Athlon 64, fissata la data del debutto

AMD ha finalmente svelato la data di lancio di Athlon 64, confermata per la seconda metà di settembre, e la città del debutto. Ma girano voci su una futura famiglia di chip a 32 bit


Sunnyvale (USA) – Come a far dispetto a chi lo scorso mese ha fatto trapelare un documento che riportava come data del debutto di Athlon 64 il 22 settembre, AMD ha ieri annunciato che il lancio ufficiale del suo prossimo processore a 64 bit avverrà il 23 settembre a San Francisco.

Dunque il luogo prescelto da AMD per lanciare sul mercato il fratellino desktop di Opteron non sarà, come pronosticato da molti, il Computex di Taipei, bensì il ben noto Moscone Convention Center che si erge nella città del Golden Gate.

L’importanza di Athlon 64 è data dal fatto di essere il primo e per ora unico processore x86 a 64 bit per computer desktop e notebook: il suo grande vantaggio è quello di riuscire a “masticare” indifferentemente codice a 32 e a 64 bit, rendendolo così particolarmente adatto per quegli utenti che, pur volendo saggiare i benefici delle applicazioni a 64 bit, non vogliono rinunciare all’attuale bacino di software a 32 bit.

Athlon 64 è destinato a rimpiazzare l’attuale generazione di Athlon XP in vari segmenti del mercato, fra cui quello dei PC di fascia media e alta e quello dei notebook. Gli Athlon XP rimarranno sul mercato probabilmente ancora per tutto il 2004 e per i primi mesi del 2005. Secondo Digitimes.com, nella fascia bassa AMD proporrà, in sostituzione dei Duron, una nuova famiglia di chip chiamata Athlon FX: questi dovrebbero ereditare lo stesso core degli attuali Athlon XP Barton dotato, però, di una cache L2 dimezzata (256 KB contro 512 KB).

Con le sue nuove famiglie di chip AMD spera di tornare a erodere quote di mercato a Intel e superare la crisi del 2002, anno in cui ha dovuto cedere terreno all’avversaria. Attualmente il chipmaker di Sunnyvale detiene il 16,6% del mercato dei PC contro l’81,7% del colosso di Santa Clara.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    5 cents a transazione...
    Comunque non so quandi abbiamo problemi con i sistemi di autenticazione di win2000 tanto da dover trarre un grande beneficio dalle group policy e dalla distribuzione delle applicazioni.Sembrava una pubblicita' rivolta ai grossi asp.
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 cents a transazione...

      Comunque non so quandi abbiamo problemi con
      i sistemi di autenticazione di win2000 tanto
      da dover trarre un grande beneficio dalle
      group policy e dalla distribuzione delle
      applicazioni.Dipende dalla grandezza della tua rete... Se hai fino a 30/40 porstazioni ne fai anche a meno... Se poi oltre a a queste hai utenti remoti, la cosa inizia ad essere interessante.Cmq sono cose che, come probabilmente gia sai, puoi fare benissimo con Win2000.
      Sembrava una pubblicita' rivolta ai grossi asp.Mmmhmm anche fosse io la vedo invece una battaglia sui grandi numeri tra IBM e MS nelle loro nuove aspettative e novità. Guarda caso ora son quasi scomparse entrambe le pubblicità.
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 cents a transazione...
      - Scritto da: Anonimo
      Comunque non so quandi abbiamo problemi con
      i sistemi di autenticazione di win2000 tanto
      da dover trarre un grande beneficio dalle
      group policy e dalla distribuzione delle
      applicazioni.

      Sembrava una pubblicita' rivolta ai grossi
      asp.AsP? ci li ha mai visti? chiacchere a parte chi sono questi asp per adesso si (asp)etta godot!
  • Anonimo scrive:
    5 cents a transazione
    ve la ricordate quella pubblicità così pacchiana ?zump,zump,zump,zump, hei ! risparmiamo 5 centesimi a transazione zump,zump,zump,zump, hei ! facciamo 1000 stransazioni al mesezump,zump,zump,zump,Se i risultati sono questi...
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 cents a transazione
      - Scritto da: Anonimo
      ve la ricordate quella pubblicità così
      pacchiana ?

      zump,zump,zump,zump,
      hei ! risparmiamo 5 centesimi a transazione
      zump,zump,zump,zump,
      hei ! facciamo 1000 stransazioni al mesemi pare va fossero di più... comunque...zump zump zump:-D
      zump,zump,zump,zump,

      Se i risultati sono questi...
      • Anonimo scrive:
        Re: 5 cents a transazione
        hai ragionezump,zump,zump,zump, ma non mi ricordavo il numero esatto, ho sparato 1000 per dirne unazump,zump,zump,zump, ...ma tanto non se lo ricrdano nemmeno lorozump,zump,zump,zump,
        • Anonimo scrive:
          Re: 5 cents a transazione
          - Scritto da: Anonimo
          hai ragione
          zump,zump,zump,zump,

          ma non mi ricordavo il numero esatto, ho
          sparato 1000 per dirne una
          zump,zump,zump,zump,

          ...ma tanto non se lo ricrdano nemmeno loro
          zump,zump,zump,zump,si per non parlare dei 4 domini consolidati al posto di 100!zump zump zump zump :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 cents a transazione

      zump,zump,zump,zump,
      hei ! risparmiamo 5 centesimi a transazione
      zump,zump,zump,zump,
      hei ! facciamo 1000 stransazioni al mese
      zump,zump,zump,zump,

      Se i risultati sono questi...No dicevano 2x10^6 trasazioni al mese, e risparmiano ben 5 centesimi a transazione, chissa quanti "vaffanc" guadagnano dai clienti se rimangono fermi per un paio di giorni a re-installare tutto?
      • Anonimo scrive:
        Re: 5 cents ogni 1000 bug!
        Come direbbe l'ingegner Cane di Mai dire Domenica!Gli sviluppatori Microsoft sono strapagati e i risultati si vedono!Un prodotto costoso in teoria dovrebbe esser quasi esente da bug o mi sbaglio?Quanti bug avrà Windows Xp 64 edition?E Windows Longhorn ?E ricordatevi 5 cents ogni 1000 bug!
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 cents a transazione
      Si altro che zump zump zump gli ingegneri di quella publicita ora prendono tanti di quei calci nel culo per aver sparato cazzate a iosatipo "abbiamo consolidato 100 domini in solo 4"ao ma che stai a di.... che cazzo hai consolidato:) oppure facciamo 1milione di transazioni al giornoma che dice sta fuori un milione di transazioni di che che transa lo cazzo che si freca.
  • Anonimo scrive:
    ho installato la patch...
    ... e s'èrrròtto :)
  • Anonimo scrive:
    mi si e' inchiodato tutto
    Ho seguito dettagliatamente le istruzioni per l'installazione della patch e al riavvio mi compare una schermata blu e il sistema non va oltre.Anche la modalità provvisoria non parte più !E' vero, non sono un esperto, ma le istruzioni le ho seguite correttamente !PS: Ho winxp proPaolo
    • Anonimo scrive:
      Re: mi si e' inchiodato tutto
      attaccate ar cazzo coglione di merda
    • Anlan scrive:
      Re: mi si e' inchiodato tutto
      Hai controllato di avere installato la SP1 prima di installare la patch ?
      • Anonimo scrive:
        Re: mi si e' inchiodato tutto
        - Scritto da: Anlan
        Hai controllato di avere installato la SP1
        prima di installare la patch ?e di aver chiusa la porta del frigorifero, spento la luce, fatto tre giri e tre inchini verso la mecca (redmond)? ma c'e' una procedura o si va a caso? e se si va a caso lui potrebbe non averla indovinata...una domanda sola ....è vero nessun sistema è esente da errori i crasch esistono e sempre esisteranno ma a parità di risultato (crash) perchè pagare se puoi ottenere lo stesso risultato (crash) gratis?In altri termini se ti fai pagare qualche responsabilità te la devi assumere!Linux (che crasha comunque molto meno) può anche "permettersi di farlo" Windoze NO!.. su tutti in coro (voi che avete speso) ARIDATECE LI SORDI NOSTRI!! :-D
        • Anlan scrive:
          Re: mi si e' inchiodato tutto
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anlan

          Hai controllato di avere installato la SP1

          prima di installare la patch ?
          e di aver chiusa la porta del frigorifero,
          spento la luce, fatto tre giri e tre inchini
          verso la mecca (redmond)?
          ma c'e' una procedura o si va a caso? e se
          si va a caso lui potrebbe non averla
          indovinata...
          una domanda sola ....Personalmente ritengo che gli unici che vanno a caso sono quelli che non sanno un c..zo di computers. Poi... sulla pagina di descrizioni della patch c'è scritto (ma la gente tanto non legge quindi che ve lo dico a fare) che "prerequisito" per l'installazione su XP è essere aggiornati a SP1.Ho solo fatto una domanda e, invece di fare polemiche stupide, avresti potuto dare una mano.
          è vero nessun sistema è esente da errori i
          crasch esistono e sempre esisteranno ma a
          parità di risultato (crash) perchè pagare se
          puoi ottenere lo stesso risultato (crash)
          gratis?Non esiste niente di *gratis*. Personalmente sono un sostenitore di Linux (anche se non lo uso) e a tale proposito vorrei dirti che :1) o consideri linux una tale kakata che non merita la benchè minima valorizzazione economica (per cui a ta basta il download gratis e poi ti arrangi)2) o, come tanti, sei un mangiamega a sbafo. Ma tu pensi davvero che Linux sia venuto su da una pianta ? Che le distros che ci sono in giro le abbia pacchettizzate qualche hobbista straricco che non sapendo che cakkio fare aveva del tempo da buttare ? Che il paziente lavoro di centinaia, migliaia di sviluppatori, non valga una cicca ?Mi aspetto già la ribattuta: "scaricati il kernel messo a disposizione gratuitamente da Torwalds e costruisciti sopra quello che vuoi." Rispondo.... mi costa meno pagare la licenza di Win. Tanto poi da tutte e due le parti (ripeto TUTTE E DUE LE PARTI) o studi e lavori con cognizione di causa o sei un utonto.
          In altri termini se ti fai pagare qualche
          responsabilità te la devi assumere!Infatti sulla KB è ben specificato cosa fare. Ovvio che se al primo "al lupo al lupo" tutti si precipitano a montare qualsiasi cosa senza sapere cosa fanno i disastri capitano. Da entrambe le parti.
          Linux (che crasha comunque molto meno) può
          anche "permettersi di farlo" Windoze NO!..
          su tutti in coro (voi che avete speso)
          ARIDATECE LI SORDI NOSTRI!! :-DNo comment.
          • Anonimo scrive:
            Re: mi si e' inchiodato tutto
            - Scritto da: Anlan

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anlan


            Hai controllato di avere installato la
            SP1


            prima di installare la patch ?

            e di aver chiusa la porta del frigorifero,

            spento la luce, fatto tre giri e tre
            inchini

            verso la mecca (redmond)?

            ma c'e' una procedura o si va a caso? e se

            si va a caso lui potrebbe non averla

            indovinata...

            una domanda sola ....

            Personalmente ritengo che gli unici che
            vanno a caso sono quelli che non sanno un
            c..zo di computers. Poi... sulla pagina di
            descrizioni della patch c'è scritto (ma la
            gente tanto non legge quindi che ve lo dico
            a fare) che "prerequisito" per
            l'installazione su XP è essere aggiornati a
            SP1.
            Ho solo fatto una domanda e, invece di fare
            polemiche stupide, avresti potuto dare una
            mano. Sbaglio o è M$ che parla di zero administration e TCO più basso?che gli utenti non debbano essere utonti sono io il primo a sostenerlo ma M$ non ha questo diritto ha sempre sostenuto nella pratica e nei fatti l'esatto contrario! (ovviamente pare che l'ironia ti sia sconosciuta).


            è vero nessun sistema è esente da errori i

            crasch esistono e sempre esisteranno ma a

            parità di risultato (crash) perchè pagare
            se

            puoi ottenere lo stesso risultato (crash)

            gratis?

            Non esiste niente di *gratis*. Personalmente
            sono un sostenitore di Linux (anche se non
            lo uso) e a tale proposito vorrei dirti che
            :
            1) o consideri linux una tale kakata che non
            merita la benchè minima valorizzazione
            economica (per cui a ta basta il download
            gratis e poi ti arrangi)
            2) o, come tanti, sei un mangiamega a sbafo.
            Ma tu pensi davvero che Linux sia venuto su
            da una pianta ? Che le distros che ci sono
            in giro le abbia pacchettizzate qualche
            hobbista straricco che non sapendo che
            cakkio fare aveva del tempo da buttare ? Che
            il paziente lavoro di centinaia, migliaia di
            sviluppatori, non valga una cicca ?

            Mi aspetto già la ribattuta: "scaricati il
            kernel messo a disposizione gratuitamente da
            Torwalds e costruisciti sopra quello che
            vuoi." Rispondo.... mi costa meno pagare la
            licenza di Win. Tanto poi da tutte e due le
            parti (ripeto TUTTE E DUE LE PARTI) o studi
            e lavori con cognizione di causa o sei un
            utonto.Era ironico anche questo amico mio ! Linux è tutt'altro che gratis! devi imparare e sapere cosa è una macchina coso sono i servizi ed in più (coi sorgenti a disposizione) è una "grande sQuola" (ora però non mi dire che non si scrive con la q).Il punto è proprio questo se mi fai pagare devi garantirmi di più e assumerti le responsabilità che ne conseguono (altro che EULA) dove le responsabilità che si assume M$ riguardo il suo prodotto sono ZERO.Per quanto riguarda Linux forse ti dimentichi che hai versioni e distro (altro che kernel) che installi (prova ad es. Suse) in molto meno tempo di quello che occore per win*.


            In altri termini se ti fai pagare qualche

            responsabilità te la devi assumere!

            Infatti sulla KB è ben specificato cosa
            fare. Ovvio che se al primo "al lupo al
            lupo" tutti si precipitano a montare
            qualsiasi cosa senza sapere cosa fanno i
            disastri capitano. Da entrambe le parti.Al primo? mi sa che ti sei perso qualche puntata!


            Linux (che crasha comunque molto meno) può

            anche "permettersi di farlo" Windoze NO!..

            su tutti in coro (voi che avete speso)

            ARIDATECE LI SORDI NOSTRI!! :-D

            No comment.ecco bravo non commentare... e spendi che a redmond hanno fame e programmatori da mantenere (a tue spese).
          • Anlan scrive:
            Re: mi si e' inchiodato tutto
            - Scritto da: Anonimo
            Sbaglio o è M$ che parla di zero
            administration e TCO più basso?Adesso, guarda mi siedo, e voglio proprio sentire la tua spiegazione su "cosa kakkio c'entra questo".
            Per quanto riguarda Linux forse ti
            dimentichi che hai versioni e distro (altro
            che kernel) che installi (prova ad es. Suse)
            in molto meno tempo di quello che occore per
            win*.Per quanto riguarda le distro leggi meglio e vedrai che le cito.Per il secondo punto ho fatto questo personalissimo test.Quindi prendilo con le debite molle.Macchina : HP Omnibook Xe3 P3 966 256Mb ram.Partenza con HD non formattato in entrambe le situazioniInstallazione Windows XP Pro dal boot via CD alla fine di SP1 installato e office 2000 a bordo tempo totale 45 Minuti.(SP1 lo avevo su un server di rete non l'ho scaricato).Installazione Mandrake 9.1: scelta installazione solo postazione di lavoro (nessun server) + KDE. Installato OO (che avevo già scaricato su un server). Tempo installazione totale 1 ora circa.





            In altri termini se ti fai pagare
            qualche


            responsabilità te la devi assumere!



            Infatti sulla KB è ben specificato cosa

            fare. Ovvio che se al primo "al lupo al

            lupo" tutti si precipitano a montare

            qualsiasi cosa senza sapere cosa fanno i

            disastri capitano. Da entrambe le parti.

            Al primo? mi sa che ti sei perso qualche
            puntata!Devo ridere ?




            Linux (che crasha comunque molto meno)
            può


            anche "permettersi di farlo" Windoze
            NO!..


            su tutti in coro (voi che avete speso)


            ARIDATECE LI SORDI NOSTRI!! :-D



            No comment.
            ecco bravo non commentare... e spendi che a
            redmond hanno fame e programmatori da
            mantenere (a tue spese).Bella battuta... ho le lacrime agli occhi dalle risate.
          • Anonimo scrive:
            Re: mi si e' inchiodato tutto
            - Scritto da: Anlan

            - Scritto da: Anonimo


            Sbaglio o è M$ che parla di zero

            administration e TCO più basso?

            Adesso, guarda mi siedo, e voglio proprio
            sentire la tua spiegazione su "cosa kakkio
            c'entra questo".


            Per quanto riguarda Linux forse ti

            dimentichi che hai versioni e distro
            (altro

            che kernel) che installi (prova ad es.
            Suse)

            in molto meno tempo di quello che occore
            per

            win*.

            Per quanto riguarda le distro leggi meglio e
            vedrai che le cito.
            Per il secondo punto ho fatto questo
            personalissimo test.
            Quindi prendilo con le debite molle.

            Macchina : HP Omnibook Xe3 P3 966 256Mb ram.
            Partenza con HD non formattato in entrambe
            le situazioni

            Installazione Windows XP Pro dal boot via CD
            alla fine di SP1 installato e office 2000 a
            bordo tempo totale 45 Minuti.
            (SP1 lo avevo su un server di rete non l'ho
            scaricato).

            Installazione Mandrake 9.1: scelta
            installazione solo postazione di lavoro
            (nessun server) + KDE. Installato OO (che
            avevo già scaricato su un server). Tempo
            installazione totale 1 ora circa.Molte molle! per quanto mi riguarda suse 8.1 lo installo su un laptop (server e firevall e patches automatiche scaricate dalla rete) in esattamente 32 minuti (dal dvd).ma in compenso lo posso tenere acceso direttamente su internet (e fargli anche fare da NAT , bilanciatore di traffico (due linee), firewall (stateful) e vpn terminator (IPSEC) e da gateway (HTTP to LDAP) oltre che da WEBMAIL e mailserver la domandina .. facile facile è quanto ti ci vuole a ottenere lo stesso con win*? e quanto spendi in prodotti?adieux!









            In altri termini se ti fai pagare

            qualche



            responsabilità te la devi assumere!





            Infatti sulla KB è ben specificato cosa


            fare. Ovvio che se al primo "al lupo al


            lupo" tutti si precipitano a montare


            qualsiasi cosa senza sapere cosa fanno
            i


            disastri capitano. Da entrambe le
            parti.



            Al primo? mi sa che ti sei perso qualche

            puntata!

            Devo ridere ?







            Linux (che crasha comunque molto
            meno)

            può



            anche "permettersi di farlo" Windoze

            NO!..



            su tutti in coro (voi che avete
            speso)



            ARIDATECE LI SORDI NOSTRI!! :-D





            No comment.

            ecco bravo non commentare... e spendi che
            a

            redmond hanno fame e programmatori da

            mantenere (a tue spese).

            Bella battuta... ho le lacrime agli occhi
            dalle risate.
  • Anonimo scrive:
    [OT] MS Digital Rights Management cracka
    tiFolks on AVSforums say they have successfully used tools from the Microsoft software development kit to rip and re-encode audio protected by Microsoft DRM in the WindowsMedia 9 format. This is only a rumor at this point -- I haven't seen the crack myself, but WM9 developers seem to be taking it as gospel.How did these criminal masterminds pull off this incredible feat? Did they crack an encryption key? Did they beat an MS employee with a rubber hose? Did they heat a CPU in a microwave oven? Was it a buffer overflow? An underflow? What was this remarkable feat?Incredibly, there was no exploit needed. These wily crackers merely had to write a program using well documented 100% aboveboard functions provided by Microsoft. It was not hard, involved no breakthroughs, did not depend on reverse engineering, and did not need a key. All they did was build the right DirectShow graph, and since DirectShow is a tool for third party software developers to build shipping software, ISVs can easily offer an all-in-one solution to strip DRM from content without fear of the DMCA.What this means is that the DRM on which both Microsoft and their many partners in the RIAA and MPAA are counting on is nothing but a sham. There is no DRM in MS DRM.http://www.oreillynet.com/pub/wlg/3517
  • Anonimo scrive:
    SEMPRE PIU' SICURO! CERTO!
    TFL!!!
  • Anonimo scrive:
    Sarà, ma a me non lo installa..
    tre pc win2000, stesso risultato, sia con update che con il download automatico:Operazione non riuscita venerdì 18 luglio 2003 823980 - Aggiornamento della protezione per Windows 2000 Aggiornamento automatico Operazione non riuscita giovedì 17 luglio 2003 823980 - Aggiornamento della protezione per Windows 2000 Sito Web Operazione non riuscita giovedì 17 luglio 2003 823980 - Aggiornamento della protezione per Windows 2000 Sito Web Operazione non riuscita giovedì 17 luglio 2003 823980 - Aggiornamento della protezione per Windows 2000 Sito Web Operazione non riuscita giovedì 17 luglio 2003 823980 - Aggiornamento della protezione per Windows 2000 Sito Web ciao..
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà, ma a me non lo installa..
      - Scritto da: Anonimo
      tre pc win2000, stesso risultato, sia con
      update che con il download automatico:Non voglio mettere in dubbio le tue abilità di informatico, ma questa abitudine ad aggiornamenti automatici, ti ha arrugginito la voglia di aggiornare a mano il sistema? Per la cronaca la patch la puoi trovare anche qui:http://microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyId=C8B8A846-F541-4C15-8C9F-220354449117&displaylang=enBuon Lavoro
      • lupz scrive:
        Re: Sarà, ma a me non lo installa..
        scusa ma perché manco windows update funziona ?devono far ancora uscire la patch pure per quello ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarà, ma a me non lo installa..

          scusa ma perché manco windows update funziona ?
          devono far ancora uscire la patch pure per quello ?A questo non posso risponderti, ma ti consiglio di non usare il windows update per fare l'aggiornamento ma farlo manualmente da te.. Le "pezze" sono sempre scaricabili, che problema fa l'installazione manuale? Senno davvero ha ragione qualcuno a dire che i winusiani sanno lavorare solo con i clic e 5 finestre messe li. :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà, ma a me non lo installa..
      devi avere la sp3 oppure la sp6 per nt, SE NO non lo installa, se installi la sp4, devi riaviare, poi devi riavviare una seconda volta, dopo di che seleziona solo quella patch e installala, se non funziona ancora, allora, scaricala dal sito della technet e installala...antonio
  • Anonimo scrive:
    Domanda su necessita' di usare Win 2003
    Chiedo (per ignoranza, non per scatenare polemiche) cosa ha di piu' e di meglio Win 2003 Server rispetto a Win 2000 Server.Decine di amici mi hanno portato pc portatili nuovissimi con preinstallato WinXP sia Home sia Pro scongiurandomi di formattarli e di installarci Win2000 Pro.Win 2000 e' arrivato al 4° SP, e' leggero e facile da usare e non ho ancora trovato funzioni in meno rispetto a Win XP Pro (tranne il cane che appare quando uno fa "trova", di cui sinceramente non provo affatto la mancanza), per questo chiedo a voi invece il confronto tra Win 2000 Server e Win 2003 Server.GraziePaolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda su necessita' di usare Win 2003

