Battaglia contro il riconoscimento facciale

A Jacksonville, in Florida, si alza nuova polvere contro la possibilità di scansionare in automatico il volto dei passanti


Jacksonville (USA) – Nella città di Tampa, in Florida, qualche tempo fa la polizia ha collegato le telecamere che riprendono i volti dei passanti in centro a dei sistemi di riconoscimento facciale, sostenendo che è una misura necessaria per garantire l’ordine pubblico. Per evitare che questo accada anche a Jacksonville, un’altra città della Florida, un consigliere comunale ha proposto il varo di una legge cittadina contro l’uso di questo genere di tecnologie.

“Voglio fare tutto quello che posso – ha spiegato Gwen Chandler-Thompson – per fermare questa invasione della privacy”. “Non voglio – ha continuato – che ci sia un Grande Fratello che mi guarda. Ho pensato che sarebbe stato saggio muoversi preventivamente piuttosto che attendere”.

Chandler-Thompson spera di riuscire a convincere tutti i consiglieri comunali ai quali sta spiegando come in Tampa la polizia scansioni e riconosca i volti dei passanti, che vengono confrontati con un database di 30mila ricercati o condannati per reati sessuali. I sistemi utilizzati sono quelli della Visionics che, a quanto pare, si appresta a venderli anche a Virginia Beach, in Virginia, cittadina che ha già approvato l’utilizzo di questi apparati.

