità svedese, individuate quali gestori del sito estero, sono state iscritte sul registro degli indagati per violazione alla normativa italiana sul diritto dautore.(...)La Federazione dellindustria musicale italiana (Fimi), aderente a Confindustria, ha accolto con favore la decisione del Gip di Bergamo.«La magistratura ha mandato un segnale importante ai gestori del sito svedese - sostiene Enzo Mazza, presidente di Fimi - che offriva migliaia di brani musicali di artisti, autori e produttori italiani con grave danno alla cultura del nostro Paese».ehttp://www.agi.it/research-e-sviluppo/notizie/200808121320-eco-rt11082-art.htmlQuattro persone, individuate quali gestori del sito estero, sono state iscritte sul registro degli indagati per violazione alla normativa italiana sul diritto d'autore.ehttp://www.alongo.it/?p=663Apprendo che il provvedimento è così ampio che chiede di bloccare non solo i dns, ma anche gli ip. Non solo il dominio The Pirate bay.org, ma anche i futuri siti che saranno creati (come labaia.org). I provider si stanno adeguando, è questione solo di tempo perché tutto sarà bloccato
    • Teo_ scrive:
      Re: secondo la stampa
      - Scritto da: emmeesse
      Apprendo che il provvedimento è così ampio che
      chiede di bloccare non solo i dns, ma anche gli
      ip. Non solo il dominio The Pirate bay.org, ma
      anche i futuri siti che saranno creati (come
      labaia.org). I provider si stanno adeguando, è
      questione solo di tempo perché tutto sarà
      bloccatoE piano piano la nostra diventerà una intranet tutta italiana, giusto perché qui si possono spegnere i server scomodi.
      • an0nim0 scrive:
        Re: secondo la stampa
        http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_agosto_12/pirate_bay_delfrate_456d0986-6880-11dd-859b-00144f02aabc.shtmlIl corriere riporta, con piu' di 2 giorni di ritardo, il fattarello, senza spiegare come avviene il blocco, cos'e' un DNS, l'anomalia tutta italiana e antieuropea del blocco dei siti esteri, senza ricordare che non tutto il materiale ospitato dal server e' distribuito contro quanto previsto dal diritto d'autore.Il giornalista non s'interroga sui rischi del pubblico censore che decide cosa e' possibile visitare e cosa no, non ricorda i rischi per la liberta' di comunicazione degli utenti, non parla dell'Italia sempre piu' vicina alla Cina e lontana dall'Europa. E vabbe', dai, ora vogliamo anche un giornalismo degno di questo nome ...
        • Lamer scrive:
          Re: secondo la stampa
          Se è per quello, il corriere (ormai paragonabile a quello dei piccoli, per chi se lo ricorda) è già da parecchio tempo che è schifosamente illeggibile, tanto è popolato di pseudo-giornalisti-veri-leccaculi...
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: secondo la stampa
      bla bla bla bla...sentivo queste cose 10 anni fa quando c'era napster...da quella volta il fenomeno s'e' leggerissimamente ingigantitopiaccia o no, nel bene o nel male, internet sara' sempre un paradiso di *Liberta'*... incontrollabile e irrefrenabile.
  • scoreggia volant m3rda manent scrive:
    il copyright non ha più senso
    Il copyright aveva senso quando gli autori, non avendo abbastanza possibilità economiche per diffondere le loro opere si affidavano agli editori che avevano facoltà economiche per macchine costose per la stampa dei libri prima e dei cd poi. Inoltre potevano anche incentivare la vendità stamite pubblicità sui principali canali di informazione (Tv e radio) solitamente molto costosi...Con internet tutti i costi della pase produttiva e distributiva si sono praticamente azzerati, l'unica cosa che ancora costa cara è la pubblicità (se vuoi vendere devi pagare i passaggi in radio, pruomovere le vendite etc). Questo fa si che tra i milioni di artisti, noi ascoltiamo sempre i soliti perche sono gli unici che vengono pubblicizzati. Quindi il mercato della musica è falsato dalla rete dei produttori che decidono a tavolino chi pubblicizzare e come...musica emergente addio.Io in quanto musicista sarei felice di distribuire la musica prodotta da me via web o via p2p,ma se non mi conosce nessuno, non mi scarica nessuno, e nessuno verrebbe ai miei concerti che rappresenterebbero l'unica fonte dei miei introiti...Questi signori hanno ancora da vivere proprio perchè la pubblicità viaggia ancora principalmente sui canali tradizionali..ma la svolta è vicina e presto su internet si avrà la stessa visibilità che in televisione e a prezzi nettamente inferiori..per cui il loro ruolo sarebbe effettivamente superfluo...ma siccome se io compongo un pezzo e me lo producono ora come ora io non sono più il titolare dei diritti ma il produttore (es Michael jackson detiene i diritti dei Beatles comprati dalla ATV Music Publishing - Quando Paul McCartney suona una parte dell'incasso va al Michelino) questi signori venderanno l anima al diavolo pur di mantenere il modello di business attuale bechè sia ormai nettamente superato...
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: il copyright non ha più senso
      anche perche', diciamoci la verita', oggi gli artisti si misurano tra loro nel numero di scaricamenti...quante volte han scaricato il tuo disco? 200.000?allora non vali un cazzo, il mio lo hanno scaricato piu' di un milione di persone...il mondo cambia... ma c'e' gente che vorrebbe a tutti i costi lasciarlo cosi' com'e'...
    • pippo75 scrive:
      Re: il copyright non ha più senso

      Il copyright aveva senso quando gli autori, non
      avendo abbastanza possibilità economiche per
      diffondere le loro opere si affidavano agli
      editori che avevano facoltà economiche per
      macchine costose per la stampa dei libri prima e
      dei cd poi. spari cavolate per sentito dire o perchè oggi piove?
      Con internet tutti i costi della pase produttiva
      e distributiva si sono praticamente azzerati,straparli per sentito dire o puoi parlare di esperienza personale?Quanto costa realizzare un opera?Musicale, Video o un programma?
      Io in quanto musicista sarei felice di
      distribuire la musica prodotta da me via web o
      via p2p,ma se non mi conosce nessuno, vorresti farlo, ma non lo fai, ma che strano.
      scarica nessuno, e nessuno verrebbe ai miei
      concerti che rappresenterebbero l'unica fonte dei
      miei introiti...I Nomadi, quando hanno iniziato nessuno li conosceva, oggi chi non li conosce in Italia?
      per cui il loro ruolo sarebbe effettivamente
      superfluo...ma siccome se io compongo un pezzo e
      me lo producono ora come ora io non sono più il
      titolare dei diritti ma il produttore non contattare un produttore e metti tutto su un sito.Conosco gente che lo fa, si crea le sue canzoni e le vende per conto suo ( o con dischi, con passamano, con concerti, con altro ).
      • scoreggia volant m3rda manent scrive:
        Re: il copyright non ha più senso
        - Scritto da: pippo75

        Il copyright aveva senso quando gli autori, non

        avendo abbastanza possibilità economiche per

        diffondere le loro opere si affidavano agli

        editori che avevano facoltà economiche per

        macchine costose per la stampa dei libri prima e

        dei cd poi.

        spari cavolate per sentito dire o perchè oggi
        piove?


        Con internet tutti i costi della pase produttiva

        e distributiva si sono praticamente azzerati,

        straparli per sentito dire o puoi parlare di
        esperienza
        personale?

        Quanto costa realizzare un opera?
        Musicale, Video o un programma?Parlo di esperienza personale cosa che a quanto pare tu non hai...la registrazione di un album con qualità professionale in studio parte dai 3000 euro e anche se come prezzo è il più economico ti assicuro che la qualitàè più che soddisfacente...per quanto riguarda i film ti dico che molte opere a basso budget sono nettamente superiori ai colossal americani...quando sono andato a vedere Transformers volevo chiedere il risarcimento del biglietto ma non lo fanno sai perchè?perchè te lo vendono come prodotto ma nnon è un prodotto, non c'è soddisfatti o rimborsati...se un film è bello io anche me lo compro in dvd...ma mi gira il ca&&o andare al cinema, pagare e vedere un film di merda...


        Io in quanto musicista sarei felice di

        distribuire la musica prodotta da me via web o

        via p2p,ma se non mi conosce nessuno,

        vorresti farlo, ma non lo fai, ma che strano.Stai tranquillo che quando smetto di suonare cover e registro i miei pezzi lo faccio.


        scarica nessuno, e nessuno verrebbe ai miei

        concerti che rappresenterebbero l'unica fonte
        dei

        miei introiti...

        I Nomadi, quando hanno iniziato nessuno li
        conosceva, oggi chi non li conosce in
        Italia?


        per cui il loro ruolo sarebbe effettivamente

        superfluo...ma siccome se io compongo un pezzo e

        me lo producono ora come ora io non sono più il

        titolare dei diritti ma il produttore

        non contattare un produttore e metti tutto su un
        sito.

        Conosco gente che lo fa, si crea le sue canzoni e
        le vende per conto suo ( o con dischi, con
        passamano, con concerti, con altro
        ).E questo era appunto il significato del post che sosteneva che oggi come oggi lo puoi fare ma poi non ti caga quasi nessuno perchè non passi in radio o su mtv..anche se il trend sta cambiando,ed era un incentivo per ridiscutere il modello di business che a breve sarà totalmente superato...ma a quanto pare sei bravo a parlare ma non a leggere...ps oggi qui non piove, magari a casa tua si.
  • fred scrive:
    Tor-browser
    Copio pari pari una risposta che ho scritto in un blog e che potrebbe essere utile:Allora, ho fatto prove per conto mio e rastrellato varie informazioni;non tutti i provider hanno ricevuto il fax che impone il blocco di TPB, per cui quelli solo che l'hanno ricevo hanno attivato il blocco; tele2, fastweb, Eutelia, Interbusiness, altrimentre ad esempio nessuno dei dns di alice ed altri provider ne' il route sono stati modificati e funzionano perfettamente.Qualche provider ha bloccato solo dal dns www.thepiratebay.org ma nessuno dei nomi alternativithepiratebay.org piratebay.org labaia.orgIl fax e' riservato per cui il contenuto non e' stato diffuso, spriamo che qualcuno la faccia ufficosamente.Fastweb si dimostra efficente nella sua censura e oltre a bloccare l'ip per alcuni clienti (la situazione di chi vi accede via opendns da fastweb e' alquanto mista), ha in un secondo momento blacklistato gli ip alternativi, i nomi alternativi e persino i tracker; ribadisco, alcuni utenti fastweb riescono ad utilizzarlo ugualmente solo cambiando i dns e altri no del tutto, probabilmente il route e' differente.Mi preoccupa questa notevole efficenza quando si tratta di censura se contrapposta all'inefficenza quando si tratta di problemi del cliente, qual'e' la loro priorita'?Di tutto i lresto non si sa nulla, tranne del fatto accertato in un altro forum che questo blocco non e' legale a livello europeo, tuttavia siamo a ferragosto e nulla si muove in questi giorni (specie la stampa), credo che per vedere qualcosa che si metta in moto bisognera aspettare probabilmente settembre.Per ora usate dns alternativi; chi avesse un blocco a livello ip puo' utilizzare tor-browse, un portable che incorpora tutto il necessario compreso un firefox per la navigazione anonima (questo significa che non vengono apportate modifiche al software gia' installato ne' al sistema operativo), solo che il sito di torproject in questo momento non funziona, provate piu' tardi o cercatelo altrove.
  • Drugo Lebowsky scrive:
    La verità sta nel mezzo
    Ciao a tuttiMi sembra che ci siano commenti che vanno da un estremo all'altro ma, di fatto, la verità sta come sempre nel mezzo.Mi spiego.Scaricare opere dell'ingegno altrui viene considerato reato. E fin qua ci può stare, mi girerebbero anche a me se facessi un programma e quello mi venisse copiato a manetta. Che poi tutti gli artisti siano pieni di soldi questo è un altro discorso che non mi interessa approfondire.Ma se scaricare è un reato, allora registrare dalla TV è pure reato?Faccio un esempio: pago il canone RAI ma purtroppo l'unico programma che mi interessa è in un orario in cui io non sono a casa. Registrarlo con il mio DVD recorder e scaricarlo da internet non è la stessa cosa?????Un film di totò che ho già visto mille volte, su canali a pagamento (RAI, SKY ecc.) e che non ho registrato ma che mi va di guardare, non lo posso scaricare?????Ho trecento e passa VHS originali contenente opere per le quali ho già pagato il diritto d'autore: non le posso scaricare in formato digitale???? Ho un migliaio di vinili, tra LP e 45 giri: anche in questo caso ho già pagato il diritto d'autore, lo devo pagare un'altra volta per averli sul PC ed ascoltarmeli quando voglio senza dovermi portare dietro il giradischi???? Insomma, si paga il diritto d'autore o il formato?Perchè io, cari miei signori della SIAE, il diritto d'autore su un'opera l'ho già pagato: lo devo pagare per ogni tipo di formato? Cambia qualcosa nella canzone o nel film? non mi pare.Per non parlare di tutti quei film/programmi introvabili nelle videoteche ma sul P2P si: ecceca...o, ristampateli!!!Insomma, sono contrario al download selvaggio ma sono pienamente a favore del download di cose che si hanno già o che si sono perse il giorno in cui sono state trasmesse su canali per i quali pago (a volte inutilmente) un canone. E questo, però, deve essere una scelta nostra, utilizzatori del P2P: un pò di coscienza sociale non guasterebbe e farebbe emergere i limiti e le contraddizioni di questo sistema di me...da.ciaoDrugo Lebowsky
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: La verità sta nel mezzo
      a parte il fatto che hai dimenticato di citare il fatto in cui tu devi pagare i diritti di persone MORTE!!!leggendo il tuo post ne esce una cosa secondo me molto semplicetu ne fai un discorso di giustiziagli editori ne fanno un discorso puramente economicoagli editori va benissimo commettere delle ingiustizie pur di far quattrinisiamo al solito, noi poveri coglioni, a farci problemi moraliproblemi che io, sinceramente, ho smesso di farmidandomi con gioia, da anni, allo scaricamente SELVAGGIO!!!saluti
  • Antonio Macchi scrive:
    L'operaio come il musicista?
    Mi chiedo, quando un operaio, dopo essersi fatto 8/10 ore in fabbrica con un lavoro alienante, pericoloso, insalubre e sottopagato... si trova la possibilita' di poter avere un album o un film gratis...e invece dovrebbe decidere di comperarlo, per aiutare economicamente chi? persone che vivono suonando, recitando, raccontando barzellette...
    • ms funboy scrive:
      Re: L'operaio come il musicista?
      il problema e' che i soldi non vanno all artista...vanno per lo piu al pappone (produttore)e all etichetteil resto a lucio dalla (siae)...quindi copiate pure gli artisti fanno soldi con i concerti con le interviste i passaggi alla radio etc etc etc
    • anonimo scrive:
      Re: L'operaio come il musicista?
      - Scritto da: Antonio Macchi
      Mi chiedo, quando un operaio, dopo essersi fatto
      8/10 ore in fabbrica con un lavoro alienante,
      pericoloso, insalubre e sottopagato... si trova
      la possibilita' di poter avere un album o un film
      gratis...
      e invece dovrebbe decidere di comperarlo, per
      aiutare economicamente chi? persone che vivono
      suonando, recitando, raccontando
      barzellette...Se la vita dell'artista è così semplice e redditizia allora perché l'operaio non lascia il suo lavoro di routine e va in giro a raccontare barzellette, a recitare, a suonare ecc..?Da come lo dici sembra che uno fa il disco e gli piovono soldi addosso.
      • Lamer scrive:
        Re: L'operaio come il musicista?
        - Scritto da: anonimo
        Se la vita dell'artista è così semplice e
        redditizia allora perché l'operaio non lascia il
        suo lavoro di routine e va in giro a raccontare
        barzellette, a recitare, a suonare
        ecc..?
        Da come lo dici sembra che uno fa il disco e gli
        piovono soldi
        addosso.Ovviamente non è così. Per fare l'artista ci vogliono doti che non tutti hanno, o che hanno ma non sanno di avere. Però che un artista guadagni 1000 volte un operaio, non è mica tanto giusto. Sono d'accordo che siamo in una società capitalistica, ma ci dovrebbe essere un limite di "equità".
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: L'operaio come il musicista?
      alcune persone hanno il dono... non se lo sono neanche guadagnato... l'hanno dalla nascitama questo non giustifica il fatto che possano esimersi dal lavorare, e guadagnare come 1000 persone che il dono non ce l'hanno, e sono costrette a vivere praticamente in semichiavitu'ovvio che ci sono anche persone che la pensano diversamente... c'erano anche persone che torturavano i negri perche' li consideravano bestie da lavoro... ma lo sai quanta gente deve farsi il culo tutto il giorno per produrre tutto quello che consuma un solo valentino rossi (e perdipiu' lo stronzo non paga neanche le tasse... vaffanculo!)cosa vuoi farerobin hood al contrario?
  • carlo scrive:
    a me funziona
    io ho vista ultimate sp1e funziona tutto perfettamente anche senza opendns...linari al tappeto...
    • fred scrive:
      Re: a me funziona
      Solo alcuni provider hanno ricevuto l'ordine di blocco, solo uno di loro ha bloccato anche il routing.Il fax con l'ordine di blocco e' "riservato" per cui i provider che l'hanno ricevuto per ora non ne hanno fatto conoscere il contenuto.
    • Burp scrive:
      Re: a me funziona
      - Scritto da: carlo
      io ho vista ultimate sp1E il sistema operativo cosa c'entra ?
      e funziona tutto perfettamente anche senza
      opendns...Infatti puo' funzionare, dipende solo dal dns usato.
      linari al tappeto...Di cosa straminchia parli ? Non lo sai, e' vero.
  • pippo75 scrive:
    www.astalavista.box.sk
    volete dire che è molto meno?ewww.crackstore.comhttp://www.requestcracks.com/ogni sito che chiudono ce ne sono altri 100000 aperti.Inutile, la gente vuole il diritto di scaricare gratis.Tranne quando arriva Cubasia a dire che gli informatici in italia non guadagano.Ma chi deve comperare il loro lavoro quando lo posso scaricare a zero euro o quasi.
    • Sgabbio scrive:
      Re: www.astalavista.box.sk
      Mi spieghi cosa c'entra un sito che ti permette di scaricare delle crack, com l'oscuramento illegale di Pirate Bay? Ma lo fai, apposta oppure propio non capisci di tuo ?
      • pippo75 scrive:
        Re: www.astalavista.box.sk
        - Scritto da: Sgabbio
        Mi spieghi cosa c'entra un sito che ti permette
        di scaricare delle crack, com l'oscuramento
        illegale di Pirate Bay? Ma lo fai, apposta
        oppure propio non capisci di tuo
        ?vado su pirate bay e scaricoPhotoshop CS308-13 2007569.89 MiB16525invece con astalavista, vado sul sito adobe, scarico la demo, poi con astalavista cerco il crack per renderlo completo.fai apposta e non capisci di tuo?
        • demo vs trial scrive:
          Re: www.astalavista.box.sk
          pero le demo non contengono tutte le funzioni, percio cracka quanto ti pare ma rimane incompleto..astalavista e co sono piu veicolo di spam e spyware che altro
          • pippo75 scrive:
            Re: www.astalavista.box.sk
            - Scritto da: demo vs trial
            pero le demo non contengono tutte le funzioni,
            percio cracka quanto ti pare ma rimane
            incompleto..
            ci sono programmi che per essere completi ti basta inserire il codice.Altri che sono in demo, ma completi per 15 giorni.
        • MeMedesimo scrive:
          Re: www.astalavista.box.sk

          vado su pirate bay e scarico

          Photoshop CS308-13 2007569.89 MiB16525
          Brutto esempio. Sembri una persona che lavora nel mondo del computer (magari piccolo programmatore). Photoshop è un pessimo esempio. Sai quanto viene a costare ad un azienda la licenze per installare l'ultima versione di photoshop su 5-6 pc diversi? Le aziende in cui ho lavorato io spendono molto in licenze e negli ultimi tempi si sognano di mettere copie contraffatte sui loro pc. L'Adobe guadagna una barca di soldi in questo modo e onestamente non credo che dia importanza alla copia che lo studentello di diciotto anni si è scaricto sul proprio pc. E te lo assicuro, se non potesse scaricarla non l'andrebbe a comprare ma si scaricherebbe qualche programma freeware come gimp
          • pippo75 scrive:
            Re: www.astalavista.box.sk

