Blu-ray sarà anche 3D

Il consorzio che promuove lo standard sta lavorando ad una specifica che consentirà agli studios di distribuire, sul mercato domestico, versioni tridimensionali dei propri film. Nel frattempo Sony porterà la stereoscopia nei suoi televisori
Il consorzio che promuove lo standard sta lavorando ad una specifica che consentirà agli studios di distribuire, sul mercato domestico, versioni tridimensionali dei propri film. Nel frattempo Sony porterà la stereoscopia nei suoi televisori

Pressata sempre più da vicino da giganti dell’elettronica e del cinema come Panasonic e Walt Disney Studios, che chiedono da tempo uno standard per la distribuzione di film in 3D , Blu-ray Disc Association ( BDA ) ha annunciato l’intenzione di accogliere la stereoscopia all’interno del proprio formato in alta definizione.

“BDA intende sfruttare appieno l’elevata capacità e banda passante del suo formato per fornire un’esperienza 3D della più alta qualità possibile” ha affermato Victor Matsuda, a capo del Global Promotions Committee di BDA. “Così come ha aperto la strada ad una nuova generazione di contenuti per l’intrattenimento in alta definizione, Blu-ray definirà altresì lo standard 3D del futuro per l’home cinema”.

BDA afferma di essere al lavoro su una specifica che consentirà la distribuzione di film in 3D attraverso la propria piattaforma. Tale specifica, che diventerà parte integrante dello standard Blu-ray, stabilisce che i contenuti stereoscopici abbiano una risoluzione di 1080p per ciascun occhio e che ogni “disco 3D” contenga anche una versione in 2D dello stesso film, in modo da conservarne la piena compatibilità con i player Blu-ray preesistenti.

L’attuale generazione di lettori a laser blu non è in alcun modo compatibile con i contenuti 3D: pertanto, anche coloro che già possiedono un player HD dovranno necessariamente acquistarne uno nuovo. I primi dispositivi di questo tipo arriveranno sul mercato non appena BDA completerà la propria specifica, e naturalmente saranno in grado di riprodurre anche i tradizionali film in 2D.

Il consorzio che sviluppa Blu-ray non ha fornito alcuna indicazione sui tempi di sviluppo della propria tecnologia 3D. Bocca ben cucita anche sui dettagli tecnici e implementativi, i quali sono probabilmente ancora oggetto di discussione tra i membri di BDA.

Va detto che la Society of Motion Picture and Television Engineers ( SMPTE ) ha già messo a punto uno standard per la TV 3D che, al momento, è stato utilizzato soprattutto in Giappone.

“Oggi vi sono già molte aziende che impiegano diversi metodi per portare la visione 3D nelle case, ma è necessario che il formato di partenza sia completamente diverso perché possa funzionare su più sistemi” aveva spiegato lo scorso anno Wendy Aylsworth, vice presidente del settore engineering di SMPTE. “Se gli studios sono costretti a produrre diversi tipi di supporti per diversi sistemi di Home Entertainment, il metodo non si diffonderà. E la gente non avrà certo voglia di controllare ogni volta le confezioni per verificare se il prodotto acquistato sarà o meno visibile sui propri apparecchi”.

Blu-ray abbraccia il 3D Il 3D sta assumendo un’importanza sempre più grande nel mondo cinematografico, e la dimostrazione è data dal successone riscosso proprio in questi giorni dalla versione 3D del film d’animazione L’Era Glaciale 3 e dal crescente numero di pellicole in 3D annunciate dai vari studios. Tra quelle più attese c’è Avatar di James Cameron , interamente girato utilizzando telecamere HD e il sistema stereoscopico Fusion Camera ideato dallo stesso Cameron insieme a Vince Pace.

E mentre BDA studia uno standard 3D per l’home cinema, Sony annuncia l’introduzione, nel corso del prossimo anno, dei suoi primi televisori 3D. Il gigante nipponico, che come noto è anche il più importante promotore di Blu-ray, ha fatto sapere che includerà il supporto ai propri televisori 3D all’interno dei suoi PC Vaio, della PlayStation 3 e dei suoi player Blu-ray. Resta da capire se ci sarà un qualche tipo di contatto tra la specifica sviluppata da BDA e la tecnologia 3D implementata da Sony nella sua prossima generazione di TV.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti