Attenzione al nuovo phishing bancario

Questa volta i truffatori via email prendono di mira gli utenti del popolare servizio ebanking di Fineco e ancora una volta parlano di phishing nell'email con cui sperano di ingannare gli utenti


Roma – Moltissime le segnalazioni giunte ieri in redazione dagli utenti italiani: ancora una volta ignoti truffatori hanno preso di mira i servizi di banking. Come già accaduto con email ingannatorie apparentemente spedite da importanti istituzioni italiane del credito, anche in questa occasione i phisher aggrediscono gli utenti di ebanking, in questo caso del servizio Fineco.

Il sito ufficiale di Fineco è www.fineco.it e, come si può vedere, è stato clonato per intero o quasi dagli autori di questa azione, che hanno predisposto il sito www.finecobanca.net nella speranza di indurre gli utenti a lasciare su quel sito i propri codici di accesso ai conti online Fineco.

Il messaggio con cui viene propagato il sito-truffa, che è già all’attenzione delle forze dell’ordine italiane, parla tanto per cambiare della necessità di re-inserire i propri dati nel “sito rinnovato” di Fineco e fa persino appello al phishing, sostenendo che tutto ciò è necessario proprio per evitare questo genere di truffe. Di interesse segnalare che in queste ore sta girando anche un simile messaggio indirizzato agli utenti online di Bancoposta, il servizio di Poste.it .

Ecco di seguito il messaggio:

“Attenzione. L’urgente rinnovo del sistema di sicurezza di pagamenti!
Egregi clienti della banca internet FINECO. Vi informiamo su ultime novità del sistema di sicurezza della nostra banca.
La rinnovata tecnologia e il nuovo server ci permetteranno ad entrare all’altro livello di sicurezza per i Vostri pagamenti online.
La banca FINECO insiste all’esecuzione obbligatoria della procedura di autenticazione ripetuta per trasferire il più presto possibile la Vostra informazione personale al nuovo più sicuro server della nostra banca.

Per far funzionare il Vostro conto corrente in modo regolare Vi necessita a entrare nel Vostro conto al nuovo server protetto (http://www.finecobanca.net), usando la combinazione Codice Utente, Password e PIN, altrimenti entro 24 ore il Vostro conto internet per la Vostra stessa sicurezza verrà temporaneamente bloccato per far uscire i mezzi finanziari allo scopo di evitare il numero sempre più incremento di assalti “Phishing” “.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • frizzo scrive:
    Non usare i.e. anche l'università lo dic
    http://www.ing.unipd.it/index.php?page=Info Vista l'ancora elevata diffusione, viene supportato Internet Explorer 5.5 (anche se non rispetta pienamente le specifiche CSS level 2), mediante un foglio di stile apposito; si consiglia a chi utilizza ancora questo browser di passare alla versione 6, o, preferibilmente, ad un browser migliore quale Mozilla Firefox.
  • Anonimo scrive:
    Non mi interessa. Io uso MAC OSX
    La notizia degli spyware non mi fa ne caldo ne freddo, visto che io uno MACINTOSH e di spyware non ne esistono.. come anche non esistono virus, adware ne schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz..Winzozz e M$... per me non esistete...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non mi interessa. Io uso MAC OSX
      - Scritto da: Anonimo
      La notizia degli spyware non mi fa ne caldo ne
      freddo, visto che io uno MACINTOSH e di spyware
      non ne esistono.. come anche non esistono virus,
      adware ne schifezze del genere tipiche del mondo
      di Winzozz..

      Winzozz e M$... per me non esistete...

      non esistono adware?ma se non sai cosa sono che parli a fa?torna a giocare con la plaistacion o con il mac se preferisci
      • Anonimo scrive:
        Re: Non mi interessa. Io uso MAC OSX

        ma se non sai cosa sono che parli a fa?


        torna a giocare con la plaistacion o con il mac
        se preferiscila verita fa male? @^"visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono""visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono""visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono""visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono""visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono"capito? zitto e torna a disinfestare il tuo PC!:D(apple)
        • alex.tg scrive:
          Re: Non mi interessa. Io uso MAC OSX
          Credo sia merito della sua relativamente scarsa diffusione. Tutti i truffatorini sono andati a colpire la massa che dice "si`", "avanti", "accetto", "fine", il che` e` anche comprensibile. Il MAC e` probabilmente rimasto un'isola felice. A ogni modo non e` che non sia possibile fare malware per MAC: probabilmente non gli conviene.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non mi interessa. Io uso MAC OSX
          vedi tu hai parlato di adware (pubblicità) che esistono in abbondanza anche su mac...io ti ho solo fatto notare la tua ignoranza, tu con il tuo post invece hai rimarcato la tua arroganza...del resto da utento, ignorante, qual sei è giusto che usi un mac :Dalmeno fai meno danni
          • Anonimo scrive:
            Re: Non mi interessa. Io uso MAC OSX
            - Scritto da: Anonimo
            vedi tu hai parlato di adware (pubblicità) che
            esistono in abbondanza anche su mac...
            io ti ho solo fatto notare la tua ignoranza, tu
            con il tuo post invece hai rimarcato la tua
            arroganza...
            del resto da utento, ignorante, qual sei è giusto
            che usi un mac :D
            almeno fai meno danniSe tutti gli utonti facessero' cosi in rete ci sarebbe meno spazzatura :(
          • Anonimo scrive:
            MAC e QUALITA' DELLA VITA


            almeno fai meno dannifaccio meno danni,ma soprattutto (ed e' quello che mi interessa), RICEVO meno danni e spazzatura.Vedi, il discorso e' semplice: io uso molto i servizi bancari da casa: rasferimento soldi, pagamento bollette, saldo fine mese e saldo carta di credito.. e ti diro' : usando un mac, non hai idea di quanto sicuro e di quanto bene io mi senta, a sapere che non ci sono (o comuqneue sono in numero infinitesimo rispetto ai PC) programmi che mi rubino i codici di accesso e le password.Sai che da quando ho mac (3 anni), faccio dei sonni tranquillissimi e non perdo mai un'ora di sonno? E non faccio nemmeno brutti sogni.Non so per te, ma per me questo vale il costo di un mac... eccome se lo vale. (leggi = qualita' di vita).Per non parlare del tempo (ore e ore settimanalmente) che non perdo piu', come invece avveniva in passato, a far passare l'antivirus, a d aggiornare il SO, a scaricare aggiornamenti e protezioni per Internet Explorer..quelle sono tutte ore che non perdo piu' e che, anzi, adesso uso per farmi i fatti miei..Se tutto questo ti pare poco.....
          • Anonimo scrive:
            Re: MAC e QUALITA' DELLA VITA

