Bielorussia, mano pesante sui net café

Nel paese del provider unico, dove sono vietati i siti di incontri, il porno online e la diffusione di idee politiche su web, vengono attivate nuove norme, per trasformare i gestori dei netcafé in cani da guardia

Roma – In uno dei paesi dell’est europeo a più alto tasso di censura governativa è stato varato un nuovo regolamento per gli internet café e, più in generale, per tutti i locali che offrono un accesso alla rete al pubblico, un regolamento che contribuirà a rafforzare il monitoraggio sulle attività online dei cittadini .

Secondo le nuove norme, spiega EdriGram , i gestori di questi servizi dovranno conservare i log della navigazione web degli utenti per almeno 12 mesi. Log che in qualsiasi momento potranno essere richiesti dalle diverse agenzie di sicurezza e polizie statali.

Non solo: il nuovo regolamento impone ai gestori di sorvegliare quel che avviene dalle proprie postazioni e di riferire immediatamente alla polizia qualora venisse notata un’attività illegale. Attività che in Bielorussia sono numerose, vista la poca propensione delle autorità ad autorizzare siti e comportamenti altrove considerati del tutto normali.

Il nuovo regolamento ribadisce anche le regole già in vigore che non permettono di installare sui computer dei locali pubblici programmi a contenuto violento, pornografico o che promuovano atti di crudeltà, normative che comprendono anche il divieto di diffondere informazioni illegali , quelle cioè sgradite al regime. Censure che hanno già portato Minsk nel mirino dell’Europarlamento, che ha incluso la Bielorussia in un appello internazionale per stimolare l’abolizione delle censure politiche.

“Il Governo bielorusso – chiosa Reporters sans frontières – ha vita facile nel regolamentare le attività internet nel paese, dal momento che il solo provider internet è un organismo, Beltelecom, alle dipendenze del Governo”. Proprio RSF ha recentemente inserito la Bielorussia nell’elenco dei 13 nemici di Internet .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Max scrive:
    Ma per quelli più grandi?
    Lingua a parte, gli over 40 all'estero non possono neanche provare, le figure ricercate sono al massimo fino a 35 anni
  • youness sindab scrive:
    autista
    y nato 04.03.1979 maroc sono autista con pat..c.e.c.q.c 5anne di espiriansa disponibili tel 3206830458
  • youness sindab scrive:
    autista
    y nato 04.03.1979 maroc sono autista con pat..c.e.c.q.c 5anne di espiriansa disponibili
  • federico lerda scrive:
    grande
    ciao... anche io ho intenzioni di trasferirmi in belgio siccome la mia fidanzata hai iniziato a lavorare presso la UE!mi potresti dare ulteriori informazioni?
  • Rita scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia:
    Quanta invidia dagli italioti!Rosicano moltissimo!Ma cos'hanno, paura di sapere che all'estero la vita è questa?Anche io vivo in Belgio e confermo che quanto descritto è assai verosimile.Qui c'è gente che non è mai uscita da casa, ho l'impressione...
  • Anonimo scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia:
    Eppure io conosco dei ragazzi che sono stati assunti da aziende estere con questa modalità di colloquio, la videoconferenza.Non sto scherzando !!!! per quanto riguarda in particolare uno di questi ragazzi, so pure che l'azienda è del Galles.quindi non è una cosa nuova !!!!! Forse non è nuova in Italia.
  • Anonimo scrive:
    A proposito di offerte di lavoro
    .. leggete bene, l'elenco e il finale... non a sorpresa. Purtroppo.http://cercalavoro.monster.it/getjob.asp?JobID=54416112&aid
  • Anonimo scrive:
    Per l'autore della lettera
    Sei ancora in giro qui ?Ho vissuto 3 mesi e mezzo a Brussels, bellissima esperienza, e ti volevo passare un paio di posti dove andare.Ti capisco benissimo e sono contento che per te sia andata bene. A me il lavoro non piaceva per niente ma i 4500 netti/mese (commissione) non erano male ......La città vivibilissima senza automobile, si sta bene, il tempo non è così male come dicono....mi parlavano del costo delle case ... MA DI CHE !!!MI sono innamorato di Watermael-Bofrost (la domenica un gruppo di italiani gioca a beach volley accanto alla piscina), della zona dell'osservatorio.... e un appartamente da 140mq affittabile a prezzi nettamente più bassi di quelli di Roma.... perché occorre paragonare Brussels a una grande città, non ad una città di provincia !Francesco
  • Anonimo scrive:
    E intanto alla Hunziker e a Baudo
    ...danno 1 milione di a testa per condurre Sanremo.Avanti così!
  • Anonimo scrive:
    tutti bravi a parlare...
    tutti bravi siete.probabilmente siete all'estero perche avete dai 20 ai 27 anni..ma vedrete che quando dovrete mettere su famiglia vi voglio vedere a londra cosa fate..oppure in belgio....scommettiamo che tornerete da mamma' che il piatto di pasta (buona e ben cotta non come lo schifo di london) e' pronto per voi?meditate.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a parlare...
      - Scritto da:
      tutti bravi siete.

      probabilmente siete all'estero perche avete dai
      20 ai 27
      anni..

      ma vedrete che quando dovrete mettere su famiglia
      vi voglio vedere a londra cosa
      fate..
      oppure in belgio....


      scommettiamo che tornerete da mamma' che il
      piatto di pasta (buona e ben cotta non come lo
      schifo di london) e' pronto per
      voi?


      meditate.l'unico mammone, qui, sembri proprio tu...ah, in effetti, questa e' la caratteristica che spesso all'estero rimproverano agli italiani... ed hanno ragione!
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a parlare...
      Io ho 34 anni, sono all'estero e mangio benissimo perche' mi posso permettere di andare a mangiare al ristorante tutte le sere.E ho detto RISTORANTE, non Mc Donald's.E sai perche'? Perche' mi pagano bene (piuo' del doppio che in italia), se ottengo dei risultati positivi per i quali l'azienda per la quale lavoro trae dei benefici mi fanno i complimenti, sotto forma di pacche sulla spalla e soldi nel portafoglio.Se non bastasse posso anche fare carriera,addirittura senza baciare il culo di nessuno.Se hai 20-27 anni, potresti pensare ad una carriera in ambito accademico. In pochi anni nelle universita' anglosassoni si puo' ottenere una cattedra o avere dei fondi per la ricerca.Una mia ex sono 12 annni che fa l'assistente universitaria in italia. Forse a 50-60 anni riuscira' anche ad insegnare.Se bacia abbastanza culi (ma non si tratterebbe proprio di culi nel suo caso).Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: tutti bravi a parlare...
        - Scritto da:
        Io ho 34 anni, sono all'estero e mangio benissimo
        perche' mi posso permettere di andare a mangiare
        al ristorante tutte le
        sere.

        E ho detto RISTORANTE, non Mc Donald's.

        E sai perche'? Perche' mi pagano bene (piuo' del
        doppio che in italia), se ottengo dei risultati
        positivi per i quali l'azienda per la quale
        lavoro trae dei benefici mi fanno i complimenti,
        sotto forma di pacche sulla spalla e soldi nel
        portafoglio.

        Se non bastasse posso anche fare
        carriera,addirittura senza baciare il culo di
        nessuno.

        Se hai 20-27 anni, potresti pensare ad una
        carriera in ambito accademico. In pochi anni
        nelle universita' anglosassoni si puo' ottenere
        una cattedra o avere dei fondi per la
        ricerca.

        Una mia ex sono 12 annni che fa l'assistente
        universitaria in italia. Forse a 50-60 anni
        riuscira' anche ad
        insegnare.

        Se bacia abbastanza culi (ma non si tratterebbe
        proprio di culi nel suo
        caso).

        Saluti.Sei un mito! Anche io come te non solo non ho bisogno del piatto di mamma' ma non daro' nemmeno da mangiare a 3 milioni e mezzo di statali e chissa' quanti pseudo capitani d'impresa italiani.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a parlare...
      - Scritto da:
      tutti bravi siete.

      probabilmente siete all'estero perche avete dai
      20 ai 27
      anni..

      ma vedrete che quando dovrete mettere su famiglia
      vi voglio vedere a londra cosa
      fate..
      oppure in belgio....


      scommettiamo che tornerete da mamma' che il
      piatto di pasta (buona e ben cotta non come lo
      schifo di london) e' pronto per
      voi?


      meditate.veramente io la famiglia me la sono fatta qui in Belgio. Ho imparato a cucinare (me la cavo niente male) e la pasta buona come la fa la mamma me la faccio da solo.
    • Anonimo scrive:
      Ho 34 anni
      Mi sono sposato la scorsa estate ed abito qui a Londra con mia moglie da Ottobre.Mi sa che hai perso un'occasione buona per fare come i pesci,
    • markoer scrive:
      Re: tutti bravi a parlare...
      - Scritto da:
      tutti bravi siete.

      probabilmente siete all'estero perche avete dai
      20 ai 27
      anni..

      ma vedrete che quando dovrete mettere su famiglia
      vi voglio vedere a londra cosa
      fate..
      oppure in belgio....


      scommettiamo che tornerete da mamma' che il
      piatto di pasta (buona e ben cotta non come lo
      schifo di london) e' pronto per
      voi?


      meditate.Medita tu, caro troll, e saluti dalla Germania. Ti fanno ciao ciao con la manina mia moglie e mio figlio di 3 anni.Scusa devo andare in ufficio (dove guadagno il doppio che in Italia) e quindi ti lascio. Ho "meditato" di tornare in Italia ma non ne vedo la convenienza né l'utilitàCiao
  • Anonimo scrive:
    Il bello è che va sempre peggio...
    Se pensiamo che i cittadini votano per quello che sanno, e in maggioranza sanno per quel che vedono in tv, e in tv i telegiornali su 30 minuti danno praticamente tutti i giorni 5 minuti di servizi sul papa che ci dice quel che ne pensa lui dei problemi che lui non ha, 5 minuti di servizi su una velina, letterina o soubrette a caso con la sola scusa di metter un paio di tette in video, 10 minuti di calcio e sport vari, ora quel poco di tempo dedicato a servizi decenti viene dedicato a scoop come la professoressa che si fa tastare il culo dagli alunni o altri video presi da youtube be penso proprio che l'italia sia quantomeno destinata a rimanere quello che è. =)
    • HomoSapiens scrive:
      Re: Il bello è che va sempre peggio...
      - Scritto da:
      Se pensiamo che i cittadini votano per quello che
      sanno, e in maggioranza sanno per quel che vedono
      in tv, e in tv i telegiornali su 30 minuti danno
      praticamente tutti i giorni 5 minuti di servizi
      sul papa che ci dice quel che ne pensa lui dei
      problemi che lui non ha, 5 minuti di servizi su
      una velina, letterina o soubrette a caso con la
      sola scusa di metter un paio di tette in video,
      10 minuti di calcio e sport vari, ora quel poco
      di tempo dedicato a servizi decenti viene
      dedicato a scoop come la professoressa che si fa
      tastare il culo dagli alunni o altri video presi
      da youtube be penso proprio che l'italia sia
      quantomeno destinata a rimanere quello che è.
      =)stai parlando di questo telegiornale in particolare?[img]http://img253.imageshack.us/img253/7968/noostudioapertobr4.gif[/img](rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia:
    ho letto la tua bella critica, e sai che ti dico?Sei proprio un povero bigotto : io non sono un laurato, lavoro all'estero e di fisso prendo 3700 euro netti al mese, quando va bene (premi produzione + straordinari) si arriva anche a sfiorare i 6000.Vivo all'estero e mi sono comprato già due appartamenti e ho meno di 30 anni.ovviamente, tu a tutto questo non crederai, ma onestamente non me ne frega nulla : quello che sta nella merda non sono io, e nemmeno quello che è in Belgio, ma sei solo tu, che con il tuo bell'atteggiamento strafottente hai proprio fatto la figura del cretino (chiedo scusa alla redazione, ma se filtrate il mio messaggio, allora dovete togliere anche quello a cui sto rispondendo!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Critica punto per punto alla notizia:
      - Scritto da:
      ho letto la tua bella critica, e sai che ti dico?

      Sei proprio un povero bigotto : io non sono un
      laurato, lavoro all'estero e di fisso prendo 3700
      euro netti al mese, quando va bene (premi
      produzione + straordinari) si arriva anche a
      sfiorare i
      6000.

      Vivo all'estero e mi sono comprato già due
      appartamenti e ho meno di 30
      anni.

      ovviamente, tu a tutto questo non crederai, ma
      onestamente non me ne frega nulla : quello che
      sta nella merda non sono io, e nemmeno quello che
      è in Belgio, ma sei solo tu, che con il tuo
      bell'atteggiamento strafottente hai proprio fatto
      la figura del cretino (chiedo scusa alla
      redazione, ma se filtrate il mio messaggio,
      allora dovete togliere anche quello a cui sto
      rispondendo!)eccolo!! e' arrivato !! 6000 euro ma per favore....a chi vuoi prendere in giro?vergognatidove lavori...sentiamo la tua storiella
  • Anonimo scrive:
    Re: un esempio, in Inghilterra...
    Azz...Dove l'hai trovata?Interessantissima.
    • Anonimo scrive:
      Re: un esempio, in Inghilterra...
      - Scritto da:
      Azz...
      Dove l'hai trovata?
      Interessantissima.www.jobserve.com
      • markoer scrive:
        Re: un esempio, in Inghilterra...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Azz...

        Dove l'hai trovata?

        Interessantissima.

        www.jobserve.comthewhitedoor.comMa è pieno di siti del genere.E prego notare che si tratta di *pound* non ti Euro...
  • Anonimo scrive:
    W il Belgio!
    Circa un paio di anni fa mi sono licenziato dal mio posto fisso di programmatore, ho preso tutti i miei risparmi e mi sono messo su la mia software house (in Italia).Attualmente produco componenti asp.net.Vendo il mio prodotto in mezzo mondo, e posso confermare che dopo Stati Uniti e Inghilterra, i paesi dove vengono comprate più licenze del mio software sono Belgio Olanda e Germania.La cosa che mi rattrista é che in più di 16 mesi che il mio prodotto é sul mercato, non ho venduto neanche mezzo euro in Italia.(Al contrario di Messico o Indonesia tanto per fare qualche esempio, non dico altro!).Per fortuna che non c'e' solo l'Italia a questo mondo altrimenti avrei gia' chiuso da un bel pezzo.W il Belgio ! :) :) :)
  • ryoga scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia
    - Scritto da:
    Non te lo ha chiesto nessuno, ma vabbé...Neanche il tuo parere, ma vabbè....
    Non ti sei chiesto se il problema non eri tu?
    Nemmeno un laureato, e non hai nemmeno studiato
    informatica. Ma che cosa
    vuoi?Lo hanno assunto per determinati ruoli. C'erano accordi commerciali. Voleva essere pagato.Chiaro? Altrimenti proviamo con i disegnini...
    AH AH AH AH AH!!!!!
    e magari ti hanno fatto venire con il
    teletrasporto!!! Ma scusa, ma chi è quel gonzo
    che fa le videoconferenze? Io non ne ho mai fatte
    e non conosco NESSUNO che utilizzi questa
    pseudo-tecnologia.Pseudo-Tecnologia?Bene...quindi tu saresti un intelligentone che per far colloqui con persone che vorrebbero lavorare nella tua azienda offri loro volo + pernottamento.... giusto?Scusa, il curriculum posso inviartelo via email o uso la telescrivente? (rotfl)
    AH AH AH AH AH!!!
    hai chattato con il manager e ti ha offerto un
    contratto indeterminato!!! e magari te l'ha
    mandato via piccione
    viaggatore???
    AH AH AH AH AH!!!Sai le chat servono anche a questo.Se poi tu le usi solo per "gla?" e "wanna sex?" son problemi tuoi e non certo di chi con internet "ci lavora".
    Dunque, non sei laureato e guadagni tutti sti
    soldi???? ma lascia perdere!!!!! Non ci crede
    nessuno, un non laureato non guadagna cosi'
    tanto, IN NESSUN POSTO DEL
    MONDO!!!!!O_o Sicuro? Ma sicuro sicuro sicuro? C'e' gente "non laureata" settore IT campo TESTING luogo USA che guadagna dai 5000 ai 15000 $ mensili ( parlo per esperienza )
    e poi 30 GIORNI DI FERIE ALL'ANNO!!!! Ma non dire
    stupidate, perfavore...Tu ai tuoi schiavi cinesi quante ore d'aria offri all'anno?
    ma chi ti rivuole!!!! anzi, tutti quelli come
    lui, che se ne vadano all'aeroporto e prendano il
    primo volo per il nord Europa: fuori dalle
    scatole!!!!!!!!!!!!!!!!!Tranquillo che non attendono il tuo permesso per farlo.Mi spiace pero' che esistano in Italia persone come te che possono essere classificate solo in 3 tipologie :- Sfruttatori- Incompetenti- TrollScegli quella che ti piace di piu'.
  • Anonimo scrive:
    Spagna..
    ciao,io lascerei il belpaese al massimo per la spagna, qualcuno che ha esperienze può dare notizie su come si trova, stipendio ecc e anche su come ha fatto?grazie!
    • Anonimo scrive:
      Re: Spagna..
      - Scritto da:
      ciao,
      io lascerei il belpaese al massimo per la spagna,
      qualcuno che ha esperienze può dare notizie su
      come si trova, stipendio ecc e anche su come ha
      fatto?
      grazie!Stpendi poco più bassi, costo della vita poco inferiore.Rapporto equivalente. Insomma... non andrei in Spagna per 100 in più al mese... se emigro, emigro "per bene" puntando al massimo.
  • Anonimo scrive:
    Più che altro....
    ...in Belgio c'è un clima di m****.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Più che altro....
      - Scritto da:
      ...in Belgio c'è un clima di m****.....ciao, sono l'autore della notizia.come darti torto? Qua il clima è la nota più negativa di tutte, ma vabbé... ci si abitua a tutto. E poi, tutto sommato, l'inverno qui non è peggio peggio peggio dell'inverno a Milano. Ok, lo so, magra consolazione, ma ci si attacca proprio a tutto :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Più che altro....
      - Scritto da:
      ...in Belgio c'è un clima di m****.....E chissenefrega. Preferisco aver soldi da spendere in cappotti e ombrelli che stare al sole e fare la fame.
  • Anonimo scrive:
    Come i calciatori in USA
    Uno che ama il calcio, in USA non può che soffrire. L'unica è emigrare dove il calcio è praticato e apprezzato.Peccato che l'informatica è cruciale per lo sviluppo, ma l'Itaglia è davvero out in questa materia.Saranno i manager (politci e aziendali) troppo vecchi o incapaci (ma raccomandati)?Non si sa, ma è un dato di fatto
    • Anonimo scrive:
      Re: Come i calciatori in USA
      - Scritto da:
      Uno che ama il calcio, in USA non può che
      soffrire. L'unica è emigrare dove il calcio è
      praticato e
      apprezzato.
      Peccato che l'informatica è cruciale per lo
      sviluppo, ma l'Itaglia è davvero out in questa
      materia.
      Saranno i manager (politci e aziendali) troppo
      vecchi o incapaci (ma
      raccomandati)?
      Non si sa, ma è un dato di fattobella la tua disanima, esempio interessante...
  • Anonimo scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia


    ma chi ti rivuole!!!! anzi, tutti quelli come
    lui, che se ne vadano all'aeroporto e prendano il
    primo volo per il nord Europa: fuori dalle
    scatole!!!!!!!!!!!!!!!!!Un MacTroll Bacon Menu plus con patatorchette doppie e Uruk Cola 3 decilitri per favore.
  • Anonimo scrive:
    fette di salame sopra gli occhi
    chi non vede che in Italia le cose vanno male rientra in queste due categorie :1) non vuole vedere2) è un miserabile stoltochi ha modo di farlo, farebbe bene a fare fagotto e andarsene da un'altra parte.Chi non puo' andarsene (famiglia, genitori bisognosi di cure etc..) ha tutta la mia solidarietà.ragazzi... nel nordeuropa nell'informatica pagano dalle 2 alle 4 volte quello che danno in Italia, a seconda del profilo.Andatevene e lasciate che la barca affondi. quando sarà successo il patatrack, potrete ritornare, troverete una marea di opportunità.
    • Anonimo scrive:
      Re: fette di salame sopra gli occhi

      dalle 2 alle 4 volte quello che danno in Italia,
      a seconda del
      profilo.si ma la vita costa il doppio e non ne vale la pena!!!!!!!!!!sveglia gente....
      • Anonimo scrive:
        Re: fette di salame sopra gli occhi
        - Scritto da:

        dalle 2 alle 4 volte quello che danno in Italia,

        a seconda del

        profilo.


        si ma la vita costa il doppio e non ne vale la
        pena!!!!!!!!!!


        sveglia gente....Non è vero un bel niente.La nazione in Europa dove la vita è più cara sono la Norvegia, la Svezia ed il Regno Unito. La Norvegia, paese carissimo, ha un coefficiente di 1.6 rispetto all'Italia (quindi la vita costa una volta e mezza che da noi), ma ha un coefficiente di stipendi di 2.3 rispetto a noi (cioè mediamente gli stipendi sono quasi 2 volte e mezzo i nostri!!!!!!!! :@ :@ :@ :@ :@)fammi capire: chi è che si deve svegliare?
    • Anonimo scrive:
      Re: fette di salame sopra gli occhi
      - Scritto da:
      chi non vede che in Italia le cose vanno male
      rientra in queste due categorie
      :
      1) non vuole vedere
      2) è un miserabile stolto

      chi ha modo di farlo, farebbe bene a fare fagotto
      e andarsene da un'altra
      parte.

      Chi non puo' andarsene (famiglia, genitori
      bisognosi di cure etc..) ha tutta la mia
      solidarietà.


      ragazzi... nel nordeuropa nell'informatica pagano
      dalle 2 alle 4 volte quello che danno in Italia,
      a seconda del
      profilo.

      Andatevene e lasciate che la barca affondi.
      quando sarà successo il patatrack, potrete
      ritornare, troverete una marea di
      opportunità.messaggio cinico ma alquanto condivisibile
  • Anonimo scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia
    assunzione a tempo indeterminatoConfermo anche i 30 gg di ferie + le festività.Sai, un detto cinese dice che la rana sia convinta che il cielo sia quello che si vede dal fondo del suo pozzo...Auf wiedersehen
    • Anonimo scrive:
      Re: Critica punto per punto alla notizia
      assunzione a
      tempo
      indeterminato

      Confermo anche i 30 gg di ferie + le festività.

      Sai, un detto cinese dice che la rana sia
      convinta che il cielo sia quello che si vede dal
      fondo del suo
      pozzo...

      Auf wiedersehen
      azz... complimenti ;)
  • Anonimo scrive:
    Io sono in Olanda: VENITE!
    inutile aggiungere altro... (a parte che come ingegnere informatico in Italia venivo sfruttato).Guido
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono in Olanda: VENITE!
      qunate belle gnocche in Olanda!se non avessi la fidanzata verrei al volo... è che ormai mi ci sono affezionato e mi vien difficile levarmela dal culo come qualche tempo fa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono in Olanda: VENITE!
        - Scritto da:
        qunate belle gnocche in Olanda!

        se non avessi la fidanzata verrei al volo... è
        che ormai mi ci sono affezionato e mi vien
        difficile levarmela dal culo come qualche tempo
        fa.portatela dietro e fate dei bei quartetti :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Io sono in Olanda: VENITE!


          se non avessi la fidanzata verrei al volo... è

          che ormai mi ci sono affezionato e mi vien

          difficile levarmela dal culo come qualche tempo

          fa.

          portatela dietro e fate dei bei quartetti :D :D
          :DCi sono lesbiche carine in Olanda?
          • Anonimo scrive:
            Re: Io sono in Olanda: VENITE!
            - Scritto da:



            se non avessi la fidanzata verrei al volo... è


            che ormai mi ci sono affezionato e mi vien


            difficile levarmela dal culo come qualche
            tempo


            fa.



            portatela dietro e fate dei bei quartetti :D :D

            :D

            Ci sono lesbiche carine in Olanda?non ne ho incontrate questo capodanno, ma quoto pienamente che è pieno di GNOCCHE :D (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io sono in Olanda: VENITE!

            Ci sono lesbiche carine in Olanda?Eccome se ce ne sono, e al nord non si fanno tutti i problemi con i PACS e i DICO.Io vivo in Svizzera con la mia ragazza e ci siamo sposate in CHIESA! C'è una comunità di Cattolici che benedice le unioni omosessuali, pensa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia
    - Scritto da:
    Non te lo ha chiesto nessuno, ma vabbé...nemmeno a te, eppure hai scritto lo stesso
    informatica. Ma che cosa
    vuoi?l'ha scritto prima, vuole far conoscere la sua storia perché magari qualcuno meno rozzo e ignorante di te la sa valorizzare.

    AH AH AH AH AH!!!!!
    e magari ti hanno fatto venire con il
    teletrasporto!!! Ma scusa, ma chi è quel gonzo
    che fa le videoconferenze? Io non ne ho mai fatte
    e non conosco NESSUNO che utilizzi questa
    pseudo-tecnologia.ecco, a proposito di ignoranza.probabilmente 3/4 dei tuoi contatti IM hanno una webcam e quando si guardano a vicenda mentre fanno maialate, beh sappi che anche quella è una forma di videoconferenza.poi l'umiltà che traspare dalle tue parole è davvero da ammirare! TU non hai mai fatto videoconferenzee, TU non conosci nessuno che utilizzi questa "pseudo-tecnologia" ergo non è possibile che altri invece l'abbiano fatto?
    ma chi ti rivuole!!!! anzi, tutti quelli come
    lui, che se ne vadano all'aeroporto e prendano il
    primo volo per il nord Europa: fuori dalle
    scatole!!!!!!!!!!!!!!!!!francamente penso che tu sia ancor meno di un troll. tu e gli altri italiani come te siete la vera rovina di questo paese, avreste dovuto emigrare voi, possibilmente a Mururoa prima del 95.manco ti saluto va
    • Anonimo scrive:
      Re: Critica punto per punto alla notizia
      - Scritto da:

      - Scritto da:


      Non te lo ha chiesto nessuno, ma vabbé...

      nemmeno a te, eppure hai scritto lo stesso mi hai anticipato le parole di bocca :D


      informatica. Ma che cosa

      vuoi?

      l'ha scritto prima, vuole far conoscere la sua
      storia perché magari qualcuno meno rozzo e
      ignorante di te la sa
      valorizzare.



      AH AH AH AH AH!!!!!

      e magari ti hanno fatto venire con il

      teletrasporto!!! Ma scusa, ma chi è quel gonzo

      che fa le videoconferenze? Io non ne ho mai
      fatte

      e non conosco NESSUNO che utilizzi questa

      pseudo-tecnologia.

      ecco, a proposito di ignoranza.

      probabilmente 3/4 dei tuoi contatti IM hanno una
      webcam e quando si guardano a vicenda mentre
      fanno maialate, beh sappi che anche quella è una
      forma di
      videoconferenza.SEI UN MITO! davvero, il tipo non si rende conto di quello che scrive...

      poi l'umiltà che traspare dalle tue parole è
      davvero da ammirare! TU non hai mai fatto
      videoconferenzee, TU non conosci nessuno che
      utilizzi questa "pseudo-tecnologia" ergo non è
      possibile che altri invece l'abbiano
      fatto?
      un po' come quello che diceva che la televisione a colori non serviva a nulla e che era un'invenzione inutile...


      ma chi ti rivuole!!!! anzi, tutti quelli come

      lui, che se ne vadano all'aeroporto e prendano
      il

      primo volo per il nord Europa: fuori dalle

      scatole!!!!!!!!!!!!!!!!!

      francamente penso che tu sia ancor meno di un
      troll. tu e gli altri italiani come te siete la
      vera rovina di questo paese, avreste dovuto
      emigrare voi, possibilmente a Mururoa prima del
      95.
      gridanto PO POPOPOPO PO PO :D
      manco ti saluto va
  • Anonimo scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia


    ma chi ti rivuole!!!! anzi, tutti quelli come
    lui, che se ne vadano all'aeroporto e prendano il
    primo volo per il nord Europa: fuori dalle
    scatole!!!!!!!!!!!!!!!!!Io non sono laureato ma ho la terza media, devo stare attento a non farmi scoprire poiche' in azienda dove lavoro come sistemista guadagno 1700 euro mese contratto a tempo indeterminato.La laurea non garantisce nulla, solo che hai passto gli esami, ma non che tu abbia capito cio' che hai lettoTu piu' tosto che critichi, mostraci qualche inserzione di lavoro proposta da una ditta seria e affidabile che offra cose simili per una posizione simile qui in italia.Se la tua mente non arriva a capire che un colloquio magari il primo si puo' fare anche via webcam, forse che devi provare a allargare i tuoi orizzionti? dietro le tue critiche mi pare si celi una umana invidia per una persona che sara' stata pure fortunata, ma che s'e' data da fare
    • Anonimo scrive:
      Re: Critica punto per punto alla notizia
      - Scritto da:





      ma chi ti rivuole!!!! anzi, tutti quelli come

      lui, che se ne vadano all'aeroporto e prendano
      il

      primo volo per il nord Europa: fuori dalle

      scatole!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Io non sono laureato ma ho la terza media, devo
      stare attento a non farmi scoprire poiche' in
      azienda dove lavoro come sistemista guadagno 1700
      euro mese contratto a tempo
      indeterminato.
      mangiapane a tradimento, dovrebbero licenziarti. niente di personale contro di te, ma dovrebbero cacciare dalle imprese tutti quelli che non sono ALMENO diplomati. I ruoli manageriali SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per i laureati.
      La laurea non garantisce nulla, solo che hai
      passto gli esami, ma non che tu abbia capito cio'
      che hai
      letto
      e la terza media che cosa garantisce? che non sei analfabeta???
      Tu piu' tosto che critichi, mostraci qualche
      inserzione di lavoro proposta da una ditta seria
      e affidabile che offra cose simili per una
      posizione simile qui in
      italia.
      il problema è che io sono laureato, quindi posso ambire a posizioni importanti. voi a che cosa volete ambire???
      Se la tua mente non arriva a capire che un
      colloquio magari il primo si puo' fare anche via
      webcam, forse che devi provare a allargare i tuoi
      orizzionti?
      io non assumerei MAI qualcuno via videoconferenza. punto e basta.

      dietro le tue critiche mi pare si celi una umana
      invidia per una persona che sara' stata pure
      fortunata, ma che s'e' data da
      faremagari a dato via il "ciapet", come dicono a Milano, allora tutti sanno avere un bel posto facendo cosi'...
      • Anonimo scrive:
        Re: Critica punto per punto alla notizia

        mangiapane a tradimento, dovrebbero licenziarti.lo sarebbe se non svolgesse le sue mansioni
        niente di personale contro di te, ma dovrebbero
        cacciare dalle imprese tutti quelli che non sono
        ALMENO diplomati. I ruoli manageriali SOLO ED
        ESCLUSIVAMENTE per i
        laureati.infatti parla di un ruolo TECNICOcome vedi anche la laurea non é garanzia di attenzione nè comprensione
        il problema è che io sono laureato, quindi posso
        ambire a posizioni importanti. voi a che cosa
        volete
        ambire???non a prescindere dalle tue capacità, che dai complessi rivelati dal livore che emani direi che tu stesso valuti poco significative
        magari a dato via il "ciapet", come dicono a
        Milano, allora tutti sanno avere un bel posto
        facendo
        cosi'...a parte che a milano dicono i ciapett, anche nella sedicente capitale morale e vertice della produttività si mette la H davanti alla terza persona singolare indicativo presente del verbo avere, segno che i titoli di studio a ogni livello non bastano a garantire l'alfabetizzazione
        • Anonimo scrive:
          Re: Critica punto per punto alla notizia
          - Scritto da:


          mangiapane a tradimento, dovrebbero licenziarti.

          lo sarebbe se non svolgesse le sue mansioni



          niente di personale contro di te, ma dovrebbero

          cacciare dalle imprese tutti quelli che non sono

          ALMENO diplomati. I ruoli manageriali SOLO ED

          ESCLUSIVAMENTE per i

          laureati.

          infatti parla di un ruolo TECNICO
          come vedi anche la laurea non é garanzia di
          attenzione nè
          comprensione



          il problema è che io sono laureato, quindi posso

          ambire a posizioni importanti. voi a che cosa

          volete

          ambire???

          non a prescindere dalle tue capacità, che dai
          complessi rivelati dal livore che emani direi che
          tu stesso valuti poco
          significative



          magari a dato via il "ciapet", come dicono a

          Milano, allora tutti sanno avere un bel posto

          facendo

          cosi'...

          a parte che a milano dicono i ciapett, anche
          nella sedicente capitale morale e vertice della
          produttività si mette la H davanti alla terza
          persona singolare indicativo presente del verbo
          avere, segno che i titoli di studio a ogni
          livello non bastano a garantire
          l'alfabetizzazioneFANTASTICO :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
      • ryoga scrive:
        Re: Critica punto per punto alla notizia
        - Scritto da:
        mangiapane a tradimento, dovrebbero licenziarti.Per non essere diplomato?Cosa offre la scuola superiore ai ragazzi sul tema "Sistemista Linux"?Te lo dico io : NULLA.
        niente di personale contro di te, ma dovrebbero
        cacciare dalle imprese tutti quelli che non sono
        ALMENO diplomati. I ruoli manageriali SOLO ED
        ESCLUSIVAMENTE per i
        laureati.Fammi capire : - Se sei diplomato puoi lavorare, se non lo sei no.- Se sei laureato puoi comandare, se non lo sei no.Scusa, ma hai una visiona della vita piuttosto limitata e patetica.1°) Un diplomato ha una cultura "generale" mediamente piu' elevata di un non diplomato2°) Un laureato ha una mente mediamente "più elastica" rispetto ad un non laureato.Ma tutto ciò si traduce anche in :- Un diplomato non è detto che sia piu' intelligente di un non diplomato- Un laureato non è detto che sia più idoneo a ruoli di comando rispetto ad un diplomato.Toglimi una curiosità :- Quanti corsi hai frequentato extra universitari inerenti all'informatica?- Quanti colloqui hai effettuato prima di essere assunto? (SE sei stato assunto )
        e la terza media che cosa garantisce? che non sei
        analfabeta???Che ha conseguito la scuola dell'obbligo ed e' quindi pronto ad entrare nel mondo del lavoro.
        il problema è che io sono laureato, quindi posso
        ambire a posizioni importanti. voi a che cosa
        volete
        ambire???Per quale bontà divina?Per esperienza sul campo?Per approfondita conoscenza delle problematiche aziendali?Per approfondita capacità di problem solving?Onestamente, oltre alla tua arroganza, vedo solo TANTA, ma TANTA ignoranza.
        io non assumerei MAI qualcuno via
        videoconferenza. punto e
        basta.Perche'? La tua azienda avrà sicuramente la figura professionale ideale entro un raggio di 10Km?Sei un'azienda tecnologica ( o comunque cerchi lavoro nell'IT ) ed escludi l'utilizzo di tecnologie moderne? Non è un controsenso?
        magari a dato via il "ciapet", come dicono a
        Milano, allora tutti sanno avere un bel posto
        facendo
        cosi'...Puo' darsi, ma per webcam la vedo difficile dare via il "ciapet". Te piuttosto che non vuoi fare videoconferenze....
    • Anonimo scrive:
      Re: Critica punto per punto alla notizia

      Io non sono laureato ma ho la terza media,
      Tu piu' tosto [...]forse che devi provare [...]ehm anche alle medie si studia la grammatica(per lo meno io dovevo o la prof mi menava di brutto)non dare argomenti ai troll più istruiti ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Critica punto per punto alla notizia
    sei un povero frustrato, fai pena
    • Anonimo scrive:
      Re: Critica punto per punto alla notizia
      - Scritto da:
      sei un povero frustrato, fai penaquando non si hanno argomentazioni, si offende... segno che ho ragione, come sempre del resto...
  • Anonimo scrive:
    Vergognati.
    che bello lasciare il proprio paese..le proprie radici (e nel mio caso il proprio mare) per andare a guadagnare 1000 euro in piu in un posto dove nessuno ti conoscesei uno straniero....se ti succede qualcosa una sera uscito da un pub...cosa fai????
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognati.
      - Scritto da:
      che bello lasciare il proprio paese..
      le proprie radici (e nel mio caso il proprio
      mare) per andare a guadagnare 1000 euro in piu in
      un posto dove nessuno ti
      conosce

      sei uno straniero....se ti succede qualcosa una
      sera uscito da un pub...cosa
      fai????
      un consiglio: ogni tanto lascia il tuo lungomare e fatti una passeggiata un po' più lontano, magari capirai come funziona il mondo.che tristezza...
    • Anonimo scrive:
      guardati sanremo stasera
      un consiglio: guardati sanremo stasera, e goditi la tua italianità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognati.
      - Scritto da:
      che bello lasciare il proprio paese..
      le proprie radici (e nel mio caso il proprio
      mare) per andare a guadagnare 1000 euro in piu in
      un posto dove nessuno ti
      conosce

      sei uno straniero....se ti succede qualcosa una
      sera uscito da un pub...cosa
      fai????
      Sei un troll o cosa? elenacami dei motivi per cui devo rimanere in un paese in cui 1:) Non ti viene riconosciuto nulla a meno che non "conosci" qualcuno2:) paghi tasse per pagare servizi che non ha 3:) se un delinquete a prescindere (vedi iniquo compenso) 4:) sei schiavo di maneggioni che decidono cosa come tu debba vivere 5:) non ti puoi comprare una casa 6:) sei governato da gente che pensa solo alla poltrona guadagna un botto senza fare un cazzo e se ne sbatte di te 7:) ci si ammazza se porti una maglia di colore diverso 8:) avere una certa sicurezza economica e' pura utopia
      • Anonimo scrive:
        Re: Vergognati.


