Blaster, processo ai clonatori

La taglia di 250mila dollari sulla testa del virus writer che ha costruito il pericoloso worm non ha ancora portato i suoi frutti. Intanto si aprono i processi contro gli autori delle varianti di Blaster


Roma – Tra poche ore presso il Tribunale di Iasi, in Romania, si aprirà il primo procedimento rumeno contro un creatore di un virus informatico, Blaster.F. E’ il processo al 26enne Dan Dumitru Ciubanu che, come si ricorderà, è stato individuato lo scorso settembre dalla società di sicurezza rumena BitDefender .

Va detto che Ciubanu, originario di Iasi, non è però l’autore del celeberrimo worm Blaster “originale” ma soltanto di una delle sue varianti, Blaster.F appunto. Una variante che si è diffusa pochissimo, in particolare all’interno dei network di lavoro della Facoltà di ingegneria dell’Università di Iasi lo scorso settembre. A testimoniare contro Ciubanu e a descrivere gli effetti della sua variante ci penseranno proprio gli esperti di BitDefender che lo hanno individuato e che hanno consegnato il suo nome alle autorità.

Il primo Blaster, quello che è riuscito a moltiplicarsi in tutto il mondo nel giro di pochi giorni portando al massimo livello la preoccupazione degli esperti di sicurezza, fu invece un codicillo capace di creare una quantità di danni tale da indurre il colosso del software Microsoft a mettere a disposizione di chiunque fornisca informazioni utili a identificare e arrestare il virus writer una taglia da 250mila dollari .

Nel caso di Blaster.F, invece, come detto, la diffusione è stata estremamente limitata ma le attuali leggi rumene in materia, da poco approvate, sono molto severe e, sulla carta, “il possesso illegale di un programma” così come “l’ostacolare il funzionamento di un sistema informatico” sono reati che possono portare dietro le sbarre anche per cinque anni.

Di Blaster, in realtà, circolarono diverse varianti e, nella caccia spietata all’autore originale, venne individuato anche un 18enne americano, Jeffrey Lee Parson, il cui caso ha già fatto molto discutere . Parson, che si è lamentato di come i media lo hanno dipinto, e i cui genitori sono apparsi in televisione, ha già ammesso di essere l’autore della variante Blaster.B. Anche le leggi americane contro il virus writing sono pesanti e il giovane rischia fino a 10 anni di carcere con multe fino a 250mila dollari. La data della prima udienza del processo a Parson, però, deve ancora essere definita.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    l'Europa la vuole comprare online
    ...chi l'ha detto?Ci prendon per idioti?
  • Anonimo scrive:
    Complimenti per la carriera!!!
    Certo che Peter Gabriel ne ha fatto di strada.Da paladino degli oppressi (vedi Sudafrica) a bandiera delle major succhiasangue.:@Io da "vecchissimo" fan, non posso che inorridire e giurare di non comprare più un suo album.
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti per la carriera!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Certo che Peter Gabriel ne ha fatto di
      strada.
      Da paladino degli oppressi (vedi Sudafrica)
      a bandiera delle major succhiasangue.:@

      Io da "vecchissimo" fan, non posso che
      inorridire e giurare di non comprare
      più un suo album.concordo in pieno... anzi avevo anche già smesso da un po' di comprarlo. peccato.... era un grande :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti per la carriera!!!
      Ehhh......I soldi sono una brutta bestia!!!
    • Ekleptical scrive:
      Re: Complimenti per la carriera!!!

      Certo che Peter Gabriel ne ha fatto di
      strada.
      Da paladino degli oppressi (vedi Sudafrica)
      a bandiera delle major succhiasangue.:@

      Io da "vecchissimo" fan, non posso che
      inorridire e giurare di non comprare
      più un suo album.Siete sempre più patetici.Peter Gabriel ha creduto per primo nella distribuzione online della musica e da sempre sostiene che la musica va PAGATA, non scroccata. E sentire prediche contro Gabriel, che è finito letteralemente in bancarotta per promuovere la musica non sua, ma di tantissimi artisti sparsi per il mondo, da parte di scrocconi online è veramente insopportabile!Lui è uno che la musica la ama e l'ha ampiamente dimostrato nella realtà dei fatti con la sua vita, voi siete solo dei ladri cialtroni che si lamentano del comportamento della gente a cui andate a rubare! Ma vergognatevi!Detto questo e stabilito che il futuro della vendita di musica era online, Gabriel ha trovato interessante il progetto della futura OD2 e si è impegnato su di esso.Ora, se uno deve vendere online deve vendere il più ampio catalogo possibile, no? Come qualsiasi negozio reale. Quindi ha un sacco di roba della major, perchè semplicemente è quella che vende di più, come qualsiasi negoziante. Adesso chi ha un negozio di dischi è un sostenitore delle major?Oppure siete talmente fascisti e schiavisti da voler imporre a tutti i musicisti di darvi il loro lavoro gratis, altrimenti sono degli stronzi succhiasangue approfittatori?In caso, iniziate voi per primi a sgobbare gratis, vai, che siamo tutti contenti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti per la carriera!!!
        - Scritto da: Ekleptical

        Certo che Peter Gabriel ne ha fatto di

        strada.

        Da paladino degli oppressi (vedi
        Sudafrica)

        a bandiera delle major succhiasangue.:@



        Io da "vecchissimo" fan, non posso che

        inorridire e giurare di non comprare

        più un suo album.

        Siete sempre più patetici.
        Peter Gabriel ha creduto per primo nella
        distribuzione online della musica e da
        sempre sostiene che la musica va PAGATA, non
        scroccata. E sentire prediche contro
        Gabriel, che è finito letteralemente
        in bancarotta per promuovere la musica non
        sua, ma di tantissimi artisti sparsi per il
        mondo, da parte di scrocconi online è
        veramente insopportabile!
        Lui è uno che la musica la ama e l'ha
        ampiamente dimostrato nella realtà
        dei fatti con la sua vita, voi siete solo
        dei ladri cialtroni che si lamentano del
        comportamento della gente a cui andate a
        rubare! Ma vergognatevi!

        Detto questo e stabilito che il futuro della
        vendita di musica era online, Gabriel ha
        trovato interessante il progetto della
        futura OD2 e si è impegnato su di
        esso.
        Ora, se uno deve vendere online deve vendere
        il più ampio catalogo possibile, no?
        Come qualsiasi negozio reale. Quindi ha un
        sacco di roba della major, perchè
        semplicemente è quella che vende di
        più, come qualsiasi negoziante.
        Adesso chi ha un negozio di dischi è
        un sostenitore delle major?

        Oppure siete talmente fascisti e schiavisti ^^^^^^^fascisti!, squadristi !... la vergogna di milano siete... maaaaaaaaaaaaaa... il sindacato quale ? il sindacato fascista dei tranvieri di milano... pezzenti, barboni... hahhahahhahhaha ... ma ve lo ricordate Pillitteri quando diceva stè cose ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti per la carriera!!!
          - Scritto da: Anonimo
          fascisti!, squadristi !... la vergogna di
          milano siete... maaaaaaaaaaaaaa... il
          sindacato quale ? il sindacato fascista dei
          tranvieri di milano... pezzenti, barboni...

          hahhahahhahhaha ... ma ve lo ricordate
          Pillitteri quando diceva stè cose ?Si, e comunque in questi giorni lo hanno rifatto vedere a Blob un paio di volte. :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti per la carriera!!!