            Vedi, il discorso e' semplice: io uso molto i
            servizi bancari da casa: rasferimento soldi,
            pagamento bollette, saldo fine mese e saldo carta
            di credito.. e ti diro' : usando un mac, non hai
            idea di quanto sicuro e di quanto bene io mi
            senta,mmm ho idea che tu ti senta sicuro perchè non hai idea di quante truffe phising e company puoi effettuare tranquillamente su un utente mac
            Sai che da quando ho mac (3 anni), faccio dei
            sonni tranquillissimi e non perdo mai un'ora di
            sonno? addirittura?
            E non faccio nemmeno brutti sogni.
            ma che bello, bisogna attacarlo vicino al letto come la retina degli indiani?
            Non so per te, ma per me questo vale il costo di
            un mac... eccome se lo vale. (leggi = qualita' di
            vita).
            per me c'è di meglio a meno, ma questo è una mia opinione
            Per non parlare del tempo (ore e ore
            settimanalmente) che non perdo piu', come invece
            avveniva in passato, a far passare l'antivirus, a
            d aggiornare il SO, a scaricare aggiornamenti e
            protezioni per Internet Explorer..
            quelle sono tutte ore che non perdo piu' e che,
            anzi, adesso uso per farmi i fatti miei..
            idem come te, ma non ho mac, non lo vado a spandierare in giro e, soprattutto, non sparo stronzate su cose siano gli adware senza saperlobye bye
          • Anonimo scrive:
            Re: MAC e QUALITA' DELLA VITA

            faccio meno danni,ma soprattutto (ed e' quello
            che mi interessa), RICEVO meno danni e
            spazzatura.baggianate, ok per una base di virus inferiore ma parli di "immondizia", bene, l'immondizia che ti arriva, cioè phishing e spamming, non dipende dalla piattaforma e si risolve solo con un buon filtro antispamming (se già non ce l'hai sul servizio di posta, per win ce ne sono di ottimi gratuiti e open, qualcosina la troverai anche per mac suppongo).
            Vedi, il discorso e' semplice: io uso molto i
            servizi bancari da casa: rasferimento soldi,
            pagamento bollette, saldo fine mese e saldo carta
            di credito.. e ti diro' : usando un mac, non hai
            idea di quanto sicuro e di quanto bene io mi
            senta, a sapere che non ci sono (o comuqneue sono
            in numero infinitesimo rispetto ai PC) programmi
            che mi rubino i codici di accesso e le password.E se tu dovessi avere a che fare con i vari ministeri come per gli adempimenti di una azienda, sappi che quasi tutto il sw che si trova è costruito su vb+access, quindi Win-only, o su macro o stampe unione in office che non è affatto detto funzionino sulla vostra versione, o su vecchi programmini sviluppati sotto dos che funzionano a meraviglia sotto l'emulazione di NT ma di solito peggio su wine o altri emulatori dos, ovviamente con output su FD1,44MB come richiedono ad es le dogane e certe banche che ti ridono in faccia se gli proponi di usare molti servizi tramite mail, o dargli dati su cd o memory stick usb.Ah, c'è anche qualche applicativo scritto in java... che è testato solo su win ed ad esso si appoggia a doppio filo e non tentano nemmeno di farne il porting.Questa è la realtà per le aziende.
            d aggiornare il SO, a scaricare aggiornamenti e
            protezioni per Internet Explorer..guarda che tutti gli os e programmi mainstream rilasciano aggiornamenti continui, anche a Redmond. magari (spero per te) li scarichi in automatico, ma non andare in giro a vantarti che non patchi più, è inesatto ed anacronistico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non mi interessa. Io uso MAC OSX
            - Scritto da: Anonimo
            vedi tu hai parlato di adware (pubblicità) che
            esistono in abbondanza anche su mac...

            io ti ho solo fatto notare la tua ignoranza, tu
            con il tuo post invece hai rimarcato la tua
            arroganza...

            del resto da utento, ignorante, qual sei è giusto
            che usi un mac :D

            almeno fai meno dannihemmm.... IO sono un ALTRO....ciao pollo...(apple)
          • Anonimo scrive:
            9 --
  • Anonimo scrive:
    Win Media Player 10 è già uno spyware
    Non usatelo, se potete.E se lo usate disabilitate tutte le caselline che gli permettono di connetersi automaticamente ad Internet.Infine, dal menù File, spuntate la voce "Non in Linea"E' un po' una sudata, ma dobbiamo tutelarci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Win Media Player 10 è già uno spywar
      - Scritto da: Anonimo
      Non usatelo, se potete.

      E se lo usate disabilitate tutte le caselline che
      gli permettono di connetersi automaticamente ad
      Internet.

      Infine, dal menù File, spuntate la voce "Non in
      Linea"

      E' un po' una sudata, ma dobbiamo tutelarci.
      Semplice smetti di usarlo e sei tutelato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Win Media Player 10 è già uno spywar

        Semplice smetti di usarlo e sei tutelato.io l'ho proprio disinstallato! foobar + vlc e hai tutto in meno di metà spazio ;)
  • Anonimo scrive:
    Fonte
    a me lascia un po perplessa la fonte scelta da PI x avvalorare la notizia - e cioe' uno sviluppatore di anti-spyware. Ora a me sembra come se io chiedessi a Peter Norton se secondo lui negli ultimi 5 anni le infezioni virali sui PC sono diminuite o aumentate: indovinate la risposta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fonte
      se dicesse aumentate, vorrebbe dire che non sa fare il suo lavoro :Dforse volevi dire i tentativi di infezioni prontamente sventati da uberpesoillustrissimonorton
  • Fiorenzo scrive:
    Domanda da niubbone
    Qualche giorno fa ho estirpato tutta la spazzatura causata da coolsearch al portatile di un amico. Domanda: ma sapendo che siti come coolsearch sono dietro a 'sta disgrazia, perche' non si provvede a piazzarci su una bomba?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda da niubbone
      perchè allora non piazziamo direttamente una bomba su redmond? lì sì che si estirpa il problema alla radice
  • eagleone scrive:
    Quanti utenti sprovveduti conoscete?
    Domanda, penso che chi legge PI sia una persona che si interessa almeno minimamente di informatica, al di là del SO che usa, degli applicativi, della sua professione, ecc, ecc, ma sinceramente, quanti utenti conoscete che non sanno cos'è un firewall? Quanti ne conoscete che o non sanno cos'è un antivirus, o, notate bene, sanno cos'è, ma puntualmente non lo tengono aggiornato, addirittura per loro il tenerlo aggiornato significa avere l'ultima versione, e non aggiornare le definizioni dei virus?Ora, io ne conosco tanti, quelli che simpaticamente si prendono il titolo di "utonto" :D purtroppo se devo fare una percentuale sulle mie conoscenze, la maggior parte sono così!La relazione di questo topic con l'articolo è ovvia, se già può essere dura per un utente attento nel difendersi dagli spyware, specialmente con certi SO, quanto sono esposti questi altri utenti poco accorti?Addirittura riscontro in tanti quello che io chiamo "un fiero atteggiamento tecnofobo" :D ovvero se incominci a fargli domande su come usano il loro computer, ti rispondono che loro sanno a malapena accenderlo e fare quelle due cose che gli servono, ma se alcuni ammettono questo con un certo imbarazzo, da questi, e credetemi, non sono pochi, viene detto con un senso di fierezza, come se per loro il tempo usato per imparare ad usare un po meglio un PC fosse tempo perso! :( Mi piacerebbe sapere se tutti gli "utonti" :D li conosco io o anche per voi, nella vostra cerchia di conoscenze, sono purtroppo la maggior parte.Bye :)
    • frizzo scrive:
      Re: Quanti utenti sprovveduti conoscete?
      idem cultura informatica pari a 0,ma quelli che conosco io sono peggiori di quelli da te citati...io conosco persone "non so niente di pc ma quello che dico è giusto""sbagli,non è come dici tu m COME DICO IO""da quando hai messo mani qui non va più niente(aka:i popup sono bloccati,ie eliminatop dal desktop e dal menù oppure il firewall che segnala qualcosa)""perchè hai cestinato northon che andava tanto bene e che avevo pagato?questo "antivir" segnala sempre qualcosa,northon provvedeva in automatico"e dulcis in fundo la cosa che più odio"per usare il pc(aka windows) non occorre una laure,è facile"l'ultima riga è IN PARTE dovuta alla MS che fa sembrare tutto semplice e non impone all'utente di LEGGERE PRIMA DI PARLARE
      • eagleone scrive:
        Re: Quanti utenti sprovveduti conoscete?
        In effetti Frizzo quelli che sostengono che sia giusto quanto dicono senza averne alcuna conoscenza sono i peggiori, a me ne sono capitati pochi in campo informatico, ma sento amici che mi parlano di questo fenomeno, d'altra parte tieni presente, in un contesto più generale, e scusa se allargo il campo della discussione, che noi che siamo abituati a usare Internet abbastanza frequentemente quando diciamo (o meglio scriviamo!) qualcosa spesso, se siamo in un dibattito, ci sentiamo chiedere il link all'informazione, la fonte, invece sento troppa gente che sui più svariati argomenti quando porta avanti una teoria e gli chiedi dei numeri precisi, una fonte o quant'altro ti dicono che è così punto e basta! Questo, a mio avviso, è un fattore di ignoranza che va ben oltre il discorso informatico, purtroppo, e te lo dico per esperienza diretta, con queste persone è ben difficile dialogare in quanto in una discussione tra persone con un minimo di intelligenza si portano reciprocamente prove e argomentazioni per sostenere quanto si dice, con questi non servirebbe a niente in quanto è come dicono loro punto e basta, al di là anche dell'evidenza stessa! :(Tornando più in topic, il discorso dell'antivirus che ho citato oramai l'ho sentito diverse volte:l'amico: "accidenti, non mi va più il PC..."io: "come mai?"l'amico: "ho beccato un virus"io: "ma hai l'antivirus?"l'amico: "sì"io: "lo tieni aggiornato?"l'amico: "sì"io (che oramai conosco i miei polli!): "ma aggiornato nel senso di aggiornare le definizioni dei virus o è aggiornato nel senso che è l'ultima versione del programma?"l'amico: (sguardo perso nel vuoto come se gli avessi appena chiesto di parlarmi dei calcoli della curva di rientro nell'atmosfera di una navicella spaziale!!!)..e questi sono quelli già più esperti! Spesso altri manco sanno cos'è l'antivirus, o lo hanno sentito nominare, ma sapevano che... a loro non sarebbe mai capitato di prendersi un virus!!!Oppure riguardo a quanto dicevi, un giorno un amico mi ha detto che era sicuro che suo figlio 13enne non sarebbe riuscito a entrargli nella posta elettronica perchè aveva eliminato l'icona dal desktop di OE!!! :(Guarda, altro che "I racconti della sala macchina", ci sarebbe da ridere per... non piangere.... :Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanti utenti sprovveduti conoscete?
          Sara' bellissimo quando tutto questo si trasferira' sui cellulari di ultima generazione: virus, spyware e via discorrendo, magari passati dal proprio PC. Allora si che mi faro' delle grasse risate a base di carte prepagate che volatilizzano il credito, sguardi allucinati, ecc.Gli italiani - che sono i piu' ignoranti di tutti - se la saranno meritata pienamente... Popolo di pecoroni a bassa tecnologia.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Quanti utenti sprovveduti conoscete?
            - Scritto da: Anonimo
            Sara' bellissimo quando tutto questo si
            trasferira' sui cellulari di ultima generazione:
            virus, spyware e via discorrendo, magari passati
            dal proprio PC. Allora si che mi faro' delle
            grasse risate a base di carte prepagate che
            volatilizzano il credito, sguardi allucinati,
            ecc.
            Gli italiani - che sono i piu' ignoranti di tutti
            - se la saranno meritata pienamente... Popolo di
            pecoroni a bassa tecnologia.Che, ovviamente, se la prenderanno con la povera centralinista di turno urlando che qualcuno "gli è entrato nel cellulare e gli ha rubato il credito", un po' come fu per i dialer e i numeri a pagamento. E tutti giù lì a fare querele e a rivolgersi alle associazioni dei consumatori...Giusto per restare in tema: altra frase shock che mi è capitata di recente:TAD: "Non si aprono mai con leggerezza gli allegati nella posta, potrebbe essere un virus!"UT: "Ma che me ne frega, io intanto li apro, se no come vedo che è un virus!?" :D:D:D:D:DTAD
          • alex.tg scrive:
            Re: Quanti utenti sprovveduti conoscete?
            - Scritto da: Anonimo
            Gli italiani - che sono i piu' ignoranti di tutti
            - se la saranno meritata pienamente... Popolo di
            pecoroni a bassa tecnologia.Concordo ma aggiungo: per giunta fieri di esserlo.
    • vale56 scrive:
      Re: Quanti utenti sprovveduti conoscete?
      - Scritto da: eagleone
      Domanda, penso che chi legge PI sia una persona
      che si interessa almeno minimamente di
      informatica, al di là del SO che usa, degli
      applicativi, della sua professione, ecc, ecc, ma
      sinceramente, quanti utenti conoscete che non
      sanno cos'è un firewall? Quanti ne conoscete che
      o non sanno cos'è un antivirus, o, notate bene,
      sanno cos'è, ma puntualmente non lo tengono
      aggiornato, addirittura per loro il tenerlo
      aggiornato significa avere l'ultima versione, e
      non aggiornare le definizioni dei virus?

