Brevetti, convegno a Roma

Giovedì 16


Roma – Alle 19 di giovedì 16 si terrà il convegno “Innovazione e Competitività: l’Europa e la tutela dei brevetti” a Roma, a Palazzo Marini (Sala Colonne, via Poli 19), un incontro per fare il punto su una questione ben nota ai lettori di Punto Informatico e relativa alla direttiva europea sulla brevettabilità del software.

All’incontro interverranno, tra gli altri: Lucio Stanca, Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, Giuseppe Gargani, Deputato al Parlamento Europeo, Roberto Lisot, VicePresidente dell’ANIE.

Ulteriori info qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • avvelenato scrive:
    chi è la SAP?
    alle poste usiamo un loro programma x gestire spedizioni, una specie di database con una gui a prova di scimmia, in teoria. In pratica mi sembra dia più problemi che altro. Mah. Chi è che conosce meglio quest'azienda?
  • Mazinga@ scrive:
    Trovato un loro brevetto...
    http://gauss.ffii.org/PatentView/EP1097417Vediamo un po'... hanno "inventato" un "nuovo" (tutto da vedere...) modo di fare interfacce per i software orientati al business...A system and method for customizing an interface, or the set of methods, of a business object by pre-defining a number of parameters and fields available to the methods of the business object using a visual customization tool is provided.Cerco di tradurre: un sistema per personalizzarsi una interfaccia (es. dentro una finestra ci sono le "barre", i "contenitori", i "bottoni", ecc ecc...);quindi un sistema per far apparire o nascondere (visivamente) questi componenti, attraverso un componente.Facciamo un esempio: io avrei bisogno del vostro permesso per poter fare una finestra (il tool di personalizzazione) che mi permetta di scegliere quali componenti devono essere visibili o no (barre, pulsanti, voci di menu...)???"A graphical user interface is provided which displays all of the business objects available to the system in a menu-driven format. The user selects the business object whose interface needs to be customized. Upon this selection, a comprehensive list of methods which are available to the business object is displayed. The user then selects the particular method which needs to be used by the application program under development. Upon selection of the method, a comprehensive list of parameters which are available to that business object are then displayed. The user then selects the parameters which are needed for the application program to interface with the business object.Avete capito quindi cosa avrebbero inventato?? (gia' il nome e' tutto un programma...) l'oggetto BUSINESS...Questo componente (che normalmente sara' una barra che al suo interno conterra' pulsanti o roba del genere) ha come elemento d' "innovazione" il fatto che puoi scegliere da una comoda lista cosa lasciare visibile e cosa no...Io sto' facendo in questo momento un programma con questa funzionalita' porcaccia #!!%£&" ... :@:@:@(usando pero' una toolbar, un frame e un set di funzioni... "proprio come hanno detto"... xche' non provo allora a fare senza o fare senza funzioni???) (funzioni=comandi) (Potrebbe sempre essere bella una barra con tanti bottoni ma che non fanno niente...)Che cosa faccio adesso... Tolgo tutto??? Mi pago il dazio???Anche togliendolo, trovero' un altro che ha inventato il "menu cosi'", il "bottone cosa'"... allora cosa faccio, ritorno a fare le finestre con solo scritte e bottoni???Comunque il discorso che hanno fatto e' troppo generalista: potrebbe anche voler dire che le scelte le si possono fare anche da una finestra a parte... (quindi cadrebbero in violazione tutti i frontend "non statici"...)Come si fa a "brevettare" (ovvero costringere altri programmatori a non usare +) una funzionalita' tanto banale??? (sia da pensare che da applicare...)Cosi' i programmi resteranno (graficamente) i cessi che conosciamo oggi...Se i politici vogliono che le imprese di software lavorino in pace (e imho sarebbero tra le + remunerative x lo Stato) devono darci il Via Libera...
  • Anonimo scrive:
    La classe Vettoriale
    Alla classe Vettoriale appartengono persone del mondo politico, del mondo economico , del mondo giuridico ecc. Hanno capito che il mondo oggi va avanti con l'informazione, con la formazione delle opinioni e con il controllo della qualità, della quantità e delle direzioni delle stesse (informazioni). Faranno di tutto per ottenere i loro obiettivi (potere e profitto): copyright, diritto d'autore, brevettabilità sono astrazioni legali che cercano di utilizzare a questo scopo. Esse sono solamente alcune delle armi a loro disposizione. La classe creativa, ad esempio i programmatori, ma anche gli artisti a vario titolo (anche della salute),viene condizionata o "comperata" o comunque convinta che il meglio per lei è subordinare le sue prestazioni agli interessi della classe Vettoriale,che vengono fatti coincidere con quelli delll'intera società. La classe Vettoriale è relativamente giovane, e può entrare in conflitto con quella capitalistica (old economy). Alla classe potenzialmente antagonista non appartengono prevalentemente operai, ma professionisti dell'intelligenza e della creatività. Che dovrebbero prendere coscienza di ciò e cooperare. Tutto ciò non può essere limitato all'informatica, naturalmente. :p
  • Anonimo scrive:
    Per l'Italia non cambia
    Tanto nessuno ha interesse a impedirci di fare applicazioni web quindi state tranquilli.Per quelli che si sognano di fare altro ricordo che anche se non ci fossero i brevetti resterebbe il free software con la sua concorrenza imbattibile in termini di prezzo...... come dire... siti web facciamo e siti web faremo
  • Anonimo scrive:
    e in bielorussia
    mi han detto che in bielorussi ci son negozi che liberamente vendono ogni tipo di software copiato/craccatoil motivo: piu la tecnologia è libera e diffusa piu il progresso avanza velocementex assurdo pensate a qualcuno brevetti un farmaco nuuovissimo e super efficace e non lo porduca xke è brevettato e vuole soldi... ops
  • Anonimo scrive:
    garantire innovazioni ?
    Ma sti tipi ragionano col *****
  • Anonimo scrive:
    SAP? CHIE E' LA SAP?
    Chi è la SAP? Un altro oracolo o una multinazionale come tutte le altre?E' LA VOCE DEL POPOLO CHE CONTA!SAP si adeguerà o soccomberà!
    • Solvalou scrive:
      Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
      Il problema e' che anche da multinazionale europea la SAP ha da perderci coi brevetti perche' non ha un portfolio in grado di competere colle grandi.In realta' o ha fatto accordi sottobanco con le multinazionali estere, che lasciano tranquillamente vivere un paio di grosse aziende come la SAP in cambio dell'entrata dei brevetti in europa, o come ho gia' letto qui, SAP e' entrata nell'orbita di Microsoft. Ricordate il caso SCO?
      • Anonimo scrive:
        Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
        - Scritto da: Solvalou
        Il problema e' che anche da multinazionale
        europea la SAP ha da perderci coi brevetti
        perche' non ha un portfolio in grado di competere
        colle grandi.

        In realta' o ha fatto accordi sottobanco con le
        multinazionali estere, che lasciano
        tranquillamente vivere un paio di grosse aziende
        come la SAP in cambio dell'entrata dei brevetti
        in europa, o come ho gia' letto qui, SAP e'
        entrata nell'orbita di Microsoft. Ricordate il
        caso SCO?ECCO ! LO SAPEVO IL SOLITO PREVENUTO !!!INVECE DI TIRAR FUORI ILLAZIONI GRATUITE NON POTRESTI INFORMARTI MEGLIO ?!?!?MAGARI SUL SITO STESSO DI SAP !!!!!!http://www.sap.com/index.epx"Microsoft and SAP are taking their long-standing partnership to the next level with their first jointly developed product, code-named Mendocino. By extending selected SAP business processes and information to Microsoft Office, Mendocino bridges the gap between the desktop and the enterprise"Ecco... appunto...
    • Anonimo scrive:
      Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
      - Scritto da: Anonimo
      Chi è la SAP?solo una grandissima azienda del settore....ma meglio che facciamo decidere 4 tizi che postano su p.i. Un altro oracoloe tu invece? o una
      multinazionale come tutte le altre?infatti qualcuno che lavora e produce nel settore...se non sono questi gli attori che devono preoccuparsi di un confronto non vedo perchè...

      E' LA VOCE DEL POPOLO CHE CONTA!..debba aver peso il parere del mio panettiere....demagogia da 2 soldi!
      SAP si adeguerà o soccomberà!speriamo che debba essere tu ad ad adeguarti
      • Anonimo scrive:
        Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
        - Scritto da: Anonimo[CUT]È evidente che né tu né la SAP sapete di cosa state parlando.Andate ad informarvi.
      • Mazinga@ scrive:
        Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Chi è la SAP?

        solo una grandissima azienda del settore....maEppure a me SAP non dice niente... xche' a te piace cosi' tanto?Forse ci lavori??
        meglio che facciamo decidere 4 tizi che postano
        su p.i.Io non vedo solo quattro tizi che si lamentano, ma la gran parte dei professionisti e una bella fetta di imprese...

        Un altro oracolo

        e tu invece?Ma allora 6 1 (troll) (troll2) (troll3) (troll4)
        o una

        multinazionale come tutte le altre?

        infatti qualcuno che lavora e produce nel
        settore...se non sono questi gli attori che
        devono preoccuparsi di un confronto non vedo
        perchè...Facendo un giro nel loro sito vendono solo "soluzioni" e 1 che non e' nato ieri sa bene cosa vuole dire...(potrebbero essere degli espertoni come dei buoni a nulla...)Certo, e' bello e facile brevettare un protocollo, magari con termini un po' + vaghi e generalisti, e pretendere di campare di rendita alle spalle di altri: cosi' si azzoppa solo il mercato del lavoro...A differenza dei medicinali (che per trovare una cura a una malattia ci vogliono anni) nell'informatica basta che un programmatore, quando ha un problema da risolvere o bisogno di un nuovo componente, si metta a pensare come risolvere il problema: "quando" gli viene l'idea, si puo' subito tradurre in codice... (io parlo x esperienza personale; a me non e' ancora capitato qualcosa che non sono riuscito a tradurre in codice, tranne il caffe'...).Se il sistema brevettuale fosse davvero qualcosa di buono (o almeno non approvasse i brevetti a vanvera) ci sarebbe stato da subito un bel coro a favore... come mai non lo sento questo gran coro??Quello di prima si lamentava che c'erano troppi che su PI scocciavano con questi brevetti... io dico invece che ci sono troppi trolloni che lavorano in ditte di "servizi" o "soluzioni" che in realta' fanno poco e niente (e li ho visti con i miei occhi...) e pensano tutto il giorno a qualcosa di sufficientemente generico da brevettare, cosi' da partire alla carica contro ditte parecchio + serie...(e hanno anche il coraggio di venire a battibeccare qui... gli venissero la caghetta adesso!! @^ )Le multinazionali (o meglio una certa multinazionale che non dico il nome, dico solo che finisce con BM) hanno portato in Europa i brevetti e di conseguenza una nuova figura lavorativa: il LITIGATOR (cylon) (cylon) (cylon)Quando lo accendi al posto di ready viene fuori scritto "VI FACCIO CAUSA". E' stato creato da una litigation company conosciuta a livello europeo x i suoi strabilianti brevetti (cito solo i piu' importanti: 2+2, in+out, if, ecc ecc...).Il suo lavoro da' da mangiare, oltre che ai suoi simili (androidi che stanno tutto il giorno sotto montagne di carte x trovare cos'e' che manca all'Ufficio Brevetti...), fa vivere anche i giudici e gli avvocati.Purtroppo pero' i cecchini hanno fondato un'associazione contro i brevetti lamentandosi del fatto che cosi' le imprese si ammazzano a norma di legge...L'Europa e' cmq ben contenta di appoggiare la direttiva sui brevetti per elaboratori, perche' tanto le pmi sono solo delle piangolone e comunque i brevetti generano un alto introito all'inizio e delle buone entrate col tempo...Il LITIGATOR sara' il lavoro del futuro... Gia' me la immagino la mia prossima ditta:Da adesso in poi offriamo "servizi":"Soluzioni integrate": "Strozzinaggio", "Brevettinaggio", "Deconcorrentinaggio", "Cause legali a meta' prezzo", "Mafia a norma di legge", "Consulentinaggio (da prendere al volo...)", "Sostituti per aspiranti suicidi e condannati alla sedia elettrica"...Dopo l'era moderna e l'era digitale ora ci aspetta l'era meglio una volta...
        • Anonimo scrive:
          Re: SAP? CHIE E' LA SAP?

          Eppure a me SAP non dice niente... :|questo è il forum di appassionati di informatica ??mi trasferisco su quello di topo gigio
          • Anonimo scrive:
            Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
            - Scritto da: Anonimo


            Eppure a me SAP non dice niente...


            :|
            questo è il forum di appassionati di informatica
            ??

            mi trasferisco su quello di topo gigiodove sicuramente SAP sarà molto più apprezzato...P.S. A proposito, quelli di SAP cosa vorrebbero brevettare ? Come scrivere un programma con un'interfaccia utente semplicemente ridicola e cervellotica facendolo nel contempo pagare un sacco di soldi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Eppure a me SAP non dice niente...





            :|

            questo è il forum di appassionati di informatica

            ??



            mi trasferisco su quello di topo gigio

            dove sicuramente SAP sarà molto più apprezzato...

            P.S. A proposito, quelli di SAP cosa vorrebbero
            brevettare ? Come scrivere un programma con
            un'interfaccia utente semplicemente ridicola e
            cervellotica facendolo nel contempo pagare un
            sacco di soldi ?non ne ho idea, ma non sapere chi è la SAP .....
          • Mazinga@ scrive:
            Re: SAP? CHIE E' LA SAP?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo






            Eppure a me SAP non dice niente...