        1:) Non ti viene riconosciuto nulla a meno che
        non "conosci"
        qualcunonon e' affatto vero...conosco persone che guadagnano tranquillamente 2500 euro non perche' conoscono qualcuno.

        2:) paghi tasse per pagare servizi che non ha non prendo gli autobus mi stanno sulle balle.
        4:) sei schiavo di maneggioni che decidono cosa
        come tu debba vivereperche' se vai in belgio cosa sei? sei lo schiavo di un belga.


        5:) non ti puoi comprare una casa questo e' vero ma non impossibile. In Belgio ti accendono il mutuo appena sbarchi dall'aereo scommetto....

        6:) sei governato da gente che pensa solo alla
        poltrona guadagna un botto senza fare un cazzo e
        se ne sbatte di teinvece in belgio sono tutti li che ti aspettano a te (ed i tuoi 2500 euro)


        7:) ci si ammazza se porti una maglia di colore
        diversoin belgio se sei straniero ti picchiano per strada. ad un mio amico e' successo....non ci rimettera' piu piede.bel paese di merda.

        8:) avere una certa sicurezza economica e' pura
        utopiainvece avere 1000 euro in piu in un paese che non e' il tuo significa sbarcare il lunario vero?mah io proprio non vi capisco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergognati.



          invece avere 1000 euro in piu in un paese che non
          e' il tuo significa sbarcare il lunario
          vero?

          mah io proprio non vi capisco.
          Gli autobus gli stanno stretti, 1000 EUR in piú, che vuoi che siano?Certo che non capisci.Abbiamo scoperto un altro figlio di papà. Che devo dirti, beato te, la tua casa ed il tuo Cayenne (tuo, beh, di tuo padre), a noi poareti 1000 EUR di differenza pesano eccome.Ah salutaci Paris H. quando la vedi, mi raccomando...
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergognati.
          - Scritto da:
          non e' affatto vero...conosco persone che
          guadagnano tranquillamente 2500 euro non perche'
          conoscono
          qualcuno.Su 10 persone che guadagnano decentemente 9 sono arrivate lì perchè conoscono qualcuno.
          non prendo gli autobus mi stanno sulle balle.E che vuol dire? Io pago le tasse ed ESIGO i servizi.Adesso siccome a te stanno sulle balle non servono?
          perche' se vai in belgio cosa sei? sei lo schiavo
          di un
          belga.Perchè, ci hai lavorato?
          questo e' vero ma non impossibile. In Belgio ti
          accendono il mutuo appena sbarchi dall'aereo
          scommetto....Perchè, ci hai provato in belgio?
          invece in belgio sono tutti li che ti aspettano a
          te (ed i tuoi 2500
          euro)Che ne sai? Parli per sentito dire?
          in belgio se sei straniero ti picchiano per
          strada. ad un mio amico e' successo....non ci
          rimettera' piu
          piede.
          bel paese di merda.Eh, certo... succede a tu cuGGGino, quindi succede a tutti!
          invece avere 1000 euro in piu in un paese che non
          e' il tuo significa sbarcare il lunario
          vero?Ma il problema del "paese che non è il tuo" quale sarebbe?1000 euro in più non sono un'inezia... su 2500, 1000 sono quasi la metà!
          mah io proprio non vi capisco.Se non hai di questi problemi ovvio che non capisci.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergognati.
          - Scritto da:



          1:) Non ti viene riconosciuto nulla a meno che

          non "conosci"

          qualcuno


          non e' affatto vero...conosco persone che
          guadagnano tranquillamente 2500 euro non perche'
          conoscono
          qualcuno.esempi concreti a iosa, immagino...




          2:) paghi tasse per pagare servizi che non ha


          non prendo gli autobus mi stanno sulle balle.
          certamente, ti stanno sulle balle a te, quindi eliminiamoli, no?


          4:) sei schiavo di maneggioni che decidono cosa

          come tu debba vivere

          perche' se vai in belgio cosa sei? sei lo schiavo
          di un
          belga.
          eh????? hai mai sentito parlare di paroline come "diritti del lavoratore"? Fatti una ricerchina sui diritti dei lavoratori nel nord Europa in generale, poi ne riparliamo.





          5:) non ti puoi comprare una casa

          questo e' vero ma non impossibile. In Belgio ti
          accendono il mutuo appena sbarchi dall'aereo
          scommetto....siamo il paese nell'Unione Europea con il coefficiente più basso nell'accesso al credito. Ti dice niente questo?




          6:) sei governato da gente che pensa solo alla

          poltrona guadagna un botto senza fare un cazzo e

          se ne sbatte di te


          invece in belgio sono tutti li che ti aspettano a
          te (ed i tuoi 2500
          euro)
          tutto il mondo è paese per i politici, ma se le classifiche... ma vabbè, lasciamo stare, immagino che per te le Nazioni Unite non sono una fonte di informazioni attendibile





          7:) ci si ammazza se porti una maglia di colore

          diverso


          in belgio se sei straniero ti picchiano per
          strada. ad un mio amico e' successo....non ci
          rimettera' piu
          piede.
          bel paese di merda.
          Non conosco specificamente il Belgio, ma guardando su wikipedia e su altri siti (mi sono incuriosito) ho visto che dei 10.800.000 di abitanti in belgio, il 21% è straniero e il 33% sono figli di stranieri, cioè più della metà degli abitanti sono "stranieri"... secondo te passano le loro giornate a picchiarsi per le strade???che sia successo al tuo amico ci posso anche credere. dipende da che cosa avesse fatto.



          8:) avere una certa sicurezza economica e' pura

          utopia



          invece avere 1000 euro in piu in un paese che non
          e' il tuo significa sbarcare il lunario
          vero?

          mah io proprio non vi capisco.
          reciprocità...
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergognati.
          Sei un povero fesso che vive lontano dalla realtà.Quando ti svegliarai, il risveglio sarà molto brusco... poveretto . Mi fai pena.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergognati.
          - Scritto da:



          1:) Non ti viene riconosciuto nulla a meno che

          non "conosci"

          qualcuno


          non e' affatto vero...conosco persone che
          guadagnano tranquillamente 2500 euro non perche'
          conoscono
          qualcuno.
          Si... magari una tipa che e' andata a letto con un manager senza nemmeno conoscerlo prima



          2:) paghi tasse per pagare servizi che non ha


          non prendo gli autobus mi stanno sulle balle.Avrai le balle schiacciate e sottili come una MasterCard


          4:) sei schiavo di maneggioni che decidono cosa

          come tu debba vivere

          perche' se vai in belgio cosa sei? sei lo schiavo
          di un
          belga.Almeno ho la liberta' di scegliermi il padrone








          5:) non ti puoi comprare una casa

          questo e' vero ma non impossibile. In Belgio ti
          accendono il mutuo appena sbarchi dall'aereo
          scommetto....Mentre in Italia ti "accendono" direttamente sull'aereo, ti dice nulla Linate?





          6:) sei governato da gente che pensa solo alla

          poltrona guadagna un botto senza fare un cazzo e

          se ne sbatte di te


          invece in belgio sono tutti li che ti aspettano a
          te (ed i tuoi 2500
          euro)Magari li' non c'e' spazio solo per gli statali






          7:) ci si ammazza se porti una maglia di colore

          diverso


          in belgio se sei straniero ti picchiano per
          strada. ad un mio amico e' successo....non ci
          rimettera' piu
          piede.
          bel paese di merda.In Italia non ti picchiano per strada? Ah! Scusa e' vero... qui non ti picchiano per strada ma ti prenotano una singola in un lussuoso albergo e poi ti riempiono di schiaffazzi per rubarti 10 euro






          8:) avere una certa sicurezza economica e' pura

          utopia



          invece avere 1000 euro in piu in un paese che non
          e' il tuo significa sbarcare il lunario
          vero?

          mah io proprio non vi capisco.Ah... perche' l'Italia serebbe mia? Allora ho fatto un pessimo acquisto
      • Anonimo scrive:
        Re: Vergognati.
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        che bello lasciare il proprio paese..

        le proprie radici (e nel mio caso il proprio

        mare) per andare a guadagnare 1000 euro in piu
        in

        un posto dove nessuno ti

        conosce



        sei uno straniero....se ti succede qualcosa una

        sera uscito da un pub...cosa

        fai????


        Sei un troll o cosa? elenacami dei motivi per cui
        devo rimanere in un paese in cui

        1:) Non ti viene riconosciuto nulla a meno che
        non "conosci"
        qualcuno
        anche le conoscenze sono un merito, quelle che tu chiami spintarelle io le chiamo "social network"
        2:) paghi tasse per pagare servizi che non ha ci sono modi per non pagare proprio tutto, basta essere furbi
        3:) se un delinquete a prescindere (vedi iniquo
        compenso)
        se smettete di piratare, non ci sono problemi
        4:) sei schiavo di maneggioni che decidono cosa
        come tu debba vivere
        è la legge del più forte, baby...
        5:) non ti puoi comprare una casa
        se conosci qualcuno, magari puoi fare qualche giochetto di intestazioni a società off-shore... ma che ne sai tu di cosa si puo' o non puo' fare?
        6:) sei governato da gente che pensa solo alla
        poltrona guadagna un botto senza fare un cazzo e
        se ne sbatte di te
        tu al loro posto che cosa faresti? Io anche peggio...

        7:) ci si ammazza se porti una maglia di colore
        diverso
        è giusto che sia cosi', che palle vivere in un paese polically correct
        8:) avere una certa sicurezza economica e' pura
        utopiadatti da fare, trova soluzioni "alternative" e "creative" e vedrai che ti fai il malloppone...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognati.
      - Scritto da:
      che bello lasciare il proprio paese..
      le proprie radici (e nel mio caso il proprio mare) E allora"vid' o mare quant'è beeeellllo....'Spira tanto sentimieeeeentoooo!!...."
      per andare a guadagnare 1000 euro in piu eccone un altro con la casa già bella arredata...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognati.
      Dovresti essere tu a vergognarti!Hai appena fatto la figura del bigotto.Se era una provocazione, ci sei riuscito benissimo.
  • Anonimo scrive:
    Povera Italia, e povera la famiglia
    Purtroppo sono le politiche che spingono a fare così. In poche parole ci sono i soliti banchieri o coloro che hanno grossi interessi che pagano i nostri politici, i giornali le TV, affinché la situazione in italia resta così, o magari peggiori leggermente. Ci crediate o no queste sono cose studiate a tavolino. Ai voglia, quanti esperimenti psicologici ogni giorno ci fanno sulla nostra pelle, vedi grande fratello. Ci danno degli esempio comportamentali ogni giono.Il perchè ??? Ci deve essere un paese più povero in un continente, rispetto agli altri, perchè i poveracci sono quelli che si spaccano il culo per i ricchi. Per ricchi intendo coloro che sono in centro europa, che cercano di spingere più persone nei territori da loro occupati, perchè più gente c'è più valore economico hanno i loro territori. Certo vi fanno stare bene, ma vi sfruttano certamente, perchè politicamente non valete nulla, SIETE SOLO FORZA LAVORO. OK vostro figlio avrà un futuro, ma solo un futuro da lavoratore, consumatore e debitore. Sarà solo questo, che bel futuro.Sostanzialmente noi italiani, siamo l'ideale, un popolo di pagliacci che parla parla, e vota sempre gli stessi politici, con la speranza che il loro paese cambi. Purtroppo non è così. Ammiro la spagna, che è molto simile a noi come comportamento delle persone, ma rispetto a noi sono più "fascisti" e riescono a risollevarsi dalle crisi con dignità. Noi siamo in barba a questi pseudo comunisti e semi liberiali.Io parlo per esperienza inversa, sono del sud, sono andato nel NORD Italia, ho lavorato, sfruttando il NORD e ora me ne sto tornando bello e tranquillo nel mio paese, con un lavoro e molta esperienza. Non so se riuscirò a fare qualcosa per la mia terra, nel frattempo però ho tentato e qualcosa vi garantisco che l'ho fatta, nel mio piccolo.Basta poco per ribellarsi, rifiutare ciò che ci fanno ingurgitare, tipo le informazioni fuffa che ogni giorno ci subbissano, ragionate con la propria testa e pensate che tutto quello che dicono in TV solo sono delle puttanate, iniziate a non credere a nessuno e solo alla vostra capacità di interpretare le cose.GIUSTO QUESTO CIAO
    • Anonimo scrive:
      Re: Povera Italia, e povera la famiglia
      Non so cosa intendessi tu per "fascisti" riferito agli spagnoli, cmq il governo attuale (Zapatero) è di sinistra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Povera Italia, e povera la famiglia
        - Scritto da:
        Non so cosa intendessi tu per "fascisti" riferito
        agli spagnoli, cmq il governo attuale (Zapatero)
        è di
        sinistra.e senza voler fare polemica, è VERAMENTE di sinistra, a differenza di qualche altro paese a noi noto... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Povera Italia, e povera la famiglia
      - Scritto da: vi
      sfruttano certamente, perchè politicamente non
      valete nulla, SIETE SOLO FORZA LAVORO. OK vostro
      figlio avrà un futuro, ma solo un futuro da
      lavoratore, consumatore e debitore. Sarà solo
      questo, che bel
      futuro.
      perchè in Italia, con i contratti e le paghe che ci sono, cosa cosa sei? Meglio essere sfruttato per 2000 euro con tutti i contributi, che per 700 in nero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Povera Italia, e povera la famiglia
        - Scritto da:

        - Scritto da:
        vi

        sfruttano certamente, perchè politicamente non

        valete nulla, SIETE SOLO FORZA LAVORO. OK vostro

        figlio avrà un futuro, ma solo un futuro da

        lavoratore, consumatore e debitore. Sarà solo

        questo, che bel

        futuro.


        perchè in Italia, con i contratti e le paghe che
        ci sono, cosa cosa sei? Meglio essere sfruttato
        per 2000 euro con tutti i contributi, che per 700
        in
        nero.un po' come il bue che da del cornuto all'asino...
    • Anonimo scrive:
      BOOOOM - FREGNACCIA...
      [cut]
      Il perchè ??? Ci deve essere un paese più povero
      in un continente, rispetto agli altri, perchè i
      poveracci sono quelli che si spaccano il culo per
      i ricchi. Per ricchi intendo coloro che sono in
      centro europa, che cercano di spingere più
      persone nei territori da loro occupati, perchè
      più gente c'è più valore economico hanno i loro
      territori. Certo vi fanno stare bene, ma vi
      sfruttano certamente, perchè politicamente non
      valete nulla, SIETE SOLO FORZA LAVORO. OK vostro
      figlio avrà un futuro, ma solo un futuro da
      lavoratore, consumatore e debitore. Sarà solo
      questo, che bel
      futuro.
      [cut]ma che cosa stai blaterando???lo sai vero che nell'Unione Europea, dopo 5 anni di residenza, acquisti DIRITTO DI VOTO, proprio come tutti gli altri cittadini del paese nel quale sei immigrato?mamma mia che ignoranza...
      • markoer scrive:
        Re: BOOOOM - FREGNACCIA...
        - Scritto da: [...] ma che cosa stai blaterando???