      Ora, io ne conosco tanti, quelli che
      simpaticamente si prendono il titolo di "utonto"
      :D purtroppo se devo fare una percentuale sulle
      mie conoscenze, la maggior parte sono così!
      La relazione di questo topic con l'articolo è
      ovvia, se già può essere dura per un utente
      attento nel difendersi dagli spyware,
      specialmente con certi SO, quanto sono esposti
      questi altri utenti poco accorti?

      Addirittura riscontro in tanti quello che io
      chiamo "un fiero atteggiamento tecnofobo" :D
      ovvero se incominci a fargli domande su come
      usano il loro computer, ti rispondono che loro
      sanno a malapena accenderlo e fare quelle due
      cose che gli servono, ma se alcuni ammettono
      questo con un certo imbarazzo, da questi, e
      credetemi, non sono pochi, viene detto con un
      senso di fierezza, come se per loro il tempo
      usato per imparare ad usare un po meglio un PC
      fosse tempo perso! :(

      Mi piacerebbe sapere se tutti gli "utonti" :D li
      conosco io o anche per voi, nella vostra cerchia
      di conoscenze, sono purtroppo la maggior parte.

      Bye :)Circa il 99% degli utilizzatori PC che conosco!
  • Anonimo scrive:
    Passate a Linux: addio spyware!!!
    Passate a Linux: oltre che un O.S. funzionante addio spyware!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate a Linux: addio spyware!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Passate a Linux: oltre che un O.S. funzionante
      addio spyware!!!addio anche ad una scelta software senza paragoniparlo di software professionali, non di fotoritocco delle foto delle vacanze
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate a Linux: addio spyware!!!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Passate a Linux: oltre che un O.S. funzionante

        addio spyware!!!
        addio anche ad una scelta software senza paragoni
        parlo di software professionali, non di
        fotoritocco delle foto delle vacanzeWebsphere di IBM e' abbasta professionale per te ???
        • Anonimo scrive:
          Re: Passate a Linux: addio spyware!!!

          Websphere di IBM e' abbasta professionale per te
          ???Ok, quindi: Websphere, il nuovo concorrente di Photoshop!Mammamia, troll vs troll, peggio di godzilla contro king kong
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate a Linux: addio spyware!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Passate a Linux: oltre che un O.S. funzionante
      addio spyware!!!
      Lo farei volentieri ma con il pc mi piace anche lavorarci, giocarci cazzeggiarci. Se avessi però l'hobbydi ricompilare lo avrei gia installato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate a Linux: addio spyware!!!

        Lo farei volentieri ma con il pc mi piace anche
        lavorarci, lo faccio
        giocarci ahime non ho tanto tempo
        cazzeggiarci.quello si
        Se avessi però
        l'hobby
        di ricompilare lo avrei gia installato. ahahahahquestà è davvero vecchia...sai che io non ho ancora ben capito che azzo devo ricompilare eppure linux lo uso
  • Mechano scrive:
    Percentuale sbagliata
    Hanno clamorosameente sbagliato la percentuale di computer nei quali sono presenti spyware.I computer con sistema operativi Micro$oft hanno tutti spyware, quindi la percentuale di computer che hanno spyware è uguale all'installato di winzozz.Con winzozz la M$ raccoglie almeno 3 tipi di informazioni dagli utenti: 1) le preferenze multimediale attraverso Winzozz Media Player, che anche disabilitando l'apposita voce continua a raccogliere info su file, CD e DVD riprodotti dagli utenti.2) preferenze di navigazione, attraverso il file index.dat creato da Internet Exploder, che cresce a dismisura e a pezzi viene spedito ad indirizzi appartenenti a M$.3) informazioni su hardware e software installato dagli utenti. Quindi in teoria M$ ha informazioni anche su software pirata e diffusione di determinati software.In realtà M$ prenderebbe anche altri dati e sono state introdotte nuove chiavi di registro con le ultime versioni di WMP. C'è da stare molto attenti al componente Fax di winzozz. Compilare l'header del fax fa fornire dati sensibili come proprio nome o dell'azienda e numeri di telefono.A questi si aggiungono le backdoor richieste da NSA ed FBI, e va aggiunto anche lo spyware Magic Lantern sviluppato i maniera congiunta da FBI ed NSA americani e che vengono ignorati con un accordo tra questi enti e i produttori di antivirus e antispyware.http://slashdot.org/article.pl?sid=01/11/24/2324241&mode=threadhttp://codemonkey.sunsite.dk/articles/bigopenwindowatyourxphouse.html__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Percentuale sbagliata
      - Scritto da: Mechano
      A questi si aggiungono le backdoor richieste da
      NSA ed FBI, e va aggiunto anche lo spyware Magic
      Lantern sviluppato i maniera congiunta da FBI ed
      NSA americani e che vengono ignorati con un
      accordo tra questi enti e i produttori di
      antivirus e antispyware.