Sul riconoscimento facciale si sta alzando il tono del dibattito dopo l’intervento della ACLU, la potente organizzazione dei diritti civili, che si è scagliata con veemenza contro l’utilizzo di questo strumento per le strade delle città. Secondo la ACLU, il problema non è solo nel presente ma anche e soprattutto nel futuro di queste tecnologie, le cui capacità sul lungo termine potrebbero creare nuovi e imprevedibili problemi. “Abbiamo bisogno – spiegano alla ACLU – che vengano valutate le conseguenze, gli svantaggi o le regole che dovremo avere in futuro”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ingnoli scrive:
    NETCTRL: Fastweb a consumo non è un prob
    Ho realizzato un software freeeware che permette di gestire i minuti di connessioni per fastweb, senza preoccuparci gestisce tutto in automatico: la connessione e la disconnessione. Inoltre è provvisto di uno strumento utilissimo di statistiche che permette di vedere anche offline quando ci siamo connessi e per ogni giorno quanto sono durate le sessioni di connessione.http://ingnoli.xoom.itvai in portfolio lavorisuNETCTRLtasto destro e salva con nome.Cordialità.
  • Anonimo scrive:
    SE HO CAPITO BENE!
    Se ho capito bene chi stipula il contratto "TUTTO SENZA LIMITI" non incorre nell'articolo 14.Se invece è a consumo, un utilizzo elevato rispetto i primi mesi può causare un controllo o blocco del servizio da parte di Fastweb e richiedere un pagamento precauzionale! onde evitare insoluti sulle bollette telefoniche!Spero ancora di aver capito bene!Roberto
  • Anonimo scrive:
    Ero quello che aveva sollevato la questione...
    Ciao a tutti.Vi scrivo la lettera che ho inviato a PI come risposta ai chiarimenti di Fastweb.________Spett.le redazione di Punto Informatico, ho ricevuto la risposta ufficiale da parte di Fastweb, in merito ai miei dubbi sul punto 14.Mi hanno spiegato tutto con estrema chiarezza, puntualizzando che il traffico anomalo si riferisce unicamente ai servizi con tariffazione a tempo e che, se si sottoscrive l'offerta "Tutto senza limiti", si può navigare e scaricare da Internet quanto si vuole.Non si sono limitati a fornirmi la loro interpretazione del contratto ma hanno anche modificato il punto 14 (come si può vedere seguendo il link http://www.fastweb.it/fw_presenta/voce_internet/condizioni_generali_di_contratto.pdf). Ve lo scrivo:14.1 Nel caso in cui siano rilevati A) volumi di traffico telefonico anomali rispetto al consumo medio del Cliente - in relazione ai Servizi con tariffazione a consumo B) consumi anomali (in termini di minuti di connessione), limitatamente agli abbonamenti che prevedono tariffazione a consumo dell'accesso ad internetFastWeb si riserva la facoltà di inviare una bolletta anticipata e/o di sospendere precauzionalmente, previo avviso telefonico, in tutto o in parte i Servizi. Le stesse misure potranno essere adottate da Fastweb per i nuovi Clienti, facendo riferimento in questo caso alle previsioni di utilizzo dei Servizi.14.2 In caso di sospensione disposta ai sensi del paragrafo precedente, i Servizi saranno riattivati da FastWeb non appena il Cliente avrà pagato il corrispettivo per il traffico rilevato ed avrà prestato idonee garanzie al riguardo.Un tale contratto, lo firmerei ad occhi chiusi, anche perché Fastweb ha dimostrato di essere un'azienda che, quando a chiarezza e disponibilità, si merita un dieci e lode.L'unico "votaccio" se lo becca per la tempestività! Avevo inviato la prima mail agli inizi di Giugno e la risposta mi è arrivata alla fine di Agosto. Non lo dico per fare polemica, lo dico perché ormai, perduta ogni speranza di ricevere spiegazioni da parte loro, (purtroppo!) mi sono abbonato ad un'offerta ADSL. Peccato...Marco Sciamanna.________
  • Anonimo scrive:
    fastweb e telelavoro? NIET
    parto dal presupposto che chi decide di avere fastweb flat x internet sia qualcuno che ha già molta domestichezza con il mondo web e, molto probabilmente lavora in un'azienda alla quale sia possibile connettersi attraverso una rete privata virtuale (VPN). Le velocità di trasferimento dati "promesse" da fastweb permetterebbero quindi di realizzare questo "sogno" poco praticato in italia: il telelavoro. Purtroppo l'ottusità di fastweb li ha portati ad escludere volontariamente la VPN dai contratti rivolti ai privati.personalmente non ho ancora avuto modo di provare fastweb, per contro un amico ha deciso di disdire il contratto appena 2 giorni dopo aver ricevuto l'allacciamento: "senza VPN che me ne faccio?"!
    • Anonimo scrive:
      Re: fastweb e telelavoro? NIET
      Io non ho bisogno del telelavoro ma essendo una persona che si collega e resta collegato molto spesso la banda larga sarebbbe perfetta soprattutto nel caso di grossi download. Si i internet si trova davvero tutto ma...se Fastweb mi allaccia alla sua rete e resto collegato 6-8 ore di fila scaricando anche 300-400 mb di files oppure solo per fare una video conferenza con amici (d'inverno volano le ore al Pc..) cosa succederà???? Vuoi vedere che mi arrivano le bollette?? Oppure se il mio pc resta collegato davvero 24 ore (vorrei utilizzarlo in remoto) e quindi continuarlo a downloadare...cosa succederà? Chi mi può dire qualcosa? Dal contratto sembra possibile.....
      • Anonimo scrive:
        Re: fastweb e telelavoro? NIET
        Stai tranquillo... in certi weekend scarico anche diversi giga (e altri scaricano da me anche di più, via WinMX) e la bolletta è sempre la stessa.Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: fastweb e telelavoro? NIET
      Io non ho bisogno del telelavoro ma essendo una persona che si collega e resta collegato molto spesso la banda larga sarebbbe perfetta soprattutto nel caso di grossi download. Si i internet si trova davvero tutto ma...se Fastweb mi allaccia alla sua rete e resto collegato 6-8 ore di fila scaricando anche 300-400 mb di files oppure solo per fare una video conferenza con amici (d'inverno volano le ore al Pc..) cosa succederà???? Vuoi vedere che mi arrivano le bollette?? Oppure se il mio pc resta collegato davvero 24 ore (vorrei utilizzarlo in remoto) e quindi continuarlo a downloadare...cosa succederà? Chi mi può dire qualcosa? Dal contratto sembra possibile.....
    • Anonimo scrive:
      Re: fastweb e telelavoro? NIET