            L'Adobe guadagna una barca di soldi in questo
            modo e onestamente non credo che dia importanza
            alla copia che lo studentello di diciotto anni si
            è scaricto sul proprio pc. E te lo assicuro, se
            non potesse scaricarla non l'andrebbe a comprare
            ma si scaricherebbe qualche programma freeware
            come gimpma lo studentello non mette su un sito con tanto di sponsor dove posso cercare dove scaricare programmi copiati.comunque se preferisci potrei fare altri esempi più consoni per te.Pinnacle Studio 12 Ultimate - by Mick (Full Version)06-26 12:251.77 GiB2218Applicazioni
            WindowsPinnacle Studio 12 Ultimate [App][MULTi].iso07-04 13:301.87 GiB5995Applicazioni
            WindowsPinnacle Studio 9 MovieBox Deluxe DVDGiochi
            PCFifa 200806-19 21:142.67 GiB00Giochi
            PCFifa 200810-02 20072.68 GiB64Giochi
            PCFifa 200811-21 20072.68 GiB338Giochi
            PCfifa 2008come vedi non è solo per programmi NON da studentello.
          • Lamer scrive:
            Re: www.astalavista.box.sk
            - Scritto da: pippo75

            come vedi non è solo per programmi NON da
            studentello.proprio non capisci, eh? Il P2P è nato con Napster, ma non è altro che la prosecuzione di ciò che è sempre stato fatto dalle persone da millenni: scambiarsi la cultura. Che la cultura poi, a seconda del periodo, si chiami Madonna o Baudelaire, cambia poco. Ricordo ancora i bei tempi in cui mi trovavo a casa del mio amico col mio videoregistratore a duplicare le videocassette... diciamo che Napster ha solo amplificato il fenomeno, e l'industria, invece di cercare di capire (ma quando mai l'ha fatto?) si è arroccata su posizioni indifendibili. Fino a quando pensi che potrà continuare così? Prima o poi il p2p diverrà legale, e lo cavalcheranno loro. Ma non saranno più gli stessi di oggi.
          • ... scrive:
            Re: www.astalavista.box.sk
            Solo un appunto, per quanti non lo sapessero. È possibile acquistare i prodotti Adobe (compreso photoshop) al 50% di sconto con licenza educational che è valida anche se dopo viene usata per attività commerciali. Per fare questo bisogna presentare un documento che attesti l'iscrizione ad un istituto superiore o università al momento dell'acquisto. Ciao :)
          • Teo_ scrive:
            Re: www.astalavista.box.sk
            - Scritto da: ...
            È
            possibile acquistare i prodotti Adobe (compreso
            photoshop) al 50% di sconto con licenza
            educational che è valida anche se dopo viene
            usata per attività commerciali.Questa mi è nuova. Dove è scritto "anche se dopo viene usata per attività commerciali"?Sai quante copie di prodotti Adobe sarebbero acquistati da stagisti? :D
          • ... scrive:
            Re: www.astalavista.box.sk
            Mi devi scusare per l'incorrettezza, sono andato a vedere. Quando l'ho comprato io, un anno fa, era possibile, adesso invece i termini della licenza sono cambiati.. sob
  • Carlo Ammazzatuo rli scrive:
    Fascismo
    Si è caduti nel puro fascismo, so che non si dovrebbe usare o abusare di questa parola, ma sinceramente non ne trovo di abbastanza forti da descrivere accuratamente la situazione attuale. Per fortuna che OpenDNS esiste e funziona contro queste assurdità!
  • pinco scrive:
    risposte sospette
    Mi sa che alcune risposte sono commissionate da qualche dipendente della SIAE che non va al mare.....
    • kaki nostri scrive:
      Re: risposte sospette
      sembra anche a me che tu abbia ragione
    • an0nim0 scrive:
      Re: risposte sospette
      Non azzardo il nome della societa', ma certo ci sono troppe risposte "sospette" da parte dei cittadini della rete ... qualche infiltrato c'e' e non escludo faccia questo "lavoro" a tempo pieno ...
    • fred scrive:
      Re: risposte sospette
      Penso l'abbiamo notato in molti, la possibilita' di post anonimo non permette di capire se si tratta della stessa persona ma se confrontate il modo in cui sono stati scritti si capisce che sono stati scritti dallo stesso cervello (pero' ne ho ocnfrontati solo un paio).Mi sembra che stia diventando un metodo usato sempre piu' spesso; ricordate il caso dell'intervento a Confindustria di qualche anno fa di Berlusconi quando si scontro' con Dalla Valle in cui c'erano persone venute appositamente da fuori per fischiare o applaudire il premier? Una sorta di squadra di appoggio che si sostituiva al pubblico per dare parvenza davanti alle telecamere.Anche su PI in un paio d'occasioni nel forum ho notato dei casi simili.
      • ... scrive:
        Re: risposte sospette
        Il post anonimo non da vantaggi, anzi, se proprio vuoi influire su un gruppo di persone devi crearti un'identità, diventare un opinion leader e poi cambia tutto, perché quell'individuo troverà automaticamente qualcuno che lo sostiene.Io di mio non loggo mai perché non sento la necessità di definire un'identità ;) non è timore, tanto PI sa benissimo come individuare i miei interventi, non è il nick a cambiare le cose.Che girino utenti con interessi diretti è normale, mica siamo solo scaricatori qua..
        • ... scrive:
          Re: risposte sospette
          Un'altra cosa, la libertà di confronto è ciò che conta, discutiamo freddamente la questione. Se siamo in grado di fornire argomentazioni valide nessuno potrà dirci nulla.
    • August Moon scrive:
      Re: risposte sospette
      Sono gestori di videoteche ... non gliene frega nulla del diritto d'autore ma a volte chi scarica non noleggia, quindi ...
  • OlaX scrive:
    Non l'ho comperato...
    Oggi mi son girate le b...ero in un negozio di cd e c'era un cd che mi interessava...ho visto il prezzo... parecchio alto :( :(mi venuto in mente la notizia della Bay...mi son girate le ba##e... :O) e non l'ho comperato.La sequenza mentale è stata velocissima!Troppi soldi! Mi chiudono anche la rete e le sue possibilità... Non lo compro... in caso me lo cerco in rete... ... e sono anche un frequente acquirente di cd :)queste cose secondo me non fanno bene al LORO mercato :)una mia opinione :)Ciao
    • pippo75 scrive:
      Re: Non l'ho comperato...
      - Scritto da: OlaX
      Oggi mi son girate le b...
      ero in un negozio di cd e c'era un cd che mi
      interessava...
      ho visto il prezzo... parecchio alto :( :(
      mi venuto in mente la notizia della Bay...
      mi son girate le ba##e... :O) e non l'ho
      comperato.fai bene, possibilmente che sia creato dal lavoro di persone e ditte italiane, non sopporto l'idea che delle ditte del nostro paese possano avere un mercato.Copiato tutte le loro creazioni, non dovete permettere che possano vendere, che chiudano tutte.una mia opinione :)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Non l'ho comperato...
        quante castronerie Oo Ancora con questa storia delle vendite che non arrivano per colpa del p2p!
        • pippo75 scrive:
          Re: Non l'ho comperato...
          - Scritto da: Sgabbio
          quante castronerie Oo

          Ancora con questa storia delle vendite che non
          arrivano per colpa del
          p2p!potresti avere ragione, io potrei avere torto marcio.Mi spieghi una cosa, se potessi avere EditStudio in modo legale dal P2P ( gratis), perchè dovrei poi comperarlo dalla PureMotion.Utilizzo il programma senza comperarlo ( mica sono fesso a dare soldi a loro ).Se molti ragionassero così, vuoi dire che non sono vendite in meno.Non sarebbe un danno per questa ditta?Ripeto, magari sono costronerie, ma mi spieghi questo punto.
          • Lamer scrive:
            Re: Non l'ho comperato...
            - Scritto da: pippo75
            Se molti ragionassero così, vuoi dire che non
            sono vendite in
            meno.
            Non sarebbe un danno per questa ditta?Il danno c'è nel momento in cui c'è la certezza che la copia che tu hai scaricato l'avresti regolarmente acquistata. Questo è sicuramente vero per quanto riguarda i professionisti, a cui i software commerciali servono per sviluppare velocemente e bene il proprio business (e quindi è giusto che paghino, visto che hanno un ricavo dal loro lavoro).Per quanto riguarda gli amatori, ritengo che l'impossibilità di trovare questi software gratis sul P2P sarebbe uno stimolo a cercare prodotti OpenSource, che esistono e sono di ottima fattura, in certi casi (vedi The Gimp per l'editing fotografico). Quindi il "danno" non è così evidente. Sempre IMHO.

            Ripeto, magari sono costronerie, ma mi spieghi
            questo
            punto.Ciao.
          • pippo75 scrive:
            Re: Non l'ho comperato...
            - Scritto da: Lamer
            - Scritto da: pippo75


            Se molti ragionassero così, vuoi dire che non

            sono vendite in

            meno.

            Non sarebbe un danno per questa ditta?

            Il danno c'è nel momento in cui c'è la certezza
            che la copia che tu hai scaricato l'avresti
            regolarmente acquistata. almeno abbi il coraggio di dirlo, copiamo per non pagare.E' come dire, non pago il biglieto del treno, altrimenti non avrei viaggiato, quindi sono in ragione.Per usare il servizio offerto dal SW sarebbe giusto pagare.Se non vuoi pagare, almeno non fare un sito con tanto di sponsor dove pubblicizzi il modo più facile per scaricare programmi.
            vero per quanto riguarda i professionisti, a cui
            i software commerciali servono per sviluppare
            velocemente e bene il proprio business (e quindi
            è giusto che paghino, visto che hanno un ricavo
            dal loro lavoro).se questo ti fa sentire bene la coscenza si.Va bene hai ragione, copiare è lecito, le ditte che producono SW per l'utente casalingo hanno solo pa..e, tu hai ragione.Il P2P fa bene a questi, fa incentivare lo sviluppo.
            Per quanto riguarda gli amatori, ritengo che
            l'impossibilità di trovare questi software gratis
            sul P2P sarebbe uno stimolo a cercare prodotti
            OpenSource, che esistono e sono di ottima
            fattura, in certi casi (vedi The Gimp per
            l'editing fotografico). Quindi il "danno" non è
            così evidente. Sempre IMHO.Vero, copiare è giusto.
  • OlaX scrive:
    non possono controllarla del tutto...
    Non diventerà mai del tutto controllabile sennò lo avrebbero già fatto da mo...!!!Di certo filtrare la rete per proteggere interessi di multinazionali o qualsiasi altra cosa resta sempre una situazione di regime, che decide cosa e quello che puoi vedere o meno, quando navighi in internet.Indubbiamente non ci si poteva certo aspettare che (visto il dilagare del p to p, non facessero niente, ma era una cosa scontata in partenza a mio avviso. Difenderanno sempre il loro interessi e guadagni e tendenzialmente un'opera di autore è un'opera di autore e da che mondo e mondo queste cose come altre si pagano ma di certo grazie alla rete hanno dovuto mettersi in discussione e capire bene che la gente non è disposta a spendere 40 euro per un cd o meno con stipendi da 1000 euro al mese, mediamente. Comunque resta la brutta impressione che qualcuno si svegli la mattina e dica: adesso ti tolgo queste info perchè è male... è il demone... lo scatafascio... e poi ti fanno passare leggi truffaldine in parlamento per evitare la galera (immunità stellare per 4 uomini diversi dagli altri)! Beh... prima bisognerebbe dare il buon esempio che obbiettivamente non c'è anche se questo esula da tutto il discorsetto! Comunque per terminare :)CALARE I PREZZIe cala la pirateria...sennò è guerra infinita!
  • Malcolm scrive:
    Un esempio...
    ...per tutti gli ipocriti che leggo qui sopra:A me piace guardare la serie tv Ghost Whisperer in lingua originale ed in alta definizione. La scarico da The Pirate Bay, ad 1GB per episodio. Ora voi mi direte: sei un ladro! Stai facendo un danno all'industria!E INVECE NO!!Perchè se non la scaricassi da TPB, dovrei guardarmela su Raidue, in italiano (e io odio i doppiaggi!) oppure comprarmi a prezzo salatissimo i DVD (70 euro a stagione!) per avere il lusso di vederla in bassa risoluzione!!!Ma vi pare? Se si potesse acquistare ad un prezzo ragionevole ed in alta definizione, allora sì, ma fino ad allora..... scarico! E non venite a parlarmi di danni... ridicoli! Il danno lo fanno loro a me propinandomi merda!
  • Lamer scrive:
    Re: che bisogno avete d andare su piratebay?
    non fare il santerellino ipocrita, dai, risparmiacelo.
  • Pino scrive:
    A me funziona
    ho digitato www.thepiratebay.org e vedo perfettamente la pagin. Uso i DNS di alice.Boh....
  • anonimo scrive:
    OT: Mono e il C#
    Scusate visto che un sacco di gente legge questo articolo e che PI rimarrà chiuso per un po'...vorrei fare una domanda che non c'entra nulla.Qualcuno mi può consigliare qualche libro per imparare a programmare usando Mono su Linux?Non ho capito se basta un libro generico sul C# o mi conviene prendere anche quei libri che parlano nello specifico di Mono. Non vorrei poi trovarmi con uno di quei testi introduttivi che alla fine non serve a nulla.
    • lollypop scrive:
      Re: OT: Mono e il C#
      Eccone un altro che per imparare un linguaggio di programmazione si deve comprare il libro...
      • Morpheu5 scrive:
        Re: OT: Mono e il C#
        Che male c'è? Io ho imparato il C dal K&R e il C++ dallo Stroustroup.Non significa che se già sai qualcosa allora ogni linguaggio ti è automatico, molte raffinatezze non te le spiega quasi nessuno, sul web.Poi il trucco è sempre programmare molto ma senza una guida non si va da nessuna parte. Sono solo i ragazzini che lo pensano davvero.
        • anonimo scrive:
          Re: OT: Mono e il C#
          - Scritto da: Morpheu5
          Che male c'è? Io ho imparato il C dal K&R e il
          C++ dallo
          Stroustroup.Tranquillo è solo un troll.
      • ... scrive:
        Re: OT: Mono e il C#
        Guarda che imparare da un libro è la cosa migliore che ti possa capitare. Se è scritto bene ti insegnano un metodo, impari come ragionare per risolvere un problema e quali risorse consultare.
      • di passaggio scrive:
        Re: OT: Mono e il C#
        e allora???come vorresti fare scusa? è uno strumento come altri...più ne usi meglio è...roba da matti!
      • Burp scrive:
        Re: OT: Mono e il C#
        - Scritto da: lollypop
        Eccone un altro che per imparare un linguaggio di
        programmazione si deve comprare il
        libro...Perche', fa male ?Ma che commento idiota il tuo.
      • Enrico204 scrive:
        Re: OT: Mono e il C#
        - Scritto da: lollypop
        Eccone un altro che per imparare un linguaggio di
        programmazione si deve comprare il
        libro...IMHO un libro va bene, ma deve essere una "referenza" (aka: nomeistruzione, cosa cacchio fa, quali parametri accetta, e cosa restituisce).Io non ho mai preso un libro per imparare a programmare, e ho sempre usato le guide online giusto per trovare la funzione che facesse al caso mio.Ma soprattutto guardare gli altri script, come fanno, come lo fanno, mi ha dato una mano per imparare.Le mie uniche spiegazioni sono stati i commenti di qualche applicativo ed i manuali "come sopra indicato" aka: nomeistruzione, cosa cacchio fa, quali parametri accetta, e cosa restituisce).Enrico
        • Diego scrive:
          Re: OT: Mono e il C#
          - Scritto da: Enrico204
          - Scritto da: lollypop

          Eccone un altro che per imparare un linguaggio
          di

          programmazione si deve comprare il

          libro...

          IMHO un libro va bene, ma deve essere una
          "referenza" (aka: nomeistruzione, cosa cacchio
          fa, quali parametri accetta, e cosa
          restituisce).

          Io non ho mai preso un libro per imparare a
          programmare, e ho sempre usato le guide online
          giusto per trovare la funzione che facesse al
          caso
          mio.

          Ma soprattutto guardare gli altri script, come
          fanno, come lo fanno, mi ha dato una mano per
          imparare.

          Le mie uniche spiegazioni sono stati i commenti
          di qualche applicativo ed i manuali "come sopra
          indicato" aka: nomeistruzione, cosa cacchio fa,
          quali parametri accetta, e cosa
          restituisce).

          EnricoQuello che dici tu va bene per uno che vuole scrivere roba in php o linguaggi simili, si guarda un po' di script qua e là e poi va su php.net. Ma non è un vero programmatore. Senza aver mai letto un solo libro sulla programmazione si porta dietro lacune enormi e rischia di scrivere dei veri e propri pasticci.Come fai a imparare ad esempio il C++ senza conoscere la teoria sulla programmazione ad oggetti? Anche uno che viene dal C fa fatica, di certo non è con il reference book e basta che lo impari. Avere delle buone basi è importante e solo dei buoni libri te le danno.
    • ... scrive:
      Re: OT: Mono e il C#
      Io so di questo libro "Mono: A Developer's Notebook" di O'Reilly, però non l'ho mai letto, non è il mio settore, ecco il link:http://oreilly.com/catalog/9780596007928/
    • ms funboy scrive:
      Re: OT: Mono e il C#
      lascia stare mono....e' un linguaggio micromerd oriented...ci sono un sacco di linguaggi molto piu performanti...
    • Burp scrive:
      Re: OT: Mono e il C#
      - Scritto da: anonimo
      Non ho capito se basta un libro generico sul C# o
      mi conviene prendere anche quei libri che parlano
      nello specifico di Mono.Scegli un libro che ti pare fatto bene (leggi ad esempio i commenti su amazon) sul C#.Per Mono basta che ti informi leggendo la documentazione online.Poi se proprio hai dei problemi, a questo punto compra anche un libro specifico su Mono, ma io prima mi orienterei sul linguaggio, non la piattaforma.Ma vedi tu.Puoi anche non comprare inizialmente nulla e leggere tutto quel che trovi online, forse sarebbe la cosa migliore. Dopodiche' potresti scegliere a ragion veduta.
  • Chem trails scrive:
    Non compro piu' BOICOTTAGGIO
    E io non compro piu' un cazzo e vado a godermi gli spettaccoli che la natura mi offre gratis quando le scie chimiche me lo permettono (grazie ai bastardi che le hanno inventate)
    • MegaJock scrive:
      Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
      Fa pure, nessuno va in fallimento perchè un insignificante individuo che può benissimo essere spiaccicato da un TIR oggi stesso decide di non comprare. Ci sono milioni di altri consumatori che lo faranno, e finchè continueranno i boicottaggi saranno inutili.
      • SIGLAZY scrive:
        Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
        - Scritto da: MegaJock
        Fa pure, nessuno va in fallimento perchè un
        insignificante individuo che può benissimo essere
        spiaccicato da un TIR oggi stesso decide di non
        comprare. Ci sono milioni di altri consumatori
        che lo faranno, e finchè continueranno i
        boicottaggi saranno
        inutili.Esempi di boicottaggi più utili:- entro in un negozio, prendo alcuni CD e li cambio di posto (così chi li vuole comprare non li trova);- entro in un supermercato, carico il carrello di CD e DVD, poi lo ricopro di magliette e lo abbandono nel reparto surgelati [costo: 0,5 - 2 euro]- preparo striscie adesive con scritto "SPETTACOLO ANNULLATO" e le incollo sulle pubblicità dei concerti [costo: 4 - 5 euro]- masterizzo CD di musica con licenza CreativeCommons e li semino negli scaffali dei negozi di musica [costo: 10 - 20 euro a seconda di dove compri i CD vergini :-)]P.S.: se qualcuno conosce Mancuso, gli dica di oscurare Punto Informatico per istigazione a delinquere ... :-)
        • pippo75 scrive:
          Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
          A casa dovrei avere ancora del Trilitio.Preparo una sonda solare e la lancio contro il sole.Se tutto va bene dovrei creare un onda d'urto di livello 12.Magari qualche danno alla IBM riesco a farlo :) .
        • Get Real scrive:
          Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
          Tutto quello che otterrai sarà farti malmenare da una nerboruta guardia di sicurezza privata che ti spaccherà la faccia, ti torcerà le braccia e ti spezzerà le gambe.
      • CHEM TRAILS scrive:
        Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
        Sei una emerita testa di cazzo richiamare quello accaduto sulla a4 quei poveri morti vacci tu contro un tir STRONZO.Per caso ti da' fastidio il mio nome,SERVETTO DEL POTERE?
      • CHEM TRAILS scrive:
        Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
        Il tirare in ballo la storia del tir con sette morti bruciati sulla a4 mette in luce il tuo grado di intelligenza,hai la mentalità da servo e quella di terrai per il resto della tua inutile vita.
        • MegaJock scrive:
          Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
          Di morti spiaccicati e bruciati ce ne sono tutti i giorni, è il prezzo che paghiamo più che volentieri per avere le fragole fresche in inverno.E visto che siamo disposti ad accettare questo, vedi perchè se pensi di boicottare sei un povero illuso?Vedi la mentalità contro cui ti devi misurare? E PENSI DI POTER VINCERE IN UN MONDO DOVE PAGHIAMO QUALUNQUE PREZZO IN NOME DI INUTILI COMODITA'?
    • Shiba scrive:
      Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
      Dai, ma allora esistono ancora i creduloni delle scie chimiche, oramai sono rari...
      • CHEM TRAILS scrive:
        Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
        Aspettavo una risposta del genere siete proprio dappertutto,non siamo 4 gatti, la censura ossessiva su questo segreto militare ormai segreto di stato è ormai a livello tale che qualsiasi persona con un mimimo di cervellonon puo' che insospettirsi.
        • Shiba scrive:
          Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
          - Scritto da: CHEM TRAILS
          Aspettavo una risposta del genere siete proprio
          dappertutto,non siamo 4 gatti, la censura
          ossessiva su questo segreto militare ormai
          segreto di stato è ormai a livello tale che
          qualsiasi persona con un mimimo di
          cervello
          non puo' che insospettirsi.Censura? Ma se è pieno di siti del genere! Comunque i cosiddetti militari sono molto furbi ad avvelenarsi loro stessi... molto credibile. Andare dietro per 20 anni con sta roba fa un po' bambocci...
          • CHEM TRAILS scrive:
            Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: CHEM TRAILS

            Aspettavo una risposta del genere siete proprio

            dappertutto,non siamo 4 gatti, la censura

            ossessiva su questo segreto militare ormai

            segreto di stato è ormai a livello tale che

            qualsiasi persona con un mimimo di

            cervello

            non puo' che insospettirsi.