      Chiedo (per ignoranza, non per scatenare
      polemiche) cosa ha di piu' e di meglio Win
      2003 Server rispetto a Win 2000 Server.Dipende molto dal contesto "informatico" nel quale operi.. Personalmente aspetterei abbastanza prima di effettuare una eventuale migrazione...
      Decine di amici mi hanno portato pc
      portatili nuovissimi con preinstallato WinXP
      sia Home sia Pro scongiurandomi di
      formattarli e di installarci Win2000 Pro.Vero anche perchè è molto pesante e poi l'XP HE non puoi aggregarlo ad un dominio... XP è molto carico graficamente anche se puoi fargli una cura "dimagrante" e renderlo un Windows 2000... Dal punto di vista strettamente sistemistico, un XP è un 2000 poco più evoluto, con qualche funzionalita di firewall, di gestione automatica degli aggiornamenti, una discreta funzionalita RDP (ma non credo che all'utente comune interessi) e cosa strana che ho notato, alcuni giochi funzionano decisamente meglio...
      Win 2000 e' arrivato al 4° SP, e' leggero e
      facile da usare e non ho ancora trovato
      funzioni in meno rispetto a Win XP ProIl firewall....
      (tranne il cane che appare quando uno fa
      "trova", di cui sinceramente non provo
      affatto la mancanza), per questo chiedo a
      voi invece il confronto tra Win 2000 Server
      e Win 2003 Server.Beh come ti ho detto, dipende molto dai soldi che hai da spendere e dal contesto informatico nel quale operi. A grandi linee posso dirti che: Esistono 4 versioni di 2003 server:Versione Standard Edition che va a sostituire Windows 2000 Server. Versione Enterprise Edition che va a sostituire Windows 2000 Advanced Server Versione Datacenter Edition che va a sostituire Windows 2000 Datacenter Server Versione Web Edition: è una nuova versione le cui caratteristiche sono minori o uguali alla versione Standard. Viene venduta solo agli OEM ed è l'ideale per costruire delle Web Farm o per ospitare dei siti Web. Ha un supporto SMP fino a 2 processori.Il nuovo software è disponibile sia in versione a 32 bit per piattaforma Intel x86 che in versione a 64 bit per piattaforma Intel Itanium. Microsoft ha annunciato poi (sarà vero?) di voler supportare anche le nuove piattaforme a 64 bit di AMD.Il nuovo sistema operativo dovrebbe supportare il plugging a caldo di memoria e di schede PCI (ammesso che la macchina sulla quale il sistema operativo è installato permetta queste cose), riconfigurando dinamicamente la memoria disponibile o l'assegnazione delle risorse hardware.I driver delle stampanti girano adesso in modalità 'user' e non più in modalità 'kernel'. In questo modo, anche se uno di questi moduli dovesse andare in crash, l'intero sistema operativo non risente di questo e le altre applicazioni possono continuare a eseguire tranquillamente il loro codice. Microsoft dichiara che, grazie a questa modifica architetturale, il numero massimo di stampanti installate e code di stampa supportate contemporaneamente dovrebbe aumentare considerevolmente.E' possibile adesso fare una specie di 'immagine' o 'snapshot' di una partizione del disco e, grazie a questo, ricostruire un sistema danneggiato. La prima immagine generata richiede come minimo 100 MB (personalmente non ci credo) di spazio su disco. Le successive immagini contengono le modifiche apportate alla partizione e, quindi, lo spazio richiesto dipende dall'attività che avviene sulla macchina. La cosa bella di questa tipologia di immagini è che esse vengono eseguite ignorando i lock sui file. Inoltre, ripristinare un sistema partendo da questa tipologia di immagini dovrebbe richiedere molto meno tempo rispetto a prima.Il supporto al Clustering è stato migliorato. Adesso è possibile creare dei cluster di macchine Windows 2003 Server con più di due nodi. E' stato introdotto un nuovo tipo di clustering e per questo si introduce il concetto di Quorum. Un cluster di N macchine è operativo se almeno N/2+1 macchine sono operative. Se abbiamo ad esempio un cluster di 8 macchine, il cluster sarà operativo se almeno 5 (8 macchine / 2+1) di queste 8 sono attive. Risulta quindi evidente che, per supportare questa nuova tipologia di cluster sono necessarie come minimo 3 macchine. In alternativa è ancora supportato il clustering tradizionale.Active Directory si vocifera che sia stato ottimizzato molto sia dal punto di vista della riduzione del traffico di replicazione che da quello del migliorarne la facilità di amministrazione. Innanzi tutto adesso la replica viene sempre fatta per valore modificato. Se in Windows 2000 si modificava lo schema di AD, veniva iniziata una replicazione full. Ora, la stessa operazione causa la replica solo degli attributi inseriti.Chi ha strutture di dominio con tecnologia Windows 2000 può valutare la transizione in maniera graduale aggiornando (se è il caso) un Domain Controller 2000 a Windows 2003 e mantenere un livello di compatibilità del dominio con la versione precedente, ma imho viste le differenze non così forti, probabilmente sarà affrontato in poche realtà, almeno nel breve termine.
      GraziePrego
      PaoloTommaso
  • Anonimo scrive:
    SP4? A volte si a volte no :)
    Premesso che i SP di Microsoft è sempre meglio farli decantare un po', la mia "piccola" esperienza per ora mi dice questo:Il meglio SP4 su 2 W2000 pro aggiornati tutto OkSP4 integrato in un cd di installazione di 2000pro 2 installazioni eseguite OKSP4 Su w2000 server con exchange 2000 entrambi vergini e appena installati su un Dell Power Adge 2600 Raid 5 Argh!! Si pianta in fase di avvio!!!! Alla fine è andato con il SP3That's all ^__^ciaoG
  • wtb scrive:
    Opinione (credo) equilibrata
    Ascoltate. Lo faccio di lavoro.La cosa che mi capita più spesso è in effetti avere problemi(nel senso che ce li hanno i clienti) su sistemi Windows.E' vero.E' anche altrettanto vero che sono sempre i soliti.windows 98 GOLD (prima edizione) e Windows ME cheè DAVVERO una ciofeca di S.O. penso il peggiore maiscritto e, ahimè, compilato.Problemi come cattiva gestione dei problemi hardware chespesso piantano il sistema con rischi per la perdita di datie via così...Installi un intellimouse Microsoft su Windows 98 fresco disetup e questo ti va in schermata blu...mi è acapitato anche questo.Ma in ufficio per motivi inerenti "accordi commercialivantaggiosi" abbiamo tutto software licenziato M$ e tutta laintranet basata su Win2000 server ed exchange. (+office).Beh, vedetela come volete, io continuerò sempre ad affermarela netta superiorità dei sistemi Unix per tutte le ragioni chei suoi sostenitori hanno evidenziato nei commenti precedentie sulle quali non tornerò.Però abbiamo un server che non è mai stato riavviato danon so più quanto tempo. La rete va una meraviglia e l'integrazione data da exchange ci fa avere una intranet dialto livello e DAVVERO stabile.Sono stato alla presentazione a Firenze di Win2003 e devodire che le feature mi hanno colpito. Sicuramente il relatoreera preparatissimo e ha fatot la sua bella figura ma il sistemaè davvero un passo avanti.Io non capisco perchè il sottoscritto sia passato indiscriminatamente da un sistema all'altro senza farsi problemi e prendendo di volta in volta i vantaggi che un sistema gli offrivae altre persone, che magari si spacciano per espertiinformatici (quasi sempre troll) si ostinino a dire Win merdaW *nix o l'esatto contrario.Cominciamo a guardarci in faccia e dire che linux è migliore.Sempre guardandoci in faccia ammettiamo che WindowsVA BENE per il bacino di utenza che ha.Mia madre lo usa a malapena.Non posso darle un sistema in mano dove se mi da uncomando da shell LEGGERMENTE sbagliato mi cancellala partizione !!!Ripeto. Pro e contro.Come ogni volta abbiamo trasformato una news su una patchin una discussione su Win VS Linux.che noia.... :PAndrea
    • Anonimo scrive:
      Re: Opinione (credo) equilibrata
      Cercherò di risponderti con la medesima pacatezza.- Scritto da: wtb
      Ascoltate.
      Lo faccio di lavoro.Pure io... Adesso mi occupo solo della mia società ma prima avevo anche io un parco clienti....
      La cosa che mi capita più spesso è in
      effetti avere problemi
      (nel senso che ce li hanno i clienti) su
      sistemi Windows.
      E' vero.
      E' anche altrettanto vero che sono sempre i
      soliti.Vere entrambe le cose e spesso per i soliti motivi...
      windows 98 GOLD (prima edizione) e Windows
      ME che è DAVVERO una ciofeca di S.O. penso il
      peggiore mai scritto e, ahimè, compilato.Beh ai tempi del dos ti ricordi si diceva che MS azzeccava una versione si e una versione no.. Tipo DOS 4.x no 5.x si 6.0 no 6.22 si... eheheheh
      Problemi come cattiva gestione dei problemi
      hardware che spesso piantano il sistema perdita di dati
      con rischi per la e via così...Verissimo...
      Installi un intellimouse Microsoft su
      Windows 98 fresco di setup e questo
      ti va in schermata blu...mi è
      acapitato anche questo.Non mi ritengo un troll, ma lo sai che qualche volta mi è capitato su un W2000 fresco di setup come lo chiami te?
      Ma in ufficio per motivi inerenti "accordi commerciali
      vantaggiosi" abbiamo tutto software
      licenziato M$ e tutta la intranet basata su Win2000
      server ed exchange. (+office).Beh sono scelte... talvolta poco ponderate anche nei riguardi del tco.... tanto per dire un parametro da tenere in considerazione.
      Beh, vedetela come volete, io continuerò
      sempre ad affermare
      la netta superiorità dei sistemi Unix per
      tutte le ragioni che
      i suoi sostenitori hanno evidenziato nei
      commenti precedenti
      e sulle quali non tornerò.Non posso dirae che Unix è nettamente superiore, perchè su certe cose non è paragonabile ad altri sistemi. Ad esempio la gestione dei servizi (come è stata evidenziata da altri) è differente da un windows. Sicurezza? Su Linux è tanto che esiste un "firewall" prima c'era ipchains, poi siamo passati ad iptables...
      Però abbiamo un server che non è mai stato
      riavviato da non so più quanto tempo. La rete
      va una meraviglia e
      l'integrazione data da exchange ci fa avere
      una intranet di
      alto livello e DAVVERO stabile.Sai già anche che i sistemi linux/unix sono molto stabili. Noi utilizziamo un infrastruttura Domino su linux, e i client lotus notes.. Ovviamente se non si era capito, il DC è il PC linux...
      Sono stato alla presentazione a Firenze di
      Win2003 e devo dire che le feature mi hanno colpito.Sono di Firenze e l'ho vista pure io.. Certo il fuo buttato è tantissimo il problema sta a tramutarlo in fatti il fumo trasmesso... Ho visto molti altri seminari, presentazioni, e workshop (ibm) varie ma nessuna poi usando uno spirito critico mi ha poi colpito tanto...
      Sicuramente il relatore
      era preparatissimo e ha fatot la sua bella
      figura ma il sistema
      è davvero un passo avanti.Certo non è paragonabile come il passo da NT a 2000, è superiore ma ritengo che tutto debba essere soppesato e criteriato... Ancora è un sistema troppo giovane e i suoi difetti di natura si intravedono di già...
      Io non capisco perchè il sottoscritto sia
      passato indiscriminatamente da un
      sistema all'altro senza farsi problemi
      e prendendo di volta in volta i vantaggi che
      un sistema gli offrivaSemplicemente perchè TU come me e altre persone, sei un informatico professionista e non sedicente tale, In tutte le cose gli estremismi nascondono sempre qualcosa....
      e altre persone, che magari si spacciano per
      esperti informatici (quasi sempre troll) si ostinino
      a dire Win merda W *nix o l'esatto contrario.Ehehe... Vedi sopra....
      Cominciamo a guardarci in faccia e dire che
      linux è migliore.
      Sempre guardandoci in faccia ammettiamo che
      Windows VA BENE per il bacino di utenza che ha.
      Mia madre lo usa a malapena.
      Non posso darle un sistema in mano dove se
      mi da un comando da shell LEGGERMENTE
      sbagliato mi cancella la partizione !!!Linux può primeggiare in alcuni confronti di MS e riguardo alcuni aspetti della sua gestione, ma per altri per adesso dobbiamo per forza passare sotto MS, anche se qualcosa si sta muovendo. Quel che dici su tua madre (o su qualunque altra persona minimamente informatizzata) è vero. Però se si iniziasse ad usare linux in distrubuzioni tipo live (leggi ad esempio Knoppix) non ci sarebbero guai da fare e quindi prenderebbero la mano e si adatterebbero.
      Ripeto. Pro e contro.Appunto allora non essere estremista pure te dicendo che Linux e' il milgiore... :P
      Come ogni volta abbiamo trasformato una news
      su una patch in una discussione su Win VS Linux.I soliti troll....
      AndreaFabrizio
    • Anonimo scrive:
      Re: Opinione (credo) equilibrata
      Vedi caro se non capisci che la questione Linux Vs M$ non (ripeto NON) è una questione solo tecnica ma di libertà di scelta non capisci neppure l'animosità che ci sta dietro ti invito a rileggerti i forum (comprese le peggiori trollate) e vedrai che a questa luce ti sembrerà tutto più chiaro.Se poi non sei interessato arrivederci! ;-)- Scritto da: wtb
      Ascoltate.
      Lo faccio di lavoro.
      La cosa che mi capita più spesso è in
      effetti avere problemi
      (nel senso che ce li hanno i clienti) su
      sistemi Windows.
      E' vero.
      E' anche altrettanto vero che sono sempre i
      soliti.
      windows 98 GOLD (prima edizione) e Windows
      ME che
      è DAVVERO una ciofeca di S.O. penso il
      peggiore mai
      scritto e, ahimè, compilato.
      Problemi come cattiva gestione dei problemi
      hardware che
      spesso piantano il sistema con rischi per la
      perdita di dati
      e via così...
      Installi un intellimouse Microsoft su
      Windows 98 fresco di
      setup e questo ti va in schermata blu...mi è
      acapitato anche
      questo.
      Ma in ufficio per motivi inerenti "accordi
      commerciali
      vantaggiosi" abbiamo tutto software
      licenziato M$ e tutta la
      intranet basata su Win2000 server ed
      exchange. (+office).
      Beh, vedetela come volete, io continuerò
      sempre ad affermare
      la netta superiorità dei sistemi Unix per
      tutte le ragioni che
      i suoi sostenitori hanno evidenziato nei
      commenti precedenti
      e sulle quali non tornerò.
      Però abbiamo un server che non è mai stato
      riavviato da
      non so più quanto tempo. La rete va una
      meraviglia e
      l'integrazione data da exchange ci fa avere
      una intranet di
      alto livello e DAVVERO stabile.
      Sono stato alla presentazione a Firenze di
      Win2003 e devo
      dire che le feature mi hanno colpito.
      Sicuramente il relatore
      era preparatissimo e ha fatot la sua bella
      figura ma il sistema
      è davvero un passo avanti.
      Io non capisco perchè il sottoscritto sia
      passato
      indiscriminatamente da un sistema all'altro
      senza farsi problemi
      e prendendo di volta in volta i vantaggi che
      un sistema gli offriva
      e altre persone, che magari si spacciano per
      esperti
      informatici (quasi sempre troll) si ostinino
      a dire Win merda
      W *nix o l'esatto contrario.
      Cominciamo a guardarci in faccia e dire che
      linux è migliore.
      Sempre guardandoci in faccia ammettiamo che
      Windows
      VA BENE per il bacino di utenza che ha.
      Mia madre lo usa a malapena.
      Non posso darle un sistema in mano dove se
      mi da un
      comando da shell LEGGERMENTE sbagliato mi
      cancella
      la partizione !!!
      Ripeto. Pro e contro.
      Come ogni volta abbiamo trasformato una news
      su una patch
      in una discussione su Win VS Linux.

      che noia.... :P

      Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: Opinione (credo) equilibrata
      se tu parli di aziende però ti posso dire che una rete interamente basata su linux avrebbe praticamente le stesse funzionalità usando poco software da licenziareper quanto riguarda la shell che ti cancella la partizione a parte che mi pare abbastanza esagerato ma in ogni caso la gestione in azienda è riservata ai sistemisti e ai client basterebbe avere un accesso utente quindi di questi problemi non ce ne sonoio non sono un professionista ma so solo che all'università da me hanno due aule di informatica 1 con win e 1 con linuxnella prima ci sta sempre qualche pc colla scritta guasto anche se la curano di più e hanno hw più recente e nuovonella seconda hanno messo tutti pc più lenti e riciclati ma comunque vanno benissimo lo stesso e stranamente funzionano tuttiper l'utente casalingo invece linux non è un sistema da ignoranti quindi chi non è in grado è meglio che lascia perdere
  • Anonimo scrive:
    I SERVIZI MICROSOFT FUNZIONANO
    Ai Prodotti Microsoft non manca mai nulla, i Servizi Funzionano da dio, apri il Menu` "Start" e Clicca su "Windows UpUate", automaticamente Explorer si colleghera` alla sezione UpDate del sito della Microsoft, verra` fatta una verifica che Windows hai e di cosa c'e` bisogno nel tuo Computer, se hai gia` installato un UpDate, non te lo visualizza nemmeno. Comunque, io preferisco tenere attiva l'Opzionbe Automatic UpDate, che si scarica automaticamente gli UpDate e poi, una volta pronti ad aessere installati, mi chiede se voglio installarli o se voglio lasciarli inattivi. Questa e` la vera serieta` di una Grande azienda come Microsoft, che non si fa problemi e appena qualcosa non va, a breve, te la sistema. Comunque io non ho mai avuto problemi installando UpDate, sia con Win95, che WinME ed WinXP, ed il Server con Win2k e` pluri aggiornatissimo e non ha dato una minima rogna.
    • Anonimo scrive:
      Re: I SERVIZI MICROSOFT FUNZIONANO
      - Scritto da: Anonimo
      Ai Prodotti Microsoft non manca mai nulla, i
      Servizi Funzionano da dio, apri il Menu`
      "Start" e Clicca su "Windows UpUate",
      automaticamente Explorer si colleghera` alla
      sezione UpDate del sito della Microsoft,
      verra` fatta una verifica che Windows hai e
      di cosa c'e` bisogno nel tuo Computer, se
      hai gia` installato un UpDate, non te lo
      visualizza nemmeno.
      Comunque, io preferisco tenere attiva
      l'Opzionbe Automatic UpDate, che si scarica
      automaticamente gli UpDate e poi, una volta
      pronti ad aessere installati, mi chiede se
      voglio installarli o se voglio lasciarli
      inattivi.
      Questa e` la vera serieta` di una Grande
      azienda come Microsoft, che non si fa
      problemi e appena qualcosa non va, a breve,
      te la sistema.
      Comunque io non ho mai avuto problemi
      installando UpDate, sia con Win95, che WinME
      ed WinXP, ed il Server con Win2k e` pluri
      aggiornatissimo e non ha dato una minima
      rogna.....se lo dici tu...cmq:#apt-get update && apt-get upgradese vuoi "te lo metto in un pulsante..."
    • Anonimo scrive:
      Re: I SERVIZI MICROSOFT FUNZIONANO