            :|


            questo è il forum di appassionati di
            informatica


            ??





            mi trasferisco su quello di topo gigio



            dove sicuramente SAP sarà molto più
            apprezzato...



            P.S. A proposito, quelli di SAP cosa vorrebbero

            brevettare ? Come scrivere un programma con

            un'interfaccia utente semplicemente ridicola e

            cervellotica facendolo nel contempo pagare un

            sacco di soldi ?


            non ne ho idea, ma non sapere chi è la SAP .....Errore mio: mi sono spiegato male...Volevo dire che ha me la SAP non dice niente come "azienda" (non come nome)... non me ne vogliano i soci... ;)
  • Anonimo scrive:
    Chiedi di SAP a Sc.....ni
    Chiedi di SAP a Sc.....ni, la cucina più amata dagli italiani.Chiedigli quanto hanno pagato SAP e quanti anni gli stanno dietro.Chiedigli se sono soddisfatti, e soprattutto, chiedigli se *STA FUNZIONANDO*!!!ciao!gl :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiedi di SAP a R....li
      - Scritto da: Anonimo
      Chiedi di SAP a Sc.....ni, la cucina più amata
      dagli italiani.
      Chiedigli quanto hanno pagato SAP e quanti anni
      gli stanno dietro.
      Chiedigli se sono soddisfatti, e soprattutto,
      chiedigli se *STA FUNZIONANDO*!!!Idem nella società che sta diventando di proprietà di Ricucci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiedi di SAP a Sc.....ni
      E minchia, scrivi SCAVOLINI o non scrivere nulla, che e' sta roba ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiedi di SAP a Sc.....ni
      - Scritto da: Anonimo
      Chiedi di SAP a Sc.....ni, la cucina più amata
      dagli italiani.
      Chiedigli quanto hanno pagato SAP e quanti anni
      gli stanno dietro.
      Chiedigli se sono soddisfatti, e soprattutto,
      chiedigli se *STA FUNZIONANDO*!!!

      ciao!
      gl :)Anche dove lavoravo prima hanno preso SAP.E' flessibile come un pezzo di legno secco.O ti adatti a quello che riesce a fare o ti attacchi.Quello che mi chiedo è: perche tanti pseudo-manager IT fanno quella scelta, precipitando così la propria azienda in un incubo da cui non ne verrà mai fuori?E' la sindrome della pecora? ... lo fanno tutti, per cui non può essere sbagliato, quindi lo faccio anch'io, tanto più che non ho nessuna altra idea...
  • gianpietrone scrive:
    Re: SAP: sì ai brevetti sul software
    Voi dite: "si ai brevetti sul software" ma.... sapete bene che cosa vuol dire Software???Analizzate bene la situazione e.... poi vedrete che in fondo state seguendo una scia.LA SCIA DEL LURIDO MONPOLIO!!!!!!!!Che pena che mi fa il mondo del profitto sempre più alto, passare sui cadaveri dei deboli,fregarsene del progresso; soldi - soldi - soldi.Il settimo potere???Gli avvocati, damerini pieni di retorica e discorsi suasivi, capaci di incanalare le sentenze. Credete che ciò possa durare in eterno???Io sono certo che no!!!Provvisoriamente vi dico: VERGOGNA - TRACOMA - LEBBRA - TUBERCOLOSI - AIDS - FAME - FAME.Chiedete ai vostri avvocati di risolvere i problemmi (veri) appena esposti.Possibile che non trovi un personaggio importante che mi voglia rovinare!!Io sono qui:dr. ing. Gian Pietro Bomboi.bomboi45@hotmail.com
  • gianpietrone scrive:
    Brevettare il Software?? Per ora!!
    Certo, i monopolisti sono in fermento perchè hanno visto che la Rete ha creato opportunità per tutti. E' grande la Rete - è immensa la Rete, addititura infinita e... piena di risorse. In Rete ci sono già milioni di Software Free ed è questo che forse rode il culetto ai presuntuosi del Potere. Rilassatevi gente!!! fra pochi anni il problemma della brevettabilità dei programmi per PC, non esisterà più, perchè i programmi si "Costruiranno da soli". I diagrammi di flusso - le direttive, scatturiranno in automatico dalla Rete in base alle direttive di tutti i navigatori. Diciamo che, ci sarà una sorta di coordinazione automatica e tutti si adatterà alle vere nostre (di tutti) esigenze.Leggendo delle risposte ad un mio precedente intervento sulla brevettabilità del Software, ho potuto captare interventi "PROVOCATORI" chiaramente di gente a cui prude qualcosa, voglio dire di "parte".Qualcuno ha parlato della sbarra di scorrimento che sarebbe brevettata e, allora se io inserisco una barra in un mio programma dovrei pagare il "pedaggio". Ma fammi il piacere!! Se scrivo un programma in Windows (qualsiasi esso sia), In C++ in Visual Basic normale o .NET; ogni volta che debbo fare apparire una pagina di dati che non stanno in una singola pagina, si materializza automaticamente la sbarra. La sbarra non può essere brevettata perchè è uno strumento che nasce con il Software stesso. Come detto in altra occasione, è Windows che ha come "Genesi" la "funzione" che provvederà a crerare la barra, ogni volta che sarà necessario. Io programmo da 15anni e... da quando ho iniziato ad usare i linguaggi "visuali", ho visto che Windows è in collegamento "solidale" con il linguaggio o "compilatore". Se scrivo un una pagina in HTML , dopo che ho riempito la pagina ed esco oltre, vedo che si forma la barra. Ora, se dovessi pagare il brevetto a chi lo dovrei pagare?? Alla Microsoft che ha scritto Internet Explorer che mi trasforma il mio misero codice in nella miracolosa pagina, bella e ortdinata con la sua bella barra e i suoi pulsanti di ridimensionamento?Il brevetto sulla barra o sul carello della spesa sono tutte delle barzellette. Se fosse vero: si potrebbe costruire una barra ex-nova - un carrello leggermente diverso etc. etc. Se così non fosse, e fossimo obbligati ad usare la barra per l'eternità, le persone che verrebbero a posteri, non avrebbero più nulla da inventare ed allora tutti a nanna. Paura di chi?? di quattro pezzi di CACCA che conoscono il valore dei soldi?? Pensate che domani non si possono trovare degli avvocati che magari lavoreranno gratis, capaci di smontare gli avvocati dei ricchi?? Dov'è la lungimiranza del popolo della Rete?? Io ho la certezza che i monopolisti sono "viscidi" e senza valore. Sta a noi farci rispettare perchè lavoriamo ed abbiamo la dignità.Il Software è inbrevettabile e chi sta andando in questa direzione, presto si brucerà le ali e non potrà più volare. Sveglia ragazzi!! il nostri figli e nipoti aspettano da noi un mondo migliore e... noi dobbiamo combattere perchè ciò avvenga.Se accettiamo tutte le chiachiere del consiglio europeo, dai vari ministri di turno, più o meno sfasati, allora è meglio che facciamo abortire le nostre mogli, perchè fare figli sarebbe una grossa responsabilità.un saluto da:Gian Pietro Bomboi.Sempre disponibile!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Brevettare il Software?? Per ora!!
      - Scritto da: gianpietrone
      Ora, se dovessi
      pagare il brevetto a chi lo dovrei pagare?? Alla
      Microsoft che ha scritto Internet Explorer che mi
      trasforma il mio misero codice in nella
      miracolosa pagina, bella e ortdinata con la sua
      bella barra e i suoi pulsanti di
      ridimensionamento?Dipende da chi ti chiede soldi, da come lo fa (sottobanco, con modalita` racket, o tramite regolare tribunale fiorito di portaerei cariche di avvocatoni). Ma stai certo che qualcuno lo paghi, se quel qualcuno decide che lo devi pagare e che tu li` tranquillo sul mercato dai fastidio. E in quel caso anche il brevetto sulla barra di scorrimento conta. Ti rimando a:http://www.forbes.com/asap/2002/0624/044.html
      Il Software è inbrevettabile e chi sta andando in
      questa direzione, presto si brucerà le ali e non
      potrà più volare. Sveglia ragazzi!! il nostri
      figli e nipoti aspettano da noi un mondo migliore
      e... noi dobbiamo combattere perchè ciò avvenga.Mah, speriamo bene...[ps. iMbrevettabile][pps. scusa scusa scusa...] :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Brevettare il Software?? Per ora!!
      Sbagliato barra mi sa....a quanto ricordo si tratta della barra di progresso==30%------====50%----questa, per intenderci....e questa ce la mette esplicitamente lo sviluppatore, e sarebbe quindi costretto a farne a meno o pagare la licenza.... :KaysiX
  • matcion scrive:
    Faranno male
    Da quanto tempo esistono questi brevetti negli USA?Se sono recenti (tipo una decina d'anni) meglio lasciar perdere quello che scrivo più sotto!Se un marziano arriva sulla terra e vede che negli Stati Uniti ci sono quasi tutte le principali aziende SW e in Europa poche, e vede che in USA ci sono i brevetti e in Europa no, non potrebbe dedurre che i brevetti sono una delle cose che ne ha favorito lo sviluppo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Faranno male
      - Scritto da: matcion
      Da quanto tempo esistono questi brevetti negli
      USA?
      Se sono recenti (tipo una decina d'anni) meglio
      lasciar perdere quello che scrivo più sotto!

      Se un marziano arriva sulla terra e vede che
      negli Stati Uniti ci sono quasi tutte le
      principali aziende SW e in Europa poche, e vede
      che in USA ci sono i brevetti e in Europa no, non
      potrebbe dedurre che i brevetti sono una delle
      cose che ne ha favorito lo sviluppo?si ma se il marziano deve difendere un credo ti dirà che i brevetti sfavoriscono lo sviluppo anche se i fatti dimostrano il contrario....
      • Anonimo scrive:
        Re: Faranno male
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: matcion

        Da quanto tempo esistono questi brevetti negli

        USA?

        Se sono recenti (tipo una decina d'anni) meglio

        lasciar perdere quello che scrivo più sotto!



        Se un marziano arriva sulla terra e vede che

        negli Stati Uniti ci sono quasi tutte le

        principali aziende SW e in Europa poche, e vede

        che in USA ci sono i brevetti e in Europa no,
        non

        potrebbe dedurre che i brevetti sono una delle

        cose che ne ha favorito lo sviluppo?