            Censura? Ma se è pieno di siti del genere!
            Comunque i cosiddetti militari sono molto furbi
            ad avvelenarsi loro stessi... molto credibile.
            Andare dietro per 20 anni con sta roba fa un po'
            bambocci...Io non ho parlato di avvelenamento questo lo dici tu ma che sono in atto manipolazioni e esperimenti che coinvolgono l'atmosfera ed il clima cosa VIETATA dalle convenzioni internazionali per questo è sotto segreto e viene negata ad ogni piè sospinto in ogni modo la cosa mi è stata confermata da chi ne sa'qualcosa.
          • Shiba scrive:
            Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
            - Scritto da: CHEM TRAILS
            Io non ho parlato di avvelenamento questo lo dici
            tu ma che sono in atto manipolazioni e
            esperimenti che coinvolgono l'atmosfera ed il
            clima cosa VIETATA dalle convenzioni
            internazionali per questo è sotto segreto e viene
            negata ad ogni piè sospinto in ogni modo la cosa
            mi è stata confermata da chi ne
            sa'qualcosa.Da chi ne sa qualcosa di cosa? Sei pregato di argomentare in maniera sensata e citare qualcosa di più autorevole di un presunto qualcuno che ne sa qualcosa. Possibile che vediate complotti ovunque?
          • CHEM TRAILS scrive:
            Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
            Certo e lo vengo dire a te da chi ho saputo.Cosè vuoi "riscontri" ma che linguaggio poliziesco! e poi se non ci credi che cazzo stai sempre qui a rispondere,io dico quello che mi pare se ti da' fastidio denunciami (non so per cosa vedi tu)E'sospetto che con tutte le storielle che girano in internet solo se scrivi sulle scie chimiche arriva sempre qualcuno a negare se non a offendere.SVEGLIATI ALZA LA TESTA E GUARDA MEGLIO COSA SUCCEDE SOPREA LA TUA TESTA VUOTA.P.S Non ho parlato di complotti TU li hai tirati in ballo altro atteggiamento da debunker mettere in bocca ad altri parole mai dette col solo fine di screditare.
          • CHEM TRAILS scrive:
            Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
            www.sciechimiche.orgwww.tankerenemy.comscommetto quello che vuoi che adesso li sputtani.
          • Shiba scrive:
            Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
            - Scritto da: CHEM TRAILS
            Certo e lo vengo dire a te da chi ho saputo.Cosè
            vuoi "riscontri" ma che linguaggio poliziesco! e
            poi se non ci credi che cazzo stai sempre qui a
            rispondere,io dico quello che mi pare se ti da'
            fastidio denunciami (non so per cosa vedi
            tu)E'sospetto che con tutte le storielle che
            girano in internet solo se scrivi sulle scie
            chimiche arriva sempre qualcuno a negare se non a
            offendere.SVEGLIATI ALZA LA TESTA E GUARDA MEGLIO
            COSA SUCCEDE SOPREA LA TUA TESTA
            VUOTA.
            P.S Non ho parlato di complotti TU li hai tirati
            in ballo altro atteggiamento da debunker mettere
            in bocca ad altri parole mai dette col solo fine
            di
            screditare.Certo, non lo vieni a dire perché come le altre centinaia di complottisti con cui ho avuto a che fare, parlate per sentito dire. Le strisce sopra la nostra testa sono spiegate da semplici fenomeni fisici.http://it.wikipedia.org/wiki/Scia_di_condensazioneSe ho dato per scontata l'idea del complotto è perché da anni non faccio che sentire gente che tira in ballo le scie chimiche senza MAI aver trovato nessuna conferma fisica. Puoi credere in quello che vuoi, anche nella religione delle scie chimiche, ma fino a che non dimostrerai la loro esistenza la gente continuerà a prenderti per il culo.Ps. fai un post unico.
          • CHEM TRAILS scrive:
            Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
            Le minacce di morte pero' sono vere,certo che per essere una religione come la chiami tu sembra avere dei pericolosi effetti collaterali.Beato te che credi ancora all'informazione "ufficiale" pensa che la NASA è perfino arrivata a modificare la descrizione dei parametri di formazione delle contrail dopo decenni in cui nessuno ha mai messo in discussione tali condizioni che sono almeno -40c,quota superiore agli 8000mt,umidità minima del 70%.Se uno a memoria storica sui nostri cieli fino al 2002,occhi per vedere e testa per pensare che ci sia qualcosa che non quadra e impossibile da non notare,solo i lobotomizzati dalla tv si beveno tutte le balle che raccontano i pseudo esperti venduti(o minacciati)
          • Shiba scrive:
            Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
            - Scritto da: CHEM TRAILS
            Le minacce di morte pero' sono vere,certo che per
            essere una religione come la chiami tu sembra
            avere dei pericolosi effetti collaterali.Beato te
            che credi ancora all'informazione "ufficiale"
            pensa che la NASA è perfino arrivata a modificare
            la descrizione dei parametri di formazione delle
            contrail dopo decenni in cui nessuno ha mai messo
            in discussione tali condizioni che sono almeno
            -40c,quota superiore agli 8000mt,umidità minima
            del
            70%.
            Se uno a memoria storica sui nostri cieli fino al
            2002,occhi per vedere e testa per pensare che ci
            sia qualcosa che non quadra e impossibile da non
            notare,solo i lobotomizzati dalla tv si beveno
            tutte le balle che raccontano i pseudo esperti
            venduti(o
            minacciati)Stessa cosa di prima. Le presunte minacce e tutto il resto sono solo fuffa, trovami qualcuno di autorevole in materia e dimostrami che hai ragione. Per quanto mi riguarda le strisce bianche in cielo le ho sempre viste dai primi anni '90 in poi, prima non c'ero. Ah, non ho la tv.Ps. continuo a risponderti sperando di far notare a chi legge che quanto dici non è minimamente dimostrabile e che tutta la comunità scientificaPs2. per quanto riguarda la modifica della NASA, prima di Keplero per millenni si è creduto che il sole girasse attorno alla terra. Torna a credere alla tua religione, ma non fare il testimone di Geova.
      • rumenta scrive:
        Re: Non compro piu' BOICOTTAGGIO
        - Scritto da: Shiba
        Dai, ma allora esistono ancora i creduloni delle
        scie chimiche, oramai sono
        rari...lo credevo pure io.poi mi è capitato di leggere un paio di cosette:http://xiaodongpeople.blogspot.com/2004/08/weather-modification-act.htmlhttp://xiaodongpeople.blogspot.com/2005/01/more-weather-control-16.htmled ho cominciato a farmi qualche domanda.....
  • zomg scrive:
    fascismo..censura..governo..ma che dite?
    Ci sono un pò di cose che non mi sono chiare.Innanzittuto non è stata un'opera del governo ma di un magistrato.Si decanta spesso l'autonomia dei magistrati, quando vanno contro il governo allora sono eroi, se fanno qualche cavolata come questa allora è colpa del governo che ci priva di libertà d'espressione, porta la censura su internet, governo fascista!!!Non capisco come la maggior partre della gente ragioni, stiamo parlando di governo o di un magistrato?Si è parlato spesso di difendere i magistrati dal "governo ladro" e adesso la magistratura viene equiparata ad un orgnano del governo stesso?nah...Altra cosa, trovo molto ipocrita da parte di molti parlare di CENSURA, FASCISMO, LIBERTA' D'ESPRESSIONE, quando sono sicuro che oil 99,99% di voi utilizza questi sistemi per scaricare contenuti ILLEGALI. Molta gente allora potrebbe considerarvi anarchici e penso che meno di peggio di questo ci sia ben poco.Lo so benissimo che TPB non è solamente un luogo dove reperire informazioni per il download di materiale ILLEGALE IN TUTTO IL MONDO, ma è possibile trovarvi anche molto, moltissimo materiale legale. L'idea stessa di TPB è molto buona. L'utilissimo forse non è il massimo.Non condivido la censura di siti internet, ASSOLUTAMENTE. però mi incaxxo come una bestia a sentire un branco di .... (meglio se non scrivo aggettivi, non voglio essere offensivo) che si sporcano la bocca con discorsi sulla censura, sulla libertà d'espressione etc... solo perchè gli hanno tolto da sotto le mani il loro bel motore di ricerca che utilizzavano per scaricarsi i film e le canzoni a sbafo! Vergognatevi!Se volete fare qualcosa scrivete al GIP che ha emesso l'ordinanza! Ma non parlate di adolf hitler come un demente ha fatto in un altro post! (mi spiace ma lo sei)Ovviamente il comunicato di TPB è volutamente esagerato per smuovere gli animi, ma è anche molto offensivo verso gli Italiani e l'Italia stessa. Una reazione esageratra, abbiamo le nostre leggi e il sequestro è parte di un'indagine della NOSTRA magistratura.poi mi rendo conto che cercare di discutrere su certe cose con persone che non riconoscono la differenza tra GOVERNO e MAGISTRATURA è come parlare al vento.Tranquilli che potetre continuare a scaricare i vostri filmettini e i vostri emmepitre come prima e più di prima.
    • zomg scrive:
      Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
      L'utilissimo forse non è il massimo.=L'utilizzo forse non è il massimo.per esere precisi ^^
      • MeMedesimo scrive:
        Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
        Videotecaro che ha votato a destra vero? LoL
        • msdead scrive:
          Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
          Hai detto bene zomg, hanno fatto una cavolata molto grossa e sei tu l'ipocrita!Non sono affatto un demente e ti rimando indietro l'offesa!Non capisci che non sono solo incazzato per il fatto che abbiano chiuso un sito ma per l'azione in sè, soprattutto perchè viene minata la libertà di utilizzo d'internet, dei contenuti e viene violata la tua privacy personale!Non sono io quello che ha ficcato rootkit nei cd audio,DRM e tecnologie che tutto hanno fatto tranne che proteggere il prodotto!Dicono che la Cina debba essere più permissiva e considerare di più i diritti umani e noi invece ci abbassiamo al loro stesso livello, che sia un magistrato o meno che faccia questo genere di azioni non ha importanza, quello che importa è che l'entità della cosa è molto grave.Inoltre TPB non offre assolutamente contenuti illegali!Diffonde cultura, contenuti e informazione.TPB non ha esagerato affatto con il suo comunicato, è vero e non serve per fare niente, ha detto quello che era giusto dire e che meritava di essere portato alla luce.I contenuti legali non offrono nient'altro che virus, tecnologie di spionaggio, limitazioni, l'industria non fa altro che introdursi nei nostri pc e quindi il P2P non è solo quel mezzuccio per scaricare contenuti ma è qualcosa di più!Il P2P è un modo per ribadire a quelle teste di cuoio che è ora di cambiare metodi e gli ipocriti sono quelli che non vedono la gravità di certe azioni come questa.Si fermano a quello che dicono gli altri e dicono quello che hai detto tu.L'industria, la magistratura, il governo, le leggi che vengono fatte...mille leggi per tutelare il diritto d'autore e neanche una che sia chiara, una che smentisce l'altra, articoli che dicono che il P2P è un danno e altri che invece dicono che non lo è perchè ci sono studi che vengono fatti. Dai scarichi 4 canzoni e ti tolgono casa...canzoni degradate, film degradati di una qualità che lascia desiderare, unico scopo per cui si potrebbe comprare i contenuti nei negozi.Sì forse ho esagerato citando uno che ha fatto una strage...ma se ti lasciano in mezzo alla strada per 4 canzonette è ridicolo!Noi sappiamo benissimo cos'è un GOVERNO e MAGISTRATURA, forse ti riferivi a te stesso...ti consiglio di non offendere le altre persone e noi faremo altrettanto con te.Internet ha rivoluzionato tutto quindi basta piagnistei e invece di fare ste stronzate si dovrebbe usarlo a livello di mercato e sfruttarlo.Vedrai da sta cosa che salta fuori...e t'invito a riflettere su cosa vuol dire questa storia.Abbiamo tutti la macchina, dati gli incidenti che succedono che neanche quella Patente a Punti riesce a evitare, ci dovrebbero togliere a tutti la macchina perchè siamo pericolosi?Come i coltelli...li abbiamo tutti e quindi siamo tutti assassini?Internet lo usiamo tutti, tutti usiamo il P2P e sono sicuro che lo usano anche i signorini al potere che predicano che è un danno o fanno leggi.Ma, come hai detto tu, mi rendo conto che cercare di discutere su certe cose con persone che non riconoscono la differenza tra l'azione fatta e cosa vuol dire è come parlare al vento.Tranquillo che puoi continuare e ignorare il vero significato di quest'azione...
          • Ottavio scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            "Inoltre TPB non offre assolutamente contenuti illegali!Diffonde cultura, contenuti e informazione."Assomigliano un pò alle stesse argomentazioni che usano i pedofili con le foto di minori.... LA chiamano arte, e dicono che è uno spreco non condividerla col mondo intero epr farla ammirare a tutti.TPB fa da tramite tra te e il file protettoche stai scaricando, così come lo spaccino fa da corrierie tra il drogato e la sostanza, così come il magnaccio si mette in mezzo tra il chiavatore e la chiavatrice.Le leggi ci sono, imparale e poi ripensa a ciò che dici. Però parlo delle leggi, non delle cazzarte che leggi sui giornaletti degli Hakers che compri in edicola a 1.99 con in offerta il cd per scaricare aggratis l'ultimo programma per nukare win98.Arrivederci!
          • msdead scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Forse siete voi che dovete studiare un po'!Prima di parlare pensate...pensate...pensate...e non accusate gli altri di dire cazzate.Andate pure al supermercato e compratevi i cd audio, dvd video, i software ecc ma quando un bel giorno vi ritrovate un rootkit che vi danneggia il vostro pc a vostra insaputa, che lo portate al lavoro e distruggete i computer di lavoro, forse allora capirete cosa è veramente illegale e cosa non lo è.Da un branco di ignoranti non ci si può aspettare che queste risposte ma perchè non conoscono come funzionano le cose e quindi bisogna insegnargli tutto.Se per proteggere sì devono praticare queste azioni, allora posso cominciare a spiare chiunque, introdurmi nel pc di tutti,spedire virus a gogo,craccare siti web, tanto è legale, lo fa l'industria e il governo quindi posso farlo pure io, la legge che consente di fare queste cose esiste, è quella che serve per proteggere le tue cose, o m eglio, i diritti d'autore.Su TPB ci sono solo dei file torrent, per altro ci sono torrent a contenuti liberi quindi scaricabili, per cui se proprio vuoi farti una canna, Ottavio, fattela pure, se vuoi un po' di droga prenditela ma almeno non insegnare a me...A questo punto dovrebbero oscurare google e tutti i motori di ricerca perchè TPB non è altro che un motore di ricerca e basta, non ha alcun contenuto ma solo dei comunissimi file e google indicizza tutti i siti, sia torrent che non per cui vediamo di non dire cazzate!Ed inoltre cercate di capire cos'è veramente un Hacker!L'ignoranza di certa gente mi spaventa...ancor di più il fatto che sì ignorano i fatti come questi.Ma se a voi vi sta bene che vi controllino, spiino, vi piazzino nel pc rootkit, allora se vi beccate un virus non comprate alcun software antivirus, perchè tanto i virus sono legali, se vi immettono trojan per controllare il vostro pc non fate nulla, tanto è giusto no?Anche se vi fanno un danno non ha importanza...è giusto così.A questo punto i virus sarebbero coperti dal diritto d'autore, sono programmi come gli altri, per cui gli antivirus sarebbero illegali perchè ci sono delle attività commerciali dietro a chi produce virus, esattamente come chi produce i contenuti video, audio e altri software per cui i virus writer potrebbero denunciare le softwarehouse che producono antivirus perchè stanno distruggendo la loro attività, esattamente come l'industria sta facendo col P2P.Se avete capito cosa intendo bene, se no vabbè...
          • avete rotto scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Brucia dover comprare l'ultimo dvd dell'uomo ragno invede di scaricarselo "aggratis" sul computerozzo, eh?Caro msdead, ti stai arrampicando sugli specchi, cercando giustificazioni assurde e puerili al fatto che quel sito, in realtà, serviva solo a scaricare un mare di contenuti piratati.Ora, se a te non piacciono queste leggi, hai 3 possibilità:1) Fondi un bel partito politico che ha come unico scopo la modifica di tutte le leggi sul diritto d'autore e/o sui brevetti.2) Accetti le regole e la smetti di scassare i santissimi.3) Vai a vivere su Marte e ti fai le tue leggi.Fintanto che vivi qui, però, devi rispettare quelle che ci sono.Tutto il resto sono solo stronzate.
          • msdead scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Non credo proprio...
          • pippo75 scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            - Scritto da: avete rotto
            Brucia dover comprare l'ultimo dvd dell'uomo
            ragno invede di scaricarselo "aggratis" sul
            computerozzo, eh?ho preso il numero 2, mi piaceva e ho ritenuto giusto pagare per il lavoro che avevano svolto.7,90 euro non è proprio la fine del mondo.
          • Enrico204 scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            - Scritto da: avete rotto
            Brucia dover comprare l'ultimo dvd dell'uomo
            ragno invede di scaricarselo "aggratis" sul
            computerozzo,
            eh?
            Senza nulla togliere al resto del discorso, du questa parte io sono in disaccordo con te: a me piace sapere PRIMA che tipo di film vado a vedere. Esempio pratico:Esce il film X. Pubblicità dappertutto, fino a che ti fracassano i maroni. Magari è anche una delle tante storie girate e rigirate. Però si va a comprare il DVD (o il biglietto per il cinema) e lo si guarda. E solo *DOPO* si può dire che meritava o no.Io alcuni film li ho visti prima in DivX, magari non tutto, e poi son comunque andato al cinema, perché meritano e anche perché il DivX, per quanto può essere formidabile, fa perdere di qualità il filmato.Nel caso di cui sopra, il film che fa più pubblicità, anche se stronxata, fa soldi. Il film che invece passa (viene fatto passare) in secondo piano, perché le major non lo reputano interessante (o perché non si hanno agganci all'interno delle stesse, o perché non si hanno abbastanza soldi per la pubblicità o tangenti), non farà uno spicciolo, pure se più bello.IMHO uno dovrebbe essere libero di pagare il film per quanto gli piace *DOPO* averlo visto, o anche non pagarlo se non gli piace. Poi dovrebbero essere le stesse persone ad avere coscienza e finanziare quello che gli piace. Ovvio che la maggior parte delle persone dirà che non gli piace un tubo, così non paga niente, ma qui andiamo su un altro discorso.Tornando sulla terra, chi ha capacità di arrivare lì, di vedersi un film in divx, e poi vederlo al cinema, IMHO non è da incolpare. Diverso è chi ci lucra sopra dal DivX/Xvid (o il codec che vi pare)...Enrico
          • esagerazion e scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            mi sembra esagerato basarsi sui rootkit di sony e sui drm di apple per dire "e mo scarico tutto!"è discorso vecchio il fatto che se c'è un problema come questo, qui si cerca sempre la scappatoia. di fatto c'è una legge sul diritto d'autore che viene violata entrando in possesso gratuitamente di questo materiale: partiamo da qui.bloccano tpb perché la maggiorparte dei contenuti che indicizza sono materiale protetto e la maggiorparte delle persone che lo usa lo fa per scaricarsi questi contenuti, a sbafo: altra cosa da fissare.dovrebbero cercare di fare distinzione, di permettere cio che è legale da cio che non lo è. per questo inviano email alla baia dicendo quali contenuti rimuovere, ma la baia se ne fa beffe. i contenuti richiesti sono film, collezioni, discografie, eccetera: nessun accenno a materiale informativo.restando all'esempio di coltelli e automobili: se la maggiorparte delle persone in possesso di coltelli uccidesse, uccidere è illegale. se decidessero di bandire i coltelli, nessuno si metterebbe in mezzo a dire che lui col suo coltello ci affetta il melone e per questo tutti i coltelli devono rimanere liberi.io penso che entrambi i comportamenti siano ipocriti: da un lato le aziende, i governi, eccetera.. accusano di illegalita il popolo di scaricatori. poi pero applicano delle protezioni illegali che in piu causano danni economici soprattutto agli onesti che hanno acquistato i contenuti originali.dall'altra parte c'è il popolo di scaricatori che fa incetta di film e canzoni a sbafo. poi qualcuno prova a fargli la morale e si trasformano tutti in scaricatori di documentari occultati dai governi.
          • msdead scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Rootkit sony e DRM sono però due cose che evidenziano come anche l'industria non sia una santa...(e non sono le uniche)Inoltre non credo sia esagerato dato che hanno nutrito danni anche a degli innocenti (tra cui io) per cui penso sia un valido esempio.Stanno esagerando, giusto o sbagliato che sia lo scaricamento e che questo sia a fini di lucro o meno.
          • esagerazion e scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            si stanno esagerando.ma non stanno esagerando anche gli utenti?ti ripeto, tantissimi usano questi veicoli per scaricare film e canzoni in modo gratuito, pero se li si bacchetta rispondono che è un loro diritto sapere le verita sui poteri della chiesaa sulle implicazioni dei governii... tutta una serie di motivi che uno li ascolta e dice "ah beh.. effettivamente è una brutta cosa censurare questa informazione" poi apri gli hardisk e ci trovi natale in india.che ammettano: "ok scarico film e musica pirata perché costa troppo". pero dopo che giustifichino pure il numero di cellulari, il notebook procapite, eccetera. oggi si vuole avere di tutto, e "giustamente" si risparmia dove si puo.mi spiace ledere chi fa uso attento di questi strumenti, si limita a film decenti, magari oggi introvabili, o che magari aveva in vhs e ora dovrebbe ricomprarsi in dvd e gli scoccia un po'.. e soprattutto coloro che ne fanno un uso veramente nobile.se è vero che per pochi ci rimettono tutti, qui mi sembra il caso dove per molti ci rimettono i pochi altri
          • esagerazion e scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            ah per carita.. leggo che c'è chi sospetta di infiltrati nei post. sono un comune utente, che mi crediate o no. non penso che il mio punto di vista sia giusto o sbagliato in assoluto, voglio veramente discutere un po' come un forum consenta di fare.grazie
          • msdead scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Parlate tutti solo e soltanto riguardo agli scaricamenti e lì vi fermate.Provate ad uscire dal guscio e pensare anche ad altre possibili applicazioni di questa pratica e non solo al fatto che, dato che si parla di un sito che offre contenuti, ci si debba fermare al fatto che riguarda agli scaricamenti e basta...Il filmino Natale in India può essere benissimo rippato dal dvd originale, sempre ammesso che ce l'abbia quell'utente...oppure che pensava di scaricare una cosa e se n'è ritrovata un'altra.Col P2P è di norma che succedano ste cose...Le ammissioni di chi scarica ci sono e più volte gli utenti dicono che non comprano ma che scaricano perchè la roba, oltre che avere DRM e altre cose, costa troppo...Il problema è che ci hanno rimesso anche degli innocenti che nulla avevano di scaricato, la stessa industria ha ammesso di aver falsificato dei dati (c'è stato un'articolo sulla MPAA che ammetteva questo fatto) ma l'industria non dice molte cose, per cui non vedo perchè dovremmo essere noi ad ammettere tutto per primi.Gli utenti non stanno esagerando, non mi riferisco al fatto degli scaricamenti e basta ma ad una visione più ampia di questa azione, ed è quella che qui molti non vedono.Non c'entrano solo gli scaricamenti ma c'entra ben altro.Il P2P comunque può essere anche sfruttato a vantaggio dell'industria, basterebbe tassarlo, trovare un modo per ripartire gli introiti e il problema è risolto.Con tutta la gente che lo utilizza, se viene messa una tassa al P2P secondo me si raccolgono miliardi in pochissimo tempo.Il problema è che il P2P, come internet, non offre solo contenuti protetti ma anche non protetti e liberi.Io ho pochi artisti che mi piacciono e di questi ho tutti cd originali, come ho pochi film ma tutti originali!( e giochi della PS2)Di recente ho anche comprato molto software (Windows Vista Ultimate, Office 2007 Enterprise,Visual Studio 2008,Reason 4...) e se mai rimandassero sotto cofanetti i vecchi singoli di quegli artisti, vecchi film che adoro, state sicuri che, come per i giochi, corro e li compro tutti, qualunque sia il prezzo.Io non sono per lo scaricamento e basta.
          • esagerazion e scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            e ma scusami:"Provate ad uscire dal guscio e pensare anche ad altre possibili applicazioni di questa pratica"..."una visione più ampia di questa azione, ed è quella che qui molti non vedono.Non c'entrano solo gli scaricamenti ma c'entra ben altro."cosa intendi allora?e tassare il p2p cosa vuol dire? tassare il file, il traffico, il tempo?ma rimarrà anche gratuita per quei contenuti liberi che non possono pagare "il sistema" per diventare online e essere fruibili? sai, solito discorso che bisogna pagare per farsi "approvare".. pero se il mio prodotto approvato mi fa guadagnare, allora investo. se produco cose gratuite e devo pagare per pubblicarle non lo faccio piu...la visione ampia non ce l'ha nessuno, quindi per favore vorrei che la spiegassi qui tu. ora come ora le major bloccano gridando che vengono derubati, gli utenti gridano brutti porci e migrano o cambiano metodo per continuare a scaricare i film riempiendosi la bocca di liberta di informazione..io non ci vedo niente di ampio, di costruttivo, eccetera..
          • msdead scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            E allora avete poca fantasia se non vedete una più ampia applicazione di questa azione...(senza offesa)Vuol dire che dovete svegliarvi perchè allora non avete capito a cosa stiamo andando incontro e, ripeto, non mi riferisco ai soli scaricamenti!Se proprio volete sapere qualcosa sulla tassa al P2P cercate in internet, visto che vi ritenete così tanto bravi...Cercate le notizie, articoli ma io non dico nulla, ne ho già parlato troppo qui e in altri forum per cui buona ricerca!Ho anche proposto diverse soluzioni negli altri forum e una di queste non è stata proprio liquidata...Si tratta di riforma del P2P ma...divertitevi pure a cercare.
          • esagerazion e scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            okay ma nemmeno qualche riferimento? qualche sito web, o anche solo un paio di punti di cosa si tratti..mi spiace tu ne abbia gia parlato a lungo.. se caso linkami dov'è successo, pfgrazie
          • Ottavio scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Ma hai rottto, sei un visionario fallito.Invece di piangere odio e rancore su pi, fondati un partito e cambia le leggi in vigore nel paese in cui vivi.Tu vivi in uno stato democratico, con le sue leggi. Se nn ti vanno bene, accomodati pure alla frontiera.I tuoi discorsi da bar mi hanno stancato.Sei solo chiacchiere e fumo negli occhi.E per la storia dei Drm o rootkit, se hai ragione, denuncia la sony o chi ti ha danneggiato, ma nn pretendere di poter indossare i vestiti del vendicatore mascherato perchè siamo nel 2008 e Batman è solo un fumetto.Che personaggio inutile che sei, il mondo fa senza di teArrivederci
          • esagerazion e scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            non credo volessi rispondere a me, giusto?
          • Ottavio scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            sì scusa, ho sbajato qualcosa :D
          • msdead scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Stavi parlando di te missà...Poco offendere!
          • msdead scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?


            Ma hai rottto, sei un visionario fallito.
            Invece di piangere odio e rancore su pi, fondati un
            partito e cambia le leggi in vigore nel paese in cui vivi.
            Tu vivi in uno stato democratico, con le sue leggi. Se nn
            ti vanno bene, accomodati pure alla frontiera.
            I tuoi discorsi da bar mi hanno stancato.
            Sei solo chiacchiere e fumo negli occhi.
            Complimenti per la tua descrizione rivolta a te!

            E per la storia dei Drm o rootkit, se hai ragione,
            denuncia la sony o chi ti ha danneggiato, ma nn
            pretendere di poter indossare i vestiti del vendicatore
            mascherato perchè siamo nel 2008 e Batman è solo un
            fumetto.

            Che personaggio inutile che sei, il mondo fa senza di te
            Appunto...di te ne facciamo a meno!

            ArrivederciMa anche no...sai offendere e basta!
          • morgan scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            addio!
    • emmeesse scrive:
      Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
      Un sequestro preventivo su territorio extra-italiano e' illegale per le leggi italiane. Punto.Hanno il diritto i magistrati o i politici italiani di censurare Punto Informatico (solo se PI trasgredisse le leggi, ovvio)Ma NON hanno il diritto di farlo all'estero. La legge sulla extraterrirorialeita' dei server esiste da anni.Tanto e' vero che l'UE ci multa per vietare l'accesso ai siti di scommesse legali...Oltretutto mi puzza il fatto che pure (almeno a me openDNS) abbiano cessato di funzionare.Be sapete nulla?
      • MeMedesimo scrive:
        Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
        A me con OpenDNS funziona e posso accedere a thepiratebay.org senza problemi. Che provider hai? Io alice Telecom.
      • Teo_ scrive:
        Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
        - Scritto da: emmeesse
        Oltretutto mi puzza il fatto che pure (almeno a
        me openDNS) abbiano cessato di
        funzionare.

        Be sapete nulla?Anche a me non funziona. Non so se prima funzionasse perché non ci ero mai andato.Ho provato anche a visitare questo sito http://labaia.org/blog/123 incuriosito da questo articolo http://www.macitynet.it/macity/aA33760/litalia_blocca_pirate_bay_risponde.shtmlE neanche quello va.Il mio ISP è McLink e a differenza del solito, non ricevo il messaggio di errore di OpenDNS ma un errore di connessione generico.
        • emmeesse scrive:
          Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
          Identico. Anche io McLink
          • Teo_ scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            - Scritto da: emmeesse
            Identico. Anche io McLinkSecondo me nel nostro caso è bloccato lIP 83.140.176.200, non il DNS. Modificando il file hosts non raggiungo comunque i siti.Probabilmente però è bloccato solo sulla porta 80: riesco a pingare tranquillamente
          • emmeesse scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            io ora raggiungo pirate bay ma non labaia. Pingare li pingo ambedue.
          • Teo_ scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            - Scritto da: emmeesse
            io ora raggiungo pirate bay ma non labaia.
            Pingare li pingo
            ambedue.Anche io prima ci sono riuscito ma ora non più.Questo tipo di censura è quella che mi mette la voglia di visitare quei siti. Adesso attivo JAP http://anon.inf.tu-dresden.de e ci faccio un giro.Non ero mai stato sui siti di casinò ma il giorno che sono stati banditi sono andato a visitarli per capirne il motivo. Che fosse da ripianare il debito della Sisal?
          • emmeesse scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            purtroppo temo che ogni passo "falso" che l'amministrazione pubblica o la polizia e la censura fanno in rete, sia solo da imputare alla "razionalita' " apparente di scelte di comodo.E temo questo approccio giuridico alla rete.
          • Teo_ scrive:
            Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
            Hanno cambiato IP e adesso lo vedo.
    • finalmente scrive:
      Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
      Quoto tutto quello che hai detto. Però devi ammettere che leggere certi troll che accusano il governo fa un po' ridere. Anzi ecco cosa si ottiene da questo:La magistratura blocca un sito, allora è colpa del governo.La magistratura mette sotto inchiesta B. allora deve essere colpa del governo. In pratica il governo, cioè B., accusa tramite la magistratura B. Hahahaha assurdo!!civeps. nessuno ha ancora parlato delle multe che paghiamo per rete 4?? Io oggi non ho potuto comprarmi l'ifone quotidiano(ne compro uno al giorno perchè non mi va di ricaricarlo), i soldi che dovevo usare sono andati in europa per pagare la multa di rete 4! hahaha (rotfl)
      • Roby scrive:
        Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
        - Scritto da: finalmente
        Quoto tutto quello che hai detto.

        Però devi ammettere che leggere certi troll che
        accusano il governo fa un po' ridere. Anzi ecco
        cosa si ottiene da
        questo:
        La magistratura blocca un sito, allora è colpa
        del
        governo.
        La magistratura mette sotto inchiesta B. allora
        deve essere colpa del governo. In pratica il
        governo, cioè B., accusa tramite la magistratura
        B. Hahahaha
        assurdo!!

        cive

        ps. nessuno ha ancora parlato delle multe che
        paghiamo per rete 4?? Io oggi non ho potuto
        comprarmi l'ifone quotidiano(ne compro uno al
        giorno perchè non mi va di ricaricarlo), i soldi
        che dovevo usare sono andati in europa per pagare
        la multa di rete 4! hahaha
        (rotfl)Nessuno parla delle multe per Rete4, perché, semplicemente, non c'è nessuna multa da pagare.E nessuno sta pagando nulla.
      • an0nim0 scrive:
        Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?



        Quoto tutto quello che hai detto.Però devi ammettere che leggere certi troll che accusano il governo fa un po' ridere. Anzi ecco cosa si ottiene da questo:La magistratura blocca un sito, allora è colpa del governo.La magistratura mette sotto inchiesta B. allora deve essere colpa del governo. In pratica il governo, cioè B., accusa tramite la magistratura B. Hahahaha assurdo!!
    • Robert Delaware scrive:
      Re: fascismo..censura..governo..ma che dite?
      Concordo fermamente con te. Ciò non toglie comunque che esiste molta ignoranza in materia internet e siti. Prima comunque di emettere un'ordinanza di chiusura per un sito, passarsi la mano sulla coscienza, vedere quanti sono gli altri siti raggiungibili dall'italia ed in italia stessa ed infine emettere un'ordinanza globale. Altrimenti si rischia, ed è quello che è successo, di far apparire il tutto come una semplice ritorsione mirata che provoca reazioni ... esagerate... !! E' ovvio che tutto continuerà regolarmente, anche perchè se ci censurano la rete, come terranno a bada il volgo distogliendolo dalla luce Illuminata che guida la casta ?
  • msdead scrive:
    Hadolf H. è tornato
    E' tornata quell'era, cambia però lo scenario.Sono tutti delle troie...politici, organizzazioni, major ecc...L'industria andava male?Ora andrà peggio!
  • Qualcuno scrive:
    L'ignoranza di chi ci governa!!!
    Veramente utili i provvedimenti, usare proxy o opendns, sarà difficilissimo usare la baia!!!!
  • Antonio Macchi scrive:
    ipv6
    qualcuno sa forse se i futuri ipv6 saranno piu' o meno -censurabili- rispetto agli ipv4?
  • SOLUZIONI scrive:
    Smanettare un pò!
    Nulla di illegate usare TOR (portable)quindi:http://portabletor.sourceforge.net/Poi a Firefox si aggiunge il bottoncino:https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/2275Si attiva Tor si avvia FireFox abilitando "La Green Onion" (icona) e si naviga magari un pò lentamente ma si accede.Eventualmente si cambia identità (ip) in Tor.Nulla di illegale no!?!?!?PS quello che più mi fà paura non è il non potere scaricare un file, un mp3 o che altro... ma è il principio della censura con filtri sui service provider e similari per non farti raggiungere quello che le multinazionali di casa o meno non vogliono che tu veda, utilizzi, consulti!Cosa gravissima che pian piano si insinua...Ma se il Lodo Alfano che è incostituzionale è stato approvato e votato all'unisono... allora cosa vuoi che ci voglia per loro a mettere un pò di bastoni nelle ruote a questi piratoni.. no?!?!? Voglio scendere! http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/CIAO
  • Anonimissim o scrive:
    Traduzione in italiano
    La traduzione completa del post è disponibile a questo indirizzo:www.spirografo.net/piratebay
    • gdo scrive:
      Re: Traduzione in italiano
      Siamo ormai abituati agli stati fascisti che non permettono la libertà di parola.Molte piccole nazioni controllate da dittatori decidono di oscurare il nostro sito, dal momento che noi possiamo diffondere informazioni che possono risultare sgradite ai dittatori.Questa volta è l'Italia.Loro (gli italiani NdT) soffrono di un'eredità storica davvero brutta, dal momento che una delle IFPI (le società di diffusione audiovisive NdT) è stata fondata in Italia durante il periodo fascista, e adesso hanno un leader fascista, Silvio Berlusconi.Berlusconi è, fra le altre cose, la persona più potente sullo scenario mediatico italiano, controllando molte società che sono in diretta competizione con The Pirate Bay.Poiché ci tiene a mantenere tale posizione uno dei suoi tirapiedi, Giancarlo Mancusi, ha disposto l'oscuramento del nostro dominio e del nostro indirizzo IP, al fine di rendere difficile la resistenza all'impero di Berlusconi.Abbiamo già combattuto in Italia.Recentemente, ad esempio, con la nostra fortunata installazione artistica, dove abbiamo dovuto prendere d'assalto Fortezza (vedi la POSTILLA, NdT) per portare a termine il nostro intento.E, come sempre, abbiamo vinto.Vinceremo anche questa volta.Abbiamo già cambiato l'indirizzo IP del sito, e questo l'ha reso nuovamente operativo per metà degli ISP.Ora vorremmo che tutti voi avvisiate i vostri amici italiani di cambiare i propri DNS con OpenDNS, in modo da aggirare il filtro sui DNS imposto dagli ISP.Questo fra l'altro gli consentirà di evitare anche gli altri filtri installati dal Governo Italiano.E ad ogni modo, per il momento, il sito La Baia funziona (la baia significa The Bay in italiano).Ora, per favore, ognuno dovrebbe contattare il proprio ISP e dirgli che questo comportamento non è accettabile, e che gli ISP dovrebbero fare ricorso.Noi non vogliamo una rete censurata!E qui comincia la guerra...
      • pippo75 scrive:
        Re: Traduzione in italiano

        Molte piccole nazioni controllate da dittatoriil nostro deve essere il più cucu dei dittatori, deve farsi eleggere.Pivellino.
        decidono di oscurare il nostro sito, dal momento
        che noi possiamo diffondere informazioni che
        possono risultare sgradite ai dittatori.ma quali informazioni cattive danno.Come scaricare MsOffice da torrent?
        fascista, e adesso hanno un leader fascista,
        Silvio Berlusconi.E dire che molti dicono che è comunista, quando si dice tutti d'accordo.
        controllando molte società che sono in diretta
        competizione con The Pirate Bay.Mitico, ora corro su www.mediaset.it a scaricare Windows Vista.
        nostro indirizzo IP, al fine di rendere difficile
        la resistenza all'impero di Berlusconi.La resistenza è inutile, ma allora è un Borg (Silvio+Borg = Silviorg )
        E, come sempre, abbiamo vinto.
        Vinceremo anche questa volta.Il tricolore?

        Abbiamo già cambiato l'indirizzo IP del sito, e
        questo l'ha reso nuovamente operativo per metà
        degli ISP.Che la ribellione cominci.
        Ora vorremmo che tutti voi avvisiate i vostri
        amici italiani di cambiare i propri DNS con
        OpenDNS, in modo da aggirare il filtro sui DNS
        imposto dagli ISP.Lo faccio, ma mi dici quali notizie fanno così paura al Silvio Nazionale e dove PirateBay gli fa concorrenza?
        Noi non vogliamo una rete censurata!
        E qui comincia la guerra...Fuoco a volontà.Ora si che posso andare a nanna felice
        • Teo_ scrive:
          Re: Traduzione in italiano
          - Scritto da: pippo75

          Molte piccole nazioni controllate da dittatori


          il nostro deve essere il più cucu dei dittatori,
          deve farsi
          eleggere.
          Pivellino.


          decidono di oscurare il nostro sito, dal momento

          che noi possiamo diffondere informazioni che

          possono risultare sgradite ai dittatori.

          ma quali informazioni cattive danno.
          Come scaricare MsOffice da torrent?Cercando Berlusconi come prima voce esce "[DOC] - Marco Travaglio - La valanga di menzogne di Berlusconi"Ma non credo si riferiscano a questo.
          • pippo75 scrive:
            Re: Traduzione in italiano



            decidono di oscurare il nostro sito, dal
            momento


            che noi possiamo diffondere informazioni che


            possono risultare sgradite ai dittatori.



            ma quali informazioni cattive danno.

            Come scaricare MsOffice da torrent?

            Cercando Berlusconi come prima voce esce "[DOC] -
            Marco Travaglio - La valanga di menzogne di
            Berlusconi"
            Ma non credo si riferiscano a questo.se la tua teoria fosse vera devono bloccato tutti i motori di ricerca- google- ask- cuil- ariannaPer non parlare della gerarchia it.politica.*devo continuare?come mai hanno bloccato solo questo ?
          • Teo_ scrive:
            Re: Traduzione in italiano
            - Scritto da: pippo75



            decidono di oscurare il nostro sito, dal

            momento



            che noi possiamo diffondere informazioni che



            possono risultare sgradite ai dittatori.





            ma quali informazioni cattive danno.


            Come scaricare MsOffice da torrent?



            Cercando Berlusconi come prima voce esce "[DOC]
            -

            Marco Travaglio - La valanga di menzogne di

            Berlusconi"

            Ma non credo si riferiscano a questo.

            se la tua teoria fosse vera devono bloccato tutti
            i motori di
            ricerca

            - google
            - ask
            - cuil
            - arianna

            Per non parlare della gerarchia it.politica.*

            devo continuare?

            come mai hanno bloccato solo questo ?Non me lo spiego dato che anche sui motori di ricerca che hai citato si trovano informazioni su "Come scaricare MsOffice da torrent".
          • pippo75 scrive:
            Re: Traduzione in italiano




            Uffa, ma google proprio non mi da il link per

            scaricare il torrent di

            MsOffice.

            Forse sbagli stringa di ricerca. Prova con "Ms
            Office torrent" se vuoi il torrent invece che la
            guida per
            usarlo.Vero, google ha sul suo sito file .Torrent che permettono di scaricare MsOffice, quindi domani vado a fare denuncia.E dire che una volta era un motore di ricerca.
          • Teo_ scrive:
            Re: Traduzione in italiano
            Prima basta che siano pubblicate le informazioni su come scaricare da torrent- Scritto da: pippo75
            ma quali informazioni cattive danno.
            Come scaricare MsOffice da torrent? poi basta il link per scaricare il file di torrent- Scritto da: pippo75
            Uffa, ma google proprio non mi da il link per
            scaricare il torrent di
            MsOffice.adesso serve anche il file in hosting sul sito secondo te per violare la legge?- Scritto da: pippo75
            Vero, google ha sul suo sito file .Torrent che
            permettono di scaricare MsOffice, quindi domani
            vado a fare
            denuncia.Non so se su thepiratebay sono in hosting i file torrent, ma a mio avviso il problema cè quando in hosting cè il materiale vero e proprio, non riferimenti.Se basta il link invece, sì puoi denunciare Google e domani lo chiudono perché se è reato, lo è sia per chi pubblica link vietati per il 20% dei link totali come per chi lo fa per l80%. Temo però che non sia per quello che è stato vietato laccesso agli italiani.
          • pippo75 scrive:
            Re: Traduzione in italiano
            - Scritto da: Teo_
            Prima basta che siano pubblicate le informazioni
            su come scaricare da torrentbenissimo, allora vai alla procura di bergamo a denuncia google perchè ha queste informazioni.
            adesso serve anche il file in hosting sul sito
            secondo te per violare la legge?No, ma puo' essere vista come aggravante.Se io faccio una foto alla Basilica di San Pietro e nella foto c'è una persona che non vuole essere fotografata, non è violazione della privacy.Se invece faccio la foto a quella persona con in fondo la Basilica di San Pietro, allora è violazione della privacy.Comprendi l'esempio oppure no?
            Non so se su thepiratebay sono in hosting i file
            torrent, ma a mio avviso il problema c’è quando
            in hosting c’è il materiale vero e proprio, non
            riferimenti.Vero, ma un file che ti permette di scaricare del materiale illegale non è il massimo della vita.
            Se basta il link invece, sì puoi denunciare
            Google e domani lo chiudono perché se è reato.Google ha un link specifico a materiale contraffatto?Hai provato a segnalare queste cose sia a PirateBay che a Google?Comunque puoi sempre andare dai carabineri a fare denuncia.
          • Teo_ scrive:
            Re: Traduzione in italiano
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: Teo_

            Prima basta che siano pubblicate le informazioni

            su come scaricare da torrent

            benissimo, allora vai alla procura di bergamo a
            denuncia google perchè ha queste
            informazioni.Sei bravo però a giralra a tuo favore eh?Sei tu che minacciavi di denunciare Google e se vuoi provarci fai pure (è la settimana di Ferragosto, meglio se provi settimana prossima).- Scritto da: pippo75
            Vero, google ha sul suo sito file .Torrent che
            permettono di scaricare MsOffice, quindi domani
            vado a fare
            denuncia.Io ti ho già scritto che secondo me non è per questione di link a materiale pirata che è stato bloccato laccesso. Che motivo avrei per denunciare Google a me non da fastidio che ci siano quei link, dà fastidio che venga limitata internet.
          • pippo75 scrive:
            Re: Traduzione in italiano


            Io ti ho già scritto che secondo me non è per
            questione di link a materiale pirata che è stato
            bloccato l’accesso. anche secondo, forse per l'HTML scritto in modo poco ordinato.O forse perchè hanno scritto il nome silvio con la lettera minuscola
        • pippo57 scrive:
          Re: Traduzione in italiano
          - Scritto da: pippo75[trashed]Sei patetico, vai a nanna su.
  • Christian scrive:
    Server DNS tutto ok
    Con Alice e DNS telecom tutto ok mai riscontrati problemi in merito, sinceramente dubito ad un blocco voluto in quanto la variazione dei dns è la misura più semplice da aggirare, è sufficiente cambiare dns o variare il file host.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Server DNS tutto ok
      Io avevo tolto Open DNS è mi dava un messaggio di errore :D
    • Enrico204 scrive:
      Re: Server DNS tutto ok
      - Scritto da: Christian
      Con Alice e DNS telecom tutto ok mai riscontrati
      problemi in merito, sinceramente dubito ad un
      blocco voluto in quanto la variazione dei dns è
      la misura più semplice da aggirare, è sufficiente
      cambiare dns o variare il file
      host.Sai com'è, alcuni professionisti IT italiani non sono propriamente tali...Comunque, il fatto sta che se blocchi l'ip, potresti bloccare anche altri siti (alcuni hanno hosting condiviso). Non penso sia un problema di TPB, però io userei un altro metodo proprio (ammesso che sia possibile, in teoria si ma in pratica non ci ho mai provato): ispezione del pacchetto "layer 7" (dal nome del modulo del kernel Linux da compilare).Enrico
  • Andrea scrive:
    Re: che bisogno avete d andare su piratebay?
    e distribuire i .torrent su KAD non sarebbe una buona idea?
    • an0nim0 scrive:
      Re: che bisogno avete d andare su piratebay?
      Se ne parla da tempo e in effetti gia' si fa, ma la cosa non e' mai decollata davvero proprio perche' ci sono i siti aggregatori, e poi perche' usare Kad per reperire i torrent e' come portare la propria Porsche in un'officina Ferrari, insomma sa un po' di "cattivo gusto" promuovere la propria zuppa nel territorio "concorrente" (comunque si fa lo stesso, e va bene cosi'). Esistono tante soluzioni valide alla porta, ma nel filesharing vale molto il principio della "soluzione comune". Una soluzione viene sviluppata e puo' essere utilizzata appieno e comodamente solo se c'e' una forte migrazione di massa verso quella stessa soluzione, diversamente e' destinata a morire nel dimenticatoio.
  • an0nim0 scrive:
    Re: Una procura non può essere censore