      automaticamente Explorer si colleghera` alla
      sezione UpDate del sito della Microsoft,
      verra` fatta una verifica che Windows hai e
      di cosa c'e` bisogno nel tuo ComputerUrka ! M$ verifica di che cosa IO ho bisogno nel MIO computer ?E' una cosa che mi fa venire i brividi...
      hai gia` installato un UpDate, non te lo
      visualizza nemmeno.
      Comunque, io preferisco tenere attiva
      l'Opzionbe Automatic UpDate, che si scarica
      automaticamente gli UpDate e poi, una voltaautomaticamente,automaticamente,automaticamente,automaticamente......sarà sempre un bene tutta questa 'automazione' che toglie controllo all'utente ?
      mi chiede se
      voglio installarli o se voglio lasciarli
      inattivi. Meno male che in qualcosa l'utente viene chiamato in causa...
      Questa e` la vera serieta` di una Grande
      azienda come Microsoft, che non si fa
      problemi e appena qualcosa non va, a breve,
      te la sistema. A breve ? Ci sono bugs che vengono fixati con mesi di ritardo...
      Comunque io non ho mai avuto problemi
      installando UpDate, sia con Win95, che WinME
      ed WinXP, ed il Server con Win2k e` pluri
      aggiornatissimo e non ha dato una minima
      rogna.Sono contento per te che funzioni, ma pensi davvero che sia un bene lasciare tutto questo controllo a M$ sul TUO (ripeto TUO) computer ?
    • Anonimo scrive:
      Re: I SERVIZI MICROSOFT FUNZIONANO
      - Scritto da: Anonimo
      Ai Prodotti Microsoft non manca mai nulla, i
      Servizi Funzionano da dio, apri il Menu`
      "Start" e Clicca su "Windows UpUate",
      automaticamente Explorer si colleghera` alla
      sezione UpDate del sito della Microsoft,
      verra` fatta una verifica che Windows hai e
      di cosa c'e` bisogno nel tuo Computer, se
      hai gia` installato un UpDate, non te lo
      visualizza nemmeno.
      Comunque, io preferisco tenere attiva
      l'Opzionbe Automatic UpDate, che si scarica
      automaticamente gli UpDate e poi, una volta
      pronti ad aessere installati, mi chiede se
      voglio installarli o se voglio lasciarli
      inattivi.
      Questa e` la vera serieta` di una Grande
      azienda come Microsoft, che non si fa
      problemi e appena qualcosa non va, a breve,
      te la sistema. http://punto-informatico.it/p.asp?i=43269
    • DPY scrive:
      Re: I SERVIZI MICROSOFT FUNZIONANO
      - Scritto da: Anonimo
      Ai Prodotti Microsoft non manca mai nulla, i
      Servizi Funzionano da dio, apri il Menu`
      "Start" e Clicca su "Windows UpUate",
      automaticamente Explorer si colleghera` alla
      sezione UpDate del sito della Microsoft,
      verra` fatta una verifica che Windows hai e
      di cosa c'e` bisogno nel tuo Computer, se
      hai gia` installato un UpDate, non te lo
      visualizza nemmeno. Questo è un punto di vista che va bene per l'utente singolo, quello che usa la sua macchina e basta, non ha grandi problemi se il sistema va giù per un motivo qualsiasi, e non si è mai spinto a immaginare le problematiche che ci sono in una rete di macchine un pochino più grandi.Tanto per intendercisi, gli aggiornamenti automatici comportano due rischi, che un aministratore di rete un minimo scafato vorrebbe sicuramente evitare.1) Arrivo di un upgrade errato. E' già successo in passato, anche se le conseguenze non sono state tragiche. Per 'tragico' intendo il blocco del sistema, anche se ti lascio immaginare cosa significhi su una rete di macchine far sì che tutte esibiscano un certo problema perché hanno tutto scaricato l'aggiornamento in un certo periodo.2) Arrivo di un upgrade falso o con scopi maliziosi: anche senza voler considerare un dolo di Microsoft, le probabilità che qualcuno alteri la rete in modo che i computer si connettano a dei server diversi da quelli Microsoft senza che l'utente se ne accorga saranno anche basse, ma non sono completamente da scartare. Stessa cosa dicasi qualora il server di aggiornamento venga compromesso e gli update sostituiti.Come dicevo, il rischio potrà anche essere basso, ma va valutato, e soprattutto va valutato il rapporto probabilità del rischio/grandezza del rischio. E' lo stesso concetto delle centrali nucleari: se una centrale tradizionale esplode o viene comunque distrutta, il danno è elevato (Tralasciamo il caso del Vajont, almeno per il momento), ma se una centrale nucleare fonde il nocciolo i danni sono incalcolabili e si misurano (in genere) in migliaia di vite umane. Come tale è il caso di far sì che la probabilità che arrivi l'incidente grave in una centrale nucleare debba essere molto più bassa della probabilità che avvenga la stessa cosa in una centrale tradizionale. Tornando a noi, quando arriva un upgrade è sempre consigliabile provarlo su una macchina di test, e se funziona correttamente applicarlo anche sulle altre, mai applicarlo alla cieca su macchine di produzione. Come dici? Hai solo un server e non hai una macchina di test? Problemi tuoi.
      Comunque, io preferisco tenere attiva
      l'Opzionbe Automatic UpDate, che si scarica
      automaticamente gli UpDate e poi, una volta
      pronti ad aessere installati, mi chiede se
      voglio installarli o se voglio lasciarli
      inattivi. Ah, quindi tu prima vai a sprecare banda per scaricare gli aggiornamenti e poi decidi se installarli? In genere preferisco decidere io come utilizzare la mia banda, non lo lascio fare al computer. Ma si sa, in tempi di adware, spyware e altri programmi che l'utente installa passivamente senza capire cosa fanno, il fatto che la macchina trasferisca dati da sola è così frequente da passare inosservato.
      Questa e` la vera serieta` di una Grande
      azienda come Microsoft, che non si fa
      problemi e appena qualcosa non va, a breve,
      te la sistema. Psst: quando imparerai che le pubblicità devono essere mascherate un po' meglio? Non sei di fronte al dirigente di una azienda con le tue brave slide di Powerpoint e il tuo bravo linguaggio da solone del marketing, i discorsi sulla serietà lasciano il tempo che trovano, anzi in genere fanno peggio.
      • Anonimo scrive:
        [OT] Lascia perdere i paragoni esagerati
        - Scritto da: DPY[cut]
        E' lo stesso
        concetto delle centrali nucleari: se una
        centrale tradizionale esplode o viene
        comunque distrutta, il danno è elevato
        (Tralasciamo il caso del Vajont, almeno per
        il momento)Lascia stare il Vajont, visto che non ti sei neanche informato bene: non e' esplosa nessuna centrale, ne' tradizionale e ne' nucleare...La solita boria e sicumera umana ha sopravvalutato la saggezza popolare locale, che nomava il monte sovrastante Toc (=Marcio): tale monte, intriso come una spugna, e' franato nel bacino artificiale, la diga ha si' tenuto, ma il salto fatto dalle acque ha fatto loro acquistare una forza distruttiva spaventosa.Purtroppo sulla sua traiettoria c'erano i paesini di Longarone, Pirago, Rivalta, Villanova, Faè, e le vittime furono migliaia.E non c'erano ne' Windows e ne' Linux allora, quindi okkio ai paragoni leggeri...Fatti sta lettura, va, che ti e' utilehttp://www.itis-setificio.co.it/allievi/vajont/Ne troverai anche altre in giro, basta cercare!
  • Anonimo scrive:
    Precisazione Importante
    Cito un'aggiunta importante data da LSD (Last stage of Delirium)gli scopritori del bug, estratta da Bugtraq.Riporto parte del testo in lingua originale"I think it's worth mentioning that Microsoft's advisory on this issueis incorrect in stating that the only attack vector is port 135. Thevulnerability lies in one of the RPC interfaces that the endpointmapper/RPCSS services. As such, it is accessible over any RPCprotocol sequence that the endpoint mapper listens on. That includes:o ncacn_ip_tcp : TCP port 135o ncadg_ip_udp : UDP port 135o ncacn_np : pipeepmapper, normally accessible via SMB null session on TCP ports 139 and 445o ncacn_http : if active, listening on TCP port 593.Finally, if ncacn_http is active, and COM Internet Services isinstalled and enabled, which is NOT the default in any configurationI'm aware of, then you can also talk to the endpoint mapper over port80. Just to be clear, I think this is a very uncommon scenario, butthe possibility does exist.So if you want to be completely safe, block UDP 135, TCP 135, 139, 445,and 593. And make sure you don't have COM Internet Services running."In pratica non solo la porta 135 è vulnerabile, ma il servizio RPC in generale, quindi basta trovare un modo per comunicarci..Nota:E' estremamente comico che la MIcrosoft rilasci advisory imprecisi sui SUOI prodotti, dopo che ALTRI hanno scoperto il bug e glielo hanno comunicato.Tanto da indurre a dire.. " ueeee.. non ci hai capito unaa mazz manco dei tuoi sistemi!!"r4w
  • BSD_like scrive:
    Sull'installazione delle patchs in win*
    Molti hanno riportato problemi nell'installare la suddetta patch in questione, altri hanno evidenziato che è successo con/anche altre patchs di M$ per i suoi o.s.; altri infine hanno detto che non hanno avuto problemi!Come si spiega?Bè ritengo che la spiegazione è semplice: si tratta di macchine diverse con diversi drivers e diversi programmi installati.È possibile che su alcune macchine l'installazione mandi in crash il sistema e addirittura costringa alla reinstallazione, su altre non provoca nessun problema.Non è una colpa del sistema win*, semplicemente un'impossibilità per M$ di trovare generalmente, una patch che risolva lo stesso problema/i su tutte le macchine x86 con diverso parco sw/hw.Sicuramente ciò non accade sugli UNIX; ma sono una famiglia di o.s. differenti che non hanno un kernel complesso come quello di win* di 52.000.000 di righe di codice, non hanno librerie che chiamano altre librerie, altre funzioni, etc. in modo concatenato (o sono pochissime quelle che lo fanno), in un o.s. UNIX ogni processo in ogni space gira a se stante. I sistemi M$ sono cosi per ragioni storiche: essenzialmente perchè sono nati per essere user-friendly (non vorrei scatenare flame su ciò) o almeno questo è lo scopo di M$. Anche i win* attuali ovviamente si trascinano quest'arch. di base (altrimenti alla M$ dovevano rifare un sistema da 0, e garantire la compatibilià con i precedenti o.s.).L'imposibilità qundi di trovare una patch che risolva il problema e che sia adatta ad ogni combinazione di sw e hw su o.s. così architettati spiega queste discrepanze.Non sono consulente su o.s. M$, però ricordo che quando facevo una consulenza in un'azienda i sistemisti win* avevano i loro problemi per una patch che risolveva alcuni bug di win2000 ma era incompatibile con una vers. di Oracle, una 9.x (avevano fatto il test ovviamente non su macchine in produzione); ragion per cui sono stati costretti a tenere sui server win2000 sempre una vers. Oracle 8.x; nonostante il recente acquisto della suddetta vers. 9.x per win2000. La speranza era riposta allora o in M$ o in Oracle, per una succ. patch che curasse il problema.Non vorrei passare come il difensore di M$, ma veramente trovare una patch che vada bene per tutte le combinazioni di sw e hw in un sistema come win* (che è cosi per scelta arch. di M$ avvenuta qualche decennio fà) è veramente impossibile sia per M$ sia per ogni altra soc. o anche per ogni movimento open source.Quello che magari è riprovevole da parte di M$ è il marketing che utilizza per i suoi o.s.: queste cose mica sono evidenziate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sull'installazione delle patchs in w
      tutto vero, ma stando le cose cosi' con che coraggio microsoft propone come server un OS con una tale architettura? Capisco sul desktop, ove la facilita' e l'immediatezza d'uso la fanno da padroni, ma su un server un castello di carte del genere che ce lo si mette a fare? masochismo?
      • BSD_like scrive:
        Re: Sull'installazione delle patchs in w
        Anche secondo me questa scelta architetturale dell'o.s. è sbagliata (o meglio è sbagliato il compromesso che M$ ha scelto per i suoi o.s.). Però ormai è quella scelta e le conseguenze come le discrepanze delle patchs tra un sistema hw/sw ed un'altro sono solo delle conseguenze.Va però riconosciuto onestamente che nemmeno un movimento open source adottando questa arch. di sistema sarebbe esente da questi problemi: sicuramente il problema sarebbe subito evidenziato in rete; sicuramente essendo open vi sarà sicuramente chi vi metterebbe subito mano, etc.; ma il problema vi sarebbe cmq.Alla base della scelta di M$ per questa arch. credo che vi sia solo un motivo: soldi. È una società che ha trovato una nicchia di mercato scoperta (quella dei desktop e dei server x86) e vi si è buttata con un motivo di fondo: user friendly (anche purtroppo dove sarebbe meglio che non vi fosse se non per velocizzare operazioni ripetitive e poco importanti).
    • Anonimo scrive:
      Re: Sull'installazione delle patchs in win*
      Sicuramente è come dici tu... ma una patch che corregge un buffer overflow è strano che debba essere così dipendente dai driver installati o dall'hardware.... o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sull'installazione delle patchs in win*
      - Scritto da: BSD_like
      Molti hanno riportato problemi
      nell'installare la suddetta patch in
      questione, altri hanno evidenziato che è
      successo con/anche altre patchs di M$ per i
      suoi o.s.; altri infine hanno detto che non
      hanno avuto problemi!
      Come si spiega?Cattiva fede e voglia di fare fud. Ma poi c'e' gente che abbocca e scrive papirozzi di dietrologia come questo.
      • BSD_like scrive:
        Re: Sull'installazione delle patchs in w
        Veramente è stata difesa la M$.E poi non ho fatto nessuna dietrologia: la patch che rendeva impossibile usare Oracle su win2000 non l'ho fatta io.È un problema cronico di win* quello di avere una patch che si adatti a tutte le conformazioni esistenti.La ditta dove si avevano quei problemi con la patch di win2000 v.s. Oracle è una delle prime 5 ditte in Italia.
  • dotnet scrive:
    Questo è un covo di lamer
    ... almeno avviso chi ha intenzione di postare seriamente che da queste parti c'è chi inventa qualsiasi (troll)ata pur di difendere il suo SO preferito... peggio dei bambini...a me non risulta da nessuna parte, da mie fonti attendibili e mia esperienza personale, che le patch recenti abbiano in qualche modo causato il blocco o crash del sistema (aggiungerei che molti non sanno neppure cosa vuol dire crash...)tra l'altro non mi pare che la patch chiuda la porta 135 con annesso servizio RCP ma si limita semplicemente ad evitare il buffer overflow.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo è un covo di lamer

      a me non risulta da nessuna parte, da mie
      fonti attendibili e mia esperienza
      personale, che le patch recenti abbiano in
      qualche modo causato il blocco o crash del
      sistema (aggiungerei che molti non sanno
      neppure cosa vuol dire crash...)Ci fù in passato un altra notizia rilasciata anche da PI che parlava di una patch lasciata in troppa fretta che provocava il blocco del sistema.. Non vorrei dire troppo ma circa 4 mesi fa...
      tra l'altro non mi pare che la patch chiuda
      la porta 135 con annesso servizio RCP ma si
      limita semplicemente ad evitare il buffer
      overflow.Saresti un troll se pensassi quello!!! Una patch non serve a chiudere una porta, bensi una falla nel sistema..
      • dotnet scrive:
        Re: Questo è un covo di lamer
        - Scritto da: il_fabry
        Saresti un troll se pensassi quello!!! Una
        patch non serve a chiudere una porta, bensi
        una falla nel sistema..non necessariamente, ma è capitato che alcune patch chiudessero di default la porta 23...mentre l'eventuale arresto di RCP produrrebbe un impressionante rallentamento del sistema che alcuni tradurrebbero in "crash"
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo è un covo di lamer
          - Scritto da: dotnet

          - Scritto da: il_fabry


          Saresti un troll se pensassi quello!!! Una

          patch non serve a chiudere una porta,
          bensi

          una falla nel sistema..

          non necessariamente, ma è capitato che
          alcune patch chiudessero di default la porta
          23...Ahemmmmmm...Una patch non chiude un cazzo di nulla di nessuna porta DI DEFAULT.Una patch non fa MAI cose di default. Se qualsiasi opzione fosse settata per default, vuol dire che quando installa il SO è già settata in quel modo.Se una porta è chiusa di default vuol dire che chi ha fatto il SO l'ha configurato in modo che quella porta sia chiusa a meno che non voglia aprirla l'amministratore.Questa perciò è da considerarsi un accrocchio per una grave svista commessa da i programmatori di una azienda che non testa seriamente i propri prodotti.Punto
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo è un covo di lamer
      - Scritto da: dotnet
      a me non risulta da nessuna parte, da mie
      fonti attendibili e mia esperienza
      personale, che le patch recenti abbiano in
      qualche modo causato il blocco o crash del
      sistema (aggiungerei che molti non sanno
      neppure cosa vuol dire crash...)ci son state patch rilasciate da microsoft che hanno addirittura introdotto nuove vulnerabilita', informati.
      tra l'altro non mi pare che la patch chiuda
      la porta 135 con annesso servizio RCP ma si
      limita semplicemente ad evitare il buffer
      overflow.e mi pare il minimo, a buttare giu un servizio per non fargli bindare una porta e' buona anche mia nonna, non servono certo patch.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo è un covo di lamer
      - Scritto da: dotnet
      ... almeno avviso chi ha intenzione di
      postare seriamente che da queste parti c'è
      chi inventa qualsiasi (troll)ata pur di
      difendere il suo SO preferito... peggio dei
      bambini...

      a me non risulta da nessuna parte, da mie
      fonti attendibili e mia esperienza
      personale, che le patch recenti abbiano in
      qualche modo causato il blocco o crash del
      sistema (aggiungerei che molti non sanno
      neppure cosa vuol dire crash...)

      tra l'altro non mi pare che la patch chiuda
      la porta 135 con annesso servizio RCP ma si
      limita semplicemente ad evitare il buffer
      overflow.figo! certo la porta per RPC la lasciamo aperta! che bella misura di sicurezza."secure by default" ... mja mi faccia il piacere... negare l'evidenza e dare agli altri del lamer.... su falla finita (troll) !!!!!
  • Anonimo scrive:
    Sarge
    Chi è che fa brutte figure?Microsoft...fai di più con meno.eccoti la solita vagonata di mb da scaricare per otturare qualche buco di quella gruviera spacciata per SO.Non solo, pare che a qualcuno in questoi forum dopo averla installata non funzioni più niente. Otturano qualcosa per sfasciarne un'altra.Intanto l'esercito degli USA ha trasferito i suoi server su piattaforma Apple MacOSX, il motivo: SI ERANO ROTTI I COGLIONI DELLE FALLE DI "FAI DI PIU' CON MENO".Ciao
  • Anonimo scrive:
    ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
    Ho provato a installare la patch su più macchine e ogni volta mi dava la schermata blu al riavvio.Ho dovuto reinstallarle tutte !!!Jack
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
      - Scritto da: Anonimo

      Ho provato a installare la patch su più
      macchine e ogni volta mi dava la schermata
      blu al riavvio.

      Ho dovuto reinstallarle tutte !!!


      Jackche messaggio di errore?Intendo il codice alfanumerico.
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
      vabbe' puoi sempre installare la patch della pacth ahahahah, voi admin winzozzoni mi fate tagliare dalle risate
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!

        vabbe' puoi sempre installare la patch della
        pacth ahahahah, voi admin winzozzoni mi fate
        tagliare dalle risateC'è poco da ridere ed è anche inutile ridere di un s.o., tanto qualsiasi non ne è esente da problemi.Basti ricordare per gli amanti di linux (tipo me) che ad esempio le ultime versioni X.0 di Red Hat hanno sempre avuto dei brutti bachi, ed infatti ultimamente esce sempre la versione X.A.Se effettivamente fa reinstallare tutto è un grande e grave problema. Voglio sperare che tutto sia dovuto (visto che la segnalazione è una sola e da parte del medesimo utente/sysadmin/installatore) che sia dovuto ad un meccanismo errato in fase di installazione del s.o. e che quindi fa nascere questo "disguido".Chi ha iniziato il thread non se ne abbia a male della mia affermazione è solo un ipotesi, che probabilmente è una scemata! Casomai dicci il messaggio di errore vediamo da cosa può dipendere e se ti si può dare una mano.Buon lavoro
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
          ma io mica rido per il buco in se, ma per il fatto che spesso, una volta patchato, un sistema windows va riavviato (anche se la patch non coinvolge il kernel), e questa per un sistemista *nix e' una cosa abbastanza esilarante :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!

            ma io mica rido per il buco in se, ma per il
            fatto che spesso, una volta patchato, un
            sistema windows va riavviato (anche se la
            patch non coinvolge il kernel), e questa per
            un sistemista *nix e' una cosa abbastanza
            esilarante :-)Conosco anche io "l'architettura" linux/unix e confermo quanto dici. Il "problema" di windows è che è formato da ennemila dll tutte collegate in qualche modo tra di loro e che quindi fanno necessitare questo riavvio. Essendo in uso nel sistema in quel momento non puoi "disattivarle". Linux essendo più modulare non ha di questi problemi. Ti basta disattivare il servizio/demone che è coinvolto, aggiorni, e lo riavvii et voila il gioco è fatto. ;) (forse sono stato semplicistico)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
            - Scritto da: il_fabry

            ma io mica rido per il buco in se, ma per
            il

            fatto che spesso, una volta patchato, un

            sistema windows va riavviato (anche se la

            patch non coinvolge il kernel), e questa
            per

            un sistemista *nix e' una cosa abbastanza

            esilarante :-)

            Conosco anche io "l'architettura" linux/unix
            e confermo quanto dici. Il "problema" di
            windows è che è formato da ennemila dll
            tutte collegate in qualche modo tra di loro
            e che quindi fanno necessitare questo
            riavvio. Essendo in uso nel sistema in quel
            momento non puoi "disattivarle". Linux
            essendo più modulare non ha di questi
            problemi. Ti basta disattivare il
            servizio/demone che è coinvolto, aggiorni, e
            lo riavvii et voila il gioco è fatto. ;)
            (forse sono stato semplicistico)la "relazione" delle librerie è proprio una prerogativa che ha consentito la grande diffusione di windows...in questo senso linux è ancora all'età della pietra e proprio per questo motivo non sarà mai all'altezza di win, soprattutto in campo desktop
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: il_fabry


            ma io mica rido per il buco in se, ma
            per

            il


            fatto che spesso, una volta patchato,
            un


            sistema windows va riavviato (anche se
            la


            patch non coinvolge il kernel), e
            questa

            per


            un sistemista *nix e' una cosa
            abbastanza


            esilarante :-)



            Conosco anche io "l'architettura"
            linux/unix

            e confermo quanto dici. Il "problema" di

            windows è che è formato da ennemila dll

            tutte collegate in qualche modo tra di
            loro

            e che quindi fanno necessitare questo

            riavvio. Essendo in uso nel sistema in
            quel

            momento non puoi "disattivarle". Linux

            essendo più modulare non ha di questi

            problemi. Ti basta disattivare il

            servizio/demone che è coinvolto,
            aggiorni, e

            lo riavvii et voila il gioco è fatto. ;)

            (forse sono stato semplicistico)

            la "relazione" delle librerie è proprio una
            prerogativa che ha consentito la grande
            diffusione di windows...

            in questo senso linux è ancora all'età della
            pietra e proprio per questo motivo non sarà
            mai all'altezza di win, soprattutto in campo
            desktopmio caro questa "relazione" se vuoi esiste anche i linux e in linux come in M$ quando è usata causa grande instabilità del sistema ... mai sentita l'espressione dllhell? (inferno delle dll).....Secondo te camuffare uno "pseudoeseguibile" da "libreria" è una feature molto "avanzata"? ...Il bello è che c'è tanta gente che ci crede... ma ti dirò una cosa in vita mia non ho trovato nessuno che in una discussione seria sul "software reuse" sia riuscito a dimostrarmi l'utilità filososofica o pratica di questo approccio... ne sotto windows ne sotto linux (dove almeno sono qualcosa di più e di meglio di un "exe" camuffato).
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!

            sotto linux (dove almeno sono qualcosa di
            più e di meglio di un "exe" camuffato).di cosa stai blaterando ?sei il solito tuttologo del razzo su Linux vero ?Sai come funziona una .dll ?Hai idea di come avviene l'inizializzazione ?Di come interagisce con i vari thread ?Hai presente come si comporta un processoinvece su Win ?Non sai nulla ovviamente, però ti denti indovere di immaginare come funzionino lecose e di denigrarle, fai pena ragazzo mio
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
            - Scritto da: Anonimo

            sotto linux (dove almeno sono qualcosa di

            più e di meglio di un "exe" camuffato).

            di cosa stai blaterando ?di cose che conosco bene...

            sei il solito tuttologo del razzo su Linux
            vero ?tuttologo no ... ma la struttura di una .dll e di un .so non sono difficili da capire (basta leggere) e provare....

            Sai come funziona una .dll ?ti ho gia detto si ... e se non ti sei ancora reso conto che in sostanza (nel caso di win*) è un "eseguibile" neanche molto rimaneggiato vuole dire che sei tu a non saperlo....

            Hai idea di come avviene l'inizializzazione ?

            Di come interagisce con i vari thread ?

            Hai presente come si comporta un processo
            invece su Win ?certo .. e tu invece?

            Non sai nulla ovviamente, però ti denti in
            dovere di immaginare come funzionino le
            cose e di denigrarle, fai pena ragazzo mioNon vedo nel tuo post un solo argomento tecnico sarà proprio vero che sono così ignorante? o sei tu che non sai cosa dire?... mahfatti una bella cura di umiltà prima di parlare delle competenze o incompetenze altrui!
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!

            la "relazione" delle librerie è proprio una
            prerogativa che ha consentito la grande
            diffusione di windows...Anche la sua pesantezza, difficoltà nel deploy di un applicazione, e vulnerabilità purtroppo... Sono troppe le componenti di cui tener conto e quindi elevate le possibilità di una falla...
            in questo senso linux è ancora all'età della
            pietra e proprio per questo motivo non sarà
            mai all'altezza di win, soprattutto in campo
            desktopNon penso che questo sia il punto debole. Penso piuttosto che sia dovuto alla mancanza di una accessibiltà maggiore rispetto ad un desktop windows, che è ready to go in gran parte delle cose.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!

            la "relazione" delle librerie è proprio una
            prerogativa che ha consentito la grande
            diffusione di windows...

            in questo senso linux è ancora all'età della
            pietra e proprio per questo motivo non sarà
            mai all'altezza di win, soprattutto in campo
            desktopEh già sono sicuro che tutti gli utonti win sappiano di che cosa parli quando gli dici "dll" .Io ho sempre pensato che la diffusione di win fosse dovuta a operazioni commerciali spregiudicate, al limite della legalità (e a volte oltre :netscape ?); non mi sembra proprio che a livello tecnico win avesse molto da offrire quando ha iniziato la sua lunga marcia, soprattutto quando il ramo home è stato saturato da win 95/98/ME, avranno avuto tutte le dll che vuoi, avranno avuto tutto il successo che vuoi ; ma erano proprio delle ciofeche di sistemi operativi.Anzi, tecnicamente windows veniva (e viene ancora oggi) definito spesso come "l'inferno" delle dll, soprattutto tra i programmatori.Quanto al fatto che Linux non si all'altezza di win, questo è palesemente falso, chiunque abbia un pò di passione e tempo per imparare ad usarlo, tocca 'con mano' la qualità di cui è fatto.Forse l'età della pietra aveva il suo fascino...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
            eccerto, non e' mica un bug dover riavviare quando patchi ma e' una feature ahahahahahah
    • Anonimo scrive:
      ** TROLL DETECTED **
      - Scritto da: Anonimo

      Ho provato a installare la patch su più
      macchine e ogni volta mi dava la schermata
      blu al riavvio.

      Ho dovuto reinstallarle tutte !!!


      Jacksei un meschino (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
      - Scritto da: Anonimo

      Ho provato a installare la patch su più
      macchine e ogni volta mi dava la schermata
      blu al riavvio.

      Ho dovuto reinstallarle tutte !!!


      Jacka me non è successo niente... evidentemente hai difficoltà ad installare le pach... prova col SEGA...
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
      - Scritto da: Anonimo

      Ho provato a installare la patch su più
      macchine e ogni volta mi dava la schermata
      blu al riavvio.

      Ho dovuto reinstallarle tutte !!!


      JackTutte palle. Funziona benissmo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
      Concordo, ho installato la patch ed effettivamente al reboot mi si inchioda con una bellissima schermata blu.Mi sono rotto le palle di questo sistema di cacca !
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!
      Non ti riesce di trollare in modo piu' originale?
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE !!! NON FUNZIONA !!!

      Ho provato a installare la patch su più
      macchine e ogni volta mi dava la schermata
      blu al riavvio.

      Ho dovuto reinstallarle tutte !!!Che pena che fai..
  • Anonimo scrive:
    Quale patch? [forse OT]
    Scusate, ma per certe cose sono davvero poco esperto: per scaricare la patch devo sapere se il mio xp è a 32 o 64 bit. Dove trovo questa informazione? ho provato a aprire il MS system information ma non ho trovato nulla...grazieSergio
    • Anonimo scrive:
      Re: Quale patch? [forse OT]
      se hai un normale pentium/2/3/4 o athlon sei su 32 bit
    • Anonimo scrive:
      Re: Quale patch? [forse OT]
      Ho un portatile con pentium 4. quindi 32 bit, stando a quello che dici. Grazie 1000 :-)Sergio
    • Anonimo scrive:
      Re: Quale patch? [forse OT]
      Ai Prodotti Microsoft non manca mai nulla, i Servizi Funzionano da dio, apri il Menu` "Start" e Clicca su "Windows UpUate", automaticamente Explorer si colleghera` alla sezione UpDate del sito della Microsoft, verra` fatta una verifica che Windows hai e di cosa c'e` bisogno nel tuo Computer, se hai gia` installato un UpDate, non te lo visualizza nemmeno.Comunque, io preferisco tenere attiva l'Opzionbe Automatic UpDate, che si scarica automaticamente gli UpDate e poi, una volta pronti ad aessere installati, mi chiede se voglio installarli o se voglio lasciarli inattivi.Questa e` la vera serieta` di una Grande azienda come Microsoft, che non si fa problemi e appena qualcosa non va, a breve, te la sistema.Comunque io non ho mai avuto problemi installando UpDate, sia con Win95, che WinME ed WinXP, ed il Server con Win2k e` pluri aggiornatissimo e non ha dato una minima rogna.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quale patch? [forse OT]
        - Scritto da: Anonimo
        Ai Prodotti Microsoft non manca mai nulla, i
        Servizi Funzionano da dio, apri il Menu`
        "Start" e Clicca su "Windows UpUate",
        automaticamente Explorer si colleghera` alla
        sezione UpDate del sito della Microsoft,
        verra` fatta una verifica che Windows hai e
        di cosa c'e` bisogno nel tuo Computer, se
        hai gia` installato un UpDate, non te lo
        visualizza nemmeno.
        Comunque, io preferisco tenere attiva
        l'Opzionbe Automatic UpDate, che si scarica
        automaticamente gli UpDate e poi, una volta
        pronti ad aessere installati, mi chiede se
        voglio installarli o se voglio lasciarli
        inattivi.
        Questa e` la vera serieta` di una Grande
        azienda come Microsoft, che non si fa
        problemi e appena qualcosa non va, a breve,
        te la sistema.
        Comunque io non ho mai avuto problemi
        installando UpDate, sia con Win95, che WinME
        ed WinXP, ed il Server con Win2k e` pluri
        aggiornatissimo e non ha dato una minima
        rogna.http://punto-informatico.it/p.asp?i=43269
  • Anonimo scrive:
    ho installato la patch...
    ... e non mi parte più il sistema.BSOD ogni volta !Micro$ukk, hai rotto le palle !E' ora di fare prodotti decenti, visto che tra l'altro fai pagare un sacco di soldi !
    • Anonimo scrive:
      Re: ho installato la patch...
      - Scritto da: Anonimo

      ... e non mi parte più il sistema.Sysadmin fai da te? ahi! ahi! ahi! ahi! ahi! Neppure capace di installare una patch!Se vuoi un consiglio Lunedì non presentarti al lavoro, ma vai dall'agricoltore più vicino con una bella zappa in mano.
      • Anonimo scrive:
        Re: ho installato la patch...
        ma perche' su windows bisogna riavviare anche quando si installa una patch che non si applica al kernel? ahahahaha ma e' tristissima questa cosa
        • Anonimo scrive:
          Re: ho installato la patch...
          Scusa, avevo frainteso.Pensavo che tu fossi un sysadmin fai da te, mentre ora mi accorgo che sei solo un misero troll.Rimane però il mio consiglio di andare a zappare la terra.
          • Anonimo scrive:
            Re: ho installato la patch...
            vuoi negare che su windows devi riavviare anche quando la patch non coinvolge il kernel? e il troll sarei io? ahahahah ma valla a zappare tu la terra
          • Anonimo scrive:
            Re: ho installato la patch...
            - Scritto da: Anonimo
            vuoi negare che su windows devi riavviare
            anche quando la patch non coinvolge il
            kernel? e il troll sarei io? ahahahah ma
            valla a zappare tu la terraUso sia Linux (SuSE) che Windows 98 Second Edition e Windows XP Professional. Ci sono parecchie patch per Windows che non richiedono il riavvio. L'unica accortezza e' non lasciare in esecuzione i processi che sono coinvolti dalla patch mentre si applica la patch stessa.Saluti cordiali da Greenu
    • Anonimo scrive:
      Re: ho installato la patch...
      - Scritto da: Anonimo

      ... e non mi parte più il sistema.

      BSOD ogni volta !

      Micro$ukk, hai rotto le palle !

      E' ora di fare prodotti decenti, visto che
      tra l'altro fai pagare un sacco di soldi !
      I trolloni linuxari sono giunti a questi espedienti per promuovere le loro openmerde. Peggio dei testimoni di geova.Che schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: ho installato la patch...
        non e' il primo cui sento dire che la patch in questione pianta il sistema, quindi non credo sia un troll.
        • Anonimo scrive:
          Re: ho installato la patch...
          - Scritto da: Anonimo
          non e' il primo cui sento dire che la patch
          in questione pianta il sistema, quindi non
          credo sia un troll.E' molto difficile che un troll linuxuaro e testimone di geova faccia questa subdola propaganda per 2 o più volte, vero?CHE SCHIFO
          • Anonimo scrive:
            Re: ho installato la patch...
            non parlavo di questo forum ma di persone che so' essere admin win e che m'hanno detto personalmente sta cosa (poi se si siano stufati di amministrare win e trollino in favore di GNU/Linux non te lo saprei dire, ma non vedo perche' dovrebbero trollare con me che amministro sistemi *nix)
    • Anonimo scrive:
      Re: ho installato la patch...
      - Scritto da: Anonimo

      ... e non mi parte più il sistema.

      BSOD ogni volta !

      Micro$ukk, hai rotto le palle !

      E' ora di fare prodotti decenti, visto che
      tra l'altro fai pagare un sacco di soldi !
      a me non è mai successo, è probabile che tu non sappia gestire bene una macchina win. Ti consiglio di contattare un esperto
      • Anonimo scrive:
        Re: ho installato la patch...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        ... e non mi parte più il sistema.



        BSOD ogni volta !



        Micro$ukk, hai rotto le palle !



        E' ora di fare prodotti decenti, visto che

        tra l'altro fai pagare un sacco di soldi !



        a me non è mai successo, è probabile che tu
        non sappia gestire bene una macchina win. Ti
        consiglio di contattare un espertoMa come e il TCO e lo Zero administration? come un esperto ma non era il sistema per tutti? clic next clic .. o era next clic ok clic clic clic....boh! non mi ricordo più... mannaggia!....
      • DPY scrive:
        Re: ho installato la patch...
        - Scritto da: Anonimo
        a me non è mai successo, è probabile che tu
        non sappia gestire bene una macchina win. Ti
        consiglio di contattare un espertoIn generale, chi fa queste affermazioni dimostra non tanto di non sapere gestire bene una macchina win, quello magari, secondo non si sa quali metri di giudizio, saprà anche farlo, più che altro dimostra di non avere ancora capito come vanno le cose con i computer: Non è possibile dire "A me non è mai successo" e quindi non è colpa della patch, ci sono tali e tante casistiche possibili, configurazioni hardware e software diverse, che non è possibile che una sola persona possa dire di averle viste tutte e di essersi quindi fatto un'opinione fondata. Come tale, è anche possibile che chi sostiene che la patch non ha funzionato sia in errore, ma non è con queste affermazioni patetiche che lo si può confutare. In generale le patch vengono provate su una vasta gamma di elaboratori configurati differentemente, e vengono rilasciate solo quando, fra le altre cose, funzionano correttamente su tutte: ciononostante ogni tanto scappa fuori la patch che peggiora le cose invece di migliorarle. Se questo può succedere dopo test e test, figuriamoci se una singola persona può mettersi ad affermare l'assoluta correttezza di una singola patch, solo perché l'ha vista funzionare su un numero di elaboratori necessariamente piccolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ho installato la patch...
      - Scritto da: Anonimo

      ... e non mi parte più il sistema.

      BSOD ogni volta !

      Micro$ukk, hai rotto le palle !

      E' ora di fare prodotti decenti, visto che
      tra l'altro fai pagare un sacco di soldi !Beh, consolati, a me e' andato in crash durante l'applicazione della patch. Ciao!
  • MemoRemigi scrive:
    To' ! Una novità !
    Siamo alle solite, ma è possibile dico io ?Ma è possibile che qualcuno basi ancora il proprio business su un tale acrocchio di sistema ?Ma seppòcampàcussì ?Mah...Um MemoRemigi sempre più convinto di *nix
    • Anonimo scrive:
      Re: To' ! Una novità !

      Siamo alle solite, ma è possibile dico io ?

      Ma è possibile che qualcuno basi ancora il
      proprio business su un tale acrocchio di
      sistema ?

      Ma seppòcampàcussì ?

      Mah...si in molti che si innervosicono purea sentire il tuo inutile blaterare di parteche sottointende incompetenza daparte di chi li usa
  • Anonimo scrive:
    IMHO
    Sto notando che ultimamente qualunque produttore di sw punti ad uscire sul mercato col nuovo prodotto, tralasciando la realizzazione di alcune cose di base, o addirittura una parte dei test. Non penso che MS attui questa politica, ma una molto vicina a questa.. Spesso MS ci ha abituato a rilasciare i nuovi sistemi operativi, e poco tempo dopo ci ha fatto scaricare la pezza correttiva, talvolta formata da decine se non centinaia di MB. Il problema venuto fuori ora è venuto fuori anche altre volte, e quindi imho ci si poteva pensare prima. Dall'altra parte della bilancia ci sono i sysadmin o sedicenti tali, che un buon 10% di questi (voglio essere buono) non ha esperienza passata o ignora totalmente che un server che deve affacciarsi alla rete, deve essere protetto da queste porte e anche da molte altre. Conosco "colleghi" che non usano neanche un firewall di nessun genere (sia esso hw, tipo pix o wg; sia esso sw fatto con linux, iptables e 3 schede di rete ad esempio) tanto non si ritengono vulnerabili... MS considera i suoi utilizzatori gente ben istruita e profonda conoscitrice dei suoi sistemi, ma ultimamente purtroppo non è così. Mi auguro che non avvenga come qualcuno ha detto che ci sia una invasione di worm, perchè sinceramente per qualche coglione non voglio stare ogni giorno a pulire e verificare interi log...
    • illegalinstruct scrive:
      Re: IMHO
      - Scritto da: il_fabry
      Sto notando che ultimamente qualunque
      produttore di sw punti ad uscire sul mercato
      col nuovo prodotto, tralasciando la
      realizzazione di alcune cose di base, o
      addirittura una parte dei test. Non penso
      che MS attui questa politica, ma una molto
      vicina a questa.. molti produttori di sw tendono a ridurre il beta-testing per avere un minore TTM (Time to market) per vendere cioe' piu' in fretta . IMHO questa e' una delle fregature del modello di sviluppo 'a cattedrale ' closed source : a volte si spende piu' in pubblicita' che nell'ìngegnerizzazione del software.
    • Vaira scrive:
      Re: IMHO
      Ma in nome di Domine Iddio, cosa ti aspetti da uno che rilascia un prodotto (explorer) che con un tag che non conosce va in crash, e se il tag è in un documento che viene letto da esplora risorse perchè ci passi su col mouse, ti rebootta il sistema?
      • Anonimo scrive:
        Re: IMHO
        Beh per quanto mi riguarda, prima di acquistare w2003 svr passerà tanto tempo, ma cmq mi aspetto che se pago qualcosa seppur a caro prezzo sia un pochino funzionale e non la solita porcheria
  • Anonimo scrive:
    Ma non doveva essere sicuro
    Lungi dal voler aprire un nuovo capitolo della faida UnixLinux - MS, di cui non me ne potrebbe fregare di meno, ma mi chiedo sinceramente per quale motivo MS abbia rimandato 3 o 4 volte, allo stesso cambiandogli il nome, il lancio di questo sistema operativo... avevano detto di volere essere sicuri di lanciare un SO sicuro fin dall'inizio. Due anni di ritardo sulla previsione iniziale di lancio, e appena uscito ecco il primo buffer overflow... una threat di sicurezza importante, ma soprattutto di un tipo già noto, come minimo mi aspettavo che MS stesse attenta a falle di una tipologia già exploitata a iosa!Cxar
    • niko scrive:
      Re: Ma non doveva essere sicuro
      Alla faccia del "sistema operativo più sicuro mai realizzato" :|Se gia si scoprono i primi buffer overflow, allora siamo apposto... :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non doveva essere sicuro
        - Scritto da: niko
        Alla faccia del "sistema operativo più
        sicuro mai realizzato" :|

        Se gia si scoprono i primi buffer overflow,
        allora siamo apposto... :'(:D :DSecondo la mia esperienza non esiste un sistema Windows sicuro e Microsoft dice già tutto!
  • Giambo scrive:
    Fra 6 mesi ...
    ... uscira' un Worm che sfrutta questa vulnerabilita' (Come successe per la falla con MSQL). Sono curioso di vedere quanti sistemi verranno compromessi, personalmente mi aspetto un macello :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra 6 mesi ...
      - Scritto da: Giambo
      ... uscira' un Worm che sfrutta questa
      vulnerabilita' (Come successe per la falla
      con MSQL). Sono curioso di vedere quanti
      sistemi verranno compromessi, personalmente
      mi aspetto un macello :-)LOL :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra 6 mesi ...
      perchè fra sei mesi? ... che esagerazione ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra 6 mesi ...
      - Scritto da: Giambo
      ... uscira' un Worm che sfrutta questa
      vulnerabilita' (Come successe per la falla
      con MSQL). Sono curioso di vedere quanti
      sistemi verranno compromessi, personalmente
      mi aspetto un macello :-)Certo. E ovviamente la colpa sara` di Microsoft.Che tristezza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fra 6 mesi ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Giambo

        ... uscira' un Worm che sfrutta questa

        vulnerabilita' (Come successe per la falla

        con MSQL). Sono curioso di vedere quanti

        sistemi verranno compromessi,
        personalmente

        mi aspetto un macello :-)

        Certo. E ovviamente la colpa sara` di
        Microsoft.

        Che tristezza.ah no? e secondo te di chi sarebbe invece? di stalmann di torvald e chi altro?
        • Anonimo scrive:
          Re: Fra 6 mesi ...



          mi aspetto un macello :-)



          Certo. E ovviamente la colpa sara` di

          Microsoft.



          Che tristezza.

          ah no? e secondo te di chi sarebbe invece?
          di stalmann di torvald e chi altro?degli ignorantoni che non montano le patch ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra 6 mesi ...
            - Scritto da: Anonimo



            mi aspetto un macello :-)





            Certo. E ovviamente la colpa sara` di


            Microsoft.





            Che tristezza.



            ah no? e secondo te di chi sarebbe invece?

            di stalmann di torvald e chi altro?

            degli ignorantoni che non montano le patch ?Perchè le patch che cosa patchano (se tutto funzionava già prima)? e inoltre se le patch (come dimostra il commento dei segnalatori della vulnerabilità) non "patchano" tutta la vulnerabilità ma solo una parte di chi è la colpa? ... mia no tua.. non direi ... stalmann e torvald li abbiamo esclusi prima quindi?..... attendo risposte (vere non difese di ufficio!)
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra 6 mesi ...


            Perchè le patch che cosa patchano (se tutto
            funzionava già prima)?
            e inoltre se le patch (come dimostra il
            commento dei segnalatori della
            vulnerabilità) non "patchano" tutta la
            vulnerabilità ma solo una parte di chi è la
            colpa? ... mia no tua.. non direi ...
            stalmann e torvald li abbiamo esclusi prima
            quindi?..... attendo risposte (vere non
            difese di ufficio!)
            Allora: cerca un paio di minuti sulla rete (suggerimento: qualche siterello asiatico...) , ti trovi l'exploit già bello pronto e confezionato, testalo e vedrai che funziona alla grande, installa la patch e vedrai che non funziona più. Analizza l'exploit e poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra 6 mesi ...
            - Scritto da: Anonimo



            Perchè le patch che cosa patchano (se
            tutto

            funzionava già prima)?

            e inoltre se le patch (come dimostra il

            commento dei segnalatori della

            vulnerabilità) non "patchano" tutta la

            vulnerabilità ma solo una parte di chi è
            la

            colpa? ... mia no tua.. non direi ...

            stalmann e torvald li abbiamo esclusi
            prima

            quindi?..... attendo risposte (vere non

            difese di ufficio!)



            Allora: cerca un paio di minuti sulla rete
            (suggerimento: qualche siterello
            asiatico...) , ti trovi l'exploit già bello
            pronto e confezionato, testalo e vedrai che
            funziona alla grande, installa la patch e
            vedrai che non funziona più. Analizza
            l'exploit e poi ne riparliamo.Ti rispondo prima ancora leggi quello che hanno pubblicato gli scopritori della "falla" e sulla patch ... Sulla base di quello (io e non il sitarello asiatico) ho provato a mettere a punto un exploit di tipo (rootshell) e ad eseguire il codice risultante su un sistema patchato (non sulla porta 135) e poof funziona! la patch lascia aperta la possibilità a carico di RPC .Non ci credi? dammi l' IP della tua macchina (patchata) e il permesso di exploitarla che mi faccio 4 risate! attendo ancora risposta (non difese di ufficio!)
  • Anonimo scrive:
    ma ci rendiamo conto?!!!
    E loro con un baco di vulnerabilità così grossa si permettono di mandare in giro per l'etere e il web degli spot trionfalisti che inneggiano alla sicurezza di win server 2003?!!!P.S.questo "problemino" delle varie versioni di windows è noto a tutti gli smanettono da una vita, senza bisogno che microsoft intervenisse er annunciarlo.P.P.S.per chi prima ha detto che smb ha lo stesso problema:NEANCHE PER SOGNO!!!!1)smb non usa la porta 135.2)molti problemi di buffer overflow che presentava smb sono stati corretti con l'ultima patch. Aggiornare per credere!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci rendiamo conto?!!!

      2)molti problemi di buffer overflow che
      presentava smb sono stati corretti con
      l'ultima patch. Aggiornare per credere!E notare che aggiornando samba o rpc in unix non occorre riavviare il server. A me win e' andato addirittura in crash durante l'aggiornamento in questione ...
      • Anonimo scrive:
        Re: ma ci rendiamo conto?!!!

        A me win e'
        andato addirittura in crash durante
        l'aggiornamento in questione ......a me no
        • Anonimo scrive:
          Re: ma ci rendiamo conto?!!!
          a me si (...e non sono quello di prima...)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma ci rendiamo conto?!!!
            a me no (...e non sono quello di prima...)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma ci rendiamo conto?!!!
            a me si (...e non sono uno di quelli di prima...)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma ci rendiamo conto?!!!
            - Scritto da: Anonimo
            a me si (...e non sono uno di quelli di
            prima...)a me no (...e non sono uno di quelli di prima)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma ci rendiamo conto?!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            a me si (...e non sono uno di quelli di

            prima...)

            a me no (...e non sono uno di quelli di
            prima)A me invece non me ne frega un tubo! fatela finita (troll)
          • Vaira scrive:
            Re: ma ci rendiamo conto?!!!

            a me no (...e non sono uno di quelli di
            prima)Io non ho e non userò mai quel sistema, ma se ce l'avessi sono sicuro che aggiornandolo crasherebbe.Ci giocherei le balle.
          • cico scrive:
            Re: ma ci rendiamo conto?!!!


            a me no (...e non sono uno di quelli di

            prima)

            Io non ho e non userò mai quel sistema, ma
            se ce l'avessi sono sicuro che aggiornandolo
            crasherebbe.
            Ci giocherei le balle.sarà perché sei un lamerio ne ho tre in produzione e non è crashatoun bel niente
        • cico scrive:
          Re: ma ci rendiamo conto?!!!


          A me win e'

          andato addirittura in crash durante

          l'aggiornamento in questione ...

          ...a me noneppure a me
      • Anonimo scrive:
        Re: ma ci rendiamo conto?!!!
        Si, ed a mio cuGGino si e' pure aperto il cassetto del CD e sono uscite due brasiliane.
    • Anonimo scrive:
      Precisazione importante
      Colgo il thread per citare un'aggiunta importante data da LSD (Last stage of Delirium)gli scopritori del bug.Riporto parte del testo integrale in lingua originale"I think it's worth mentioning that Microsoft's advisory on this issueis incorrect in stating that the only attack vector is port 135. Thevulnerability lies in one of the RPC interfaces that the endpointmapper/RPCSS services. As such, it is accessible over any RPCprotocol sequence that the endpoint mapper listens on. That includes:o ncacn_ip_tcp : TCP port 135o ncadg_ip_udp : UDP port 135o ncacn_np : pipeepmapper, normally accessible via SMB null session on TCP ports 139 and 445o ncacn_http : if active, listening on TCP port 593.Finally, if ncacn_http is active, and COM Internet Services isinstalled and enabled, which is NOT the default in any configurationI'm aware of, then you can also talk to the endpoint mapper over port80. Just to be clear, I think this is a very uncommon scenario, butthe possibility does exist.So if you want to be completely safe, block UDP 135, TCP 135, 139, 445,and 593. And make sure you don't have COM Internet Services running."In pratica non solo la porta 135 è vulnerabile, ma il servizio RPC in generale, quindi basta trovare un modo per comunicarci..Nota:E' estremamente comico che la MIcrosoft rilasci advisory imprecisi sui SUOI prodotti, dopo che ALTRI hanno scoperto il bug e glielo hanno comunicato.Tanto da indurre a dire.. " ueeee.. non ci hai capito unaa mazz manco dei tuoi sistemi!!"r4w
  • Gallone scrive:
    Un SO M$ è affidabile quando obsoleto!
    Come da oggetto, lo diceva anche il mio prof di informatica, nei primi anni 90...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un SO M$ è affidabile quando obsoleto!

      Come da oggetto,
      lo diceva anche il mio prof di informatica,
      nei primi anni 90...Anche Linux, Unix, Solaris e os400 sono s.o. nati tanto tempo fa e sono lo stesso affidabili (ognuno per quel che devono servire), e alcuni di questi per certi versi obsoleti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un SO M$ è affidabile quando obsolet
        - Scritto da: Anonimo

        Come da oggetto,

        lo diceva anche il mio prof di
        informatica,

        nei primi anni 90...

        Anche Linux, Unix, Solaris e os400 sono s.o.
        nati tanto tempo fa e sono lo stesso
        affidabili (ognuno per quel che devono
        servire), e alcuni di questi per certi versi
        obsoleti. Spero che l'obsolescenza a cui ti riferisci non riguardi l'uso della shell o la mancanza di una gui "accattivante".
    • Akiro scrive:
      Re: Un SO M$ è affidabile quando obsoleto!
      infatti.. lunga vita al caro w 98 seil più veloce di tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un SO M$ è affidabile quando obsolet
        - Scritto da: Akiro
        infatti.. lunga vita al caro w 98 se
        il più veloce (e bucato!) :-D di tutti.
  • Anonimo scrive:
    Vocina...
    Chissà perchè una vocina mi dice che lo stesso problemasta su Samba.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Vocina...

