Batterie di carta, Stanford ci mette la firma

I ricercatori hanno sviluppato accumulatori di energia basati sulla carta e su uno speciale inchiostro costituito da nanotubi di carbonio e nanowire d'argento

Roma – La corsa sui nanotubi si fa serrata: a seguire il MIT che mesi fa ha annunciato (e brevettato) una batteria costituita di nanotubi in carbonio in grado di non perdere energia col passare del tempo, o ad alte temperature, e il Technion Institute of Technology di Haifa che sta lavorando ad un accumulatore ecologico, è ora Stanford a cercare nuove vie per le pile.

I ricercatori dell’Università statunitense hanno sperimentato l’utilizzo di batterie di carta e inchiostro : carta immersa in una soluzione contenente litio e elettrodi che interagisce chimicamente con l'”inchiostro” costituito da nanotubi di carbonio e nanowire d’argento.

Idee simili si erano già viste, ma l’approccio tenuto dai ricercatori di Stanford ha privilegiato il ruolo della carta: soluzione che permetterebbe di ridurre notevolmente sia le dimensioni che il costo degli accumulatori di energia così sviluppati, aprendo a infinite possibilità di evoluzione.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Spogliaù
    E da quando fare una copia digitale di un libro e renderla disponibile via internet vuol dire "spogliare" qualcuno del suo possesso di quel libro? Addirittura una nazione intera?Tutto populismo, demagogia, e presa per il cu*o degli ignoranti elettori. Mi ricorda qualcuno...
  • Gianluigi Licheri scrive:
    sciovinismo
    Il solito sciovinismo di bassa lega dei galli.
  • canguro di scorta scrive:
    E ora speriamo ...
    Che non voglia brevettare la democrazia !
  • stocktrader scrive:
    Che idiozia
    Ma se sull'opera sono ormai scaduti tutti i copyrights cosa puo' fare il Sarkozy? Veramente patetico.
  • MeX scrive:
    Sarkozi...
    arrivi tardi... tra pochi giorni arriva il mio Sony Reader PRS-300... tranquillo che non lo "sXXXXX" con i libri della superiore cultura francese, mi limito agli scarsi scrittori statunitensi ;)
    • yeah scrive:
      Re: Sarkozi...
      - Scritto da: MeX
      arrivi tardi... tra pochi giorni arriva il mio
      Sony Reader PRS-300... tranquillo che non lo
      "sXXXXX" con i libri della superiore cultura
      francese, mi limito agli scarsi scrittori
      statunitensi
      ;)robaccia SONY... paradiso dei DRM...non sarai tu a limitarti... forse è meglio dire che qualcun'altro TI limiterà, oggi o domani...
      • MeX scrive:
        Re: Sarkozi...
        il bello é che la gente come voi va in giro con i prosciutti sugli occhiLeggiti le specifiche del PRS-300 e stai muto!
        • yeah scrive:
          Re: Sarkozi...
          - Scritto da: MeX
          il bello é che la gente come voi va in giro con i
          prosciutti sugli
          occhi

          Leggiti le specifiche del PRS-300 e stai muto!non basta leggere "SONY" sulla etichetta?non basta sapere anche solo un poco chi/cosa è "SONY" per biocottare qualunque suo prodotto senza minimamente preoccuparsi di qualsivoglia specifica?
          • MeX scrive:
            Re: Sarkozi...

            non basta leggere "SONY" sulla etichetta?se sei come i fan-boy si, basta un'etichetta per farti un'opinione
            non basta sapere anche solo un poco chi/cosa è
            "SONY" per biocottare qualunque suo prodotto
            senza minimamente preoccuparsi di qualsivoglia
            specifica?no, é molto piú saggio comprare un prodotto consono alle proprie esigenze, e boicottare i prodotti troppo limitanti, in questo modo SONY smetterá di fare le XXXXXte che ha fatto.La SONY intanto mi ha permesso di entrare nel mondo degli e-book con 172!
          • yeah scrive:
            Re: Sarkozi...
            - Scritto da: MeX

            non basta leggere "SONY" sulla etichetta?

            se sei come i fan-boy si, basta un'etichetta per
            farti
            un'opinioneil significato, il senso, il "valore" dell'uso di una etichetta, o marchio per dirla meglio, sono le imprese stesse (o il cosiddetto "mercato") a dar(se)lo... poco c'entrano i fanboy, e di loro ben poco importa a dette imprese...

            non basta sapere anche solo un poco chi/cosa è

            "SONY" per biocottare qualunque suo prodotto

            senza minimamente preoccuparsi di qualsivoglia

            specifica?