        si ma se il marziano deve difendere un credo ti
        dirà che i brevetti sfavoriscono lo sviluppo
        anche se i fatti dimostrano il contrario....Se poi il marziano si prende la briga di studiare un po' la questione comincerà a capire che non si può applicare la stessa legge a cose diverse, come mettere lo stesso limite di velocità a biciclette e jumbo-jet.Capirà cos'è un cross-licensing, cos'è un prodotto "off-the-shelf", qual'è la differenza tra diritto d'autore e brevetto, e perchè non si è fatto uno strumento unico.Capirà perchè il mercato dei prodotti informatici è più efficiente ed efficace di quello, ad esempio, delle auto malgrado gli investimenti per innovare prodotti e processi siano dello stesso ordine di grandezza.Capirà perchè nel paese in questo ambito più incasinato, gli USA, ci siano dibattiti di studiosi di primo piano (e non sto parlando di Stallman e seguaci, visto che il problema è ben più ampio di OpenSourcce si o no) sulle varie modalità e i vantaggi svantaggi delle varie scelte possibili.Capirà che ci sono interessi contrapposti, tra cui la politica non è più capace di mediare ma solo di prendere posizione (per il più forte).Magari leggerà qualche riassunto dei dibattiti in corso, come:Adam Jaffe, Josh LernerInnovation and its Discontents: how our broken patent system is endangering innovation and progressPrinceton University Press(http://hbswk.hbs.edu/item_sidebar.jhtml?id=4548)Magari riuscirà a capire che brevetti è una parola vuota, che ci sono molti modi diversi di concedere i brevetti, di limitarne l'uso, di fare in modo che rendano all'inventore, di impedirne l'uso come arma d'interdizione per estrarre più profitto di quanto è necessario per incentivare l'innovazione, ecc. ecc.Capirà che ci sono nazioni, come il Giappone per il tramite del MITI, che si sono battute per smontare il sistema perchè l'innovazione (quella vera) non fa parte dei propri punti di forza e la protezione brevettuale delle vere innovazioni, non meri perfezionamenti, contrasta con il loro modello di sviluppo. Capirà che molte battaglie di questa guerra sono passate attraverso brevetti pretestuosi di pratiche ovvie (il brevetto della "lampadina usata per radersi la mattina quando il sole deve ancora sorgere" per prendere un po' di profitti appena quello sulla lampadina -vera innovazione- sta per scadere).Forse riuscirà persino a capire che la normativa brevettuale è solo uno strumento usato dai saggi legislatori di una volta (ce ne fossero ancora di politici così) per aumentare il tasso di sviluppo e quindi la ricchezza complessiva della società, il nostro marziano.Peccato che l'ipersemplificazione televisiva abbia ormai creato intere generazioni di persone incapaci di vedere la complessità, e che finiscono per prendere posizioni di cui non ben capiscono l'importanza e le conseguenze. Utili cartucce per i fucili di chi capisce cosa si sta facendo, ma agisce nel proprio esclusivo interesse, anche quando questo è palesemente in contrasto con l'interesse complessivo di tutti (gioco a somma negativa: il giocatore che vince riceve meno di quello che toglie a tutti gli altri).
      • The_GEZ scrive:
        Re: Faranno male
        Ciao Anonimo !
        si ma se il marziano deve difendere un credo ti
        dirà che i brevetti sfavoriscono lo sviluppo
        anche se i fatti dimostrano il contrario....Giri un angolo e vedi una persona in piedi e di fronte a lui uno morto.Cosa pensi ?Quello in piedi ha scciso l' altro quindi è colpevole e merita di essere condannato a morte.Giusto, no ?Correggimi se sbaglio......Certo poi il tizio morto era un aggressore squilibrato che ha aggredito il tizio ancora vivo il quale si è limitato a scappare e mentre correvano l' aggrssore è caduto ed ha sbttuto la testa contro un sasso ed è morto ... ma a te che ti frega ?Non c'è mica bisogno di analizzare le cose per trarre delle conclusioni, la prima idea è sempre quella buona.(purchè non sia brevettata, ovviamente ...)
    • Solvalou scrive:
      Re: Faranno male
      Il mercato del software in USA si e' sviluppato in regime di Copyright e non di brevetti. Altrimenti la causa apple contro windows avrebbe avuto toni diversi e l'inventore del visicalc avrebbe in mano il destino di excel.
    • Anonimo scrive:
      Re: Faranno male
      Hai visto troppe volte l'Alieno su italia 1!Considerato chi lo conduceva...
  • Anonimo scrive:
    Quesito
    Se i membri (o le teste di membro) del consiglio d'europa approveranno la brevettabilità delle idee, cosa ci guadagnano se saranno poi gli unici a non poter brevettare nulla?:o
  • Anonimo scrive:
    Patents_Trolls S.Coop.R.L
    Facciamo questa bella iniziativa. Migliaia di personeche collaborano per individuare idee chiave e mettonoqualche euro a testa per brevettarle. Poi, se l'idea èbuona, lo scaltro avvocato lavora a % sul risarcimentoeventuale. Donate for the fuck patent.http://punto-informatico.it/index.asp?r=PI&t=13%2F06%2F05
  • Anonimo scrive:
    S.Coop.R.L
    http://punto-informatico.it/index.asp?r=PI&t=13%2F06%2F05
  • Anonimo scrive:
    le solite menate infide e buguarde
    la ricerca e sviluppo si difende benissimo col copyrightnon c'è nessun bisogno di brevetare le idee, brutti buffoni che non siete altro... :/:/:/:/:/:/
  • Anonimo scrive:
    E intanto l'India...
    ...i brevetti li ha bocciati.
    • Anonimo scrive:
      Re: E intanto l'India...
      ma chi sono gli indiani? noi si che siamo furbi! Noi mettiamo i brevetti e se loro non cambiano idea gli mandiamo i cowboys! Una massa di John Wayne alla caccia dei pirati del software che mettono a pane ed acqua dei poveri, defraudati dirigenti di multinazionali!Evviva la democrazia! Evviva l'europa! Evviva la libertà!:|
      • Anonimo scrive:
        Re: E intanto l'India...
        - Scritto da: Anonimo
        Noi mettiamo i brevetti e se loro non cambiano
        idea gli mandiamo i cowboys! Una massa di John
        Wayne alla caccia dei pirati del software che
        mettono a pane ed acqua dei poveri, defraudati
        dirigenti di multinazionali!C'hanno l'atomica, se sono un minimo furbi da non farsi distruggere per primi forse ci salveranno loro
      • eagleone scrive:
        Re: E intanto l'India...
        - Scritto da: Anonimo
        ma chi sono gli indiani? noi si che siamo furbi!
        Noi mettiamo i brevetti e se loro non cambiano
        idea gli mandiamo i cowboys! Una massa di John
        Wayne alla caccia dei pirati del software che
        mettono a pane ed acqua dei poveri, defraudati
        dirigenti di multinazionali!

        Evviva la democrazia! Evviva l'europa! Evviva la
        libertà!:|Non è che abbiamo molto da mandargli i cowboys, sono circa un miliardo, in più hanno stretto un'alleanza con i loro vicini cinesi che sono circa un miliardo e mezzo, per un totale di circa due miliardi e mezzo di persone.In questa alleanza questi ultimi metteranno quello che sono bravi a produrre, l'hardware, e gli indiani quello che sono bravi loro a produrre, il software, così, mentre noi e gli americani ci perderemo in mille cavilli legali per vedere se abbiamo violato quel brevetto o quell'altro, e la nostra innovazione rimarrà impantanata in questo (beh, nello specifico di noi italiani è già impantanata anche per molti altri motivi!), loro marceranno come dei treni e economicamente ci mangeranno vivi! ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: E intanto l'India...
          e si l'hai proprio detta giusta,è così se qui non si sveglia,ci toccherà lavorare per i padroni indiani e cinesi.I cinesi nel hardware e gli indiani nel sofware.Ci mangiano vivi!!!:@:D:D
    • BSD_like scrive:
      Re: E intanto l'India...
      L'India, come la Cina troppo spesso sfruttano le conoscenze fatte E PAGATE dal mondo occidentale, dalla ricerca pubblica e privata.Hanno ovviamente la loro parte di ragione (anzi hanno tutta la ragione) a non riconoscere i brevetti dell'acqua calda come "l'avanzamento della barra di riconoscimento"; ma il punto è che cinesi e indiani non riconoscono nulla: neanche quello che tecnicamente è valido e non solo nel campo del sw, ma in tutti i campi.La Cina ha iniziato a darsi una regolamentazione per entrare nel WTO, l'India manco ci pensa.Il risultato è che nel mondo occidentale si spende in ricerca pubblica e privata: India e Cina spendono pochissimo ma prendono cmq (e applicano commercialmente) i risultati di queste ricerche.E si riparano dietro al "siamo nazioni povere in via di sviluppo": con quel povere ci hanno diplomaticamente fregato, almeno fino a ieri poichè oggi che rappresentano una minaccia al tenore di vita del mondo occidentale sviluppato, stà emergendo nella popolazione occidentale un allarme a questo modus operandis cinese e indiano.Ma il mondo sviluppato sono poco più di 1 Mld di persone, contro oltre 5 Mld di poveri o quasi: come si può imporre a quest'ultimi il diritto giusto del rispetto delle proprietà intellettuali senza essere (o sembrare) egoisticamente ricchi?È capitato (proprio grazie alla concorrenza cinese) che si parlasse spesso nelle trasmissioni politiche di come fronteggiarla: la risposta è stata la ricerca!A parte le differenze politiche (sostanzialmente: più pubblica a SX, più privata a DX); il modello proposto andava bene (più o meno a seconda di ciò che si vuole) fino agli anni '90: oggi è già superato.L'Italia non investe più in ricerca (se si eccettua quella storica e pubblica, in fisica sperimentale) dagli anni '70, anche se non brillavamo, cmq.Una ricerca pubblica da sola non basta, occorre sostenere anche quella privata, non regalando soldi al privato, come è avvenuto, seppur con pochi soldi, nella finanziaria di 2 anni fà e nel decreto di competività di quest'anno (per fortuna molto corretto in tal proposito; visto che il caso precedente è servito ai privati per pagare i loro staff tecnici e non per fare ricerca), un tal modello presuppone che il privato abbia già una cultura della ricerca pubblico-privato che in Italia non vi è, ma vi è nei paesi anglosassoni come gli USA. Occorrono, per sviluppare il modello di ricerca mista (e collaborativa) pubblico-privato delle leggi ad hoc, che partono dal presupposto, purtroppo, che siamo italiani.Ma questo modello cosi semplicistico è già superato negli USA: gli USA stanno cercando di tenersi per se il più possibile la ricerca che producono. Fino a qualche anno fà accettavano che tecnici dei paesi in via di sviluppo partecipassero ad alcuni loro progetti di ricerca, ora non più, hanno ristretto la cosa. Cosa che ha creato anche problemi diplomatici con la Cina affamata come è dell'ora vero delle nazioni sviluppate: la conoscenza tecnico/scientifica.Ai cinesi ed indiani abbiamo sostanzialmente imparato noi (paesi sviluppati) favorendo la condivisione, anche se parziale della nostra conoscenza scientifica: questo è ormai un lusso che non ci possiamo più, seppur giustificati dal solo egoismo, permettere!!
      • Anonimo scrive:
        Re: E intanto l'India...
        - Scritto da: BSD_like
        Ai cinesi ed indiani abbiamo sostanzialmente
        imparato noiHmmm imparato... :D
        (paesi sviluppati) favorendo la
        condivisione, anche se parziale della nostra
        conoscenza scientifica: questo è ormai un lusso
        che non ci possiamo più, seppur giustificati dal
        solo egoismo, permettere!!Mancavo solo questa
        • BSD_like scrive:
          Re: E intanto l'India...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: BSD_like

          Ai cinesi ed indiani abbiamo sostanzialmente

          imparato noi
          Hmmm imparato... :DLa conoscenza scientifica è nata nel mondo occidentale.Vuoi accettando tecnici in forme di collaborazione (non ricercatori che poi vivevano nel paese d'adozione, ma ricercatori che tornavano nel loro paese); vuoi impiegando risorse e persone in quei paesi partecipando generalmente ai programmi delle nazioni unite.


          (paesi sviluppati) favorendo la

          condivisione, anche se parziale della nostra

          conoscenza scientifica: questo è ormai un lusso

          che non ci possiamo più, seppur giustificati dal

          solo egoismo, permettere!!
          Mancavo solo questaPerchè???Gli USA hanno iniziato timidamente con Clinton, poi con Bush la cosa è aumentata notevolmente tale da creare alcune tensioni con la Cina.Hanno chiuso alcuni importanti progetti NASA (a cui la Cina e India tenevano moltissimo) e alcuni progetti a Los Alamos (dove vi erano ad imparare ricercatori cinesi: questo ha provocato una dura presa di posizione da parte cinese), lasciando la collaborazione solo con le nazioni occidentali.
          • Anonimo scrive:
            Re: E intanto l'India...
            - Scritto da: BSD_like


            (paesi sviluppati) favorendo la


            condivisione, anche se parziale della nostra


            conoscenza scientifica: questo è ormai un lusso


            che non ci possiamo più, seppur giustificati dal


            solo egoismo, permettere!!

            Mancavo solo questa
            Perchè???Bloccare lo sviluppo culturale per proteggere gli industriali
      • P13tr0 scrive:
        Re: E intanto l'India...
        - Scritto da: BSD_like
        L'India, come la Cina troppo spesso sfruttano le
        conoscenze fatte E PAGATE dal mondo occidentale,
        dalla ricerca pubblica e privata.
        La Cina ha iniziato a darsi una regolamentazione
        per entrare nel WTO, l'India manco ci pensa.
        Il risultato è che nel mondo occidentale si
        spende in ricerca pubblica e privata: India e
        Cina spendono pochissimo ma prendono cmq (e
        applicano commercialmente) i risultati di queste
        ricerche.La cina ha ottime università e sforna 4 milioni di laureati l'anno e spende moltissimo in ricerca scientifica, le tue informazioni sono rimaste a 20anni fa
  • Anonimo scrive:
    W i brevetti
    W Lisbona!W la diffusione della cono$$$$$ci?????nza
  • Anonimo scrive:
    i numeri...
    ... di questa azienda dimostrano in realtà che i brevetti non sono affatto necessari per crescere e per investire in ricerca e sviluppo!L'introduzione dei brevetti in Europa favorirebbe pochissime grandi aziende a danno delle moltissime piccole aziende e dei singoli sviluppatori come me.E poi chi lo dice alla redazione di PI che devono di nuovo il cambiare il template perchè il menu con i "tab" è coperto dal brevetto (assurdo) EP0689133 (Punto Informatico 9 giugno articolo "Brevetti? Un'Europa a rischio")Mario
    • Anonimo scrive:
      Re: i numeri...