        lo sai vero che nell'Unione Europea, dopo 5 anni
        di residenza, acquisti DIRITTO DI VOTO, proprio
        come tutti gli altri cittadini del paese nel
        quale sei
        immigrato?E se è per questo, a volte pure il passaporto
        mamma mia che ignoranza...Beh quello era evidente..
  • Anonimo scrive:
    Un piccolo consiglio
    Ciao,ho letto la tua email e devo dire cade in un momento in cui sto seriamente ripensando alla mia carriera lavorativa.Sono un laureato in informatica e da due anni lavoro in una grossa società informatica con un contratto a tempo determinato che tra due mesi dovrebbe essere passato ad indeterminato.In questi due anni ho avuto grosse soddisfazioni in ambito lavorativo sia come programmatore che come sysadmin linux (si, hanno visto che conosco bene questo SO e mi hanno messo a configurare e amministrare dei server linux..) ma come tu ben dici la paga è quella che è (5° livello "METALMECCANICO" !?!?!?) e non posso, anche se vorrei, sposarmi e cominciare a mettere su famiglia... :'(Avrei una domanda per te: in base alla tua esperienza che tipo di futuro potrei immaginarmi in Belgio?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Un piccolo consiglio
      - Scritto da:
      Ciao,
      ho letto la tua email e devo dire cade in un
      momento in cui sto seriamente ripensando alla mia
      carriera
      lavorativa.
      Sono un laureato in informatica e da due anni
      lavoro in una grossa società informatica con un
      contratto a tempo determinato che tra due mesi
      dovrebbe essere passato ad
      indeterminato.
      In questi due anni ho avuto grosse soddisfazioni
      in ambito lavorativo sia come programmatore che
      come sysadmin linux (si, hanno visto che conosco
      bene questo SO e mi hanno messo a configurare e
      amministrare dei server linux..) ma come tu ben
      dici la paga è quella che è (5° livello
      "METALMECCANICO" !?!?!?) e non posso, anche se
      vorrei, sposarmi e cominciare a mettere su
      famiglia...
      :'(
      Avrei una domanda per te: in base alla tua
      esperienza che tipo di futuro potrei immaginarmi
      in
      Belgio?
      CiaoCiaoquindi se ho capito bene sei un sysadmin linux (qui le conoscenze unix - linux sono molto apprezzate) ed hai due anni di esperienza in questo campo. Ti faccio un esempio, giusto per farti capire: proprio 2 mesi fa abbiamo assunto una persona di 25 anni, poco meno di 3 anni di esperienza lavorativa: un anno come "smanettone-tuttologo" mentre studiava ben bene linux e poi circa 2 anni come sistemista junior presso una piccola ditta. L'abbiamo assunto come sistemista junior e gli abbiamo offerto uno stipendio di 3400 euro lordi al mese (cioè circa 2075 euro netti), + buoni pasto, tredicesima, quattordicesima e promessa (scritta sul contratto) di pagargli un percorso di certificazione su AIX. Inoltre, visto che il ragazzo viene da Varsavia e parla solo inglese (benissimo), la società gli paga un corso accellerato di francese e di fiammingo. Se supera i due esami alla fine dei corsi di lingue (conoscenza passiva), avrà un aumento di 200 euro lordi al mese.Questo era solo per farti un esempio pratico: ovviamente non si buttano via i soldi per la strada, ma si investe nel personale. Questa persona non credeva alle sue orecchie quando ha visto la proposta di contratto, quindi ora sta lavorando con una determinazione incredibile, perchè è contento e si sente motivato nel suo lavoro. L'altro lato della medaglia è che la selezione è abbastanza dura (sei assunto dopo aver parlato con il tuo futuro manager,uno o due dei tuoi futuri colleghi e solo alla fine con qualcuno delle risorse umane, e non il contrario come avviene in Italia), quindi se non sei competente o se hai mentito nel CV, ti beccano nel giro di 10 minuti. Ma se passi la selezione, puoi stare tranquillo che avrai delle belle soddisfazioni.Se hai altre domande, sono qui! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Un piccolo consiglio
        Dov'è che si manda il curriculum?
        • HeroProtagonist scrive:
          Re: Un piccolo consiglio
          provate un po questo: http://www.jobserve.com/Quando sono venuto a lavorare a Zurigo la posizione l'ho trovata qui. Sempre qui ho trovato 3 colloqui a Londra con spese pagate... generalmente le proposte sono serie e i recruiter affidabili. Ci si può anche fare un'idea degli stipendi medi per tipologia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un piccolo consiglio
            - Scritto da: HeroProtagonist
            provate un po questo: http://www.jobserve.com/
            Quando sono venuto a lavorare a Zurigo la
            posizione l'ho trovata qui. Sempre qui ho trovato
            3 colloqui a Londra con spese pagate...
            generalmente le proposte sono serie e i recruiter
            affidabili. Ci si può anche fare un'idea degli
            stipendi medi per
            tipologia.vero, ottimo sito.un altra possibilità è passare via il sito monster. ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Un piccolo consiglio
        Ciao, sono il ragazzo che ti ha chiesto poco fa delle delucidazioni..volevo precisarti che se consideriamo gli anni passati a smanettare "seriamente" su un OS si può tranquillamente dire che ho almeno 6-7 anni di esperienza.Mi conforta sapere che esistono aziende al mondo dove ci si può sentire realizzati sia professionalmente che economicamente.Grazie per la tua risposta.Ciao
        • HeroProtagonist scrive:
          Re: Un piccolo consiglio
          Smanettare o lavorare con referenze? Perché su una cosa qui all'estero non transigono: referenze false o non verificabili
  • Anonimo scrive:
    bravo
    Credimi, hai fatto benissimo!Farei anche io questa cosa ma il mio inglese non poi così buono.
    • Anonimo scrive:
      Re: bravo
      - Scritto da:
      Credimi, hai fatto benissimo!
      Farei anche io questa cosa ma il mio inglese non
      poi così
      buono.grazie.dacci dentro con l'inglese, non è cosi' impossibile. in bocca al lupo ;)
  • Anonimo scrive:
    Secondo me...
    ...stiamo girando intorno al problema...Oggi è qui... domani sarà in europa... dopodomani nel mondo...Ragazzi, io non voglio fare il catastrofico... ma anche all'estero quanto potranno reggere ? Come cdieva qualcuno giustamente... prima o poi le banane finiscono per tutti...Purtroppo dobbiamo scordarci il benessere che hanno avuto i nostrio genitori... Per noi sarà già un lusso la casa di proprietà, figurati la 2° al mare o il villino.Ci hanno illuso che con questa professione avremmo fatto i soldi... ma sono 10 anni che di soldi "veri" non se ne vedono più...Prepariamoci perché faremo tutti il botto... e, temo, prima di quanto crediamo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me...
      - Scritto da:
      ...stiamo girando intorno al problema...

      Oggi è qui... domani sarà in europa... dopodomani
      nel
      mondo...

      Ragazzi, io non voglio fare il catastrofico... ma
      anche all'estero quanto potranno reggere ? Come
      cdieva qualcuno giustamente... prima o poi le
      banane finiscono per
      tutti...

      Purtroppo dobbiamo scordarci il benessere che
      hanno avuto i nostrio genitori... Per noi sarà
      già un lusso la casa di proprietà, figurati la 2°
      al mare o il
      villino.

      Ci hanno illuso che con questa professione
      avremmo fatto i soldi... ma sono 10 anni che di
      soldi "veri" non se ne vedono
      più...

      Prepariamoci perché faremo tutti il botto... e,
      temo, prima di quanto
      crediamo...il problema non è il villino al mare o il "fare i soldi", il problema è avere un lavoro dignitoso con una retribuzione dignitosa per non stare con l'acqua alla gola.
  • Anonimo scrive:
    Anch'io sono partito
    Anch'io sono partito. Sono andato in Inghilterra dopo la laurea in ingegneria e 4 anni di lavoro in Italia.Ora guadagno circa 3000 euro al mese e sto bene.Ma non é facile. I soldi non sono tutto. A chi critica chi si trasferisce all'estero vorrei dire di provare a farlo. Non é facile lasciare amici e famiglia a cui pensi tutti i giorni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anch'io sono partito
      - Scritto da:
      Anch'io sono partito. Sono andato in Inghilterra
      dopo la laurea in ingegneria e 4 anni di lavoro
      in
      Italia.
      Ora guadagno circa 3000 euro al mese e sto bene.
      Ma non é facile. I soldi non sono tutto. A chi
      critica chi si trasferisce all'estero vorrei dire
      di provare a farlo. Non é facile lasciare amici e
      famiglia a cui pensi tutti i
      giorni.Assolutamente non e' facile, a parte che non e' che uno e' andato dall'altra parte del mondo, su, dall'inghilterra ci vuole poco per tornare , poi siamo grandi, possibile che non sappiamo stare qualche tempo senza vdere fisicamente amici e famiglia? a parlare si fa sempre in tempo, poi se uno non e' un orso qualche nuova conoscenza la puo' pure fare.Io vederei piu' problemi pratici, tipo la casa, i giri he devi fare, la lingua, un conto e' parlare a casa un conto e' parlare li' nel posto dove si va, insomma, le diffcolta' dal mio punto di vista sono piu' pratiche che altro
      • Fiamel scrive:
        Re: Anch'io sono partito

        Assolutamente non e' facile, a parte che non e'
        che uno e' andato dall'altra parte del mondo, su,
        dall'inghilterra ci vuole poco per tornare ,Sì, ma con 24/30 giorni di ferie all'anno e la voglia anche di vedere un pezzettino di mondo in due settimane, quanto tempo pensi di avere per l'Italia? Per quanto mi riguarda ho solo 5 giorni feriali all'anno, che diventano 9 coi week-end.
        Io vederei piu' problemi pratici, tipo la casa,Sì, in Italia ci sono più problemi pratici.
        i
        giri he devi fare,Che giri devi fare che in Italia non faresti, a parte l'iscrizione all'AIRE?
        la lingua, un conto e' parlare
        a casa un conto e' parlare li' nel posto dove si
        va, insomma, le diffcolta' dal mio punto di vista
        sono piu' pratiche che
        altroTi assicuro che a parte la questione della lingua (questione fondamentale da risolvere), per il resto sono tutte "pare".Come cittadino europeo ti basta la carta d'identità per andare in un altro paese UE, startene in un pub/ostello/B&B/quel che vuoi quanto ti pare, comprare una macchina, una casa (acquisto o affitto), venire assunto, aprire un conto in banca, esattamente come farebbe uno del posto. Né più, né meno.Inoltre, siccome in genere gli italiani che abitano all'estero sono persone intelligenti che hanno avuto il coraggio di fare il "salto" (persone concrete), sono generalmente molto ben visti.
    • Danx scrive:
      Re: Anch'io sono partito
      Scusami se sono così diretto, ma gli amici non ti danno da mangiare...
  • Anonimo scrive:
    Anche per gli altri lavori è lo stesso!
    Io sono ingegnere meccanico è vedo che la suonata anche nel mio settore non cambia.Paghe da fame e sfruttamento.All'estero pagano molto di + e si vive meglio anche in rapporto al costo della vita.Chi può sene vada.
  • Anonimo scrive:
    Altro discorso
    SI ma qui non si stava parlando di come potrebbe essere meglio andare all'estero, ma di come sta andando male l'IT in Italia.
    • Fiamel scrive:
      Re: Altro discorso
      - Scritto da:
      SI ma qui non si stava parlando di come potrebbe
      essere meglio andare all'estero, ma di come sta
      andando male l'IT in
      Italia.
      Appunto :DGuarda che le due cose sono MOLTO correlate. Il tasso di espatrio ti fornisce una chiara idea di quanto sia marcio l'IT in Italia.
  • Anonimo scrive:
    Ma farsi 2 conti?
    cioè uno va' in BELGIO per mantenere una famiglia con meno di 1500 euro al mese?? (su 2500, 1000 sono di mutuo)Vi sembra una scelta intelligente? A me sà di lettera bufala o di bufalo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma farsi 2 conti?
      Senza laurea, a 24 anni, qui in Italia come esperto di sicurezza e sistemista Unix.. mm vediamo.. 1.500..? Ok?Un mutuo per una casetta di 70mq..? 6/700 al mese?Parliamo di servizi poi.. (ti ricordi lo 'stato sociale' e robe del genere? Fuori dall'Italia una tassa si traduce ancora in servizi, ormai qua siamo assuefatti all'idea che una tassa è una tassa stop. Ci teniamo i nostri parcheggi carissimi, i nostri treni in ritardo, i nostri ospedali pisciosi, grazie.Però siamo dei geni, w l'Italia e Sanremo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma farsi 2 conti?
        - Scritto da:
        Senza laurea, a 24 anni, qui in Italia come
        esperto di sicurezza e sistemista Unix.. mm
        vediamo.. 1.500..?
        Ok?
        Un mutuo per una casetta di 70mq..? 6/700 al mese?
        Parliamo di servizi poi.. (ti ricordi lo 'stato
        sociale' e robe del genere? Fuori dall'Italia una
        tassa si traduce ancora in servizi, ormai qua
        siamo assuefatti all'idea che una tassa è una
        tassa stop. Ci teniamo i nostri parcheggi
        carissimi, i nostri treni in ritardo, i nostri
        ospedali pisciosi,
        grazie.
        Però siamo dei geni, w l'Italia e Sanremo!Hai dimenticato i farmaci più cari d'Europa, i carburanti tra i più cari d'Europa, i conti correnti più cari d'Europa, gli affitti più cari d'Europa, gas ed energia elettrica più cari d'Europa, servizi internet particolarmente cari in rapporto alla banda, affitti molto alti, assicurazioni da rapina, ecc. ecc.Tutte quelle cose che subiamo quotidianamente e molto spesso senza neppure sentirci quello che siamo: piuttosto fessi ...Però, noi siamo "geniali", "creativi", tutti vorrebbero vivere in Italia ... però poi ci vengono generalmente solo in vacanza!
    • Anonimo scrive:
      I conti? Eccoli...
      - Scritto da:
      cioè uno va' in BELGIO per mantenere una famiglia
      con meno di 1500 euro al mese?? (su 2500, 1000
      sono di
      mutuo)
      Vi sembra una scelta intelligente?
      A me sà di lettera bufala o di bufalointanto io a 24 anni ho avuto un contratto a tempo indeterminato a quelle cifre: in Italia era possibile?secondo, qui in Belgio la vita è mediamente meno cara che a Milano, città dove vivevo. NOn ci credi?Bene, qualche esempio: - il trasporto verso il luogo di lavoro è GRATIS . Si, hai capito bene: l'abbonamento del treno e della metropolitana è pagato dallo Stato a TUTTI I PENDOLARI. Ti rendi conto di quanti soldi risparmio al mese?- il sistema di assistenza sociale è ottimo, anche se abbastanza complicato (mi ci è voluto un anno per capire bene come funziona...). Mia moglie ha partorito: ospedale super-moderno, CAMERA SINGOLA con aria condizionata e ogni ben di dio (sembrava più un hotel Hilton che un ospedale) e non ho pagato un solo centesimo.- Alla nascita di un figlio, le detrazioni fiscali aumentano considerevolmente. Non a caso in Belgio se hai tre figli se considerato una famiglia numerosa e scattano dei meccanismi che ti permettono di cavartela. Paradossalmente, se hai un mutuo per la casa e lavori solo tu (tua moglie resta a casa per i piccoli), a parità di stipendio stanno molto meglio le famiglie con tre figli che con uno o due. Questo per incoraggiare a fare figli (qualcuno dovrà pur pagare le pensioni, no???) ;)- spese mediche rimborsate quasi interamente, anche le consultazioni dagli specalisti.- lavorando per una grandissima istituzione finanziaria, ho il 60% di sconto su tutte le assicurazioni (per la casa, sulla vita, sulla malattia, sulla macchina...) e non pago spese bancarie (anche se questo ultimo punto è possibile per tutti i residenti in Belgio).- prova pure di persona, fai la spesa in un ipermercato in Belgio e in Italia: a parità di beni acquistati, la somma spesa è praticamente uguale. Tranne per l'abbigliamento, che qui costa di meno.Insomma, mi fermo qui, potrei continuare. Ti assicuro che io i miei due conti me li sono fatti bene. Non sto dicendo che qui è il paradiso e l'Italia fa schifo, non sia mai!!!!Io sono italiano, fiero di esserlo e voglio che mio figlio lo sia quanto me: ma non mi metto le fette di prosciutto sugli occhi.ciao!
      • levm scrive:
        Re: I conti? Eccoli...
        Anche io vivo in Belgio, sempre nell'IT.Confermo che i conti son stati fatti e bene.Sia per l'aspetto professionale che economico
        • Anonimo scrive:
          Re: I conti? Eccoli...
          - Scritto da: levm
          Anche io vivo in Belgio, sempre nell'IT.
          Confermo che i conti son stati fatti e bene.
          Sia per l'aspetto professionale che economicose lavori a Bruxelles, magari qualche volta ci beviamo una buona Leffe (o una Duvel, come preferisci) ;) ;) ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma farsi 2 conti?
      - Scritto da:
      cioè uno va' in BELGIO per mantenere una famiglia
      con meno di 1500 euro al mese?? (su 2500, 1000
      sono di
      mutuo)
      Vi sembra una scelta intelligente?
      A me sà di lettera bufala o di bufaloaggiungo che tra le righe della lettera si vede lontano un miglio che il tipo ha nostalgia e non vede l'ora di tornare nella nostra bella italia dove si mangia bene e c'e' bella gente.in belgio non hanno il bidet ..ma come si faaaaaaaaaaaaaaaaaaa
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma farsi 2 conti?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        cioè uno va' in BELGIO per mantenere una
        famiglia

        con meno di 1500 euro al mese?? (su 2500, 1000

        sono di

        mutuo)

        Vi sembra una scelta intelligente?

        A me sà di lettera bufala o di bufalo


        aggiungo che tra le righe della lettera si vede
        lontano un miglio che il tipo ha nostalgia e non
        vede l'ora di tornare nella nostra bella italia
        dove si mangia bene e c'e' bella
        gente.

        in belgio non hanno il bidet ..ma come si
        faaaaaaaaaaaaaaaaaaa

        :D :D :D
      • ryoga scrive:
        Re: Ma farsi 2 conti?
        - Scritto da:
        aggiungo che tra le righe della lettera si vede
        lontano un miglio che il tipo ha nostalgia e non
        vede l'ora di tornare nella nostra bella italia
        dove si mangia bene e c'e' bella
        gente.

        in belgio non hanno il bidet ..ma come si
        faaaaaaaaaaaaaaaaaaaPortatela dall'Italia la tua bella tazza dato che ci tieni tanto.Minchia....sembra che non riusciate a vivere senza un bidet ma siete bravissimi a vivere senza uno stipendio....Congratulazioni!AnziStanding Ovation per voi....(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma farsi 2 conti?
          - Scritto da: ryoga

          - Scritto da:

          aggiungo che tra le righe della lettera si vede

          lontano un miglio che il tipo ha nostalgia e non

          vede l'ora di tornare nella nostra bella italia

          dove si mangia bene e c'e' bella

          gente.



          in belgio non hanno il bidet ..ma come si

          faaaaaaaaaaaaaaaaaaa

          Portatela dall'Italia la tua bella tazza dato che
          ci tieni
          tanto.

          Minchia....sembra che non riusciate a vivere
          senza un bidet ma siete bravissimi a vivere senza
          uno
          stipendio....

          Congratulazioni!

          Anzi
          Standing Ovation per voi....
          (rotfl)STRAQUOTO!!!ryoga, hai vinto il premio "miglior post del giorno" ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma farsi 2 conti?
            - Scritto da:

            - Scritto da: ryoga



            - Scritto da:


            aggiungo che tra le righe della lettera si
            vede


            lontano un miglio che il tipo ha nostalgia e
            non


            vede l'ora di tornare nella nostra bella
            italia


            dove si mangia bene e c'e' bella


            gente.





            in belgio non hanno il bidet ..ma come si


            faaaaaaaaaaaaaaaaaaa



            Portatela dall'Italia la tua bella tazza dato
            che

            ci tieni

            tanto.



            Minchia....sembra che non riusciate a vivere

            senza un bidet ma siete bravissimi a vivere
            senza

            uno

            stipendio....



            Congratulazioni!



            Anzi

            Standing Ovation per voi....

