Attentati - l'ora del virus-sciacallo

Installa un cavallo di Troia, cancella file e ne riscrive altri. Il Worm è realizzato in Visual Basic da uno script-kiddie in cerca di una infame notorietà. Symantec getta acqua sul fuoco. Il codice sciacallo inganna ANSA e Repubblica


Roma – Symantec lo classifica soltanto a livello 2, e non lo ritiene quindi una minaccia così grave, sebbene alcuni media, soprattutto italiani, lo abbiano già descritto come una catastrofe ambulante. La realtà è che il worm W32.Vote non deve preoccupare gli utenti che abbiano un antivirus aggiornato nelle ultime ore o quelli che non aprono file.exe di cui non conoscano l’esatta origine.

W32.Vote è il nome del worm che attacca sistemi Windows e che finge di chiedere un voto contro la “guerra tra America e Islam” (!). E’ stato realizzato in Visual Basic da uno script-kiddie in cerca di facile notorietà, che potrebbe costargli cara se verrà individuato dalle autorità che indagano su questa infezione.

Secondo Symantec, sono molti i media che ritengono disgustoso che qualcuno possa servirsi delle tragedie costituite dagli attentati a New York e Washington per trarne un vantaggio, perdipiù così futile e insensato. Eh già, perché il worm viene diffuso in una email che lo propaganda come un mezzo per “votare contro la guerra”, cercando così di indurre gli utenti a cliccare sull’allegato infetto che arriva insieme all’email. Una situazione che ricorda da vicino un altro wormino che nei giorni scorsi era stato propagandato come documento da leggere sul World Trade Center (WTC).

Nello specifico, nella lettera giunta a Punto Informatico da Symantec, si legge che il W32.Vote.A@mm è un worm pensato per creare un invio di massa di posta elettronica, come molti suoi predecessori, auto-spedendosi a tutti gli indirizzi della rubrica di Windows presente sul computer infetto.

Non contento, il worm infila nel sistema anche due file.vbs e tenta di cancellare alcune porzioni dei programmi antivirus eventualmente presenti sul computer colpito. Tutti i file con estensione “html” o “htm” che si trovano sul sistema infetto vengono riscritti.

Non corrisponde al vero, invece, quanto riportato dall’ANSA: l’agenzia di stampa italiana ha infatti allarmato molti lettori di Punto Informatico che hanno scritto alla redazione dopo aver letto che il virus cancella “tutto il contenuto” del computer. Forse proprio il lancio ANSA ha indotto anche Repubblica.it all’errore: il quotidiano sosteneva che il virus “cancella la memoria della macchina”. Come vedremo, invece, il worm ci prova ma non può riuscirci.

In realtà il problema maggiore sta nel fatto che il worm tenta di scaricare un cavallo di Troia, che Norton AntiVirus individua come “Backdoor.Trojan”. Se il trojan viene effettivamente installato sul sistema, da quel momento il computer può essere accessibile a chi ha confezionato quel codicillo, e dunque la sua sicurezza è compromessa.

Accorgersi che l’email che arriva è quella infetta non è difficile. L’allegato si chiama “WTC.exe” e, trattandosi di un file.exe, dovrebbe già da solo mettere in allarme l’utente. Ma il pericolo si riconosce anche dal subject dell’email, “Fwd:Peace BeTweeN AmeriCa and IsLaM!”, e dal testo del messaggio:

“Hi
iS iT A waR Against AmeriCa Or IsLaM !?
Let’s Vote To Live in Peace!”

Qualora l’utente cliccasse su WTC.exe e non avesse un antivirus aggiornato nelle scorse ore, il worm si attiverebbe infilando, tra l’altro, due file dentro Windows: “ZaCker.vbs” e “MixDaLaL.vbs”.

Nel primo caso il file, richiamato da una modifica nel registro di Windows al successivo riavvio del computer, tenta di cancellare tutti i file che si trovano nella cartellina “Windows” del sistema. Subito dopo, il worm crea o sovrascrive il file di sistema “autoexec.bat”, dove inserisce un comando per formattare il disco “C” al successivo reboot di Windows.

L’altro file, “MixDaLaL.vbs”, è uno script che viene inserito nella cartellina “System” di Windows e che viene eseguito direttamente dal worm. Quando questo accade, il codice cercherà in tutto il sistema, e anche sui computer collegati in rete, tutti i file con estensione “.htm” o “.html”, e li riscriverà inserendo questo testo:

“AmeRiCa…Few Days WiLL Show You What We Can Do !!! It’s Our Turn >>> ZaCkEr is So Sorry For You”

Una volta riavviato il computer, il worm fa apparire il messaggio:

“I promiss We WiLL Rule The World Again… By The Way, You Are Captured By Zacker!!!”


Dopo l’apparizione del messaggio, il worm tenta di riavviare nuovamente il sistema per consentire l’esecuzione delle istruzioni di riformattazione di C inserite in “autoexec.bat”. Ma, poiché non è stato realizzato da un virus writer di grande esperienza, Windows non esegue l’istruzione poiché il worm stesso cancella il codice necessario a completare l’operazione.

Per rimuovere il worm dal computer infetto, Trend Micro suggerisce di utilizzare regedit.exe per editare il registro di Windows e cancellare la chiave “Norton.Thar” che viene inserita qui:
HKEY_LOCAL_MACHINESoftwareMicrosoftWindowsCurrentVersionRun
Inoltre, con qualsiasi editor di testo, come Notepad, si devono rimuovere le istruzioni “”echo Y | format C” dal file “autoexec.bat” che si trova in “C”.
A quel punto, occorre cercare sul computer tutti i file di estensione.htm e.html che abbiano una dimensione di 100 byte (1 KB) e cancellarli.

Una volta fatto tutto questo, occorre naturalmente scansionare il computer con un antivirus aggiornato.

Symantec ricorda anche tutti i problemi che possono derivare al sistema qualora il Backdoor.Trojan venga efficacemente installato dal worm. In particolare, l’azienda sottolinea come l’autore del trojan in questo caso possa:

– rubare o modificare le password o i file che le contengono
– installare software per connessione da remoto, cioè una “backdoor”
– infilare un sistema capace di individuare tutte le sequenze di pulsanti premuti sulla tastiera
– riconfigurare un eventuale firewall di protezione
– sottrarre, modificare o cancellare dati personali, file e documenti riservati
– inviare, dall’account email dell’utente colpito, qualsiasi materiale
– impedire all’utente l’accesso a propri file
– cancellare ogni traccia delle sue azioni

“Se si vuole essere certi – spiega Symantec – che la propria organizzazione sia sicura, è necessario re-installare il sistema operativo e utilizzare il backup dei dati eseguito prima dell’avvenuta infezione. Dopodiché bisogna cambiare tutte le password che si trovavano sul computer infetto o che da lì risultavano accessibili”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Nimda
    In un'azienda con la quale collaboro come consulente informatico tutti i computer dell'intera rete sono stati infettati dal virus NIMDA ancora prima che venisse resa nota la sua esistenza, e che quindi si sapesse cosa fare.Mi sono quindi trovato con 20 computer tutti quanti infettati con uno strano virus che però nessuno riconosceva come tale (nessun antivirus lo vedeva), ma ero sicuro che fosse un virus.Alla fine ce l'ho fatta... :)Comunque NIMDA è sicuramente uno dei virus più bast... mai creati.Ciao
  • Anonimo scrive:
    la mia esperienza
    salve sono stato infettato anche io da nmida e vorrei solo redere noto il suo comportamento sulla mia macchina nel mio caso infatti il worm non si è limitato solo a fare tutto quello che sappiamo....ma ha anche creato dei file con estensione .eml con i nomi dei files contenuti nella cartella documenti e me li ha poi sparpagliati qua e la per il file system.....che bastardo!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia esperienza
      - Scritto da: albadur
      salve sono stato infettato anche io da nmida
      e vorrei solo redere noto il suo
      comportamento sulla mia macchina nel mio
      caso infatti il worm non si è limitato solo
      a fare tutto quello che sappiamo....ma ha
      anche creato dei file con estensione .eml
      con i nomi dei files contenuti nella
      cartella documenti e me li ha poi
      sparpagliati qua e la per il file
      system.....che bastardo!!!!!!!!!!!Hahahahahahahahahahahahahahahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia esperienza
      - Scritto da: albadur
      salve sono stato infettato anche io da nmida
      e vorrei solo redere noto il suo
      comportamento sulla mia macchina nel mio
      caso infatti il worm non si è limitato solo
      a fare tutto quello che sappiamo....ma ha
      anche creato dei file con estensione .eml
      con i nomi dei files contenuti nella
      cartella documenti e me li ha poi
      sparpagliati qua e la per il file
      system.....che bastardo!!!!!!!!!!!Non e' esattamente cosi. I file .eml (documenti di Outlock) possono essere stati gentilmente forniti dai tuoi colleghi di lavoro gia' infettati. Il virus infatti scandaglia la rete per trovare dei PC sui quali scaricare i .eml. Tecnicamente a quel punto potresti non essere ancora infetto. Per infettarti devi aprire il file .eml e lanciare l'allegato contenuto. Se invece cancelli tutti i file .eml (e se non ti sei gia' infettato per altra via) sei a posto.P.S. Sparpagliati qua' e la' per il file system ?Eri infetto e i file .emf sono stati creati dal virus presente sul tuo PC, oppure ti sono arrivati via rete ? Se si tratta del secondo caso, quando e' che imparerai a non condividere l'intero disco ?
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia esperienza, ma apache ti fa schifo?
      Apache non solo non lo paghi, ma configurandolo impari anche qualcosa e soprattutto è migliaia di volte più sicuro di IIS perché è sviluppato da centinaia e centinaia di persone...Eppure tutto questo a voi gente m$ like non piace, forse perché il vostro grande burattinaio bill gate$ ha definito l'open source "software virale" eppure il suo software fa proliferare i virus...Butta via IIS dai retta a me..
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia esperienza, ma apache ti fa schifo?
        ...non mi fa schifo ma io non sono un amministratore di sistema nè un web master sono un semplie utente domestico non uso iis...al massimo tengo installato il pws..........e poi lo sapete cos' altro ha fatto quel maledetto..????mi ha sconvolto tutto quando win98 si riavviava mi lanciava l'outlook express col la finestrella di un msg nuovo aperta che conteneva un sospetto file di testo come allegato...assurdo!!!!P.S. quando parlo di "qua e la x il file system" dico semplicemente che mi ha messo ogni file di posta elettronica da lui creato nelle directory; uno per cartella.....bho!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Tutto il comune di Torino è bloccato da Lunedì
    I geni informatici del CSI Piemonte (monopolizzatori esosi dell'informatizzazione pubblica) in quattro dico quattro giorni non sono ancora riusciti a mettere a posto la rete colpita da Nimda.In un patetico messaggio inserito su intracom dicono che il tutto è sospeso a tempo indeterminato. Hanno semplicemente impedito l'accesso a TUTTI i dipendenti comunali.complimenti vivissimi
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto il comune di Torino è bloccato da Lunedì
      - Scritto da: comune di torino
      I geni informatici del CSI Piemonte
      (monopolizzatori esosi
      dell'informatizzazione pubblica) in quattro
      dico quattro giorni non sono ancora riusciti
      a mettere a posto la rete colpita da Nimda.

      In un patetico messaggio inserito su
      intracom dicono che il tutto è sospeso a
      tempo indeterminato.