      http://slashdot.org/article.pl?sid=01/11/24/232424

      http://codemonkey.sunsite.dk/articles/bigopenwindo

      __
      Mr. MechanoMolto interessante. Sei a conoscenza di un qualche software o hardware alternativo ai vari firewall bucati?Credi ci sia un modo di bloccare queste fughe di notizie?
      • Mechano scrive:
        Re: Percentuale sbagliata
        - Scritto da: Anonimo
        Molto interessante. Sei a conoscenza di un
        qualche software o hardware alternativo ai vari
        firewall bucati?
        Credi ci sia un modo di bloccare queste fughe di
        notizie?Oserei dire cambiare sistema operativo, ma credo che per molta gente vuoi per lavoro, studio, pigrizia o necessità varie sia difficile.Purtroppo non so dirti quale sia il firewall o antispyware migliore, sicuramente tutto ciò che non è prodotto negli USA.perchè i produttori di antivirus/antispyware USA hanno degli obblighi di legge a fornire supporto ad NSA ed FBI grazie al Patriot Act del dopo 11 settembre.Per quanto riguarda M$ certo il suo marketing lavora molto grazie ai dati che riceve dai milioni di winpuzz installati. Non è un caso che si sia buttata nella guerra della multimedialità, i DRM e di recente anche degli antivirus e antispyware. Un'azienda spiona che fornirà antivirus e antispyware, pensa che ridere, software che sicuramente ignoreranno spyware e backdoor di casa M$ o del governo USA...In win2000 se con un firewall software blocchi alcune componenti come ntkrnl blocchi molte fughe ma a quanto pare patch recenti fanno in modo che anche altre componenti spediscano di queste informazioni.Di recente seguendo alcuni forum sull'argomento ho scoperto che se si fa bloccare ad un firewall alcuni servizi di sistema dall'uscire verso internet, tutta la comunicaizone in rete ha problemi diciamo così "indotti artificialmente" obbligando l'utente a sbloccare questi servizi.Questo da quando si è aggiornato 2000 o XP con ultimi service pack o patch.A quanto pare le patch non si portano dietro solo bugfix... :sIo direi che una buona quantità di fughe la si blocca utilizzando un firewall esterno al PC diciamo una Linuxbox prima del modem/router ADSL, si può bloccare qualsiasi comunicazione verso famiglie di indirizzi appartenenti a Micro$oft.Ma nulla vieta a questa di tenere famiglie d'indirizzi sotto nomi di aziende apparentemente non legate a lei ed usarli alternativamente se non c'è responso dagli indirizzi suoi. Ossia le patch che installi potrebbero portarsi un sistema intelligente che se capisce di non poter raggiungere indirizzi filtrati, ne usa di alternativi.C'è poco da fare per l'utente winzozz è meglio che si abitui ad essere spiato sempre più anche dal suo stesso "padrone"...A me darebbe fastidio dare informazioni sulle mie preferenze di navigazione e multimediali, per me sarebbe come essere una cavie da laboratorio osservata e studiata da dietro un finto specchio.E per di più queste informazioni servono per costruire i futuri business multimediali e digitali del software e dell'hardware. Insomma per mettere le aziende sulla buona strada per meglio spillarci soldi andando in settori a colpo sicuro.__Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 06/09/2005 10.23.49
        • Anonimo scrive:
          Re: Percentuale sbagliata
          guarda io ti consiglio nel caso hai un vecchio pc (io ho un PII 350MHZ con 64MB di ram) di installarci sopra IPcop e hai un router/firewall a costo zero. E a parer mio gli fa il mazzo a tutti i firewall installabili su pc (vabe' grassie al casso mi direte :D ) ... e poi ha di bello che lo puoi impostare come proxy trasparente, quindi nel caso tu abbia piu' pc in rete hai anche una navigazione + veloce (vedi gli aggiornamenti x antivirus)ah IPcop e' una distro da circa 40MB , potete riutilizzare il vecchio hard disk del '93 da 250MB :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Percentuale sbagliata
            dimenticavo di dire che lo potete lasciare in un angolino, si amministra via web e quindi potete togliere monitor tastiera e mouse ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Percentuale sbagliata