      L'introduzione dei brevetti in Europa favorirebbe
      pochissime grandi aziende a danno delle
      moltissime piccole aziende e dei singoli
      sviluppatori come me.E me
      E poi chi lo dice alla redazione di PI che devono
      di nuovo il cambiare il template perchè il menu
      con i "tab" è coperto dal brevetto (assurdo)
      EP0689133 (Punto Informatico 9 giugno articolo
      "Brevetti? Un'Europa a rischio")Glielo dice Montezemolo che in nome del "made in Italy" (fatto in Cina come dimostrato da Striscia) difende le grosse aziende del software italiano! Grandi aziende che portano alta la bandiera dell'Italia e arricchiscono la nazione! Scommetto che in confindustria contino moltissimo... o forse chi ha scritto quel documento era strafatto di colla?
  • Anonimo scrive:
    come già detto:
    Tiratevi la zappa sui piedi, se proprio ci tenete.Quando, vi faranno causa per righe di codici o royality, rivolgetevi ad una finanziaria, magari dicendo: "...questo è il mio 5%...":|
  • Anonimo scrive:
    Multinazionali vs resto del mondo
    Mi pare che ormai il mondo sia diviso in due: le multinazionali e tutti gli altri.I metodi delle multinazionali sono noti: tutto a me e niente a te. I brevetti sono lo strumento ideale per conseguire questo risultato.Le PMI italiane non si sentono per niente rappresentate da Confindustria, la quale a sua volta non rappresenta per niente gli interessi reali del Paese.Ora si applaude alla fusione di Unicredit con Hvb.Se si segue questa tendenza, alla fine esisterà una sola multinazionale che controllerà tutto, decidendo lei anche l'incremento demografico.Qualcuna ha detto che la quarta guerra mondiale sarà contro le multinazionali.Loro hanno già cominciato.Che si fà?
    • Anonimo scrive:
      Re: Multinazionali vs resto del mondo
      - Scritto da: Anonimo
      Mi pare che ormai il mondo sia diviso in due: le
      multinazionali e tutti gli altri.insime alle multinazionali mettici pure la Lobby degli avvocati.Sai come si sfregano le mani se passa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Multinazionali vs resto del mondo
      Non sono le multinazionali a decidere la legislazione... sono i quattro corrotti di quest'europa...Il Parlamento Europeo prende una decisione? benissimo, noi del Consiglio Europeo facciamo come pazzo ci pare! Chissenefrega!Ai cittadini europei basta dire di "sognare l'europa unita", che se non facciamo così siamo perduti... e se non gli va bene? Chissenefrega! Facciamo comunque come lazzo ci pare!Da quando si sono messi a misurare la curvatura delle loro banane e dei loro fagoili le cose hanno cominciato ad andare meglio come dicevano? Non mi sembra che ci abbiano difesi poi molto dal capitalismo cinese, o sbaglio? Non mi pare che l'europa goda di una buona economia. Non mi pare che i cittadini degli altri stati europei siano entusiasti della situazione, anzi! Come? i cittadini europei non sono contenti?... facciamo comunque come razzo ci pare!L'europa deve incominciare a pensare agli europei! A Bruxell ci dovrebbe andare chi ha qualche buona idea in testa ma ci va chi vuole qualche mazzetta senza farsi beccare dai magistrati del proprio paese! Questo sembra un caso emblematico: la legge non conviene all'europa ma alle grosse aziende straniere... allora perchè discutere?... non è che alla fine conviene anche a qualcunaltro? Tanto i telegiornali non ne parlano, non si perdono voti, solo fiducia nell'europa... ma... chissenefrega... facciamo comunque come mazzo ci pare!Chiaro, logico... conveniente...Una decisione come questa quanto può pesare sull'economia europea? E sull'amore che gli europei nutrono nelle sue istituzioni europee? (poco purtroppo, la gente se ne frega, noi siamo pochi)Anche i più imbecilli, con un pò di sforzo, capirebbero la situazione. Le parole di Confindustria erano eloquenti: non avevano capito nemmeno di cosa si stesse parlando! Pensavano per caso al "made in Italy" della moda o della Ferrari quando si parlava di "copyright del software"?Affossiamo alcuni settori dove attualmente non siamo i migliori, per concentrarci sugli altri. Logico. Chissenefrega se una persona non potrà decidere quale lavoro potrà fare nella vita. Decido io che saranno quasi tutti dipendenti di grosse aziende, gli altri (dirigenti) saranno i miei amici. Montezemolo è forse è lureato in scienze della comunicazione? E' forse un clown che fa gli interessi di famiglia? Noooooo, lui è uno bravo, uno che fa gli interessi del paese... o forse uno che critica tutti tranne se stesso? Confindustria oggi rappresenta 1/4 del PIL, gli altri 3/4 sono le piccole e medie imprese. Quanto incidono le grosse aziende del software all'interno di Confindustria? Niente. Quindi non mi prendo nemmeno la briga di informarmi prima di dire cosa penso, due banalità basteranno.Riassumendo: il consiglio d'europa fa come casco gli pare, Montezemolo fa come a lui (LUI) conviene, SAP fa come gli conviene... e noi? due proteste in giro per l'europa perchè, come al solito, lo si piglia nella backdoor?Con le major della musica basta non comprare i CD. Senza soldi loro cominciano a muoversi.Ma con questi quattro ladroni cosa suggerite di fare? Non si può nemmeno prendersela col proprio governo! O forse si... potremmo chiedere un intervento attivo (non solo il proprio voto) affinchè la direttiva non passi, altrimenti altri casini in Italia.Ma alla fin fine, non è che tutte queste porcate vengono fuori perchè chi governa dà per scontato che tanto alla gente non gliene fregai niente? Referendum docet?Non è che noi europei, viziati, nel nostro benessere e dorgati da un'informazione quasi compatta nel ritenere l'europa la verità assoluta, ci siamo rincoglioniti negli ultimi 15 anni? Ormai si fanno manifestazioni per tutto. Alla lunga gridando sempre al lupo al lupo abbiamo creato una classe dirigente di vampiri anestetizzati alle richieste della gente: a destra, a sinistra, al centro, in alto e in basso.E visto che tutti si fanno i loro interessi forse dovremmo farceli anche noi: p2p a gogo, linux, evadere le tasse (anzi no, perchè poi pagano ancora quelli come noi), linux, non dare supporto ai partiti politici, linux... forse per contrastare le grandi aziende straniere del software proprietario non è che glielo si può mettere nella backdoor con software sotto licenza GPL? D'altra parte anche quello è software protetto! Ha gli stessi diritti di quell'altro! Le piccole aziende possono riconvertirsi e dare supporto alle aziende che lo usano. I programmatori liberi professionisti potranno continuare (anche se sarà più difficile creare un nuovo programma) ad essere indipendenti... quindi non dovrò per forza essere un dipendente! ... o forse gli altri Montezemolo d'europa stanno pensando a qualcosaltro...Secondo voi cosa rischia Linux? Alla fine le distribuzioni sotto GPL dovrebbero comunque essere protette, o no? Non mi pare che Debian negli USA rischi qualcosa.Peccato però che linux non sia usato da tutte le aziende, anzi! Per loro è meglio un software disastrato, costoso e piratato piuttosto che uno funzionante, meno costoso e legale! (Non sia mai! Abbiamo cominciato con questo e con questo... falliremo! Siamo un'azienda che produce $prodotto, non dobbiamo mica pensare a quale software installare. Al massimo mettiamo quello che fa girare i giochini...)Va beh, basta ho scritto troppo, se scrivo ancora vi faccio spegnere il computer!
      • eagleone scrive:
        Re: Multinazionali vs resto del mondo
        - Scritto da: Anonimo
        Non sono le multinazionali a decidere la
        legislazione... sono i quattro corrotti di
        quest'europa...

        Il Parlamento Europeo prende una decisione?
        benissimo, noi del Consiglio Europeo facciamo
        come pazzo ci pare! Chissenefrega!

        Ai cittadini europei basta dire di "sognare
        l'europa unita", che se non facciamo così siamo
        perduti... e se non gli va bene? Chissenefrega!
        Facciamo comunque come lazzo ci pare!

        Da quando si sono messi a misurare la curvatura
        delle loro banane e dei loro fagoili le cose
        hanno cominciato ad andare meglio come dicevano?
        Non mi sembra che ci abbiano difesi poi molto dal
        capitalismo cinese, o sbaglio? Non mi pare che
        l'europa goda di una buona economia. Non mi pare
        che i cittadini degli altri stati europei siano
        entusiasti della situazione, anzi! Come? i
        cittadini europei non sono contenti?... facciamo
        comunque come razzo ci pare!

        L'europa deve incominciare a pensare agli
        europei! A Bruxell ci dovrebbe andare chi ha
        qualche buona idea in testa ma ci va chi vuole
        qualche mazzetta senza farsi beccare dai
        magistrati del proprio paese! Questo sembra un
        caso emblematico: la legge non conviene
        all'europa ma alle grosse aziende straniere...
        allora perchè discutere?... non è che alla fine
        conviene anche a qualcunaltro? Tanto i
        telegiornali non ne parlano, non si perdono voti,
        solo fiducia nell'europa... ma...
        chissenefrega... facciamo comunque come mazzo ci
        pare!

        Chiaro, logico... conveniente...

        Una decisione come questa quanto può pesare
        sull'economia europea? E sull'amore che gli
        europei nutrono nelle sue istituzioni europee?
        (poco purtroppo, la gente se ne frega, noi siamo
        pochi)

        Anche i più imbecilli, con un pò di sforzo,
        capirebbero la situazione. Le parole di
        Confindustria erano eloquenti: non avevano capito
        nemmeno di cosa si stesse parlando! Pensavano per
        caso al "made in Italy" della moda o della
        Ferrari quando si parlava di "copyright del
        software"?

        Affossiamo alcuni settori dove attualmente non
        siamo i migliori, per concentrarci sugli altri.
        Logico. Chissenefrega se una persona non potrà
        decidere quale lavoro potrà fare nella vita.
        Decido io che saranno quasi tutti dipendenti di
        grosse aziende, gli altri (dirigenti) saranno i
        miei amici. Montezemolo è forse è lureato in
        scienze della comunicazione? E' forse un clown
        che fa gli interessi di famiglia? Noooooo, lui è
        uno bravo, uno che fa gli interessi del paese...
        o forse uno che critica tutti tranne se stesso?
        Confindustria oggi rappresenta 1/4 del PIL, gli
        altri 3/4 sono le piccole e medie imprese. Quanto
        incidono le grosse aziende del software
        all'interno di Confindustria? Niente. Quindi non
        mi prendo nemmeno la briga di informarmi prima di
        dire cosa penso, due banalità basteranno.

        Riassumendo: il consiglio d'europa fa come casco
        gli pare, Montezemolo fa come a lui (LUI)
        conviene, SAP fa come gli conviene... e noi? due
        proteste in giro per l'europa perchè, come al
        solito, lo si piglia nella backdoor?

        Con le major della musica basta non comprare i
        CD. Senza soldi loro cominciano a muoversi.
        Ma con questi quattro ladroni cosa suggerite di
        fare? Non si può nemmeno prendersela col proprio
        governo! O forse si... potremmo chiedere un
        intervento attivo (non solo il proprio voto)
        affinchè la direttiva non passi, altrimenti altri
        casini in Italia.

        Ma alla fin fine, non è che tutte queste porcate
        vengono fuori perchè chi governa dà per scontato
        che tanto alla gente non gliene fregai niente?
        Referendum docet?

        Non è che noi europei, viziati, nel nostro
        benessere e dorgati da un'informazione quasi
        compatta nel ritenere l'europa la verità
        assoluta, ci siamo rincoglioniti negli ultimi 15
        anni? Ormai si fanno manifestazioni per tutto.
        Alla lunga gridando sempre al lupo al lupo
        abbiamo creato una classe dirigente di vampiri
        anestetizzati alle richieste della gente: a
        destra, a sinistra, al centro, in alto e in
        basso.

        E visto che tutti si fanno i loro interessi forse
        dovremmo farceli anche noi: p2p a gogo, linux,
        evadere le tasse (anzi no, perchè poi pagano
        ancora quelli come noi), linux, non dare supporto
        ai partiti politici, linux... forse per
        contrastare le grandi aziende straniere del
        software proprietario non è che glielo si può
        mettere nella backdoor con software sotto licenza
        GPL? D'altra parte anche quello è software
        protetto! Ha gli stessi diritti di quell'altro!
        Le piccole aziende possono riconvertirsi e dare
        supporto alle aziende che lo usano. I
        programmatori liberi professionisti potranno
        continuare (anche se sarà più difficile creare un
        nuovo programma) ad essere indipendenti... quindi
        non dovrò per forza essere un dipendente!

        ... o forse gli altri Montezemolo d'europa stanno
        pensando a qualcosaltro...

        Secondo voi cosa rischia Linux? Alla fine le
        distribuzioni sotto GPL dovrebbero comunque
        essere protette, o no? Non mi pare che Debian
        negli USA rischi qualcosa.

        Peccato però che linux non sia usato da tutte le
        aziende, anzi! Per loro è meglio un software
        disastrato, costoso e piratato piuttosto che uno
        funzionante, meno costoso e legale! (Non sia mai!
        Abbiamo cominciato con questo e con questo...
        falliremo! Siamo un'azienda che produce
        $prodotto, non dobbiamo mica pensare a quale
        software installare. Al massimo mettiamo quello
        che fa girare i giochini...)

        Va beh, basta ho scritto troppo, se scrivo ancora
        vi faccio spegnere il computer!
        Non hai scritto troppo, hai scritto la verità, e aggiungo.. "purtroppo"!!! :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Multinazionali vs resto del mondo
          Czzo con questo sei di sicuro un candidato alla vittoria tra i peggiori quoting della storia!
      • Anonimo scrive:
        Re: Multinazionali vs resto del mondo
        Se passano i brevetti software, pure l'open source è minacciato, non solo il software proprietario.Che Debian negli USA non sia stata chiusa è dovuto, amio avviso, a due fattoria) il tentativo (contemporaneo) di far passare i brevetti software in India e in Europa. India li avevano approvati e hanno dovuto ritirare la legge, in Europa stiamo combattendo adesso. Non ci vogliono allarmare prima di poterci sgozzareb) il software libero è al momento utile a IBM, la quale probabilmente esercita azione di deterrenza. Ma anche IBM vuole i brevetti. Perché? Perché poi controllerà il software libero, visto che solo il software che va bene a IBM sarà sotto la sua tutela (implicita o esplicita), tutto il resto non conta. E se MySQL dovesse infastidire DB2... beh... vedete voi che succederebbe.Non c'è alternativa che farsi sentire, e sentire forte dai politici, che spesso si trovano a credere ingenuamente alle persone sbagliate (vedere articoli di oggi...) o a Confindustria, che non ha chiesto nulla ai suoi associati e si è fiondata a Bruxelles dicendo che lei vuole i brevetti, e che rappresenta anche le PMI italiane (sigh!)Chi può, si unisca e/o supporti la FFII (anche economicamente), e si faccia sentire dai poltici o rappresentanti di categoria.http://www.economic-majority.com/index.it.php
    • Anonimo scrive:
      Re: Multinazionali vs resto del mondo

      Loro hanno già cominciato.Anche noi.
      Che si fà?Open Source.S.
      • Anonimo scrive:
        Re: Multinazionali vs resto del mondo
        Fesso
        • Anonimo scrive:
          Re: Multinazionali vs resto del mondo
          Perchè gli hai dato del fesso? Non capisco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè gli hai dato del fesso? Non capisco.Perchè si possono liberare di quello che vogliono le corporazioni, e comunque nel caso specifico l'open source risente più di tutti della questione dei brevetti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            Se è sotto GPL dovrebbe essere comunque protetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo
            Se è sotto GPL dovrebbe essere comunque protetto.No informati meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Se è sotto GPL dovrebbe essere comunque
            protetto.

