Attacco contro banca italiana: rubate le password di home banking

Attacco contro banca italiana: rubate le password di home banking

Una "nota banca italiana" è stata oggetto di un attacco informatico che ha portato al furto delle credenziali di home banking: 35 denunce.
Una "nota banca italiana" è stata oggetto di un attacco informatico che ha portato al furto delle credenziali di home banking: 35 denunce.

Il Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale per la Toscana ha lanciato l’allarme su una frode milionaria che riguarda una “nota banca italiana” e i suoi clienti.

La polizia ha denunciato 35 persone in tutta Italia, le quali gestivano una rete di cyber attacchi alle difese informatiche di questo istituto riuscendo a rubare dati e password dell’home banking a danno dei correntisti.

Il tutto è stato messo in piedi tramite una sofisticata campagna di smishing che, con l’inganno, permetteva ai malintenzionati di farsi fornire identità e password dalle malcapitate vittime. Un episodio che sottolinea ancora di più l’importanza di proteggere i propri dispositivi con soluzioni come Norton Antivirus.

Furto di dati da banca italiana: cosa è successo e come difendersi

La Polizia, coordinata dal gruppo reati informatici della Procura della Repubblica del Tribunale di Firenze, ha spiegato che le persone denunciate sono residenti in province diverse del territorio e si servivano di sofisticate metodologie di attacco con cui sottrarre le credenziali di home banking.

Il primo ad accorgersi che qualcosa non andasse per il verso giusto è stato un dipendente della banca, che aveva rivelato un “grave ammanco” dovuto all’intrusione nei sistemi informatici da parte di un falso operatore di assistenza tecnica che aveva convinto gli operatori “ufficiali” a farsi accreditare il suo PC con alcuni raggiri.

Frode bancaria online

Il malintenzionato aveva subito disposto bonifici bancari per un milione di euro a favore dell’organizzazione: il tutto al culmine di una potente e organizzata campagna di smishing allo scopo di sottrarre le credenziali di home banking dei correntisti.

L’intervento della Polizia ha consentito di bloccare e recuperare subito 400 mila euro: sono state rinvenute inoltre carte postepay e Revolut, documentazioni bancarie e le chat tra i complici in cui venivano decise percentuali di spartizione e vari accordi operativi.

Con Norton Antivirus, che puoi avere in offerta per Natale a soli 29,99 euro, sei sempre protetto da questo genere di attacchi, oltre a usufruire di una sicurezza avanzata in tempo reale contro ogni tipo di minaccia.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 dic 2022
Link copiato negli appunti