      I computer con sistema operativi Micro$oft hanno
      tutti spyware, quindi la percentuale di computer
      che hanno spyware è uguale all'installato di
      winzozz.vediamo:
      1) le preferenze multimediale attraverso Winzozz
      Media Player, che anche disabilitando l'apposita
      voce continua a raccogliere info su file, CD e
      DVD riprodotti dagli utenti.il piacere di scegliere lo hanno anche gli utonti win non troppo utonti, es videolanVLC è un ottimo player (e non solo) ed è sotto GPL, il che significa codice controllabile, il che significa una certa garanzia da sorprese
      2) preferenze di navigazione, attraverso il file
      index.dat creato da Internet Exploder, che cresce
      a dismisura e a pezzi viene spedito ad indirizzi
      appartenenti a M$.Firefox anyone? Ormai è al 20%, il che significa che SPANNOMETRICAMENTE il 15%+ degli utenti win lo usa.Anche per questo valgono le stesse garanzie date dalla GPL (ok, allora perchè non passare direttamente su lin? ne parliamo più avanti, per il momento basti accennare al fatto che prodotti closed source sono anche in certe distro commerciali o comunque sono installabili anche sulle distro più dure e pure, e girerebbero con diritti largamente sufficienti per fare gli spioni)
      3) informazioni su hardware e software installato
      dagli utenti. Quindi in teoria M$ ha informazioni
      anche su software pirata e diffusione di
      determinati software.Questo se esiste un porcesso che comunica determinate chiavi di registro, ma non è provato, in ogni caso esistono anche sw notevolmente interessanti che sono linkati staticamente dalla a alla z, anche sotto GPL, con le garanzie che ne conseguono, li lanci (anche da una posizione remota) e basta, il sistema non salva alcuna informazione o configurazione, dovrebbero entrarti nei processi per vederli... e comunque esistono anche le macchine winzozz off line :O
      A questi si aggiungono le backdoor richieste da
      NSA ed FBI, e va aggiunto anche lo spyware Magic
      Lantern sviluppato i maniera congiunta da FBI ed
      NSA americani e che vengono ignorati con un
      accordo tra questi enti e i produttori di
      antivirus e antispyware.anche in questo caso vale la pena di preferire prodotti sotto GPL, quindi ragionevolmente controllabili.Ok, la domanda che si ripropone è questa, quindi perchè non passare direttamente a Linux o altro o.s. garantito da una buona licenza come la GPL che riconosca ragionevoli diritti agli utenti?La risposta viene, ironicamente, dai detrattori di Windows Vista:se M$ non preinstallerà il sistema su ogni PC che lascia le catene di montaggio e non minacciasse (come farà) di dismettere il supporto e l'aggiornamento di XP, chi mai sceglierebbe di comprare Vista e cambiare la sua macchina con XP che è ragionevolmente performante anche se non gli mettessero le ultime directXragionevolmente stabile (per un pc home che viene riacceso almeno qualche volta al mese)può essere reso con freeware e pochi minuti di tempo ragionevolmente sicuro (per uso casalingo, aka, quando si fanno i famosi test di una settimana con OSX, lin e Win patchato questo resiste, non patchato non resiste che pochi minuti)ragionevolmente capace per anni ancora di fare girare la stragrande maggioranza dei sw prodotti;ragionevolmente semplice e coerente, anche senza i menù fantamultidimensionali di Vista...La ragione è proprio questa, moltissima gente è mediamente soddisfatta di ciò che ha trovato perinstallato (o che ha ottenuto con un crash course dell'amico smanettone) e non è intenzionata a spendere denaro (per vista) o tempo e impegno (per imparare a muoversi su linux, per quanto minime siano le differenze su due sistemi che fanno di tutto per andare uincontro all'utente, mica parliamo di un OS/400 a linea di comando) per ottenere qualcosa di diverso, di cui in definitiva non sa gran che di certo e per cui non sente un gran stimolo ad apprendere e cambiare aria, cosa propia degli appassionati che di solito sono un sottoinsieme degli utenti.Insomma, il preinstallato è una grand forza su cui Vista punterà e su cui dovrebbe puntare qualsiasi sistema desideri diffondersi nel mercato home.
      • Mechano scrive:
        Re: Percentuale sbagliata
        - Scritto da: Anonimo
        win non troppo utonti, es videolanVLC è un
        Firefox anyone? Ormai è al 20%, il che significa
        Questo se esiste un porcesso che comunica
        determinate chiavi di registro, ma non è provato,
        in ogni caso esistono anche sw notevolmente
        interessanti che sono linkati staticamente dalla
        a alla z, anche sotto GPL, con le garanzie che ne
        conseguono, li lanci (anche da una posizione
        remota) e basta, il sistema non salva alcuna
        informazione o configurazione, dovrebbero
        entrarti nei processi per vederli... e comunque
        esistono anche le macchine winzozz off line :OEsistono, non esistono, è provato, non è provato...Ora come ora di software linkato staticamente o di cui non si hanno sorgenti, mi viene in mente qualche prodotto commerciale , i driver e i firmware di alcuni hardware.Sui firmware però non possiamo essere certi ci possano essere spyware, anche considerando quello di schede wi-fi molto diffuse come le Intel ipw2100 e 2200 il firmware è una quantità di codice piccola, scritta per una CPU diversa da quella del PC e il cui compito è di configurare e far dialogare i chip della scheda con il bus e il driver per la cpu del computer che in questo caso è opensource. Il firmware sarebbe in teoria in grado di sniffare i pacchetti che viaggiano sulla rete, ma su quale memoria registrarli per accumularli e spedirli a chicchessia?Tornando alla tua risposta al io post......Quindi tu dai come unica soluzione per evitare le azioni di spionaggio delle nostre abitudini da parte di Micro$oft, il ricorso a software alternativi opensource come VLC e Firefox. Ma chi mi dice che un domani M$ non sia in grado di farci scaricare insieme con la sua miriade di patch anche un nuovo componente che vada a leggere dalla cache di Firefox o da aree di memoria o file dello storico dei file riprodotti, utilizzati da VLC informazioni identiche a quelle prese da WMP e IE e spedirli comunque a M$?Che io sappia la cache e la history di Firefox non sono registrate su disco in maniera criptata...Poi tu dici che la gente non vorrà smazzarsi la fatica di imparare ad installare ed usare Linux.Ma se questa gente sapesse di essere spiata nelle abitudini multimediali e internettiane, non pensi che ad un buon numero di loro possa dare fastidio essere spiati e statisticizzati per essere usati per studi e indagini di mercato?Io credo che per molti di loro il prezzo della privacy possa valere la fatica di imparare ad installare ed usare Linux.__Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: Percentuale sbagliata
          a mechano, ma non ti stanchi mai, sembri un testimone di geova. Ma quando esci con una donna che fai le rompi le scatole finchè non passa a linux?poveraccio chi ti frequenta
        • Anonimo scrive:
          Re: Percentuale sbagliata

          Ma chi mi dice che un domani M$ non sia in grado
          di farci scaricare insieme con la sua miriade di
          patch anche un nuovo componente che vada a
          leggere dalla cache di Firefox o da aree di
          memoria o file dello storico dei file riprodotti,
          utilizzati da VLC informazioni identiche a quelle
          prese da WMP e IE e spedirli comunque a M$?
          Che io sappia la cache e la history di Firefox
          non sono registrate su disco in maniera
          criptata...Il bello dell'open è che chiunque potrebbe sviluppare un sistema per criptare & autenticare le informazioni sensibili da integrare con es. FF e VLC, basterebbe sviluppare poche cosette attorno ad es a qualcosa di buono e di open come GPG e si avrebbero tutti gli strumenti necessari.Viceversa, delegando al sistema operativo la ns sicurezza, chi ci dice che:- nella distro non ci siano strumenti che ci vanno a spiare o fare da keylogger, sotto forma di innoqui binari distribuiti con una licenza closed?- i nostri stessi sw che scegliamo di usare non violino più o meno direttamente la ns privacy?- non ci sia, come appunto tu stesso postuli, qualche funzione più a basso livello che consenta al "ferro" di fare da spione?Insomma, sentirsi sicuri da uno spione occasionale perchè si usa un sistema robusto come linux e mediamente dotato di default di applicazioni sicure e di qualità è un conto (ed è corretto), pensare che per scardinare eventuali piani di un governo o di un magnate dell'informatica contro la nostra privacy basti scegliere una distro qualsiasi su un hw qualisasi senza scegliere più che accuratamente i sw e le politiche di sicurezza da adottare è abbastanza utopico.
          Ma se questa gente sapesse di essere spiata nelle
          abitudini multimediali e internettiane, non pensi
          che ad un buon numero di loro possa dare fastidio
          essere spiati e statisticizzati per essere usati
          per studi e indagini di mercato?Purtroppo il fatto che dopo 20 anni di personal e 50 di informatica nei paesi del primo mondo esistano impiegati che usano il computer 8 ore al giorno da 15 anni e continuano a cliccare su t3tt0n4.exe o dare i propri dati ai phisher (cosa da cui non ti salva nemmeno SE Linux!) mi fa sospettare che non sia così semplice entrare nella testa delle persone senza usare un buon trapano, come già insegnavano i chirurgi egizi! ;)
  • Anonimo scrive:
    80%? guarda che caso
    90% (meno vogliamo fare l'85%) usa ie...il resto browser alternativi...il 10-5% di chi usa ie, sa usare il computer (anche in modo minimale, con un'attenzione alla sicurezza)...ed ecco che abbiamo trovato il fatidico 80%
  • Anonimo scrive:
    ms non perseguibile causa licenza
    Purtroppo nella licenza d'uso che il consumatoresottoscrive implicitamente al momento dell'acquistodi un computer contenente una copia legale di unqualche so di questa azienda, esiste una clausolache scarica qualsiasi tipo di inefficenza, mancanzae anomalia del prodotto sul consumatore stesso, facendo in modo che il produttore non abbia responsabilità alcuna circa la qualità di quanto vende, a differenza di quanto avviene in qualsiasicampo industriale e in relazione a qualsiasi categoriamerceologicaPertanto il consumatore si ritrova cornuto e mazziatoin quanto gli viene venduto un prodotto pubblicizzatoin modo truffaldino come ultra facile, che di facile hasolo la possibilità data agli info-criminali di tutto ilmondo di comprometterlo e usarlo per i propri scopiillegali.A quel punto la responsabilità dei crimini perpetratitramite i computer dei consumatori, che, a causa delsistema venduto come super-facile e ultra-sicuro, sono usati per obiettivi criminosi che arrecano dannieconomici immensi poi pagati da tutti (anche da chinon sa neppure cosa sia un computer) E' DEL CONSUMATORE STESSO, IL QUALE HA POI ANCHEL'ONERE DI DIMOSTRARE ALLA POLIZIA POSTALELA PROPRIA ESTRANEITA' ALLA TAL VICENDACRIMINOSA, IN QUANTO RESPONSABILE INPRIMA PERSONA IN LUOGO DEL FORNITOREDI SOFTWARE COLABRODO.COMPLIMENTI BILL GATES !!! ECCO COME SI DIVENTA STRARICCHI !! CON LE FUFFE LE LETRUFFE !!
    • Anonimo scrive:
      Re: ms non perseguibile causa licenza
      bhe nessuno ti obbliga ad usare un prodotto ms, io personalmente non lo faccio da parecchio tempo. Per quanto riguarda l'utonto bhe son fattacci suoi, poteva chiedere a qualcuno prima di comprare all'auchan il paccard bèll in ultraofferta con dentro windowsxp. Se io compro un fucile e viene un ladro in casa mia, lo ruba e ammazza una persona sono comunque responasbile perche' dovevo custodirlo meglio, idem per il pc, se dal tuo pc partono attacchi DoS perche' era ormai uno zombie sono fattacci tuoi, dovevi custodirlo meglio.il tutto imho!Andrea
      • castigo scrive:
        Re: ms non perseguibile causa licenza
        - Scritto da: Anonimo
        bhe nessuno ti obbliga ad usare un prodotto ms,
        io personalmente non lo faccio da parecchio
        tempo. Per quanto riguarda l'utonto bhe son
        fattacci suoi, poteva chiedere a qualcuno prima
        di comprare all'auchan il paccard bèll in
        ultraofferta con dentro windowsxp. Se io compro
        un fucile e viene un ladro in casa mia, lo ruba e
        ammazza una persona sono comunque responasbile
        perche' dovevo custodirlo meglio, idem per il pc,
        se dal tuo pc partono attacchi DoS perche' era
        ormai uno zombie sono fattacci tuoi, dovevi
        custodirlo meglio.

        il tutto imho!

        AndreaLOL.... custodirlo meglio.... certo, certo.... è come quando ti vendono un mitra che spara solo a sfiorarlo [ovviamente spacciandotelo come a prova d'idiota ;)].... che diamine, non dovevi sfiorarlo, così non facevi una strage ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: ms non perseguibile causa licenza
      P.S. la maggior parte dello spyware arriva con un bel clicca qui per installarmi... :DQuindi non vedo la responsabilità di Microsoft al riguardo...
      • Anonimo scrive:
        Re: ms non perseguibile causa licenza
        - Scritto da: Anonimo
        P.S. la maggior parte dello spyware arriva con un
        bel clicca qui per installarmi... :D

        Quindi non vedo la responsabilità di Microsoft al
        riguardo... L'aver introdotto il concetto di PC=elettrodomesticoCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: ms non perseguibile causa licenza
        - Scritto da: Anonimo
        P.S. la maggior parte dello spyware arriva con un
        bel clicca qui per installarmi... :D