      parto dal presupposto che chi decide di
      avere fastweb flat x internet sia qualcuno
      che ha già molta domestichezza con il mondo
      web e, molto probabilmente lavora in
      un'azienda alla quale sia possibile
      connettersi attraverso una rete privata
      virtuale (VPN). Strani presupposti che ti fai :)Per quale ragione gli utenti di FW dovrebbero essere diversi da quelli di Gala, Aruba, Tin, F4, o quello che vuoi tu?Personalmente sono un Netgamer e uso Fastweb per tutto TRANNE che per lavorare (del resto, è un contratto RESIDENZIALE)... ed è una vera favola. Il telelavoro me lo paga LA MIA AZIENDA tramite connessione ISDN di Inet, se e quando mi serve.
      Le velocità di trasferimento dati "promesse"
      da fastweb permetterebbero quindi di
      realizzare questo "sogno" poco praticato in
      italia: il telelavoro. Purtroppo l'ottusità
      di fastweb li ha portati ad escludere
      volontariamente la VPN dai contratti rivolti
      ai privati.Magari è prevista nei contratti BUSINESS.Che se ne fa la massaia che fa FW per il VoD della VPN? O il navigatore medio? Assolutamente una cippa.
      personalmente non ho ancora avuto modo di
      provare fastweb, per contro un amico ha
      deciso di disdire il contratto appena 2
      giorni dopo aver ricevuto l'allacciamento:
      "senza VPN che me ne faccio?"!Dì al tuo amico da parte mia che sta male, se ha veramente disdetto.C'e' gente che venderebbe la madre per avere FW al posto della urfida PSTN/ISDN/ADSL attuale, e la gente che ha DAVVERO bisogno della VPN si fa pagare la connessione dalla propria azienda, con FW o con Inet o con chi cavolo vuole lei, non si organizza certo da sola... a meno che lo scopo della VPN sia leggermente diverso dal vero e proprio "lavoro".Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: fastweb e telelavoro? NIET
        - Scritto da: Dario

        personalmente non ho ancora avuto modo di

        provare fastweb, per contro un amico ha

        deciso di disdire il contratto appena 2

        giorni dopo aver ricevuto l'allacciamento:

        "senza VPN che me ne faccio?"!

        Dì al tuo amico da parte mia che sta male,
        se ha veramente disdetto.
        C'e' gente che venderebbe la madre per avere
        FW al posto della urfida PSTN/ISDN/ADSL
        attuale, e la gente che ha DAVVERO bisognoPienamente d'accordo! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: fastweb e telelavoro? NIET

