Bonus 200 euro: INPS attiva il servizio per la domanda

Bonus 200 euro: INPS attiva il servizio per la domanda

INPS ha attivato il servizio online che permette di presentare domanda per chiedere il bonus di 200 euro una tantum previsto dal Decreto Aiuti.
INPS ha attivato il servizio online che permette di presentare domanda per chiedere il bonus di 200 euro una tantum previsto dal Decreto Aiuti.

INPS ha attivato il servizio per presentare la domanda per il bonus di 200 euro previsto dal decreto legge n. 50 del 17 maggio 2022, noto come “Decreto Aiuti”. Il contributo una tantum è una misura voluta dal governo per sostenere i cittadini alle prese con inflazione e rincari delle bollette. La dichiarazione deve essere presentata entro specifiche scadenze in base alla categoria di lavoro.

Bonus 200 euro: istruzioni e scadenze

Il bonus di 200 euro verrà erogato ai dipendenti pubblici e privati, titolari di uno o più rapporti di lavoro, ai quali spetti il diritto all’esonero contributivo dello 0,8% e che hanno un reddito lordo annuale non superiore a 35.000 euro. Il lavoratore deve presentare una dichiarazione, in cui conferma di non essere titolare di trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale, di trattamenti di accompagnamento alla pensione e di Reddito di Cittadinanza.

La dichiarazione non è necessaria per i dipendenti pubblici i cui servizi di pagamento delle retribuzioni del personale siano gestiti dal sistema informatico del MEF. La domanda può essere presentata da:

  • lavoratori domestici;
  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
  • stagionali, a tempo determinato e intermittenti;
  • iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
  • autonomi occasionali privi di partita IVA;
  • incaricati alle vendite a domicilio.

I lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti, nonché degli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo, devono presentare domanda solo se non percepiscono il bonus direttamente dal datore di lavoro, in quanto titolari di rapporto di lavoro nel mese di luglio 2022.

La domanda deve essere presentata dai lavoratori domestici entro il 30 settembre 2022, mentre per tutti gli altri lavoratori la scadenza è il 31 ottobre 2022. Il servizio online è accessibile seguendo il percorso Prestazioni e servizi > Servizi > Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche.

Dopo aver effettuato l’accesso con SPID, CIE o CNS è necessario selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda. In alternativa, le indennità possono essere richieste tramite il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando al numero verde 803.164 da rete fissa oppure al numero 06.164164 da rete mobile, o tramite gli istituti di patronato.

Il bonus di 200 euro spetta anche ai beneficiari delle indennità COVID-19, ai titolari delle prestazioni NASpI e DIS-COLL nel mese di giugno 2022, ai beneficiari di indennità di disoccupazione agricola e ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza (se nessun altro componente della famiglia ha ricevuto lo stesso bonus). In questi casi, l’erogazione avverrà d’ufficio da parte di INPS, senza la necessità di inoltrare la domanda.

Il bonus verrà corrisposto d’ufficio anche ai titolari di pensione a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché ai titolari di trattamenti di accompagnamento alla pensione.

Fonte: INPS (PDF)
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 giu 2022
Link copiato negli appunti