        Siete sempre più patetici.
        Peter Gabriel ha creduto per primo nella
        distribuzione online della musica e da
        sempre sostiene che la musica va PAGATA, non
        scroccata. Del tutto daccordo, la musica che ad uno piace va pagata quanto richiesto dall'autore, idem per i film che ci hanno fatto sognare e per il software che si utilizza per lavorare (e per i giochi, of course).
        E sentire prediche contro
        Gabriel, che è finito letteralemente
        in bancarotta per promuovere la musica non
        sua, ma di tantissimi artisti sparsi per il
        mondo, da parte di scrocconi online è
        veramente insopportabile!
        Lui è uno che la musica la ama e l'ha
        ampiamente dimostrato nella realtà
        dei fatti con la sua vita, voi siete solo
        dei ladri cialtroni che si lamentano del
        comportamento della gente a cui andate a
        rubare! Ma vergognatevi!Copiare non è rubare, per l'ennesima volta..Per l'ennesima volta, credo che gli scambisti che "si vergognano" siano sempre di meno insieme a quelli che scaricano per non comprare (che poi sono gli stessi che non potendo scaricare gratis, comprano al mercato nero o copiano da amici e conoscenti)...questo sempre IMHO....."Voi" a chi? :)
        Ora, se uno deve vendere online deve vendere
        il più ampio catalogo possibile, no?
        Come qualsiasi negozio reale. Quindi ha un
        sacco di roba della major, perchè
        semplicemente è quella che vende di
        più, come qualsiasi negoziante.
        Adesso chi ha un negozio di dischi è
        un sostenitore delle major?No, infatti mi trovi daccordissimo nel sostenere questo tipo di iniziative, ma ancora di più quelle di artisti he anche mi piacciono, ma sono fuori dal circuito delle major.
        Oppure siete talmente fascisti e schiavisti
        da voler imporre a tutti i musicisti di
        darvi il loro lavoro gratis, altrimenti sono
        degli stronzi succhiasangue approfittatori?
        In caso, iniziate voi per primi a sgobbare
        gratis, vai, che siamo tutti contenti!Mammamia, hai proprio il dente avvelenato! Peccato, perchè non è che hai le idee confuse, tutt'altro, però vedi troppo le cose in bianco e nero...forse per la continua polemica sul p2p che porti avanti uno contro tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti per la carriera!!!
        - Scritto da: Ekleptical
        Siete sempre più patetici.
        Peter Gabriel ha creduto per primo nella
        distribuzione online della musica e da
        sempre sostiene che la musica va PAGATA, non
        scroccata.E chi si mai sognato di scroccarla!!!Però se me la fai pagare 25? a cd, io dico NO!!!!
        E sentire prediche contro
        Gabriel, che è finito letteralemente
        in bancarotta per promuovere la musica non
        sua, ma di tantissimi artisti sparsi per il
        mondo, da parte di scrocconi online è
        veramente insopportabile!
        Lui è uno che la musica la ama e l'ha
        ampiamente dimostrato nella realtà
        dei fatti con la sua vita, voi siete solo
        dei ladri cialtroni che si lamentano del
        comportamento della gente a cui andate a
        rubare! Ma vergognatevi!A parte il fatto che ladro cialtrone sarà tuo nonno in carriola,ho solo rimarcato il fatto che anche P.G. è caduto nella rete del "bisinissi", e non ho mai negato che tutto quello che ha fatto sia da encomiare.
        Detto questo e stabilito che il futuro della
        vendita di musica era online, Gabriel ha
        trovato interessante il progetto della
        futura OD2 e si è impegnato su di
        esso.
        Ora, se uno deve vendere online deve vendere
        il più ampio catalogo possibile, no?
        Come qualsiasi negozio reale. Quindi ha un
        sacco di roba della major, perchè
        semplicemente è quella che vende di
        più, come qualsiasi negoziante.
        Adesso chi ha un negozio di dischi è
        un sostenitore delle major?Di queste major. Certoo!!!Esistono anche tante etichette indipendenti che fanno ottima musica ha prezzi accettabili.SOlo che certo popolo becero se non compra l'ultimo di Madonna o dei Blue, gli manca l'aria..