      Chissà perchè una vocina mi dice che lo
      stesso problema sta su Samba.....Mah che io sappia Samba usa la 139 e la 137 non la 135 ma potrei dire uno sfondone mega galattico... Cmq se ce la documenti potrebbe essere una cosa buona e giusta...Mirco
    • Anonimo scrive:
      Re: Vocina...
      forse perche' non distingui rpc da smb
      • Anonimo scrive:
        Re: Vocina...
        - Scritto da: Anonimo
        forse perche' non distingui rpc da smbLOL :-)C'e' da dire che rpc ha creato non pochi grattacapi anche ai piu' rinomati server unix. Piu' o meno come telnet ed ftp. Per questo meglio disattivare il disattivabile e/o blindare il tutto con un firewall.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vocina...
          - Scritto da: Anonimo
          C'e' da dire che rpc ha creato non pochi
          grattacapi anche ai piu' rinomati server
          unix. Piu' o meno come telnet ed ftp.Se qualcuno usa wu-ftp se lo merita di essere bucato.
          Per
          questo meglio disattivare il disattivabile
          e/o blindare il tutto con un firewall.Meglio ancora e non lasciare attivi 'servizi' che 'non' servono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vocina...


            Per

            questo meglio disattivare il disattivabile

            e/o blindare il tutto con un firewall.

            Meglio ancora e non lasciare attivi
            'servizi' che 'non' servono.E io che ho detto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Vocina...
            se spegni il computer è ancora meglio!!! Ma che scherziamo, ma qualche servizio sul server dovrà restare attivo, se no a che ca??o server il server?
  • Anonimo scrive:
    Nulla di nuovo sotto il sole
    Come da oggetto.E se vi stupite per le falle "critiche" che vengono pubblicate, pensate a quellle che non vedrete pubblicate mai... :D'Iao
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla di nuovo sotto il sole
      - Scritto da: Anonimo
      Come da oggetto.

      E se vi stupite per le falle "critiche" che
      vengono pubblicate, pensate a quellle che
      non vedrete pubblicate mai... :D

      'Iao
      gia' soprattutto quelle di linux visto che non se lo caga nessuno..ah si...qualche comunista in qualche centro sociale..
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla di nuovo sotto il sole
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Come da oggetto.



        E se vi stupite per le falle "critiche"
        che

        vengono pubblicate, pensate a quellle che

        non vedrete pubblicate mai... :D



        'Iao




        gia' soprattutto quelle di linux visto che
        non se lo caga nessuno..

        ah si...qualche comunista in qualche centro
        sociale..già come il linux di google (informati) e i windows dei DS (informati) stamattina hai fumato "robba bbuona" ma un po pesante!
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla di nuovo sotto il sole


        gia' soprattutto quelle di linux visto che
        non se lo caga nessuno.. potrei farti una lista infinita.
        ah si...qualche comunista in qualche centro
        sociale.. Questi qui non mi sembrano comunisti, o sbaglio?"The site www.mediaset.com is running Apache/1.3.26 (Unix) (Red-Hat/Linux) ..."
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla di nuovo sotto il sole
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Come da oggetto.



        E se vi stupite per le falle "critiche"
        che

        vengono pubblicate, pensate a quellle che

        non vedrete pubblicate mai... :D



        'Iao




        gia' soprattutto quelle di linux visto che
        non se lo caga nessuno..

        ah si...qualche comunista in qualche centro
        sociale..continua cosi' che fai progressi, dai... pian piano ci arrivi... forza...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla di nuovo sotto il sole

        ah si...qualche comunista in qualche centro
        sociale..HAHAHAHA!!!!!!!!!COMUNISTA IN CENTRO SOCIALEEEE!!!!!!HAHAHAHAHAHAHA!!!Tipo IBM o SUN???ma vava!!!!bix
        • Anonimo scrive:
          Re: Nulla di nuovo sotto il sole
          - Scritto da: Anonimo


          ah si...qualche comunista in qualche
          centro

          sociale..

          HAHAHAHA!!!!!!!!!
          COMUNISTA IN CENTRO SOCIALEEEE!!!!!!
          HAHAHAHAHAHAHA!!!

          Tipo IBM o SUN???

          ma vava!!!!

          bixPer non parlare del berlusca (noto terrorista comunista addestrato nei campi di rifondazione)."The site www.forzaitalia.it is running Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.2.3 on Linux"
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla di nuovo sotto il sole
            - Scritto da: Anonimo
            Per non parlare del berlusca (noto
            terrorista comunista addestrato nei campi di
            rifondazione).

            "The site www.forzaitalia.it is running
            Apache/1.3.26 (Unix) PHP/4.2.3 on Linux"Attentato! Si tratta di attentato.Un sistema operativo detto linux, rilasciato sotto licenza GPL e quindi COMUNISTA è stato messo al posto di windows server 2003 nei server che sostengono il sito del nostro amato premier www.forzaitalia.it.Il Cavaliere, dopo aver ricordato di essere stato anche lui un sistema operativo, si è recato da Linus Torvalds, lo ha squoiato ed ha appeso la sua testa nella stanza dei trofei, tra quella di Bertinotti e quella di D'Alema.Per ora è tutto, grazie dell'ascolto!Sì, credo che mi metteranno OT, ma pazienza ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla di nuovo sotto il sole
            ma come?? non aveva accolto Il sig. guglielmo cancelli a braccia aperte? e poi i suoi siti li fa con apche e linux!!! forse glielo ha consigliato guglielmo in persona. :-)
      • Vaira scrive:
        Crocetta rossa
        Hey moderatore, questo ci insulta chiamandoci comunisti, non gliela metti la crocetta rossa?Sieg heil
  • Anonimo scrive:
    trastuorti, siciure server ecc...
    oracle e' partita con la campagna "anbreacabol" e dopo 12 minuti sono usciti 3 exploit sfruttabili in remoto, ma quando ho sentito l'iniziativa trastuorti di maicosoft mi sono sganasciato dalla risate.. ci risiamo mi sono detto! Ed ecco una piccola falla.. un buffer overflow sfruttabile in remoto attraverso la porta RPC (peggio di cosi' sarebbe impossibile fare, anche facendo programmare l'os ad uno scarparo o ad un programmatore php) La verita' e' che e' puro,semplice marketing, un giorno arriva il pubblicitario di turno e fa "ao chessenventamo, l'avemo gia' fatta quella der bambino che esce dar bucho e fa er giro der monno""ma mollamoje che 'sti sistemi so sicuri e inventamo un nome che faccia mpressione""si' daje!! figo senti questa
    ""manno' in inglese! Sparamo na cazzata tipo trastuorti iniziativ e vedrai come correno a compra' "milioni spesi in campagna pubblicitaria. governi che comprano l'os sicuro e dopo poche settimane si comincia con la sfilza dei bollettini di sicurezza, come sempre o forse piu' di prima chi compra microsoft merita tutto cio'
    • Anonimo scrive:
      Re: trastuorti, siciure server ecc...
      Concordo, M$ è capace di venderti la m***a per oro, è tutta qui la sua potenza.Se solo gli utenti fossero un po più istruiti...
      • Anonimo scrive:
        Re: trastuorti, siciure server ecc...
        Non difendo a spada tratta MS, ma è pur vero che se gli utenti fossero istruiti come dici tu, probabilmente non soffrirebbero di questo problema, xkè avrebbero già chiuso la porta da tempo. Quel che in me fa scatenare la rabbia è che non è possibile che ogni volta ricada sugli stessi errori... Esce un S.O. nuovo poco dopo la pezza di appoggio. Io preferirei di gran lunga aspettare anche 60 giorni in più ma aver quasi la certezza (quella piena non si può avere mai è ovvio) che è un sistema affidabile. E invece non è così... E' vero anche che comunque non avrei mai migrato subito i miei server a questa versione immediatamente per varie ragioni, ma questo atteggiamento o chiamatela pure politica della microsoft non mi piace per niente anzi direi per nulla... Gradirei da chi mi fa pagare (e non sto a discutere se il prezzo sia eccessivo o equo per il s.o. prodotto) una somma importante per un prodotto, che questo sia affinato e non che sia una pietra grezza che ogni giorno ci devo mettere mano.Da un punto di vista prettamente imprenditoriale risulta un costo sia in termini di acquisto che di tco successivo, e non so quanto convenga alla fine.
        • Anonimo scrive:
          Re: trastuorti, siciure server ecc...
          - Scritto da: il_fabry
          Quel che in me fa scatenare
          la rabbia è che non è possibile che ogni
          volta ricada sugli stessi errori... Esce un
          S.O. nuovo poco dopo la pezza di appoggio.
          Io preferirei di gran lunga aspettare anche
          60 giorni in più ma aver quasi la certezza
          (quella piena non si può avere mai è ovvio)
          che è un sistema affidabile. E invece non è
          così... Ora calmati e rifletti su un punto fondamentale: Microsoft vende e continua a vendere 'sta roba nonostante sia di pessima qualità, chi glielo fa fare di investire in VERA ricerca e in REALE sicurezza? Visto che vende (e bene) lo stesso sarebbero soldi buttati, Microsoft arriverà a produrre qualcosa di interessante solo se scenderà dal piedistallo del monopolio....in caso contrario.....tenetevi 'ste bufale pagate a peso d'oro!
        • Anonimo scrive:
          Re: trastuorti, siciure server ecc...
          Ma win2003 non doveva essere "Secure by default" ?Pensavo che volesse dire che di default il sistema era installato con "tutto" o "quasi-tutto" chiuso e che l'admin dovesse aprire solo ciò che gli serviva effettivamente...Mah !
          • Anonimo scrive:
            Re: trastuorti, siciure server ecc...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma win2003 non doveva essere "Secure by
            default" ?
            Pensavo che volesse dire che di default il
            sistema era installato con "tutto" o
            "quasi-tutto" chiuso e che l'admin dovesse
            aprire solo ciò che gli serviva
            effettivamente...

            Mah !Ti sei risposto da solo "quasi-tutto" ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: trastuorti, siciure server ecc...

        Concordo, M$ è capace di venderti la m***a
        per oro, è tutta qui la sua potenza.

        Se solo gli utenti fossero un po più istruiti...Ah gia' gia' ... i corsi per ottenere la patente europea per il computer (rigorosamente sponsored by M$ :-)Non ne ho frequentato nessuno, ma dubito ti insegnino a chiudere la porta 135 !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: trastuorti, siciure server ecc...

          Ah gia' gia' ... i corsi per ottenere la
          patente europea per il computer
          (rigorosamente sponsored by M$ :-)
          Non ne ho frequentato nessuno, ma dubito ti
          insegnino a chiudere la porta 135 !!!Spero bene!Quelli sono corsi base per alfabetizzareinformaticamente la popolazione.Se andassero così in dettaglio nonavrebbero nessuna efficacia.Queste str**zate sono solo slogan beceri
    • Anlan scrive:
      Re: trastuorti, siciure server ecc...

      risiamo mi sono detto! Ed ecco una piccola
      falla.. un buffer overflow sfruttabile in
      remoto attraverso la porta RPC (peggio di
      cosi' sarebbe impossibile fare, anche
      facendo programmare l'os ad uno scarparo o
      ad un programmatore php) Ok fenomeno.... dicci allora tu come si fa a :1) Sfruttarla2) TapparlaUno scarparo.
      • beka scrive:
        Re: trastuorti, siciure server ecc...
        Per tapparla : la pagina dell'advisoryPer sfruttarla: http://lsd-pl.net/ questa è la pagina dei ricercatori che l'hanno trovata e che hanno deciso di non pubblicare codice...allora se io non ho il codice del SO su cui ho il bug e mi devo fidare della patch che mi danno, posso avere altrettanti dubbi su come sia fatta la patch, non credi?Forse sarebbe meglio se la microsoft riflettesse più sui suoi errori di programmazione che sui suoi errori di gestione, anche se sono entrambi importanti.Se proprio vuole entrare alla grande nel mercato server, dopo aver macinato quello desktop al 90% circa, deve dare sicurezza, affidabilità, interoperabilità....Win2003 non mi sembra rivolto proprio verso la strada giusta, aspetteremo!Beka(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: trastuorti, siciure server ecc...

          codice...allora se io non ho il codice del
          SO su cui ho il bug e mi devo fidare della
          patch che mi danno, posso avere altrettanti
          dubbi su come sia fatta la patch, non credi?ah! eccolo qua, mi mancava il solito chesi legge sempre il sorgente di tutte lepatch che escono!ma per piacere....
    • Anonimo scrive:
      Re: trastuorti, siciure server ecc...
      - Scritto da: Anonimo
      oracle e' partita con la campagna
      "anbreacabol" e dopo 12 minuti sono usciti 3
      exploit sfruttabili in remoto, ma quando ho
      sentito l'iniziativa trastuorti di maicosoft
      mi sono sganasciato dalla risate.. ci
      risiamo mi sono detto! Ed ecco una piccola
      falla.. un buffer overflow sfruttabile in
      remoto attraverso la porta RPC (peggio di
      cosi' sarebbe impossibile fare, anche
      facendo programmare l'os ad uno scarparo o
      ad un programmatore php)

      La verita' e' che e' puro,semplice
      marketing, un giorno arriva il pubblicitario
      di turno e fa "ao chessenventamo, l'avemo
      gia' fatta quella der bambino che esce dar
      bucho e fa er giro der monno"
      "ma mollamoje che 'sti sistemi so sicuri e
      inventamo un nome che faccia mpressione"
      "si' daje!! figo senti questa
      "
      "manno' in inglese! Sparamo na cazzata tipo
      trastuorti iniziativ e vedrai come correno a
      compra' "

      milioni spesi in campagna pubblicitaria.
      governi che comprano l'os sicuro e dopo
      poche settimane si comincia con la sfilza
      dei bollettini di sicurezza, come sempre o
      forse piu' di prima

      chi compra microsoft merita tutto cio'
      vero, tutto marchetingzzz e soldi in tasca...
    • Anonimo scrive:
      Re: trastuorti, siciure server ecc...
      Sono d'accordo, per vendere non è importante fare ma far credere di fare. Il marketing, altro che lavorare!Guardate un po' sull'assistenza, possibile che sulle riviste si debbano leggere di utenti che si strascinano un problema per mesi, con i call-center cortesi ('mmazza come sono sempre cortesi quelli dei call-center) ma che non ti risolvono un tubo? Possibile che una ditta seria non capisca che se c'è un tizio con un problema e questo problema te lo mena da un po', ad un certo punto occorre passare ad un livello superiore, un responsabile, qualcuno fuori burocrazia? Lo so che non c'entra nel caso specifico, ma è tanto per fare un esempio tra i sassolini che ho nelle mie scarpe.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Ma come !!!
    L'OS piu' sicuro della galassia e' gia insicurodopo qualche mese dalla sua uscita?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come !!!
      - Scritto da: Anonimo
      L'OS piu' sicuro della galassia e' gia
      insicuro
      dopo qualche mese dalla sua uscita?
      Qando parli di QUEL os, l'unica cosa sicura sono i soldi che DEVI tirare fuori dalla tasca.Il resto sono dettagli, anzi se trovi una vulnerabilità e fai circolare la voce, la colpa è tua che non sei stato zitto, non dei prodotti ciofeca che fanno loro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come !!!

      L'OS piu' sicuro della galassia e' gia
      insicuro
      dopo qualche mese dalla sua uscita?Battute a parte. Rimango con i piedi per terra e realisticamente parlando penso 2 cose. Io responsabile EDP non mi permetterei mai di tenere aperta la 135, ma cmq potevano verificare questa cosa prima di farlo uscire... Anche solo per prestigio...
  • Anonimo scrive:
    Ma i sysadmin....
    La falla è grave... ma un sysadmin che lascia la porta 135 aperta al mondo non è sano di mente, o non sa fare il suo lavoro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma i sysadmin....
      - Scritto da: Anonimo
      La falla è grave... ma un sysadmin che
      lascia la porta 135 aperta al mondo non è
      sano di mente, o non sa fare il suo
      lavoro...Praticamente tutti i sysadmin le sanno queste cose. Il problema e' che il 90% dei sistemi win NON e' controllato da sysadmin."Microsoft ha sottolineato come i sistemi con Windows XP o Windows Server 2003 installati all?interno di una rete privata dotata di un firewall, normalmente hanno la porta TCP 135 bloccata, non consentendo in questo modo la possibilità di accessi esterni non autorizzati sulla porta RPC. "Questo e' proprio cio' che volevo sentire da Microsoft!Finalmente ammette che le macchine con i suoi OS non sono in grado di stare connesse ad internet, se non con la protezione fornita da altri OS.I potenziali acquirenti MS ora dovrebbero porsi la seguente domanda:Se per offrire un servizio su internet. devo acquistare due pc (uno per win e l'altro come protezione) oltre alle varie licenze MS, non e' piu' semplice ed economicamente conveniente comperare un solo pc (che occupa meno spazio) e installarci un OS alternativo gratuito piu' sicuro e meno affamato di risorse ?!?!?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma i sysadmin....
        ti basta comprare un mac e ti ritrovi con un system serio UNIX-Based compatibile con tutto il resto del mondo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma i sysadmin....

          ti basta comprare un mac e ti ritrovi con un
          system serio UNIX-Based compatibile con
          tutto il resto del mondo...per poi farci un benemerito ca**o. amo buttare soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo

            ti basta comprare un mac e ti ritrovi con
            un

            system serio UNIX-Based compatibile con

            tutto il resto del mondo...

            per poi farci un benemerito ca**o. amo
            buttare soldi.Ora, questa non è una trollata?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ti basta comprare un mac e ti ritrovi
            con

            un


            system serio UNIX-Based compatibile con


            tutto il resto del mondo...



            per poi farci un benemerito ca**o. amo

            buttare soldi.

            Ora, questa non è una trollata?sbagliato... 2 trollate una è quella del mac (cosa c'entra?) e la seconda è la risposta (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma i sysadmin....
        - Scritto da: Anonimo

        Praticamente tutti i sysadmin le sanno
        queste cose. Il problema e' che il 90% dei
        sistemi win NON e' controllato da sysadmin.
        Questo è vero... ma il titolo della notizia mi ha tratto in inganno... winserver dovrebbe in teoria essere gestito da amministratori dubito che sia installato sui desktop...
        "Microsoft ha sottolineato come i sistemi
        con Windows XP o Windows Server 2003
        installati all?interno di una rete privata
        dotata di un firewall, normalmente hanno la
        porta TCP 135 bloccata, non consentendo in
        questo modo la possibilità di accessi
        esterni non autorizzati sulla porta RPC. "

        Questo e' proprio cio' che volevo sentire da
        Microsoft!
        Finalmente ammette che le macchine con i
        suoi OS non sono in grado di stare connesse
        ad internet, se non con la protezione
        fornita da altri OS.

        I potenziali acquirenti MS ora dovrebbero
        porsi la seguente domanda:
        Se per offrire un servizio su internet. devo
        acquistare due pc (uno per win e l'altro
        come protezione) oltre alle varie licenze
        MS, non e' piu' semplice ed economicamente
        conveniente comperare un solo pc (che occupa
        meno spazio) e installarci un OS alternativo
        gratuito piu' sicuro e meno affamato di
        risorse ?!?!?
        Dipende dalle situazioni... a volte un firewall è comunque presente come macchina a se stante, nei desktop un firewall software fa già abbastanza..E dipende anche da quello di cui si ha bisogno. Win può essere utilizzato benissimo per certi scopi, anche come server web, a patto di saperlo configurare e proteggere bene.... La porta 135 è una di quelle che in pratica non si chiude su win (almeno sul 2000 server) anche fermando dcom e tutti gli altri servizi che la usano, ma si può comunque configurare IPSec in modo da bloccarla al mondo... Il problema è che non si può chiedere di passare a linux a chi non sa rendere un minimo sicuro neanche win... Di per sè linux è più sicuro (cioè con win e linux appena installati), ma utenti che non lo sanno usare non lo renderanno mai un sistema sicuro...Ciao ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma i sysadmin....
          Linux è più sicuro perchè certi "gnurant",abituati a cliccare sulle belle iconcine, non lo sanno usare ne tantomeno configurare.In questo modo non fanno danni e lasciano fare a chi ne sa.CiaoUn Sysadmin Unix
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo
            Linux è più sicuro perchè certi
            "gnurant",abituati a cliccare sulle belle
            iconcine, non lo sanno usare ne tantomeno
            configurare.
            In questo modo non fanno danni e lasciano
            fare a chi ne sa.

            Ciao
            Un Sysadmin UnixSi, però stai mischiando le due cose...- Utenti normali che si installano win e linux sul proprio computer e li utilizzano... quali dei due sistemi è più sicuro in questo caso? Win così come da instalazione praticamente 0, ma con qualche firewall software e un po' di intelligenza già è un po' più sicuro... Linux di partenza molto più sicuro, ma dipende sempre da quanto l'utente conosce il sistema... Se lo conosce poco, e se è come hai detto tu per ignoranza abituato a cliccare sulle icone, probabilmente lo sarà molto poco...- Per utenti con poteri non "root" o "Administrator" dipende da "chi ne sa" per entrambi i sistemi....Un sysadmin Windows :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            ma io parlavo degli amministratori improvvisati.Qui si parla di sysop per server, non per il piccì di casa.A casa non ci sono Sysadmin, io uso XP home con una Radeon e quando non sono al lavoro gioco :)CiaoUn Sysadmin Unix
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            ah ecco, allora avevo frainteso il senso del tuo post....I sysadmin improvvisati fanno danni sia su win che su linux comunque ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            si è vero ma credo che su sistemi Unix-like sia molto più difficile "improvvisarsi".La differenza la fa l' interfaccia grafica, quando non c'è si riconoscono i veri uomini dai bimbi ; )Un Sysadmin Unix
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo
            si è vero ma credo che su sistemi Unix-like
            sia molto più difficile "improvvisarsi".Concordo
            La differenza la fa l' interfaccia grafica,
            quando non c'è si riconoscono i veri uomini
            dai bimbi ; )Qui non pienamente... Senza interfaccia grafica non ci si improvvisa, sono necessarie le conoscenze tecniche ed è necessario conoscere il sistema.Con l'interfaccia grafica ci si può improvvisare, è vero, ma senza le conoscenze adeguate non si può riuscire a configurare per bene neanche win.... Tanto che a volte l'interfaccia stessa complica le cose in una maniera assurda da farmi rimpiangere vi
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            Salve a tutti.Sono il responsabile del settore informatico di una delle più importanti società di sicurezza del mondo... e sono Italiano anche se ormai vivo all'estero (Nord Europa). In qualità della mia qualifica professionale vi posso assicurare che la primissima cosa che ordino ai miei tecnici è quella di non installare o disinstallare una qualsiasi interfaccia grafica da un server. Non mi interessa affatto sapere quale sistema operativo sia preso in considerazione: Linux, Solaris, Sco, HP, Compaq, Novell Netware, Aix IBM/Bull, etc etc etc... Se un server ha l'interfaccia grafica, io non autorizzo la sua presenza su internet. Punto e basta. Per la mia società lavorano alcuni dei migiori "hacker" (nel vero senso della parola) del mondo e vi posso assicurare che ci mettono davvero poco a "bucare" un'interfaccia grafica, non importa quale. Dato questo vincolo, nessuno dei 950 server pubblici della mia società (tantini, eh?) è un server Microsoft. Non c'entra nulla la simpatia o l'antipatia per la società Microsoft: il giorno in cui mi metteranno a disposizione un os server utilizzabile interamente senza gui, io saro' ben lieto di prenderlo in considerazione.Fino a quel giorno, la scelta è unica: UNIX.Che ne pensate?ciao e buona giornata a tutti
          • Anlan scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Che ne pensate?
            ciao e buona giornata a tuttiChe dimentichi alcune cosette:- UNIX non è l'unica scelta visto che anche per Linux l'interfaccia grafica è un "optional". Molto usato ma un "optional".- UNIX non è l'unica scelta visto che esistono anche i sistemi basati su OS400 che, salvo modifiche dell'ultimo minuto, non hanno interfaccia grafica nativaSul "bucare un'interfaccia grafica" poi aprirei una discussione: direi, con maggiore precisione, che si sono rivelati "statisticamente" più bucabili le porte ed i protocolli di controllo relativi ai trasporti delle interfacce.Secondo me le spari grosse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Che dimentichi alcune cosette:
            - UNIX non è l'unica scelta visto che anche
            per Linux l'interfaccia grafica è un
            "optional". Molto usato ma un "optional".Ok, Ok, intendevo dire UNIX-LINUX. ok?
            - UNIX non è l'unica scelta visto che
            esistono anche i sistemi basati su OS400
            che, salvo modifiche dell'ultimo minuto, non
            hanno interfaccia grafica nativaHai ragione per OS400, ma la sua particolare struttura non si adatta a delle necessità particolari di una società che si occupa di sicurezza. Tu sai sicuramente che OS400 ha una tipologia particolare di gestire la memoria (specialmente la Ram) che gli conferisce indubbi vantaggi ma anche un grande svantaggio: è praticamente impossibile (o comunque molto difficile) utilizzare un sistema SAN con OS400, quindi diventa complicato e molto costoso gestire tutta la problematica legale relativa al logging (vedi le ultime direttive europee e le varie leggi di singoli stati, l'ultima è il decreto reale del Belgio del 12 febbraio 2003 che fissa la conservazione dei log ad almeno 5 anni).E' vero, ci sono altre soluzioni, ma per quando riguarda il TCO (Total Cost of Ownership) UNIX resta il top: da un punto di vista del rapporto qualità-prezzo i migliori risultati li ho avuti con Solaris. Non è un giudizio personale, ma un'analisi puramente statistica.
            Sul "bucare un'interfaccia grafica" poi
            aprirei una discussione: direi, con maggiore
            precisione, che si sono rivelati
            "statisticamente" più bucabili le porte ed i
            protocolli di controllo relativi ai
            trasporti delle interfacce.Partiamo da un presupposto: le interfacce grafiche sono bacate. Non sto parlando del codice vero e proprio, perchè personalmente non ho verificato il codice di KDE o dell'interfaccia grafica di AIX, ma è innegabile che il fatto di avere una GUI ti "obbliga" a dover avere a che fare con problematiche di sicurezza a volte gravi.