    È incredibile che una procura di una città di 100.000 abitanti possa oscurare un servizio verso quasi 60 milioni di abitanti. Se non altro in Cina la censura avviene a livello di governo centrale, in Italia siamo più evoluti, a livello di singola procura.
  • ... scrive:
    Re: Con RELAKKS funziona e funzionera' TUTTO
    Per quanto riguarda la Georgia credo che sia l'esatto contrario, la coincidenza con le Olimpiadi può dare un risalto maggiore alla questione. Non a caso gli scontri sono avvenuti durante la giornata di apertura dei giochi.
    • ... scrive:
      Re: Con RELAKKS funziona e funzionera' TUTTO
      E chi si fa rovinare i bei giochi olimpici per qualche migliaio di persone stecchite?
    • an0nim0 scrive:
      Re: Con RELAKKS funziona e funzionera' TUTTO
      Non concordo. Se l'attacco fosse avvenuto un altro giorno, i TG di tutto il mondo avrebbero dato la notizia per prima, invece ora prima vengono i giochi, le cerimonie di apertura, i medaglieri olimpici e in fondo al TG si parla della guerra. Lo scrivono gli stessi giornalisti invitando a dare maggior risalto alle notizie dal fronte, e, "ironia" (?), i loro articoli sono confinati ovunque tranne che al primo posto. L'agenda politica e' divisa tra vacanze e cerimonie a Pechino, chi alzera' il *ulo per occuparsi di una regione interna della Georgia? Vedrete che per quando finiranno le olimpiadi i russi avranno gia' fatto quello che dovevano fare, e il tutto passera' come l'ennesimo moto indipendendista legittimo ... e se siamo proprio "fortunati", ci sara' anche qualche esponente politico ("tu sai chi", come direbbe Harry Potter) che per l'occasione plaudira' il diritto di autoproclamazione dei popoli ...
  • anonimo scrive:
    censure via dns - elenco?
    magari dico una fesseria, magari c'è gia:se i dns dei provider sono "ritoccati" e quelli di OpenDNS no, non si può fare qualche script che fa confronti?un elenco dei "ritocchi" fatti dai nostri provider sarebbe molto interessante...c'è già? è complicato? ciao e grazie
    • condensato scrive:
      Re: censure via dns - elenco?
      per quanto riguarda i siti di gioco e scommesse online bloccati via dns da aams. sul sito www.aams.it puoi trovare l'elenco.
      • Anonimo scrive:
        Re: censure via dns - elenco?
        grazie, ma lo scopo sarebbe saperli, leggerli da chi li fà non mi sembra la strada ottimale ;)
        • Enrico204 scrive:
          Re: censure via dns - elenco?
          - Scritto da: Anonimo
          grazie, ma lo scopo sarebbe saperli, leggerli da
          chi li fà non mi sembra la strada ottimale
          ;)Il numero di record di un server dns è praticamente pari ad infinito.Se hai una lista (da qualsiasi parte viene) allora puoi interrogare, andare per "brute force" non serve ad una cippa.Enrico
  • Riccardo Barone scrive:
    pienamente daccordo con latina....
    e mò ci teniamo silvio... che a napoli considerano un eroe... ma un eroe... NON E'!!!!
  • Antonio Macchi scrive:
    scaricare non e' rubare!!!
    se copio un cd, faccio semplicemente da me il lavoro che fa l'editore.mi procuro un cd vergine, lo masterizzo e stampo la copertinaio all'editore non rubo proprio nientee' lui che pretende l'esclusiva per fare le copie...
    • Chazer scrive:
      Re: scaricare non e' rubare!!!

      io all'editore non rubo proprio niente

      e' lui che pretende l'esclusiva per fare le
      copie...Tant'è che COPYRIGHT significa appunto "diritto di copiatura". Sono d'accordo con la tua tesi, ma più che altro direi che l'utente medio, appunto, non fa "copie a scopo di lucro".
    • PRX scrive:
      Re: scaricare non e' rubare!!!
      c'è da dire che probabilmente l'editore ha sborsato soldi per fare le sue copie, e tu no. E' per questo che pretenderebbe l'esclusiva per le copie...
      • jkx scrive:
        Re: scaricare non e' rubare!!!
        - Scritto da: PRX
        c'è da dire che probabilmente l'editore ha
        sborsato soldi per fare le sue copie, e tu no. E'
        per questo che pretenderebbe l'esclusiva per le
        copie...Peccato che nessuno gli ha chiesto all'editore di "spendere soldi per fare delle copie".Se l'editore usasse torrent per diffondere i suoi contenuti, non avrebbe nessuna spesa. Nessuna.Forse volevi dire: "l'editore ha sborsato soldi per fare il suo prodotto, e tu no."Questo ci può ancora stare come discorso...Ma qualcuno glielo ha chiesto di sborsare soldi?No, nessuno. L'editore decide di fare un prodotto in base ad indagini di mercato.O le indagini di mercato non servono ad una cippa, o gli editori sono tutti rincoglioniti se continuano a produrre senza avere ricavi che loro reputano "sufficienti".Io credo invece che sì, gli editori come la nostra classe dirigente, siano tutti rincoglioniti data la loro veneranda età. Un vecchio non ha prospettive! Non gliene frega un piffero di adattarsi alle novità: sta lì e si crogiola nello sconforto implorando aiuto alle forze dell'ordine ed impugnando una legge che hanno creato loro stessi quando erano giovani: il diritto d'autore. (in italia anni '40)Levatevi dai coglioni e portatevi quella legge nella tomba grazie!! jkx
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: scaricare non e' rubare!!!
          - Scritto da: jkx
          - Scritto da: PRX

          c'è da dire che probabilmente l'editore ha

          sborsato soldi per fare le sue copie, e tu no.
          E'

          per questo che pretenderebbe l'esclusiva per le

          copie...


          Peccato che nessuno gli ha chiesto all'editore di
          "spendere soldi per fare delle
          copie".
          Se l'editore usasse torrent per diffondere i suoi
          contenuti, non avrebbe nessuna spesa.
          Nessuna.

          Forse volevi dire: "l'editore ha sborsato soldi
          per fare il suo prodotto, e tu
          no."
          Questo ci può ancora stare come discorso...

          Ma qualcuno glielo ha chiesto di sborsare soldi?
          No, nessuno. L'editore decide di fare un prodotto
          in base ad indagini di
          mercato.

          O le indagini di mercato non servono ad una
          cippa, o gli editori sono tutti rincoglioniti se
          continuano a produrre senza avere ricavi che loro
          reputano
          "sufficienti".


          Io credo invece che sì, gli editori come la
          nostra classe dirigente, siano tutti
          rincoglioniti data la loro veneranda età. Un
          vecchio non ha prospettive! Non gliene frega un
          piffero di adattarsi alle novità: sta lì e si
          crogiola nello sconforto implorando aiuto alle
          forze dell'ordine ed impugnando una legge che
          hanno creato loro stessi quando erano giovani: il
          diritto d'autore. (in italia anni
          '40)

          Levatevi dai coglioni e portatevi quella legge
          nella tomba
          grazie!!


          jkxQuoto.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: scaricare non e' rubare!!!
        - Scritto da: PRX
        c'è da dire che probabilmente l'editore ha
        sborsato soldi per fare le sue copie,I CD/DVD vuoti sono soldiLa corrente sono soldiIl masterizzatore e il PC sono soldiL'originale (uno servirà pure) sono soldiIo se compro qualsiasi normale oggetto posso farci qualsiasi cosa, compresa rifarlo tale e quale (o almeno provarci).Se faccio una pizza a casa non è che un pizzaiolo può farmi causa.Se faccio una spremuta d'arancia non è che la Yoga, la Santal o chi per loro possono farmi causa.Perché la spremuta, la pizza, il succo di frutta li ho fatti io.E così anche la copia del CD o DVD.Sono forse venuti i proprietari dei diritti? Sono venuti a casa mia? Sono andati loro a comprare il CD/DVD vuoto (coi loro soldi)? Hanno comprato loro il masterizzatore e il PC? Hanno aperto loro il cassettino del masterizzatore? Ci hanno messo loro il CD/DVD vuoto? Hanno aperto loro il software di masterizzazione? Hanno trascinato loro i file? Hanno cliccato loro su "inizia scrittura"?NO. Tutte queste cose le ho fatte IO. E quindi pretendo , nella maniera più assoluta, di fare quel che mi pare con quello che compro. Perché invece dovrebbe valere per la frutta con cui ci faccio la spremuta alla faccia della Santal e company e non per il CD con cui ci faccio la copia alla faccia della RIAA?"Ma le canzoni che stavano sul CD non le hai scritte tu"Perché, se invece di mangiarmi/farmi la spremuta con l'arancia del contadino la uso per prenderci i semi e farmi l'albero di arance nel giardino, forse il contadino può venirmi a fare causa? Eppure nessuno può negare che l'arancia da cui sono partito sia stata proprio sua...
    • pippo75 scrive:
      Re: scaricare non e' rubare!!!


      io all'editore non rubo proprio nientese io ti assumo per fare il giardiniere, a lavoro finito non ti pago e ti mando a spasso, io mica ti ho tolto qualcosa di materiale.Anzi, dovresti pagarmi tu, visto che ti ho permesso di fare pratica.
      • Sgabbio scrive:
        Re: scaricare non e' rubare!!!
        Oo Non sapevo che i gardinieri si scaricano da internet...
        • pippo75 scrive:
          Re: scaricare non e' rubare!!!
          - Scritto da: Sgabbio
          Oo Non sapevo che i gardinieri si scaricano da
          internet...non si scarica da internet, ma visto che non mi hai dato qualcosa di materiale, posso anche non pagarti.
          • Sgabbio scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!
            Da quando, curare un giardino, che è una cosa materiale, non lo è ? :DComunque come al solito non hai capito una mazza del p2p :D
          • Daniel Jackson scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!

            Facci caso, condividere quello che fanno gli
            altri a spese loro è bello, condividere quello
            che si fa a spese proprio lo è
            meno.Linux?OpenOffice?Firefox?Wikipedia?Apache?Bind?
          • pippo75 scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!
            - Scritto da: Daniel Jackson

            Facci caso, condividere quello che fanno gli

            altri a spese loro è bello, condividere quello

            che si fa a spese proprio lo è

            meno.

            Linux?
            OpenOffice?
            Firefox?
            Wikipedia?
            Apache?
            Bind?Photoshop?Windows?Delphi?Autocad?Premiere?Se la licenza lo permette puoi farlo, altrimenti....Ci arrivi oppure no?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: Daniel Jackson


            Facci caso, condividere quello che fanno gli


            altri a spese loro è bello, condividere quello


            che si fa a spese proprio lo è


            meno.



            Linux?

            OpenOffice?

            Firefox?

            Wikipedia?

            Apache?

            Bind?

            Photoshop?
            Windows?
            Delphi?
            Autocad?
            Premiere?

            Se la licenza lo permette puoi farlo,
            altrimenti....Altrimenti la licenza è stupida e spesso contiene anche clausole vessatorie, che vanno firmate due volte (non basta cliccare su "accetto", serve la doppia firma, e serve la firma VERA scritta su un pezzo di carta). Se non c'è la doppia firma, e non c'è lo spazio per la doppia firma, tutta la licenza è invalidata, e quindi non ha valore alcuno.
            Ci arrivi oppure no?Io sì. Tu direi di no.
          • 0verture scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!
            Senti genio, ci vai te a fare guerra a microsoft perchè non ti ha dato lo spazio per fare tutte le firme che ti passano per la testa ?
    • di passaggio scrive:
      Re: scaricare non e' rubare!!!
      ma ragione col didietro o non hai la minima idea di cosa ci sia dietro un libro, un software o una canzone???c'è il lavoro di 1, 10, 100 persone che un editore paga!poi arrivi tu, teppistello di passaggio, e rubi... sì, rubi... c'è poco da argomentare!
      • Sgabbio scrive:
        Re: scaricare non e' rubare!!!
        certo! E' la marmotta spaccia la maria.
        • MegaLOL scrive:
          Re: scaricare non e' rubare!!!
          - Scritto da: Sgabbio
          certo! E' la marmotta spaccia la maria.Piccolo inutile falso argomentucolo da bimboscemo con le mutande sporche di cacca.Pisciati nel cranio e annega quello stronzo che hai al posto del cervello.
      • adsf htre scrive:
        Re: scaricare non e' rubare!!!
        - Scritto da: di passaggio
        ma ragione col didietro o non hai la minima idea
        di cosa ci sia dietro un libro, un software o una
        canzone???
        c'è il lavoro di 1, 10, 100 persone che un
        editore
        paga!
        poi arrivi tu, teppistello di passaggio, e
        rubi... sì, rubi... c'è poco da
        argomentare!Quoto, le cose le dovete comprare non rubarle, spero che chiudino tutto.
        • msdead scrive:
          Re: scaricare non e' rubare!!!
          Quando gli ignoranti non vogliono capire non c'è un tubo da fare...Il P2P non è rubare, è distribuire i contenuti in un modo alternativo e basta!Il prestito non è un reato e quindi non si può dire che il P2P sia un reato!
          • pippo75 scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!

            Il prestito non è un reato e quindi non si può
            dire che il P2P sia un
            reato!qui sbagli, il prestito di libri (anche in biblioteca), se gratuito potrebbe essere reato.Non lo è perchè c'è una legge apposta che lo permette ( alle biblioteche ) .Legge che esiste grazie ad una direttiva europea.Non chiedermi riferimenti perchè al momento non ho voglio di aprire google.
          • homer879 scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!
            Ho letto molte cose e alcune le posso approvare, altre veramente no!!! Scaricare = rubare? Vero ma non sempre, i miei file, creati da me intendo posso condividerli, certamente senza violare il diritto di autore! Per il discorzo del giardino non è propio la stessa cosa, perchè signori parliamoci chiaro, chi lavora lo sa bene, anche se tu non pagassi per il giardino sarebbe lo stesso, vorreste dire che la giustizia vi tutelerebbe? No, o meglio, chi si metterebbe a fare una causa per anche solo 1000 euro? Converrebbe a qualcuno? No perchè la nostra giustizia è lunga e chi ha soldi va avanti sennò no, non parliamo per leggi scritte e applicate o applicabili solo in alcuni casi, parliamo per cose reali, guardate la realtà! Riobadisco svaricare sarà anche reato ma perchè i miei soldi vengono spesi per chiudere certi siti invece di risolvere problemi molto più gravi? L'ho detto e lo ripeto, secondo me il modo per risolvere certe cose non è chiudere, solo abbassare i prezzi, come detto itunes e altri lo fanno, ma bastano? Pensi che se vieni a farmi il giardino e mi chiedi 2000 euro io te li do? Questa non è una scusa ma la realtà, se tu non avessi i soldi per mangiare e mantenare la famiglia andresti a rubare sicuramente... Per finire dico solo che sono d'accordo nel far rispettare le leggi, ma bisogna capire quali sono le priorità, tu sembra normale che prima un cd lo pagavi 25 milalire e ora 45 o 50 euro? Ci hai pensato al perchè? Gli stipendi non sono aumentati per chi lavora, quindi 1 o 10 o 1000 non cambia, non venite a inventare panzane, chi se le cerca chi è? Il prezzo lo fissano loro, lo sai? Sai come nascono i lavori? Dalle necessità, se nonb ci fosse bisogno nessuno lo farebbe, non credete? Giusto o sbagliato passa in secondo piano, i problemi nn si dovrebbero creare, se prima venivano appliacate le leggi certe cose nn c'erano! Partite dalla base invece di giudicare solo il presente...
          • pippo75 scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!

            bisogna capire quali sono le priorità, tu sembra
            normale che prima un cd lo pagavi 25 milalire e
            ora 45 o 50 euro? Ci hai pensato al perchè? Gli
            stipendi non sono aumentati per chi lavora,Se i CD audio fossero un priorità potrei capirti.Ma considerando a: se aspetti qualche settimana scendono di prezzo.b: se tengono alto il prezzo tutto sommato vuol dire che vendono.Il discorso, ne faccio una copia, la passo ad un amico, pazienza.Ma se faccio un sito dove posso scaricare roba copiata e ci metto anche gli sponsor.Se proprio vuoi farlo, fallo ma imboscalo, altrimenti poi non piagnucolare se cercano di bloccarti.
          • homer879 scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!
            Hai detto una grandissima cavolata a mio parere, se fosse come dici te perchè allora questo accanimento? Se vendessero come dici non farebbero questo,no? Non scenderebbero mai di prezzo (leva il fatto che poi non sono più nuovi), prova a pensare che la benzina proprio in questo periodo ha fatto lo stesso, rapporta alla vita quotidiana un'attimo e pensa a tutto tondo, la benzine e il diesel sono aumentati per volere altrui non per costi di produzione maggiori, questo in tutto, anche nei cd e dvd, ora spiegami perchè prima potevi vendere a un prezzo e ora no? Perchè aumenta la domanda? Puoi pensare così ma perchè allora ora sono riscesi? Perchè forse hanno capito che erano loro che stavano rubando per primi, se compri il pane a 1 euro e domani te lo mettono 2 euro ne compri sempre un kilo o diminuisci? Se non hai soldi lo rubi, nei paesi sviluppati non dico che certe cose sono beni primari ma quasi, tutti li usano, tutti ci guadagnano e cmq ha tutti servono altrimenti musica, cantanti e programmatori non esistevano perchè non servivano, se i virus non vengono fatti nemmeno gli autivirus servono e questo è in tutto così! Te lo ripeto a mio parere i problemi non dovrebbero essere creati dalla base, poi lo ripeto nn sono d'accordo con certi siti, non me ne frega niente avere l'ultimo film o altro, l'ho detto in un'altro post, aspetto che escono in televiose sennò pace, se qualcosa proprio la voglio aspetto e la compro! Poi il discorso di nascondere non me lo aspettavo proprio da te, ho letto molti post e penso tu sia molto intelligente, un discorso del genere è da persona scriteriata, allora si può rubare basta farlo di nascosto e se ti va bene vivi a sbafo di altri, NO! Se permetti il problema non si risolve così, spendere soldi nel combatterlo ok, ma in modo giusto, parti dalla fonte di tutto, perchè nn impiegare forse per fare più controlli nel nostro mercato? Perchè un'aumento di inflazione che ha e mette in ridicolo un intero paese perchè altre persone hanno rubato prima, stesse ditte discografiche e cinematografiche, persone che non sono state controllate e hanno messo in ginocchio un'economia! Perchè lo stesso magistrato non ha indagato su certe cose, partendo propio dall'alimentare sotto casa? Vuoi venire a dirmi no? Se davvero siamo in democrazia (attento nn cadere in estremismi scemi) la legge è uguale per tutti, perchè chi è in alto può permettersi di fare ciò he vuole e chi è sotto lo prende nel c..., se lo fanno loro alla fine tutti si sentono in potere di farlo.Ormai il marcio c'è e non si elimina affatto così, se pensi a come è nato internet, cosa è ora? informazione e fonte di guadagno per tutti, e prima per cosa veniva usato? Nell'esercito, una rete del pentagono per far viaggiare le informazioni velocemente, per motivi di guerra, quindi era ok? Prova a pensare di utilizzare certe cose come internet, a un passo avanti in tutto.Con questo concludo e dopo che ci avrai pensato bene, aspetterò invano una tua smentita su ciò che ho detto.
          • 0verture scrive:
            Re: scaricare non e' rubare!!!
            Scusa stai consigliando che per abbassare il prezzo della benzina dobbiamo saccheggiare i distributori e piantare un cacciavite nei serbatoi della auto parcheggiate per raccogliere il prezioso liquido ?
  • latina scrive:
    Avete votato Berlusconi? Piagliatelo nel
    Avete votato Berlusconi? Ora lo avete preso in quel posto...[yt]sd9K4HSQQa0[/yt]
    • Chazer scrive:
      Re: Avete votato Berlusconi? Piagliatelo nel
      Anche se non amo la persona di cui parli,e sono SCANDALIZZATO dal blocco (pessimo) di Pirate Bay, penso che uscite come la tua siano un pò pressappochiste. Anche perche il blocco (?) del sito mi puzza più di "telefonate tra amici che si devono dei favori" che di esplicazioni di idealismi destrorsi di repressione.Insomma, niente che non possa capitare anche sotto certa sinistra.Ossequi Chazer
      • an0nim0 scrive:
        Re: Avete votato Berlusconi? Piagliatelo nel
        Errore: la legge Urbani e' stata fatta dal governo Berlusconi e l'unica coalizione che non la cambiera' mai e' proprio quella di Berlusconi (ricordate? Urbani giuro' che l'avrebbe cambiata il giorno stesso della promulgazione, salvo poi non farne praticamente nulla: per questo tanti elettori l'hanno votato, il pressappochismo e' degli elettori che hanno la memoria corta e non di chi giustamente oggi ricorda le responsabilita' politiche di certe leggi)
    • Paolo scrive:
      Re: Avete votato Berlusconi? Piagliatelo nel
      - Scritto da: latina
      Avete votato Berlusconi? Ora lo avete preso in
      quel
      posto...
      [yt]sd9K4HSQQa0[/yt]prendersela con Berlusconi solo perchè hanno "oscurato" (tra virgolette visto che basta usare OpenDNS per entrarci) un sitarello del cavolo è da idioti...
    • zomg scrive:
      Re: Avete votato Berlusconi? Piagliatelo nel
      'zzo centra il berlusca?Forse abbiamo letto articoli differenti, in quello che ho letto io è stato un GIP di Bergamo a disporre il sequestro?Nella tua fantasia invece è stato Berlusconi?
  • homer879 scrive:
    Ridicoli!!!
    Se è possibile chiudere certi siti per violazione di diritti d'autore, considerati illegali, vorrei chiedere ai Signori e alle Pedine del nostro stato se tutto questo è veramente giusto... Anni fa quando ci fu il passaggio dalla nostra amata LIRA all'euro non ci furoni controlli, perchè nn camondati da nessuno, che naturalmente guadagnava e gudagna su questo, anche se illegalmente tutti cominciarono a violare la legge cambiando prezzi fino a raddoppiarli e oltre su tutto, sui beni primari che sono fondamentali, portando alla distruzione di un'economia e un paese che va sempre verso i ricchi e BASTA!!! Ora se vogliamo fare i perbenisti solo per andare dietro a industrie cinematografiche e discografiche che lo fanno solo per soldi e per i nostri ben amati politici ok, ma se vogliamo continuare a far finta di quello che è successo e sta succedendo facciamolo, continuano a fallire ditte e società a causa di un'inflazione immane e su questo nn ci sono tutele; noi cittadini siamo sempre più frustrati per il caro della vita e queste Pedine, comandati vogliono veramente farci credere che chiedere determinati siti sia giusto? Da parte mia non comprerò mai più cd o dvd originali e non andrò mai più al cinema solo per far arricchire qualcuno, preferisco nn vederli o aspettare uscite televisive; vogliono un rimedio siate più onesti con i prezzi, perchè un film in dvd o un gioco da 50 o 60 euro è un furto, dovrebbero arrestare e giudicare loro invece di venire a rompere le scatole ai noi cittadini, se fossero onesti venderebbero e certe cose non ci sarebbero, perchè nn servirebbero!!!Poi questa è solo la mia opinione che purtroppo a causa del mondo di oggi, dei grandi paese, delle industrie e influenze che hanno, tutti i diritti che dovremmo avere sono solo specchietti per le allodole!Per chiudere voglio solo dire che da uno stato come il nostro, in cui anni fa si viveva bene, apprezzato da molti e rispettato, ora siamo diventati lo zimbello di tutto il mondo!!! Risolvete questo ora bravi... Ciao a tutti e scusate dello sfogo profondo
    • Enrico204 scrive:
      Re: Ridicoli!!!
      - Scritto da: homer879
      Se è possibile chiudere certi siti per violazione[...]
      profondoViolazione un piffero.Da quando in qua è illegare ospitare link?Da quando in qua è illegare dire che l'armeria è da quella parte?Da quando in qua dire che se vai dai terroristi trovi le armi è illegale? Lo dicono addirittura i capi di stato...Enrico
  • Nome e Cognome scrive:
    Pian piano...
    Un pò alla volta, il "regime" avanza e impone ciò che è "giusto" (per i suoi interessi = soldi) che gli utenti vedano o facciamo in rete! Limitandoci nelle nostre libertà... pian piano avanza a piccole dosi, a piccoli passi con il garbo dell'istituzione, in modo che quando l'acqua sarà alla gola... sarà troppo tardi :):(
    • Get Real scrive:
      Re: Pian piano...
      Che t'aspettavi? Che internet rimanesse libera in eterno? Non poteva succedere e infatti le maglie si stringono! Internet SARÀ inevitabilmente assoggettata alle leggi del mondo reale, che sono dettate da interessi politico-economici contro i quali le nostre voci non possono nulla.In nome dell'onnipossente denaro, internet diventerà TV 2.0 tra il plauso delle lobby economiche e della gente affamata di "sicurezza".Guai a chi si opporrà!!!
      • Enrico204 scrive:
        Re: Pian piano...
        - Scritto da: Get Real[...]
        Guai a chi si opporrà!!!Non c'è problema.Io non guardo più la TV oramai. E se internet diventasse TV 2.0, prendo quei due AP che ho dentro casa, li riaccendo, e comincio a comunicare con il mio vicino. E lui farà lo stesso con il suo.Internet è la rete delle reti. Ma se diventa un MondoAlloScatafascio 2.0, allora si comincia a ricreare la rete.E anche se si ritornasse con i modem 56k, se si dovessero usare ponti radio accroccati, per me ne varrà la pena. Anzi, sarà ancora più divertente.Come dicono di solito gli hacker, "avete preso me, ma non potrete fermarci tutti". E così rinascerà.Questo ovviamente IMHOEnrico
        • Get Real scrive:
          Re: Pian piano...
          Non potrai. Ogni tentativo in tal senso sarà reso illegale, e verranno costituite unità di Polizia apposite (o verrà dato mandato a ditte di vigilanza private) che interverranno pesantemente su chi commetterà reati di "comunicazione informatica non autorizzata con finalità all'eversione, terrorismo, pedofilia e/o violazione del diritto d'autore".Internet sarà addomesticata, e sarà l'unica realtà possibile. Per chi transigerà ci saranno manette e manganelli.
          • Enrico204 scrive:
            Re: Pian piano...
            - Scritto da: Get Real
            Non potrai. Ogni tentativo in tal senso sarà reso
            illegale, e verranno costituite unità di Polizia
            apposite (o verrà dato mandato a ditte di
            vigilanza private) che interverranno pesantemente
            su chi commetterà reati di "comunicazione
            informatica non autorizzata con finalità
            all'eversione, terrorismo, pedofilia e/o
            violazione del diritto
            d'autore".