        Oppure siete talmente fascisti e schiavisti
        da voler imporre a tutti i musicisti di
        darvi il loro lavoro gratis, altrimenti sono
        degli stronzi succhiasangue approfittatori?
        In caso, iniziate voi per primi a sgobbare
        gratis, vai, che siamo tutti contenti!Guarda che io non c'è l'ho contro i musicisti.Io odio le major che (loro si) succhiano il sangue.
  • Anonimo scrive:
    Mah!!
    Mi spiegate qual'è la convenienza di acuistare musica on line.1) Una singola canzone costa 0,99 euro chei più chi meno...questo significa che scaricando 15 canzoni pagherò 15 euro2) un buon cd-audio per la masterizzazione bene che mi va lo pago 2 euro e vado a 17 euro3) Ho un brano neanche lotanamente paragonabili al formato cd originale quasi sempre il file è un wma....4) perdo tempo a scaricare, convertire e masterizzare il tutto5) molti file sono protetti da licenza che ne permettono l'esecuzione SOLO sul pc in cui sono scaricati.....e quindi nel formato nativo li sento solo li, quindi oltre che pago devo pure sorbirmi il fatto che non sono padrone di sentire la musica dove voglio, in altri casi devo bypassare la protezione per farne una copia in formato cd e se mi perdo la licenza vai con sbattimenti per richiderla al sito........cito da una fq da uno di questi siti"La musica scaricata può essere copiata o spostata da un computer ad un altro?Tutta la nostra musica viene scaricata grazie ad una licenza sicura che consente di ascoltare la musica solamente sul computer su cui è stata scaricata, nella maggior parte dei casi puoi masterizzarla su un CD o scaricarla su dei lettori portatili ma non è possibile copiarla su un altro computer. Quali sono i miei diritti per masterizzare?Masterizzare è un processo di creazione di un Cd audio da file scaricati sul tuo Pc. Non per tutta la musica esistono i permessi per masterizzarla su un Cd. I permessi di masterizzazione dipendono dai detentori dei diritti di quel brano (Etichette discografiche). Il lettore utilizza la licenza digitale associata al brano per verificare se sia masterizzabile o meno. Cosa significano i numeri delle versioni?Alcuni brani contengono licenze che consentono la riproduzione solo utilizzando la versione 7 di Windows Media Rights Management.Questo significa che alcuni brani possono essere scaricati e ascoltati solo su lettori che supportano Windows Media Rights Management Version 7 (o altre versioni più aggiornate), come Windows Media Player 7 or7.1 per il PC (Windows Media Player 6.3/7 per Mac e Windows Media Player 6.4 per il PC non supportano Windows Media Rights Management Version 7).E' importante che ti renda conto che il tuo download non potrà essere effettuato se non disponi della versione Windows Media Player richiesta."Se queste sono le loro premesse.........ma tanto non è mai interessato a nessuno vendere musica bbasso costo, qual'è la loro convenienza in un regime di MONOPOLIO, hanno fatto e continuano a fare il bello e cattivo tempo nella normale distribuzione, ora lo vogliono fare anche on line e se possono guadagnare 10 perchè dovrebbero accontentarsi di 5? per fare un favore a noi utenti?????? ma se vogliono le doppie royality sul doppiio supporto wmacda.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!!
      Come se non bastasse, sta a te poi dimostrare che le tracce masterizzare in quel supporto anonimo sono tracce regolarmente acquistate e non roba pirata.Immagino gia' le discussioni...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!!
      - Scritto da: Anonimo
      Mi spiegate qual'è la convenienza di
      acuistare musica on line.Nessuno, ti fregano gli stessi soldi di prima, solo che stavolta non pagano nemmeno il camionista che porta il cd a negozio, non pagano il supporto e non pagano nemmeno il libretto interno. Ma la cifra alla fine è la stessa, che furbi eh? Bravo pure Peter Gabriel, cominci a morire di fame pure lui, tanto da quello che ho sentito delle sue produzioni, ultimamente, per me come cantante è finito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah!!