            (rotfl)

            STRAQUOTO!!!

            ryoga, hai vinto il premio "miglior post del
            giorno"
            ;)voi due mi sembrate cip e ciop..tu quindi vivresti in una casa dove non c'e' il bidet?madonna che schifo che fate....andate in belgio a guadagnare 1000 eur in piu' va... io qui in italia rimango a mangiare bene...a vestire alla moda ed essere sempre al top!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma farsi 2 conti?
            - Scritto da:
            tu quindi vivresti in una casa dove non c'e' il
            bidet?Non ho capito, pensi che non si lavino?E cmq se proprio non puoi farne a meno importalo!!
            madonna che schifo che fate....
            andate in belgio a guadagnare 1000 eur in piu'
            va... io qui in italia rimango a mangiare
            bene...a vestire alla moda ed essere sempre al
            top!!!!!!!!!Spero sia ironico... :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma farsi 2 conti?
            Tipico degli italiani: quando non hanno niente con cui argomentare la buttano sul mangiare e sul cibo.Con 500 euro al mese direi puoi vestire proprio al top. Il top delle pezze al culo.E mai un ristorante che senno' non arrivi a fine mese.
      • Fiamel scrive:
        Re: Ma farsi 2 conti?

        in belgio non hanno il bidet ..ma come si
        faaaaaaaaaaaaaaaaaaaA cavalcioni sulla vasca da bagno, se vuoi ti dò i dettagli :p
  • epikuros scrive:
    Di nuovo...
    Ok. Va bene. Passi la storia che all'estero spesso si lavora meglio... io scrivo dalla Germania ;-)Pero', e' possibile che dobbiamo di nuovo prendere come esempio uno che non solo non e' laureato, ma si era pure iscritto ad Economia??? Almeno avesse fatto 2 anni di Informatica... imparava come e' fatto un elaboratore e come si programma in modo decente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Di nuovo...
      - Scritto da: epikuros
      Ok. Va bene. Passi la storia che all'estero
      spesso si lavora meglio... io scrivo dalla
      Germania
      ;-)

      Pero', e' possibile che dobbiamo di nuovo
      prendere come esempio uno che non solo non e'
      laureato, ma si era pure iscritto ad Economia???
      Almeno avesse fatto 2 anni di Informatica...
      imparava come e' fatto un elaboratore e come si
      programma in modo
      decente...ciao, io non volevo dare nessun esempio, ho solo raccontato la mia storia.figurati che il direttore dello sviluppo di HP per l'Europa (quindi non il primo cretino che passa per la strada) è laureato in geologia, ma programma da 30 anni.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Di nuovo...
      - Scritto da: epikuros
      Ok. Va bene. Passi la storia che all'estero
      spesso si lavora meglio... io scrivo dalla
      Germania
      ;-)

      Pero', e' possibile che dobbiamo di nuovo
      prendere come esempio uno che non solo non e'
      laureato, ma si era pure iscritto ad Economia???
      Almeno avesse fatto 2 anni di Informatica...
      imparava come e' fatto un elaboratore e come si
      programma in modo
      decente...Guarda che e' da un bel pezzo che nelle Universita' Italiane gli esami di programmazione sono una presa in giro: nel caso migliore gli studenti sono divisi in gruppi nei quali e' risaputo che uno studente lavora e altri 4 firmano il progetto. Ed e' quello che poi si verifica negli uffici italiani: su un monitor vedi aperti 2000 tool di sviluppo e su altri sei c'e' solo il vortice di Windows Media Player
      • epikuros scrive:
        Re: Di nuovo...
        - Scritto da:
        Guarda che e' da un bel pezzo che nelle
        Universita' Italiane gli esami di programmazione
        sono una presa in giro: nel caso migliore gli
        studenti sono divisi in gruppi nei quali e'
        risaputo che uno studente lavora e altri 4
        firmano il progetto.Adesso non andiamo troppo per luoghi comuni. Dove ho studiato io c'erano tre prove ben distinte: programmazione 1 e 2 e laboratorio (per quel che riguarda la programmazione imperativa).Il laboratorio poteva essere fatto da uno solo, ma ho visto molti piu' casi di buon lavoro di squadra! Ad ogni modo tutti dovevano almeno saper spiegare il codice (gia' qualcosa) e poteva capitare di doverlo modificare durante l'esame su richiesta del Prof.La vera prova di programmazione (quella che contava di piu') erano i due esami scritti. Niente computer, solo il foglio di carta. Io mi ricordo con terrore entrambe le prove...Lo stesso per tutti gli altri esami che riguardavano la programmazione. Mai solo un laboratorio!
  • Luca69 scrive:
    Io sono emigrato in Austria
    Percorso simile, ma con la differenza che io sono anche arrivato alla laurea prima di "scappare" all'estero.Ho lavorato per 4 anni in italia per due aziende e poi ho ricevuto una offerta da una azienda tedesca per la loro sede in Austria.Lo stipendio é simile a quello dell'amico in Belgio anche se dove vivo io il costo della vita é sicuramente piú basso.Ora mi piacerebbe tornare in italia, ma ho delle notevoli difficoltá a trovare aziende che cerchino in capoprogetto nell'are IT e che sia disposte anche a dargli uno stpendio decente.I miei colleghi che sono tornati in italia sono andati tutti a fare i commerciali, unico ambito che viene retribuito decentemente :(PS: Io lavoro in centro di progettazione di una importante ditta tedesca: su 500 progettisti ci sono una sessantina di italiani soprattutto provenienti dal sud italia. Sono la comunitá di stranieri piú grande!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono emigrato in Austria
      - Scritto da: Luca69
      Percorso simile, ma con la differenza che io sono
      anche arrivato alla laurea prima di "scappare"
      all'estero.
      Ho lavorato per 4 anni in italia per due aziende
      e poi ho ricevuto una offerta da una azienda
      tedesca per la loro sede in
      Austria.
      Lo stipendio é simile a quello dell'amico in
      Belgio anche se dove vivo io il costo della vita
      é sicuramente piú
      basso.
      Ora mi piacerebbe tornare in italia, ma ho delle
      notevoli difficoltá a trovare aziende che
      cerchino in capoprogetto nell'are IT e che sia
      disposte anche a dargli uno stpendio
      decente.
      I miei colleghi che sono tornati in italia sono
      andati tutti a fare i commerciali, unico ambito
      che viene retribuito decentemente
      :(

      PS: Io lavoro in centro di progettazione di una
      importante ditta tedesca: su 500 progettisti ci
      sono una sessantina di italiani soprattutto
      provenienti dal sud italia. Sono la comunitá di
      stranieri piú
      grande!hai fatto la scelta migliore
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono emigrato in Austria
      Lavori in Infineon? A Villach?
  • Anonimo scrive:
    economia
    sostanzialmente abbiamo uno sforzo disperato (ma nemmeno tanto disperato alla fine un po ci si frega) del sistema economico di cercare di tamponare la scarsita di risorse con tutti i mezzi, solo che appena si tampona un problema (una scarsita di risorse) ne nasce subito un'altro magari collegato (nel linguaggio informato paragonabile al cosidetto collo di bottiglia, immaginate una catena di colli di bottiglia alla fine anche il sistemista si arrende all'evidenza e ci convive, finche un giorno il sistema non si spegne del tutto)il risultato alla fine sara sempre e comunque un emorragia (visto che non e tecnicamente possibile gestire piu la finanza almeno in modo controllato e lo scollegamento conseguente tra realta e finanza) alla fine per cui it o non it, estero o italia, salvo piccole isole felici, non cambiera molto (e l'unione europea nel bene e nel male ha comunque una posizione strategica migliore nonostante i conflitti interni delle elite - gente che litiga mentre la barca affonda - e il disappunto della gente comune che non vede oltre il proprio naso e vuole far fallire pure questo flebile tentattivo)ci troveremo davanti a scelte drastiche come tagliare un ramo secco di un albero per dare all'albero ancora un po di tempo, finche il cancro arrivera (o parte?) (d)alle radici, ma i risultati in termini umani saranno devastanti (guerre, carestia, stati di polizia, ecc)il recente crollo di borsa e solo una prima nuvola dell'uragano che sta per arrivaree invece di investire seriamente sullo spazio (ma anche facendolo adesso e troppo tardi perche non abbiamo piu il tempo, ci servirebbero almeno altri 50-100 anni e brillanti scienziati e un cumulo grosso cosi di risorse), l'unica fonte di risorse illimitate, ci facciamo la guerra in casa (=terra) spedendo cifre astronomiche per guerre inutili per le poche risorse rimaste o nel piccolo per avere donne e champagne e il tutto per preservare cosa un livello di vita impreservabile e soprattuto per chi preservarlo ??????per cui chi pensa (nel complesso globale e futuro intendo) di poter dare un futuro ai propri figli, almeno che non faccia parte dell'elite (ma anche essa e a rischio sopravvivenza nonostante non se ne rende nemmeno conto) si illude soltanto il futuro non sara affatto gradevole, ne economicamente, ne politicamente, considerando le premessesolo per riportare le cifre (considerate l'importo dell'ultima finanziaria e fatte le proporzioni): La Borsa di Shanghai crolla con una perdita sugli indici azionari di più del 10%, bruciando sul mercato cinese 107 miliardi di dollari, con una eco di 290 miliardi sulle borse europee e di 210 miliardi su quelle statunitensi.
    • Anonimo scrive:
      Re: economia

      il recente crollo di borsa e solo una prima
      nuvola dell'uragano che sta per
      arrivareProfeti ne abbiamo avuti tanti e tutti sono sepolti in un mondo ben diverso da quello che loro potevano immaginare.
  • Anonimo scrive:
    questa lettera
    questa lettere l'avevo già letta in passato, se non sbaglio era stata scritta in risposta a qualche latra lettera (alla prima o alla seconda, forse proprio in risposta a quella del 22enne), che fà punto informatico ricicla anche le risposte ora?!?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: questa lettera
      - Scritto da:
      questa lettere l'avevo già letta in passato, se
      non sbaglio era stata scritta in risposta a
      qualche latra lettera (alla prima o alla seconda,
      forse proprio in risposta a quella del 22enne),
      che fà punto informatico ricicla anche le
      risposte
      ora?!?!?Non mi risulta, ma se sei cosi' sveglio allora sari in grado di trovare l'Url della precedente pubblicazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: questa lettera
      Io sono più preoccupate di sapere se almeno una di queste è vera....
  • Anonimo scrive:
    Quando la barca affonda...
    ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima. Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese andiamo ad arricchire e a farci sfruttare all'estero. Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a dasserla a gambe... e magari sputando pure nel piatto dove si è mangiato!Ancora, COMPLIMENTI!
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Perdonami se mi permetto, ma mi sembra un po' fuori luogo.La persona che ha scritto quest'articolo cercava solo un posto di lavoro, uno stipendio dignitoso e la possibilita' di fare una vita normale.Una critica di questo genere andrebbe rivolta, invece, a chi resta e "ci marcia": si legge ogni giorno di manager superpagati in grado solo di speculare e di approfittare delle loro posizioni di vantaggio.E cosi' via, attraverso tutto l'albero dirigenziale italiano, dal primo all'ultimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Sveglia, guarda che il patriottismo è morto da un pezzo, ora siamo in Europa. Al paese dove sei nato non devi niente.Pensa a te stesso, siamo nel XXI Secolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.


      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a
      dasserla a gambe... e magari sputando pure nel
      piatto dove si è
      mangiato!
      Ancora, COMPLIMENTI!Dobbiamo supporre quindi che tu sei rimasto in Italia. E allora dicci di grazia cosa stai facendo per migliorare questa situazione, cosa fai per migliorare il nostro paese, cosa fai per evitare di farti sfruttare.Comunque il tipo della lettera non se l'e' data a gambe come tu rabbiosamente descrivi, aveva aspirazioni - legittime - che non poteva soddisfare dove stava e ha cambiato.Tu non hai mai cambiato? Quando lo fai, ritieni che te la dai a gambe piagnucolando? Scommetto che quando pensi alle tue scelte sei tutto fiero dei progressi...E pensa che il tipo non ha nemmeno piagnucolato, mentre dice chiaramente che e' stato difficile all'inizio, quindi ha pianto dopo, per un po'.Infine anche se non ci ho letto disprezzo, lui credo possa sputare nel piatto dove ha mangiato, dato che ha mangiato poco e faticato molto.Prima di commentare e giudicare in maniera cosi' drastica, spegni la fabbrica di livore che hai dentro, se riesci a trovare ancora la leva per farlo in tutto quel mare di facili giudizi.
    • engidea.com scrive:
      Ma piantala, ha fatto bene
      Siamo seri, ha fatto bene.E comunque credi sia facile non essere vicino ai genitori, ad amici che avevi, alla vita che conosci ?(Te lo dico in quanto io sono stato tre anni in UK e sono tornato per i suddetti motivi)Qui in Italia le aziende finali cercano persone da body rental, semplicemente perchè non sanno come valutare un candidato (e sperano che il rental lo faccia per loro)È un mix di incompetenti e furboni, pinocchio non è una storia, è una realtà (mi riferisco al gatto e la volpe con pinocchio)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      snip
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.
      il mio paese e' quello dove se vado al pronto soccorso non mi dicono stai bene e poi devo correre dall'ortopedico...il mio paese e' quello dove per una causa civile non devo aspettare anni x avere i soldi del mio debitore (cliente)etc...Dimenticavo: nel mio paese non devo pagare l'iva prima di aver visto nemmeno un acconto.... E per di piu' mi pagano quasi puntuale, (giorni di ritardo), non con un anno di distanza dalla fattura e come se fosse un favore dicendomi che altri stanno peggio...MAH!
      Ancora, COMPLIMENTI!Grassie!credo di meritarmeli tutti per il solo fatto di sopravvivere.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      :@solo gli imbecilli, come l'autore di questa relazione, vogliono rimanerci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.


      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a
      dasserla a gambe... e magari sputando pure nel
      piatto dove si è
      mangiato!
      Ancora, COMPLIMENTI!ti sfugge un piccolo particolare: quelli che partono all'estero ci hanno provato a dare il loro contributo, ma l'Italia è come un malato che rifiuta di farsi curare.Io lo sfruttamento l'ho subito quando lavoravo in Italia, non oggi che vivo in Europa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Io in Italia ci sono restato... ma non hai idea di quante volte ho pensato di andare all'estero!!!La mia storia in breve: a 22 anni ho lasciato Napoli la mia città perchè le condizioni non mi permettevano sbocchi lavorativi ed una vita decenti senza scendere a compromessi... sono arrivato con la mia fidanzata a Bologna mi sono fatto altri 2 anni di gavetta a 1.300.000 Lire al mese facendomi un culo quanto una capanna e con l'affitto a 1.100.000 Lire in 2 a lavorare si sbarcava il lunario... poi abbiamo avuto una bimba... Quindi ho mollato l'azienda con cui lavoravo ed ho trovato un'altro lavoro a 1.800.000 Lire dopo circa 5 mesi, ricevo la telefonata di un vecchio cliente presso cui facevo consulenza quando guadagnavo il milioneétrè mi offre un posto di responsabile IT (l'azienda è una multinazionale) accetto l'incarico 2.400.000 di stipendio. Oggi sono un 1 livello del commercio (circa 1.600 Euro al mese, nessun benefit o bonus), ho diretto progetti IT meglio dei miei colleghi stranieri (evvai!!!) mi faccio sempre il culo, ho 2 bimbi il mutuo e la macchina da pagare... si sbarca il lunario senza farsi mancare le cose ma non si "siala" ... se si và 2 volte al mese da qualche parte a mangiar fuori è già tanto!!! Intanto i miei colleghi all'estero guadagnano il doppio di me... lavorando peggio... W l'Italia!!!
      • Anonimo scrive:
        vergogna!
        - Scritto da:
        Io in Italia ci sono restato... ma non hai idea
        di quante volte ho pensato di andare
        all'estero!!!

        La mia storia in breve: a 22 anni ho lasciato
        Napoli la mia città perchè le condizioni non mi
        permettevano sbocchi lavorativi ed una vita
        decenti senza scendere a compromessi...
        Vergogna hai lasciato il tuo condominio, il tuo paese, la tua provincia, la tua regione invece di agire per migliorarla...(rotfl)Vergogna(cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Sinceramente tra farmi sfruttare in Italia e lavorare all'estero ho scelto la seconda... se le condizioni di lavoro in Italia sono a volte indegne bisogansempre ricordare che c'e' chi le offre ma anche chi le accetta.Giusto per darti qualche riferimento lavoro oltre confine ma vivo in Italia e a fronte di una laurea e una buona esperienza passo per bene i 30k netti anno.. saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Non hai tutti i torti(a parte il fatto che per uno che inizia l'estero sembra molto più gratificante)mi chiedo se prima o poi chi si lamenta, va fuori e fa fortuna, poi al rientro in Italia cerchi di migliorare la vita anche ai suoi sottoposti oppure no.Perchè se ci lamentiamo tutti e poi quando siamo dall'altra parte della barricata non aiutiamo chi vuole iniziare allora tutte questa saranno solo e sempre parole al vento.E spero che una di queste voci prima o poi arrivi anche al politico di turno che oltre a conoscere Second Life dovrebbe imparare a parlare con quelli della "Real Life"
      • markoer scrive:
        Re: Quando la barca affonda...
        - Scritto da:
        Non hai tutti i torti(a parte il fatto che per
        uno che inizia l'estero sembra molto più
        gratificante)mi chiedo se prima o poi chi si
        lamenta, va fuori e fa fortuna, poi al rientro in
        Italia cerchi di migliorare la vita anche ai suoi
        sottoposti oppure no.E secondo te uno cosa dovrebbe fare dalla Germania, Belgio, UK ecc. per migliorare l'Italia?Io in realtà un'idea ce l'avrei: radiamola a zero o eliminiamo del tutto l'ICT, subappaltiamolo tutto all'estero. In Italia facciamo solo turismo, quello *forse* ci riesce. Chi vuole lavorare nell'ICT, se ne vada all'estero.
        Perchè se ci lamentiamo tutti e poi quando siamo
        dall'altra parte della barricata non aiutiamo chi
        vuole iniziare allora tutte questa saranno solo e
        sempre parole al vento.Ma perché secondo te uno racconta queste cose? per pavoneggiarsi di quanto è stato bravo ad andarsene?Allora applichiamo la mia soluzione :-) che ne dici?
        E spero che una di queste voci prima o poi arrivi
        anche al politico di turno che oltre a conoscere
        Second Life dovrebbe imparare a parlare con
        quelli della "Real Life"Da quando i politici contano qualcosa?Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      ma vai a cagare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Ma lavori o sei studente?No perche' se lavori e pensi cosi', mi unisco al commento di cui sopra..Uno ci prova a migliorare. Poi ti offrono il doppio in un altro posto.Allora o decidi di non poterti permettere di affittare una casa, oppure prendi e vai dove puoi permetterti una casa decente (non un buco in provincia), e tante altre belle cose.Se poi credi che sia semplice mollare tutto e andare in un altro paese, credo ti possa sbagliare. Saluti, dall'Inghilterra
    • Epimenide scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.


      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a
      dasserla a gambe... e magari sputando pure nel
      piatto dove si è
      mangiato!Molto bene, davvero... OK, storia personale, allora, e vediamo dove ho "tradito il mio paese"...Piccola ditta software (3 soci e 3 dipendenti) fondata in Italia a cavallo dei primi '90, con personale completamente italiano, i primi 4 anni alla grande, fatturato grandioso (fatto per più della metà esportando). Poi, entra in scena il collaudato sistema all'italiana: alcuni distributori hanno pensato che valeva la pena pagare un ragazzotto che gli facesse in casa quello che facevamo noi, e allo stesso tempo hanno incominciato a ritardare i pagamenti, quindi quando hanno incominciato a farci concorrenza avevano gioco facile!Risultato: ditta chiusa (non fallita, eh!) e io che da allora lavoro quasi sempre all'estero, dove certamente la professionalità è più apprezzata. Non me la prendo coi ragazzotti che accettano di lavorare per 4 soldi, ed entro certi limiti neanche con gli imprenditori, ma la mentalità nel settore è quella che è...
      Ancora, COMPLIMENTI!Pensa invece che siamo proprio noi a far cambiare l'opinione degli Italiani che c'è in giro nel mondo, se fosse per quello che vedono e sentono...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.


      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a
      dasserla a gambe... e magari sputando pure nel
      piatto dove si è
      mangiato!
      Ancora, COMPLIMENTI!Toh, un manager di Accenture :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando la barca affonda...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.

        Complimenti! Invece di migliorare il nostro
        paese

        andiamo ad arricchire e a farci sfruttare

        all'estero.





        Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa

        situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e
        a

        dasserla a gambe... e magari sputando pure nel

        piatto dove si è

        mangiato!

        Ancora, COMPLIMENTI!

        Toh, un manager di Accenture :-)STRAROFTL!!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      VERGOGNA! come puoi permetterti di scrivere una cosa del genere! è diritto di una persoona cercare di migliorare la propria vita e se ciò implica mollare l'italia lo si fa! Anzi il ragazzo dell'articolo ha avuto il coraggio di mollare tutto e andare all'estero. In italia nn esiste un CCNL dei lavoratori nel settore informatico e noi siamo considerati alla stregua di un operaio (con tutto il rispetto possibile)quando comunque è un settore molto serio e speciallizzato inoltre per essere al passo coi tempi ci si deve sempre aggiornare anche a volte a proprie spese. Sono sicuro che se tutti i lavoratori dell'IT si unissero e facessero uno sciopero generale le cose migliorerebbero ma purtroppo gli stessi sindacati e partiti politici se ne sbattono! Quidi se una persona decide di cambiare paese deve essere solo apprezzata per il coraggio mostrato e non criticata!
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.


      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a
      dasserla a gambe... e magari sputando pure nel
      piatto dove si è
      mangiato!
      Ancora, COMPLIMENTI!Una persona che studia, si qualifica, offre le sue competenze al mercato e lavora seriamente ha già fatto il suo dovere.Fare in modo che il sistema Italia si a in grado di accogliere queste persone è compito del governo. Andarsene è un segnale forte. E' già fare qualcosa. E' un modo per segnalare al governo che qualcosa non va.Se non avessi già saldamente impiantato la mia vita in Italia (famiglia, mutuo...) cercherei di andarmene anche io. E non è detto che non lo faccia comunque.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero. SFRUTTARE all'estero?? ma le cazzate l epensi prima di dirle oppur ele dici all'improvviso?? ti sembra che sia sfruttato all'estero? a me sembra che guadagni MOLTO meglio che stando quì!! quindi lui è scappato dallao sfruttamento e non il contrario!!!


      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a
      dasserla a gambe... e magari sputando pure nel
      piatto dove si è
      mangiato!
      Ancora, COMPLIMENTI!avessi avuto le sue conoscenze linguistiche avrei fatto lo stesso, cosa vuoi migliorare di uno stato ormai corrotto fino al midollo??
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando la barca affonda...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.

        Complimenti! Invece di migliorare il nostro
        paese

        andiamo ad arricchire e a farci sfruttare

        all'estero.


        SFRUTTARE all'estero?? ma le cazzate l epensi
        prima di dirle oppur ele dici all'improvviso?? ti
        sembra che sia sfruttato all'estero? a me sembra
        che guadagni MOLTO meglio che stando quì!! quindi
        lui è scappato dallao sfruttamento e non il
        contrario!!!

        concordo al 100%, vorrei tanto io essere sfruttato come il tipo della notizia. ah si, diventerei schiavo molto volentieri :D ma no, dai, meno male che sono rimasto libero in itaglietta (minuscola VOLUTA) a guadagnare 1000 euro come analista programmatore, io si che non sono sfruttato... :'(:'(:'(

        Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa

        situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e
        a

        dasserla a gambe... e magari sputando pure nel

        piatto dove si è

        mangiato!

        Ancora, COMPLIMENTI!

        avessi avuto le sue conoscenze linguistiche avrei
        fatto lo stesso, cosa vuoi migliorare di uno
        stato ormai corrotto fino al
        midollo??a chi lo dici, maledizione a me che non ho mai avuto voglia di studiare l'inglese... ma non è detta l'ultima parola, ho conosciuto una ragazza finlandese che parla perfettamente inglese (come del resto TUTTI gli europei normali, quindi noi e i greci esclusi...) e se le cose vanno bene, mi mettero ben benino a studiare l'inglese e poi ciao ciao ciao...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Finchè si continuerà a votare la solita marmaglia qui non cambierà mai niente
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.

      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e a
      dasserla a gambe... e magari sputando pure nel
      piatto dove si è
      mangiato!
      Ancora, COMPLIMENTI!Non sono l'autore del post originale.Sarebbe bello essere figlio di papà...Avere una casetta in centro e altre due affittate...Magari avrei fatto il ricercatore, o il pianista. Oppure mi sarei buttato in politica per "migliorare il mio paese".Purtroppo invece sono uno normale, come tanti, che ha trovato all'estero quella NORMALITÀ che non esiste in Italia.Ed allora saluti a tutti.Mi dispiace, ma io non mi vergogno.Ma nemmeno un pochino.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando la barca affonda...
        -
        Mi dispiace, ma io non mi vergogno.
        Ma nemmeno un pochino.
        ma dovresti farlo caro mio....ma la tua famiglia non ti manca?
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando la barca affonda...

          -
          Mi dispiace, ma io non mi vergogno.

          Ma nemmeno un pochino.




          ma dovresti farlo caro mio....ma la tua famiglia
          non ti
          manca?
          Non mi pare di aver detto che sono andato in esilio, né che non vedo piú la mia famiglia. Non riesco a capire da dove hai estrapolato questa informazione.Sorvolando sul tono troppo "confidenziale" per i miei gusti ("dovresti farlo caro mio"... ma chi ti conosce??), ti informo che con quello che guadagno all'estero posso prendere un aereo per l'Italia COME e QUANDO voglio. Di fatto, gli ultimi mesi ho passato a casa dei miei 2 fine settimana al mese, senza contare le volte in cui mi mandano a Roma per riunione.Lo sai che praticamente vedo i miei amici (quelli piú cari, intendo, non quelli del "muretto") piú frequentemente ora che vivo all'estero che quando abitavo in Italia, tutto ció grazie alla maggior disponibilità di tempo & danaro ?Quindi, spero mi perdonerai se ancora non vedo il motivo di vergognarmi.
          • Xseven scrive:
            Re: Quando la barca affonda...
            e spero che tu non lo debba mai fare ;)
          • markoer scrive:
            Re: Quando la barca affonda...
            - Scritto da: [...] Quindi, spero mi perdonerai se ancora non vedo il
            motivo di vergognarmi.Ma non perdere nemmeno tempo a rispondere, a gente simile...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      COGLIONE io sono vent'anni che provo a fare qualcosa! Devo aspettare la pensione prima di vedere cambiare una virgola?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Scusate, si possono fare delle spernacchiate telematiche in faccia a loschi figuri tipo questo ?? :DMi sa che ho capito chi è , dev'essere il figlio di un padrone dove lavoravo alcuni anni fa che ,con la tre monti e una collina , si fece comprare la macchina nuova.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      Meglio così ... in questo modo qui stiamo più largi !
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      - Scritto da:
      ...ecco che si fa a gara a chi scappa prima.
      Complimenti! Invece di migliorare il nostro paese
      andiamo ad arricchire e a farci sfruttare
      all'estero.

      Arricchire senz'altro, sfruttare ho i miei dubbi. Se vuoi ti do' il mio indirizzo email e ne parliamo, ti posso dare anche il mio telefonino. Io ho sempre lavorato in questo campo sin da quando avevo 19 anni (ora ne ho 37). NON sono mai riuscito a prendere uno stipendio decnete. Ora ho una moglie, due figli, un muto sulla casa, un mutuo sulla macchina e prendo con gli assegni 1100 euro al mese.
      Qualcuno ha mai pensato a come migliorare questa
      situazione, o siete solo bravi a piagnucolare e aSi ci avevo pensato, ma la mia coscienza e la mia educazione cattolica mi impediscono di fare qualche cosa per migliorare la situazione. Altro che "Un giorno di ordinaria follia" ci vorrebbe...
      Ancora, COMPLIMENTI!Complimenti comunque credo che tu prenda uno stipendio molto alto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      HAHAHAHAAHHAHAHAFarci sfruttare all'estero?Ma se un ragazzo per rispondere al telefono a Milano prende 500 euro e a dublino 1400.E un consulente si mette in tasca senza intermediari da 150 a 450 euro/die.Siamo seri, non parliamo a vanvera come al solito.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la barca affonda...
      L'unico sistema per cambiare il paese è ripristinare la ghigliottina
  • Anonimo scrive:
    Ma se tutti faranno così...
    Non si parla che di laureati in infocibernelettrobotica che in italia lavorano 12h al gg per stipendi da fame che fanno i bagagli e stanno da dio in irlanda, spagna, francia, belgio, finlandia...... ma io conosco anche chi dopo aver girato l'europa per un anno è tornato nell'italietta a fare il mulo per una multinazionale.Sicuri che basti il coraggio? sicuri che bastino le capacità?Se ora tutti i laureati faranno i bagagli per un qualsiasi paese estero... all'estero davvero hanno la capacità di ricevere tutti questi migranti? O prima o poi i posti di lavoro finiranno anche lì (ma non eravamo quelli con meno laureati in Europa? E allora all'estero, con tutti i cervelli che ci sono hanno bisogno di noi?) e allora anziché fare il giovincello anziché il callcenterista a Taranto lo farà a Dublino?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se tutti faranno così...
      - Scritto da:
      Non si parla che di laureati in
      infocibernelettrobotica che in italia lavorano
      12h al gg per stipendi da fame che fanno i
      bagagli e stanno da dio in irlanda, spagna,
      francia, belgio,
      finlandia...

      ... ma io conosco anche chi dopo aver girato
      l'europa per un anno è tornato nell'italietta a
      fare il mulo per una
      multinazionale.Eh che vuoi, mica siamo tutti uguali.
      Sicuri che basti il coraggio? sicuri che bastino
      le capacità?No c'e' anche sempre la sorte.
      Se ora tutti i laureati faranno i bagagli per un
      qualsiasi paese estero... all'estero davvero
      hanno la capacità di ricevere tutti questi
      migranti?Il mondo e' grande.
      O prima o poi i posti di lavoro
      finiranno anche lìNon e' un aereo con posti fissi che finiti quelli non puoi partire. Il mercato del lavoro, le aziende, gli stati, la societa' tutti evolvono. Si aprono spesso nuove strade.
      (ma non eravamo quelli con
      meno laureati in Europa? E allora all'estero, con
      tutti i cervelli che ci sono hanno bisogno di
      noi?)A parte che se in Europa ci sono piu' laureati mica e' detto che bastino, e poi ci sono campi in cui la richiesta e' tanta e conta di piu' trovare persone con il giusto il campo di specializzazione che avere una vasta scelta in una schiera di laureati che non rientrano nelle tue esigenze.
      e allora anziché fare il giovincello
      anziché il callcenterista a Taranto lo farà a
      Dublino?Insomma vuoi dirci "viaggi viaggi ma poi e' tutto uguale"?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se tutti faranno così...
      - Scritto da:
      Non si parla che di laureati in
      infocibernelettrobotica che in italia lavorano
      12h al gg per stipendi da fame che fanno i
      bagagli e stanno da dio in irlanda, spagna,
      francia, belgio,
      finlandia...
      Hai mai fatto un giro a New York? Prova a togliere da New York portoricani, irlandesi, italo-americani ed ebrei (provenienti dall'est Europa). Che cosa resta? poca roba, eppure è una delle città più moderne del mondo. Ci sarà un motivo, no?
      ... ma io conosco anche chi dopo aver girato
      l'europa per un anno è tornato nell'italietta a
      fare il mulo per una
      multinazionale.
      Sicuri che basti il coraggio? sicuri che bastino
      le
      capacità?Ovvio, nella vita ci vuole anche fortuna. E poi non tutti riescono a vivere lontano dalla famiglia. Ognuno fa la sua scelta di vita, tutte sono da rispettare.
      Se ora tutti i laureati faranno i bagagli per un
      qualsiasi paese estero... all'estero davvero
      hanno la capacità di ricevere tutti questi
      migranti? O prima o poi i posti di lavoro
      finiranno anche lì (ma non eravamo quelli con
      meno laureati in Europa? E allora all'estero, con
      tutti i cervelli che ci sono hanno bisogno di
      noi?) e allora anziché fare il giovincello
      anziché il callcenterista a Taranto lo farà a
      Dublino?Il mercato del lavoro in molti paesi è estremamente flessibile e cambia in modo vortiginoso. In altri (chi ha detto Italia?) il mercato è stagno, quindi non riesce a creare nuove possibilità.
      • webwizard scrive:
        Re: Ma se tutti faranno così...

        Il mercato del lavoro in molti paesi è
        estremamente flessibile e cambia in modo
        vortiginoso. In altri (chi ha detto Italia?) il
        mercato è stagno, quindi non riesce a creare
        nuove
        possibilità.hai ragione, ma se appena provano a flessibilizzarlo un pochino, come risultato abbiamo i precari, viene anche voglia di tenerlo stagno. A mio parere, la differenza non sta nei lavoratori, ma nei datori di lavoro, a tutti i livelli ed in tutti gli ambiti. Ci sono belle differenze tra un industriale del Nord Est ed uno belga o tedesco, a cui, oggettivamente, va aggiunto un sistema del credito che non li aiuta. Potessi scapperei anch'io, ma non sono laureato ed ho una famiglia che dovrei tirarmi dietro, e la cosa diventa complicata.
        • Epimenide scrive:
          Re: Ma se tutti faranno così...
          - Scritto da: webwizard
          hai ragione, ma se appena provano a
          flessibilizzarlo un pochino, come risultato
          abbiamo i precari, viene anche voglia di tenerlo
          stagno. A mio parere, la differenza non sta nei
          lavoratori, ma nei datori di lavoroHai toccato un punto dolente: in realtà, come spesso avviene, in Italia si fanno le cose a metà, e le leggi sul lavoro precario sono un ennesimo esempio. Certo, se lasci fare, gli imprenditori si avvantaggiano al massimo, il profitto è principe! Visto che parliamo di estero, in Olanda, dove il lavoro interinale è usatissimo (mica per niente un sacco di agenzie in Italia sono filiali di quelle olandesi), a fare da contraltare c'è un sistema previdenziale che supporta le inevitabili conseguenze (ovvero, se lavori ad esempio 3 mesi e dopo devi stare 1 mese a casa, comunque ricevi un 70% dello stipendio, previa ovvia verifica che tu stia davvero cercando lavoro). Niente di tutto questo in Italia, chiaramente...
    • Guybrush scrive:
      Re: Ma se tutti faranno così...
      - Scritto da: [...] Dublino?Non voglio offenderti, ma da come scrivi sembri destinato a fare a vita l'operatore di call center.Coraggio + Capacita' + Fortuna = successo al primo colpo.Se non hai fortuna invece del primo colpo, dovrai ritentare qualche altra volta.Pero' sta tranquillo che bastano.
      GT
  • Anonimo scrive:
    Paese CIVILE senza BIDET'
    un ossimoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Paese CIVILE senza BIDET'
      - Scritto da:
      un ossimoro.Ci si fa una doccia in più. Niente bidet ma in compenso città più pulite, meno criminalità (la madama che becca un ladro lo sbatte dentro e il giudice non lo tira fuori in 2 gg), tasse accettabili (considerato il livello di reddito), servizi pubblici che stranamente funzionano (l'italiano è abituato all'esatto contrario), ecc.Insomma, hanno i loro problemi, ok, ma ne hanno meno che da noi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Paese CIVILE senza BIDET'
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        un ossimoro.

        Ci si fa una doccia in più.
        Niente bidet ma in compenso città più pulite,
        meno criminalità (la madama che becca un ladro lo
        sbatte dentro e il giudice non lo tira fuori in 2
        gg), tasse accettabili (considerato il livello di
        reddito), servizi pubblici che stranamente
        funzionano (l'italiano è abituato all'esatto
        contrario),
        ecc.

        Insomma, hanno i loro problemi, ok, ma ne hanno
        meno che da
        noi...prova a farti un giro in una città fiamminga come Bruges o Gent o Oostende e butta una cartaccia per terra. Se sei fortunato ti becca la polizia (la madama è ovunque) e ti fa una multa che ti costa più del viaggio andata e ritorno. Se sei sfigato, ti vede un negoziante o un passante: in questo caso, comincia a correre, altrimenti le prendi di santa ragione.Il risultato? Sono città PULITISSIME e molto molto civili.non c'è il bidet, ma si fanno la doccia tutti i giorni...
        • Anonimo scrive:
          Re: Paese CIVILE senza BIDET'
          - Scritto da:
          Se sei
          sfigato, ti vede un negoziante o un passante: in
          questo caso, comincia a correre, altrimenti le
          prendi di santa
          ragione.
          Beh, complimenti per la civilta'... i
          Il risultato? Sono città PULITISSIME e molto
          molto
          civili.
          E se ti casca a terra uno scontrino ti pestano... No, grazie, sto bene dove sto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paese CIVILE senza BIDET'
            se ti casca a terra, ti fermi, lo raccogli e lo butti non ti dice niente nessuno.Se incece sei un animale incivile allora hanno ragione a dartele di santa ragione: in tutti i paesi civili gli asini vengono spronati per ottenere risultati.
          • giba34 scrive:
            Re: Paese CIVILE senza BIDET'
            (rotfl)Guarda che in Belgio sono civili. Dopo il "fatto" si fanno la doccia o si siedono a bordo vasca per lavarsi. Hai mai pensato quanto sia igenico usare il bidet negli alberghi?Mi auguto che tu viaggi con spugne, spazzole e disinfettanti.....by
          • scionforbai scrive:
            Re: Paese CIVILE senza BIDET'

            (rotfl)Guarda che in Belgio sono civili. Dopo il
            "fatto" si fanno la doccia o si siedono a bordo
            vasca per lavarsi. Questa è una tua opinione! Io vedo solo delle gran salviette umidificate (spesso alla camomilla, per motivi facilmente immaginabili... ;) ) e quantità immonde di carta da qulo. Le donne poi usano quei sacchettini di spugna (non so come descriverli: piccoli asciugamani cuciti a forma di sacchetto, così ci si può mettere la mano dentro) per detergere le parti intime, ma non mi risulta ci si lavino anche il qulo; e sicuramente non i maschietti.E non ci voglio pensare che tutto passi per la vasca... hai presente che schifezza disumana? O secondo te lavano la vasca, dopo, ogni volta?
            Hai mai pensato quanto sia
            igenico usare il bidet negli
            alberghi?Per quanto mi riguarda, preferisco usare il bidet che fare un bagno là dove regolarmente la gente si pulisce il sedere. No no, dà retta a zio, la media italiana di igiene è più elevata che nel resto d'europa. Altrimenti detto, un italiano normale non si rassegna a non lavarsi il qulo dopo la sinfonia.
          • giba34 scrive:
            Re: Paese CIVILE senza BIDET'
            Guarda che il bagno non lo faccio neanch' io né in Italia né all'etero, in albergo. La vasca non la userei certo per affondarmici :D. Faccio, come penso tu faccia, la doccia nel box doccia e con le dovute precauzioni.Anche in Francia, in tutte le catene degli hotel, dai modesti Climat a salire, si trovano quei quadratini cuciti da tre lati, di spugna. Li usano per il collo e le orecchie, non per il resto. Le salviette umidificate sono per la pipì delle signore. Inoltre tutti si portano asciugamano e guantino da casa. Anche in Germania è così. Eppoi chi ha mai detto che noi siamo sporchi? Lo siamo per strada, ma in casa nostra siamo i più puliti di tutti. Per strada, concedimelo, son più puliti gli altri. Anche questa è una forma di civiltà e noi non la condividiamo, nella nostra anarchia totale. Ciao
          • scionforbai scrive:
            Re: Paese CIVILE senza BIDET'

            Anche in Francia, in tutte le catene degli hotel,
            dai modesti Climat a salire, si trovano quei
            quadratini cuciti da tre lati, di spugna. Li
            usano per il collo e le orecchie, non per il
            resto. No caro... insomma, sia per collo/orecchie, sia per le parti intime, quando c'è bisogno di lavarsi e non c'è tempo/modo di fare una doccia.
            Le salviette umidificate sono per la pipì
            delle signore. Inoltre tutti si portano
            asciugamano e guantino da casa. Anche in Germania
            è così.Ti smentisco su tutti i fronti! La mia ragazza è tedesca, ed almeno in casa sua funziona come ti ho detto io. Le salviette umidificate, ribadisco, sono principalmente carta da qulo.Si parla di IT e si finisce sempre e comunque a parlar di merda!!!
            Lo siamo per strada, ma in casa nostra siamo i più
            puliti di tutti. Per strada, concedimelo, son più puliti gli altri.Su questo sono d'accordissimo. Uno straniero che venga nella casa media italiana dove la mamma casalingUa pulisce e disinfetta a tutto spiano rimane piuttosto impressionato. Anche perché poi esce dal lindore splendente della casa e si immerge in città veramente degradate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paese CIVILE senza BIDET'
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Se sei

            sfigato, ti vede un negoziante o un passante: in

            questo caso, comincia a correre, altrimenti le

            prendi di santa

            ragione.