      Hanno semplicemente impedito l'accesso a
      TUTTI i dipendenti comunali.

      complimenti vivissimi questo dimostra l'incompetenza che aleggia in giro.la micozzoz invece di andar per negozi a controllare se vendono copie piratate, farebbe meglio a consigliare dal suo sito le società veramente competenti a cui affidarsi per gestire reti win.Questo sarebbe veramente un enorme ritorno d'immagine.
  • Anonimo scrive:
    AHAHAH un brindisi per il politecnico di torino
    anche il megateneo dove studio e dove si vedono tutti quei bei ing. informatici(non tutti naturalmente... ma alcuni... eh eh eh) che si vantano di essere dei super fighi di saper far fare anche il caffè al pc... e AHAHAH da qualche giorno si notavano dei grossi problemi hai distributori self-service di documenti (tutti collegati in rete a un server particolare) tipo mega rallentamenti e crash totali... e proprio ieri hanno anche ammesso il problema.... AHAHAH CIN CIN :-)
  • Anonimo scrive:
    Per il DRAGA non c'è più PACE
    Come al solito pensa di difendersi attaccando LINUX.Pfuiiiiiiiiiiiiiiiiiii......DRAGA il tuo palazzo è mio.Microsoft difende Internet Information Server e attacca Linux e Mac Microsoft: anche PHP e Apache sono dei software poco sicuri 27-09-2001 16:53:34(The Register) - Un proverbio dice che la miglior difesa è l'attacco.Di questo avviso deve essere anche Microsoft, che, dopo aver subito un incredibile numero di critiche e proteste, riguardo ad IIS (Internet Information Server) e alla mancanza di sicurezza dimostrata in un periodo dove i virus come Code Red e Nimda sembrano farla da padrone, è passata al contrattacco pubblicando un bollettino dove sono evidenziate le falle di sicurezza degli altri prodotti rivali, rilevati dall'inizio del 2001.The Register pubblica un divertente articolo, che potete leggere cliccando qui, dove vengono commentati degli allarmanti dati su Apache (7 problemi di sicurezza), PHP (3 falle di sicurezza) e PHPMyAdmin (2 buchi di sicurezza).
  • Anonimo scrive:
    Ormai è come SPARARE sulla CROCE ROSSA
    osOpinion: Windows schiacciato da Nimda Perchè le persone continuano ad usare Windows nonostante esistono sistemi operativi più sicuri? 27-09-2001 12:18:07 - Letto 31 volte (osOpinion) - In questi giorni tutti hanno sentito parlare del virus Nimda.Questo worm è stato uno dei più distruttivi e prolifici sul web, tanto da colpire una altissima percentuale di utenti e aziende.Si sono avute notizie di compagnie del settore IT che hanno dovuto chiudere i loro uffici per permettere ai system administrator di disinfettare le macchine ed installare le patch di sicurezza.Questo accadeva in quasi tutte le società, eccetto in quelle che usavano sistemi Unix, che continuavano il loro lavoro tranquillamente.In questo articolo Michael Reynolds spiega perchè sarebbe meglio abbandonare Windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ormai è come SPARARE sulla CROCE ROSSA
      Mi dici l'indirizzo di OS Opinion?---Hai visto su zdnet, che si raccomanda di NON usare Passport su Win 9x/Me?Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ormai è come SPARARE sulla CROCE ROSSA
        Ok l'ho trovato www.osopinion.comEhm sono scemo la prossima volta non disturbo..- Scritto da: S.L.
        Mi dici l'indirizzo di OS Opinion?
        ---
        Hai visto su zdnet, che si raccomanda di NON
        usare Passport su Win 9x/Me?

        Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ormai è come SPARARE sulla CROCE ROSSA
      - Scritto da: Alien
      osOpinion: Windows schiacciato da Nimda
      Perchè le persone continuano ad usare
      Windows nonostante esistono sistemi
      operativi più sicuri? Perche' l'idiozia su questo pianeta e' piu' diffusa dell'idrogeno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ormai è come SPARARE sulla CROCE ROSSA
        - Scritto da: Gray
        - Scritto da: Alien

        osOpinion: Windows schiacciato da Nimda


        Perchè le persone continuano ad usare

        Windows nonostante esistono sistemi

        operativi più sicuri?

        Perche' l'idiozia su questo pianeta e' piu'
        diffusa dell'idrogeno.bravo,xchè su questo pianeta c'è + ferro che altro (sulla superifio ossigeno)sei ti riferivi all'universo,allora hai ragione
        • Anonimo scrive:
          Re: Ormai è come SPARARE sulla CROCE ROSSA

          bravo,xchè su questo pianeta c'è + ferro che
          altro (sulla superficie ossigeno)
          sei ti riferivi all'universo,allora hai
          ragioneMA PROCA MISERIA,a questa ora non carburo bene
          • Anonimo scrive:
            Re: Ormai è come SPARARE sulla CROCE ROSSA
            - Scritto da: Chernobyl


            bravo,xchè su questo pianeta c'è + ferro
            che

            altro (sulla superficie ossigeno)

            sei ti riferivi all'universo,allora hai

            ragione


            MA PROCA MISERIA,a questa ora non carburo
            benema quante "patch" devo fare x scrivere un testo corretto ?
  • Anonimo scrive:
    ma dai
    ....Graham Cluley, consulente presso la firma di sicurezza Sophos, ha dichiarato che per le aziende, migrare verso un'altra piattaforma rappresenterebbe uno sforzo ed un costo ben maggiore rispetto al manutenere e patchare IIS....Qualcuno informi questo coglione che Apache gira anche su Win32.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma dai
      Caso mai qualcuno dovrebbe spiegare a te che per le applicazioni web la piattaforma è, a tutti gli effetti, il web server.- Scritto da: davex
      ....Graham Cluley, consulente presso la
      firma di sicurezza Sophos, ha dichiarato che
      per le aziende, migrare verso un'altra
      piattaforma rappresenterebbe uno sforzo ed
      un costo ben maggiore rispetto al manutenere
      e patchare IIS....

      Qualcuno informi questo coglione che Apache
      gira anche su Win32.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma dai
        purtroppo ho letto solo ora. cmq darth gay qualcuno dovrebbe dire a te che quello che gira su iis gira anche su apache se il so è win32.cioe' se fai un cgi quando gira su iis gira pure su apache.e resto dell'idea che piattaforma sia win32 non il webserver. stupido.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma dai

      cioe' se fai un cgi quando gira su iis gira pure su apache.Se sei fermo ai CGI ora capisco perché ti sta bene Linux e Apache.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma dai
        - Scritto da: Darth Vader

        Se sei fermo ai CGI ora capisco perché ti
        sta bene Linux e Apache.Hmmmm ... come se fossero l'unica cosa che gira su linux... non è che simpatizzi poi troppo colle vedute di alien...però nel tuo caso il suo "pretoriano" è oltremodo azzeccato...sei uno di quelli che pur di non essere costretto ad ammettere una cosa che ti dà fastidio riesce a tentare di smentire la più palese evidenza...mah...
  • Anonimo scrive:
    Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
    http://slashdot.org/bsd/01/09/24/1432223.shtmlE sottolineo il sito!!! Non sono certamente nemici dell'Open Source.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
      Slashdot è nemico di tutti, così fa più traffico.Cmq, sono stati proprio simpatici...Adesso dobbiamo solo ricordare che MS ha sempre negato di aver usato codice BSD e ha lasciato la stringa di copyright solo nel binario (invisibile da applicazione) e immaginare quanto codice GPL avranno nascosto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
      - Scritto da: Darth Vader
      http://slashdot.org/bsd/01/09/24/1432223.shtm

      E sottolineo il sito!!! Non sono certamente
      nemici dell'Open Source.Accusare di plagio a causa di un paio di header files e' decisamente troppo, sono poche variabili dichiarate e vincolate anche dall'hardware in questione (parlare di hardisk e non parlare di cilindri e' assurdo). Piuttosto c'e' da chiedersi perche' l'autore non parli dei sorgenti .cPer quanto riguarda il sito e' sicuramente vicino all'opensource, ma e' anche un sito che non si tira indietro a nessuno e che posta i contributi esterni senza un proprio commento (difficile quindi conoscere il suo punto di vista).Per finire con l'etica:Se la microsoft facesse una cosa del genere nessuno lo potrebbe mai venire a sapere visto che i suoi sorgenti sono coperti da segreto industriale, mentre cio' puo' capitare a due programmatori open source che forse sono stati un po' leggeri nel prendere spunto da un header file.Poi come il tuo post entri in ballo con IIS e NIMDA e' un mistero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
        - Scritto da: Rude
        assurdo). Piuttosto c'e' da chiedersi
        perche' l'autore non parli dei sorgenti .cMa l'hai letto?"""You may be thinking "This is only a couple of header files, what's the big deal?". As Søren says "The problem here is that the structures in the headers is the whole story. That info tells how you read the proprietary struct off the disks, and was reverse engineered and documented by me after a lot of effort.""""
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
          - Scritto da: A.C.
          - Scritto da: Rude

          assurdo). Piuttosto c'e' da chiedersi

          perche' l'autore non parli dei sorgenti .c

          Ma l'hai letto?
          """
          You may be thinking "This is only a couple
          of header files, what's the big deal?". As
          Søren says "The problem here is that the
          structures in the headers is the whole
          story. That info tells how you read the
          proprietary struct off the disks, and was
          reverse engineered and documented by me
          after a lot of effort."
          """Bene rileggiti quanto diceThat info tells how you read the
          proprietary struct off the disks, and was
          reverse engineered and documented by me
          after a lot of effort."Adesso vatti a rileggere quanto ho scritto sulla struttura di un hardware che comunque e' quella e non cambia in base al driver.Se devo utilizzare dei registri mappati con degli indirizzi di memoria (a livello hardware li devo dichiarare all'interno di un header file! Se voglio far fare al sistema operativo una scrittura di un registro di un controller di interrupts dovro' da una parte mandare un segnale di WRITE ENABLE dall'altra dire quale indirizzo di memoria voglio scrivere, ed e' proprio con la dichiarazione di quegli indirizzi all'interno di un header file che informo il sistema operativo dove si trova quel registro. Se ti vedi quei sorgenti vedrai che per una gran parte non sono altro che mappature di memoria (come normale e' per dei driver e parti del sistema operativo). Se quelle mappature non coincidessero uno dei due sistemi operativi (Linux o BSD)non potrebbe far funzionare quelle devices. Per quanto riguarda il fatto che gli header file sono la "whole story" questa e' una inesattezza dell'autore che vuole solo far pesare la gravita' del "crimine commesso". Gli algoritmi di esecuzione rimangono sempre nei file .c e .cppE' vero invece che molto probabilmente le maggiori difficolta' trovate dall'autore sono state nell'analisi dell'hardware per cercare le allocazioni di memoria dei registri da scrivere e leggere, piu' altri problemi di tipo hardware e che vengono esplicitati negli header! DI qui il termine the whole story.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
            - Scritto da: Rude
            potrebbe far funzionare quelle devices. Per
            quanto riguarda il fatto che gli header file
            sono la "whole story" questa e' una
            inesattezza dell'autore che vuole solo far
            pesare la gravita' del "crimine commesso".
            Gli algoritmi di esecuzione rimangono sempre
            nei file .c e .cppNon sono d'accordo. Quegli algoritmi sono arcinoti (come hai dimostrato esponendoli brevemente) e la parte difficile sono le tabelle di cui parla l'autore.Qualcuno una volta ha detto che puoi anche scrivere un buonissimo codice non te ne fai niente se sotto hai una struttura dati pessima; se hai una buona struttura dati, invece, il codice viene da sè.
            E' vero invece che molto probabilmente le
            maggiori difficolta' trovate dall'autore
            sono state nell'analisi dell'hardware per
            cercare le allocazioni di memoria dei
            registri da scrivere e leggere, piu' altri
            problemi di tipo hardware e che vengono
            esplicitati negli header! DI qui il termine
            the whole story.Appunto, lui la fatica l'ha fatta nella struttura dati...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Rude

            potrebbe far funzionare quelle devices.
            Per

            quanto riguarda il fatto che gli header
            file

            sono la "whole story" questa e' una

            inesattezza dell'autore che vuole solo far

            pesare la gravita' del "crimine commesso".

