Brevetti, Samsung al contrattacco su Huawei

La coreana controdenuncia la cinese per 12 milioni di dollari. Al centro della questione la "razionalità" di alcuni brevetti. Per ora nessun accordo pare possibile tra le due

Roma – Come aveva preannunciato , il tempo di organizzare la controffensiva e Samsung ha contro-denunciato Huawei per violazione brevettuale, presentando la propria istanza dopo che quest’ultima l’aveva trascinata davanti ad un tribunale statunitense e ad uno cinese.

Il nuovo fronte di guerra è stato aperto a maggio da Huawei: in entrambe le due distinte cause contesta a Samsung la violazione di brevetti sulle reti mobile di quarta generazione. Si tratta di una questione certamente complicata, dal momento che verrà affrontata davanti a due diversi tribunali e che riguarda brevetti legati a standard tecnologici ed in quanto tali che devono essere concessi a condizioni FRAND ( fair, reasonable, and non-discriminatory )

La mossa cinese sembrava pertanto evidentemente mirata ad ottenere un accordo di licenza . Per giunta nel comunicato che annunciava l’azione chiedeva alla rivale di rivolgersi ai suoi uffici di Pechino per “ottenere le licenze necessarie”.

Samsung risponde ora facendo intendere che ciò non è stato possibile: “Nonostante il nostro impegno a risolvere la questione amichevolmente, è purtroppo diventato necessario agire legalmente per difendere la nostra proprietà intellettuale”, ha detto nel suo comunicato l’azienda di Seoul.

Così la coreana ha deciso di mettere sul piatto sei suoi brevetti (per il momento non individuati nel dettaglio) e si è rivolta alla giustizia cinese contestando anche a Huawei il deposito di “brevetti irrazionali” e chiedendo in totale danni per 12 milioni di dollari (80,5 milioni di yuan).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tamerlano scrive:
    L'idea alla base è abbastanza semplice
    I profitti di Facebook (e dei corsi azionari) sono legati a doppio filo al numero di utenti che quotidianamente lo utilizzano.Tolti gli irriducibili che mai lo useranno, il mercato nel mondo industrializzato si sta avviando rapidamente alla saturazione.Un progetto del genere, se avrà sucXXXXX, sarà destinato ad aumentare la massa di potenziali nuovi utenti riuscendo a far rispettare le previsioni di crescita di FB nei prossimi anni per la felicità degli azionisti.Niente filantropia qui, solo business as usual....Tamerlano
  • trifide scrive:
    munifico benefattore
    Generosità fortemente sospetta, da uno psicopatico come la zucchina trifolata.
    • prova123 scrive:
      Re: munifico benefattore
      La comunità internazionale dopo 200 anni di fatto ha autorizzato lo schiavismo. Affinchè le aziende/multinazionali possano usufruire di questa opportunità è necessario avere sistemi di comunicazioni decenti e pronti all'uso in tempo zero in asia, africa, america del sud.Stai tranquillo questa è gente che non butta via il denaro. Sia ben chiaro come altra azione che porta allo sfruttamento di popolazioni in giro per il mondo anche questa la stanno vendendo come una opportunità di sviluppo che arricchirà solo la famiglia del dittatore di turno.
      • marx scrive:
        Re: munifico benefattore
        gombloddo del papa....chissà invece che se magari funziona potrebbe portare qualche giovamento allo sviluppo.....
        • Storico scrive:
          Re: munifico benefattore
          - Scritto da: marx
          gombloddo del papa....

          chissà invece che se magari funziona potrebbe
          portare qualche giovamento allo
          sviluppo.....si giovamento allo sviluppo americano con un debito pubblico assurdo (30% di quello globale) l'unica maniera di andare avanti e' colonizzare
          • iRoby scrive:
            Re: munifico benefattore
            Ma che debito!Continuano a stampare dollari.Il debito è deficit, ma se hai banca sovrana non lo devi a nessuno quel debito.Ci sarebbe da discutere sul fatto che la FED è privata e che gli USA si indebitano scambiando Titoli di Stato, ma in un certo senso anche quelli li crei dal nulla.Gli USA si stanno ritagliando la leadership mondiale stampando denaro e investendolo in settori altamente strategici.E finché il sistema funzionerà col capitale, gli sarà possibile farlo.Con funzionare col capitale intendo che la gente, le aziende i dirigenti, finché attribuiranno a questi pezzi di carta inutili una forma di ricchezza, saranno disposti a lavorare e produrre per averne un po' in tasca o sul conto corrente.
      • Storico scrive:
        Re: munifico benefattore
        - Scritto da: prova123
        La comunità internazionale dopo 200 anni di fatto
        ha autorizzato lo schiavismo. lo schiavismo e' sempre esistito e continua ad esisistere cosa vuol dire dopo 200 anni? non capisco
Chiudi i commenti