Attacchi DDoS in aumento alla fine del 2021

Attacchi DDoS in aumento alla fine del 2021

Secondo un rapporto di Kaspersky, gli ultimi tre mesi del 2021 hanno registrato un record di attacchi DDoS. Come proteggersi?
Secondo un rapporto di Kaspersky, gli ultimi tre mesi del 2021 hanno registrato un record di attacchi DDoS. Come proteggersi?

Gli attacchi DDoS, acronimo di “Distributed Denial of Service”, sono una minaccia da non sottovalutare, soprattutto per tutte le aziende e le organizzazioni che offrono servizi online. Secondo un rapporto redatto da Kaspersky, azienda leader nel settore della sicurezza informatica, il quarto trimestre del 2021 ha registrato un aumento del 52% di attacchi DDoS. Quasi cinque volte in più rispetto allo scorso anno. Numeri record, che mai – durante tutto il periodo di monitoraggio effettuato da Kaspersky – si erano registrati. Ma perché questo repentino incremento? E come difendersi? La soluzione suggerita dagli esperti è quella di affidarsi a soluzioni di protezione complete, come quelle offerte da Kaspersky Home Digital Securityin offerta speciale con sconti fino al 60%.

Attacchi DDoS: perché sono aumentati e come proteggersi?

Facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire cosa è un attacco DDoS. Lo scopo dei cybercriminali è quello di inviare numerose richieste ad una risorsa web – come un sito web oppure un servizio – con l’obiettivo di esaurirne la capacità di gestione di fronte a richieste multiple. Ciò porta a un rallentamento e dunque blocco temporaneo del servizio. Un attacco DDoS può durare anche diversi giorni, provocando pericolose interruzioni.

Normalmente, gli ultimi tre mesi dell’anno gli attacchi DDoS sono sempre leggermente superiori rispetto agli altri trimestri. Questo perché è generalmente periodo di forti acquisti online, mentre gli studenti entrano in periodo di esame: un ottimo scenario per i cybercriminali. Il secondo motivo dell’aumento è legato al mercato delle criptovalute. La capacità di organizzare attacchi DDoS è assolutamente interscambiabile con il mining di cripto. Ciò significa: i proprietari di botnet dirottano le loro potenze verso il mining quando il valore della criptovaluta cresce, mentre quando scende al DDoS. In ogni caso, la maggior parte dei casi registrati hanno avuto luogo negli Stati Uniti, con il 43,55%.

Proteggersi dagli attacchi DDoS è possibile. Ecco alcuni consigli offerti dagli esperti di Kaspersky.

  1. Proteggere le operazioni delle risorse web con specialisti che sappiano rispondere tempestivamente a questo tipo di attacchi.
  2. Verificare gli accordi di terze parti e le informazioni di contatto, inclusi quelli stipulati con i provider di servizi internet.
  3. Conoscere il proprio traffico e utilizzare strumenti di monitoraggio.
  4. Preparare un piano B per la pronta difesa, in modo tale da essere in grado di ripristinare rapidamente i servizi business-critical.
  5. Implementare soluzioni professionali per salvaguardarsi dagli attacchi DDoS. Ad esempio, utilizzando una delle soluzioni proposte da Kaspesky con la sua Home Digital Security.

Kaspersky Home Digital Security offre tre soluzioni per la protezione in rete: Kaspersky Antivirus, Kaspersky Internet Security e Kaspersky Total Security. Quest’ultimo offre la protezione completa per tutti i dispositivi – sia Windows che macOS, che Android e iOS – con tantissime utili funzionalità. Al momento si trova in offerta speciale a 31,99 euro per un anno, ovvero uno sconto del 46%. Ecco quali sono le funzioni principali:

  • Antivirus in tempo reale contro malware, ransomware e spyware.
  • Anti-Phishing ti protegge da truffe via mail e siti contraffatti.
  • Ottimizzazione delle prestazioni consente ai dispositivi di ottenere prestazioni fluide e veloci.
  • Protezione dei pagamenti protegge le transazioni online e i dettagli delle carte di credito con crittografia di livello bancario.
  • VPN intelligente e veloce fino a 300 MB al giorno per nascondere le tue attività online.
  • Utilità di blocco annunci evita la visualizzazione di banner.
  • Navigazione privata impedisce ai siti web e alle piattaforme social di tenere traccia delle tue attività.
  • Protezione webcam impedisce agli hacker di spiarti assumendo il controllo di webcam e microfoni.
  • Blocco dei contenuti per adulti impedisce ai bambini di vedere contenuti su siti web dannosi, anche su YouTube.
  • Gestione del tempo davanti allo schermo consente di impostare dei limiti di tempo.
  • Localizzatore GPS per bambini consente di tenerli sotto controllo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
  • Protezione file consente di eseguire il backup di foto, musica e file in uno spazio di archiviazione criptato nel PC.
  • Password Manager crea un archivio criptato privato per le password, i dettagli delle carte bancarie e i documenti riservati.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 feb 2022
Link copiato negli appunti