Auto elettriche e sistemi informatici: il futuro punta su energia pulita e infotainment

Auto elettriche e sistemi informatici: il futuro punta su energia pulita e infotainment

In Italia le auto elettriche sono ancora una nicchia, ma dal 2035 il bel paese dovrà adeguarsi alle normative europee ed è bene arrivare preparati.
In Italia le auto elettriche sono ancora una nicchia, ma dal 2035 il bel paese dovrà adeguarsi alle normative europee ed è bene arrivare preparati.

Il futuro della nostra società sarà elettrico e altamente tecnologico, due aspetti che trovano la loro perfetta sintesi nel mercato delle auto elettriche, arricchite dai sistemi di infotainment. Approfondiamo quindi questo tema, soprattutto in vista della prossima deadline imposta dall’Unione Europea: nel 2035, infatti, verrà proibita la circolazione alle automobili a diesel o a benzina.

Il successo delle auto elettriche in Italia e non solo

Sebbene l’Italia non sia ancora al livello di altri Paesi europei, si può dire che la mobilità elettrica sta trovando la sua strada anche nella Penisola. Per quel che riguarda i dati europei, il 2020 ha messo a segno una crescita superiore al 40% di vendite di veicoli elettrici, con un totale che ha oramai superato i 3 milioni. Questi dati fanno capire quanto sia attuale la crescita del comparto della mobilità elettrica, anche alla luce di un fatto: il 2020 ha infatti dovuto subire le contrazioni economiche dei mercati a causa della crisi portata dalla pandemia globale, dunque, non ha reso secondo le aspettative iniziali.

Il problema delle auto elettriche è sostanzialmente uno: il costo alto e poco accessibile ai più. L’investimento richiesto per guidare un’auto elettrica è importante, ma con alcuni accorgimenti si può acquistare un veicolo di questo tipo senza gravare troppo sul bilancio familiare: si può ad esempio pensare di utilizzare soluzioni finanziarie come i prestiti online di Younited Credit, ideali per l’acquisto di un’auto, dato che permettono di disporre di maggiore liquidità e di scegliere tra più alternative interessanti.

Tra i modelli di elettriche più vendute troviamo la Volkswagen ID.3 e la Hyundai Kona Electric, insieme alla Opel Corsa-e e alla Peugeot e-208. Anche la Renault Twingo Electric può contare su un vasto apprezzamento da parte del pubblico, come pure la Renault Zoe, la Tesla Model 3 e la Smart EQ ForTwo; infine, menzione speciale per laversione elettrica della Fiat 500.

L’infotainment applicato alla mobilità elettrica

Il motore elettrico non è, però, l’unica tendenza che sta investendo il mercato delle automobili. Un tempo le comodità date dalle innovazioni tecnologiche e digitali rappresentavano un extra in macchina, ma oggi è l’esatto contrario: i sistemi di infotainment, infatti, risultano ormai indispensabili sia per una questione di comfort d’utilizzo sia per la maggiore sicurezza del veicolo.

Per infotainment si fa infatti riferimento ai sistemi di accesso all’ecosistema di device e di sistemi operativi che si possono sfruttare durante la guida. Si parla quindi di navigatori intelligenti, sensori di parcheggio e altre funzionalità altamente tecnologiche, come la guida assistita. In altre parole, si tratta di tutti quei dispositivi che ci consentono di interfacciarci con le funzioni tecnologiche di un’automobile in modo molto semplice, naturale ed intuitivo.

È possibile aggiungere che i sistemi di infotainment ci tengono costantemente informati su una serie di dati e di informazioni chiave. La stessa interfaccia dei sistemi operativi utilizzati nei display touch delle auto viene progettata per semplificare la vita dell’automobilista.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 11 2021
Link copiato negli appunti