            Gli algoritmi di esecuzione rimangono
            sempre

            nei file .c e .cpp

            Non sono d'accordo. Quegli algoritmi sono
            arcinoti (come hai dimostrato esponendoli
            brevemente) e la parte difficile sono le
            tabelle di cui parla l'autore.
            Qualcuno una volta ha detto che puoi anche
            scrivere un buonissimo codice non te ne fai
            niente se sotto hai una struttura dati
            pessima; se hai una buona struttura dati,
            invece, il codice viene da sè.Non si tratta di una buona struttura dati, ma da una tabella di indirizzi che devono essere quelli e basta, altrimenti non puoi pilotare la device.

            E' vero invece che molto probabilmente le

            maggiori difficolta' trovate dall'autore

            sono state nell'analisi dell'hardware per

            cercare le allocazioni di memoria dei

            registri da scrivere e leggere, piu' altri

            problemi di tipo hardware e che vengono

            esplicitati negli header! DI qui il
            termine

            the whole story.

            Appunto, lui la fatica l'ha fatta nella
            struttura dati...Si ma si da il caso che non si sa come. L'articolo riportato e' assurdo. Non si capisce da quale codice questo signore abbia fatto del reverse engineering (comunque vietato) per analizzare delle device che credo dovrebbero avere le specifiche aperte (stiamo parlando di protocolli ata, non di oscure stampanti a getto d'inchiostro o scanner che funzionano sotto linguaggi proprietari). L'articolo rimane decisamente vago e se non l'autore non racconta tutta la storia (che tipo di reverse engineering ha fatto per esempio) per me rimane una esternazione da prendere con le molle.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
            - Scritto da: Rude
            fatto del reverse engineering (comunque
            vietato) per analizzare delle device cheTi immagini cosa resterebbe di Linux, *BSD o qualsiasi altro SO aperto se "qualcuno" decidesse di far valere i propri brevetti o di far eliminare il codice ottenuto tramite reverse engeenering?Questo fatto mi preoccupa un po' (non tanto...) perché quando MS avrà risolto le sue beghe con l'antitrust potrebbe usare quest'arma per riconsolidare il proprio monopolio (e non venitemi a dire che adesso MS vuole collaborare perché ha "aperto" Passport...).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Rude

            fatto del reverse engineering (comunque

            vietato) per analizzare delle device che

            Ti immagini cosa resterebbe di Linux, *BSD o
            qualsiasi altro SO aperto se "qualcuno"
            decidesse di far valere i propri brevetti o
            di far eliminare il codice ottenuto tramite
            reverse engeenering?
            Questo fatto mi preoccupa un po' (non
            tanto...) A me preoccupa moltissimo, tuttavia dovra' essere ogni singolo produttore di hardware a denunciare l'opensource, e tutto sommato non si capisce perche' dovrebbe farlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
      - Scritto da: Darth Vader
      http://slashdot.org/bsd/01/09/24/1432223.shtm

      E sottolineo il sito!!! Non sono certamente
      nemici dell'Open Source.Mbah.. son cose che succedono, non farei poi tanta confusione. Non tutti sono onesti, nè tra coloro che sviluppano open nè tantomeno tra i proprietari... fatti una bella ricerca sull'argomento e trovi note a pacchi...se poi vuoi una chicca prova a prendere una bella impronta dallo stack tcp/ip di windows dal 95 a NT e confrontalo con quella presa da un vecchio BSD 4.4. Poi piglia 2000 e fai altrettanto con lui, e confrontalo con lo stack implementato in FreeBSD o OpenBSD.95-NT hanno lo stack copiato paro-paro...Per 2000 han pigliato quello nuovo e hano modificato qui e lì (ma se analizzi il comportamento della gestione delle finestre tcp vedi che sotto c'è lo stesso codice...)Non mi pare proprio il caso di appendersi a questi casi per difendere mamma microsoft... ricordo (come ricorderano ,come me, molti utenti, ormai ex, di OS/2...) che MS è ancora in attesa di giudizio per la causa sporta da IBM, la quale accusa MS di aver utilizzato larghe parti di codice OS/2 per NT, dopo la rottura della collaborazione, nonostante quste siano state registrate a copyright IBM...Anche qui, no comment...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
        - Scritto da: skull

        ricordo (come ricorderano ,come me, molti
        utenti, ormai ex, di OS/2...) che MS è
        ancora in attesa di giudizio per la causa
        sporta da IBM, la quale accusa MS di aver
        utilizzato larghe parti di codice OS/2 per
        NT, dopo la rottura della collaborazione,
        nonostante quste siano state registrate a
        copyright IBM...

        Anche qui, no comment...Credo tu ti riferisca a Windows 1.0 e non a Windows NT. Dubito fortemente che in Windows NT (progetto iniziato nel novembre 1988) Microsoft abbia utilizzato parti di codice che risalivano al 1984 (periodo della rottura con IBM)... 4 anni (+ altri 5 per arrivare al 1993, anno di commercializzazione di WinNT 3.1) sono un po' tantini per qualunque pezzo di codice.ByeeZeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
          I rapporti tra Microsoft e IBM si sono rotti nel 1992. Da quello che ho sentito io, ha ragione skull...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
          a me pare fosse + tardi..cmq il problema mi pare fosse tra os/3 (mai esistito oltre stato di progetto ) e win 95.Questo basandomi su un'intervistina all'allora progettista di MS, quello che fece integrare explorer ed IE.inter.... era la rivista.PSe della causa MS-APPLE per il furto dell'idea di GUI ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
            - Scritto da: Los3r
            a me pare fosse + tardi..
            cmq il problema mi pare fosse tra os/3 (mai
            esistito oltre stato di progetto ) e win 95.Nono.. confermo quanto dico...trattasi di OS/2... tantevvero che lo stesso filesystem di NT (anche 2000) deriva direttamente da OS/2. Pigliati un bel fdisk serio (anche quello di linux va benone) e vai a leggere gli header di partizione di NT/2K: vedrai che il codice identificativo del tipo di partizione è lo stesso sia per Win che per OS/2...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco a voi l'etica dell'Open Source!
      - Scritto da: Darth Vader
      http://slashdot.org/bsd/01/09/24/1432223.shtm

      E sottolineo il sito!!! Non sono certamente
      nemici dell'Open Source.Si risolvera` con l'introduzione della nota di copyright dovuta o citando la fonte di ispirazione del codice "copiato". Proprio perche` e` OPEN SOURCE si scoprono eventuali "copiature senza diritto" del codice e si puo` rimediare facilmente.Vedi la potenza dell'open source!!
    • Anonimo scrive:
      E" in effetti MOLTO etico.
      Oltre a sottolineare il sito, sottolinea anche che nella prossima uscita del kernel questo problema sara' risolto, senza cause, senza sangue e senza ne' vinti ne' vincitori. Anzi un vincitore ci sara': l'open source, che permette di VEDERE e correggere ogni violazione del diritto d'autore inteso come il diritto del programmatore di vedere riconosciuti i propri meriti. Non credo che ad una accusa del genere Microsoft avrebbe risposto allo stesso modo. Avrebbe negato, negato e negato per poi mettere tutto a tacere. Anche se in effetti e' difficile scoprire una cosa del genere in un software microsoft, visto che i sorgenti non ci sono.E per l'ennesima volta, carissimi, ti riconfermi un pretoriano di redmond, come ti definisce Alien. Spiegami solo, una volta per utte che vantaggio trai a difendere l'indifendibile, ovvero la posizione di microsoft.Linux e' davvero il futuro e con lui TUTTI i software DI QUALITA', siano essi open o closed. Microsoft NON HA MAI fatto software di qualita'.Io non ho mai provato IIS, ma se mi passi il paragone, non mi serve assaggiare la mer6a per sapere che fa schifo... mi basta leggere i commenti di chi lo usa, leggere le statistiche di uptime di netcraft, confrontare gli issue di sicurezza e verificare le prestazioni.E poi valutare i costi.Apache vince. IIS un po' meno, ti pare?BahWishmerhill
      • Anonimo scrive:
        Re: E
        Come ho già avuto modo di ribadire in più di una occasione, non ritengo di essere un collaboratore di Micorsoft, ma che sia Microsoft a collaborare con me mettendomi in grado di fare il mio lavoro bene, velocemente, usando tecnologie all'avanguardia.Per quanto riguarda il delirio dell'Open Source che, se perseguito, risbatterà tutti gli informatici nella bassa manovalanza operaia, il mio odio viscerale è sopratutto filosofico.Detesto questo delirante '68 informatico del "tutto gratis, abbasso il profitto" fatto soprattutto a spese della professionalità faticosamente guadagnata da ciascuno di noi e delle aziende come Microsoft, Sun, Oracle, IBM, Apple che hanno investito e rischiato per produrre oggetti sempre più potenti e all'avanguardia. E il fatto che ci sia questa moda per cui fare i soldi con i diritti d'autore sarebbe eticamente riprovevole è il segno di una decadenza che fa del no-logo e no-profit un totem. Tutto porta vantaggi all'utentino finale squattrinato che usa il PC, gioca ai videogiochi, ascolta musica e vede film a ufo (vogliamo chiamarlo col suo nome una volta per tutte: al proletario!!!) ma genera un rallentamento e poi una paralisi dello sviluppo economico e quindi evolutivo dell'IT.Quello che volete fare voi nell'informatica lo hanno già provato nel secolo scorso in molti sfortunati paesi a livello di società civile. Si chiama comunismo.La proprietà è un furto = Il copyright è un furto.- Scritto da: wishmerhill

        E per l'ennesima volta, carissimi, ti
        riconfermi un pretoriano di redmond, come ti
        definisce Alien. Spiegami solo, una volta
        per utte che vantaggio trai a difendere
        l'indifendibile, ovvero la posizione di
        microsoft.

        Linux e' davvero il futuro e con lui TUTTI i
        software DI QUALITA', siano essi open o
        closed. Microsoft NON HA MAI fatto software
        di qualita'.

        Io non ho mai provato IIS, ma se mi passi il
        paragone, non mi serve assaggiare la mer6a
        per sapere che fa schifo... mi basta
        leggere i commenti di chi lo usa, leggere le
        statistiche di uptime di netcraft,
        confrontare gli issue di sicurezza e
        verificare le prestazioni.

        E poi valutare i costi.

        Apache vince. IIS un po' meno, ti pare?

        Bah

        Wishmerhill
        • Anonimo scrive:
          Ehhh????
          - Scritto da: Darth Vader
          Detesto questo delirante '68 informatico del
          "tutto gratis, abbasso il profitto" Ah e allora perche` le aziende come RedHat sono quotate in borsa? Vendono assistenza e supporto e con questo pagano anche parte dello sviluppo!
          fatto soprattutto a spese della professionalità
          faticosamente guadagnata da ciascuno di noi
          e delle aziende come Microsoft, Sun, Oracle,
          IBM, Apple Ibm e` molto impegnata a sostenere l'open source.Apple ha basato Mac OS X su FreeBSD.Fai un po` te!
          che hanno investito e rischiato
          per produrre oggetti sempre più potenti e
          all'avanguardia. L'avanguardia del crash dell'instabilita` etc.
          E il fatto che ci sia
          questa moda per cui fare i soldi con i
          diritti d'autore sarebbe eticamente
          riprovevole è EHHH??? ma che dici? se vuoi sviluppi gratis senno non lo fai. Qualcuno lo fa anche perche` e` una vetrina per mostrare le proprie capacita`.
          genera
          un rallentamento e poi una paralisi dello
          sviluppo economico e quindi evolutivo
          dell'IT.Non mi pare!
          Quello che volete fare voi nell'informatica
          lo hanno già provato nel secolo scorso in
          molti sfortunati paesi a livello di società
          civile. Si chiama comunismo.