            Internet sarà addomesticata, e sarà l'unica
            realtà possibile. Per chi transigerà ci saranno
            manette e
            manganelli.E allora niente internet.Enrico
  • NOXX scrive:
    La mia opinione è completamente diversa.
    Salve a tutti, ho letto con rammarico il post su thepiratebay. Quello che non capisco è come possano permettersi loro di chiamare noi fascisti, tra i messaggi di risposta ce ne era uno di una persona che diceva di essere italiano, e denunciava in Italia la mancanza di libertà di espressione, e la legge sull'apologia di reato. Dal mio punto di vista la cosa è molto semplice, sono anni ormai che non si puo' parlare più dell'utente che scarica saltuariamente la patch per il programma X, ma vi sono persone che sistematicamente scaricano film, giochi e quant'altro sistematicamente. Personalmente non sono d'accordo con i prezzi alti dei cd, con i prezzi assurdi delle ppv, e con tante altre cose, ma questo di certo non mi spinge a darmi al download "selvaggio". Io ho sentito persone vantarsi di avere hd da 100GB pieni di DIVX, di stagioni complete della serie televisiva X, e di altro materiale protetto da copyright, quello che cerco di dire è che per molte persone questa è diventata la *normalità*, questo a mio avviso è assurdo. Sono contro le licenze che penalizzano troppo l'utente finale, i sistemi operativi blindati, e mostro il mio dissenso usando software e OS liberi, se qualcosa non mi piace oppure ritengo che sia troppo costosa, non la compro, se tutti facessero così si otterrebbero dei grandi risultati.Per quanto riguarda thepiratebay il suo amministratore chiama fascisti e dittatori i paesi che filtrano l'accesso al suo sito, e lui allora che cosa è? lui come si definisce? thepiratebay fattura, incassa soldi, e parliamo di soldi veri, e li incassa sulle spalle degli altri, lui come si definisce? Vogliono dettare legge, loro non si considerano dittatori?Cerchiamo di guardare in faccia alla realtà, queste persone incassano soldi, meno gente visitano il loro sito e meno soldi incassano. Forse non sono dittatori, sono papponi, che è ancora peggio, dato che il loro guadagno si basa sfruttando il lavoro altrui.
    • di passaggio scrive:
      Re: La mia opinione è completamente diversa.
      finalmente qlcuno che dice le cose come stanno!
      • ms funboy scrive:
        Re: La mia opinione è completamente diversa.
        si ma censurare e' una pratica molto sbagliatasoprattutto in paesi culturalmente modernievidentemente in italia.....
    • SIGLAZY scrive:
      Re: La mia opinione è completamente diversa.

      Quello che non capisco è come possano permettersi
      loro di chiamare noi fascisti,1) gli Italiani sono stati fascisti2) una legge che consente la censura delle opinioni e' fascista3) uno stato che impedisce ai suoi cittadini di informarsi e' fascista
      uno di una persona che diceva di essere italiano,
      e denunciava in Italia la mancanza di libertà di
      espressione, e la legge sull'apologia di reato.
      Dal mio punto di vista la cosa è molto semplice,
      sono anni ormai che non si puo' parlare più
      dell'utente che scarica saltuariamente la patch
      per il programma X, ma vi sono persone che
      sistematicamente scaricano film, giochi e
      quant'altro sistematicamente.Ecco, quelle persone vanno perseguite. Ma io chec'entro? Tu che c'entri? PirateBay che c'entra?Ne' io, ne' tu, ne' Piratebay ha fatto nulla diillegale...
      Io ho sentito persone vantarsi di avere hd da
      100GB pieni di DIVX, di stagioni complete della
      serie televisiva X, e di altro materiale protetto
      da copyright, quello che cerco di dire è che per
      molte persone questa è diventata la *normalità*,
      questo a mio avviso è assurdo.Assurdo perche'? Se sta diventando la normalita',probabilmente e' la tua posizione ad essere assurda.Ti ricordo che negli anni '50 ci fu una diatriba trala SIAE e la societa' civile, sul fatto che chi avevaun giradischi e invitasse a casa degli amici perascoltare un disco dovesse o meno pagare la tassa sulpubblico spettacolo. Assurdo, no?
      Per quanto riguarda thepiratebay il suo
      amministratore chiama fascisti e dittatori i
      paesi che filtrano l'accesso al suo sito, e lui
      allora che cosa è? lui come si definisce?Un politico, un idealista che vuole cambiare unalegge che ritiene ingiusta.Non ce ne sono piu' tanti, in giro. Meglio tenerselicari ...
      • pippo75 scrive:
        Re: La mia opinione è completamente diversa.

        3) uno stato che impedisce ai suoi cittadini di
        informarsi e' fascistavero, premesso che non conosco il sito, ti chiedo, che tipo di informazione da ai suoi utenti?( tolti i link e file .torrent )
        Ecco, quelle persone vanno perseguite. Ma io che
        c'entro? Tu che c'entri? PirateBay che c'entra?
        Ne' io, ne' tu, ne' Piratebay ha fatto nulla di
        illegale...Premessa: mettere materiale protetto da copyright in internet è illegale.Loro non fanno altro che indirizzare la gente a scaricare questo, potrebbe essere visto come collaborazione.Ho spostato un piede, se poi un poliziotto che inseguiva un ladro è inciampato, cosa posso farci io.

        da copyright, quello che cerco di dire è che per

        molte persone questa è diventata la *normalità*,

        questo a mio avviso è assurdo.

        Assurdo perche'? Se sta diventando la normalita',
        probabilmente e' la tua posizione ad essere
        assurda.visto che il divorzio è quasi una normalità, non separarsi è assurdo.
        Ti ricordo che negli anni '50 ci fu una diatriba
        tra
        la SIAE e la societa' civile, sul fatto che chi
        aveva
        un giradischi e invitasse a casa degli amici per
        ascoltare un disco dovesse o meno pagare la tassa
        sul
        pubblico spettacolo. Assurdo, no?forse il giusto sta nel dosare le quantità.

        Per quanto riguarda thepiratebay il suo

        amministratore chiama fascisti e dittatori i

        paesi che filtrano l'accesso al suo sito, e lui

        allora che cosa è? lui come si definisce?

        Un politico, un idealista che vuole cambiare una
        legge che ritiene ingiusta.
        Non ce ne sono piu' tanti, in giro. Meglio
        tenerseli cari ...Se le sue info sono solo quelle di collegamementi a file protetti da copyright, gran bel politico/idealista.Considerando i vari banner pubblicitari, sembra che l'idealista faccia anche lucro con i link a file con copyright.Ti piace la condivisione, ma il tuo materiale lo condividi ( le tue creazioni ) o ti piace solo scroccare quello degli altri?
        • SIGLAZY scrive:
          Re: La mia opinione è completamente diversa.


          3) uno stato che impedisce ai suoi cittadini di

          informarsi e' fascista

          vero, premesso che non conosco il sito, ti
          chiedo, che tipo di informazione da ai suoi
          utenti?
          ( tolti i link e file .torrent )La posizione politica del PiratPartiet svedese.Documentazione dei tentativi di abuso delle major che cercano di contrabbandare la loro legge come legge "del mondo".

          Ecco, quelle persone vanno perseguite. Ma io che

          c'entro? Tu che c'entri? PirateBay che c'entra?

          Ne' io, ne' tu, ne' Piratebay ha fatto nulla di

          illegale...

          Premessa: mettere materiale protetto da copyright
          in internet è illegale.
          Loro non fanno altro che indirizzare la gente a
          scaricare questo, potrebbe essere visto come
          collaborazione.Giusto. Sono dei "collaborazionisti".Passiamo dal fascismo al nazismo?
          Ho spostato un piede, se poi un poliziotto che
          inseguiva un ladro è inciampato, cosa posso farci
          io.Il punto sta a chiarire se il poliziotto inseguiva un ladro. Quelli della Baia hanno beccato un poliziotto che lavorava per una societa' di discografici, ad esempio ...


          da copyright, quello che cerco di dire è che
          per


          molte persone questa è diventata la
          *normalità*,


          questo a mio avviso è assurdo.



          Assurdo perche'? Se sta diventando la
          normalita',

          probabilmente e' la tua posizione ad essere

          assurda.

          visto che il divorzio è quasi una normalità, non
          separarsi è assurdo.No. Visto che il divorzio e' quasi una normalita',una legge che non consenta di separarsi e' assurda.

          Ti ricordo che negli anni '50 ci fu una diatriba

          tra

          la SIAE e la societa' civile, sul fatto che chi

          aveva

          un giradischi e invitasse a casa degli amici per

          ascoltare un disco dovesse o meno pagare la
          tassa

          sul

          pubblico spettacolo. Assurdo, no?

          forse il giusto sta nel dosare le quantità.La "modica quantita'" produce mostri giuridici. Non so se te ne sei accorto (hint: marijuana e rastafariani ...)


          Per quanto riguarda thepiratebay il suo


          amministratore chiama fascisti e dittatori i


          paesi che filtrano l'accesso al suo sito, e
          lui


          allora che cosa è? lui come si definisce?



          Un politico, un idealista che vuole cambiare una

          legge che ritiene ingiusta.

          Non ce ne sono piu' tanti, in giro. Meglio

          tenerseli cari ...

          Se le sue info sono solo quelle di collegamementi
          a file protetti da copyright, gran bel
          politico/idealista.Non sono solo quelli. E comunque ci vogliono pure i collegamenti a file protetti da copyright per dimostrare che la legge sul copyright va cambiata. Anche altri politici hanno fatto "disobbedienza civile" per ottenere leggi piu' giuste ...
          Considerando i vari banner pubblicitari, sembra
          che l'idealista faccia anche lucro con i link a
          file con copyright.Informati, i bilanci sono pubblici. E nessuno ha ancora accusato la Baia per questo.
          Ti piace la condivisione, ma il tuo materiale lo
          condividi ( le tue creazioni ) o ti piace solo
          scroccare quello degli altri?1) Io non scrocco cultura, la consumo. Come tutti.2) Io condivido il frutto del mio lavoro (foto, programmi).3) Io non sono stati "oscurato", ma ho paura che prima o poi potrebbe capitare. A me, o a mia figlia ...
      • NOXX scrive:
        Re: La mia opinione è completamente diversa.
        - Scritto da: SIGLAZY
        1) gli Italiani sono stati fascisti
        2) una legge che consente la censura delle
        opinioni e'
        fascista
        3) uno stato che impedisce ai suoi cittadini di
        informarsi e'
        fascistaIn Italia il fascismo è finito nel 40.In italia le opinioni non sono censurate, ti ricordo che Beppe Grillo ha potuto esternare tutto quello che pensava di Napolitano, Bossi ha potuto opinare o forse è meglio dire in questo caso, offendere italiani, inno nazionale e bandiera, e Gasparri ha potuto definire il CSM cloaca. Per quanto riguarda la libertà di espressione cerchiamo di non fare disinformazione dato che in Italia è abbondantemente garantita.

        uno di una persona che diceva di essere
        italiano,

        e denunciava in Italia la mancanza di libertà di

        espressione, e la legge sull'apologia di reato.

        Dal mio punto di vista la cosa è molto semplice,

        sono anni ormai che non si puo' parlare più

        dell'utente che scarica saltuariamente la patch

        per il programma X, ma vi sono persone che

        sistematicamente scaricano film, giochi e

        quant'altro sistematicamente.

        Ecco, quelle persone vanno perseguite. Ma io che
        c'entro? Tu che c'entri? PirateBay che c'entra?
        Ne' io, ne' tu, ne' Piratebay ha fatto nulla di
        illegale...Allo stato attuale siamo ancora in uno stato democratico dove le leggi vanno rispettate, non ti sta bene? perfetto, trasferisciti in Svezia e godi della loro ampia cultura.

        Io ho sentito persone vantarsi di avere hd da

        100GB pieni di DIVX, di stagioni complete della

        serie televisiva X, e di altro materiale
        protetto

        da copyright, quello che cerco di dire è che per

        molte persone questa è diventata la *normalità*,

        questo a mio avviso è assurdo.

        Assurdo perche'? Se sta diventando la normalita',
        probabilmente e' la tua posizione ad essere
        assurda.Ti hanno già risposto in modo adeguato, tuttavia è bello vedere come siano tutti omosessuali con il fondoschiena degli altri (in romanesco rende meglio l'idea).

        Per quanto riguarda thepiratebay il suo

        amministratore chiama fascisti e dittatori i

        paesi che filtrano l'accesso al suo sito, e lui

        allora che cosa è? lui come si definisce?

        Un politico, un idealista che vuole cambiare una
        legge che ritiene ingiusta.
        Non ce ne sono piu' tanti, in giro. Meglio
        tenerseli
        cari ...Già peccato che il tuo idealista becchi un sacco di soldi sul lavoro degli altri.Con i soldi degli altri possono essere tutti idealisti.Se io creo qualcosa, qualcosa di mio, io ho la piena libertà di decidere se condividerla con gli altri, se non condividerla, se venderla, se non venderla o se regalarla.E poi si ha il coraggio di tirare in ballo il fascismo? i fascisti sono loro, sono loro che non rispettano le volontà altrui, e sono loro che intascano i soldi.
        • Chazer scrive:
          Re: La mia opinione è completamente diversa.

          E poi si ha il coraggio di tirare in ballo il
          fascismo? i fascisti sono loro, sono loro che non
          rispettano le volontà altrui, e sono loro che
          intascano i
          soldi.Veramnete se scarico l'ultimo album di Madonna la volontà dell'autore è farci più soldi possibile, E BASTA: c'è ben poco da empatizzare come pretendi tu.
        • an0nim0 scrive:
          Re: La mia opinione è completamente diversa.

          In Italia il fascismo è finito nel 40.E' vero, e' rimasta la P2 e la massoneria, non saprei dire se e' meglio, poi c'e' la mafia, camorra e 'ndrangheta ... forse e' meno offensivo chiamarci fascisti ...


          Per quanto riguarda la libertà di espressione cerchiamo di non fare disinformazione dato che in Italia è abbondantemente garantita.
          • zomg scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            se non ci fosse la libertà d'espressione tu non avresti mai potuto scrivere questa cloaca di post, idiota.
      • MegaLOL scrive:
        Re: La mia opinione è completamente diversa.
        - Scritto da: SIGLAZY
        Un politico, un idealista che vuole cambiare una
        legge che ritiene ingiusta.No. E' solo uno che pensa al proprio tornaconto, sfruttando una lacuna nelle leggi Svedesi che presto sarà colmata. A quel punto le tenaglie della Giustizia si chiuderanno sui suoi testicoli, se non sarà scappato nel frattempo.
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: La mia opinione è completamente diversa.
          Chiedranno la baia dei pirati, e ne apriranno altre 100quanti anni son passati dalla chiusura di napster?il mercato dovra' adattarsi a questa nuova realta' :)
          • NOXX scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: Antonio Macchi
            Chiedranno la baia dei pirati, e ne apriranno
            altre
            100
            quanti anni son passati dalla chiusura di napster?

            il mercato dovra' adattarsi a questa nuova
            realta'
            :)Ti auguro un giorno di creare qualcosa e vedere qualcuno che vuole decidere se hai il diritto di guadagnarci oppure no. Sono sicuro che saprai adattarti a queste nuove realtà, e non penserai agli eventuali sacrifici e soldi spesi per dare vita alla tua creazione.
          • Alessandro scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            Il grande Thomas Jefferson scrisse:"Se la natura ha fatto qualcosa meno suscettibile di tutte le altre al diritto di proprietà esclusiva essa è l'azione del potere del pensiero chiamata "idea", che un individuo può possedere in esclusiva fino a quando la tiene per se; ma nel momento che esso la divulga, essa forza se stessa nel diventare possedimento di tutti e il ricevente non può spossessarsi di essa. Un altro suo carattere peculiare è che nessuno ne possiede di meno perché ognuno ne possiede la sua interezza. Chi riceve un'idea da me lo fa senza togliermi nulla; così come chi mi illumina con la sua candela riceve luce senza oscurarmi." (traduzione un po' liberale fatta da me)Siamo ormai tutti troppo propensi a dare per scontato e come 'diritto acquisito' il copyright. Il copyright è un enorme abuso ed una violazione fondamentale di una libertà fondamentale dell'uomo: la libertà di diffondere e scambiare idee e pensieri.Il copyright è un diritto piuttosto recente, nasce in Inghilterra nell'ottocento come mezzo per esercitare un controllo censorio da parte dei regnanti sui libri in stampa. Successivamente si espande negli altri stati, dopo molte discussioni e controversie e con grossi vincoli solo ed esclusivamente come mezzo per ripagare i costi di riproduzione. Per copiare un libro occorreva una tipografia, per copiare un disco di vinile occorreva un apparecchio apposito, del lavoro di alcuni uomini e dei materiali. Questa è sempre stata l'unica ragione reale del copyright, non la bella favoletta di ripagare gli artisti e consentire loro di continuare a produrre arte.Il meccanismo adesso si è rotto: duplicare film, libri, musica, etc.. non costa più nulla (o meglio: ha un costo del tutto trascurabile). Le case discografiche e cinematografiche vogliono però continuare a tenere in vita un diritto ormai senza più ragion d'essere e che è stato negli anni di gran lunga amplificato ed esteso (grazie al lobbying delle stessa major).Se faccio musica posso, in tutta onestà, affermare che si tratta di opera MIA? Quanto di quello che creo è in realtà preso in prestito da artisti del passato? Walt Disney copiò interamente il lavoro dei Fratelli Grimm che a loro volta avevano attinto a piene mani da racconti popolari. Per quale motivo adesso la Disney dovrebbe avere più diritti di quelli che furono concessi ai Grimm?Tutti gli artisti, scienziati e pensatori sono nani che si ergono sulle spalle di giganti, aggiungono un quantitativo infinitesimo della loro creatività a quello che altri hanno fatto prima di loro. Dare loro un diritto esclusivo sulle loro opere significa compiere un abuso su tutti gli uomini che sono vissuti prima di loro, significa limitare oscenamente la libera e feconda circolazione di idee e pensieri. Idee e pensieri che per loro stessa natura nascono liberi, nascono con la squisita proprietà di essere duplicabili a volontà senza che l'idea originaria ne sia nel processo minimamente danneggiata.Siete talmente obnubilati dalla propaganda delle Major che non siete più capaci di pensare criticamente, con la vosta testa. Guardatevi allo specchio un attimo e chiedetevi: cosa sono diventato?Un uomo sceglie, uno schiavo obbedisce.
          • NOXX scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: Alessandro
            Il grande Thomas Jefferson scrisse:
            "Se la natura ha fatto qualcosa meno suscettibile
            di tutte le altre al diritto di proprietà
            esclusiva essa è l'azione del potere del pensiero
            chiamata "idea", che un individuo può possedere
            in esclusiva fino a quando la tiene per se; ma
            nel momento che esso la divulga, essa forza se
            stessa nel diventare possedimento di tutti e il
            ricevente non può spossessarsi di essa. Un altro
            suo carattere peculiare è che nessuno ne possiede
            di meno perché ognuno ne possiede la sua
            interezza. Chi riceve un'idea da me lo fa senza
            togliermi nulla; così come chi mi illumina con la
            sua candela riceve luce senza oscurarmi."
            (traduzione un po' liberale fatta da
            me)

            Siete talmente obnubilati dalla propaganda delle
            Major che non siete più capaci di pensare
            criticamente, con la vosta testa. Guardatevi allo
            specchio un attimo e chiedetevi: cosa sono
            diventato?