            No informati meglio.Trolla altrove.S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo


            Se è sotto GPL dovrebbe essere comunque

            protetto.



            No informati meglio.

            Trolla altrove.

            S.Bello prima di parlare si va a capire quello di cui si parla, avrei voluto dire solo pirla, ho voluto anche essere gentile
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            Se un brevetto valido copre una caratteristica di un software puoi avere la licenza che vuoi ma la puoi usare solo come carta igienica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo
            Se un brevetto valido copre una caratteristica di
            un software puoi avere la licenza che vuoi ma la
            puoi usare solo come carta igienica.Se un software con brevetto 'valido' viola la GPL, quel brevetto diventa carta straccia.S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo
            Se un software con brevetto 'valido' viola la
            GPL, quel brevetto diventa carta straccia.Non è che deve violare la GPL, se una cosa è già stata inventata non si può brevettare, la GPL (ave) non c'entra proprio una mazza. Comunque hai capito un cazzo di qualcosa finalmente?
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Perchè gli hai dato del fesso? Non capisco.

            Perchè si possono liberare di quello che vogliono
            le corporazioni, e comunque nel caso specifico
            l'open source risente più di tutti della
            questione dei brevetti.Si chiama guerra, piccolo.Paura ?S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo
            Si chiama guerra, piccolo.rotfl
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            UUHHHHH...è ARRIVATO PAPA'...- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Perchè gli hai dato del fesso? Non capisco.



            Perchè si possono liberare di quello che
            vogliono

            le corporazioni, e comunque nel caso specifico

            l'open source risente più di tutti della

            questione dei brevetti.

            Si chiama guerra, piccolo.

            Paura ?

            S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multinazionali vs resto del mondo
            - Scritto da: Anonimo

            UUHHHHH...è ARRIVATO PAPA'...Stai attento che ha 15 anni più di te :o
        • Anonimo scrive:
          Re: Multinazionali vs resto del mondo
          - Scritto da: Anonimo
          FessoE' la tua firma ?Complimenti per la dialettica.S.
    • Anonimo scrive:
      Re: Multinazionali vs resto del mondo
      BOOOOOTTTTTTEEEEEEE ! ! ! ! ! ! @^ - Scritto da: Anonimo
      Mi pare che ormai il mondo sia diviso in due: le
      multinazionali e tutti gli altri.
      I metodi delle multinazionali sono noti: tutto a
      me e niente a te. I brevetti sono lo strumento
      ideale per conseguire questo risultato.
      Le PMI italiane non si sentono per niente
      rappresentate da Confindustria, la quale a sua
      volta non rappresenta per niente gli interessi
      reali del Paese.
      Ora si applaude alla fusione di Unicredit con Hvb.
      Se si segue questa tendenza, alla fine esisterà
      una sola multinazionale che controllerà tutto,
      decidendo lei anche l'incremento demografico.
      Qualcuna ha detto che la quarta guerra mondiale
      sarà contro le multinazionali.
      Loro hanno già cominciato.
      Che si fà?
  • Anonimo scrive:
    Si, vabbe', ma allora bonanotte...
    Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la gente potrebbe non notare la differenza. O forse non ho piu` voglia di riportare tutti i problemi che i brevetti su una cosa come il software comportano... si, vabbene, SAP, ovviamente si tratta di una scelta ponderata su importantissime questioni di sviluppo umano, certo certo...Siete ridicoli, SAP, EICTA e Compagnia Bella.Quando ci vuole ci vuole...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
      - Scritto da: Alex¸tg
      Si sa, e` inutile discutere coi cretini:quindi chi non la pensa come te è un cretino!l'attegiamento da cretino è il tuo! la gente
      potrebbe non notare la differenza. O forse non ho
      piu` voglia di riportare tutti i problemi che i
      brevetti su una cosa come il software
      comportano...meno male....perchè nelle tua analisi dimentichi sempre i benefici si, vabbene, SAP, ovviamente si
      tratta di una scelta ponderata su importantissime
      questioni di sviluppo umano, certo certo...

      Siete ridicoli, SAP, EICTA e Compagnia Bella.invece tu....poi con queste argomentazioni....
      Quando ci vuole ci vuole...
      • Anonimo scrive:
        Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
        - Scritto da: Anonimo...
        la gente

        potrebbe non notare la differenza. O forse non
        ho

        piu` voglia di riportare tutti i problemi che i

        brevetti su una cosa come il software

        comportano...

        meno male....perchè nelle tua analisi dimentichi
        sempre i beneficiCosì per curiosità... quali sarebbero i benefici ? E per chi ?
        si, vabbene, SAP, ovviamente si

        tratta di una scelta ponderata su
        importantissime

        questioni di sviluppo umano, certo certo...



        Siete ridicoli, SAP, EICTA e Compagnia Bella.

        invece tu....poi con queste argomentazioni....Meglio poche che nessuna... Aspettiamo quindi le tue !
        • Anonimo scrive:
          Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
          - Scritto da: Anonimo

          invece tu....poi con queste argomentazioni....

          Meglio poche che nessuna... Aspettiamo quindi le
          tue !Gia`, poi poche stavolta: ho sempre risposto compiutamente, e ho omesso il riassunto delle puntate precedenti perche` davvero non avevo piu` voglia di ripeterle. Sono arrivato a tradurre personalmente, dall'inglese all'italiano, questo:http://www.forbes.com/asap/2002/0624/044.htmlpero` non ricordo il post esatto: era molto recente.Ridicolo poi quello che hanno detto le stesse major americane sulla legislazione dei brevetti software quando questi gli si sono ritorti contro: "inadeguata"... da ridere, visto che loro stessi ritenevano inadeguata quella passata.Ma quanti ne vuoi di argomenti?Questa manovra va avanti da anni, osteggiata ovunque e con proteste da tutte le parti, ma insomma davvero credi che tutti si sbaglino?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Alex¸tg
            - Scritto da: Anonimo



            invece tu....poi con queste argomentazioni....



            Meglio poche che nessuna... Aspettiamo quindi le

            tue !

            Gia`, poi poche stavolta:mi spieghi dove le vedi ste poche?forse qui:Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la gente potrebbe non notare la differenza? ho sempre risposto
            compiutamente, e ho omesso il riassunto delle
            puntate precedenti perche` davvero non avevo piu`
            voglia di ripeterle. Sono arrivato a tradurre
            personalmente, dall'inglese all'italiano, questo:
            http://www.forbes.com/asap/2002/0624/044.html
            pero` non ricordo il post esatto: era molto
            recente.quella è una faccia della medaglia....ti è mai venuto in mente di ascoltare anche l'altra campana?

            Ridicolo poi quello che hanno detto le stesse
            major americane sulla legislazione dei brevetti
            software quando questi gli si sono ritorti
            contro: "inadeguata"... da ridere, visto che loro
            stessi ritenevano inadeguata quella passata.

            Ma quanti ne vuoi di argomenti?Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la gente potrebbe non notare la differenzanon mi sembano argomenti....non ne servono tanti...poi però basta discutere e non fare gli integralisti come voi....siete voi i cre***** che non volete vedere il mondo che vi circonda, non tutti sono contro i brevetti e fingere il contrario non da certo più valore alle vostre idee
            Questa manovra va avanti da anni, osteggiata
            ovunque e con proteste da tutte le parti,da tutte le parti che sono d'accordo con te.....poi ci sono tutte le parti che invece sono a favore dei brevetti ma che per qualche ragione non devono mai essere prese in considerazione ma
            insomma davvero credi che tutti si sbaglino?allora se tutti non vogliono i brevetti chi è che li richiede?e chi li fà?tutti non significa quelli che fanno comodo a te!davvero credi che tutti quelli che la pensano diversamente da te sbaglino?trovare punti di incrontro invece di far finta di essere dei martiri?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            Oddio, ma allora bisogna proprio riprendere a discutere tutte le volte: du' palle...Dunque, vediamo un po'... hai controllato chi e` che detiene la maggior parte dei brevetti nei database dei preposti uffici europei? Coincidono con multinazionali, e si tratta di una percentuale molto superiore al 50% del totale.Allora io, piccolo insignificante programmatore, stando cosi` le cose, dovrei essere contento per loro? E gioire per la possibilita` di brevettare qualcosa nel mio piccolo? Ma dovrei essermi bevuto il cervello...
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            te ne sei infischiato di rispondere a tutte le domande....cmq almeno ora porti delle argomentazioni....- Scritto da: Alex¸tg
            Oddio, ma allora bisogna proprio riprendere a
            discutere tutte le volte: du' palle...se ritieni palloso post-are che lo fai a fare?se poi vuoi solo postare cose del tipo:Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la gente potrebbe non notare la differenza......

            Dunque, vediamo un po'... hai controllato chi e`
            che detiene la maggior parte dei brevetti nei
            database dei preposti uffici europei?brevetti in europa?senza legge?gran parte di quei brevetti non avrà validità.... Coincidono
            con multinazionali, e si tratta di una
            percentuale molto superiore al 50% del totale.hai controllato chi vende più frutta e verdura ogni giorno?il fruttivendolo sotto casa tua o l'ipermercato?naturale che le multinazionali che investono mln di mln ed hanno un'organico di 300000 persone sviluppino molto più di un sw-house a conduzione familiare...naturale che a furia di sviluppare brevettino anche...logico che chi investe più tempo ed energie (le multinazionali) sia ricompensato (si chiama incentivare il mercato)naturale anche che abbiano un palco prodotti più ampio....è quello che è avvenuto in tutti i settori, si passa da una produzione artigianale ad una di 'fabbrica' può non piacerti ma è così e non vedo perchè l'informatica debba fare mondo a parte

            Allora io, piccolo insignificante programmatore,
            stando cosi` le cose, dovrei essere contento per
            loro?dovresti essere contento per te!i brevetti assicurano il lavoro di tutti i programmatori non solo di quelli assunti in multinazionalimagari se sai programmare e le idee la hai puoi benissimo fare i tuoi brevetti (quanti soldi ha richiesto il tizio alla ms per l'interoperabilità excel-access), se poi non sai fare niente di valido non vedo come possano spaventarti i brevetti E gioire per la possibilita` di brevettare
            qualcosa nel mio piccolo? Ma dovrei essermi
            bevuto il cervello...infatti....gioisci per la possibilità che il primo pincopallo ti freghi anni di lavoro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo
            te ne sei infischiato di rispondere a tutte le
            domande....cmq almeno ora porti delle
            argomentazioni....Ooh, grazie per il giudizio quasi benevolo... va bene, va bene, in effetti sono stato il primo a usare il termine "cretini", stavolta.
            - Scritto da: Alex¸tg

            Oddio, ma allora bisogna proprio riprendere a

            discutere tutte le volte: du' palle...

            se ritieni palloso post-are che lo fai a fare?
            se poi vuoi solo postare cose del tipo:

            Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la gente
            potrebbe non notare la differenzaEra appunto in sostituzione sintetica delle articolate argomentazioni che non avevo piu` voglia di esporre, dopo tanto tempo. Il senso del post era quello, unito a un po' di ironia trollesca che non ho difficolta` ad ammettere.

            Dunque, vediamo un po'... hai controllato chi e`

            che detiene la maggior parte dei brevetti nei

            database dei preposti uffici europei?

            brevetti in europa?
            senza legge?
            gran parte di quei brevetti non avrà validità....Sigh... io lo spero, tu non sai quanto lo spero.Ma temo che in un processo a porte chiuse le sfumature conteranno poco.
            naturale che le multinazionali che investono mln
            di mln ed hanno un'organico di 300000 persone
            sviluppino molto più di un sw-house a conduzione
            familiare...naturale che a furia di sviluppare
            brevettino anche...Be', piu` che altro un brevetto costa.C'e` da chiedersi perche` abbiano depositato quelli sul doppio click e sulle barre di scorrimento, sapendo che questo comportava una spesa, se poi "gran parte di quei brevetti non avra` validita`"... tu hai fiducia nella capacita` di discriminazione della legge, evidentemente. Io no.
            settori, si passa da una produzione artigianale
            ad una di 'fabbrica' può non piacerti ma è così e
            non vedo perchè l'informatica debba fare mondo a
            partePerche` non e` legata ad investimenti materiali?Oltretutto non mi sembra che l'assenza di brevetti abbia limitato il processo di migrazione verso le "fabbriche", finora. Mi sembra che le fabbriche se la passino piuttosto bene comunque, no?
            dovresti essere contento per te!
            i brevetti assicurano il lavoro di tutti i
            programmatori non solo di quelli assunti in
            multinazionaliE allora provali, che ti devo dire? Lascia che passi e poi ci risentiamo: staremo a vedere quanto conteranno quelli che sono fuori dalle multinazionali e i loro tre o quattro brevetti.
            magari se sai programmare e le idee la hai puoi
            benissimo fare i tuoi brevetti (quanti soldi ha
            richiesto il tizio alla ms per l'interoperabilità
            excel-access), se poi non sai fare niente di
            valido non vedo come possano spaventarti i
            brevettiMi e` capitato un sacco di volte di reinventare cose che erano gia` state fatte. Un esempio: le virtual function tables. Mi ero gia` trovato a usare delle tabelle di puntatori dinamici a una serie di funzioni, ben prima di sapere che si chiamassero cosi`. Se qualcuno brevetta una cosa del genere, come faccio a dimostrare la mia buona fede?
            infatti....gioisci per la possibilità che il
            primo pincopallo ti freghi anni di lavoro...Anni di lavoro per un singolo algoritmo?Non e` che stiamo discutendo di casi un tantino al limite?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Alex¸tg
            - Scritto da: Anonimo

            te ne sei infischiato di rispondere a tutte le

            domande....cmq almeno ora porti delle

            argomentazioni....

            Ooh, grazie per il giudizio quasi benevolo... va
            bene, va bene, in effetti sono stato il primo a
            usare il termine "cretini", stavolta.


            - Scritto da: Alex¸tg


            Oddio, ma allora bisogna proprio riprendere a


            discutere tutte le volte: du' palle...



            se ritieni palloso post-are che lo fai a fare?

            se poi vuoi solo postare cose del tipo:



            Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la
            gente

            potrebbe non notare la differenza

            Era appunto in sostituzione sintetica delle
            articolate argomentazioni che non avevo piu`
            voglia di esporre, dopo tanto tempo. Il senso del
            post era quello, unito a un po' di ironia
            trollesca che non ho difficolta` ad ammettere.



            Dunque, vediamo un po'... hai controllato chi
            e`


            che detiene la maggior parte dei brevetti nei


            database dei preposti uffici europei?



            brevetti in europa?

            senza legge?

            gran parte di quei brevetti non avrà
            validità....

            Sigh... io lo spero, tu non sai quanto lo spero.
            Ma temo che in un processo a porte chiuse le
            sfumature conteranno poco.io credo ci si debba battere perchè le sfumature contino invece che battersi perchè non si facciano neanche i colori....


            naturale che le multinazionali che investono mln

            di mln ed hanno un'organico di 300000 persone

            sviluppino molto più di un sw-house a conduzione

            familiare...naturale che a furia di sviluppare

            brevettino anche...

            Be', piu` che altro un brevetto costa.
            C'e` da chiedersi perche` abbiano depositato
            quelli sul doppio click e sulle barre di
            scorrimento, sapendo che questo comportava una
            spesa, se poi "gran parte di quei brevetti non
            avra` validita`"... tu hai fiducia nella
            capacita` di discriminazione della legge,
            evidentemente.l'alternativa quale sarebbe?tutti in piazza con fucili e blindati....ovvio che le mie forze le investo nel tentativo di rendere la legge più 'discriminante' e valide invece che nel darli sfiducia e basta Io no.


            settori, si passa da una produzione artigianale

            ad una di 'fabbrica' può non piacerti ma è così
            e

            non vedo perchè l'informatica debba fare mondo a

            parte

            Perche` non e` legata ad investimenti materiali?il tempo di chi programma non scorre allo stesso modo di quello di chi assembla macchine in fiat?sai quanti soldi servono per lanciare, gestire e completare progetti di un certo rilievo?mln di euro...se non sono investimenti materiali quelli...se poi hai bisogno della fisicita di macchinari...mettiamola così:un sw-house decente deve cambiare avre dei pc all'avanguardia il che signifaca tanti nuovi pc e server ogni 2 max 3 anni ....

            Oltretutto non mi sembra che l'assenza di
            brevetti abbia limitato il processo di migrazione
            verso le "fabbriche", finora. Mi sembra che le
            fabbriche se la passino piuttosto bene comunque,
            no?le 'fabbriche tradizionali' brevettano di tutto!dall'attatore a presa multipla sino al sistema di fissaggio delle chiavi inglesi....non è la migrazione ad essere messa in discussione (quella ci sarà cmq)...il fatto che mentre la spine&co può brevettare il suo sistema bimbo-non-cacciare-le-dita-nella-presa-della-corente-2007 la sw-mini non può brevettare l'algoritmo xyz


            dovresti essere contento per te!

            i brevetti assicurano il lavoro di tutti i

            programmatori non solo di quelli assunti in

            multinazionali

            E allora provali, che ti devo dire?io spero di avere questa garanzia per il mio lavoro..spero anche che siano gestiti in maniera competente...che devo dirti si vede che fra noi due quello che crede nella società sono io Lascia che
            passi e poi ci risentiamo: staremo a vedere
            quanto conteranno quelli che sono fuori dalle
            multinazionali e i loro tre o quattro brevetti.500 mln di dollari (fonti p.i.)


            magari se sai programmare e le idee la hai puoi

            benissimo fare i tuoi brevetti (quanti soldi ha

            richiesto il tizio alla ms per
            l'interoperabilità

            excel-access), se poi non sai fare niente di

            valido non vedo come possano spaventarti i

            brevetti

            Mi e` capitato un sacco di volte di reinventare
            cose che erano gia` state fatte. Un esempio: le
            virtual function tables. Mi ero gia` trovato a
            usare delle tabelle di puntatori dinamici a una
            serie di funzioni, ben prima di sapere che si
            chiamassero cosi`. Se qualcuno brevetta una cosa
            del genere, come faccio a dimostrare la mia buona
            fede?brevetti su algoritmi sono una cosa ...brevetti su idee astratte un'altra.....dei buoni brevetti non creano neanche il prob.


            infatti....gioisci per la possibilità che il

            primo pincopallo ti freghi anni di lavoro...

            Anni di lavoro per un singolo algoritmo?
            Non e` che stiamo discutendo di casi un tantino
            al limite?sono 2 anni che lavoro ad un singolo algoritmo (e siamo in 8), forse sarà anche un caso limite ma come vedi mi approcio al problema in maniera pratica e non astratta....cmq credo che per sw complessi sia da considerarsi la media, ovvio in italia in genere si producono db e sitaralli in php non vedo proprio come si possa lavorare a singoli algoritmi di tale complessità partendo da certe premesse
          • Anonimo scrive:
            Brevetti sugli errori grammaticali
            Ecco un paio di perle tratte dai tuoi post:"quindi chi non la pensa come te è un cretino!l'attegiamento da cretino è il tuo!""ovvio che le mie forze le investo nel tentativo di rendere la legge più 'discriminante' e valide invece che nel darli sfiducia e basta"attegiamento, darli...mahMeno male che nessuno ha brevettato gli errori grammaticali, altrimenti saresti nei guai.E' troppo pretendere che chi parla boriosamente di algoritmi di grande complessità e teorie sui massimi sistemi un'esposizione almeno decente?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...

            brevetti su algoritmi sono una cosa ...brevetti
            su idee astratte un'altra.....dei buoni brevetti
            non creano neanche il prob.// Sono un altro Anonimo, non quello con cui stavi discutendoMi spieghi la differenza tra un'idea astratta e una sua appliacazione pratica nel campo del software?So come funziona un Merge Sort, a livello teorico e a livello di algoritmo, ma dubito che si possano creare piu' di un tot di varianti pratiche senza una perdita sensibile di efficienza.Questo e' solo un esempio, ma spesso le idee migliori si basano su poche righe di codice pratico, il quale se viene brevettato rende inservibile l'idea stessa..Inoltre, capita spesso che gli stessi algoritmi migliori siano difficilmente derivabili in altre varianti analoghe al codice originario, ma se cio' e' possibile il programmatore che si trova a fare questa variante potra' a sua volta brevettarla...Cosi' facendo converrai che tutto il sistema non puo' assolutamente funzionare ne' a medio e ne' tantomeno a lungo termine (che nel caso del SW si traduce in qualche mese)
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo


            brevetti su algoritmi sono una cosa ...brevetti

            su idee astratte un'altra.....dei buoni brevetti

            non creano neanche il prob.

            // Sono un altro Anonimo, non quello con cui
            stavi discutendo

            Mi spieghi la differenza tra un'idea astratta e
            una sua appliacazione pratica nel campo del
            software?idea astratta: creare un algoritmo che ottimizza il ray-tracingapplicazione: tante righe di codice che sono l'algoritmo che ottimizzano il rendering

            So come funziona un Merge Sort, a livello teorico
            e a livello di algoritmo, ma dubito che si
            possano creare piu' di un tot di varianti
            pratiche senza una perdita sensibile di
            efficienza.

            Questo e' solo un esempio, ma spesso le idee
            migliori si basano su poche righe di codice
            pratico, il quale se viene brevettato rende
            inservibile l'idea stessa..parli ancora di idee e non di applicazioni...poi nei pochi casi pertinenti...ho distinto tra brevettabilità e brevettabilità selvaggia
            Inoltre, capita spesso che gli stessi algoritmi
            migliori siano difficilmente derivabili in altre
            varianti analoghe al codice originario, ma se
            cio' e' possibile il programmatore che si trova a
            fare questa variante potra' a sua volta
            brevettarla...

            Cosi' facendo converrai che tutto il sistema non
            puo' assolutamente funzionare ne' a medio e ne'
            tantomeno a lungo termine (che nel caso del SW si
            traduce in qualche mese)non ti seguo.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            ma almeno sai in che consistono i brevetti software?
        • Anonimo scrive:
          Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo
          ...

          la gente


          potrebbe non notare la differenza. O forse non

          ho


          piu` voglia di riportare tutti i problemi che
          i


          brevetti su una cosa come il software


          comportano...



          meno male....perchè nelle tua analisi dimentichi

          sempre i benefici

          Così per curiosità... quali sarebbero i benefici
          ? E per chi ?
          non ho mica voglia di ripetere tutto.....basterebbe ragionare un pò per vedere che non esiste una sola faccaia della medaglia...cmq cerco di darti indizzi sintetici:1) incentivare il mercato:a) produrre sw costab) al costo si deve aggiungere il tempoc) produrre nuovo sw richiede ricerca quindi soldid) i soldi non cadono dal cielo almeno che non vogliamo fare come gli incentivi europei per l'oss in cui tutti sono costretti a pagare anche se del sw non gli frega un piffero (credi che i soldi dell'ue siano spuntati sui funghi?)e) perchè il settore privato (imprenditori e via dicendo) investa soldi è necessario avere un minimo di garanzie sul ritorno, i brevetti costituiscono queste garanzie...più il sw è complesso (richiede più tempo e quindi più denaro) più questo discorso ha senso2) garanzie di proprietàprodurre sw è un lavoro, una persona che lavora si aspetta di essere pagata (lascia stare il discorso oss per adesso poi ci torniamo) perchè questo accada il sw deve fruttare soldi.l'unico modo (donazioni pay-ball(e) :D ) a parte in genere questo avviene vendendo il sw...se tutti possono copiare il tuo sw allora tutti vendono il TUO prodotto senza aver speso tempo e danaro per produrro....capisci che questo non è giusto oltre che economicamente mortale.il copyright non è suff. per garantire la paternità del prodotto infatti il copyright copre solo il sw nella sua interezza mentre molto spesso a fare la differenza e solo il 'core' del prodottoesempio veloce l'algoritmo di ottimizzazione per il ary-tracing di nxxn plug-in per 3ds, non è il plug-in la novità (ne esistono a mln) ma il 'core' del sw che consente queste ottimizzazioni...core non protetto dal copyrightl'elenco è ben più lungo ma potremmo iniziare da questo

          si, vabbene, SAP, ovviamente si


          tratta di una scelta ponderata su

          importantissime


          questioni di sviluppo umano, certo certo...





          Siete ridicoli, SAP, EICTA e Compagnia Bella.



          invece tu....poi con queste argomentazioni....

          Meglio poche che nessuna... Aspettiamo quindi le
          tue !infatti....tu non ne hai fornita nessuna...riporto la parte iniziale del tuo post (cmq leggerlo per intero non cambia):Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la gente potrebbe non notare la differenzadove sono le argomentazioni troll che non sei altro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo
            infatti....tu non ne hai fornita
            nessuna...riporto la parte iniziale del tuo post
            (cmq leggerlo per intero non cambia):

