Australia, P2P senza filtro

Australia, P2P senza filtro

Il ministro Conroy ritratta: il sistema di filtering statale non imbriglierà il file sharing
Il ministro Conroy ritratta: il sistema di filtering statale non imbriglierà il file sharing

I discussi filtri australiani, ancora in fase di sperimentazione, non isoleranno dalla Rete i servizi P2P. È quanto avrebbe affermato il senatore Stephen Conroy durante il question time parlamentare.

La conferma che i siti di file sharing non farebbero parte della lista nera stilata da Conroy sarebbe una ritrattazione, secondo il suo collega Ludlam. Il senatore del gruppo dei Verdi, infatti, ha accusato Conroy di aver inizialmente inserito i servizi P2P nel piano dei filtri, e di aver cambiato idea solo in questi giorni, creando così ulteriore confusione a proposito del suo progetto.

La risposta del senatore Conroy non si è fatta attendere. Secondo il promotore del sistema di filtri Web, sarebbe stato Ludlam a ingannare e mandare fuori strada i cittadini australiani.

Federica Ricca

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 09 2009
Link copiato negli appunti