            Un uomo sceglie, uno schiavo obbedisce.Forse sei tu che sei talmente accecato e confuso, che non riesci a capire che nessuno ti ordina di dover vedere per forza l'ultimo film uscito nelle sale oppure l'ultimo album dell'artista X.Qui non parliamo del concetto di idea, mi puoi citare chiunque tu voglia, ma io ti cito Socrate che ha sempre promosso l'integrità morale e l'uso della ragione.Qui non si parla di idea, non stiamo facendo un discorso su di un furto di idee, e nessuno mette in discussione che se io ho l'idea di creare qualcosa, esempio pratico un sistema operativo qualcuno non possa creare un nuovo sistema operativo altrimenti si rischia di essere perseguiti per furto di idee. Qui parliamo di voler a tutti i costi vedere film, ascoltare musica, usare software senza voler cacciare neanche una lira.In Francia quando hanno alzato il prezzo del pane, sono scesi in piazza in corteo, non c'è stato l'assalto alle panetterie per prendere il pane per non pagare, e l'anno scorso quando in Germania hanno alzato i costi dei biglietti dei pullman, la gente non ha preso più il pullman costringendo le società a ripristinare i costi iniziali.
            Un uomo sceglie, uno schiavo obbedisce.Appunto, per non essere schiavi di idee altrui è bene pensare a quel che si dice, e quello che si fa.Il mio messaggio iniziale era molto chiaro, sono contro i prezzi alti dei dvd e delle licenze per i software ultra blindate. Quindi per quanto mi riguarda non compro ne DVD, ne compro software che a mio avviso abbia licenza troppo ristrettive. E' il mio modo onesto e civile di dimostrare il mio dissenso.Se non ho soldi non scendo di casa a rubare, non capisco perchè dovrei fare un'eccezione per film, musica software.
          • Alessandro scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            Dalla tua risposta vedo purtroppo di non essere riuscito a spiegarmi bene. Io ripudio la validità del concetto stesso di 'copyright' di diritto sulla copia. Qualunque creazione umana dal momento in cui viene condivisa ad altri non è più di chi l'ha prodotta. La proprietà privata ha ragion d'essere per il semplice fatto che se un oggetto è posseduto e goduto da una persona non può essere allo stesso tempo posseduto e goduto da un'altra.Il copyright aveva senso fino a prima dell'avvento dell'era digitale, quando cioè ogni materiale audiovisivo o testuale era per forza di cose associato ad un supporto fisico.Con l'avvento del digitale suoni, immmagini, testi diventano numeri. La loro duplicazione diventa praticamente senza costo e il supporto fisico diventa non necessario.
          • boh scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            Sei tu che non capisci il senso di copyright, loro pagano non per la masterizzazione in se, ma per il diritto di distribuire i prodotti di un determinato artista.
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: Alessandro
            Il grande Thomas Jefferson scrisse:
            "Se la natura ha fatto qualcosa meno suscettibile
            di tutte le altre al diritto di proprietà
            esclusiva essa è l'azione del potere del pensiero
            chiamata "idea", che un individuo può possedere
            in esclusiva fino a quando la tiene per se; ma
            nel momento che esso la divulga, essa forza se
            stessa nel diventare possedimento di tutti e il
            ricevente non può spossessarsi di essa. Un altro
            suo carattere peculiare è che nessuno ne possiede
            di meno perché ognuno ne possiede la sua
            interezza. Chi riceve un'idea da me lo fa senza
            togliermi nulla; così come chi mi illumina con la
            sua candela riceve luce senza oscurarmi."
            (traduzione un po' liberale fatta da
            me)
            sante parole!se pensiamo che tutti i musicisti usano la scala musicale senza pagare un euro di diritti...si provassero ad inventarne una loro... che mi vien da ridere.qui ci son solo gli interessi degli editorieditori dei quali la nuova societa' fara' tranqullamente, e felicemente, a meno
          • 0verture scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.

            Il grande Thomas Jefferson era pieno di soldi e poteva permettersi tranquillamente di filosofeggiare. Spesso c'è gente che questa fortuna non ce l'ha e vorrebbe crearsela possibilmente senza arrampicarsi sulle spalle altrui.Ma poi... si può definire l'ultimo album di madonna... "cultura" ?
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: 0verture

            Il grande Thomas Jefferson era pieno di soldi e
            poteva permettersi tranquillamente di
            filosofeggiare. Spesso c'è gente che questa
            fortuna non ce l'ha e vorrebbe crearsela
            possibilmente senza arrampicarsi sulle spalle
            altrui.
            Ma poi... si può definire l'ultimo album di
            madonna... "cultura"
            ?certo, ogni musica e' frutto dei suoi tempi. non pensare che i boney M siano meno "cultura" di un disco di De Andrè.fra l'altro parliamo di una che se la scrive la musica, e qualcosa significa ancora (cio'!) ;) LucaSps - datemi un pantineee
          • 0verture scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            Cultura e musica si incontrano solo nella classica. Il resto è solo rumore
          • Johan Sebastian Punk scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: 0verture
            Cultura e musica si incontrano solo nella
            classica. Il resto è solo
            rumoreDel resto lo dicevano anche di Beethoven, al tempo, che era inascoltabile...
        • SIGLAZY scrive:
          Re: La mia opinione è completamente diversa.
          - Scritto da: MegaLOL
          - Scritto da: SIGLAZY


          Un politico, un idealista che vuole cambiare una

          legge che ritiene ingiusta.

          No. E' solo uno che pensa al proprio tornaconto,
          sfruttando una lacuna nelle leggi Svedesi che
          presto sarà colmata. A quel punto le tenaglie
          della Giustizia si chiuderanno sui suoi
          testicoli, se non sarà scappato nel
          frattempo.Solo in uno stato fascista si potrebbe essere condannati per fatti che non erano reato quando sono stati compiuti.Speri che anche la Svezia diventi fascista?
          • MegaLOL scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: SIGLAZY
            Solo in uno stato fascista si potrebbe essere
            condannati per fatti che non erano reato quando
            sono stati
            compiuti.
            Speri che anche la Svezia diventi fascista?HA! Negli anni '80 la rivista CIAK pubblicò una foto senza veli di Brooke Shields, che ai tempi era minorenne. Oggi il possesso di quella rivista, se sei un collezionista, è REATO che ti piaccia o meno. Quindi o la distruggi o sei PUNIBILE. HAHAHAHAHA!La Svezia è in Europa, e si piegherà alle leggi europee prima o poi. L'UE difenderà il copyright a spada tratta, visto il considerevole apporto economico dei grossi gruppi mediatici per le economie europee.L'internacchio non ha scampo! HAHAHAHA! Voi sfigati potrete solo strapparvi i capelli e le unghie davanti ai vostri schermi ormai vuoti! HAHAHAHAHAHA! Il manganello della Legge spiaccica le vostre facce brufolose in un tripudio di ossa rotte e fontane di pus!
          • Shanin scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: MegaLOL
            HA! Negli anni '80 la rivista CIAK pubblicò una
            foto senza veli di Brooke Shields, che ai tempi
            era minorenne. Oggi il possesso di quella
            rivista, se sei un collezionista, è REATO che ti
            piaccia o meno. Quindi o la distruggi o sei
            PUNIBILE.
            HAHAHAHAHA!Ma non è punibile retroattivamente la pubblicazione di quella rivista, solo il reato successivo (il possesso della copia).
          • scoreggia volant m3rda manent scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            il bello è che in italia si viene assolti per crimini che erano reati all'epoca dei fatti ma che grazie leggi su misura sono stati depenalizzati...
      • 0verture scrive:
        Re: La mia opinione è completamente diversa.

        2) una legge che consente la censura delle
        opinioni e'
        fascista
        3) uno stato che impedisce ai suoi cittadini di
        informarsi e'
        fascistaAllora la Cina è sempre stata una nazione fascista... ahhh... la cultura... questa sconosciuta...
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: La mia opinione è completamente diversa.
      - Scritto da: NOXX
      Salve a tutti, ho letto con rammarico il post su
      thepiratebay. Quello che non capisco è come
      possano permettersi loro di chiamare noi
      fascisti, tra i messaggi di risposta ce ne era
      uno di una persona che diceva di essere italiano,
      e denunciava in Italia la mancanza di libertà di
      espressione, e la legge sull'apologia di reato.
      Dal mio punto di vista la cosa è molto semplice,
      sono anni ormai che non si puo' parlare più
      dell'utente che scarica saltuariamente la patch
      per il programma X, ma vi sono persone che
      sistematicamente scaricano film, giochi e
      quant'altro sistematicamente.Stai completamente sbagliando bersaglio, non è questo il problema.Lasciamo perdere la discussione sulla liceità di PTB e sulla condivisione del materiale protetto da copyright.Qual è il punto, invece?In Italia, attualmente, la legge permette l'oscuramente governativo di un sito tramite fork dei DNS SOLO in due casi:1- Siti d'azzardo esteri.2- Siti contenenti materiale pedopornografico.Punto. L'oscuramento tramite fork dei DNS a norma di legge NON può essere usato per oscurare un sito in caso di reati sul diritto d'autore!Dovremmo leggere i documenti con cui il MP in questione ha ingiunto l'oscuramente ai provider, ma se quello che ho scritto sopra è corretto, si tratta di un provvedimento illegale , perché la stessa legge italiana, attualmente, non dovrebbe consentire, tra i mezzi per combattere la (presunta o reale) pirateria il fork dei DNS. E' QUESTO CHE è GRAVISSIMO . E' gravissimo che venga arbitrariamente usato uno strumento giudiziario e di polizia al di fuori dei termini previsti dalla stessa legge.Questo significa che un domani un qualunque sito estero potrebbe venire oscurato in tutta Italia da un qualunque magistrato nell'ambito di un'inchiesta. Anche per motivi politici, ideologici ed economici.Sono gli stessi sistemi che usano Cina o Arabia Saudita.Il problema non è la lotta contro Pirate Bay, il problema è il mezzo che è stato usato da questo magistrato e i modi con cui è stato usato.Mi piacerebbe se qualcuno che ne sa di più sul diritto informatico potesse confermare o smentire o precisare quanto scritto.
      • pippo75 scrive:
        Re: La mia opinione è completamente diversa.

        1- Siti d'azzardo esteri.i giochi d'azzardo devono sottostare alle leggi italiane.
        2- Siti contenenti materiale pedopornografico.La legge cosa prevede?
        E' QUESTO CHE è GRAVISSIMO . E' gravissimo
        che venga arbitrariamente usato uno strumento
        giudiziario e di polizia al di fuori dei termini
        previsti dalla stessase togliere giochi d'azzardo e pedopornografia lo trovi cosi grave....
        Questo significa che un domani un qualunque sito
        estero potrebbe venire oscurato in tutta
        Italia da un qualunque magistrato nell'ambito
        di un'inchiesta. Anche per motivi politici,
        ideologici ed economici.con quel che risulta si potrebbe compilare una decine di enciclopedie.
        Sono gli stessi sistemi che usano Cina o Arabia
        Saudita.fino a prova contraria, Internet è piena di insulti ai politici, non mi risulta che tutti i siti siano chiusi.
        Il problema non è la lotta contro Pirate Bay, il
        problema è il mezzo che è stato usato da questo
        magistrato e i modi con cui è stato usato.Il magistrato segue la legge, la legge dice che il sito deve essere chiuso ( per indagini o per altro ).Non mi dirai che il nano ha ragione quando parla di magistratura corrotta?Mettere un link non è illegale, ma mettere collegamenti a materiale illegale?Secondo voi il corriere della sera può fare un articolo dove da indicazione per comperare materiale rubato?( lo so il SW non è fisico, non ripetete la solita minestra ).
        • Tsukishiro Yukito scrive:
          Re: La mia opinione è completamente diversa.
          - Scritto da: pippo75

          1- Siti d'azzardo esteri.

          i giochi d'azzardo devono sottostare alle leggi
          italiane.



          2- Siti contenenti materiale pedopornografico.

          La legge cosa prevede?


          E' QUESTO CHE è GRAVISSIMO . E' gravissimo

          che venga arbitrariamente usato uno strumento

          giudiziario e di polizia al di fuori dei termini

          previsti dalla stessa


          se togliere giochi d'azzardo e pedopornografia lo
          trovi cosi
          grave.... NON HAI CAPITO UNA STRAMAZZA DI NIENTE!!! Ma ci sei o ci fai?La legge impone l'oscuramente via DNS per i siti d'azzardo esteri e quelli col materiale pedoporno. Fin qui ci siamo. NON STAVO CONTESTANDO QUESTA LEGGE!!!!!Stavo contestando che è stata usata la legge per l'oscuramento contro un sito (The Pirate Bay) che coi giochi d'azzardo e il pedoporno fino a prova contraria non ci azzecca niente !!!E' come se in Italia ci fosse la pena di morte solo per omicidio, e un giudice si permettesse di condannare a morte uno che ha fatto un furto!Hai capito qual è il punto?

          Sono gli stessi sistemi che usano Cina o Arabia

          Saudita.

          fino a prova contraria, Internet è piena di
          insulti ai politici, non mi risulta che tutti i
          siti siano
          chiusi.Sì, ma se un magistrato usa gli strumenti che una legge consente per combattere un determinato crimine (nel nostro caso: giochi d'azzardo illegali e pedoporno) contro un altro reato (nel nostro caso: condivisione di materiale coperto da copyright), nessuno gli impedirebbe di abusare della stesse legge anche in altri casi. Ad es. insulti ai politici.

          Il problema non è la lotta contro Pirate Bay, il

          problema è il mezzo che è stato usato da questo

          magistrato e i modi con cui è stato usato.

          Il magistrato segue la legge, la legge dice che
          il sito deve essere chiuso ( per indagini o per
          altro
          ).Sì, ma chiudere un sito e forkare i DNS sono due cose diverse .Se il magistrato ritiene che PTB violi la legge, si rivolga tramite i canali previsti alla magistrature svedese o chi per lei.Per quel che ne so io L'OSCURAMENTE VIA DNS è CONSENTITO SOLO IN CASO DI GIOCHI D'AZZARDO ILLEGALI E PEDOPORNO .Quindi quel che a me sembra è che in questo caso il magistrato in questione non stia seguendo la legge, ma ne stia abusando.Poi, non conosco la legge in modo così dettagliato, quindi potrei anche sbagliarmi.Anche per questo chiedevo l'opinione di qualcuno maggiormente esperto in diritto informatico.
          Non mi dirai che il nano ha ragione quando parla
          di magistratura
          corrotta?Non me ne frega niente né del Nano né della magistratura corrotta.Ma che un magistrato possa abusare (in buona o in mala fede) degli strumenti concessi dalla legge non mi sembrerebbe così strano. E ho il sospetto che sia questo il nostro caso.
          Mettere un link non è illegale, ma mettere
          collegamenti a materiale
          illegale?Questo lo devono stabilire i magistrati secondo le leggi vigenti. La questione è attualmente dibattuta e poco chiara.Ma non è di questo che si dovrebbe discutere qui in questo caso specifico.Qui si sta discutendo di un magistrato che a quanto pare ha usato uno strumento al di fuori dei termini previsti dalla legge stessa .
          Secondo voi il corriere della sera può fare un
          articolo dove da indicazione per comperare
          materiale
          rubato?Se il Corriere compie un reato va perseguito a norma di legge . Se un magistrato ordina di bombardare la sede del Corriere a causa di un reato di quest'ultimo, è il magistrato che si pone anche lui al di fuori della legge.E' chiaro qual è il punto?
      • NOXX scrive:
        Re: La mia opinione è completamente diversa.
        - Scritto da: Tsukishiro Yukito
        Stai completamente sbagliando bersaglio, non è
        questo il
        problema.
        Lasciamo perdere la discussione sulla liceità di
        PTB e sulla condivisione del materiale protetto
        da
        copyright.

        Qual è il punto, invece?
        In Italia, attualmente, la legge permette
        l'oscuramente governativo di un sito tramite fork
        dei DNS SOLO in due
        casi:
        1- Siti d'azzardo esteri.
        2- Siti contenenti materiale pedopornografico.
        Punto. L'oscuramento tramite fork dei DNS a
        norma di legge NON può essere usato
        per oscurare un sito in caso di reati sul diritto
        d'autore!
        Dovremmo leggere i documenti con cui il MP in
        questione ha ingiunto l'oscuramente ai provider,
        ma se quello che ho scritto sopra è corretto, si
        tratta di un provvedimento illegale ,
        perché la stessa legge italiana, attualmente, non
        dovrebbe consentire, tra i mezzi per combattere
        la (presunta o reale) pirateria il fork dei
        DNS.

        E' QUESTO CHE è GRAVISSIMO . E' gravissimo
        che venga arbitrariamente usato uno strumento
        giudiziario e di polizia al di fuori dei termini
        previsti dalla stessa
        legge.
        Questo significa che un domani un qualunque sito
        estero potrebbe venire oscurato in tutta
        Italia da un qualunque magistrato nell'ambito
        di un'inchiesta. Anche per motivi politici,
        ideologici ed
        economici.
        Sono gli stessi sistemi che usano Cina o Arabia
        Saudita.

        Il problema non è la lotta contro Pirate Bay, il
        problema è il mezzo che è stato usato da questo
        magistrato e i modi con cui è stato
        usato.

        Mi piacerebbe se qualcuno che ne sa di più sul
        diritto informatico potesse confermare o smentire
        o precisare quanto
        scritto.Innanzitutto il termine fork viene usato durante la programmazione, per identificare un programma che diverge dal programma iniziale e segue un nuovo sviluppo.Punto più importante il sito non è oscurato, è stato solamente levato dal server dns dei provider.In ultimo c'e' un'indagine in corso, e ti ricordo che su the pirate bay ci si va solo ed esclusivamente per scaricare materiale portetto da copyright. Ora per un cavillo legale, la giustizia svedese non puo' chiudere questo sito. Tuttavia è da stupidi, prendere la parti di un gruppo di persone che hanno guadagnato e stanno guadagnando fior di quattrini. Mi dispiace se in Italia siamo diventati una banda di ladroni, personalmente l'oscuramento del sito in oggetto non fa ne caldo e ne freddo. The pirate bay, non è un sito di informazione, non divulga materiale educativo, non vi si trova nulla se non i link a materiale protetto. Ovviamente agli amministratori del sito brucia, perchè se non arriva traffico dall'Italia i loro guadagni scendono. Questo è il titolo in homepage di the pirate bay:"Download music, movies, games, software! The Pirate Bay - Il più vasto tracker di BitTorrent al mondo"La cosa triste è che molta gente si crede che quel tracker o meglio i server che tengono su la baracca siano mantenuti dalla benevolenza e generosità di un gruppetto di Svedesi. The pirate bay, fa milioni di visite al giorno, the pirate bay incassa soldi ogni giorno grazie ai banner, e voi mi volete parlare di fascismo? Loro vogliono imporre la loro volontà, e cioè di guadagnare sulle spalle altrui.La cosa triste è che ne stiamo anche a parlare, quando ognuno di noi, dopo aver letto il post rivolto agli italiani, si sarebbe dovuto indignare. !L'italia è fascista perchè non permette agli italiani di raggiungere un sito che fornisce informazioni"C'e' da ridere
        • Sgabbio scrive:
          Re: La mia opinione è completamente diversa.
          ma vi pagano per minimizzare ogni razzata che fa lo stato italiano ?Allora solo perchè hanno oscurato ILLEGALMENTE un sito, solo perchè è un portale per i torrent, allora è normale ?Mah...
          • Izio scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: Sgabbio
            ma vi pagano per minimizzare ogni razzata che fa
            lo stato italiano
            ?

            Allora solo perchè hanno oscurato ILLEGALMENTE un
            sito, solo perchè è un portale per i torrent,
            allora è normale
            ?

            Mah...Ma poi boh, capisco chi difende il diritto al guadagno dalle opere d'ingegno, anch'io sono d'accordo. In compenso non riesco a immaginare come si possa sparare a zero sui piccoli e difendere a spada tratta i grandi, come se questi non usassero ogni mezzo, lecito e illecito, per difendere i propri interessi.C'è bisogno di dire che RIAA & Co. svolgono azione di lobbying con ogni mezzo, al fine di ottenere leggi che li ipertutelino? C'è bisogno di dire che non si fanno alcuno scrupolo a ricorrere alla corruzione (cfr. Mitch Glazier)? A qualcuno sembra normale che la durata del copyright sia stata estesa ogni volta che stava per terminare quello relativo a Topolino?Si rendono conto, i paladini del copyright, che si sta andando verso una realtà dove non è più lecito, ed è fisicamente impedito, prestare i propri CD o libri a un amico, per non parlare dell'atroce crimine di rivenderli o comprarli di seconda mano? Che chi pubblica testi o musica pretende di legare il libro ad una libreria ed il disco ad un lettore, obbligandoti a comprarlo nuovamente se cambi il lettore?Quanti dei miei adorati giochi per PC ultimamente si accodano a questa pratica insana! Ho cancellato il preordine di Mass Effect per questo motivo, e in particolare per il limite assurdo di una sola attivazione. Certo, i produttori dicono che non ci sono problemi, che basta chiamare e qualsiasi grana si sistema; però al contempo stanno attenti a non prendere alcun impegno legalmente vincolante: loro non si fidano di me, ma pretendono al tempo stesso che io prenda per buona la loro parola.E ci troviamo pure una polizia pagata da noi, che oramai lavora a tempo pieno per conto delle major. L'ultima volta che ho visto delle statistiche riguardo ai reati comuni, ben oltre il 90% era tuttora impunito: se ti rubano in casa per tre anni del tuo lavoro, nessuno farà mai niente per catturare i colpevoli o (ahahah!) rifonderti. Per le major, o anche le aziende più piccole, questo ed altro. I LORO abusi sono visibili e tollerati.Ho comprato una licenza di Diskeeper 2008; l'ho installata sul PC dell'ufficio e l'ho attivata (usa un fingerprinting dell'hardware). Il giorno dopo voleva attivarsi di nuovo, ma l'attivazione falliva. Cosa è successo? Probabilmente ha usato per l'identificazione del PC una scheda di rete USB che uso solo quando devo collegarmi ad una rete locale che mi serve per fare esperimenti di connessione con dispositivi CE, e normalmente tengo staccata. In pratica, ho perso il diritto ad utilizzare quel software, che ho PAGATO, perché secondo loro mettere o togliere dispositivi rimovibili vuol dire cambiare il PC =
            hanno rubato i miei soldi, ma loro, che sono una grande azienda, possono farlo alla luce del sole e senza che nessuno gridi allo scandalo.Altroconsumo ha fatto un'indagine sull'eCommerce, dalla quale è emerso che SOLO DUE rivenditori online, su una ventina esaminati, rispettano la legge per quanto riguarda riparazioni in garanzia e diritto di recesso. Gli altri la violano sistematicamente, dichiarando la loro intenzione di non rispettarla già sulla pagina delle condizioni di vendita.Di fronte a questi comportamenti, i sostenitori del copyright infinito dicono: non ti piacciono le condizioni? Allora fai a meno di comprare. Ma a me non sta bene. Uno stato civile non si limita a far rispettare i contratti, decide anche quali forme di contratto siano lesive di una delle parti e quindi illegali. Non posso assumere una persona come schiavo, non posso pagare un tizio perché ammazzi chi mi sta sulle palle. Questi contratti non sono ammessi e quindi non hanno valore legale, anche nel caso in cui le parti coinvolte concordassero sui loro termini. Secondo me sarebbe il caso che si cominciassero a definire le clausole ammissibili quando si parla di EULA e DRM. Ad esempio, stabilire il diritto di rivendita di una licenza. Non vedo perché io non possa rivendere un gioco che non uso più; qualcuno accetterebbe una clausola simile su un televisore o su un'automobile? Oppure il diritto di utilizzo del software acquistato: per bloccare a distanza una licenza, come fa allegramente Valve o come ha fatto Diskeeper con me, devono sussistere solide motivazioni, in mancanza delle quali l'utente deve essere rimborsato con gli interessi. E via di questo passo.Invece vedo solo sparare sul P2P e sui pirati, mentre le porcate delle major sono difese a spada tratta. Bè, a questo punto, per quanto mi riguarda ben venga la pirateria, perché almeno causa un po' di mal di stomaco a quei malviventi che vogliono fregarsi i miei soldi.
          • pippo75 scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.

            Ma poi boh, capisco chi difende il diritto al
            guadagno dalle opere d'ingegno, anch'io sono
            d'accordo. In compenso non riesco a immaginare
            come si possa sparare a zero sui piccoli e
            difendere a spada tratta i grandi,per due motivi: - ci sono anche ditte piccole- anche nelle grandi ci sono piccole persona che lavorano.
            C'è bisogno di dire che RIAA & Co.non c'è solo la RIAA, ci sono decine di altre ditte piccole.
            Quanti dei miei adorati giochi per PC ultimamente
            si accodano a questa pratica insana! Ho
            cancellato il preordine di Mass Effect per questo
            motivo, e in particolare per il limite assurdo di
            una sola attivazione. purtroppo ci sono anche questi casi, io li boicotto, non li copio, semplicemente lascio il prodotto sullo scaffale.Prendo piutosto programmi open e free.
            rifonderti. Per le major, o anche le aziende più
            piccole, questo ed altro. I LORO abusi sono
            visibili e tollerati.credo che qui sia la gente che deve andare a triturare per bene le palline a chi di dovere.
            Ho comprato una licenza di Diskeeper 2008; l'ho
            installata sul PC dell'ufficio e l'ho attivata
            (usa un fingerprinting dell'hardware). Il giorno
            dopo voleva attivarsi di nuovo,grazie per la dritta, lo metterò in fondo alla lista dei miei interessi.
            Altroconsumo ha fatto un'indagine sull'eCommerce,
            dalla quale è emerso che SOLO DUE rivenditori
            online, su una ventina esaminati, rispettano la
            legge per quanto riguarda riparazioni in garanzia
            e diritto di recesso. Purtroppo è vero, ma anche questo non legalizza la copia illegale.
            Di fronte a questi comportamenti, i sostenitori
            del copyright infinito dicono: non ti piacciono
            le condizioni? Allora fai a meno di comprare.Ed è vero.
            di EULA e DRM. Ad esempio, stabilire il diritto
            di rivendita di una licenza. Non vedo perché io
            non possa rivendere un gioco che non uso più;certo che si può, ci sono negozi che comprano giochi usati.Se mi parli di attivazione dei giochi e cose simili, spero solo che siano pochi a volerlo fare.I pochissimi giochi che ho preso non chiedevano attivazione ( in caso contrario, stava sullo scaffale ).
            Invece vedo solo sparare sul P2P e sui pirati,
            mentre le porcate delle major sono difese a spada
            tratta. Bè, a questo punto, per quanto mi
            riguarda ben venga la pirateria, perché almeno
            causa un po' di mal di stomaco a quei malviventi
            che vogliono fregarsi i miei soldi.comprese le ditte che si comportano bene?Ci sono ditte che ti dicono, prova il programma per 15 giorni, funziona in tutto, poi se ti piace compri la licenza, vuoi danneggiare anche loro?
          • Izio scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            Non è che io voglia danneggiare chicchessia. Il mio problema è che vedo diversa gente (soprattutto quella che "conta" alla prova dei fatti, purtroppo) difendere unilateralmente le grandi case discografiche e compagnia bella. Quando dico: "Ben venga la pirateria" in effetti è solo uno sfogo, di fronte allo strapotere della RIAA. Le leggi sono sempre più rigide e ci si avvicina sempre più ai paradossali eccessi nella tutela del copyright di "Noir" di K. W. Jeter, per gli amanti della fantascienza. Nel contempo il fair use è sempre più eroso, e l'unica risposta che vedo in giro è: "Se non ti piace, non comprare", come se fosse stupido aspettarsi che il mio paese codifichi dei doveri precisi a cui si debbano attenere anche i venditori di merce digitale.Certo, alla fine potrei decidere di smettere di acquistare, se l'andazzo non subisse rallentamenti o cambi di marcia. Prova però ad immaginare cosa succederebbe se però venisse applicata l'EULA a tutti i beni di consumo. Ti ci vedi, a dover leggere 6 pagine in politichese prima di poter addentare una mela, per evitare di scoprire dopo che mangiandola hai accettato di sottoscrivere un abbonamento vita natural durante con Frutteti Riuniti srl? Improponibile, vero? Ecco: io vorrei che anche per i beni digitali venissero piantati dei paletti non superabili. A quel punto accetterei più di buon grado misure draconiane contro la condivisione.P.S. Onestamente non è che ti voglia sconsigliare Diskeeper. Ce l'ho sul PC di casa, è stabile e funziona molto bene. Quello dell'attivazione della nuova licenza è il primo problema che mi abbia dato. Certo che se una scheda di rete USB lo mette in difficoltà, mi chiedo se non possa succedere la stessa cosa ad esempio installando VMware, che di default ti crea due adattatori di rete virtuali. Lo considero un problema non mio: sta a loro risolverlo, senza che io mi perda in dettagli tecnici di loro pertinenza.
          • pippo75 scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.

            Quando dico: "Ben venga la pirateria" in effetti
            è solo uno sfogo, di fronte allo strapotere della
            RIAA.La pirateria non danneggia i grandi, ma i piccoli.Una ditta megagalattica, sicuramente ha altri introiti oltre al singolo disco ( diritti TV, concerti, altre esibizioni ).Comunque io preferirei parlare di SW.Quanto può permettersi di vivere una piccola SW se il suo SW viene in gran parte preso dal P2P?
            Le leggi sono sempre più rigide e ci sie la gente continua a credere di poter fare quello che vuole.
            risposta che vedo in giro è: "Se non ti piace,
            non comprare", come se fosse stupido aspettarsi
            che il mio paese codifichi dei doveri precisi a
            cui si debbano attenere anche i venditori di
            merce digitale.io giudido in base a quello che mi serve e voglio.C'era un film che mi piaceva, mi è sembrato giusto pagare il disco ( un buon lavoro dovrebbe essere retribuito ).
            rallentamenti o cambi di marcia. Prova però ad
            immaginare cosa succederebbe se però venisse
            applicata l'EULA a tutti i beni di consumo. con i se e con i ma andiamo avanti all'infinito.
            Ecco: io vorrei che anche per i beni digitali
            venissero piantati dei paletti non superabili. A
            quel punto accetterei più di buon grado misure
            draconiane contro la condivisione.si può, peccato che poi invece di pagare un Film 10 euro lo pagheresti molto di più.Non ci credi, allora prova poi mi dirai.Prova andare da un programmatore o una ditta che fa programmi, commissionagli un programma su misura ( che deve darti non in licenza, ma in proprietà ).Facciamo, un gioco tipo Doom. Fatto questo prova a venderlo con una licenza che ritieni giusta. ( free, open, altro .... ).Poi prova a continuare l'attività per lavoro.Quanto potrebbe costare lo sviluppo di questo gioco.10.000 euro?Se il giorno dopo lo trovi con PirateBay pronto da scaricare e pochi che lo comprano?In onestà, cosa ti verrebbe da pensare?
          • Izio scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: pippo75
            Quanto potrebbe costare lo sviluppo di questo
            gioco.
            10.000 euro?
            Se il giorno dopo lo trovi con PirateBay pronto
            da scaricare e pochi che lo
            comprano?

            In onestà, cosa ti verrebbe da pensare?Dicevi che con i se si può andare avanti all'infinito; si applica anche a questo, non ti pare?Se vuoi i fatti, per me sono quelli che ti ho detto: l'industria dell'intrattenimento preme per aumentare il controllo su ciò che facciamo con quello che compriamo, e con le nuove tecnologie ci sono ampi spazi di manovra.Un libro lo leggi, lo rileggi, lo presti o lo rivendi, un ebook a pagamento no. Un CD lo fai girare tra gli amici, lo ascolti in camera, in salotto o in macchina; un brano con DRM, no. Two Worlds, Bioshock, Mass Effect sono giochi che non presti, non rivendi e nemmeno puoi più far girare se cambi PC (più o meno, solitamente c'è un limite
            1 al numero di attivazioni). Non parliamo di TUTTI i giochi di Valve o comunque quelli distribuiti via Steam.Allora, tu ti preoccupi del compenso dei programmatori e mica ti dò torto. Io però mi preoccupo anche dei miei soldi, e vedo che mi si vuole dare sempre meno per spremermi meglio. Bè, non mi sta bene e non mi scandalizzo se qualcuno frega quelli che fregano me. Chi ha il mulo scarica illegalmente, la RIAA si compra senatori e giudici, come dimostra ampiamente il caso di Mitch Glazier, che ho nominato prima. Mi spiace, ma il criminale peggiore per me non è il mulista. "Se non sei d'accordo non comprare" vale solo quando tutti giocano pulito.
          • pippo75 scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.

            Se vuoi i fatti, per me sono quelli che ti ho
            detto: l'industria dell'intrattenimento preme per
            aumentare il controllo su ciò che facciamo e questo cosa c'entra con il P2P legato ai programmi per PC?Sicuro poi che tutti siano cosi?
            Allora, tu ti preoccupi del compenso dei
            programmatori e mica ti dò torto. Io però mi
            preoccupo anche dei miei soldi, e vedo che mi si
            vuole dare sempre meno per spremermi meglio. fortuna che esiste molto materiale free.Bè,
            non mi sta bene e non mi scandalizzo se qualcuno
            frega quelli che fregano me. Chi ha il mulo
            scarica illegalmente, la RIAA si compra senatori
            e giudici, come dimostra ampiamente il caso di
            Mitch Glazier, che ho nominato prima. Mi spiace,
            ma il criminale peggiore per me non è il mulista.Ho letto qualcosa circa le possibili porcate che ha fatto.Il fatto tuttavia non mi autorizza a copiare tutto.
            "Se non sei d'accordo non comprare" vale solo
            quando tutti giocano pulito.Peccato che copiano, poi ti mettono la parcella sui supporti magnetici.E di questo prelievo, quanti vanno alle piccole ditte o ai piccoli produttori ( parlo di Programmi, canzoni, altro ).Quello che ci rimette è sempre il cosidetto pesce piccolo.
          • Izio scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            - Scritto da: pippo75
            Peccato che copiano, poi ti mettono la parcella
            sui supporti
            magnetici.
            E di questo prelievo, quanti vanno alle piccole
            ditte o ai piccoli produttori ( parlo di
            Programmi, canzoni, altro
            ).

            Quello che ci rimette è sempre il cosidetto pesce
            piccolo.Ma per l'appunto! Un documento che mi ha aperto gli occhi è l'ormai famoso dossier di report sulla SIAE. Prima di leggerlo non credevo che le accuse mosse a questa associazione avessero poi chissà che fondamento; dopo averlo letto mi sono reso conto che esiste una categoria autorizzata per legge a ficcare le mani nel portafoglio degli italiani e anche degli artisti. Certo, la legge è dalla loro parte, ma questo non cambia il mio giudizio nei loro confronti.E se a te interessa difendere il pesce piccolo, perché accetti tranquillamente che i pescecani se lo mangino?Comunque prima citavi i DVD che costerebbero più di 10 euro se venissero applicati i paletti di cui parlo. Paragone sbagliato: i DVD per me hanno il giusto rapporto prezzo/prestazioni, e nessuno di quei lucchetti che trovo così odiosi, tant'è vero che ne compro parecchi, soprattutto di seconda mano ex noleggio. (Casomai il problema è che la grande ditta di noleggio da cui li compro applica arbitrariamente una garanzia inferiore a quanto previsto per legge. Io non sono avvocato, ma Altroconsumo una volta spiegava che la garanzia minima deve esistere anche per i prodotti usati, qualora venduti da aziende - e lì si faceva esplicito riferimento ai videogiochi usati.)
          • NOXX scrive:
            Re: La mia opinione è completamente diversa.
            Mi dispiace doverlo dire, ma in la situazione è tragica. Se non riuscite a capire l'offesa che "The Pirate bay" ha fatto a noi italiani state proprio rovinati.The Pirate Bay afferma:"Siamo ormai abituati agli stati fascisti che non permettono la libertà di parola. Molte piccole nazioni controllate da dittatori decidono di oscurare il nostro sito, dal momento che noi possiamo diffondere informazioni che possono risultare sgradite ai dittatori."Quali dovrebbero essere queste importanti informazioni che potrebbero risultare sgradite all'Italia.Ma almeno prima di parlare avete capito questi chi sono?Questo è uno dei propietari:http://en.wikipedia.org/wiki/Fredrik_NeijChe oltre a guadgnare con i soldi dei banner di The Pirate bay, guadagna ospitando nel loro datacenter (si, hanno un datacenter) qualsiasi persona a prescindere dai contenuti che pubblicheranno:http://en.wikipedia.org/wiki/PRQVoi state qui a dire, è un'idealista, non è reato, ho letto gente dire dobbiamo fare una battaglia, ma quale battaglia? questo mentecatto svedese guadagna soldi promuovendo lo scaricamento di materiale coperto da copyright, e se il suo sito viene oscurato non becca più soldi per la campagne pubblicitarie, e loro con la pubblicità ci fanno un botto di soldi.Se c'e' un dittatore è lui, dato che pretende di guadagnare sulle spalle degli altri.E badate bene che non sono un bacchettone, vorrei solo chiarire, e spero di averlo chiarito una volta per tutte, che the pirate bay, è un'attività commerciale che guadagna soldi, tanti soldi, ma non lo fa in modo legale. La tristezza è vedere che molti di voi non capiscono in che modo ci ha offeso, lui dice il suo sito è un sito informativo, ma quale sito informativo? si trovano solo file .torrent per scaricare materiale protetto da copyright.
    • pinco scrive:
      Re: La mia opinione è completamente diversa.
      allora vietiamo anche i videoregistratori?????
    • 0verture scrive:
      Re: La mia opinione è completamente diversa.
      Più che altro ho notato molti post di persone che definiscono "cultura" il divx o il programma craccato di turno e con quella scusa pretendono di poterli scaricare impunemente.Avessero almeno la decenza di ammettere che stanno facendo qualcosa di sbagliato e lo dicessero chiaro e tondo che se ne fregano.
    • Veritas scrive:
      Re: La mia opinione è completamente diversa.
      http://www.beppegrillo.it/iniziative/sputtaniamoli/
  • rosso lucio scrive:
    Mi fanno pena.. che schifo essere italia
    onestamente non capisco come si possa dare peso a livello giudiziario a delle caxxate di questo genere ! e che pensano di tappare bocca orecchi occhi alla gente ? ke la gente compri i cd originali ? SI lo facevoi anchio e ne sono contento ! ne ho tremila originali , alcuni perfino manco si sentono piu (almeno fossero copie !!) allora costavano meno, la vita era meno cara e tutto era meno caro! quando usciva un album di solito era decente non un paio di canzoni du 15 cmq pensatela come volete io dico W COLOMBO e tutti gli altri ! in fondo ke ci guadagnano ? nulla ! e cari giudici : silurate le persone giuste , non sprechiamo i milioni di tasse di operai e imprenditori per tracciare inutilmente dei siti ubicati all'estero !! Svegliamoci !!!!!!!!!!!!!!!!!
    • avete rotto scrive:
      Re: Mi fanno pena.. che schifo essere italia
      - Scritto da: rosso lucio
      onestamente non capisco come si possa dare peso a
      livello giudiziario a delle caxxate di questo
      genere ! e che pensano di tappare bocca orecchi
      occhi alla gente ? ke la gente compri i cd
      originali ? SI lo facevoi anchio e ne sono
      contento ! ne ho tremila originali , alcuni
      perfino manco si sentono piu (almeno fossero
      copie !!) allora costavano meno, la vita era meno
      cara e tutto era meno caro! quando usciva un
      album di solito era decente non un paio di
      canzoni du 15 cmq pensatela come volete io dico W
      COLOMBO e tutti gli altri ! in fondo ke ci
      guadagnano ? nulla ! e cari giudici : silurate le
      persone giuste , non sprechiamo i milioni di
      tasse di operai e imprenditori per tracciare
      inutilmente dei siti ubicati all'estero !!
      Svegliamoci
      !!!!!!!!!!!!!!!!!Ecco bravo, ora levati dai coglioni e vai in Venezuela.Quello è il posto per te.
  • fred scrive:
    Fastweb, ore 13 blocco totale
    Tutti i nomi sul dns sono inquinati; anche compilando manualmente la tabella non si va da nessuna parte per cui vige un qualche tipo di filtro che controlla il contenuto dato cheil traceroute e' corretto.Son oriuscito comunque a connettermi modificando la tabella host:menu' avvio -
    esegui e introducetenotepad.exe c:windowssystem32driversetchostsquindi in coda aggiungete una linea contenente83.140.176.200 thepiratebay.org labaia.org www.thepiratebay.org piratebay.orgma dovrebbe funzionare anche il metodo di usare opendnspoi sul browser digitatehttps://labaia.orgo uno qualsiasi degli altri indirizzi purche preceduto da https://se non appare subito provate a premere il tasto di RELOAD mantenendo lo shift premuto.
  • misterolupo scrive:
    Nessuna protesta?
    Bisognerebbe scendere in piazza per far sentire la nostra voce.. possibile che non c'è nessuna iniziativa?Sembriamo in Cina e noi lasciamo fare questi giochi di potere ai dinosauri di Bergamo..
    • mirkojax scrive:
      Re: Nessuna protesta?
      Si ma che striscioni di protesta ci saranno?No Film PiratatiNo Software CraccatoNo Liberta'VIA VIADRM ViaNo Windows CraccatoNo Party
      • an0nim0 scrive:
        Re: Nessuna protesta?
        Magari riportare il commento della NBC su Berlusconi, un bel virgolettato, cosi' quantomeno non si rischia di incorrere in denunce
    • 0verture scrive:
      Re: Nessuna protesta?
      Ma lo sai che la juve sta facendo un mercato da provinciale ?Io direi di organizzare dei moti di piazza per quello...
  • Andrea scrive:
    PI e l'informazione distorta
    Vi costava tanto tradurre tutto il post, incluso il riferimento a Berlusconi? Mamma mia che scivolone ragazzi, dovete tradurre tutto o la gente iniza a pensare che siete di parte.
    • an0nim0 scrive:
      Re: PI e l'informazione distorta
      Pero' pure il titolo del tuo post mi pare un po' esagerato ... e comunque PI e' in ferie, il post l'avra' scritto qualcuno mentre e' in spiaggia col portatile sommerso dalla sabbia e il sole che scotta ;)
    • Enrico204 scrive:
      Re: PI e l'informazione distorta
      - Scritto da: Andrea
      Vi costava tanto tradurre tutto il post, incluso
      il riferimento a Berlusconi? Mamma mia che
      scivolone ragazzi, dovete tradurre tutto o la
      gente iniza a pensare che siete di
      parte.Dal mio punto di vista la traduzione non rende (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • cercatore dns scrive:
    a proposito di dns: orsn?
    tempo fa usavo i dns di orsn.net con alice, ma sono ormai molti mesi che non funzionano. Qualcuno sa perche'?
  • abassign scrive:
    Falso
    Funzina benissimo con la maggioranza dei POP3
    • latina scrive:
      Re: Falso
      - Scritto da: abassign
      Funzina benissimo con la maggioranza dei POP3lascialo perdere, the_zipman è uno di quelli che fa sempre figure di cacca nei vai NG
  • <