            Beh, complimenti per la civilta'... i
            Sì, perchè per loro il suolo pubblico vale come quello di casa. Se uno mi entra in casa e butta spazzatura per terra, gli rompo il culo. Il rispetto del suolo pubblico è un concetto estraneo agli italioti come te. Stai pure qui a svuotare il prtacenere per strada, perchè nei paesi civili non hai vita facile.
        • levm scrive:
          Re: Paese CIVILE senza BIDET'
          beh se gli stai sulle palle a priori si che ti menano.Ma cio' che dici sembra una sciocchezza, almeno dopo il mio fine settimana ad oostende a bere le mie belle kwock e abbuffarmi di pesce offerto dai baracchini nel pontile osservando la marea di cartacce che volavano per il lungo mare.(pulita il giorno stesso peraltro)
      • Anonimo scrive:
        Re: Paese CIVILE senza BIDET'
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        un ossimoro.

        Ci si fa una doccia in più. Ogni volta che vai a cagare, ti fai la doccia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Paese CIVILE senza BIDET'
      Qui in Italia ti hanno insegnato a farti il bidet perchè quando te lo mettono nel culo, vogliono che questo sia pulito.
    • lonehawk scrive:
      Re: Paese CIVILE senza BIDET'
      Per cortesia, qualsiasi idraulico sa allacciare un bidet (che alla fine è un lavandino basso).Basta farlo arrivare dal produttore e farlo montare dall'idraulico di fiducia.Hai sparato una vaccata.
      • scionforbai scrive:
        Re: Paese CIVILE senza BIDET'

        Per cortesia, qualsiasi idraulico sa allacciare
        un bidet (che alla fine è un lavandino
        basso).
        Basta farlo arrivare dal produttore e farlo
        montare dall'idraulico di
        fiducia.

        Hai sparato una vaccata.Dimentichi un particolare: ci deve essere posto nel bagno.Io sono in Francia, regione parigina: le case normali qui non hanno il posto per il bidet. Spesso c'è una piccola sala da bagno con vasca/doccia e lavandino, e separata una stanzina con solo la tazza del cesso. A parigi poi non ne parliamo; mai visto cessi più angusti. Quasi nessuno ha la finestra e molto spesso devi fare le acrobazie per entrare e chiudere la porta. Il più delle volte non c'è proprio spazio.
        • lonehawk scrive:
          Re: Paese CIVILE senza BIDET'
          - Scritto da: scionforbai

          Dimentichi un particolare: ci deve essere posto
          nel
          bagno.
          Io sono in Francia, regione parigina: le case
          normali qui non hanno il posto per il bidet.
          Spesso c'è una piccola sala da bagno con
          vasca/doccia e lavandino, e separata una stanzina
          con solo la tazza del cesso. A parigi poi non ne
          parliamo; mai visto cessi più angusti. Quasi
          nessuno ha la finestra e molto spesso devi fare
          le acrobazie per entrare e chiudere la porta. Il
          più delle volte non c'è proprio
          spazio.
          Okay, ma nell'articolo specifica una casa da 150 mq (definita _piccola_ in Belgio O.O!!!), direi che il posto lo si trova.Concordo con te che i bagni francesi siano le vecchie latrine portate dentro casa, ma a quel punto, se ti trasferisci, una cosa intelligente sarebbe prendere la casa in costruzione e far fare la modifica al bagno, magari rinunciando ad un metro di salone o altro...Poi chiaro che dipende anche dalla disponibilità monetaria :D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Paese CIVILE senza BIDET'
      il classico italiota mediocre e banale. vai a spalare la merda
    • Anonimo scrive:
      Re: Paese CIVILE senza BIDET'
      il bidet è una cosa altamente antigienica: il contatto dei colibatteri fecali con l'apparato urinario (specialmente quello femminile) è una delle principali cause di cistiti.
  • Anonimo scrive:
    Non si fanno il bidè
    Qui in Itaglia abbiamo il pulisciculo da loro devi fare la doccia per scrostare gli ovulidi merda che si attaccano sui peli del culo 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si fanno il bidè
      - Scritto da:
      Qui in Itaglia abbiamo il pulisciculo
      da loro devi fare la doccia per scrostare gli
      ovuli
      di merda che si attaccano sui peli del culo
      8)hai studiato alla sorbona??? :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si fanno il bidè
      - Scritto da:
      Qui in Itaglia abbiamo il pulisciculo Si ma non viene usato. Tanti nemmeno si lavano le mani dopo essere stati al cesso, chiediti quanti usano il bidet...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si fanno il bidè
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Qui in Itaglia abbiamo il pulisciculo

        Si ma non viene usato. Tanti nemmeno si lavano le
        mani dopo essere stati al cesso, chiediti quanti
        usano il
        bidet...
        Io mi pulisco il culo e poi non mi alvo mai le mani.... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si fanno il bidè
      - Scritto da:
      Qui in Itaglia abbiamo il pulisciculo
      da loro devi fare la doccia per scrostare gli
      ovuli
      di merda che si attaccano sui peli del culo
      8)si chiamano tarzanelli
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si fanno il bidè
      Poi dopo che ce l'hai pulito, ti ci infilano un bel cetriolo.Forse sono piu' furbi loro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si fanno il bidè
        - Scritto da:
        Poi dopo che ce l'hai pulito, ti ci infilano un
        bel
        cetriolo.
        Forse sono piu' furbi loro... :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si fanno il bidè
      Non avranno il pulisciculo, in compenso i loro bagni pubblici non presentano le graziose virgole di merda spalmata sui muri, risultato del distacco forzato dei suddetti ovuli, come negli italici bagni pubblici.In piu' dietro la porta non e' disegnato il solito c..zone con il numero di telefono del pederasta di turno.Per quanto riguarda i pulisciculo, penso che il sistema arabo sia superiore al nostro antiquato bidet
  • Anonimo scrive:
    [SemiOT] Italia VS India
    Ieri guardavo sconsolato un reportage sull'India. Intervistano una donna indiana molto importante (non ricordo chi fosse), con una domanda sul futuro dell'India. "Negli anni passati abbiamo mandato i nostri figli a studiare nelle migliori scuole del mondo. Ora sono orgogliosi di tornare ed investire qui in India"Noi invece abbiamo i giovani laureati orgogliosi di emigrare ed investire in qualche nazione estera, perchè in italia vengono sfruttati, sottopagati, sottoimpiegati, dalle aziende e dai governi.
    • Anonimo scrive:
      Re: [SemiOT] Italia VS India

      Noi invece abbiamo i giovani laureati orgogliosi
      di emigrare ed investire in qualche nazione
      estera, perchè in italia vengono sfruttati,
      sottopagati, sottoimpiegati, dalle aziende e dai
      governi.Credi che sia storia recente ?Cristoforo Colombo prima di vendere il suo progetto agli spagnoli era andato dai genovesi: gli hanno riso in faccia ! Lui ha fatto armi e bagagli, è emigrato e la Spagna s'è fatta non ricordo se uno o due secoli di totale egemonia.Hanno un bel da dire che era un italiano ma quando era tempo gli hanno ficcato un calcio in culo.Quanti sono i nostri scienziati ed esperti che in passato hanno fatto le valigie e sono andati altrove ?E prima ? Quando non c'era da emigrare, venivano considerati ? No ! Come Giordano Bruno: a fare la pira infuocata !
      • Anonimo scrive:
        Re: [SemiOT] Italia VS India
        - Scritto da:


        Noi invece abbiamo i giovani laureati orgogliosi

        di emigrare ed investire in qualche nazione

        estera, perchè in italia vengono sfruttati,

        sottopagati, sottoimpiegati, dalle aziende e dai

        governi.

        Credi che sia storia recente ?
        Cristoforo Colombo prima di vendere il suo
        progetto agli spagnoli era andato dai genovesi:
        gli hanno riso in faccia ! Lui ha fatto armi e
        bagagli, è emigrato e la Spagna s'è fatta non
        ricordo se uno o due secoli di totale
        egemonia.
        Hanno un bel da dire che era un italiano ma
        quando era tempo gli hanno ficcato un calcio in
        culo.
        Quanti sono i nostri scienziati ed esperti che in
        passato hanno fatto le valigie e sono andati
        altrove
        ?
        E prima ? Quando non c'era da emigrare, venivano
        considerati ? No ! Come Giordano Bruno: a fare la
        pira infuocata
        !

        Bravo, hai ragione. Il problema è la mentalità. Se presenti un progetto d'impresa ad una banca, ti ridono in faccia se non hai "appoggi esterni".In molti altri paesi esistono leggi speciali che concedono miriadi di vantaggi fiscali e facilitazioni di accesso al credito per coloro che aprono una ditta...
        • Anonimo scrive:
          Re: [SemiOT] Italia VS India
          c'è anche il problema di una fiscalità sproporzionata!!!BISOGNA SEMPRE MANTENERE IL CARROZZONE MAGNA SOLDI!!!Per fortuna l'india ha un carrozzone 10 volte + grande dell'italia!!!
  • Anonimo scrive:
    e' solo colpa di noi Italiani
    siamo noi che siamo pecore e abbiamo cio' che meritiamo
    • Anonimo scrive:
      Re: e' solo colpa di noi Italiani
      Con tutto il rispetto, ma un contributo meno criptico?Così, per continuare la discussione...
      • AranBanjo scrive:
        Re: e' solo colpa di noi Italiani
        Il mercato dell'IT è stato viziato negli anni da persone che professionali non erano di certo. Qualsiasi lavoro il cliente proponesse, loro accettavano andando ad eseguirlo "alla carlona" ma facendosi pagare un botto, e il cliente pagava secondo la filosofia "se costa tanto, deve essere per forza buono".Gente assolutamente non preparata o disposta a piegarsi a novanta alle richieste spesso assurde dei clienti hanno rovinato le figure professionali dell'IT.L'uso del PC è diventato comune, e chiunque riesca ad installare Windows pensa di essere un professionista dell'IT.E i clienti che vogliono spendere poco pensando di fare la gallata se la pigliano lì e stanno zitti. Anzi, la volta dopo vanno in cerca di quello che fa meno, prendendo una seconda tranvata.Alla fin fine la colpa è dei clienti e di chi si professa guru di qualcosa di cui non sa praticamente nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: e' solo colpa di noi Italiani
      ah si? e io che pensavo fosse colpa del clima... :)
    • Anonimo scrive:
      Re: e' solo colpa di noi Italiani
      - Scritto da:
      siamo noi che siamo pecore e abbiamo cio' che
      meritiamoil problema è un altro: o si lavora come cocopro, o si resta a casa.
  • Hydargos scrive:
    Ti capisco...
    ...spero di poter leggere un mio messaggio identico tra qualche anno.Dopo 13 anni di "carriera" IT, a 34 anni, guadagno circa 15k annui netti.Tiro su qualcosa con gli straordinari e con un'attività, sempre IT, svolta in proprio come libero professionista.Ma lavorare una media di 10/12 ore al giorno per la miseria di 22k netti in fondo all'anno non è possibile.Come fai a mettere su famiglia così ?Mia moglie idem... fa l'avvocato, libera professionista, e in fondo all'anno le rimangono meno di 14k netti.Come fai a mettere su famiglia così ? A comprare casa ? A fare una vita dignitosa e a dare un futuro a un figlio ?Noi stiamo tentando la strada più difficile, ma sulla carta la più affascinante e la più (speriamo!) redditizia.... chiedendo il visto per emigrare in Australia.Mi spiace lasciare il mio paese e la mia famiglia... ma purtroppo questo paese non può darmi più quello che mi serve e quello che mi spetta...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ti capisco...
      ma se gli avvocati rubano i soldi ai poveri cristi che vogliono solo avere una consulenza da loro!! per non parlare delle commesse che prendono sulle cause!! a me per una causetta da niente per un incidente stradale(con ragione ovviamente) mi ha chiesto 350 EURO!!! come fai a dire che guadagna così poco?!?!?!
      • Hydargos scrive:
        Re: Ti capisco...
        - Scritto da:
        ma se gli avvocati rubano i soldi ai poveri
        cristi che vogliono solo avere una consulenza da
        loro!! per non parlare delle commesse che
        prendono sulle cause!! a me per una causetta da
        niente per un incidente stradale(con ragione
        ovviamente) mi ha chiesto 350 EURO!!! come fai a
        dire che guadagna così
        poco?!?!?!Forse tu non hai idea delle spese, delle tasse e dei rischi che si assume un avvocato... e non pensare che abbia il lavoro garantito ?Secondo voi i liberi professionisti devono guadagnare tutti come dipendenti a posto fisso ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ti capisco...
      Mmmhhh 14k per un avvocato mi sembrano un pò pochini..o menti, o tua moglie non è il massimo come avvocato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ti capisco...
        Ma dove cavolo vivete? Pensate che gli avvocati girino tutti in Ferrari? SVEGLIA!!!!Ci sono una marea di avvocati che fanno la fame e scusa ma 350 euro per una causa non è molto!!E ti lamenti!Voi vivete su marte
        • Anonimo scrive:
          Re: Ti capisco...
          Senti qua..(non sono lo stesso che ha scritto sopra)2 cause per incidenti stradali, a me ed a mia madre, tutte e due con ragione. due avvocati diversi.A me ha scucito 1400 per una causa di 8000: ha dovuto fare 3 telefonate e spedire 4 raccomandate!!! neanche in tribunale è finita!!!Mia madre, per una causa di boh 5-6000 ha scucito circa 1200 di cui 500 IN NERO!!!I-N N-E-R-O. capito??e non ha fatto niente. N I E N T E. ha solo telefonato al liquidatore dell'altra assicurazione.
          • teddybear scrive:
            Re: Ti capisco...
            - Scritto da:
            Senti qua..

            (non sono lo stesso che ha scritto sopra)

            2 cause per incidenti stradali, a me ed a mia
            madre, tutte e due con ragione. due avvocati
            diversi.

            A me ha scucito 1400 per una causa di 8000: ha
            dovuto fare 3 telefonate e spedire 4
            raccomandate!!! neanche in tribunale è
            finita!!!

            Mia madre, per una causa di boh 5-6000 ha
            scucito circa 1200 di cui 500 IN
            NERO!!!
            I-N N-E-R-O. capito??
            e non ha fatto niente. N I E N T E. ha solo
            telefonato al liquidatore dell'altra
            assicurazione.
            Attenzione soprattutto agli avvocati che vi consigliano le assicurazioni. Non hanno alcun vantaggio ad andare in tribunale.Il vantaggio per una assicurazine, è che se il danno è piccolo, la colpa è tua.Facciamo due conti: Fai un danno di ... 800 euro. La colpa è al 50% tua. Devi pagare 400euro (lo fa la tua assicurazione). L'anno dopo sali di fascia nel bonus malus. Entro quanti anni hai ripagato l'assicurazione dei 400 euro? Bene. Quel giorno andrai in pareggio. Da quel momento la tua fascia rimane comunque di uno (due?) scatti più alta di quella che avresti avuto se la ragione fosse stata al 100% tua. E continui a pagare la differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti capisco...
            Tieni, ridici sopra:Sono andato dalla GdF, con la registrazione della conversazione in cui si sente l'avvocato che chiede soldi in nero e che li conta.Mi hanno detto che la sanzione prevista per una cosa simile è il pagamento dell'iva evasa!!!Cioè, l'avvocato per aver preso ed incassato soldi in nero, denunciato alla GdF, era tenuto a pagare 120!!!E la GdF poteva procedere solo per quel singolo caso!! non poteva estendere gli accertamenti agli altri casi dello studio!!Invece di andare la e rivoltargli lo studio e contargli anche i peli nel qulo!!!Che fai? io non ho proceduto con l'esposto.Che Paese Dimm*. Il furbetto la deve spuntare sempre.Negli Stati Uniti (che in certi campi sono da ammirare, non per tutto però!!) se evadi le tasse ti sbattono al fresco!!!
          • HomoSapiens scrive:
            Re: Ti capisco...
            cioè se l'avvocato evade il fisco deve pagare solo l'iva evasa?!? e se un quattordicenne scarica un film sul p2p gli sequestrano tutto? :O e se fai falsa testimonianza sulla p2, se sei colpevole di falso in bilancio (almeno 10 volte), tangenti (tante) strage e concorso esterno in associazione mafiosa ti votano? :Oin cina l'evasione fiscale la puniscono con la pena capitale :O hai ragione tu, che paese dimm* :'(:'(:'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti capisco...
            nn è proprio così infatti se l'assicurazione è seria tu puoi tranquillamente pagare direttamente alla tua assicurazione l'ammontare del danno e non scali di classe - Scritto da: teddybear

            - Scritto da:

            Senti qua..



            (non sono lo stesso che ha scritto sopra)



            2 cause per incidenti stradali, a me ed a mia

            madre, tutte e due con ragione. due avvocati

            diversi.