            Secondo me le spari grosse.
            Ognuno la pensi come vuole, ma se vi bucano i server non vi lamentate con me...ciao
          • Anlan scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Partiamo da un presupposto: le interfacce
            grafiche sono bacate. Non sto parlando del
            codice vero e proprio, perchè personalmente
            non ho verificato il codice di KDE o
            dell'interfaccia grafica di AIX, ma è
            innegabile che il fatto di avere una GUI ti
            "obbliga" a dover avere a che fare con
            problematiche di sicurezza a volte gravi.Se la presenza di un interfaccia grafica è motivo di problematiche "gravi" (sbagliero' ma secondo me...) il vero problema risiede in una "scarsamente" (per usare un eufemismo) oculata utilizzazione di sistemi firewall. E chi ti buca un firewall (di quelli seri) se ne impipa altamente se sul tuo server c'è interfaccia grafica o meno : ha conoscenze che vanno ben oltre i banali exploit noti.
            Ognuno la pensi come vuole, ma se vi bucano
            i server non vi lamentate con me...In quanto anonimo nessuno potrà venirti a dire nulla :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Se la presenza di un interfaccia grafica è
            motivo di problematiche "gravi" (sbagliero'
            ma secondo me...) il vero problema risiede
            in una "scarsamente" (per usare un
            eufemismo) oculata utilizzazione di sistemi
            firewall. Cerco di spiegarmi più chiaramente: avere un'interfaccia grafica su un server significa che sul sistema sono in esecuzione dei servizi-demoni-processi-chiamateli come volete (non sono un sysadmin, quindi magari la terminologia non è precisissima, quindi mi scuso...) in più rispetto allo stesso server senza interfaccia grafica. Concordiamo su questo punto?Bene. Facendo un banalissimo e certamente non originalissimo ragionamento probabilistico, all'aumentare dei servizi-demoni-processi in attività aumentano le possibili vulnerabilità. Concordiamo anche su questo?Ora: dato che su Unix posso lavorare perfettamente senza interfaccia grafica e che i miei sysadmin mi dicono di preferire la command line (con l'utilizzo di ottimi script shell), perchè mai dovrei installare un'interfaccia grafica su un server Unix?
            E chi ti buca un firewall (di quelli seri)
            se ne impipa altamente se sul tuo server c'è
            interfaccia grafica o meno : ha conoscenze
            che vanno ben oltre i banali exploit noti.Dato che sembri essere un esperto in materia di sicurezza avrai sicuramente sentito parlare del caso Fortis Bank, una delle più importanti banche d'Europa. Se non sei a conoscenza, ti spiego brevemente: circa 5 mesi fa a causa di un banale e gravissimo errore umano, i firewall di una delle società di proprietà di Fortis Bank (esattamente dei Nokia) sono stati messi down da un attacco per ben 14 ore... ebbene, uno dei server pubblici (AIX) aveva l'interfaccia grafica installata e funzionante: ovviamente i server sono stati attaccati "senza pietà" , con conseguenze che ti lascio immaginare...Sempre meglio prevenire che curare.

            Ognuno la pensi come vuole, ma se vi
            bucano

            i server non vi lamentate con me...

            In quanto anonimo nessuno potrà venirti a
            dire nulla :)Non sono un amante dell'anonimato. Mi chiamo Marco De Paola e sono Milanese. Non pubblico il mio indirizzo e-mail ne il nome della società per la quale lavoro per ovvi motivi professionali.Non sono un lamer, sono un professionista come voi (o almeno come qualcuno di voi...)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo


            Se la presenza di un interfaccia grafica è

            motivo di problematiche "gravi"
            (sbagliero'

            ma secondo me...) il vero problema risiede

            in una "scarsamente" (per usare un

            eufemismo) oculata utilizzazione di
            sistemi

            firewall.
            Cerco di spiegarmi più chiaramente: avere
            un'interfaccia grafica su un server
            significa che sul sistema sono in esecuzione
            dei servizi-demoni-processi-chiamateli come
            volete (non sono un sysadmin, quindi magari
            la terminologia non è precisissima, quindi
            mi scuso...) in più rispetto allo stesso
            server senza interfaccia grafica.
            Concordiamo su questo punto?
            Bene. Facendo un banalissimo e certamente
            non originalissimo ragionamento
            probabilistico, all'aumentare dei
            servizi-demoni-processi in attività
            aumentano le possibili vulnerabilità.
            Concordiamo anche su questo?Il che vale per qualunque servizio compresi gli intrusion detection (molti si prestano ad exploit) o per il tristemente noto "yellow pages".L'interfaccia grafica, se piace, è fragile e robusta quanto qualunque sottosistema (ne più ne meno) in linea di principio.Io personalmente non la uso (per motivi pratici) ma fare di questo un "principio assoluto" mi pare un tantinello esagerato ci sono "issues" molto più importanti nella sicurezza IT che non le interfacce grafiche.Se la tua unica "misura di sicurezza" è l'abolizione della interfaccia grafica direi che c'è poco da fidarsi dei tuoi sistemi.Spero per te (e la tua azienda) che ci sia qualche misura in più.
            Ora: dato che su Unix posso lavorare
            perfettamente senza interfaccia grafica e
            che i miei sysadmin mi dicono di preferire
            la command line (con l'utilizzo di ottimi
            script shell), perchè mai dovrei installare
            un'interfaccia grafica su un server Unix?I motivi non te li posso certo dire io se però le interfacce grafiche esistono qualcuno avrà pensato che in alcuni casi servivano.


            E chi ti buca un firewall (di quelli seri)

            se ne impipa altamente se sul tuo server
            c'è

            interfaccia grafica o meno : ha conoscenze

            che vanno ben oltre i banali exploit noti.

            Dato che sembri essere un esperto in materia
            di sicurezza avrai sicuramente sentito
            parlare del caso Fortis Bank, una delle più
            importanti banche d'Europa. Se non sei a
            conoscenza, ti spiego brevemente: circa 5
            mesi fa a causa di un banale e gravissimo
            errore umano, i firewall di una delle
            società di proprietà di Fortis Bank
            (esattamente dei Nokia) sono stati messi
            down da un attacco per ben 14 ore... ebbene,
            uno dei server pubblici (AIX) aveva
            l'interfaccia grafica installata e
            funzionante: ovviamente i server sono stati
            attaccati "senza pietà" , con conseguenze
            che ti lascio immaginare...però per arrivare al server hanno bucato il firewall CVD....L'interfaccia grafica è un componente (non il solo) "bucabile" al pari di qualunque altro! (sopratutto nei sistemi nei quali non fai "assesment".. tanto sono "protetti dal firewall"....)Continuiamo pure così pensiamo che la sicurezza siano i firewall (il più grande flop della storia) gli intrusion detection e gli "antivirus" spargiamo a piene mane l'idea della "sicurezza plug and play" fatta comprando "il prodotto giusto"..... mah!I firewall sono l'atrezzo più venduto e più inutile nella storia dell IT security!di fatto il problema sicurezza non si è spostato di una virgola con l'introduzione di questi oggetti come mai?... meditate gente meditate....Non dico che i firewall non possano servire (dipende molto dai contesti) ma pensare che la sicurezza sia chiudere la porta e non pensare ad altro è un grossolano errore!

            Sempre meglio prevenire che curare.


            Ognuno la pensi come vuole, ma se vi

            bucano


            i server non vi lamentate con me...



            In quanto anonimo nessuno potrà venirti a

            dire nulla :)

            Non sono un amante dell'anonimato. Mi chiamo
            Marco De Paola e sono Milanese. Non pubblico
            il mio indirizzo e-mail ne il nome della
            società per la quale lavoro per ovvi motivi
            professionali.ahhh un "Milanes" (della serie faccio tutto io ... be proprio tutto no... diciamo quasi tutto...)

            Non sono un lamer, sono un professionista
            come voi (o almeno come qualcuno di voi...)

            ciao e io invece non sono quello a cui rispondevi ma la tua supponenza mi ha infastidito!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            L'interfaccia grafica è un componente (non
            il solo) "bucabile" al pari di qualunque
            altro! (sopratutto nei sistemi nei quali non
            fai "assesment".. tanto sono "protetti dal
            firewall"....)Ci sono componenti che devo utilizzare "per forza", altri che posso scegliere... io ho scelto...

            Continuiamo pure così pensiamo che la
            sicurezza siano i firewall (il più grande
            flop della storia) gli intrusion detection
            e gli "antivirus" spargiamo a piene mane
            l'idea della "sicurezza plug and play" fatta
            comprando "il prodotto giusto"..... mah!

            I firewall sono l'atrezzo più venduto e più
            inutile nella storia dell IT security!
            di fatto il problema sicurezza non si è
            spostato di una virgola con l'introduzione
            di questi oggetti come mai?... meditate
            gente meditate....

            Non dico che i firewall non possano servire
            (dipende molto dai contesti) ma pensare che
            la sicurezza sia chiudere la porta e non
            pensare ad altro è un grossolano errore!Scusa, ma mi sembra che se qualcuno pecca di supponenza quello non sono io...Fammi capire: arrivi ad affermare che i firewall siano l'attrezzo più inutile della storia IT. Dato che da quello che scrivi mi sembri una persona preparata e non un pivello, potresti spiegarmi che cosa ti ha fatto venire in mente una corbelleria simile?Che la sicurezza non siano solo i firewall mi sembra ovvio, non basta chiudere le porte e via. Ma intanto chiudiamole, queste benedette porte... prova a fare uno scan di qualche server pubblico e poi mi dirai se questo è un concetto logico e da dare per scontato per tutti gli amministratori di sistema.Firewall, antivirus, IDS ed altri sono solo strumenti, la sicurezza è uno "stato delle cose", un modo di pensare, di lavorare, direi anche di "vivere" l'informatica.La sicurezza si fa prima con le idee e poi con gli strumenti... l'uno dipende dall'altro....
            ahhh un "Milanes" (della serie faccio tutto
            io ... be proprio tutto no... diciamo quasi
            tutto...)Che ci vuoi fare, sono un "polenta"... e tu di dove sei?




            Non sono un lamer, sono un professionista

            come voi (o almeno come qualcuno di
            voi...)



            ciao

            e io invece non sono quello a cui rispondevi
            ma la tua supponenza mi ha infastidito!Lo so che non sei tu che mi hai dato del lamer, era un riferimento a l'altro post. Sorry...
          • Anlan scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Firewall, antivirus, IDS ed altri sono solo
            strumenti, la sicurezza è uno "stato delle
            cose", un modo di pensare, di lavorare,
            direi anche di "vivere" l'informatica.
            La sicurezza si fa prima con le idee e poi
            con gli strumenti... l'uno dipende
            dall'altro....Bravo ! Allora che senso ha dire che "per partito preso" decidi che tutti i server che abbiano un'interfaccia grafica per te sono da cestinare ? Professionista come sei (o come dici di essere) dovresti essere in grado di comprendere che esistono o.s. che meglio si adattano alle più diverse condizioni operative. Per esempio mi suona "malissimo" che dei 950 server sparsi per il mondo sotto la tua responsabilità non ci sia neanche un misero serveretto NT con un cakkio di exchange a bordo (be sai chi usa 950 server magari un po' di groupware sario lo fa... e non venirmi dire che basta un qualsiasi mail server per favore) o che ne abbiate qualcuno solo per compatibilità con la vostra clientela.Occuparsi di sicurezza (che sicurezza poi ... informatica ? sul lavoro ? quale ?) secondo me vuol dire affrontare il problema da professionisti e non, come fai tu, negare il problema. Esistono fior di aziende serie che si occupano della sicurezza dei sistemi Microsoft e allora ? ... sono tutti dei coglioni ? Ma per favore.....Qualcuno ha detto che sei stato supponente.... perdonami ma è vero. Arrivi qui calandoci la tua "grande esperienza" dall'alto e subito spari due grossolani errori (ops dimenticanze) ribadendo concetti che hanno maggiore attinenza con una "abitudine" vostra aziendale piuttosto che basati su statistici dati (seri) alla mano o su reale conoscenza.Per inciso il baco cui faceva riferimento questo 3ead nulla aveva a che fare con l'interfaccia grafica di Windows.Con una ricerca di 0,5 secondi ti ho trovato questo articolo http://www.vnunet.com/News/1141398 con il quale scoprirai l'interesse crescente dei crackers nei server non Windows (quindi più probabilmente senza Gui) come del resto provato dai recenti risultati dei vari defacement contest.Non hai il verbo, come non l'ho io nè altri, ma almeno abbiamo la serietà di dire che non scartiamo nulla a priori. L'invulnerabilità dei tuoi sistemi non è provata ne è provato che con server Windows saresti meno sicuro. Sei caduto nel solito tranello del dagli addosso alla M$ perchè pubblicizza il suo server sicuro. Vogliamo fare una lista degli exploit di SCO ? Ciao
          • Anlan scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            L'ignoranza non sarà una giustificazione ma
            la filosofia clic next clic (che sottintende
            lascia fare a me Bill G. che tu sei un
            utente stupido) dovrebbe almeno essere
            coerente ..
            Mi spiego se tu sei il sistema che pretende
            di essere a zero administration lascia per
            default il sistema in uno stato sicuro (in
            sicurezza si chiama "ease of use" o facilità
            d'uso) altrimenti mi spieghi (e mi dai la
            possibilità di intervenire senza trattarmi
            da utente "stupido" e mi dai le informazioni
            per portare il sistema in stato di
            sicurezza).
            Se mi tratti invece da ignorante non puoi
            pretendere di darmi la colpa.
            La facilità d'uso non è fatta di clic next
            clic è fatta di "stati" del sistema e dal
            punto di vista della sicurezza tu mi devi
            spiegare (se non mi dai una utility che lo
            fa automaticamente) come passare da uno
            stato ad un altro... non è così difficile...
            Se lo fai dopo puoi dare la colpa agli
            utenti (lo avevo detto..) altrimenti la
            colpa è tua!Non sono assolutamente d'accordo. Se un pirla di improvvisato sysadmin basa le sue configurazioni solamente sui Wizards allora, ribadisco, è un pirla e basta. Il fatto che il sistema sia up-and-running in pochi minuti indipendentemente dal suo "stato" di sicurezza non non giustifica il fatto che il "buon-sistemista" si preoccupi di verificare che sia tutto a posto. E' come dire che prendo per buone le autocomposizioni di un report: cakkio lo vedrò bene che c'è ancora del lavoro da fare. Quelli che studiano, quelli seri, sanno dove mettere le mani. Poi, concordo, c'è anche mio cuggino che sa installare un W2K: anzi sa fare eseguire il programma di Setup ma non lo sa configurare affatto.La più grossa pecca di Windows è stata la sua facilità d'uso che ha avuto il pessimo difetto di "intorpidire" il cervello di chi doveva lavorarci. Ma allora colpevolizziamo anche gli inventori delle calcolatrici perchè senza quelle nessuno sa più estrarre una radice quadrata.Con Unix e Linux tutto questo non c'è e allora l'utente, il sysop o chi per lui si deve tirare su le maniche e via.... altrimenti non solo non è sicuro.... non parte proprio.
            Il problema è che loro si limitano ad
            approffittare dell'esplosione delle macchine
            sempre on line (windows) lasciate insicure
            da quando c'è L'ADSL
            Con le altre macchine non gli riusciva così
            facile... proprio sicuro che M$ è
            innocente?.
            come mai l'inquinamento e la sicurezza
            "complessiva" della rete era molto migliore
            prima di ADSL?
            vediamo... ci sono 3 attori

            1) La tecnologia ADSL (si per win che non
            win)
            2) gli utenti (sia win che non win)
            3) La tecnologia win....

            domanda quale delle tre cose è solo win?
            Quale delle tre cose costa invece anche agli
            utenti non win (banda tempo di
            amministrazione ecc..)?
            Be' allora diciamo anche che i virus esistono solo perchè c'è Win, che gli spammers ci sono solo perchè c'è Win, che la pedofilia Web esiste solo perchè facile mettere su un server IIS. Ma si... in fondo qualcuno si deve prendere la colpa: ed è più facile darla a chi ha le spalle grosse.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anlan


            L'ignoranza non sarà una giustificazione
            ma

            la filosofia clic next clic (che
            sottintende

            lascia fare a me Bill G. che tu sei un

            utente stupido) dovrebbe almeno essere

            coerente ..

            Mi spiego se tu sei il sistema che
            pretende

            di essere a zero administration lascia per

            default il sistema in uno stato sicuro (in

            sicurezza si chiama "ease of use" o
            facilità

            d'uso) altrimenti mi spieghi (e mi dai la

            possibilità di intervenire senza trattarmi

            da utente "stupido" e mi dai le
            informazioni

            per portare il sistema in stato di

            sicurezza).

            Se mi tratti invece da ignorante non puoi

            pretendere di darmi la colpa.

            La facilità d'uso non è fatta di clic next

            clic è fatta di "stati" del sistema e dal

            punto di vista della sicurezza tu mi devi

            spiegare (se non mi dai una utility che lo

            fa automaticamente) come passare da uno

            stato ad un altro... non è così
            difficile...

            Se lo fai dopo puoi dare la colpa agli

            utenti (lo avevo detto..) altrimenti la

            colpa è tua!

            Non sono assolutamente d'accordo. Se un
            pirla di improvvisato sysadmin basa le sue
            configurazioni solamente sui Wizards allora,
            ribadisco, è un pirla e basta. Il fatto che
            il sistema sia up-and-running in pochi
            minuti indipendentemente dal suo "stato" di
            sicurezza non non giustifica il fatto che il
            "buon-sistemista" si preoccupi di verificare
            che sia tutto a posto. E' come dire che
            prendo per buone le autocomposizioni di un
            report: cakkio lo vedrò bene che c'è ancora
            del lavoro da fare. Quelli che studiano,
            quelli seri, sanno dove mettere le mani.
            Poi, concordo, c'è anche mio cuggino che sa
            installare un W2K: anzi sa fare eseguire il
            programma di Setup ma non lo sa configurare
            affatto.
            La più grossa pecca di Windows è stata la
            sua facilità d'uso che ha avuto il pessimo
            difetto di "intorpidire" il cervello di chi
            doveva lavorarci. Ma allora colpevolizziamo
            anche gli inventori delle calcolatrici
            perchè senza quelle nessuno sa più estrarre
            una radice quadrata.

            Con Unix e Linux tutto questo non c'è e
            allora l'utente, il sysop o chi per lui si
            deve tirare su le maniche e via....
            altrimenti non solo non è sicuro.... non
            parte proprio.Sei rimasto all'età della pietra puoi prendere un suse o knoppix o tante altre distribuzioni che insalli e sono perfettamente "UP and running" e in uno "stato di default" almeno accettabile come sicurezza ...in più hai sempre le utilities per gestire (se proprio lo vui fare) "alla windows" (clic next clic) la maggior parte delle cose... Facilità d'uso (in sicurezza) è riferito proprio agli stati del sistema e a "quanto sforzo" è necessario al "sysadmin" (si direbbe security officer in questo caso) per portare il sistema in uno stato definito (da chi ha prodotto il sistema) come sicuro....


            Il problema è che loro si limitano ad

            approffittare dell'esplosione delle
            macchine

            sempre on line (windows) lasciate insicure

            da quando c'è L'ADSL

            Con le altre macchine non gli riusciva
            così

            facile... proprio sicuro che M$ è

            innocente?.

            come mai l'inquinamento e la sicurezza

            "complessiva" della rete era molto
            migliore

            prima di ADSL?

            vediamo... ci sono 3 attori



            1) La tecnologia ADSL (si per win che non

            win)

            2) gli utenti (sia win che non win)

            3) La tecnologia win....



            domanda quale delle tre cose è solo win?

            Quale delle tre cose costa invece anche
            agli

            utenti non win (banda tempo di

            amministrazione ecc..)?



            Be' allora diciamo anche che i virus
            esistono solo perchè c'è Win, che gli
            spammers ci sono solo perchè c'è Win, che la
            pedofilia Web esiste solo perchè facile
            mettere su un server IIS. Ma si... in fondo
            qualcuno si deve prendere la colpa: ed è più
            facile darla a chi ha le spalle grosse.Be la colpa e i soldi mi pare.... o no? comodo avere solo gli onori vero? ci sono purtroppo anche gli oneri (si chiama principio di responsabilità).. oppure dobbiamo fare il coretto Microsoooft killl theem killl them ... (visto davvero in un filmato a Redmond dove si festeggiava l' "acquisizione" di un ex concorrente)....Be i fatti sono fatti non è certo colpa mia ...se qualcuno ha colpa va trovata tra gli utenti o tra i "vendors"....Gli utenti sono di fatto un "bacino comune" per tutti i vendors ...dimmi tu cosa rimane in un mercato a 2 componenti (utenti e vendors) Se gli utenti sono tutti "uguali" (stesso bacino) quale è l'elemento "diverso"a me pare il vendor... no?