          La proprietà è un furto = Il copyright è un
          furto. ??? La differenza ENORME e` tra la prprieta` delle cose materiale e il software. Il software si puo` copiare all'infinito: vendere un programma non e` come vendere frutta!Chi vende un programma lo sviluppa e che ne venda 100 copie o 1000000 la spesa di sviluppo e` la stessa. Allora si deve pagare la QUALITA` dello sviluppo. Ma non mi pare che ne venga molta dalla M$. Anzi sulla scarza qualita` ci specula sopra!Il software libero non nega il commercio e la proprieta`! Un programmatore dona un po` del suo tempo libero (ma potrebbe farlo anche per lavoro, vedi sopra) per sviluppare cose che vengono completate anche da altri. Inoltre l'open source accoglie volentieri donazioni, per esempio finalizzate allo sviluppo di un certo driver.---Pensaci quando Win Xp ti dira`: "Lei ha cambiato Hd e aggiunto RAM. Deve rinnovare la sua licenza altrimenti Win Xp smettera` di funzionare entro tot giorni."
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            - Scritto da: S.L.
            - Scritto da: Darth Vader


            Detesto questo delirante '68 informatico
            del

            "tutto gratis, abbasso il profitto"

            Ah e allora perche` le aziende come RedHat
            sono quotate in borsa? Vendono assistenza e
            supporto e con questo pagano anche parte
            dello sviluppo!Certo. Perché hanno un esercito di fondamentalisti invasati che non hanno un cazzo da fare e sviluppano aggratis. Aspetta che questi crescano e mettano su famiglia, e che quindi debbano guadagnarsi le lire invece che prenderle da papà. O che RedHat abbia da supportare i numeri che ha da supportare Microsoft o Apple o IBM. Vedrai che fine farà...


            fatto soprattutto a spese della
            professionalità

            faticosamente guadagnata da ciascuno di
            noi

            e delle aziende come Microsoft, Sun,
            Oracle,

            IBM, Apple

            Ibm e` molto impegnata a sostenere l'open
            source.Perché vuole prenderne il controllo.
            Apple ha basato Mac OS X su FreeBSD.Tutte le aziende agonizzanti escono prima o poi con un SO Unix. L'ha fatto anche Digital. L'ha fatto HP quando stava per fallire (poi si sono rimessi in piedi con le stampanti). L'ha fatto Bull.Mi preoccuperò se mai lo farà MS.
            Fai un po` te!


            che hanno investito e rischiato

            per produrre oggetti sempre più potenti e

            all'avanguardia.

            L'avanguardia del crash dell'instabilita`
            etc.Vivi ancora su Windows 98. Poverino.


            E il fatto che ci sia

            questa moda per cui fare i soldi con i

            diritti d'autore sarebbe eticamente

            riprovevole è

            EHHH??? ma che dici? se vuoi sviluppi gratis
            senno non lo fai. Qualcuno lo fa anche
            perche` e` una vetrina per mostrare le
            proprie capacita`.


            genera

            un rallentamento e poi una paralisi dello

            sviluppo economico e quindi evolutivo

            dell'IT.

            Non mi pare!


            Quello che volete fare voi
            nell'informatica

            lo hanno già provato nel secolo scorso in

            molti sfortunati paesi a livello di
            società

            civile. Si chiama comunismo.



            La proprietà è un furto = Il copyright è
            un

            furto.

            ??? La differenza ENORME e` tra la prprieta`
            delle cose materiale e il software. Il
            software si puo` copiare all'infinito:
            vendere un programma non e` come vendere
            frutta!
            Chi vende un programma lo sviluppa e che ne
            venda 100 copie o 1000000 la spesa di
            sviluppo e` la stessa. Allora si deve pagare
            la QUALITA` dello sviluppo. Ma non mi pare
            che ne venga molta dalla M$. Anzi sulla
            scarza qualita` ci specula sopra!

            Il software libero non nega il commercio e
            la proprieta`! Un programmatore dona un po`
            del suo tempo libero (ma potrebbe farlo
            anche per lavoro, vedi sopra) per sviluppare
            cose che vengono completate anche da altri.
            Inoltre l'open source accoglie volentieri
            donazioni, per esempio finalizzate allo
            sviluppo di un certo driver.

            ---

            Pensaci quando Win Xp ti dira`: "Lei ha
            cambiato Hd e aggiunto RAM. Deve rinnovare
            la sua licenza altrimenti Win Xp smettera`
            di funzionare entro tot giorni."Ho WinXP da 4 mesi e ho cambiato la motherboard 2 volte. Non è successo niente. Ho solo dovuto riattivare Windows. Tempo speso? 1 minuto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            - Scritto da: Darth Vader
            Certo. Perché hanno un esercito di
            fondamentalisti invasati che non hanno un
            cazzo da fare e sviluppano aggratis. Aspetta
            che questi crescano e mettano su famiglia, e
            che quindi debbano guadagnarsi le lire
            invece che prenderle da papà. O che RedHat
            abbia da supportare i numeri che ha da
            supportare Microsoft o Apple o IBM. Vedrai
            che fine farà...Perdonami se esco nuovamente dal lurcaggio...Il fatto è che semplicemente non hai compreso il modello di businness che sta dietro l'Open Source.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            - Scritto da: Darth Vader
            Certo. Perché hanno un esercito di
            fondamentalisti invasati che non hanno un..Scusa se uno gli viene voglia di prestare parte del suo tempo libero per sviluppare un sistema insieme ad altri a suo piacimento, con il risultato di avere un prodotto COME LO VOGLIO LORO, questi sono "fondamentalisti"? Bah io li definirei gente che soddisfa un proprio bisogno.Mentre gli altri che lo fanno di lavoro (tipo dip. RedHat etc) sono pagati. Con tutti i problemi che puo` avere il personale di una azienda..Certo i dip. M$ nuotano nell'oro.
            Perché vuole prenderne il controllo.Guarda che esistono licenze apposite, come la GPL, a regolare l'open source e difendere i diritti di chi scrive i programmi. x es. si deve sempre indicare l'autore originale di un sorgente che si riutilizza, pena la violazione della GPL.Quindi non prenderne il controllo, ma perche` hanno capito la potenzialita` della comunita` degli sviluppatori, che riesce a fare un buon lavoro di scrittura e test dei programmi.
            Vivi ancora su Windows 98. Poverino.Lo uso solo per giocare. Lo comprai col pc e me lo tengo. E non mi compro ne pirato altri Win. Ho usato Win2000 e non era malaccio, un po` pesante per i giochi.. Per il resto infatti uso Linux (ottimo anche per navigare!). Hai visto il KDE 2?
            Ho WinXP da 4 mesi e ho cambiato la
            motherboard 2 volte. Non è successo niente.
            Ho solo dovuto riattivare Windows. Tempo
            speso? 1 minuto.Certo certo ma se tu cambiassi l'interfaccia di rete o il modem insieme altri 3 componenti dovresti richiedere una nuova licenza. Gia che ci siamo, sai il rinnovo della licenza e` gratis? In ogni caso che rottura!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            - Scritto da: S.L.

            Certo certo ma se tu cambiassi l'interfaccia
            di rete o il modem insieme altri 3
            componenti dovresti richiedere una nuova
            licenza. Gia che ci siamo, sai il rinnovo
            della licenza e` gratis? In ogni caso che
            rottura!
            Questa è la solita disinformazione. NON E' COSI'.Se cambi un certo numero di pezzi hardware basta ri-attivare Windows. La licenza resta valida: non devi pagare niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: S.L.

            Certo certo ma se tu cambiassi
            l'interfaccia

            di rete o il modem insieme altri 3

            componenti dovresti richiedere una nuova

            licenza. Gia che ci siamo, sai il rinnovo

            della licenza e` gratis? In ogni caso che

            rottura!
            Questa è la solita disinformazione. NON E'
            COSI'.
            Se cambi un certo numero di pezzi hardware
            basta ri-attivare Windows. La licenza resta
            valida: non devi pagare niente.E' quello che ti stava chiedendo, e quello che ti stava dicendo: E' gratis ?Anche se e' gratis e' una rottura.Come funziona la riattivazione ? Il modem e' d'obbligo ??!??
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            - Scritto da: Gray

            Come funziona la riattivazione ? Il modem e'
            d'obbligo ??!??C'è anche un numero verde
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            Mah senti io quelle cose li del numero dei pezzi che puoi cambiare senza sputtanare la licenza l'ho letto su zdnet. C'e` un articolo che riporta le spiegazioni della M$: http://www.zdnet.com/zdnn/stories/news/0,4586,2814309,00.htmlPer es. dice che i pc con una docking station come i portatili possono cambiare piu` cose (fino a 8) senza problemi, perche` l'hardware che "vedono" cambia piu` facilmente.Non ho capito se il rinnovo della licenza e ` gratuito.In ogni caso, come mai sembra sia stato dannatamente facile crackare questa licenza?Se funzionasse si leverebbe di torno il primo mezzo di diffusione di prodotti M$: la pirateria.Ok quest'ultima serebbe piu`per il forum relativo alla scoperta dei venditori di copie pirata..
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            - Scritto da: Gray

            Come funziona la riattivazione ? Il modem e'
            d'obbligo ??!??C'è anche un numero di telefono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ehhh????
            piccola ma significativa precisazione:non è vero quello che dici sulla product activation. Lo stesso seriale ti vale tutte le volte che vuoi. Puoi modificare tutti i componenti che vuoi, se le modifiche sono significative (tipicamente la mainboard) non devi acquistare nessuna nuova licenza, telefoni al numero verde MS e ti fai dare un nuovo codice di attivazione e con quello attivi la tua installazione. C'e' scritto sul sito MS e in più l'ho provato personalmente.fine della precisazione
        • Anonimo scrive:
          Re: E
          - Scritto da: Darth Vader
          Quello che volete fare voi nell'informatica
          lo hanno già provato nel secolo scorso in
          molti sfortunati paesi a livello di società
          civile. Si chiama comunismo.Tutto questo vallo a raccontare a Richard Stallman... Il quale è quantomeno più skillato di te.Scusami se non mi dilungo nella spiegazione di quello che sto affermando, ma non ne vedo onestamente il motivo.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: E
            Bravo. Allora evita di rispondere e non rompere.- Scritto da: fiX
            - Scritto da: Darth Vader


            Quello che volete fare voi
            nell'informatica

            lo hanno già provato nel secolo scorso in

            molti sfortunati paesi a livello di
            società

            civile. Si chiama comunismo.

            Tutto questo vallo a raccontare a Richard
            Stallman... Il quale è quantomeno più
            skillato di te.

            Scusami se non mi dilungo nella spiegazione
            di quello che sto affermando, ma non ne vedo
            onestamente il motivo.

            Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: E
            - Scritto da: Darth Vader
            Bravo. Allora evita di rispondere e non
            rompere.Hai perfettamente ragione... ed onestamente ci stavo riuscendo abbastanza bene, ma di fronte a certe affermazioni mi spiace ammetterlo a me stesso (mia debolezza lo ammetto) ma non riesco a starmene zitto...Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: E
          - Scritto da: Darth Vader
          Detesto questo delirante '68 informatico del
          "tutto gratis, abbasso il profitto" fattoBeh, sei proprio un caso disperato...Ti spiego - lo già fatto in questi forum, cmq - qual'è, secondo me, il problema di MS: il monopolio.Non il fatto che vendano il SW, non il fatto che vogliano fare soldi, hanno ragione, sennò il mondo come fa a girare? Il problema è che lo fanno - a parere di molti - in modo disonesto, facendo di tutti per disintegrare la concorrenza e per impedirle di nescere.Io voglio sistemi *aperti* in cui i formati dei file, i protocolli e quant'altro siano *pubblici* in modo che sia la *qualità* (o il mio gusto personale) del SW a contare e non la sua diffusione. Un'azienda non dovrebbe poter giocare sul fatto di avere la maggiore base installata per vendere qualsiasi cosa le venga in mente e infatti gli ultimi prodotti MS stanno migliorando *molto* qual'è il motivo, secondo te? hanno deciso di fare i bravi? no, hanno visto che c'è una potenziale concorrenza e quindi devono migliorare i prodotti!Se poi anche il codice è disponibile, tanto meglio, a non ho *mai* detto che *tutto* il SW *deve* essere gratis! (certo, quello per uso personale dovrebbe costare meno, però)
          Quello che volete fare voi nell'informatica
          lo hanno già provato nel secolo scorso in
          molti sfortunati paesi a livello di società
          civile. Si chiama comunismo.Mah, mi pareva che i monopoli li avesse inventati il comunismo, ma non mi piace parlare di politica...
          • Anonimo scrive:
            Re: bah...
            i monopoli non li ha inventati il comunismo.Sono il naturale sbocco di politiche economiche protezionistiche, siano esse comuniste o capitaliste o che...E a Redmond c'e' una libera repubblica della tortuga che ha agito in questi vent'anni come i pirati saraceni durante il medioevo. E badate che non sto parlando dal punto di vista informatico, ma dal punto di vista economico aziendale.
        • Anonimo scrive:
          Re: E

          delle aziende come Microsoft, Sun, Oracle,
          IBM, Apple che hanno investito e rischiato
          per produrre oggetti sempre più potenti e
          all'avanguardia.Lasciando perdere Sun da anni nell'OSS, Oracle che vende (VENDE, non regala, VENDE) a caro prezzo i suoi prodotti anche per Linux e Apple che si e` avvicinata all'OSS, parliamo di IBM.Un semplice link:www-1.ibm.com/servers/eserver/zseries/linuxconfig/Leggi bene: stiamo parlando di 1.200.000 dollari (si unmilioneduecentomila dollari statunitensi!) per una macchina Linux.Noi cazzeggiamo, dibattiamo, ci insultiamo mentre questi fanno soldi con l'OSS.Per carita`, nulla in contrario al fare soldi, anzi a leggere bene e` nello spirito della GPL NON impedire a nessuno di fare soldi, pero` per piacere finiamola con le cazzate che l'OSS vuole impedire a tutti di fare soldi.L'OSS paga, eccome, come tutti i software di qualita`.
        • Anonimo scrive:
          Re: E ..il MONOPOLIO ? Dart vader , sei Komuni$ta
          - Scritto da: Darth Vader
          Quello che volete fare voi nell'informatica
          lo hanno già provato nel secolo scorso in
          molti sfortunati paesi a livello di società
          civile. Si chiama comunismo.parli di Open Source-comunista, ma fai apologia di una azienda che ha un MONOPOLIO (di cui ha ripetutamente ABUSATO). Se tu hai dei benefici da M$, li devi solo a questa condizione di MONOPOLIO, che avvantaggia solo quei pochi che possono sfruttarlo.In questo sei equiparabile a un funzionario di qualche ministero sovietico. Sei tu il vero komuni$ta.Viva il mercato LIBERO, Viva il massimo di competizione esistente tuttora, incarnato dal metodo di sviluppo Open Source, contro tutti i MONOPOLISTI e i suoi SERVI

          La proprietà è un furto = Il copyright è un
          furto.di fronte a tale iperbole vale anche la mia: il MONOPOLISTA è un dittatore sanguinario, e i suoi servi e simpatizzanti sono un po' fetenti anche loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: IIS e patch
    Confermo, in ufficio usiamo anche 3 Win2000+IIS5 conessi via HDSL(ip fissi), sarà forse per culo (ma i log dicono il contrario), ma non abbiamo avuto nessun problema, anzi ... la cosa che mi sembra strana è che sono state installate solo le patch di wintropupdate e non quella del 15/08 di IIS
  • Anonimo scrive:
    dalla padella alla brace

    "Far sì che i Web server IIS (Internet
    Information Server) esposti ad Internet IIS
    siano sicuri, comporta per le aziende un costo
    di manutenzione molto alto", si legge in dimmi quanto puo costare ad un'azienda un server alternativo ad IIS:gratis il sw ma dal punto di vista amministrativoso decine di milioni che vanno.allora all'azienda non conviene licenziare l'amministratore coglione che ha e prenderne uno che funziona.
    un'analisi pubblicata dal Gartner pochi giorni
    dopo la rapida diffusione di Nimda. "Le aziende
    che stanno usando il server Web Microsoft IIS
    devono aggiornate ogni server IIS con ogni patch
    di sicurezza rilasciata da Microsoft su base
    quasi settimanale. ma per patchare iis non serve essere dei maghi del kernel cazzo basta lanciare un eseguibile o meglio usare un tools automatico.
    Tuttavia Nimda (ed in minor misura Code Red) ha
    nuovamente dimostrato l'alto rischio insito
    nell'utilizzo di IIS ed il grande sforzo
    necessario per stare al passo con le frequenti
    patch di sicurezza di Microsoft."ma vatemi il piacere e lo sforzo per tenere inpiedi un'alternativa ad iis.
    • Anonimo scrive:
      Re: dalla padella alla brace
      Miii le solite storie di chi non ha capito un ca**o...
      • Anonimo scrive:
        Re: dalla padella alla brace
        - Scritto da: il matto
        Miii le solite storie di chi non ha capito
        un ca**o...allora spiegami cosa è un ca..oin genere risposte di questo tipo sono indice di pochezza d'animo e conoscenze.
        • Anonimo scrive:
          Re: dalla padella alla brace
          - Scritto da: milesolitecose
          - Scritto da: il matto

          Miii le solite storie di chi non ha capito

          un ca**o...
          allora spiegami cosa è un ca..o
          in genere risposte di questo tipo sono
          indice di pochezza d'animo e conoscenze.io parlo solo di webserver, nn usavo IIS per fare altro...stufo di mettere una patch alla settimana ho messo apache su win2k.va benissimo, nn ha bisogno di patch, e ci metto anche menoa configurarlo in termini di tempo, xkè mi trovomeglio ad andare su e giù su httpd.conf piuttosto che girare tra decine di finestre.tu volevi alternativeio te le ho datealtro??
    • Anonimo scrive:
      Re: dalla padella alla brace
      - Scritto da: milesolitecose
      dimmi quanto puo costare ad un'azienda un
      server alternativo ad IIS:
      gratis il sw ma dal punto di vista
      amministrativo
      so decine di milioni che vanno.Credo che NIMDA abbia fatto danni anche superiori in molti casi. Inoltre sono pronto a scommettere che tra non molto salterà fuori qualcos'altro di simile: nuovi danni (e nuovi soldi che se ne vanno) per chi usa IIS
  • Anonimo scrive:
    Scusate il paragone
    USA va in guerra perchè il suo sistema di sicurezza ha falle, colpirà il terrorismo alle radici, non mi sembra che qualcuno gli contesti maggiori controlli agli aeroporti perchè E' NATURALE non doversi aspettare la morte dietro l'angolo,IIS ha problemi, la colpa non è di chi scrive codici virulenti perchè ormai SIAMO ABITUATI al fatto che ci siano, non solo, la colpa è di MICROSOFT perchè esiste!!Io credo che si arrivi a conclusioni di parte un pò troppo facilmente e questo non è indice di intelligenza.Non rispondete vi prego con frasi del tipo "si ma un minimo di sicurezza ci vuole" perchè un minimo, ed anche un pò di più, MS lo fa.Sembrerà strano ma non sono di parte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate il paragone
      - Scritto da: Lemon
      Non rispondete vi prego con frasi del tipo
      "si ma un minimo di sicurezza ci vuole"
      perchè un minimo, ed anche un pò di più, MS
      lo fa.Dedicasse piu' finanziamenti al coding invece che al marcheting magare ci crederei.
      Sembrerà strano ma non sono di parte.Forse i virus si ?Eppure cen'e' tanti per M$ e nessuno per altri sistemi.Oltre a volerci far credere che Bill ha inventato i Computer e Internet adesso la M$ vorrebbe farci credere che ha inventato anche i virus ? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate il paragone
        - Scritto da: Gray
        - Scritto da: Lemon
        Dedicasse piu' finanziamenti al coding
        invece che al marcheting magare ci crederei.màrcheting o marchètting? :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Scusate il paragone
          - Scritto da: skull
          - Scritto da: Gray

          - Scritto da: Lemon

          Dedicasse piu' finanziamenti al coding

          invece che al marcheting magare ci
          crederei.
          màrcheting o marchètting? :-)Bhooo A me mi hanno imparato makkettingo
  • Anonimo scrive:
    Maggiore diffusione
    "Altri gli esperti di sicurezza affermano che non è possibile far ricadere ogni colpa su IIS, specie considerando che i creatori di virus amano concentrare la propria attenzione verso le piattaforme a maggiore diffusione, come Windows"Questa affermazione non regge, Apache ha più o meno la stessa diffusione si IIS, ma non presenta problemi della stessa gravità o virus della stessa portata di Nimda.
  • Anonimo scrive:
    Secondo Levy
    Levy ha scritto:"il grosso nemico della sicurezza è la complessità e, come sappiamo, Windows XP è estremamente complesso. Tuttavia - ha poi aggiunto il boss di Security Focus - credo che se il mondo fosse stato dominato da Apple invece che da Microsoft, non sarebbe cambiato nulla".Non ti preoccupare il server web piu' diffuso e' apache installato spesso su piattaforme unix, unix-like. E' grazie ad apache che nella mia azienda abbiamo i log pieni di attacchi NIMDA andati a vuoto. Continuate a fare prodotti sempre piu' complessi, e come e' ormai largamente dimostrato tanto maggiore e' la complessita' tanto piu' difficile ne e' la rilevazione di bachi e tanto piu' facile attaccare un sistema. Comunque questa situazione avvantaggia il pinguino che nel lato server e' ancora il migliore
  • Anonimo scrive:
    Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
    Liberiamoci di questi dilettanti che non sanno scrivere un software decente e hanno pure il coraggio di farcelo pagare a caro prezzo. Smettiamo di comprare prodotti M$!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
      Ma stai zitto incompetente! Se non ne capisci un ca22o, devi stare solo zitto!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
        - Scritto da: ADV
        Ma stai zitto incompetente! Se non ne
        capisci un ca22o, devi stare solo zitto!!!L'incompetemte sei decisamente tu, se scrivi queste cose. M$ fa effettivamente software di qualita' infima e lo fa pagare caro.Trovami delle eccezioni valide, ma dubito che le argomentazioni a favore di tali eventuali eccezioni sarebbero piu' solide di un castello di carte.Wishmerhill
        • Anonimo scrive:
          Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
          - Scritto da: wishmerhill

          M$ fa effettivamente software
          di qualita' infima e lo fa pagare caro.Concordo pienamente. M$ dovrebbe chiedere scusa al mondo pubblicamente per questo e ritardare l'uscita di XP finche` non l'avra` testato ben bene.. poi bisogna vedere chi se lo compra!
          • Anonimo scrive:
            Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
            Siamo i betatester di Micro$oft e oltrettutto a pagamento! roba da matti
          • Anonimo scrive:
            Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
            Ma l'hai mai provato XP? O dai fiato alla bocca solo perché non sai a che cosa serve? - Scritto da: S.L.
            - Scritto da: wishmerhill



            M$ fa effettivamente software

            di qualita' infima e lo fa pagare caro.