            Si sa, e` inutile discutere coi cretini: la gente
            potrebbe non notare la differenzaEra il mio post.Quello a cui hai risposto era anonimo, e non mio.
            dove sono le argomentazioni troll che non sei
            altro?Li hai letti quelli firmati "alex¸tg" in questo stesso thread?E quanto alla frase provocatoria trolleggiante, be', quanto meno, mi e` riuscito bene trolleggiare: nel caso, hai abboccato subito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo
            1) incentivare il mercato:
            a) produrre sw costa
            b) al costo si deve aggiungere il tempo
            c) produrre nuovo sw richiede ricerca quindi soldi
            d) i soldi non cadono dal cielo almeno che non
            vogliamo fare come gli incentivi europei per
            l'oss in cui tutti sono costretti a pagare anche
            se del sw non gli frega un piffero (credi che i
            soldi dell'ue siano spuntati sui funghi?)
            e) perchè il settore privato (imprenditori e via
            dicendo) investa soldi è necessario avere un
            minimo di garanzie sul ritorno, i brevetti
            costituiscono queste garanzie...più il sw è
            complesso (richiede più tempo e quindi più
            denaro) più questo discorso ha sensoA parte che del software prodotto con l'apporto della "ricerca" nello specifico ambito dell'algoritmica (quel che cioe` si vuol rendere brevettabile), ne vorrei per curiosita` un esempio... ma a parte questo, e giu` a ripetere: gli uffici brevetti non possono prendersi la briga di analizzare se un algoritmo e` davvero innovativo o meno, quindi non e` fattibile avere un ufficio brevetti "accurato", ed e` a questo punto molto meglio non averlo; agli avvocati, se ben foraggiati, basta molto meno di un attestato che dimostra che un brevetto e` depositato, sia che rappresenti un'innovazione consistente o no; poi non mi hai ancora spiegato come mai tu sia cosi` filantropico nei confronti dei possibili soggetti che potrebbero essere interessati a registrare un brevetto su un algoritmo: vuoi depositarne uno tu? Cosa credi davvero di farci coi tuoi brevetti?
            2) garanzie di proprietà
            produrre sw è un lavoro, una persona che lavora
            si aspetta di essere pagata (lascia stare il
            discorso oss per adesso poi ci torniamo) perchè
            questo accada il sw deve fruttare soldi.
            l'unico modo (donazioni pay-ball(e) :D ) a parte
            in genere questo avviene vendendo il sw...se
            tutti possono copiare il tuo sw allora tutti
            vendono il TUO prodotto senza aver speso tempo e
            danaro per produrro....capisci che questo non è
            giusto oltre che economicamente mortale.
            il copyright non è suff. per garantire la
            paternità del prodotto infatti il copyright copre
            solo il sw nella sua interezza mentre molto
            spesso a fare la differenza e solo il 'core' del
            prodotto
            esempio veloce l'algoritmo di ottimizzazione per
            il ary-tracing di nxxn plug-in per 3ds, non è il
            plug-in la novità (ne esistono a mln) ma il
            'core' del sw che consente queste
            ottimizzazioni...core non protetto dal copyrightSi`, ma ti rendi conto che per proteggere l'interesse di pochi nei confronti di possibili, anche se improbabili, "scopiazzature", rischi di tagliare le ali a molti altri? Ti sembra giusto? E` un po' come usare il lanciafiamme per abbattere le mosche, non ti viene in mente? Proibire a qualcuno di avere un'idea come la tua e` una mera ingiustizia, perche` non puoi MAI dimostrare se quello l'idea l'ha avuta in buona fede o copiato il tuo beneamato algoritmo brevettato. Col codice sul copyright e` diverso: se hai copiato si vede, e` fisicamente dimostrabile. E` altamente, ma altamente, improbabile che un software abbastanza complesso, il cui sorgente e` stato copiato, sia reso indistinguibile dall'originale. Tanto varrebbe riscriverlo daccapo, con lo stesso ammontare di lavoro che richiede una nuova implementazione, e questo difatti annulla la circostanza protetta da copyright: non e` piu` un lavoro derivato.
            l'elenco è ben più lungo ma potremmo iniziare da
            questoio direi di finirla con questo, invece:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=922656&tid=922656&p=1Sei sicuro che sia io quello che non vede il mondo che ha attorno? Sei cosi` sicuro delle tue teorie? Mai avuto dubbi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Alex¸tg
            - Scritto da: Anonimo


            1) incentivare il mercato:

            a) produrre sw costa

            b) al costo si deve aggiungere il tempo

            c) produrre nuovo sw richiede ricerca quindi
            soldi

            d) i soldi non cadono dal cielo almeno che non

            vogliamo fare come gli incentivi europei per

            l'oss in cui tutti sono costretti a pagare anche

            se del sw non gli frega un piffero (credi che i

            soldi dell'ue siano spuntati sui funghi?)

            e) perchè il settore privato (imprenditori e via

            dicendo) investa soldi è necessario avere un

            minimo di garanzie sul ritorno, i brevetti

            costituiscono queste garanzie...più il sw è

            complesso (richiede più tempo e quindi più

            denaro) più questo discorso ha senso

            A parte che del software prodotto con l'apporto
            della "ricerca" nello specifico ambito
            dell'algoritmica (quel che cioe` si vuol rendere
            brevettabile), ne vorrei per curiosita` un
            esempio... quello che ti ho fatto nel post non ti piaceva?ma a parte questo, e giu` a ripetere:
            gli uffici brevetti non possono prendersi la
            briga di analizzare se un algoritmo e` davvero
            innovativo o meno, quindi non e` fattibile avere
            un ufficio brevetti "accurato", ed e` a questo
            punto molto meglio non averlo;chieder un uff. brevetti in cui i brevetti sono gestiti da parsonale qualificato è troppo complesso per la tua mentalità fatta di on-off? agli avvocati, se
            ben foraggiati, basta molto meno di un attestato
            che dimostra che un brevetto e` depositato, sia
            che rappresenti un'innovazione consistente o no;quindi?
            poi non mi hai ancora spiegato come mai tu sia
            cosi` filantropico nei confronti dei possibili
            soggetti che potrebbero essere interessati a
            registrare un brevetto su un algoritmo: vuoi
            depositarne uno tu? Cosa credi davvero di
            farci coi tuoi brevetti?perchè tu invece hai così paura dei miei brevetti?cosa credi di fare con il mio codice non brevettato?il tuo modo di ragionare non porta da nessuna parte....filantropico dichiari di esserlo tu che sembri voler difendere il mondo dalla peste informatica del millenio 'il brevetto'....io sono molto più prosaico!faccio il programmatore e voglio che il mio lavoro mi venga riconosciuto...voglio depositare un brevetto? be se dovessi sviluppare qualchecosa di innovativo vorrei proprio avere questa possibilità..cosa credo di fare con i miei brevetti? inanzitutto tutelare il mio lavoro....poi che ne sai...non sai neanche con chi stai parlando potrei avere in cantiere idee rivoluzionarie...o semplicemente potre difendere in seguito il mio lavoro come nel caso già citato di excel-access....tu invece cosa credi di fare con del codice non tutelato?nota il codice è il tuo lavoro!


            2) garanzie di proprietà

            produrre sw è un lavoro, una persona che lavora

            si aspetta di essere pagata (lascia stare il

            discorso oss per adesso poi ci torniamo) perchè

            questo accada il sw deve fruttare soldi.

            l'unico modo (donazioni pay-ball(e) :D ) a parte

            in genere questo avviene vendendo il sw...se

            tutti possono copiare il tuo sw allora tutti

            vendono il TUO prodotto senza aver speso tempo e

            danaro per produrro....capisci che questo non è

            giusto oltre che economicamente mortale.

            il copyright non è suff. per garantire la

            paternità del prodotto infatti il copyright
            copre

            solo il sw nella sua interezza mentre molto

            spesso a fare la differenza e solo il 'core' del

            prodotto

            esempio veloce l'algoritmo di ottimizzazione per

            il ary-tracing di nxxn plug-in per 3ds, non è il

            plug-in la novità (ne esistono a mln) ma il

            'core' del sw che consente queste

            ottimizzazioni...core non protetto dal copyright

            Si`, ma ti rendi conto che per proteggere
            l'interesse di pochi nei confronti di possibili,
            anche se improbabili,dici?ma a giudicare dal fermento di avvocati non pare "scopiazzature", rischi di
            tagliare le ali a molti altri?il tuo discorso potrebbe benissimo essere pronunciato dai capo banda della mafia ed avrebbe lo stesso senso.... Ti sembra giusto?si, mi sembra giusto difendere il lavoro di sviluppa, ricerca ed investe nel settore....gli altri a cui taglio le ali forse non sono capaci di farlo altrimenti non vedo perchè dovrebbero preoccuparsi
            E` un po' come usare il lanciafiamme per
            abbattere le mosche, non ti viene in mente? invece lasciare tali investimenti non tutelati dalla legge per paura che si potrebbe tagliare le ali a qualcuno va bene?

            Proibire a qualcuno di avere un'idea come la
            tua e` una mera ingiustizia,nessuno proibisce a qualcuno di avere la mia stessa idea (caso probabilisticamente impossibile se parliamo del modo e le circostanze in cui l'idea è stata implementata attraverso uno specifico algoritmo), gli proibisco semplicemente di farci soldi...almeno lo proibisco per 5 anni tempo + che suff. per consentirmi di recuperare gli investimenti fatti per sviluppare quell'idea....poi l'idea è utilizzabile perche` non puoi MAI
            dimostrare se quello l'idea l'ha avuta in buona
            fede o copiato il tuo beneamato algoritmo
            brevettato.non si brevetta l'idea (o almeno non si dovrebbe) si brevetta invece il particolare utilizzo dell'idea in particolari codizioni e con uno specifico algoritmo

            Col codice sul copyright e` diverso: se hai
            copiato si vede, e` fisicamente dimostrabile. E`
            altamente, ma altamente, improbabile che un
            software abbastanza complesso, il cui sorgente e`
            stato copiato, sia reso indistinguibile
            dall'originale
            Tanto varrebbe riscriverlo
            daccapo, con lo stesso ammontare di lavoro che
            richiede una nuova implementazione, e questo
            difatti annulla la circostanza protetta da
            copyright: non e` piu` un lavoro derivato.ma non avevo già scritto perchè il copyright non è suff.?non ho voglia tutte le volte di ripetermi..tanto stavo proprio replicando ad un tuo post in questo 3d......

            l'elenco è ben più lungo ma potremmo iniziare da

            questo

            io direi di finirla con questo, invece:
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=9226io direi che non c'entra un piffero

            Sei sicuro che sia io quello che non vede il
            mondo che ha attorno?sono sicuro che vedi e senti solo la parte che ti fa comodo, ma non è l'unica! Sei cosi` sicuro delle tue
            teorie? Mai avuto dubbi?solo gli stolti credono di sapere tutto....se non avessi dubbi non perderei tempo a parlare con te...ovvio che qualche dubbio esiste.....puoi vantare la stessa ragionevolezza?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            senti genio, se adesso brevetto il teorema di Pitagora, qualunque ingegnere, architetto non può lavorare se dico "no" ... e adesso come la mettiamo ? sarebbe sviluppo questo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo

            senti genio,rispetto a te mi sa che lo sono....... se adesso brevetto il teorema di
            Pitagora,se adesso provi ad andare a brevettare il teorema di pit. ti sputano in faccia....c'è molta confusione al riguardo.....i teoremi sono astrazioni pure mentre gli algoritmi sono particolari applicazioni specifiche ed in specifiche condizioni che utilizzano (a volte) anche tali astrazioni qualunque ingegnere, architetto non può
            lavorare se dico "no" ...i brevetti esistono da decenni in tutti i settori eppure si continua a lavorare e progredire e adesso come la
            mettiamo ? sarebbe sviluppo questo ?forse se invece di preoccuparti di fanta-politica-informatica ti preoccupi di approfondire il problema dei brevetti e del perchè alcuni sono favorevoli mentre altri no .......
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            senti genio,

            rispetto a te mi sa che lo sono.......
            wow che onore...
            se adesso brevetto il teorema di

            Pitagora,

            se adesso provi ad andare a brevettare il teorema
            di pit. ti sputano in faccia....
            c'è molta confusione al riguardo.....i teoremi
            sono astrazioni pure mentre gli algoritmi sono
            particolari applicazioni specifiche ed in
            specifiche condizioni che utilizzano (a volte)
            anche tali astrazioni
            è proprio qui che ti sbagli... i teoremi sono astrazioni pure che possono essere posti in forma algoritmica; anche la branca matematica dell'algebra astratta, che può sembrare quanto di più lontano dalle applicazioni 'concrete' , è oggi forte oggetto di sviluppo in forma algoritmica; basta pensare agli approcci che vengono usati in teoria costruttiva dei numeri. Tutto questo perchè oltre alla pura teoria (che è fondamentale) ci si pone il problema di trovare oggetti la cui esistenza è garantita da teoremi matematici.

            qualunque ingegnere, architetto non può

            lavorare se dico "no" ...

            i brevetti esistono da decenni in tutti i settori
            eppure si continua a lavorare e progredirevedi male, ci sono aziende meccaniche che hanno cominciato a brevettare anche amenità tipo particolari distanze tra bulloni su certi macchinari...

            e adesso come la

            mettiamo ? sarebbe sviluppo questo ?


            forse se invece di preoccuparti di
            fanta-politica-informatica ti preoccupi di
            approfondire il problema dei brevetti e del
            perchè alcuni sono favorevoli mentre altri no
            .......tu ti dovresti preoccupare di qualche ufficio brevetti che concede il brevetto del teorema di Pitagora solo perchè i burocrati che ci lavorano non lo conoscono o perchè è ben camuffato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            senti genio,



            rispetto a te mi sa che lo sono.......



            wow che onore...


            se adesso brevetto il teorema di


            Pitagora,



            se adesso provi ad andare a brevettare il
            teorema

            di pit. ti sputano in faccia....

            c'è molta confusione al riguardo.....i teoremi

            sono astrazioni pure mentre gli algoritmi sono

            particolari applicazioni specifiche ed in

            specifiche condizioni che utilizzano (a volte)

            anche tali astrazioni



            è proprio qui che ti sbagli... i teoremi sono
            astrazioni pure che possono essere posti in forma
            algoritmica; anche la branca matematica
            dell'algebra astratta, che può sembrare quanto di
            più lontano dalle applicazioni 'concrete' , è
            oggi forte oggetto di sviluppo in forma
            algoritmica; basta pensare agli approcci che
            vengono usati in teoria costruttiva dei numeri.
            Tutto questo perchè oltre alla pura teoria (che è
            fondamentale) ci si pone il problema di trovare
            oggetti la cui esistenza è garantita da teoremi
            matematici.si bravo adesso sforzati di capire cosa distingue un'idea da una applicazione concreta dell'idea...




            qualunque ingegnere, architetto non può


            lavorare se dico "no" ...



            i brevetti esistono da decenni in tutti i
            settori

            eppure si continua a lavorare e progredire

            vedi male, ci sono aziende meccaniche che hanno
            cominciato a brevettare anche amenità tipo
            particolari distanze tra bulloni su certi
            macchinari...




            e adesso come la


            mettiamo ? sarebbe sviluppo questo ?





            forse se invece di preoccuparti di

            fanta-politica-informatica ti preoccupi di

            approfondire il problema dei brevetti e del

            perchè alcuni sono favorevoli mentre altri no

            .......

            tu ti dovresti preoccupare di qualche ufficio
            brevetti che concede il brevetto del teorema di
            Pitagora solo perchè i burocrati che ci lavorano
            non lo conoscono o perchè è ben camuffato...domani vai a brevettarlo sto teorema di pitagora....così dopo che ti sei tolto questa idea cret**** dalla testa la smetti di girare in tonto sul teorema di pitagora e provi a ragionare.....ps se riesci a brevettarlo faccelo sapere perchè qui sono in molti preoccupati per il teorema di pitagora....magari scoperto che sono bufalate si mettono l'animo in pace
        • Anonimo scrive:
          Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo
          ...

          la gente


          potrebbe non notare la differenza. O forse non

          ho


          piu` voglia di riportare tutti i problemi che
          i


          brevetti su una cosa come il software


          comportano...



          meno male....perchè nelle tua analisi dimentichi

          sempre i benefici

          Così per curiosità... quali sarebbero i benefici
          ? E per chi ?
          L'open source che quando IBM regala 500 brevetti li accetta e ringrazia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
        Ebbene si`, ho trolleggiato un po' anch'io. Mi sentivo escluso... ma piu` che altro, ormai su questa questione mi girano.Mi unisco anche a quelli che si chiedono se qualcuno ti paghi per scrivere 'ste cose. Davvero, e` difficile credere che tu sia una persona che non e` implicata per interesse diretto nel sostegno dei brevetti sul software, e tu ti beva le presuzioni sugli illusori benefici. E` escluso.Le possibilita` che vedo sono solo queste:- interesse diretto: coi brevetti farai quattrini;- interesse indiretto: aiuti chi con quelli fara` quattrini;- nevrosi: voglia di pensare controcorrente a tutti i costi;- trolleggiamento randomico: self-explanatory.La possibilita` che tu li ritenga davvero una buona idea sulla base di un'astratta e non meglio specificata meccanica di promozione dell'innovazione, e` illogica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
          - Scritto da: Alex¸tg
          Ebbene si`, ho trolleggiato un po' anch'io. Mi
          sentivo escluso... ma piu` che altro, ormai su
          questa questione mi girano.

