Auto senza pilota, il Regno Unito ci mette il bollino

Le autorità legalizzano la sperimentazione delle auto senza pilota, con i primi mezzi in forma compatta che scorrazzeranno presto sulle strade britanniche. Con a bordo un guidatore in carne e ossa, per precauzione

Roma – Dalle autorità britanniche arriva l’ok definitivo alla sperimentazione delle automobili senza pilota, un settore che promette bene sia sul fronte dello sviluppo tecnologico che dal punto di vista economico. Il Regno Unito vuole essere fra i primi ad imboccare la strada delle “driverless car”, dovunque porti.

Il governo di Londra ha stabilito di voler adottare un approccio “leggero” e non-regolatorio alle auto senza pilota, garantendo alle aziende interessate la possibilità di testare i veicoli robotici, ma con la precauzione aggiuntiva di un guidatore in carne e ossa che possa prendere il controllo del mezzo in caso di necessità.

Il ministro UK dei trasporti Claire Perry sostiene senza mezzi termini che le driverless car “sono il futuro”, e rappresentano una tecnologia in grado di mutare radicalmente la circolazione dei mezzi sulle strade pubbliche. Un “codice di condotta” per le aziende, flessibile e meno rigido rispetto alle regole degli altri paesi (USA), verrà pubblicato entro la primavera.

I primi, attesi test delle driverless car britanniche sono già stati programmati sulle strade di Bristol, Coventry, Milton Keynes e nel quartiere londinese di Greenwich: alcuni dei mezzi sapranno stupire i cittadini con le loro forme tanto differenti dalle automobili di uso comune.

meridian shuttle

Che le driverless car rappresentino il futuro o meno, certo è che l’ interesse delle aziende hi-tech per il settore è forte e gli investimenti in ricerca, sviluppo e finanziamento accomunano aziende dagli interessi diversi come Uber e Google . Non manca naturalmente chi teme i rischi alla sicurezza pubblica derivanti dal possibile abuso della nuova tecnologia.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    E intanto apple contribuisce!
    Nella cronaca odierna appare la notizia di un'utente di fessbuk morta folgorata dallo smartphone caduto in acqua.http://www.corriere.it/tecnologia/mobile/15_febbraio_13/uccisa-iphone-fulminata-caricabatterie-0daba1fc-b369-11e4-8ea5-42a1b52c991f.shtml
  • Metal_neo scrive:
    Macabro
    Per caso Facebook ha una funzione come quella di Google che dopo un periodo prefissato di inattività inizia in automatico una procedura di cancellazione dei dati? Preferirei avere una funzione come quella piuttosto che avere gente che scrive a nomi di altri. Non si sa mai cosa possano scrivere.
    • panda rossa scrive:
      Re: Macabro
      - Scritto da: Metal_neo
      Per caso Facebook ha una funzione come quella di
      Google che dopo un periodo prefissato di
      inattività inizia in automatico una procedura di
      cancellazione dei dati? I dati appartengono a fessbuk, per quale motivo vorrebbero cancellarseli?
      Preferirei avere una
      funzione come quella piuttosto che avere gente
      che scrive a nomi di altri. Non si sa mai cosa
      possano
      scrivere.Che ti frega? Tanto sei morto.
      • sentinel scrive:
        Re: Macabro
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Metal_neo

        Per caso Facebook ha una funzione come
        quella
        di

        Google che dopo un periodo prefissato di

        inattività inizia in automatico una
        procedura
        di

        cancellazione dei dati?

        I dati appartengono a fessbuk, per quale motivo
        vorrebbero
        cancellarseli?Infatti nessuno può mai sapere cosa ne farannoin futuro di tutta questa massa di dati utente :|

        Preferirei avere una

        funzione come quella piuttosto che avere
        gente

        che scrive a nomi di altri. Non si sa mai
        cosa

        possano

        scrivere.

        Che ti frega? Tanto sei morto.Eh no! Magari un giorno cambiano policy contrattualee possono permettere a qualche partner di usare idati degli utenti nelle maniere più stralunate possibili... :|
        • panda rossa scrive:
          Re: Macabro
          - Scritto da: sentinel
          Eh no! Magari un giorno cambiano policy
          contrattuale
          e possono permettere a qualche partner di usare i
          dati degli utenti nelle maniere più stralunate
          possibili...
          :|Per quanto mi riguarda possono farlo anche subito.Io la soluzione sono anni che vado sbandierandola su questo forum.Le persone intelligenti l'hanno adottata.Degli altri non me ne puo' fregar di meno.
    • sentinel scrive:
      Re: Macabro
      - Scritto da: Metal_neo
      Per caso Facebook ha una funzione come quella di
      Google che dopo un periodo prefissato di
      inattività inizia in automatico una procedura di
      cancellazione dei dati? Preferirei avere una
      funzione come quella piuttosto che avere gente
      che scrive a nomi di altri. Non si sa mai cosa
      possano
      scrivere.E quindi è meglio non scrivere nulla su Facebook,non si può sapere mai che uso ne faranno sia invita che in morte dei propri utenti :|
Chiudi i commenti