            Concordo pienamente. M$ dovrebbe chiedere
            scusa al mondo pubblicamente per questo e
            ritardare l'uscita di XP finche` non l'avra`
            testato ben bene.. poi bisogna vedere chi se
            lo compra!

          • Anonimo scrive:
            Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
            - Scritto da: Darth Vader
            Ma l'hai mai provato XP? O dai fiato alla
            bocca solo perché non sai a che cosa serve? Windows serve a 1.giocare2.usare Word che pretende che tu scriva come vuole lui (anch'io ho lottato con Word 2000)3.divertirsi a cliccare su tutti gli exe che ti mandano via posta4.istallare server colabrodoConosci altri usi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra


            Windows serve a
            1.giocare
            2.usare Word che pretende che tu scriva come
            vuole lui (anch'io ho lottato con Word 2000)
            3.divertirsi a cliccare su tutti gli exe che
            ti mandano via posta
            4.istallare server colabrodo

            Conosci altri usi?Mandare in giro i tuoi dati personali a tua insaputa!CiaoAniram

          • Anonimo scrive:
            Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
            - Scritto da: Darth Vader
            Ma l'hai mai provato XP? O dai fiato alla
            bocca solo perché non sai a che cosa serve? a far fare soldi a Bill Gates...almeno abbia la pietà di finirla con 'sto ca22o di XP... spiega in cosa dovrebbe essere diverso da NT, 2000 e tutta la pappardella che li concerne? E se è davvero così perfetto, perchè stanno già lavorando sul successore?Perchè diavolo uno poi dovrebbe comprare il nuovo SO ogni 10 mesi? Sono 10 anni che è annunciata una nuova versione di windoze, quella che finalmente SARA' stabile, SARA' sicura, SARA' la soluzione definitiva, ecc ecc...in 10 anni ho visto solo server piantarsi per motivi misteriosi (e ti assicuro che il mio collega che lavora in NT/2000, pur avendo 2 K0gli0ni così, ce li ha pieni fino all'orlo...)Di 4 server NT che avevamo, 3 sono stati upgradati a 2000 server. Di questi, 2 i due che venivano utilizzati per lo sharing sono stati sostituiti da samba. E abbaiamo risolto i problemi (standard MS su macchine Unix... e va meglio di MS su MS.. fai conto te...). E l'altro è rimasto solo perchè ci gira sopra il gestionale che lavora solo sotto MS...Appena riesco a liberarmi di quello, abbiamo finito di avere MS sui server...Se tutto va bene XP lo useremo sui client.. forse finalmente almeno quello sarà degno di tanto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
            - Scritto da: Darth Vader
            Ma l'hai mai provato XP? O dai fiato alla
            bocca solo perché non sai a che cosa serve? Perche' quando si parla di s.o. MS risulta sempre che:Win 1.0 -
            Win N-1 = cagata immaneWin N (con N=ultima versione) = pietra miliare dell'informatica???P.S. Oggi non e' giornata per fare simili discorsi: PC con Win 2000 Professional di qualche mese (e con pochi programmi installati) craschato durante la copia via rete di alcuni files. Risultato ? Non si riavvia piu'. Il sistema sara' da reinstallare da capo. Per fortuna il disco e' diviso in due partizioni entrambe FAT32 e quindi si possono spostare alcuni dati importanti sulla seconda partizione prima di reinstallare il tutto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
          Eh, meno male che è arrivato il genio. Sentivamo la mancanza di qualcuno con IQ negativo!- Scritto da: wishmerhill


          - Scritto da: ADV

          Ma stai zitto incompetente! Se non ne

          capisci un ca22o, devi stare solo zitto!!!

          L'incompetemte sei decisamente tu, se scrivi
          queste cose. M$ fa effettivamente software
          di qualita' infima e lo fa pagare caro.

          Trovami delle eccezioni valide, ma dubito
          che le argomentazioni a favore di tali
          eventuali eccezioni sarebbero piu' solide di
          un castello di carte.

          Wishmerhill
          • Anonimo scrive:
            Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
            - Scritto da: Darth Vader
            Eh, meno male che è arrivato il genio.
            Sentivamo la mancanza di qualcuno con IQ
            negativo!ti sentivi solo, eh???Coccolone....
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
      - Scritto da: Jul
      Liberiamoci di questi dilettanti che non
      sanno scrivere un software decente e hanno
      pure il coraggio di farcelo pagare a caro
      prezzo. Smettiamo di comprare prodotti M$!si basta diamo fiducia a chi ci da il solito polpettone avariato spacciandolo per innovativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancelliamo M$ dalla faccia della terra
        - Scritto da: lalumacamonca
        - Scritto da: Jul

        Liberiamoci di questi dilettanti che non

        sanno scrivere un software decente e hanno

        pure il coraggio di farcelo pagare a caro

        prezzo. Smettiamo di comprare prodotti M$!
        si basta diamo fiducia a chi ci da il solito
        polpettone avariato spacciandolo per
        innovativo.Guarda che ha detto di NON dare fiducia a M$
  • Anonimo scrive:
    MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
    ....delle mie zone.Rase al suolo da Nymda; dalla scorsa settimana, ....hanno messo tutti i picci sotto naftalina in osservazione da "esperti" di Antivirus.In pratica sono senza picci adesso.UAHUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU
    • Anonimo scrive:
      Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
      - Scritto da: Alien
      ....delle mie zone.

      Rase al suolo da Nymda; dalla scorsa
      settimana, ....hanno messo tutti i picci
      sotto naftalina in osservazione da "esperti"
      di Antivirus.
      In pratica sono senza picci adesso.
      UAHUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUProbabilmente i "tecnoci" dei PC sono tuoi colleghi.
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
        - Scritto da: Iper-tecnoco


        - Scritto da: Alien

        ....delle mie zone.



        Rase al suolo da Nymda; dalla scorsa

        settimana, ....hanno messo tutti i picci

        sotto naftalina in osservazione da
        "esperti"

        di Antivirus.

        In pratica sono senza picci adesso.


        UAHUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU
        Probabilmente i "tecnoci" dei PC sono tuoi
        colleghi.Miei no, sicuramente "clienti" del DRAGA, questo te lo posso dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
      Si sente odore di balla lontano un miglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
        - Scritto da: Ciao


        Si sente odore di balla lontano un miglio.Il tuo "fiuto" è come quello di "ECHELON"; non funziona.La notizia è vera.
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
        niente balla. Leggi il resto del carlino di 2 gg fa... e scoprirai che il comune di Bologna ha risentito in pieno dell'attacco del virus.Anche i server dell'università sono stati isolati per 12 ore circaSaluti Tyler Durden
    • Anonimo scrive:
      Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
      Questo è niente in confronto a quello che ho sentito io. Mia moglie lavora presso la ZDF ( viviamo a Berlino) dove sono M$-dipendenti, per evitare infezioni da Nimda hanno staccato la spina: NIENTE INTERNET PER 2 GIORNI!! E questo nella più grande rete televisiva d'europa. Danke Bill!P.S.Dove lavoro io abbiamo Lotus Notes su Linux e non ci siamo nemmeno accorti di Nimda.Meditate gente.Grß, Ace
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
        - Scritto da: ACE
        Questo è niente in confronto a quello che ho
        sentito io. Mia moglie lavora presso la ZDF
        ( viviamo a Berlino) dove sono
        M$-dipendenti, per evitare infezioni da
        Nimda hanno staccato la spina: NIENTE
        INTERNET PER 2 GIORNI!! E questo nella più
        grande rete televisiva d'europa. Danke Bill!Beh, perche' scomodarsi ad andare in Germania ?Da quel che ne so io anche la rete PC della FIAT (gruppo FIAT, non solo FIAT Auto) e' stata scollegata dall'esterno per alcuni giorni. Comprese le WS Unix, poiche' i firewall sono su NT ....
        • Anonimo scrive:
          Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
          mmmmh, mi risulti mooooolto ben informato :)- Scritto da: TeX


          - Scritto da: ACE

          Questo è niente in confronto a quello che
          ho

          sentito io. Mia moglie lavora presso la
          ZDF

          ( viviamo a Berlino) dove sono

          M$-dipendenti, per evitare infezioni da

          Nimda hanno staccato la spina: NIENTE

          INTERNET PER 2 GIORNI!! E questo nella più

          grande rete televisiva d'europa. Danke
          Bill!

          Beh, perche' scomodarsi ad andare in
          Germania ?
          Da quel che ne so io anche la rete PC della
          FIAT (gruppo FIAT, non solo FIAT Auto) e'
          stata scollegata dall'esterno per alcuni
          giorni. Comprese le WS Unix, poiche' i
          firewall sono su NT ....
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI

        P.S.
        Dove lavoro io abbiamo Lotus Notes su Linux
        e non ci siamo nemmeno accorti di Nimda.
        Meditate gente.Confermo... anche noi su Notes... nessun problema.Vabbè che non abbiamo nè IIS nè nessun'altro webserver.
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
        - Scritto da: ACE
        Dove lavoro io abbiamo Lotus Notes su Linux
        e non ci siamo nemmeno accorti di Nimda.
        Meditate gente.Neanche da me hanno sentito niente.Però uso cose di M$. Chissà quale sarà il motivo?
        • Anonimo scrive:
          Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
          - Scritto da: Mario Rossi


          - Scritto da: ACE

          Dove lavoro io abbiamo Lotus Notes su
          Linux

          e non ci siamo nemmeno accorti di Nimda.

          Meditate gente.
          Neanche da me hanno sentito niente.
          Però uso cose di M$.
          Chissà quale sarà il motivo?Che spari puttanate a destra e a manca
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI

        sentito io. Mia moglie lavora presso la ZDF
        ( viviamo a Berlino) dove sono
        M$-dipendenti, per evitare infezioni da
        Nimda hanno staccato la spina: NIENTE
        INTERNET PER 2 GIORNI!! E questo nella più
        grande rete televisiva d'europa. Danke Bill!io ho lavorato fino a poto tempo fa' in una multinazionale nel settore della microelettronica...e da quasi un anno costantemente passano a win sia per i client di posta che per i server web...non che mi dispiaccia, ma anche loro sono stati colpiti e hanno staccato tutti i server NT/2000 e la posta e poi si sono dati da fare per risolvere il problema....mi chiedo se MS non debba rispondere di questi problemi che comportano anche perdite economiche...non intendo dire che debbano cambiare sistema, mi chiedo solo se esiste il modo di individuare un responsabile e di farlo pagare...forse chi crea i virus, ma siamo sicuri che chi fa' il software non debba avere nessuna responsabilita' visto che ci guadagna e non poco ?
    • Anonimo scrive:
      Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
      Si, e' vero, due della lunga lista di amministrazioni comunali e provinciali, sono state da me avvertite della presenza nelle loro reti del nimda, uno e' in sicilia e comincia per E... e uno in toscana che comincia per S....Quindi ha ragione Alien.
      • Anonimo scrive:
        Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
        - Scritto da: IISquallor
        Si, e' vero, due della lunga lista di
        amministrazioni comunali e provinciali, sono
        state da me avvertite della presenza nelle
        loro reti del nimda, uno e' in sicilia e
        comincia per E... e uno in toscana che
        comincia per S....
        Quindi ha ragione Alien.Quelli di cui parlo sono 2 Comuni in Provincia di Milano.Per sicuro 1 mi risulta 1 Comune tuttora KO.
    • Anonimo scrive:
      Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
      - Scritto da: Alien
      ....delle mie zone.

