Baboom, mega-esplosione di musica

L'atteso Megabox cambia nome, come annunciato dal founder di Megaupload Kim Dotcom. Il lancio tra alcuni mesi, per seppellire il business delle major discografiche

Roma – Destinato a rivoluzionare il mercato globale della musica digitale, il fu progetto Megabox ha cambiato rotta ancor prima di salpare contro l’antiquato sistema di business difeso così strenuamente dalle potenti etichette discografiche. In realtà , la nuova sfida del founder di Megaupload Kim Dotcom cambierà soltanto in termini di etichetta, perché al nome Megabox subentrerà il più accattivante Baboom , come mostrato nell’immagine teaser distribuita dallo stesso Dotcom alla testata specializzata TorrentFreak .

teaser baboom

Come a voler sottolineare le caratteristiche esplosive dell’atteso servizio di distribuzione e archiviazione musicale, Kim Dotcom gestirà in prima persona – meglio, attraverso una società privata totalmente estranea al mega impero del file hosting – il progetto Baboom (ex-Megabox), che dovrebbe partire entro alcuni mesi in attesa della fine dei lavori in corso con un team di oltre 20 attivissimi sviluppatori .

“Sono estremamente elettrizzato – ha spiegato Kim Dotcom dopo le sue dimissioni da managing director di Mega – Non vedo l’ora di mostrare agli artisti ciò che ho creato per loro. Su Baboom potrà essere gestita un’intera carriera. Gli artisti non hanno mai avuto così tanta libertà, trasparenza e controllo”. ( M.V )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti