Bonus bollette gas e luce, tutto ciò che c’è da sapere

Bonus bollette gas e luce, tutto ciò che c’è da sapere

Il bonus bollette gas e luce è stato prorogato fino al 31 marzo 2023 con importanti novità. Vediamo nei dettagli chi può usufruirne.
Il bonus bollette gas e luce è stato prorogato fino al 31 marzo 2023 con importanti novità. Vediamo nei dettagli chi può usufruirne.

Esteso a più famiglie in questo 2022, il bonus bollette gas e luce è destinato a crescere il prossimo anno con novità interessanti.

Questo bonus, volto a contrastare il caro-energia, è una misura ad appannaggio delle fasce più deboli, ovvero famiglie che hanno redditi bassi o con 4 o più figli a carico.

Se a questo si aggiungono le buone pratiche di risparmio energia e la scelta del giusto provider, come Eni Plenitude, la bolletta risulterà alla fine meno “pesante”.

Bonus bollette gas e luce: i requisiti

bonus bollette gas e luce

I requisiti per usufruire del bonus bollette gas e luce sono i seguenti:

  • ISEE fino a 12.000 euro oppure nucleo familiari con 4 o più figli a carico;
  • essere titolari di un contratto attivo di luce e/o gas con tariffa uso domestico.

Ad attuarla concretamente è ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti), che stabilisce il suo ammontare e il suo funzionamento. Questo aiuto economico è stato chiamato “bonus sociale”.

I criteri stabiliti da ARERA nell’ultimo trimestre sulla fornitura di energia sono i seguenti:

  • per il nucleo familiare composto da 1-2 componenti, 264,10 euro;
  • per il nucleo familiare composto da 3-4 componenti, 321,42 euro;
  • per il nucleo familiare composto da 1-2 componenti, 378,57 euro.

Invece per la fornitura di gas sono i seguenti:

  • dipende dall’uso del gas, dal numero di componenti del nucleo familiare e dalla zona climatica;
  • si parte da un minimo di 126 euro e arriva fino a 2.058 euro.

Il bonus è stato prolungato fino al 31 marzo 2023 e allargato alle famiglie con ISEE fino a 15.000 euro.

Passando a Trend Casa di Eni Plenitude in questa pagina, si pagherà il prezzo all’ingrosso più un piccolo contributo al consumo.

Considerando i prezzi all’ingrosso delle due materie prime, il corrispettivo per il gas è pari a 1,003 euro/SMC e per la luce è di 0,245 euro/kWh.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 nov 2022
Link copiato negli appunti