Australia a rischio per il cambiamento climatico

Australia a rischio per il cambiamento climatico

Uno studio dettagliato ha rivelato nuovi problemi che renderebbero il cambiamento climatico più pericoloso, soprattutto in Australia.
Uno studio dettagliato ha rivelato nuovi problemi che renderebbero il cambiamento climatico più pericoloso, soprattutto in Australia.

Uno degli ecosistemi più danneggiati dal cambiamento climatico ad ora è quello dell’Australia. Mentre il riscaldamento globale incalza, si generano conseguenze a cascata che portano a nient’altro che situazioni ancora più gravi. Secondo alcune analisi sembra che l’apporto che adesso la popolazione mondiale sta dando alla causa è comunque insufficiente.

Lo studio arriva oggi su Climate Change 6th Assessment Report on Impacts, nei capitoli dedicati all’Australia e alla Nuova Zelanda. Lo studio ha visto ben 270 esperti del cambiamento climatico analizzare e sintetizzare le più recenti informazioni, prendendo in considerazione più di 34.000 pubblicazioni su come il cambiamento climatico sta inficiando ecosistema, società e economia, e come sta generando nuovi rischi futuri e limiti.

Cosa comporta il cambiamento climatico all’Australia?

Il cambiamento climatico sta portando ogni giorno che passa acque più calde, temperature più alte, incendi e un livello del mare in costante crescita, con inverni sempre più secchi e estati calde. Tutto questo non solo sta danneggiando l’ecosistema Australiano, ma sta intaccando anche le coltivazioni, portando gli agricoltori a dover abbandonare alcune attività.

australia

Ciò che lo studio ha rivelato però sono due nuove problematiche mai prese sott’occhio: la prima riguarda l’impatto che questo cambiamento climatico sulle città e le strade, ma anche sulle varie filiere e sui sevizi, provocando cataclismi atmosferici sempre più pericolosi. Incendi, tornado, bufere e tempeste possono danneggiare strutture e portare intere città al collasso.

La seconda problematica invece riguarda il modo in cui istituzioni e governi si muovono verso decisioni risolutive per i problemi annessi. Quando avvengono tali calamità, serve prendere decisioni veloci altrimenti non ci sarà modo di rispondere ai vari rischi con le giuste azioni.

Lo studio conclude affermando che il miglior modo per risolvere queste problematiche è inserire metodi efficaci e ridurre le emissioni globali, perché più danni verranno fatti e più sarà difficile rimediare.

Fonte: Phys.org
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 feb 2022
Link copiato negli appunti