            CiaoCiao
          • Anlan scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Be la colpa e i soldi mi pare.... o no?
            comodo avere solo gli onori vero? ci sono
            purtroppo anche gli oneri (si chiama
            principio di responsabilità).. oppure
            dobbiamo fare il coretto Microsoooft killl
            theem killl them ... (visto davvero in un
            filmato a Redmond dove si festeggiava l'
            "acquisizione" di un ex concorrente)....Ed ecco dove si voleva andare a parare. Alla fine il discorso è sempre quello. Il "diavolo" Gates, ricettacolo di tutti i mali dell'informatica, si "sbafa" i nostri soldi buttando in giro kakkiate e facendo solo dei restyling a quella paccottiglia di roba che in Microsoft si azzardano a chiamare software. A me francamente non interessa proprio nulla se questi si divertono a massacrare la concorrenza (gaudendo come bambini intorno ad una giostra per l'acquisizione / distruzione di un concorrente). La stessa community Linux tiene esattamente il medesimo comportamento quando vince le sue battaglie. Solo per raccontare un aneddoto simpatico: Sun, al lancio di Sun-One, ha pubblicato un bel documento di istruzioni alla migrazione da IIS ad Apche che si chiamava "IIS Exorcism" (come vedi il riferimento al diavolo non è del tutto casuale).Le mie opinioni di su come funziona il mercato sono diverse dalle tue: secondo te il gigante manovra le masse. Secondo me le masse hanno chiesto poco, facile, presto e subito: qualita' ? Chissene....E su queste basi i Redmondiani hanno costruito la loro politica di attacco. Prodotti facili, facili facili: poco sicuri ? Probabile, ma con tutte le caratteristiche (adesso) per poter offrire buone prestazioni di sicurezza.Se poi, come ho letto sulle pagine di questi forum, c'è chi ancora pretende di avere un Web Server sicuro con PWS su Win98 e una ADSL bè .... dio ce ne scampi.
            Be i fatti sono fatti non è certo colpa mia
            ...se qualcuno ha colpa va trovata tra gli
            utenti o tra i "vendors"....

            Gli utenti sono di fatto un "bacino comune"
            per tutti i vendors ...
            dimmi tu cosa rimane in un mercato a 2
            componenti (utenti e vendors)
            Se gli utenti sono tutti "uguali" (stesso
            bacino) quale è l'elemento "diverso"
            a me pare il vendor... no?A me pare invece che sia l'utenza a fare un uso "pigro" e impreciso delle tecnologie messe a disposizione,Prima che ti salga il sangue agli occhi permettimi di dire che grazie (davvero grazie) a Linux, finalmente una vasta fetta d'utenza sta aprendo gli occhi e sta dando uno stimolo *anche* a M$ ai quali (slogan a parte) bisogna dare atto di notevoli miglioramenti nell'ambito OS ed un rinnovato dinamismo: non vi piace ciò che offrono. Benissimo. Un po' qua e un po' là si incominciano ad intravedere le alternative: alcune concrete.Ma per favore non venitemi a dire che solo perchè c'è scritto su un'etichetta "Server Sicuro" che a occhi chiusi si possa accettare, senza studiare, tutto quello che ti viene messo nel piatto.E' come accettare che, acquistando un'auto, ci si possa dimenticare di usare i freni: chemmifrega, il concessionario mi ha detto che è la macchina più sicura del mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anlan


            Be la colpa e i soldi mi pare.... o no?

            comodo avere solo gli onori vero? ci sono

            purtroppo anche gli oneri (si chiama

            principio di responsabilità).. oppure

            dobbiamo fare il coretto Microsoooft killl

            theem killl them ... (visto davvero in un

            filmato a Redmond dove si festeggiava l'

            "acquisizione" di un ex concorrente)....

            Ed ecco dove si voleva andare a parare. Alla
            fine il discorso è sempre quello. Il
            "diavolo" Gates, ricettacolo di tutti i mali
            dell'informatica, si "sbafa" i nostri soldiInfatti è qui che si va a parare il diavolo (come tu lo chiami) usa il mio (e tuo) software (pubblico e free) com il TCP/IP e pretende non tanto di farlo pagare (non ci sarebbe niente e sottolineo NIENTE di male) il male sta nella pretesa di dire che quel software lo ha fatto lui! e quindi non lo puoi vedere.In informatica (come nella scienza e nella conoscenza) non si inventa nulla e non si scrive nulla da zero se vuoi progredire devi usare il lavoro, le idee e la "intellectual propriety" altrui (ed essere contento di poterla condividere).Mi pare un principio chiaro, semplice e sopratutto molto vicino alla realtà (quella vera non quella che M$ vorrebbe).Se questo non fosse Linux e il free software non sarebbero il fenomeno che sono (infatti loro non capiscano e non si spiegano come mai...)
            buttando in giro kakkiate e facendo solo dei
            restyling a quella paccottiglia di roba che
            in Microsoft si azzardano a chiamare
            software.

            A me francamente non interessa proprio nulla
            se questi si divertono a massacrare la
            concorrenza (gaudendo come bambini intorno
            ad una giostra per l'acquisizione /
            distruzione di un concorrente). La stessa
            community Linux tiene esattamente il
            medesimo comportamento quando vince le sue
            battaglie. Solo per raccontare un aneddoto
            simpatico: Sun, al lancio di Sun-One, ha
            pubblicato un bel documento di istruzioni
            alla migrazione da IIS ad Apche che si
            chiamava "IIS Exorcism" (come vedi il
            riferimento al diavolo non è del tutto
            casuale).

            Le mie opinioni di su come funziona il
            mercato sono diverse dalle tue: secondo te
            il gigante manovra le masse. Secondo me le
            masse hanno chiesto poco, facile, presto e
            subito: qualita' ? Chissene....Vedi quello che ti sfugge è che la comunità open source (che comunque non canta canzoncine idiote) gioisce, quando lo fa, per un principio (quello sopra esposto) che riguarda direttamente il proprio modo di vivere ed essere cittadino.Non gioisce certo perchè il "nemico" ha perso il "nemico" è tanto M$ tanto SCO quanto SUN non ci sono "sconti" e "simpatie".

            E su queste basi i Redmondiani hanno
            costruito la loro politica di attacco.
            Prodotti facili, facili facili: poco sicuri
            ? Probabile, ma con tutte le caratteristiche
            (adesso) per poter offrire buone prestazioni
            di sicurezza.Buone??? tra dire e fare.......

            Se poi, come ho letto sulle pagine di questi
            forum, c'è chi ancora pretende di avere un
            Web Server sicuro con PWS su Win98 e una
            ADSL bè .... dio ce ne scampi.


            Be i fatti sono fatti non è certo colpa
            mia

            ...se qualcuno ha colpa va trovata tra gli

            utenti o tra i "vendors"....



            Gli utenti sono di fatto un "bacino
            comune"

            per tutti i vendors ...

            dimmi tu cosa rimane in un mercato a 2

            componenti (utenti e vendors)

            Se gli utenti sono tutti "uguali" (stesso

            bacino) quale è l'elemento "diverso"

            a me pare il vendor... no?

            A me pare invece che sia l'utenza a fare un
            uso "pigro" e impreciso delle tecnologie
            messe a disposizione,
            Prima che ti salga il sangue agli occhi
            permettimi di dire che grazie (davvero
            grazie) a Linux, finalmente una vasta fetta
            d'utenza sta aprendo gli occhi e sta dando
            uno stimolo *anche* a M$ ai quali (slogan a
            parte) bisogna dare atto di notevoli
            miglioramenti nell'ambito OS ed un rinnovato
            dinamismo: non vi piace ciò che offrono.
            Benissimo. Un po' qua e un po' là si
            incominciano ad intravedere le alternative:
            alcune concrete.

            Ma per favore non venitemi a dire che solo
            perchè c'è scritto su un'etichetta "Server
            Sicuro" che a occhi chiusi si possa
            accettare, senza studiare, tutto quello che
            ti viene messo nel piatto.

            E' come accettare che, acquistando un'auto,
            ci si possa dimenticare di usare i freni:
            chemmifrega, il concessionario mi ha detto
            che è la macchina più sicura del mondo.Certo ma le auto non sono tutte uguali (come ti sarà evidente spero) ci sono auto che guidi tu e auto "automatche" che quando si rompono ti ammazzano!Venderle come "sicure" è un reato (pubblicità ingannevole) e nessuno si azzarderebbe a farlo impunemente!In ogni caso se pensi bene a quello che scrivi (l'utente deve scegliere non può essere troppo ignorante e pretendere di essere sicuro se ..ecc.. ecc..)non ti sarà poi così difficile ammettere che è (proprio perchè sensato) il contrario esatto dei cio che il marketing M$ propone!Dovresti solo fare un piccolo sforzo in più ed essere più coerente con quello che tu stesso scrivi.riciao
          • Anlan scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Infatti è qui che si va a parare il diavolo
            (come tu lo chiami) usa il mio (e tuo)
            software (pubblico e free) com il TCP/IP e
            pretende non tanto di farlo pagare (non ci
            sarebbe niente e sottolineo NIENTE di male)
            il male sta nella pretesa di dire che quel
            software lo ha fatto lui! e quindi non lo
            puoi vedere.Passa ad un altro esempio perchè con il TCP/IP proprio non ci azzecchi. Sul protocollo TCP/IP ci hanno costruito tutti e nessuno (nemmeno i diavoli) hanno detto che è roba loro.Il parco applicativo che poi ci hanno costruito sopra (ti prego risparmiati i commenti sulla qualità ...) se lo tengono stretto. Come del resto fa IBM con il microcode di OS. Punto.
            In informatica (come nella scienza e nella
            conoscenza) non si inventa nulla e non si
            scrive nulla da zero se vuoi progredire devi
            usare il lavoro, le idee e la "intellectual
            propriety" altrui (ed essere contento di
            poterla condividere).
            Mi pare un principio chiaro, semplice e
            sopratutto molto vicino alla realtà (quella
            vera non quella che M$ vorrebbe).Aboliamo allora i diritti di brevetto, il segreto scientifico, liberalizziamo la ricerca OGM etc. etc. Se questa è la tua teoria ben venga. Purtroppo non è la realtà a dispetto di quanto affermi.
            Vedi quello che ti sfugge è che la comunità
            open source (che comunque non canta
            canzoncine idiote) gioisce, quando lo fa,Vatti a vedere il sito di Lindows e poi delle canzoncine idiote ne riparliamo.
            per un principio (quello sopra esposto) che
            riguarda direttamente il proprio modo di
            vivere ed essere cittadino.
            Non gioisce certo perchè il "nemico" ha
            perso il "nemico" è tanto M$ tanto SCO
            quanto SUN non ci sono "sconti" e
            "simpatie".Balle (scusa la rudezza). Leggi un po' in giro (magari anche in questo forum) e vedrai che il contest è *nix contro Win.



            E su queste basi i Redmondiani hanno

            costruito la loro politica di attacco.

            Prodotti facili, facili facili: poco
            sicuri

            ? Probabile, ma con tutte le
            caratteristiche

            (adesso) per poter offrire buone
            prestazioni

            di sicurezza.

            Buone??? tra dire e fare.......http://lsd-pl.net/vulnerabilities.html(ah già scusa sono della Microsoft)
            Certo ma le auto non sono tutte uguali (come
            ti sarà evidente spero) ci sono auto che
            guidi tu e auto "automatche" che quando si
            rompono ti ammazzano!
            Venderle come "sicure" è un reato
            (pubblicità ingannevole) e nessuno si
            azzarderebbe a farlo impunemente!Per favore ... non negare l'evidenza che hai davanti agli occhi. E' ingannevole anche fare vedere che chi usa TIM o OMNITEL è circondato da strafighe. Ma a parte questo (che era evidentemente una battuta) è ingannevole anche dire che *nix (qualsiasi sistema) è più sicuro di Win. La differenza dove sta: nel fatto che quando bucano Linux la patch se la puo' scrivere chiunque (in teoria perchè poi in pratica servono conoscenze che ammetto di non possedere) mentre per Win (dopo tonnellate di insulti al produttore) bisogna aspettare che ci mettano mano loro.Ah dimenticavo.... senza contare quelle che non ti raccontano e che mettono a posto di nascosto. :|Domanda: quanti utenti (al mondo) sono in grado di verificare che il proprio *nix box sia a prova di bomba ? Quanti possono certificarlo ?
            In ogni caso se pensi bene a quello che
            scrivi (l'utente deve scegliere non può
            essere troppo ignorante e pretendere di
            essere sicuro se ..ecc.. ecc..)
            non ti sarà poi così difficile ammettere che
            è (proprio perchè sensato) il contrario
            esatto dei cio che il marketing M$ propone!L'utente che "pretende" sicurezza anche nel mondo *nix è un utopista.Scegliere vuol dire documentarsi. Visto che questo 3ead parla di sysadmin non posso accettare che ci siano sysadmin (o pseudo tali) che basano le loro scelte sugli spot pubblicitari.Ma mi volete spiegare perchè studiare, apprendere, comprendere e applicare sia indice di santità per il mondo *nix mentre per il mondo Win è solo indice di stupidità ? (cazzo hai pagato una licenza dovranno pur risolvere loro tutti i problemi).
            Dovresti solo fare un piccolo sforzo in più
            ed essere più coerente con quello che tu
            stesso scrivi.Lo sono
          • Anlan scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: il_fabry[ultracut]
            Ti mostri come superman? Se poi
            invece sei superpippo, ne paghi le
            conseguenze, come qualsiasi soggetto e/o
            società di questa terra in qualsiasi campo.Ti devo ringraziare perchè è l'obiezione più sensata che ha saputo esprimere il 3ead.Rattrista, tuttavia, che alla fine è solo un "dagli-addosso-al-bullo".
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....


            Ti mostri come superman? Se poi

            invece sei superpippo, ne paghi le

            conseguenze, come qualsiasi soggetto e/o

            società di questa terra in qualsiasi campo.
            Ti devo ringraziare perchè è l'obiezione più
            sensata che ha saputo esprimere il 3ead.Sarcastico?
            Rattrista, tuttavia, che alla fine è solo un
            "dagli-addosso-al-bullo".Beh è quello che molte volte accada... Ognuno della sua setta è contro l'altro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anlan[cut]

            Passa ad un altro esempio perchè con il
            TCP/IP proprio non ci azzecchi. Sul
            protocollo TCP/IP ci hanno costruito tutti e
            nessuno (nemmeno i diavoli) hanno detto che
            è roba loro.
            Il parco applicativo che poi ci hanno
            costruito sopra (ti prego risparmiati i
            commenti sulla qualità ...) se lo tengono
            stretto. Come del resto fa IBM con il
            microcode di OS. Punto.ci azzecco e come il TCP/IP è un protocollo P.A.S. Publically Available Specification il contributo di tutti (infatti nessuno può dire che è il suo) e da cui tutti hanno tratto e traggono vantaggio e comunque tale protocollo è pubblico (ed è garantito che rimarrà tale) proprio perchè e pubblicato con la garanzia di pubblica disponibilità da IETF (te lo dice uno che in IETF cerca nel suo piccolo e dal 94 di fare la sua parte).[cut]

            Aboliamo allora i diritti di brevetto, il
            segreto scientifico, liberalizziamo la
            ricerca OGM etc. etc. Se questa è la tua
            teoria ben venga. Purtroppo non è la realtà
            a dispetto di quanto affermi.Purtroppo per te invece è esattamente vero il contrario ne Internet ne tantomeno Unix (sistema che si è evoluto in larga parte con il supporto degli utenti) esisterebbero nella forma che conosciamo. I copyrigth e tutto il resto non mi pare abbiano dato (puoi citarne qualcuno?)alcun contributo significativo.Questa è la reltà quella che tu citi "sembra la realtà" ma non lo è (basta guardare la storia per rendersene conto).


            Vedi quello che ti sfugge è che la[cut]

            Balle (scusa la rudezza). Leggi un po' in
            giro (magari anche in questo forum) e vedrai
            che il contest è *nix contro Win.Insisti a non voler comprendere non è *.nix (anche mac in teoria è *.nix) il punto è "user control" o "freedom of choice" contro "blind user" in questo senso *nix è (come la storia insegna) la storia di un sistema "user driven"..Se questo ti sfugge ovviamente il resto della discussione è privo di senso.Tu stesso hai detto che "disabiliti le interfacce grafiche"... che cosa è questo se non "controllo e user choice" fallo un po con win* o no?






            E su queste basi i Redmondiani hanno


            costruito la loro politica di attacco.


            Prodotti facili, facili facili: poco

            sicuri


            ? Probabile, ma con tutte le

            caratteristiche


            (adesso) per poter offrire buone

            prestazioni


            di sicurezza.



            Buone??? tra dire e fare.......

            http://lsd-pl.net/vulnerabilities.html
            (ah già scusa sono della Microsoft)si vai a vedere ciac e gli incident response team... su su cerchiamo di evitare il dibattito sulle fonti.Del resto c'è una fonte inoppugnabile! guarda il log del tuo server http e quello del firewall e dimmi quante righe conti con tentativi di accesso a 139, 137, 135 (tutte di macchine win*) e quante in http sono:[Thu Feb 20 16:10:08 2003] [error] [client 218.58.88.44] File does not exist: /usr/local/httpd/htdocs/scripts/..Á^../winnt/system32/cmd.exe[Thu Feb 20 16:10:17 2003] [error] [client 218.58.88.44] File does not exist: /usr/local/httpd/htdocs/scripts/..À¯../winnt/system32/cmd.exe[Thu Feb 20 16:10:22 2003] [error] [client 218.58.88.44] File does not exist: /usr/local/httpd/htdocs/scripts/..Á~../winnt/system32/cmd.exe[Thu Feb 20 16:10:36 2003] [error] [client 218.58.88.44] File does not exist: /usr/local/httpd/htdocs/scripts/..%5c../winnt/system32/cmd.exe[Thu Feb 20 16:10:41 2003] [error] [client 218.58.88.44] File does not exist: /usr/local/httpd/htdocs/scripts/..%2f../winnt/system32/cmd.exene ho preso qualche riga a caso (su centinaia di migliaia)....

            [cut]
            Per favore ... non negare l'evidenza che hai
            davanti agli occhi. E' ingannevole anche
            fare vedere che chi usa TIM o OMNITEL è
            circondato da strafighe.
            Ma a parte questo (che era evidentemente una
            battuta) è ingannevole anche dire che *nix
            (qualsiasi sistema) è più sicuro di Win.
            La differenza dove sta: nel fatto che quando
            bucano Linux la patch se la puo' scrivere
            chiunque (in teoria perchè poi in pratica
            servono conoscenze che ammetto di non
            possedere) mentre per Win (dopo tonnellate
            di insulti al produttore) bisogna aspettare
            che ci mettano mano loro.
            Ah dimenticavo.... senza contare quelle che
            non ti raccontano e che mettono a posto di
            nascosto. :|

            Domanda: quanti utenti (al mondo) sono in
            grado di verificare che il proprio *nix box
            sia a prova di bomba ? Quanti possono
            certificarlo ?Non saprei certo possono provare a farlo con M$ non hai speranza semplicemente non puoi!Di sicuro hai la possibilità di risolvere i problemi che scopri e di farti anche aiutare per farlo e chi ti aiuta in genere oltre che bravo è pure motivato!In caso opposto ripeto semplicemente non (riprto non) puoi.Questo è tutto.[cut]


            L'utente che "pretende" sicurezza anche nel
            mondo *nix è un utopista.
            Scegliere vuol dire documentarsi. Visto che
            questo 3ead parla di sysadmin non posso
            accettare che ci siano sysadmin (o pseudo
            tali) che basano le loro scelte sugli spot
            pubblicitari.

            Ma mi volete spiegare perchè studiare,
            apprendere, comprendere e applicare sia
            indice di santità per il mondo *nix mentre
            per il mondo Win è solo indice di stupidità
            ? (cazzo hai pagato una licenza dovranno pur
            risolvere loro tutti i problemi).
            Il punto sta propri nel pagato che cosa ha pagato ?spiegamelo tu cosa ha pagato! Il marketing? (certo a lui non serviva) e cosa altro?L'assistenza ? (no se la vuole la deve pagare a parte) la garanzia?no leggi l'EULAInsomma cosa ha pagato? Certo avrà pagato qualcuno dei programmatori M$, ma questo è esattamente quello che si fa comprando (o anche semplicemente istallando) qualunque software (anche GNU) installarlo e diffonderlo e aiutare a risolvere (ciascuno col livello di "aiuto che puo' dare") vuol dire "pagare" in termini di crescita di potenzialità di business, assistenza, acquisizione di nuovi clienti chi lavora (anche nel mondo open)... ma questo è la regola il punto qui è un altro:Quale è il "controvalore" ottenuto in cambio dei suoi soldi?Dimmelo tu che sei più bravo!Nel caso open la risposta è comunque semplice quello che "paghi" in lavoro o soldi che siano rientrano in circolo (patrimonio conoscitivo) Nel caso M$ invece? Cosa paghi? e dove vanno questi soldi?


            Dovresti solo fare un piccolo sforzo in
            più

            ed essere più coerente con quello che tu

            stesso scrivi.

            Lo sonoInsisto M$ propaganda l'ignoranza dell'utente e ne fa una filosofia di sviluppo oltre che di markerting questo mi pare assolutamente incoerente con quello che tu (giustamente) dici.Se questo lo vuoi chiamare coerenza fai pure a me non pare coerente..
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo



            L'interfaccia grafica è un componente (non

            il solo) "bucabile" al pari di qualunque

            altro! (sopratutto nei sistemi nei quali
            non

            fai "assesment".. tanto sono "protetti dal

            firewall"....)

            Ci sono componenti che devo utilizzare "per
            forza", altri che posso scegliere... io ho
            scelto...



            Continuiamo pure così pensiamo che la

            sicurezza siano i firewall (il più grande

            flop della storia) gli intrusion
            detection

            e gli "antivirus" spargiamo a piene mane

            l'idea della "sicurezza plug and play"
            fatta

            comprando "il prodotto giusto"..... mah!



            I firewall sono l'atrezzo più venduto e
            più

            inutile nella storia dell IT security!

            di fatto il problema sicurezza non si è

            spostato di una virgola con l'introduzione

            di questi oggetti come mai?... meditate

            gente meditate....



            Non dico che i firewall non possano
            servire

            (dipende molto dai contesti) ma pensare
            che

            la sicurezza sia chiudere la porta e non

            pensare ad altro è un grossolano errore!

            Scusa, ma mi sembra che se qualcuno pecca di
            supponenza quello non sono io...
            Fammi capire: arrivi ad affermare che i
            firewall siano l'attrezzo più inutile della
            storia IT. Dato che da quello che scrivi mi
            sembri una persona preparata e non un
            pivello, potresti spiegarmi che cosa ti ha
            fatto venire in mente una corbelleria
            simile?Corbelleria? la corbelleria mi pare quella di comprarli installarli e amministrarli come panacea ad ogni piè sospinto.Perchè non parlare della loro comprovata inefficacia invece?Sai dirmi in quali casi si sono dimostrati decisivi nella prevenzione di attacchi realmente "motivati" da parte di "professionisti" ?....No vero?... Riflettici bene prima di dire cose solo perchè hai vosto che le fanno o le dicono anche "gli altri".

            Che la sicurezza non siano solo i firewall
            mi sembra ovvio, non basta chiudere le porte
            e via. Ma intanto chiudiamole, queste
            benedette porte... prova a fare uno scan di
            qualche server pubblico e poi mi dirai se
            questo è un concetto logico e da dare per
            scontato per tutti gli amministratori di
            sistema.Appunto e molti di questi hanno anche in firewall (ne ho trovati con la porta 139 ben aperta) tanto ci pensa il "firewall".....

            Firewall, antivirus, IDS ed altri sono solo
            strumenti, la sicurezza è uno "stato delle
            cose", un modo di pensare, di lavorare,
            direi anche di "vivere" l'informatica.
            La sicurezza si fa prima con le idee e poi
            con gli strumenti... l'uno dipende
            dall'altro....

            ahhh un "Milanes" (della serie faccio
            tutto

            io ... be proprio tutto no... diciamo
            quasi

            tutto...)
            Che ci vuoi fare, sono un "polenta"... e tu
            di dove sei?180-190 kilometri (+ o -) a sud-est dei "Milanes" dove ciascuno fa la "sua" parte meglio che può e non cerca di fare "tutto lui".... da noi si mangia la "piada". (qualche volta anche la polenta... ma sempre con la salsiccia!)...ma sopratutto "tagliatelle" e "cappelletti"... vienici a trovare vedrai che si sta bene! scherzi a parte ammetterai che avete un po la mania del "faccio tutto io"....?








            Non sono un lamer, sono un
            professionista


            come voi (o almeno come qualcuno di

            voi...)





            ciao



            e io invece non sono quello a cui
            rispondevi

            ma la tua supponenza mi ha infastidito!
            Lo so che non sei tu che mi hai dato del
            lamer, era un riferimento a l'altro post.
            Sorry...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            Sono d'accordo che il firewall è una mezza bufala, tanto se voglio un web server su internet devo aprire la porta 80 e poi se il server web è vulnerabile il firewall non serve ad un ca??o senza analizzare il traffico, ma penso che quest'ultimo sistema sia quasi improponibile. Meglio rendere sicuro il web server!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo


            Ognuno la pensi come vuole, ma se vi bucano
            i server non vi lamentate con me...

            ciaopuzzi di lamer a un miglio
          • AlphaC scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo
            Salve a tutti.
            Sono il responsabile del settore informatico
            di una delle più importanti società di
            sicurezza del mondo... Lascia il PC a papino che se glielo sballi si incazza :-).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            Lascia il PC a papino che se glielo sballi
            si incazza :-).contento tu... :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            ma a certe buffonate la gente non può propriorinunciare eh ?credo di non avere mai visto un postcosì delirante...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo
            si è vero ma credo che su sistemi Unix-like
            sia molto più difficile "improvvisarsi".Talmente vero che mi e' capitato (STORIA VERA!) di vedere il "SYSADMIN" (chiamiamolo cosi') di un nostro fornitore tentare di cambiare l'istanza della console... Ha provato in sequenzamaiusc+2maiusc+f2tab+2tab+f2tasto win +2!!!!!!!!!!tasto win+ f2!!!!!!!!!!!ecc....Alla fine siccome i tasti sulla tastiera sono 104, le combinazioni sono finite ed e' impossibile non trovarla.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma i sysadmin....

        Praticamente tutti i sysadmin le sanno
        queste cose. Il problema e' che il 90% dei
        sistemi win NON e' controllato da sysadmin.Infatti, ma non diamo la colpa a microsoft per questo !
        "Microsoft ha sottolineato come i sistemi
        con Windows XP o Windows Server 2003
        installati all?interno di una rete privata
        dotata di un firewall, normalmente hanno la
        porta TCP 135 bloccata, non consentendo in
        questo modo la possibilità di accessi
        esterni non autorizzati sulla porta RPC. "

        Questo e' proprio cio' che volevo sentire da
        Microsoft!
        Finalmente ammette che le macchine con i
        suoi OS non sono in grado di stare connesse
        ad internet, se non con la protezione
        fornita da altri OS.Evidentemente non ti accorgi di stare dicendo corbellerie assurde. Perchè parli di altri s.o. ??Qui si parla di rete privata, quindi con firewall e nat, e forse non sai che i firewall possono essere implementati sia sui router che su server windows 2000/2003 tramite ISA Server. Mica è detto che un firewall debba essere per forza linux + squid !!!Aggiornati !
        I potenziali acquirenti MS ora dovrebbero
        porsi la seguente domanda:
        Se per offrire un servizio su internet. devo
        acquistare due pc (uno per win e l'altro
        come protezione) oltre alle varie licenze
        MS, non e' piu' semplice ed economicamente
        conveniente comperare un solo pc (che occupa
        meno spazio) e installarci un OS alternativo
        gratuito piu' sicuro e meno affamato di
        risorse ?!?!?Continui a perseverare nel dire corbellerie !Nelle reti con ip privati un firewall che faccia la nat lo devi mettere per forza oppure compri un router cisco che magari è pure meglio. Ad ogni modo ti basta un server win 2003 con ISA Server e con tutti gli altri servizi che ti servono caricati sullo stesso server, se proprio non vuoi acquistare altri server.E ti dirò di +, win 2003 non è per niente affamato di risorse !!Io lo faccio girare su un pentium pro 200 mhz e gli carico un bel po di servizi e gira che è una bellezza !!Prova a fare girare linux CON L'INTERFACCIA GRAFICA su un pc come quello e dimmi che succede. Io ti dico che sono le distro di linux moderne a essere affamate di risorse !
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma i sysadmin....
          - Scritto da: Anonimo
          Prova a fare girare linux CON L'INTERFACCIA
          GRAFICA su un pc come quello e dimmi che
          succede. Io ti dico che sono le distro di
          linux moderne a essere affamate di risorse !questa potevi risparmiartela... con linux puoi fare tutte le stesse cose *senza* interfaccia grafica...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....


            Prova a fare girare linux CON
            L'INTERFACCIA

            GRAFICA su un pc come quello e dimmi che

            succede. Io ti dico che sono le distro di

            linux moderne a essere affamate di
            risorse !

            questa potevi risparmiartela... con linux
            puoi fare tutte le stesse cose *senza*
            interfaccia grafica...infatti ho specificato "con l'interfaccia grafica".... lo so benissimo che linux in riga di comando gira anche su un 386 e non c'è bisogno dell'interfaccia grafica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            ma a che cazzo serve l'interfaccia grafica su un server? a far sentire a casa gli utont-admin windows e a permettergli di guardare i siti porno anche mentre cazzegg^H^H^amministrano i server?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            hi! Mamma mia, non si può più scherzare ; )Comunque le proprietà della scheda non sono mica sul desktop, io, che sono "gnurant", per arrivare a scrivere l'indirizzo (win 2000) devo cliccare 5 volte.Si può fare di meglio?A voi la risposta.Ciaop.s.: a me basta una shell dell' x non sò che farmene.Un Sysadmin Unix
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            Cerchi ifconfig.. ...evidentemente hai studiato poco, perchè c'è anche su win, ma si chiama IPCONFIGGestisci il server in remoto tramite linea seriale con shell?... sorvolando che puoi usare telnet/ssh anche con un server win.. hai mai sentito parlare di MSTS?Io amministro i server tranquillamente via gprs.. ed è come stare davanti al monitor del server.. con tanto di icone e click selvaggi...Fai davvero l'admin? ci credo poco...chi lavora davvero in questo campo evita i discorsi da "bar dello sport" ..E pensa a lavorare... ke per alcune cose va bene linux & co ... e per altre Win .. non c'è bisogno di romper le balle con queste fazioni win-lin ...Baci & Abbracci
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo[...]
            Fai davvero l'admin? ci credo poco...
            chi lavora davvero in questo campo evita i
            discorsi da "bar dello sport" ..
            E pensa a lavorare... ke per alcune cose va
            bene linux & co ... e per altre Win .. non
            c'è bisogno di romper le balle con queste
            fazioni win-lin ...
            Devo ancora capire quali sono queste cose (ambito server) per cui va bene Win, dopo vari anni passati a fare il sysadmin... Se mi parli del PC di casa o della segretaria per scrivere le letterine in word, passi. Ma se parliamo di server, allora no! Proprio oggi e proprio per la patch di cui si parla nell'articolo ho bestemmiato non poco: hanno voglia alla MS a tirarsela con i discorsi sul TCO, un server Win porta via più tempo di uno linux/unix nell'amministrazione. E poi dimmi, l'hai riavviato subito il tuo server dopo aver installato la patch di oggi via MSTS/gprs o hai dovuto aspettare (come me) un momento di scarso traffico?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo
            poi dimmi, l'hai riavviato subito il tuo
            server dopo aver installato la patch di oggi
            via MSTS/gprs o hai dovuto aspettare (come
            me) un momento di scarso traffico? non dirmi che i sistemi windows vanno riavviati anche se non patchi il kernel? ahahahah che buffonata, non ti invidio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....

            ...evidentemente hai studiato poco, perchè
            c'è anche su win, ma si chiama IPCONFIGInfatti uso quello :-)
            Gestisci il server in remoto tramite linea
            seriale con shell?Allora rileggiti con piu' attenzione quello che ho detto e che allegramente hai tagliato (e non fare il furbo stavolta):"Dei server che amministro il piu' vicino sta a 30km. E la console e' su linea seriale. Quindi la riga di comando non solo e' la piu' efficiente, ma anche l'unica via! "Ovvio che il 99% delle operazioni le faccio via ssh, pero' sui server alcune operazioni possono essere fatte solo sulla console. E se non e' presente la scheda video (che potrebbe essere fonte di instabilita') l'unica e' collegarsi tramite seriale.
            ... sorvolando che puoi usare telnet/ssh
            anche con un server win.. Chi ha detto il contrario? Certo che tenere aperto il telnet ... i miei complimenti!
            hai mai sentito parlare di MSTS?
            Io amministro i server tranquillamente via
            gprs.. ed è come stare davanti al monitor
            del server.. con tanto di icone e click
            selvaggi...E allora? Io col palmare connesso al gprs tramite bluetooth ho usato vnc in tunnel ssh ... ma perche' perdere tempo con la grafica se le stesse cose si fanno piu' facilmente da linea di comando?
            Fai davvero l'admin? ci credo poco...
            chi lavora davvero in questo campo evita i
            discorsi da "bar dello sport" ..Vedi di calmarti per favore: non ho mai detto meglio meglio un OS rispetto ad un altro. Ho semplicemente affermato che la riga di comando e' fondamentale. D'altronde sara' capitato pure a te dover fare il boot tramite il disco di emergenza di win. Ma fai davvero l'admin? ci credo poco ...
            E pensa a lavorare... ke per alcune cose va
            bene linux & co ... e per altre Win .. non
            c'è bisogno di romper le balle con queste
            fazioni win-lin ...Vedi di smetterla. Io non mi sono assolutamente allineato con uno o l'altro sistema operativo. Sei tu che lo stai facendo.
            Baci & AbbracciCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: IPCONFIG...
            - Scritto da: Anonimo
            Cerchi ifconfig..
            ...evidentemente hai studiato poco, perchè
            c'è anche su win, ma si chiama IPCONFIG

            Gestisci il server in remoto tramite linea
            seriale con shell?
            ... sorvolando che puoi usare telnet/ssh
            anche con un server win.. hai mai sentito
            parlare di MSTS?
            Io amministro i server tranquillamente via
            gprs.. ed è come stare davanti al monitor
            del server.. con tanto di icone e click
            selvaggi...E tu vuoi mettere ifconfig con ipconfig?Visto che sei così esperto perchè non mi dici come aggiungere un nuovo IP su interfaccia di rete con IPConfig o con qualsiasi altro comando perchè io non ci sono ancora riuscito...Per fare quest'ultima operazione su Win devi per forza utilizzare i servizi Terminal :-( (che cmq sono di grande aiuto)[Un admin Win]
          • Anlan scrive:
            Re: IPCONFIG...

            E tu vuoi mettere ifconfig con ipconfig?
            Visto che sei così esperto perchè non mi
            dici come aggiungere un nuovo IP su
            interfaccia di rete con IPConfig o con
            qualsiasi altro comando perchè io non ci
            sono ancora riuscito...
            Per fare quest'ultima operazione su Win devi
            per forza utilizzare i servizi Terminal :-(Da Windows2k .... netsh (linux)=(win)
          • Anonimo scrive:
            Re: IPCONFIG...


            E tu vuoi mettere ifconfig con ipconfig?

            Visto che sei così esperto perchè non mi

            dici come aggiungere un nuovo IP su

            interfaccia di rete con IPConfig o con

            qualsiasi altro comando perchè io non ci

            sono ancora riuscito...

            Per fare quest'ultima operazione su Win
            devi

            per forza utilizzare i servizi Terminal
            :-(

            Da Windows2k .... netsh meno male che qualcuno sano di menteè rimasto in giro.e questi sarebbero degli admin ?ROTFL per forza le cose vanno comevanno... tutti a studiare va!
          • Anlan scrive:
            Re: IPCONFIG...
            Eppure dovrebbero essere cose fondamentali.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 maggio 2006 19.42-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: IPCONFIG...


            E tu vuoi mettere ifconfig con ipconfig?

            Visto che sei così esperto perchè non mi

            dici come aggiungere un nuovo IP su

            interfaccia di rete con IPConfig o con

            qualsiasi altro comando perchè io non ci

            sono ancora riuscito...

            Per fare quest'ultima operazione su Win
            devi

            per forza utilizzare i servizi Terminal
            :-(

            Da Windows2k .... netsh no, non ce l'avevo con te, au contraire
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Sarge
            Che per certe cose la linea di comando sia
            utile non e' da mettere in dubbio, che la
            linea di comando per l'amministrazione di un
            server sia sempre la soluzione piu'
            efficiente, ce ne corre...hai ragione l'interfaccia grafica e' indispenabile su un server, altrimenti poi gli utont-admin windows come fanno a vedere siti porno mentre cazzegg^H^H^Hlavorano?Ma scherziamo? mettere un interfaccia grafica su un server e' una cosa da ragazzini dilettanti, aumenti le possibilita' di crash e di buchi di sicurezza, senza portare un reale vantaggio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo
            cazzegg^H^H^amministrano i server?LOL. 8)Figliolo, se non sai cosa significano ^H, ^W, ecc. perche' li usi a sproposito?Fai la pessima figura di chi usa una parola di cui palesemente non conosce il significato...Per tua informazione, _normalmente_ ^H cancella _un_ carattere (erase), mentre ^W cancella la parola precedente (werase).Quindi il giochino sarebbe stato:cazzegg^Wamministranoche in un terminale 'old-style' si leggerebbeamministrano8)Chiaro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo

            questa potevi risparmiartela... con linux
            puoi fare tutte le stesse cose *senza*
            interfaccia grafica...Con riga di comando ci lavorano gli zulù
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            questa potevi risparmiartela... con linux

            puoi fare tutte le stesse cose *senza*

            interfaccia grafica...

            Con riga di comando ci lavorano gli zulùEd i sysadmin seri.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            Che bello sentirsi dei veri nerds, vero?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma i sysadmin....
          - Scritto da: Anonimo
          Qui si parla di rete privata, quindi con
          firewall e nat, e forse non sai che i
          firewall possono essere implementati sia sui
          router che su server windows 2000/2003
          tramite ISA Server. Mica è detto che un
          firewall debba essere per forza linux +
          squid !!!
          Aggiornati !esistono anche i firewall packet filter statefull inspection (quelli veri), aggiornati!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma i sysadmin....
          - Scritto da: Anonimo

          Praticamente tutti i sysadmin le sanno

          queste cose. Il problema e' che il 90% dei

          sistemi win NON e' controllato da
          sysadmin.

          Infatti, ma non diamo la colpa a microsoft
          per questo !Vorresti addossare la colpa agli utenti? Certo che e' colpa di Microsoft!

          "Microsoft ha sottolineato come i sistemi

          con Windows XP o Windows Server 2003

          installati all?interno di una rete privata

          dotata di un firewall, normalmente hanno
          la

          porta TCP 135 bloccata, non consentendo in

          questo modo la possibilità di accessi

          esterni non autorizzati sulla porta RPC. "



          Questo e' proprio cio' che volevo sentire da Microsoft!

          Finalmente ammette che le macchine con i

          suoi OS non sono in grado di stare connesse

          ad internet, se non con la protezione

          fornita da altri OS.

          Evidentemente non ti accorgi di stare
          dicendo corbellerie assurde. Perchè parli di
          altri s.o. ??Perche' e' da irresponsabili allacciare un pc windows direttamente ad internet !!!
          Qui si parla di rete privata, quindi con
          firewall e nat, e forse non sai che i
          firewall possono essere implementati sia sui
          router che su server windows 2000/2003
          tramite ISA Server. E allora parliamo di reti private.MS dice che win e' un po' piu' sicuro in una rete privata. Stupidaggine galattica: chi protegge le macchine dall'interno? La stessa MS ha subito una montagna di attacchi dagli stessi dipendenti ... Vuoi mettere win come firewall? Benissimo, il tuo ISA Server semplicemente aggiunge nuove vulnerabilita' oltre che un insano senso di sicurezza; meglio prodotti di terze parti.
          Mica è detto che un firewall debba essere per forza linux + squid !!!Mai detto questo. FreeBSD e' ottimo. Anche i router (nonostante l'ultimo bollettino su IOS).
          Aggiornati !Sono qui per questo, e modestamente penso di esserlo.

          I potenziali acquirenti MS ora dovrebbero

          porsi la seguente domanda:

          Se per offrire un servizio su internet devo

          acquistare due pc (uno per win e l'altro

          come protezione) oltre alle varie licenze

          MS, non e' piu' semplice ed economicamente

          conveniente comperare un solo pc (che
          occupa

          meno spazio) e installarci un OS
          alternativo

          gratuito piu' sicuro e meno affamato di

          risorse ?!?!?

          Continui a perseverare nel dire corbellerie !
          Nelle reti con ip privati un firewall che
          faccia la nat lo devi mettere per forza
          oppure compri un router cisco che magari è
          pure meglio. Ad ogni modo ti basta un server
          win 2003 con ISA Server e con tutti gli
          altri servizi che ti servono caricati sullo
          stesso server, se proprio non vuoi
          acquistare altri server.Ho appena risposto, leggi sopra.
          E ti dirò di +, win 2003 non è per niente
          affamato di risorse !!
          Io lo faccio girare su un pentium pro 200
          mhz e gli carico un bel po di servizi e gira
          che è una bellezza !!Per curiosita': quante ore ci vogliono per un reboot?
          Prova a fare girare linux CON L'INTERFACCIA
          GRAFICA su un pc come quello e dimmi che
          succede. Io ti dico che sono le distro di
          linux moderne a essere affamate di risorse !DIPENDE DALL'INTERFACCIA GRAFICA. Gli utenti linux sono liberi di scegliere ... senza contare che in un firewall l'interfaccia grafica e' buona norma NON installarla.
        • BSD_like scrive:
          Re: Ma i sysadmin....
          Precisiamo che innanzi tutto all'amministrazione di un server l'interfaccia grafica non serve (al max. è utile per operazioni ripetitive e poco importanti).Ma sui sistemi UNIX e UNIX-like (quindi anche Linux) esisttono diverse interfacce grafiche che richiedono diverse risorse. Alcune sono leggerissime come XFCE: http://www.xfce.org/; certo magari è spartana ma ne esistono di più vivaci, e cmq sempre con meno risorse della GUI di win*.Poi un'o.s. UNIX lo puoi configurare a puntino sopratutto quelli open già a cominciare dal kernel, consentendo un risparmio di risorse. Una volta messo mano al sistema ti accorgerai che l'interfaccia grafica di Linux classica come GNOME o KDE è paragonabile alla GUI di win*.Tanto che mi consente di giocare con giochi 3D accellerati e una AGP Radeon 7500.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            - Scritto da: BSD_like
            Una volta messo mano
            al sistema ti accorgerai che l'interfaccia
            grafica di Linux classica come GNOME o KDE è
            paragonabile alla GUI di win*.Non sono affatto d'accordo: la gui di windows è ancora superiore. Per citarti un solo un piccolo esempio: una finestra "Apri/Salva file" su windows ti consente di utilizzare la lista dei file della cartella correntemente visualizzata come se fosse la normale window explorer, cioè se clicchi su un file puoi rinominarlo, aprirlo, cancellarlo.... su KDE e GNOME queste cose te le scordi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma i sysadmin....
            Balle......funziona allo stesso modo....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma i sysadmin....
          Pentium 90, 64MB RAM, 800MB HD, scheda video ISA con 1MB di memoria, 1 NE2k, 1HP-LAN+, 1 modem analogico:- k 2.4.20- firewall (circa 20 regole)- SNAT- traffic shaping/QoS- IPSec_tunnel mode- IPv6 tunnel mode- interfaccia grafica fvwm2==
          uptime 160 giornie ora provaci con win2003.- sioux
        • Vaira scrive:
          Re: Ma i sysadmin....

          Prova a fare girare linux CON L'INTERFACCIA
          GRAFICA su un pc come quello e dimmi che
          succede. Io ti dico che sono le distro di
          linux moderne a essere affamate di risorse !E qui ti volevo, su un p200 non ci faccio girare di certo gnome2 o kde, ci metto un'interfaccia grafica molto + leggera se proprio mi serve.Ho la possibilità di scegliere, sai cosa vuol dire poter scegliere?Credo proprio di no.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma i sysadmin....
      sai, non tutti gli utenti winzoz sono sysadmin.ci sono anche i piccoli utenti privati...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma i sysadmin....

        sai, non tutti gli utenti winzoz sono sysadmin.
        ci sono anche i piccoli utenti privati...Io direi che ci sono SOPRATTUTTO piccoli utenti privati
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma i sysadmin....
        - Scritto da: Anonimo
        sai, non tutti gli utenti winzoz sono
        sysadmin.
        ci sono anche i piccoli utenti privati...Che non usano Windows Server 2003....
  • Anonimo scrive:
    Nessun sistema
    e' esente da bugs
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun sistema
      - Scritto da: Anonimo
      e' esente da bugsAUGH!Tit.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun sistema
      - Scritto da: Anonimo
      e' esente da bugsMa c'e' chi ne ha di piu' di altri....windows in testa su tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessun sistema

        Ma c'e' chi ne ha di piu' di
        altri....windows in testa su tuttiE costa un pacco di soldi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessun sistema
          Costa un sacco di soldi,ok.Ma le licenze Unix le trovi nelle patatine ?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessun sistema
            - Scritto da: Anonimo
            Costa un sacco di soldi,ok.

            Ma le licenze Unix le trovi nelle patatine
            ?!?No nelle patatine in "omaggio" e "preinstallato" ci trovi winzozz!che è un sistema da patatine (e come le patatine fa male al fegato!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessun sistema
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e' esente da bugs
        Ma c'e' chi ne ha di piu' di
        altri....windows in testa su tuttiNon è così. Se vai a verificare il sito del cert scopri che nel 2002 le vulnerabilità gravi di RedHat erano 12 mentre quelle di Windows 2000 solo 5.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessun sistema
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          e' esente da bugs

          Ma c'e' chi ne ha di piu' di

          altri....windows in testa su tutti

          Non è così. Se vai a verificare il sito del
          cert scopri che nel 2002 le vulnerabilità (dichiarate)
          gravi di RedHat erano 12 mentre quelle di
          Windows 2000 solo 5.così va meglio se poi vui un elenco (indipendente non di M$) con le vulnerabilità vere! di win 2000 preparati un notes con tante pagine!
          • Anlan scrive:
            Re: Nessun sistema

            così va meglio se poi vui un elenco
            (indipendente non di M$) con le
            vulnerabilità vere! di win 2000 preparati un
            notes con tante pagine!Non credo proprio :http://lsd-pl.net/vulnerabilities.htmlfacile poi dire che tutto quello pro M$ lo pubblica la stessa M$. Ma per piacere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun sistema
      escusatio non petita, accusatio manifesta!--trustworthy computing? bwahahahahahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun sistema
      - Scritto da: Anonimo
      e' esente da bugsGià .. tutto sta' a scrivere il "sistema" pensando ai possibilibugs (introducibili) a monte, prima ... e non dopo facendolo testare ai suoi customers...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessun sistema


        e' esente da bugs
        Già .. tutto sta' a scrivere il "sistema"
        pensando ai possibili
        bugs (introducibili) a monte, prima ... e
        non dopo facendolo
        testare ai suoi customers...ma che bella boiata!
    • Akiro scrive:
      Re: Nessun sistema

      e' esente da bugsovvio.per cui scelgo quello meno costoso e più malleabile ; )
Chiudi i commenti