La Russia non vieterà le crypto e Bitcoin supera i 44mila dollari

La Russia non vieterà le crypto e Bitcoin supera i 44mila dollari

Bitcoin ha deciso di superare i 44mila dollari di quotazione quando è arrivata la conferma che la Russia non vieterà le criptovalute.
Bitcoin ha deciso di superare i 44mila dollari di quotazione quando è arrivata la conferma che la Russia non vieterà le criptovalute.

Ottimo risultato ancora per Bitcoin che sale a quota 44.692 dollari (al momento della scrittura). La regina delle crypto ha quindi deciso di superare la soglia dei 44.000 dollari quando una notizia ha raggiunto il mondo degli asset digitali. In pratica, è arrivata la conferma che la Russia non vieterà le criptovalute. Perciò, da quanto si apprende, il Governo Russo ha deciso di regolamentare questo settore invece di bannarlo dall’economia del Paese.

Bitcoin ha apprezzato la decisione della Russia

Secondo alcuni analisti, i guadagni di Bitcoin sono cominciati dopo che è stata resa pubblica la decisione della Russia nei confronti delle crypto. Diversi giorni fa proprio Putin aveva dichiarato che le criptovalute sono una risorsa per il Paese. L’affermazione del presidente russo si è scontrata, per così dire, con le precedenti dichiarazioni della Banca Centrale Russa che, per ovvie ragioni, non è intervenuta in sostegno della sua posizione. Al contrario, la Banca Centrale Russa ha approvato il piano del Governo Russo assicurando il suo pieno sostegno.

Sembrava quindi imminente una presa di posizione pro crypto da parte della Russia. Arrivata proprio martedì, in un documento ufficiale pubblicato sul sito del Governo, non ha fatto altro che dare nuovo slancio a Bitcoin. Ecco ciò che ha dichiarato in merito Edward Moya, analista di mercato senior di OANDA:

Ciò che rende questa decisione ancora più importante è che anche la banca centrale è a bordo. La Russia sembra pronta a riconoscere le criptovalute come una forma di valuta. Ogni volta che un importante paese abbraccia Bitcoin e le criptovalute, questa è un’ottima notizia per il cryptoverso.

Anche le altre criptovalute hanno beneficiato di questa notizia mantenendosi in un trend positivo. Per ora gli indicatori tecnici stanno migliorando e non vi sono segnali in merito a possibili condizioni di ipercomprato estremo. Per Bitcoin questo potrebbe tradursi in un supporto immediato a 42.000 dollari mantenuto dagli acquirenti attivi nella giornata di negoziazione asiatica.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 10 feb 2022
Link copiato negli appunti