        Quindi non vedo la responsabilità di Microsoft al
        riguardo...Davvero? e i prodotti che si installano da soli grazie ad Activex?Prova afare un giretto sui siti che si occupano di ciò (ad esempio http://www.attivissimo.net e leggiti il libro in "squallida autopromozione"
  • Anonimo scrive:
    E' anche colpa di microsoft
    e del suo s.o. troppo buggato e poco stabilepoi ora con la blindatura degli update sarà ancora peggioci saranno più pc nel mondo che contribuiranno a distribuire spyware, trojan, virus perchè crakkati e non potranno aggiornarsi, almeno non facilmenteci perdiamo tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: E' anche colpa di microsoft
      e te pareva
    • Anonimo scrive:
      Re: E' anche colpa di microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      e del suo s.o. troppo buggato e poco stabile ok va bene, ma un minimo di cultura la dovrebbero avere anche quei caproni che usano il PC.
      poi ora con la blindatura degli update sarà
      ancora peggio Ti compri Windows originale, se no passi ad altro.
      ci saranno più pc nel mondo che contribuiranno a
      distribuire spyware, trojan, Prova a cambiare browser, fai un po' te ma elimina Exploder.
      virus perchè Se la gente evitasse di fare doppio click su ogni allegato che trova nella posta.
      crakkati e non potranno aggiornarsi, almeno non
      facilmente Come sopra, usi un prodotto allora è giusto che lo paghi.
      ci perdiamo tutti Si l'informatica, a mio parere, ci sta perdendo da 20 anni Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: E' anche colpa di microsoft
        nn hanno ancora implementato un sistema multi-utente valido... anzi.. solo i sistemi "professional" sono quasi "multi-utente".Su unix esiste root.. ma viene usato solo in caso di installazione di software o configurazione... vedi che diventa difficile installare software malevolo....
  • Anonimo scrive:
    Perchè filesharing no e spyware si?
    Perchè, viste le continue crociate contro il p2p, non ne fanno una anche contro lo spyware?Le società che producono affarini tipo Gator non penso siano difficili da individuare e colpire.. perchè loro no?Forse perchè il p2p da' fastidio al business, e lo spyware invece è un business...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè filesharing no e spyware si?
      se sai già la risposta che domandi a fare ?ah, non era una domanda
    • pippo75 scrive:
      Re: Perchè filesharing no e spyware si?


      Forse perchè il p2p da' fastidio al business, e
      lo spyware invece è un business...finalmente qualcuno l'ha capito, guarda caso da chi nasce questo testo
      Secondo un recente report pubblicato da
      Webroot Software, una società statunitense
      che sviluppa software antispywarenon e' che loro ci campano su queste cose......a pensare male si fa peccato............
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè filesharing no e spyware si?
      Quoto quoto quoto.E aggiungo: entrambi i business (gli spyware e la persecuzione del p2p) servono a danneggiare e a rompere i coxxioni agli utenti.Che mondo di caccapupù.
  • argo scrive:
    presto o tardi
    questa movida cambierà oppure l'on line trading non decollerà mai definitivamente.sto considerando seriamente l'idea di passare a linux. senza scherzi. comprerò un manuale questa settimana stessa ho sempre reputato le aste on line molto vantaggiose ma non mi sono mai fidato a farmi la carta di credito per "paura".non che sia pieno di spyware, ma l'errore ci sta sempre, anche tra quelli che ci "stanno attenti".
    • Anonimo scrive:
      Re: presto o tardi
      Il brutto è anche il fatto di acquistare su siti che, anche se protetti, hanno server che si basano su Windows; pensi che possano essere sicuri al 100%?Non ci avevi mai pensato, eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: presto o tardi
        - Scritto da: Anonimo
        Il brutto è anche il fatto di acquistare su siti
        che, anche se protetti, hanno server che si
        basano su Windows; pensi che possano essere
        sicuri al 100%?

        Non ci avevi mai pensato, eh?Dai non scoaggiarlo cosi, lascia che almeno provi linux, si trovera' bene e almeno il suo pc sara' pulito.
      • argo scrive:
        Re: presto o tardi
        probabilmente in quel caso uno se la rifà con l'azienda.come mai sei così gentile, geniaccio?
    • Anonimo scrive:
      Re: presto o tardi
      - Scritto da: argo
      sto considerando seriamente l'idea di passare a
      linux.
      senza scherzi. comprerò un manuale questa
      settimana stessa ho sempre reputato le aste on
      line molto vantaggiose ma non mi sono mai fidato
      a farmi la carta di credito per "paura".Scusami io è da quasi 2 anni che uso:Linux per navigare e fare acquisti e vendite online.PostePay per pagare e farti accreditare soldi.Linux lo conosci già, no spyware, no virus, no adware.La postepay la compri per 5 euro e la ricarichi in posta. Ti ci fai versare denaro dalle persone a cui vendi qualcosa su ebay, la riutilizzi nei negozi per acquistare quel che vuoi.La monitorizzi nel sito poste.it e se c'è qualche anomalia come un addebito che non riconosci blocchi il pagamento con una telefonata, ti fai un'altra carta ci versi tutto il contenuto di quella che tihanno rubato, la chiudi e riparti con la nuova.Più sicuro di così...
      • Sparrow scrive:
        Re: presto o tardi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: argo


        sto considerando seriamente l'idea di passare a

        linux.

        senza scherzi. comprerò un manuale questa

        settimana stessa ho sempre reputato le aste on

        line molto vantaggiose ma non mi sono mai fidato

        a farmi la carta di credito per "paura".


        Scusami io è da quasi 2 anni che uso:

        Linux per navigare e fare acquisti e vendite
        online.

        PostePay per pagare e farti accreditare soldi.

        Linux lo conosci già, no spyware, no virus, no
        adware.

        La postepay la compri per 5 euro e la ricarichi
        in posta. Ti ci fai versare denaro dalle persone
        a cui vendi qualcosa su ebay, la riutilizzi nei
        negozi per acquistare quel che vuoi.
        La monitorizzi nel sito poste.it e se c'è qualche
        anomalia come un addebito che non riconosci
        blocchi il pagamento con una telefonata, ti fai
        un'altra carta ci versi tutto il contenuto di
        quella che tihanno rubato, la chiudi e riparti
        con la nuova.
        Più sicuro di così...
        Quoto al 100%
Chiudi i commenti