          Mi unisco anche a quelli che si chiedono se
          qualcuno ti paghi per scrivere 'ste cose.mi chiedo se si può essere così def******chi pensa diveramente da te deve essere uno che lo fa per farsi pagare?egocentrismo e presunzione escluse hai mai valutato l'ipotesi che altri la pensino diversamente senza dover essere dipendenti ms?liquidare tutto quello che non ti è comodo come astrosurfing è ridicolo e rende chiara la tua voglia di confronto ma anche la robustezza delle tue argomentazioni...sei (o sembri finchè aggisci in questo modo) solo un ragazzini capriccioso...il classico troll
          Davvero, e` difficile credere che tu sia una
          persona che non e` implicata per interesse
          diretto nel sostegno dei brevetti sul software,per te è difficile credere che qualcuno la pensi diversamente il che è ben diverso... e
          tu ti beva le presuzioni sugli illusori benefici.
          E` escluso.bene chiarito questo allora hai ragione TU...guai a chi la pensa diversamente......credo che i talebani integralisti condividano questo tuo modo di approciare alla libertà di pensiero

          Le possibilita` che vedo sono solo queste:

          - interesse diretto: coi brevetti farai quattrini;si infatti.....li farò o spero di farli difendendo la proprietà sul codice che produco quel tanto (5/6 anni) che basta per recupera gli investimenti (tempo, denaro ed energie)ti era mai venuto in mente che lo scopo dei brevetti potesse essere questo?che razza di discorsi fai!un po come chiedere se difendo la coca cola perchè mi piace il sapore della coca cola....
          - interesse indiretto: aiuti chi con quelli fara`
          quattrini;
          - nevrosi: voglia di pensare controcorrente a
          tutti i costi;questa è più una tua proprietà...con l'aggravante che non sei neanche discorso a relazionarti con chi la pensa diversamente
          - trolleggiamento randomico: self-explanatory.bravo.....tu si che sai come fare un discorso intelliGIENte

          La possibilita` che tu li ritenga davvero una
          buona idea sulla base di un'astratta e non meglio
          specificata meccanica di promozione
          dell'innovazione, e` illogica.scusa a parte tanti sproloqui sulla possibile provenienza degli alieni che si pronunciano a favore dei brevetti e alle tue personali opinioni su cosa è logico e cosa non lo è MI DICI DOVE SONO LE ARGOMENTAZIONI?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, vabbe', ma allora bonanotte...
            - Scritto da: Anonimo
            mi chiedo se si può essere così def******...icienti?E dillo tutto, cosi` siamo pari col mio "cretini". :D
            egocentrismo e presunzione escluse hai mai
            valutato l'ipotesi che altri la pensino
            diversamente senza dover essere dipendenti ms?Si`, e su questo particolare argomento l'ho scartata in quanto inverosimile. Chi e` cosi` ingenuo da pensare che i brevetti faranno del bene ai pesci piccoli? Nel mondo in cui viviamo?
            liquidare tutto quello che non ti è comodo come
            astrosurfing è ridicolo e rende chiara la tua
            voglia di confronto ma anche la robustezza delle
            tue argomentazioni...sei (o sembri finchè aggisci
            in questo modo) solo un ragazzini
            capriccioso...il classico trollNo, ma ammetto di essere uno che si preoccupa facilmente.Invece tu, uno che crede ancora alle favole sugli uffici brevetti con gente competente, su strutture pubbliche che funzionano bene, e sulla legge che e` uguale per tutti, per me si configura come un'inguaribile ottimista. E con questo, tanto per farmi perdonare l'insulto trollesco iniziale, i miei migliori auguri... spero tanto tu abbia ragione...

            - interesse diretto: coi brevetti farai
            quattrini;

            si infatti.....li farò o spero di farli
            difendendo la proprietà sul codice che produco
            quel tanto (5/6 anni) che basta per recupera gli
            investimenti (tempo, denaro ed energie)Ma non ce la farai : arrivera` qualcuno a contestarti l'implementazione di altri 200 concetti brevettati che avrai usato nel tuo bellissimo motore di rendering ottimizzato, contro i tuoi 2. Davvero non ti viene in mente uno sbocco del genere?
            scusa a parte tanti sproloqui sulla possibile
            provenienza degli alieni che si pronunciano a
            favore dei brevetti e alle tue personali opinioni
            su cosa è logico e cosa non lo è MI DICI DOVE
            SONO LE ARGOMENTAZIONI?Nel passato dei brevetti in america, soprattutto.
  • Anonimo scrive:
    per i 100 brevetti di sap dobbiamo....
    sopportarne 100.000 delle multinazionaliamericane ? Per le tre grandi industrieinformatiche europee, dobbiamo mettercinelle mani delle 100 nord-americane egiapponesi ? Che farà SAP, regalerà unpo di brevetti come Nokia per tacitare leproteste di 2.000.000 di pmi europee, nonché di tutti quanti sono contro ?SAP, no grazie, non ci piacciono i monopoli.
  • Anonimo scrive:
    Volete farli passare ?
    Fatelo ! Viva i Brevetti ma abbiate la testa di non riconoscere in blocco le putt...ate che sono state accettate in america almeno così avremo la speranza di un confronto alla pari. Loro brevettano l'acqua calda ? Ed anche noi la brevettiamo poi le nostre società pagheranno i diritti d'uso in america alle loro e viceversa.
    • Solvalou scrive:
      Re: Volete farli passare ?
      . Loro
      brevettano l'acqua calda ? Ed anche noi la
      brevettiamo poi le nostre società pagheranno i
      diritti d'uso in america alle loro e viceversa.hehe mi sa che non si puo' fare, coi brevetti mi pare che chi ha brevettato per primo una roba ha la prelazione in campo internazionale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Volete farli passare ?
        Ha la prelazione un accidente se dall'altra parte non la si accetta, basta vedere cina o india
        • Solvalou scrive:
          Re: Volete farli passare ?
          Teoricamente hai ragione solo che non mi pare probabile che gli stessi burocrati che seguono le 'indicazioni' di M$ IBM e compagnia bella sui brevetti poi si impuntino e diano i brevetti solo alle europee. Tra l'altro ci vorrebbe una legge ad hoc perche' sono sicuro che l'ufficio brevetti eu e' gia' inondato dalle richieste di chi ha piu' soldi da 'investire' in queste cose.
  • Anonimo scrive:
    Che c'è di strano?
    SAP ha appena fatto una santa alleanza con Microsoft.C'erano addirittura voci lo scorso anno che Microsoft stesse per mangiarsela, quindi che scelta poteva fare SAP?
    • miomao scrive:
      Re: Che c'è di strano?

      SAP ha appena fatto una santa alleanza con
      Microsoft.
      C'erano addirittura voci lo scorso anno che
      Microsoft stesse per mangiarsela, quindi che
      scelta poteva fare SAP?Quoto in pieno.Basta qualche ricerca con Google per rendersi conto che ogni singolo sostenitore dei brevetti europeo ha alle spalle Microsoft e/o IBM.Forse fa eccezione Volvo, che se non sbaglio è stata acquistata dalla Ford.Alla UE devono avere il prosciutto sugli occhi per non capirlo.==================================Modificato dall'autore il 15/06/2005 8.35.34
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di strano?
        - Scritto da: miomao
        Alla UE devono avere il prosciutto sugli occhi
        per non capirlo.Ecco il problema piu' grosso....loro non hanno il prosciutto sugli occhi.Sono ben consapevoli di quello che fanno.
  • Anonimo scrive:
    Ma è scontato...
    che aziende con questo fatturato vogliano i brevetti software! Se non lo fanno per loro, a chi possono servire? Alle PMI da 5 dipendenti (per poi strozzarli)?R.S.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è scontato...
      - Scritto da: Anonimo
      che aziende con questo fatturato vogliano i
      brevetti software! Se non lo fanno per loro, a
      chi possono servire? Alle PMI da 5 dipendenti
      (per poi strozzarli)?

      R.S.ricordi il tizio che ha denunciato ms per la tecnologia che permette di mettere in inter-comunicazione access ed excel....avete proprio la memoria corta quando vi fa comodo
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma è scontato...
        - Scritto da: Anonimo
        ricordi il tizio che ha denunciato ms per la
        tecnologia che permette di mettere in
        inter-comunicazione access ed excel....avete
        proprio la memoria corta quando vi fa comodoInfatti questo e' il lato oscuro dei brevetti SW... sono stati pensati per favorire sfacciatamente le grandi, e adesso i piccoli parassiti vogliono la loro fetta...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma è scontato...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ricordi il tizio che ha denunciato ms per la

          tecnologia che permette di mettere in

          inter-comunicazione access ed excel....avete

          proprio la memoria corta quando vi fa comodo

          Infatti questo e' il lato oscuro dei brevetti
          SW... sono stati pensati per favorire
          sfacciatamente le grandi, e adesso i piccoli
          parassiti vogliono la loro fetta...direi magari che permetteno anche ai piccoli di difendere i propri diritti...ma tu vedi solo quello che ti pare
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma è scontato...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            ricordi il tizio che ha denunciato ms per la


            tecnologia che permette di mettere in


            inter-comunicazione access ed excel....avete


            proprio la memoria corta quando vi fa comodo



            Infatti questo e' il lato oscuro dei brevetti

            SW... sono stati pensati per favorire

            sfacciatamente le grandi, e adesso i piccoli

            parassiti vogliono la loro fetta...

            direi magari che permetteno anche ai piccoli di
            difendere i propri diritti...ma tu vedi solo
            quello che ti pareSi cerrto, ai piccoli. Io con i brevetti ci lavoro. E se una multinazionale con qualche miliardo di euro (EURO) di fatturato valuta il costo delle cause PRIMA di far valere i suoi brevetti violati da un altra grande (e si parla di centinaia di migliaia o milioni di dollari) un motivo ci sarà. Alla fine si finisce sempre per transare e di solito la transazione è un cross-licensing. Che ci provi un piccolo a fare così. Parla di quello che conosci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma è scontato...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo






            ricordi il tizio che ha denunciato ms per la



            tecnologia che permette di mettere in



            inter-comunicazione access ed excel....avete



            proprio la memoria corta quando vi fa comodo





            Infatti questo e' il lato oscuro dei brevetti


            SW... sono stati pensati per favorire


            sfacciatamente le grandi, e adesso i piccoli


            parassiti vogliono la loro fetta...



            direi magari che permetteno anche ai piccoli di

            difendere i propri diritti...ma tu vedi solo

            quello che ti pare

            Si cerrto, ai piccoli. Io con i brevetti ci
            lavoro. E se una multinazionale con qualche
            miliardo di euro (EURO) di fatturato valuta il
            costo delle cause PRIMA di far valere i suoi
            brevetti violati da un altra grande (e si parla
            di centinaia di migliaia o milioni di dollari)piove! governo ladro! un
            motivo ci sarà. Alla fine si finisce sempre per
            transare e di solito la transazione è un
            cross-licensing. Che ci provi un piccolo a fare
            così.
            Parla di quello che conosci.tu inizia a conosce poi parli ....bla bla bla ...solo chiacchiere da pettegola fino ad ora.1) la legge vale per le multinazionali come per il pinco pallo...le leggende popolari di multinazionali che fanno quello che li pare sono appunto solo leggende...2) se hai un brevetto e non voi una transizione cross-licensing ti devono pagare3) che riunisce 1 e 2: ms e l'interoperabilità tra access e excel; pinco pallo anonimo contro multinazionale: pinco pallo 1 multinazionale 0....pinco pallo becca 500 mln di $ vedendo difesi i suoi diritti....bello chicchierare e fare gli allarmisti ma i fatti poi sembrano dire tutt'altrocontinua a lavorare con i brvetti tu....infatti a sentire tutti quelli che postano su p.i. chi lavora con i brevetti è incompetente
Chiudi i commenti