            A me ha scucito 1400 per una causa di 8000: ha

            dovuto fare 3 telefonate e spedire 4

            raccomandate!!! neanche in tribunale è

            finita!!!



            Mia madre, per una causa di boh 5-6000 ha

            scucito circa 1200 di cui 500 IN

            NERO!!!

            I-N N-E-R-O. capito??

            e non ha fatto niente. N I E N T E. ha solo

            telefonato al liquidatore dell'altra

            assicurazione.



            Attenzione soprattutto agli avvocati che vi
            consigliano le assicurazioni. Non hanno alcun
            vantaggio ad andare in
            tribunale.

            Il vantaggio per una assicurazine, è che se il
            danno è piccolo, la colpa è
            tua.

            Facciamo due conti: Fai un danno di ... 800 euro.
            La colpa è al 50% tua. Devi pagare 400euro (lo fa
            la tua assicurazione). L'anno dopo sali di fascia
            nel bonus malus. Entro quanti anni hai ripagato
            l'assicurazione dei 400 euro? Bene. Quel giorno
            andrai in pareggio. Da quel momento la tua fascia
            rimane comunque di uno (due?) scatti più alta di
            quella che avresti avuto se la ragione fosse
            stata al 100% tua. E continui a pagare la
            differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti capisco...
            - Scritto da:
            Senti qua..

            (non sono lo stesso che ha scritto sopra)

            2 cause per incidenti stradali, a me ed a mia
            madre, tutte e due con ragione. due avvocati
            diversi.

            A me ha scucito 1400 per una causa di 8000: ha
            dovuto fare 3 telefonate e spedire 4
            raccomandate!!! neanche in tribunale è
            finita!!!

            Mia madre, per una causa di boh 5-6000 ha
            scucito circa 1200 di cui 500 IN
            NERO!!!
            I-N N-E-R-O. capito??
            e non ha fatto niente. N I E N T E. ha solo
            telefonato al liquidatore dell'altra
            assicurazione.
            Lo sbaglio l'hai fatto tu... Dovresti fare come quello di prima che un'avvocato se l'è SPOSATO!!!!
          • Hydargos scrive:
            Re: Ti capisco...


            Lo sbaglio l'hai fatto tu...

            Dovresti fare come quello di prima che
            un'avvocato se l'è
            SPOSATO!!!!
            Si, ma ti garantisco che non è stata una gran furbata... :pNon solo soldi non se ne vedono... eh eh... ma già una donna è un "avvocato" di suo... figurati una che lo fa di professione.... :p :p...amore, ovviamente sto scherzando! :$
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti capisco...
            - Scritto da: Hydargos

            Si, ma ti garantisco che non è stata una gran
            furbata...
            :p

            Non solo soldi non se ne vedono... eh eh... ma
            già una donna è un "avvocato" di suo... figurati
            una che lo fa di professione.... :p
            :p

            ...amore, ovviamente sto scherzando!
            :$hehehe
      • Anonimo scrive:
        Re: Ti capisco...
        - Scritto da:
        Mmmhhh 14k per un avvocato mi sembrano un pò
        pochini..o menti, o tua moglie non è il massimo
        come
        avvocato.Magari ha appena cominciato.... ma hai idea di quanti avvocati ci sono ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ti capisco...
        Tu non hai idea di quanto i giovani avvocati, anche in gamba, che non hanno il culo coperto dallo studio di papà se la passino male.Ciao,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Ti capisco...
      - Scritto da: Hydargos
      ...spero di poter leggere un mio messaggio
      identico tra qualche
      anno.
      Dopo 13 anni di "carriera" IT, a 34 anni,
      guadagno circa 15k annui
      netti.
      Tiro su qualcosa con gli straordinari e con
      un'attività, sempre IT, svolta in proprio come
      libero
      professionista.
      Ma lavorare una media di 10/12 ore al giorno per
      la miseria di 22k netti in fondo all'anno non è
      possibile.
      Come fai a mettere su famiglia così ?
      Mia moglie idem... fa l'avvocato, libera
      professionista, e in fondo all'anno le rimangono
      meno di 14k
      netti.
      Come fai a mettere su famiglia così ? A comprare
      casa ? A fare una vita dignitosa e a dare un
      futuro a un figlio
      ?
      Noi stiamo tentando la strada più difficile, ma
      sulla carta la più affascinante e la più
      (speriamo!) redditizia.... chiedendo il visto per
      emigrare in
      Australia.
      Mi spiace lasciare il mio paese e la mia
      famiglia... ma purtroppo questo paese non può
      darmi più quello che mi serve e quello che mi
      spetta...
      Ciao, sono l'autore della notizia.Ho un paio di amici che sono partiti in Australia: uno e tornato un anno dopo, gli mancava troppo la famiglia (pur riconoscendo che il posto era ottimo per viverci). L'altro invece non ci pensa nemmeno, si trova troppo bene.Ti faccio i miei auguri più sentiti, vedrai che vi togliere qualche soddisfazione.
      • teddybear scrive:
        Re: Ti capisco...
        - Scritto da:
        Ho un paio di amici che sono partiti in
        Australia: uno e tornato un anno dopo, gli
        mancava troppo la famiglia (pur riconoscendo che
        il posto era ottimo per viverci). L'altro invece
        non ci pensa nemmeno, si trova troppo
        bene.Giusto per dovere di cronaca.Un amico che studiava con me all'università, è andato 15 gg in vacanza a cuba con la fidanzata, poi prolungati di altri 15gg, poi a tre mesi... ed ora sono 18 anni che sta li. È tornato una sola volta. Si è sposato (con quella ragazza), hanno tre figli. Lavora per una azienda che cura le infrastrutture informatiche per gli ospedali (che sono pieni di ricchi americani!). La volta che è tornato, dopo 10gg l'ho incontrato e dice "chi me lo ha fatto fare a venire qui in vacanza?I genitori di lui e di lei, amici da una vita, quando sono andati in pensione, hanno comprato una villetta a vicino a Santo Domingo, nella repubblica Dominicana. Dice che con la pensione di uno solo dei quattro, ci vivono tranquillamente ed anzi, avanzano ancora soldi. In più il clima è ottimo, soprattutto per persone non più giovanissime. Se qualcosa dovesse andare male, hanno sempre la possibilità di tornare e vivere (stringendo la cinghia) con la pensione.Lui sta benissimo, e più di una volta mi ha tentato con offerte per andare a lavorare li... ci ho pensato spesso...... però la Germania e l'Olanda mi tentano sempre di più.Un altro conoscente, un giorno ha letto un articolo su gente viaggi (parlo della fine degli anni 80) della Nuova Zelanda. Ha iniziato a cercare notizie, dopo meno di un mese aveva il biglietto in mano per partire. È pieno di Italiani. È il paese più lontano rispetto all'italia (sta esattamente dall'altra parte rispetto al centro della terra). Ma il clima è migliore, visto che è circondata dal mare.Qui la seconda lingua da sapere per trovare un buon lavoro è l'inglese.Li, dopo l'inglese, tutti sanno l'italiano. Di lavoro ce ne è. Basta volerlo cercare.Per chi lavora nel "nostro" campo, altri paesi ancora con trend positivo nelle assunzioni, sono l'australia, il brasile, la colombia.Questo almeno vedo nelle ricerche di personale interno nella mia azienda. Se vengono a cercarli qui, significa comunque che di la non ne hanno abbastanza, credo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ti capisco...

          Se vengono a cercarli
          qui, significa comunque che di la non ne hanno
          abbastanza,
          credo...... ... o che noi italiani siamo i più bravi nel fare quella determinata cosa (e non solo nell'IT)...
  • Anonimo scrive:
    Il Belgio civile e moderno?
    Sarà.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Belgio civile e moderno?
      - Scritto da:
      Sarà.......facile sarcasmo, ma vallo a dire a quelli come me o come quello dell'articolo che vedono il loro futuro solo fuori da questo paese. Il terzo mondo è qui. Chi lo capisce vuole andarsene, personalmente solidarizzo con i profughi dei paesi africani! e non è una battuta.ps: ultimo commento, non che sia importante, ma se devo inserire un codice per postare ...non mi voglio registrare, per me è solo ipocrita, di solito non uso tor, quindi il mio ip è noto, che cazzo volete di più oltre a quello che dico?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Belgio civile e moderno?
        - Scritto da:
        ps: ultimo commento, non che sia importante, ma
        se devo inserire un codice per postare
        ...
        non mi voglio registrare, per me è solo ipocrita,
        di solito non uso tor, quindi il mio ip è noto,
        che cazzo volete di più oltre a quello che
        dico?questione di spam
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Belgio civile e moderno?
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          ps: ultimo commento, non che sia importante, ma

          se devo inserire un codice per postare

          ...

          non mi voglio registrare, per me è solo
          ipocrita,

          di solito non uso tor, quindi il mio ip è noto,

          che cazzo volete di più oltre a quello che

          dico?

          questione di spamInfatti, oggi se non metti un minimo di protezione il primo lamer da due soldi che passa ti inonda il forum di link.Per me il codice non e' cosi' fastidioso.Certo, si faceva prima quando non c'era, ma capisco la necessita' di mettere qualche filtro anti-bot/spam.Se ti volevano bloccare, semplicemente ti avrebbero costretto a registrarti.
      • epikuros scrive:
        Sarebbe invece meglio registrarsi
        - Scritto da:
        ...
        non mi voglio registrare, per me è solo ipocrita,
        di solito non uso torIdentificarsi quando si parla, non e' ipocrisia ma solo buona educazione. Il tuo IP lo tiene PI (scusa il gioco di parole) in caso di problemi. Per noi che leggiamo il forum, invece, sarebbe utile sapere chi sta parlando. Invece di una lista di "non autenticato" avremmo dei nomi univoci, che fanno a capire a colpo d'occhio la struttura della discussione (es. se c'e' un lungo botta e risposta a due oppure se 20 persone diverse stanno commentando una cosa). Chi frequenta spesso il forum imparerebbe a conoscerti per le tue idee. Scusa se e' poco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Belgio civile e moderno?
      - Scritto da:
      Sarà.......perchè, non ti sembra?io ci sono stato un paio di volte e mi ha fatto un'ottima impressione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Belgio civile e moderno?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Sarà.......

        perchè, non ti sembra?

        io ci sono stato un paio di volte e mi ha fatto
        un'ottima
        impressione...Mah! Se date via il cuXo allora va bene......
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Belgio civile e moderno?
          Sono stato in Belgio per un matrimonioSposa dell'alta borghesia Belga, sposo italiano, io gentile ospite.Sono rimasto alcuni giorni e ho girato un po.Il paese e' molto bello, pulito, organizzato.Mezzi precisi, moderni e pratici. Traffico relativamente assente. Case molto belle con molto verde.Che dire, non e' l'Olanda (paese che adoro e non certo per le canne ma per la mente aperta degli Olandesi) ma il paese e' meraviglioso.Peccato la strisciante e veramente poco nascosta antipatia verso gli italiani (che la, da quel che ho capito, non si sono comportati proprio bene, o forse abbiamo esportato il peggio, non so)Ti invidio e ti capisco. Lavoro nell'IT, non mi lamento a livello di stipendio. Ma sono un manager di una grande multinazionale e NON SONO ASSUNTO, lavoro con contratto annuale..Sono molto sodisfatto del lavoro ma sto valutando seriemnte di emigrare (spero sfruttando il gruppo dove lavoro ora, vedremo)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Belgio civile e moderno?

            Peccato la strisciante e veramente poco nascosta
            antipatia verso gli italiani (che la, da quel che
            ho capito, non si sono comportati proprio bene, o
            forse abbiamo esportato il peggio, non
            so)Abbiamo esportato poveri.Siamo stati per loro quello che gli extracomunitari piu' disprezzati e addetti ai lavori piu' massacranti e disprezzati sono per noi.Una convenzione stipulata tra i Italia e Belgio nel 1946 garantiva all’Italia un prezzo favorevole per l’acquisto di carbone in cambio dell’invio di lavoratori italiani nelle miniere del Nord.Pare che oltre mezzo milione di italiani vennero spediti in Belgio, dove i belgi non intendevano lavorare nelle insalubri miniere.Molti italiani morirono in tragici incidenti, altri tornarono ammalati di silicosi ed altre patologie legate alle cattive condizioni di lavoro.Adesso quando torniamo li' con i soldi, e' come per noi vedere cammellieri libici in cravatta che si dichiarano laureati, solleviamo un sopracciglio e non li lasciamo avvicinare volentieri ai nostri figli. Manca credibilita' e rispetto. Questa e' l'eredita' di De Gasperi per il carbone del Belgio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Belgio civile e moderno?
            - Scritto da:
            Sono stato in Belgio per un matrimonio
            Sposa dell'alta borghesia Belga, sposo italiano,
            io gentile
            ospite.
            Sono rimasto alcuni giorni e ho girato un po.
            Il paese e' molto bello, pulito, organizzato.
            Mezzi precisi, moderni e pratici. Traffico
            relativamente assente. Case molto belle con molto
            verde.
            Che dire, non e' l'Olanda (paese che adoro e non
            certo per le canne ma per la mente aperta degli
            Olandesi) ma il paese e'
            meraviglioso.
            Peccato la strisciante e veramente poco nascosta
            antipatia verso gli italiani (che la, da quel che
            ho capito, non si sono comportati proprio bene, o
            forse abbiamo esportato il peggio, non
            so)
            Ciao, sono l'autore della lettera. Effettivamente qui in Belgio moltissimi Italiani hanno lavorato nelle mine, dando un fortissimo contributo alla crescita economica esponenziale del paese. Il problema è che i figli degli immigrati italiani hanno approfittato della situazione e moltissimi non lavorano, quindi l'impressione sugli italiani non è molto positiva. Passato pero' un primo momento di "sfiducia", quando si rendono conto che sei una persona seria che lavora bene, non ci sono più problemi e ti accolgono a braccia aperte.
            Ti invidio e ti capisco. Lavoro nell'IT, non mi
            lamento a livello di stipendio. Ma sono un
            manager di una grande multinazionale e NON SONO
            ASSUNTO, lavoro con contratto
            annuale..
            Sono molto sodisfatto del lavoro ma sto valutando
            seriemnte di emigrare (spero sfruttando il gruppo
            dove lavoro ora,
            vedremo)in bocca al lupo. Se puoi sfruttare l'occasione di farti trasferire, non ci pensare troppo su...ciao :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Belgio civile e moderno?
            Secondo me è il solito luogo comune.Succede a te e automaticamente il belgio è civile e l'italia no. Ok andiamocene tutti in belgio perchè qui siamo in una situazione disastrosa.........mah
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Belgio civile e moderno?
            - Scritto da:
            Secondo me è il solito luogo comune.
            Succede a te e automaticamente il belgio è civile
            e l'italia no.


            Ok andiamocene tutti in belgio perchè qui siamo
            in una situazione
            disastrosa.........

            mahno, figurati, l'ho detto nella lettera che il paradiso in terra non esiste. Io sono Italiano e fiero di esserlo, ma semplicemente non mi metto delle fette di prosciutto sugli occhi.Non capisco (oppure capisco anche troppo bene, purtroppo...) perchè in Belgio, in Germania, in Austria (senza scomodare il Canada, l'Australia, la Nuova Zelanda, etc.) esistono condizioni di lavoro che sono anni luce avanti a quelle che si possono trovare in Italia.Gli italiani non sono meno intelligenti, non sono meno preparati, non hanno meno spirito di iniziativa: insomma, non siamo inferiori a nessuno. Dunque, perchè in Italia la condizione del lavoro è di cosi' basso livello?Perchè l'Italia è classificata in pessime posizioni per quanto riguarda la libertà di stampa, il livello delle università, il potere d'acquisto, la media degli stipendi, l'efficienza della sanità pubblica, l'efficienza della pubblica amministrazione, etc. etc. etc.???Magari qualcuno pensa che si tratti di un complotto ordito da chissachi' per denigrare il nostro onore patrio, ma vabbè... allora possiamo anche credere che la Bellucci stasera mi ha invitato a cena... tanto per dire :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Belgio civile e moderno?
            Mi sembra il minimo che un Manager sia assunto a contratto annuale e a risultato.Altrimenti che ruolo di responsabilità è?Manager di una multinazionale, quindi tra i 2500 e 3000 netti + benefit vari (telefono, auto, cellulare, assicurazioni vari, fondi agevolati bla bla bla) + premio finale.Quindi nel panorama un'ottima posizione lavorativa che porta a responsabilità sia per te, che per l'azienda.Se lavori bene? Se sei bravo? Se sei diventato manager? Non credo tu possa temere nulla.Solo un ultima puntualizzazione che potrebbe essere interpretata come "da mentalità italiana" (anche se è mia convinzione che sia esattamente lo stesso in qualsiasi Paese del mondo, data la natura umana) crescere all'interno di una azienda non è solamente essere competenti nel lavoro che si fa, ma porta co sè tutta una serie di capacità di tipo cognitivo e sociale che una persona necessariamente deve avere per poter gestire e governare persone e situazioni complicate.Io posso essere il saldatore più bravo del mondo, ma restare saldatore tutta la vita poichè non sono capace di gestire/capire in primis chi è il mio capo, secondo un gruppo di saldatori che lavora per me (e quindi diventare ad esempio capo reparto).Perciò sarò pagato tutta la vita come operaio specializzato, comunque meno di un capo reparto magari meno competente a livello specifico di saldatura, ma capace di gestire un gruppo di saldatori.E in questo conta la capacità politica delle persone, in qualsiasi parte del mondo in cui uno è. (Piccolo appunto il clientelismo non è una peculiarità italiana, anzi negli States che molti prendono come esempio è forse + sviluppato che qui)Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Belgio civile e moderno?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Sarà.......



          perchè, non ti sembra?



          io ci sono stato un paio di volte e mi ha fatto

          un'ottima

          impressione...

          Mah! Se date via il cuXo allora va bene......ti sbagli, quella è la Grecia :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Belgio civile e moderno?
      Non "sara'"....E'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Belgio civile e moderno?
        - Scritto da:
        Non "sara'"....
        E'.che super argomentazione!!!(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Belgio civile e moderno?
      - Scritto da:
      Sarà.......Sara' un corno. Ho viaggiato per paesi come il Portogallo che una volta era considerato alla stregua della Grecia, fanalino di coda dell'europa, per rendermi conto che ormai l'italia e' il fanalino di coda e il Portogallo e' avanti. Saremo molto presto alla stregua di Polonia e Turchia, altro che G8 e cazzate... Solo chi non viaggia si bea di vivere qua credendo alle cazzate che gli spara il governo di turno... Sveglia gente! L'italia e' scivolata agli ultimi posti della qualita' di vita sotto parecchi punti di vista e solo gli italiani credono ancora nella storiella del Bel Paese,perche' a qualcuno fa comodo che sia cosi'...
Chiudi i commenti