        Mi spiegate qual'è la convenienza di

        acuistare musica on line.

        Nessuno, ti fregano gli stessi soldi di
        prima, solo che stavolta non pagano nemmeno
        il camionista che porta il cd a negozio, non
        pagano il supporto e non pagano nemmeno il
        libretto interno. Ma la cifra alla fine
        è la stessa, Esatto. Questo è un aspetto che, chissà perché, non viene mai messo in risalto dai fornitori di comunicati stampa (giornalisti).
        che furbi eh? Bravo pure
        Peter Gabriel, cominci a morire di fame pure
        lui, tanto da quello che ho sentito delle
        sue produzioni, ultimamente, per me come
        cantante è finito.Peter Gabriel è finito da un pezzo come artista. Come manager invece dimostra di non avere perso il fiuto per i buoni affari.Alla fine, a rimetterci siamo sempre noi consumatori.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Mah!!

      ma se
      vogliono le doppie royality sul doppiio
      supporto wmacda.......Farei notare che le doppie roylaties le vogliono gli artisti, non le case discografiche "succhiasangue"!
  • Anonimo scrive:
    Ma le tracce compresse
    io di sicuro non le compro, compro solo cose a 44100 khz PCM registrate bene, le cose compresse al massimo van bene da scaricare gratis come preview.
    • Ics-pi scrive:
      Re: Ma le tracce compresse
      Non capiscono un kazoo....ups :) (troll)
    • avvelenato scrive:
      Re: Ma le tracce compresse
      se anche il prezzo fosse compresso, perché no?
      • MaurizioB scrive:
        Re: Ma le tracce compresse
      • avvelenato scrive:
        MaurizioB: Ma le tracce compresse
      • avvelenato scrive:
        MaurizioB: Ma le tracce compresse
        Questo messaggio è stato spostato da Avvelenato perché ritenuto più adatto al presente forum. Il moderatore l'aveva originariamente postato nel forum ghetto X. **************************************************************- Scritto da: avvelenato
        se anche il prezzo fosse compresso,
        perché no?Il problema è che il prezzo attuale è già di per sé fin troppo espanso... Non so poi quanto sia giusto pagare "a canzone"... Andrà a finire che dovremmo pagare a tempo (come vorrebbe quell'organizzazione ambigua e dalle politiche nebbiose chiamata SIAE*), come se la qualità di un artista o di un contenuto fosse equiparabile alla durata.Così un intero disco punk con canzoni da 2 minuti mi costa 5 volte tanto che un disco jazz con brani da 10-15 minuti...Un MaurizioB a cui non va giù una remunerazione errata degli artisti, in presenza di un "rimborso" eccessivo nei confronti dei mercenari che sfornano "musica".Saluti *nota di avve.ho reputato corretto sostituire l'insulto originale dedicato, che ha causato tanto trambusto, con la frase tra parentesi che tenta in qualche modo di lasciare inalterato il contenuto, moderando il tono, per quei bigottoni che reputano cinque lettere così pericolose e fastidiose da meritare non solo uno spostamento, ma addirittura uno spostamento in un forum ghettizzato e spazzatura. Come se il post in questione ostacolasse in qualche modo lo svolgersi dei commenti e delle discussioni alla notizia...bah.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Ma le tracce compresse

      io di sicuro non le compro, compro solo cose
      a 44100 khz PCM registrate bene, le cose
      compresse al massimo van bene da scaricare
      gratis come preview.Non si possono accontentare tutti. Chi mette su un'impresa deve puntare al massimo numero di utenti e massimo introito. E alla stragrande maggioanza degli utenti onesti, disposti a pagare, le tracce compresse van bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma le tracce compresse
        - Scritto da: Ekleptical

        io di sicuro non le compro, compro solo
        cose

        a 44100 khz PCM registrate bene, le cose

        compresse al massimo van bene da
        scaricare

        gratis come preview.

        Non si possono accontentare tutti. Chi mette
        su un'impresa deve puntare al massimo numero
        di utenti e massimo introito. E alla
        stragrande maggioanza degli utenti onesti,
        disposti a pagare, le tracce compresse van
        bene.Come no, e scaricatele tu allora, di roba compressa ed evirata ce ne sta già abbastanza in giro, cd protetti per primi.Ormai mi sono ridotto a comprare un cd ogni 3 mesi, ma fra poco neanche quello, è finita l'epoca di Sultan of Swing, ora uno deve sborsare 20 euro per una boiata immonda di disco.Mi accontenterò dei concerti e di qualche cd offerta: care major, da oggi in poi i vostri droga-modella-Ferrari party li farete con 20 euro in meno, i miei.
        • Ekleptical scrive:
          Re: Ma le tracce compresse

          Come no, e scaricatele tu allora, di roba
          compressa ed evirata ce ne sta già
          abbastanza in giro, cd protetti per primi.Veramente sono abbonato ai servizi di OD2 da tipo 8 mesi! Ho già comprato un tot di brani online da loro e altri servizi. Sto mese ci ho già speso una 50ina di euro sui brani online.Io i CD non li compro più, se si può. L'online è molto più conveniente.
      • Gallone scrive:
        Re: Ma le tracce compresse
        - Scritto da: Ekleptical
        Non si possono accontentare tutti. Chi mette
        su un'impresa deve puntare al massimo numero
        di utenti e massimo introito. E alla
        stragrande maggioanza degli utenti onesti,
        disposti a pagare, le tracce compresse van
        bene.Ma possibile che debba sempre parlare da imprenditore e mai da utente/compratore/consumatore ?Di un po' ma tu quando devi comprare la musica sei compratore o venditore?
        • Ekleptical scrive:
          Re: Ma le tracce compresse

          Ma possibile che debba sempre parlare da
          imprenditore e mai da
          utente/compratore/consumatore ?
          Di un po' ma tu quando devi comprare la
          musica sei compratore o venditore?Io sono un compratore e da compratore i brani online mi vanno benissimo...e visto l'ampio giro dei servizi appositi, direi che non sono il solo.Del resto, visto che i CD non li volete comprare, ad un certo punto spariranno dalla piazza e saluti. Per quanto mi riguarda, come fervente compratore, sono morti. Se c'è l'album online, che mi costa la metà, il CD se lo possono tenere sul bancone.
Chiudi i commenti