            no, é molto piú saggio comprare un prodotto
            consono alle proprie esigenze, e boicottare i
            prodotti troppo limitanti, in questo modo SONY
            smetterá di fare le XXXXXte che ha
            fatto.più saggio? è la tua opinione su cui non concordo
            La SONY intanto mi ha permesso di entrare nel
            mondo degli e-book con
            172!e sei proprio sicuro che "entrare nel mondo degli e-book" sia una cosa saggia? serve proprio? conviene alle persone o alle imprese?
          • MeX scrive:
            Re: Sarkozi...

            il significato, il senso, il "valore" dell'uso di
            una etichetta, o marchio per dirla meglio, sono
            le imprese stesse (o il cosiddetto "mercato") a
            dar(se)lo... poco c'entrano i fanboy, e di loro
            ben poco importa a dette
            imprese...i fan-boy sono quelli che abboccano ai trucchetti del marketing!
            più saggio? è la tua opinione su cui non concordoamen
            e sei proprio sicuro che "entrare nel mondo degli
            e-book" sia una cosa saggia? per me si
            serve proprio?a me serve
            conviene alle persone o alle
            imprese?a me come persona conviene significativamente
          • yeah scrive:
            Re: Sarkozi...
            - Scritto da: MeX[...]
            i fan-boy sono quelli che abboccano ai trucchetti
            del
            marketing!tipo quel vecchio trucchetto di far passare presso gli utenti l'idea che siano cosa buona e giusta gli approcci tecnico-utilitaristici (tecnico= ne so e mi sono letto le specifiche, utilitaristici= a me serve e di tutto il resto me ne infischio)?
          • maio scrive:
            Re: Sarkozi...
            - Scritto da: MeX

            non basta leggere "SONY" sulla etichetta?

            se sei come i fan-boy si, basta un'etichetta per
            farti
            un'opinione


            non basta sapere anche solo un poco chi/cosa è

            "SONY" per biocottare qualunque suo prodotto

            senza minimamente preoccuparsi di qualsivoglia

            specifica?

            no, é molto piú saggio comprare un prodotto
            consono alle proprie esigenze, e boicottare i
            prodotti troppo limitanti, in questo modo SONY
            smetterá di fare le XXXXXte che ha
            fatto.

            La SONY intanto mi ha permesso di entrare nel
            mondo degli e-book con
            172!Comprendo la tua scelta razionalista ed utilitarista al contempo comprendo l'odio per la sony. Dopo essere stato un allegro possessore di minidisc sharp e poi passato alle meraviglie della porta USB con un minidisc sony ho semplicemente compreso il senso delle limitazioni [trasferimento monodirezionale causa paura pirati] ero giovane ed ingenuo, semplicemente dissi mai piu' sti figli di buona donna ;-)
          • MeX scrive:
            Re: Sarkozi...
            pensa che il mio lettore minidisc non aveva nemmeno l'USB ;)Vedi, la cosa "sbagliata" secondo me é evitare a prescindere una marca o un prodotto...Se devo fare l'architetto, sceglieró di usare Autocad su Windows... se devo comprare il primo e-book, apprezzo molto il PRS-300 perché hanno tolto tutte le cose "acXXXXXrie" come il wifi, 3g, touch screen e possono offrirlo a meno di 200Io l'ho pagato 172 che é un prezzo piú che ottimo (almeno per me) e non mi importa se é di SONY, Apple, Microsoft etc etc... mi importa che ha il software di gestione per il mio sistema operativo, un negozio di ebook, e la possibilitá di accettare formati anche DRM free... non vedo proprio perché non dovrei comprarlo, se SONY per una volta fa una cosa giusta... buon per loro, e buon per me!
          • panda rossa scrive:
            Re: Sarkozi...
            - Scritto da: yeah

            non basta leggere "SONY" sulla etichetta?Leggere SON¥ su dell'hardware e' come leggere M$ su del software!Produce all'istante conati di vomito e scariche di diarrea!
          • MeX scrive:
            Re: Sarkozi...
            se sei un (troll) si... se sei uno sviluppatore magari sei ben contento del .Net Framework per esempio...
          • panda rossa scrive:
            Re: Sarkozi...
            - Scritto da: MeX
            se sei un (troll) si... se sei uno sviluppatore
            magari sei ben contento del .Net Framework per
            esempio...Io sono uno sviluppatore, non e' un mistero.E da sviluppatore ti dico una cosa: lo standard e' Posix.Tutto cio' che non e' posix non e' standard.Dotnet, come tutto quanto porta il marchio M$ e' un ottimo rimedio contro la stitichezza, ma produce come effetti collaterali i soliti conati di vomito.
          • MeX scrive:
            Re: Sarkozi...
            il Posix é "uno" standard.Io non sono uno sviluppatore, ma ho citato .Net perché ne ho sempre sentito parlare bene, anche in forum dedicati al Mac c'é qualche afacionado .Net se riescono a trattenere i conati di vomito loro...Il punto é: evitate di fossilizzarvi su "un nome" e su degli slogan, non fa bene alla salute ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: Sarkozi...
            - Scritto da: MeX
            il Posix é "uno" standard.
            Dotnet invece non lo e'.
  • KaysiX scrive:
    Interviste possibili
    "Il Presidente si è espresso sulla digitalizzazione, per così dire estera, delle nostre opere, vedendo in essa un pericolo per la cultura nazionale; lei cosa pensa di queste affermazioni, Professor Francis?""Balle!" - il laconico commento del docente della Sorbonne. :D
  • Carlo scrive:
    Sarkozy è ...
    ... patetico.
    • Dr. Stephen Falken scrive:
      Re: Sarkozy è ...
      No, semplicemente è il marito di una major discografica.
      • Funz scrive:
        Re: Sarkozy è ...
        - Scritto da: Dr. Stephen Falken
        No, semplicemente è il marito di una majormajor-ata (non tanto) minor-ata (forse), sicuramente più alta del nano transalpino :D
        discografica.
  • P2P scrive:
    Al rogo Johann Gutenberg
    Controllare! Reprimere! Condannare!Invece di preoccuparsi di diffondere il sapere, che è il vero motore del Progresso Umano, questi decadenti residui del '900 pensano unicamente agli interessi economici di pochi monopolisti della cultura.Ma come tutto il vecchiume, verranno spazzati via insieme ai loro ridicoli tentativi di opporsi al profondo cambiamento culturale che Internet sta provocando nell'intera popolazione mondiale.Se fossero vissuti nel '400, avrebbero messo al rogo pure Johann Gutenberg.P-)
  • Non concordo.. . scrive:
    Ok, se devo proprio mettere il titolo...
    A mio parere la francia non ha fatto una mossa tanto intelligente.Quello che ha detto Sarkozy è come dire: - se non pagate fior di quattrini per venire in franci e non li spendete in francia noi non condividiamo i nostri libro con voi...-Ormai la rete è uno strumento essenziale per diffondere la propria cultura.. Una "moderna" prof di Lettere
    • angros scrive:
      Re: Ok, se devo proprio mettere il titolo...
      Infatti, chi li vuole i libri francesi? Gli unici libri francesi interessanti sono quelli di Asterix...
    • yeah scrive:
      Re: Ok, se devo proprio mettere il titolo...
      - Scritto da: Non concordo.. .
      A mio parere la francia non ha fatto una mossa
      tanto
      intelligente.
      Quello che ha detto Sarkozy è come dire: - se non
      pagate fior di quattrini per venire in franci e
      non li spendete in francia noi non condividiamo i
      nostri libro con
      voi...-e fin qui d'accordo... se si tratta di criticare/combattere la mercificazione di cultura, scienza, conoscenza, sapere/i, ecc., allora d'accordissimo
      Ormai la rete è uno strumento essenziale per
      diffondere la propria
      cultura..qui invece non ci siamo propriola rete DOVREBBE ESSERE uno strumento essenziale per diffondere la propria (???) cultura..dovrebbe perché non lo è... anzi, sempre più, governi e multinazionali la stanno facendo diventare strumento per la diffusione MERCIFICATA, MANIPOLATA E CONTROLLATA di ALCUNE (e spesso in modo PARZIALE) informazioni cultura, scienza, conoscenza, sapere/i, ecc....
  • bubba scrive:
    politica, major e demagogia
    Sarcoso invece di lagnarsi come fa il suo epigono nanuto italiano (e altri giganteschi editori non in politica) farebbe bene a ricordarsi degli organismi citati nell'articolo : Quaero, Europeana e altri progetti di chiara emanazione politica ,compressi dagli interessi degli major/editori e deviati nella forma dai politici, sono risultati dei fallimenti. Tranne per chi ha intascato per farli, chiaramente. Sinche la digitalizzazione ha come fonte ispiratrice la politica e gli interessi delle major che lei difende, E' OVVIO che non potra' mai nascere niente di buono. Al massimo, dopo molti fallimenti e mugugni ed in ritardo, potra' partorire qualcosa di sopportabile.Gli unici che hai tirato fuori qualcosa di buono sono a)i privati b)le associazioni (stile liberliber per dire) b)aziende che NON sono editori (e non hanno particolari appoggi politici negli editori)
  • AxAx scrive:
    Sarkozy....
    Ah Ah ah... la brutta copia di Bertlusconi
    • Guybrush scrive:
      Re: Sarkozy....
      - Scritto da: AxAx
      Ah Ah ah... la brutta copia di BertlusconiIo penso che se volevi insultarlo non potevi trovare parole piu' adatte.
  • Michele Montanari scrive:
    Mi fa ridere...
    Che dei ladri d'opere d'arte (Napoleone Docet) si oppongano alla diffusione degli scritti della loro lingua...Non si ruba alla casa dei ladri?
Chiudi i commenti