      Le velocità di trasferimento dati "promesse"
      da fastweb permetterebbero quindi di
      realizzare questo "sogno" poco praticato in
      italia: il telelavoro. Purtroppo l'ottusità
      di fastweb li ha portati ad escludere
      volontariamente la VPN dai contratti rivolti
      ai privati.Se vuoi telelavorare e' la TUA azienda che deve provvedere a fornirti la connettivita' PAGANDO ben piu' di 120.000 lire al mese.
  • Anonimo scrive:
    Errore nel link
    Il secondo link pubblicato con le condizioni di contratto di FastWeb, è sbagliato e rimanda ad una pagina di errore...Ho provato a vedere l'url: se si toglie un "
    " che compare nell'url il tutto funziona... Saluti
  • Anonimo scrive:
    ma la banda minima garantita ???
    invece di gasarsi con velocita' "fino a" improbabili, perche' non si dice chiaramente quale e' la banda minima garantita ?attenzione: intendo banda minima garantita verso l'esterno della rete fastweb, che e' quella che si usa quando si naviga sul il 99.999999 & della rete ...io sul contratto non la ho letta .. o forse me la sono persa .. i signori di fastweb cosa dicono ?dato che fastweb non e' sicuramente un ente di beneficienza .... ci sara' pure da qualche parte questo dato .. in realta' secondo me la comunicazione di fastweb fa pensare a connessioni broadband praticamente regalate ..
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la banda minima garantita ???
      - Scritto da: paristexas
      invece di gasarsi con velocita' "fino a"
      improbabili, perche' non si dice chiaramente
      quale e' la banda minima garantita ?
      attenzione: intendo banda minima garantita
      verso l'esterno della rete fastweb, che e'
      quella che si usa quando si naviga sul il
      99.999999 & della rete ...Sicuramente è banda sufficiente: dal sito Microsoft si scaricato gli 11MB di Internet Explorer 6 in due minuti.A Fasweb bisogna fare sicuramente i complimenti per la professionalità con cui hanno eseguito l'installazione di tutto quanto in casa mia, per la completezza della documentazione e la facilità di installazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la banda minima garantita ???
        ma scusa , ma che significa banda sufficiente ?io, se mi permetti, non firmerei mai un contratto in cui in cambio dei soldi mi si da "banda sufficiente" .. comunque, guarda che ci sono tecnologie di caching che velocizzano in modo trasparente il trasferimento di file dai "soliti posti", quello che ti hai citato come esempio e' "spannometrico" e non e' la base per valutare un fornitore .. che si valuta anche da come si impegna contrattualmente ..in quesot momento non mi sembra hce da parte di fastweb ci sia la volonta' di andare oltre le dichiarazioni "siamo dei bravi ragazzi", intendo: manca un chiaro impegno contrattuale !- Scritto da: Giampaolo Bellavite
        - Scritto da: paristexas

        invece di gasarsi con velocita' "fino a"

        improbabili, perche' non si dice
        chiaramente

        quale e' la banda minima garantita ?

        attenzione: intendo banda minima garantita

        verso l'esterno della rete fastweb, che e'

        quella che si usa quando si naviga sul il

        99.999999 & della rete ...

        Sicuramente è banda sufficiente: dal sito
        Microsoft si scaricato gli 11MB di Internet
        Explorer 6 in due minuti.

        A Fasweb bisogna fare sicuramente i
        complimenti per la professionalità con cui
        hanno eseguito l'installazione di tutto
        quanto in casa mia, per la completezza della
        documentazione e la facilità di
        installazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la banda minima garantita ???

          io, se mi permetti, non firmerei mai un
          contratto in cui in cambio dei soldi mi si
          da "banda sufficiente" .. comunque, guarda
          che ci sono tecnologie di caching che
          velocizzano in modo trasparente il
          trasferimento di file dai "soliti posti",
          quello che ti hai citato come esempio e'
          "spannometrico" e non e' la base per
          valutare un fornitore .. che si valuta anche
          da come si impegna contrattualmente ..

          in quesot momento non mi sembra hce da parte
          di fastweb ci sia la volonta' di andare
          oltre le dichiarazioni "siamo dei bravi
          ragazzi", intendo: manca un chiaro impegno
          contrattuale !Sai a cosa serve l'impegno contrattuale a garantire la banda? Assolutamente a NULLA! Non potrai MAI dimostrare che il tuo download va lento perche' la banda che ti e' stata assegnata dal fornitore non e' sufficente. La scusa classica di ogni fornitore di connettivita' e' che con il protocollo tcp/ip non si puo' garantire qualita' del servizio fanno cosi' da sempre Interbusiness in primis , basta che un solo host lungo la rotta non sia in grado di erogare la banda necessaria e il tuo 95% di banda garantita pagato 30 milioni l'anno va a farsi benedire.Io riesco a scaricare dagli host americani a 150 KB al secondo (circa un decimo della velocita' che potrei raggiungere) aprendo 10 sessioni perche' tantissimi ftp USA limitano la connessione a 15KB/sec.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la banda minima garantita ???

        Sicuramente è banda sufficiente: dal sito
        Microsoft si scaricato gli 11MB di Internet
        Explorer 6 in due minuti.Ottimizza la tua connessione perche' sono circa 100KB/sec , si puo' fare molto meglio con un download manager . Da Microsoft.com ho toccato gli 850KB/sec ,da NGI.it ho fatto 1000KB/sec tondi tondi.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la banda minima garantita ???
          - Scritto da: Ciao

          Sicuramente è banda sufficiente: dal sito

          Microsoft si scaricato gli 11MB di
          Internet

          Explorer 6 in due minuti.

          Ottimizza la tua connessione perche' sono
          circa 100KB/sec , si puo' fare molto meglio
          con un download manager . Da Microsoft.com
          ho toccato gli 850KB/sec ,da NGI.it ho fatto
          1000KB/sec tondi tondi. Come fai scusa a scaricare Internet Explorer 5.0 con un download manager? Con il tool di installazione di Internet Explorer, intendo...Comunque io sono contento della mia connessione, e a 120 mila al mese per quello che mi danno posso perdonare anche qualche imprecisione nel contratto :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la banda minima garantita ???

            Come fai scusa a scaricare Internet Explorer
            5.0 con un download manager? Con il tool di
            installazione di Internet Explorer,
            intendo...Non so come lo danno ora , io avevo scaricato la beta di explorer 6 ed era in pacco unico da 12 mega,ero riuscito tranquillamente a scaricarlo con massdownloader.
            Comunque io sono contento della mia
            connessione, e a 120 mila al mese per quello
            che mi danno posso perdonare anche qualche
            imprecisione nel contratto :-)Eheh se conti che abbiamo la linea casalinga piu' potente e economica d'Europa ... non sai la soddisfazione di chattare con gli americani che si gasano perche' col cable scaricano a 65 KB/sec pensando che noi in Italia andiamo ancora a carbone e tu gli dici che dallo stesso sito stai scaricando a 650KB/sec...sai quanti olandesi e tedeschi quando mi vedono pingare 30 sui loro server mi chiedono se se FW e' un provider solo x l'Italia ... speriamo che capiscano che non si suona solo il mandolino qui. Per queste soddisfazioni gli perdono anche la cpe che si e' guastata due volte (cambiata in giornata) . :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la banda minima garantita ???
            - Scritto da: Ciao
            Non so come lo danno ora , io avevo
            scaricato la beta di explorer 6 ed era in
            pacco unico da 12 mega,ero riuscito
            tranquillamente a scaricarlo con
            massdownloader.No, le versioni finali - almeno all'inizio - sono scaricabili solamente utilizzando il tool di WindowsUpdate!
            Eheh se conti che abbiamo la linea casalinga
            piu' potente e economica d'Europa Vero vero, sono proprio contento anche io. Speriamo continuino così!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la banda minima garantita ???
      Signori, a parte le storie di "banda garantita", host americani strozzati,etc, quello che importa di piu' e'nel valutare un provider e' QUANTA BANDA ha disponibile verso le tratte nazionali (MIX) e QUANTA BANDA ha verso l'estero.Sulla nazionale,mettiamo pure che Fastweb abbia"acquistato" uno sproposito...facciamo per esempio 155 Mbit/sec. Ebbene,con i soliti semplici calcoli,potete capire che bastano 15 clienti su Milano che scaricano ISO o DivX che gia'si si satura tutto. Non parliamo poi della tratta internazionale!Li' la banda costa carissimo e 155Mb/sec se li sudano sicuramente.Insomma, il succo e' : FastWeb sa benissimo che deve puntare sull'illusione di dare ai suoi clienti 10Mbit/sec per Internet per poi tenerseli buoni con la TV,Telefono,etc quando scoprono chevanno lenti.E questo accadra' sicuramente dall'autunno in poi,quando gli utenti residenziali cresceranno.Il mio consiglio e' : se volete abbonarvi con FW,fatelo ora!! Chiudete la linea telefonica Telecom e navigate finche' potete! Quando fra qualche anno le cose cambieranno, cambiate fornitore ;)
Chiudi i commenti