      Rase al suolo da Nymda; dalla scorsa
      settimana, ....hanno messo tutti i picci
      sotto naftalina in osservazione da "esperti"
      di Antivirus.
      In pratica sono senza picci adesso.
      UAHUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUquando ti arrivera un ici triplicato non farai pi`uauuuuuuuu ma aiaiaiaiaiai
    • Anonimo scrive:
      Re: MI RISULTANO ALCUNE AMMINISTRAZIONI COMUNALI
      Giusto per la cronaca ... nella marmagliaaggiungete anche Amm. Provinciale di P.
  • Anonimo scrive:
    Alien LIBERACI DAL DRAGA
    Chi io??Liberatevi da voi, la soluzione è semplice, dietro l' angolo, si chiama LINUX.Dormirete più tranquilli e rilassati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alien LIBERACI DAL DRAGA
      Si ma non comprate la mandrake...altrimentisubirete la metamorfosi di questo tizio....eda utonti vi trasformerete in lutonti;))))
    • Anonimo scrive:
      Re: Alien LIBERACI DAL DRAGA
      la risposta è dietro l'angolo. e ancora uno. e ancora un altro, e cento metri sotto.si chiama Open Windows www.owpcentral.com ;)psla risposta, ovviamente è sbagliata
  • Anonimo scrive:
    costi di migrazione
    Graham Cluley, consulente presso la firma di sicurezza Sophos, ha dichiarato che per le aziende, migrare verso un'altra piattaforma rappresenterebbe uno sforzo ed un costo ben maggiore rispetto al manutenere e patchare IIS.---questa gente che dovrebbe migrare, dov'era quando noi, molti, tutti dicevano che iis era una schifezza ?perche' nonostante tutti lo dicessero hanno messo microsoft? forse perche' il loghino della bandierina fa molto fico?
    • Anonimo scrive:
      Re: costi di migrazione
      - Scritto da: munehiro
      Graham Cluley, consulente presso la firma di
      sicurezza Sophos, ha dichiarato che per le
      aziende, migrare verso un'altra piattaforma
      rappresenterebbe uno sforzo ed un costo ben
      maggiore rispetto al manutenere e patchare
      IIS.

      ---

      questa gente che dovrebbe migrare, dov'era
      quando noi,voi sicuramente
      molti,Uh? Molti?
      tuttiEhhh?? Tutti? Tutti chi? I quasi laureati brufolosi fancazzisti? dicevano che iis
      era una schifezza ?
      perche' nonostante tutti lo dicessero hanno
      messo microsoft? forse perche' il loghino
      della bandierina fa molto fico?Credo tu abbia seri problemi di autostima. Complesso di inferiorità?
    • Anonimo scrive:
      Re: costi di migrazione
      - Scritto da: Darth Vader
      del settore. Una macchina Windows 2000
      gestita come si deve è quella con il più
      basso TCO. Le vulerabilità del sistema sonohttp://consultingtimes.com/Serverheist.html(o sono anche loro anti-MS?)
      • Anonimo scrive:
        Re: costi di migrazione
        Guarda, questa cosa del TCO più basso la dice perfino Gartner. E ho detto tutto.- Scritto da: A.C.
        - Scritto da: Darth Vader

        del settore. Una macchina Windows 2000

        gestita come si deve è quella con il più

        basso TCO. Le vulerabilità del sistema
        sono

        http://consultingtimes.com/Serverheist.html

        (o sono anche loro anti-MS?)
        • Anonimo scrive:
          Re: costi di migrazione
          - Scritto da: Darth Vader
          Guarda, questa cosa del TCO più basso la
          dice perfino Gartner. E ho detto tutto.Beh, io sono abituato a non fidarmi ciecamente di nessuno, e se c'è qualcuno che dice il contrario di Gartner, probabilmente questo non è vero in assoluto (e per favore non rispondermi: "nella maggior parte dei casi, sì").
  • Anonimo scrive:
    Alternative
    Una delle risposte a Gartner date da alcuni manager IT e altri analisti:"[Gartner's] logic is completely flawed. Since the patches that protect against both Code Red and Nimda were publicly available well before either of these worms struck, it seems that enterprises that were struck by these viruses might do better to first consider an alternative to their server administrators".Finalmente qualcuno che riconosce l'esistenza dei cattivi amministratori.Allora cambiamo i cattivi amministratori non il web server.Chi è senza peccato scagli la prima pietra:Apache - Windows Equivalent, Core IIS Services?2001-07-10: Apache Possible Directory Index Disclosure Vulnerability?2001-07-02: Apache Tomcat Cross-Site Scripting Vulnerability?2001-06-10: MacOS X Client Apache File Protection Bypass Vulnerability?2001-04-12: Apache Web Server HTTP Request Denial of Service Vulnerability?2001-03-28: Apache Tomcat 3.0 Directory Traversal Vulnerability?2001-03-28: Multiple Vendor URL JSP Request Source Code Disclosure Vulnerability?2001-03-13: Apache Artificially Long Slash Path Directory Listing VulnerabilityPHP - Windows Equivalent to ASP.DLL?2001-06-30: PHP SafeMode Arbitrary File Execution Vulnerability?2001-01-16: PHP .htaccess Attribute Transfer Vulnerability?2001-01-12: PHP Engine Disable Source Viewing VulnerabilityPHPMyAdmin - Web Interface for managing MySQL?2001-07-02: phpMyAdmin Included File Arbitrary Command Execution Vulnerability?2001-04-23: PHPMyAdmin File Inclusion Arbitrary Command Execution Vulnerability
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative
      La negazione dell'evidenza è indice di schizofrenia
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative
        - Scritto da: Ralph
        La negazione dell'evidenza è indice di
        schizofreniaTutto sta a dimostrare che cio' che e' evidente per 1000 persone sia la verita' e non una cecita' collettiva da torpore cerebrale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative
        Rispondi con dei dati oggettivi. Le impressioni lasciano il tempo che trovano. Hai idea di quanto costi portare applicazioni su Apache da IIS? O quanto costi di più (in termini di tempo e quindi di consulenza) sviluppare sotto PHP/Apache?Ti garantisco che costa di meno formare (o nel caso sostituire) i system administrator incapaci. - Scritto da: Ralph
        La negazione dell'evidenza è indice di
        schizofrenia
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternative
          - Scritto da: Darth Vader
          applicazioni su Apache da IIS? O quanto
          costi di più (in termini di tempo e quindi
          di consulenza) sviluppare sotto PHP/Apache?Qui da me (facciamo servizi web per grandi aziende, i nostri siti li vedi anche in TV) c'è della gente, abituata con ASP e IIS, che ha dovuto sviluppare un sito in PHP per un cliente che non ne voleva sapere di MS.Adesso stanno chiedendo a gran voce di passare anche loro (come il resto dell'azienda che usa Java) tutto su Apache + Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            Cosa c'entra. Sto dicendo che costa di più, mica che non si può fare.- Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Darth Vader

            applicazioni su Apache da IIS? O quanto

            costi di più (in termini di tempo e quindi

            di consulenza) sviluppare sotto
            PHP/Apache?

            Qui da me (facciamo servizi web per grandi
            aziende, i nostri siti li vedi anche in TV)
            c'è della gente, abituata con ASP e IIS, che
            ha dovuto sviluppare un sito in PHP per un
            cliente che non ne voleva sapere di MS.
            Adesso stanno chiedendo a gran voce di
            passare anche loro (come il resto
            dell'azienda che usa Java) tutto su Apache +
            Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: Darth Vader
            Cosa c'entra. Sto dicendo che costa di più,
            mica che non si può fare.
            - Scritto da: A.C.

            - Scritto da: Darth Vader


            applicazioni su Apache da IIS? O quanto


            costi di più (in termini di tempo e


            quindi di consulenza) sviluppare sotto


            PHP/Apache?Io qui leggo che con PHP+Apache ci vuole più tempo e consulenza che con ASP+IIS.La gente che lavora qua dice il contrario, aggiungono anche altri commenti su MS che ti risparmio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            Dipende cosa usi per sviluppare ASP+IIS. Se usi notepad allora hai ragione.- Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Darth Vader

            Cosa c'entra. Sto dicendo che costa di più,

            mica che non si può fare.


            - Scritto da: A.C.


            - Scritto da: Darth Vader



            applicazioni su Apache da IIS? O quanto



            costi di più (in termini di tempo e



            quindi di consulenza) sviluppare sotto



            PHP/Apache?

            Io qui leggo che con PHP+Apache ci vuole più
            tempo e consulenza che con ASP+IIS.
            La gente che lavora qua dice il contrario,
            aggiungono anche altri commenti su MS che ti
            risparmio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: Darth Vader
            Dipende cosa usi per sviluppare ASP+IIS. Se
            usi notepad allora hai ragione.Beh, io uso il vecchio edlin...Rox
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: Darth Vader
            Cosa c'entra. Sto dicendo che costa di più,
            mica che non si può fare.
            - Scritto da: A.C.

            - Scritto da: Darth Vader


            applicazioni su Apache da IIS? O quanto


            costi di più (in termini di tempo e


            quindi di consulenza) sviluppare sotto


            PHP/Apache?Io qui leggo che con PHP+Apache ci vuole più tempo e consulenza che con ASP+IIS.La gente che lavora qua dice il contrario, e aggiungono anche altri commenti su MS che ti risparmio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: Darth Vader
            Cosa c'entra. Sto dicendo che costa di più,
            mica che non si può fare.Non costa di più: richiede solo un po' più di voglia di lavorare. Il risparmio si ha nei minori costi di manutenzione e nella maggiore sicurezza. Non credere che NIMDA sia passato senza lasciare danni da riparare (=costi di gestione)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Darth Vader

            applicazioni su Apache da IIS? O quanto

            costi di più (in termini di tempo e quindi

            di consulenza) sviluppare sotto
            PHP/Apache?

            Qui da me (facciamo servizi web per grandi
            aziende, i nostri siti li vedi anche in TV)una volta poi non li vedi più
            c'è della gente, abituata con ASP e IIS, che
            ha dovuto sviluppare un sito in PHP per un
            cliente che non ne voleva sapere di MS.mi dammi sto nominativo che scateno un po de script e vedi come ritorna da papa bill
            Adesso stanno chiedendo a gran voce di
            passare anche loro (come il resto
            dell'azienda che usa Java) tutto su Apache +
            Linux.er suicidio e un peccato mortale ve prego non o fateA parte gli scherzi: caso reale azienda stufa di aiiaes e venuta dalla mia societa per farsi passare sotto apacheee tomcaz jsp dopo poco mi so connesso e o rivisto default.asp.cosa e capitato semplice tutti i programmatori convertiti a forza de corsi, se erano dati alla consulenza lasciano a societa in manica di mutande.Come vedi l'alternativa e gratis come sw ma non come risorse umane
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: mava
            Come vedi l'alternativa e gratis come sw ma
            non come risorse umaneNon-hai-capito-una-mazza!Chi ha parlato di soldi?Io ho detto che degli sviluppatori che si trovavano bene con ASP+IIS sono stati costretti a provare PHP+Apache e gli sembrava il paradiso.Qui non ci sono problemi di soldi per il SW.Adesso dimmi dove ho detto che hanno cambiato perché Apache è gratis.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: mava

            Come vedi l'alternativa e gratis come sw

            ma non come risorse umane

            Non-hai-capito-una-mazza!A.C. non ci fare caso, non vedi che è un povero ignorante? Non sa nemmeno scrivere in italiano... bah... :-(
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: mava

            c'è della gente, abituata con ASP e IIS,


            che ha dovuto sviluppare un sito in PHP per

            un cliente che non ne voleva sapere di MS.
            mi dammi sto nominativo che scateno un po de
            script e vedi come ritorna da papa billNon parlare di script se non parli di M$, dobbiamo ricordarti che gli script kidde sono nati per colpa di Winzoz ?!?Anche se non serve neanche uno script: basta un ping flood su un Win2000 per provocare il crash del TCP e la conseguente interruzzione della rete anche dopo aver fermato il flood.Tanto che si rende necessario il piu' delle volte il riavvio della macchina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            Quando si dice che ci sono amministratori incapaci in giro si fa riferimento proprio a persone come te.Solo un incapace infatti ignora che quel baco è stato patchato.Quando ti chiedi perché Windows/IIS è più instabile guardati allo specchio: troverai la risposta.- Scritto da: Gray
            Anche se non serve neanche uno script: basta
            un ping flood su un Win2000 per provocare il
            crash del TCP e la conseguente interruzzione
            della rete anche dopo aver fermato il flood.
            Tanto che si rende necessario il piu' delle
            volte il riavvio della macchina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: Darth Vader
            Quando si dice che ci sono amministratori
            incapaci in giro si fa riferimento proprio a
            persone come te.
            Solo un incapace infatti ignora che quel
            baco è stato patchato.
            Quando ti chiedi perché Windows/IIS è più
            instabile guardati allo specchio: troverai
            la risposta.Io non sono un amministratore di sistema; ma probabilmente hai ragione, quando c'e' un Windows/IIS probabilmente quello che c'e' dietro non e' un amministratore, di solito un commerciale, altrimenti non starebbe usando windows.Quando mi prendo di nuovo un modem ci vediamo in IRC e ne riparliamo del tirare giu' i servizi di windows con dei flood mirati okkey ??
            - Scritto da: Gray

            Anche se non serve neanche uno script:

            basta un ping flood su un Win2000 per

            provocare il crash del TCP

            e la conseguente interruzzione della rete

            anche dopo aver fermato il flood.

            Tanto che si rende necessario il piu'

            delle volte il riavvio della macchina.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative
      - Scritto da: Darth Vader
      Una delle risposte a Gartner date da alcuni
      manager IT e altri analisti:

      "[Gartner's] logic is completely flawed.
      Since the patches that protect against both
      Code Red and Nimda were publicly available
      well before either of these worms struck, it
      seems that enterprises that were struck by
      these viruses might do better to first
      consider an alternative to their server
      administrators".

      Finalmente qualcuno che riconosce
      l'esistenza dei cattivi amministratori.e quindi?
      Allora cambiamo i cattivi amministratori non
      il web server.se il web server è già bucato di per sé un sysadmin può anche essere bravissimo, ma prima o poi la cosa gli sfugge di mano... non dirmi che non è vero!
      Chi è senza peccato scagli la prima pietra:

      Apache - Windows Equivalent, Core IIS
      Services
      ?2001-07-10: Apache Possible Directory
      Index Disclosure Vulnerability
      ?2001-07-02: Apache Tomcat Cross-Site
      Scripting Vulnerability
      [...]
      ?2001-04-23: PHPMyAdmin File Inclusion
      Arbitrary Command Execution Vulnerabilitynessuno ha mai detto che Apache, PHP o Tomcat siano esenti da buchi o da errori. quello che invece si sa per certo è che, grazie alla pubblicazione dei sorgenti, la patch spesso è disponibile in poche ore dalla scoperta del buco o dalla generazione dell'exploit. per i prodotti commerciali, invece, passano settimane o mesi, se non anni... non neghiamo l'evidenza, per cortesia, ed evitiamo di scadere nelle solite guerre Microsoft vs. Linux / Commerciale vs. Free Software.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative
        - Scritto da: godzilla
        per i prodotti commerciali,
        invece, passano settimane o mesi, se non
        anni... Quelle per Code Red erano disponibili dopo6 ore dalla segnalazione dell'exploit.Addirittura PRIMA che Code Red entrasse in azione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative
      Il problema non è che MS non dà le soluzioni ai bachi dei suoi sistemi, ma che vengono scoperti due nuovi bachi (e quindi nuove patch da installare) mentre sto ancora scaricando la patch di due giorni fa...Qualcuno ha detto che adesso W2k non serve più riavviarlo per patchare (ma permettetemi di dubitare...) e comunque il server deve essere tirato giù...
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative
        Mi spiace contraddirti, ma le patch per codered e soci sono in giro da 3 (o 4?) mesi. Senza contare la cumilativa. E dalla cumulativa non sono state scoperte altre vulterabilita'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternative
          Ma hai letto quello che ho scritto?Io ho detto che le patch ci sono, ma sono *troppe*!Comincio ad essere d'accordo con Alien...
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: A.C.

            Ah, il motivo dei MS Virus non è più la
            maggiore diffusione, adesso? (Cmq, sono
            d'accordo)No, certo. C'è anche la maggiore diffusione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            Sbagliato IIS ha la metà della diffusione di Apache. Le possibiltà sono tre:1. Chi fa malware è pagato da chi fa gli antivirus, e quindi sceglie la piattaforma più diffusa per vendere di più.2. Chi fa malware è pagato dagli anti-MS.3. Chi fa malware lo fa per divertimento e sceglie la piattaforma su cui è più facile sviluppare (proviamo a chiedere a chi ha scritto Nimda o CodeRed se sa cos'è un buffer overflow?).
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            - Scritto da: A.C.
            Sbagliato IIS ha la metà della diffusione di
            Apache.hai ragione ed hanno 2 nicchie di mercato diverse
            Le possibiltà sono tre:
            1. Chi fa malware è pagato da chi fa gli
            antivirus, e quindi sceglie la piattaforma
            più diffusa per vendere di più.

            2. Chi fa malware è pagato dagli anti-MS.

            3. Chi fa malware lo fa per divertimento e
            sceglie la piattaforma su cui è più facile
            sviluppare (proviamo a chiedere a chi ha
            scritto Nimda o CodeRed se sa cos'è un
            buffer overflow?).non credo a nessuna delle tre... piutosto chi fa malware sceglie d'obbligo la piattaforma più diffusa, non solo dal punto di vista del web server (come ci insegna nimda), quindi sceglie MS.E poi guarda che chi ha scritto nimda e codered lo sa benissimo cos'è un buffer overflow e quali opcode andare e pushare... per la serie "viva SoftICE"have a nice day
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative
            fuori una formuletta tipo:diffusione/2 + instabilità - simpatia*2 = produzione totale di worm/virus.Dai che col pinguino in aumento di utenti adore & co hanno incominciato a farsi vedere.C'era anche un bel worm cross-platform sun/MS ma non mi ricordo il nome.la formuletta di cui sopra spiega anche la stabilità di un server apple :)ps per la storia dei sysadmin stupidi:se non ci fossero quelli bravi microsoft.com sarebbe un deface continuoppsin effetti il dns girà su freebsd comunque...
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative
      - Scritto da: Darth Vader
      Allora cambiamo i cattivi amministratori non
      il web server.

      Chi è senza peccato scagli la prima pietra:

      Apache - Windows Equivalent, Core IIS
      Services
      *2001-07-10: Apache Possible Directory
      Index Disclosure Vulnerability
      *2001-07-02: Apache Tomcat Cross-Site
      Scripting Vulnerability
      *2001-06-10: MacOS X Client Apache File
      Protection Bypass Vulnerability
      *2001-04-12: Apache Web Server HTTP Request
      Denial of Service Vulnerability
      *2001-03-28: Apache Tomcat 3.0 Directory
      Traversal Vulnerability
      *2001-03-28: Multiple Vendor URL JSP
      Request Source Code Disclosure Vulnerability
      *2001-03-13: Apache Artificially Long Slash
      Path Directory Listing Vulnerability
      PHP - Windows Equivalent to ASP.DLL[...]Vero.Il problema che però non si considera è un altro:nessun software è immune da vulnerabilità. Se dall'altra parte del socket c'è uno che vuole entrare, entra. Sull'80% dei sistemi. Ed è il caso di molte delle vulnerabilità che citi (se non tutte). Ciononostante voglio trovarmi di fronte a qualcuno che ci faccia un worm.Apache ha avuto (e avrà) le sue vulnerabilità.Ma è un sw che gira su sistemi completamente diversi tra loro. Lo shellcode per una macchina Linux x86 è diverso da quello di una macchina RS/6000 AIX.La struttura delle directory, è diversa. Gli utenti associati ai servizi sono diversi. E così i loro permessi.Trovami, sulla faccia della rete, 2 sistemi uguali tra loro...Per windows non è così. Liddove la configurazione del servizio e la ua installazione siano gestiti dalla macchina per l'amministratore, è evidente che IIS = windows NT/2000. E vuol dire anche stesso shellcode, stesse vulnerabilità, stesse configurazioni di default, stessa organizzazione delle directory ecc. ecc. ecc...Ecco perchè un worm fatto per IIS 4.0 attacca ovunque non ci sia l'apposita patch. Un eventuale worm (come è stato ramen) attacca SOLO le macchine Linux redhat 6.2 con QUEL server dns, QUEL server FTP, ognuno dei tre non patchato.Le conclusioni e le conseguenze di ciò, poi, ognuno le tiri per i fatti suoi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative OS/2 WARP SERVER
      Questo non e citato fra i server a rischio intrusione .... come mai,.,,Perche allo stato attuale e uno dei meno conosciutie quindi + affidabili server---Ma i sydamin non vogliono farselo dire...www.ecommstation.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative OS/2 WARP SERVER
        - Scritto da: Mr Hoddin
        Questo non e citato fra i server a rischio
        intrusione .... come mai,.,,

        Perche allo stato attuale e uno dei meno
        conosciuti
        e quindi + affidabili server---...che nemmeno IBM usa.Se vuoi abbeverarti di queste sciocchezze ti consiglio il sito www.os2hq.comQuando voglio farmi due risate vado a fare un giro lì. Magari tu lo trovi pure un sito serio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternative OS/2 WARP SERVER
          Cosa centra quel sito ?Mi sembra che non sia il sito del produttore che vende ACP ...Dovresti saperlo meglio di meche in tutti gli estimatori di Sistemi operativie purtroppo im molte altre cose esistono gli estremisti.....Percio' aggiusta il tiro e dimmi per se lo saiPer quale motivo ( a parte l'idiota politicacommerciale di IBM ) questo prodotto non e'appetibile...
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternative OS/2 WARP SERVER
          - Scritto da: Darth Vader
          ...che nemmeno IBM usa.

          Se vuoi abbeverarti di queste sciocchezze ti
          consiglio il sito www.os2hq.com

          Quando voglio farmi due risate vado a fare
          un giro lì. Magari tu lo trovi pure un sito
          serio.tu dici?conosco ditte che fatturano svariate centinaia di miliardi che usano warp 4 server e non lo cambierebbero per nulla al mondo...Io stesso l'ho usato per anni (prima il 3 e poi il 4) e trovo che, se escludiamo la smodata quantità di cazzate e cazzatine che contraddistinuono l'installato MS in termini di futilità, quello che rimane, ovvero il nucleo del sistema, sia il bilanciamento perfetto (tuttora) tra flessibilità e facilità d'uso...poi se uno vuole le icone che gli camminano per lo schermo e il webserver che si installa, si configura e si buca tutto da solo, è altro discorso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative OS/2 WARP SERVER
            Esatto ma gli uffici acquisti delle grandi aziendee i loro tecnici cresciuti con win95 (reset reset swap swap swap) si fanno incantare dalleicone svolazzanti...per poi ritrovasri un sistema con i DNS bucati con archivi oracle sputtanate etc..Sfortunamente e vero che e meglio saper vendereche produrre...Comunque a chi interessa un So alternativo anche in versione client consiglio un giro suwww.ecommstation.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative OS/2 WARP SERVER
        we, ripropongo la formulettadiffusione/2 + stabilità - simpatia*2 = produzione di worm/virus/rtc..:)
Chiudi i commenti