Browser, standard e innovazione, la parola ad Opera

Fabrizio Bartoloni intervista uno degli uomini chiave di Opera Software, Hakon Wium Lie, autore di modelli e tecnologie oggi parti integranti della rete. Focus sul presente e il futuro del web, dai test Acid al CSS, a OOXML

Roma – Tanenbaum commenterebbe “Il bello degli standard è che ce ne sono così tanti tra cui scegliere” ma forse i webmaster non ne apprezzerebbero l’ironia, schiacciati come sono nel lavoro di tutti i giorni tra quelli de facto e quelli de jure. Hakon Wium Lie , CTO di Opera, creatore del CSS e coautore del test Acid 2 ha gettato luce su alcuni di questi argomenti e sul prodotto principale dell’azienda norvegese in uno scambio con Punto Informatico .

Punto Informatico: A fronte di una esigua presenza desktop, Opera può rivendicare una massiccia dominazione sui dispositivi mobili, come ci siete riusciti e come mantenete questo ruolo?
Hakon Wium Lie: Innanzitutto devo intervenire sulla presenza in ambito desktop. Abbiamo oltre 25 milioni di utenti in quel segmento e dopo il rilascio di Chrome da parte di Google i nostri download sono aumentati del 20%. Speriamo più persone si rendano conto che cambiare browser è possibile.

Riguardo ai dispositivi mobili, dimensioni e velocità sono fattori importanti.
Quando mi sono unito a questa compagnia nel 1999, Opera ancora poteva risiedere su un floppy . Quei giorni sono finiti ma rimane ancora molto più contenuto di altri browser sul desktop. E lavoriamo sodo perché resti così senza rinunciare ad avere tutte le funzioni e gli standard.
Per assicurarci di coprire anche i telefoni più semplici abbiamo sviluppato Opera Mini , il quale si divide in due parti: quella più avida di risorse gira sul network fisso mentre una piccola applicazione sul cellulare interagisce con l’utente. In questo modo è possibile eseguire Opera su una ampia gamma di dispositivi e stiamo portando il Web dove nessun browser è stato prima.

PI: Qual è stato il risultato più importante ottenuto dalla tua sfida a IE7 di Microsoft con l’Acid2 ?
HWL: La conseguenza principale è che ora tutti i browser sono migliorati.
Quando è uscito Acid 2 nessuno – incluso Opera – riusciva ad eseguirne un rendering corretto. Ad distanza di anni ora tutti i principali browser hanno un engine che lo supporti, ne risulta che adesso ogni autore può scrivere pagine web più ricche senza minare l’interoperabilità.

Nutriamo grosse aspettative pure dall’ Acid3 . Mette alla prova funzionalità importanti per le applicazioni web ed è vitale per il futuro del Web stesso come piattaforma che effettui un rendering corretto.
Confido che tutti i principali fornitori di browser, Microsoft inclusa, si impegnino al massimo per superare l’Acid3 e così rafforzare ulteriormente la Rete.

PI: Che posizione assumi rispetto al frutto delle tue meningi, il CSS, e come reputi dovrebbe evolversi ? C’è del potenziale ancora inespresso?
HWL: Nell’insieme sono contento di come sia venuto fuori il CSS. Il suo più importante contributo è stato probabilmente sollevare la pressione dall’HTML di modo che questi possa continuare ad essere un linguaggio markup strutturale mentre il CSS si prende cura dello stile. Oggigiorno il CSS è usato dalla maggior parte delle pagine web. (Di recente ne ho appreso il numero esatto: 80,39 per cento .
La cifra è stata elaborata dal MAMA di Opera , un motore di ricerca che analizza la struttura e lo stile delle pagine. Ovviamente la percentuale riportata è accurata solo per quanto riguarda le pagine web indicizzate da MAMA, si tratta comunque di un dato interessante).

Il CSS ha potenziale per fare ancor più di quanto già faccia oggi.
La stampa è un’area in cui può migliorare molto, i browser non sono molto buoni per stampare, mi spiace. E per riuscire a fare davvero eccellenti stampe di documenti web c’è Prince (di cui fa parte anche Wium Lie, ndr), un convertitore dedicato da web a PDF attraverso il CSS.
Mi aspetto di vedere in futuro bordi smussati realizzati col CSS, e animazioni, abbiamo degli abbellimenti visivi in cantiere.

PI: Nella tua presentazione all’ Atypi 2008 hai posto alla pubblica attenzione l’argomento delle WebFonts, con una tale limitata adozione al momento cosa dovrebbero fare l’utente e il webmaster medio? Microsoft sta ripetendo con le WebFonts lo stesso comportamento adottato con l’OOXML?
HWL: Le WebFonts sono molto importanti per il futuro del CSS e del Web. Abbiamo un sacco di attributi relativi ai font supportati in maniera interoperabile tra tutti i browser. Però esistono davvero poche font da fargli elaborare. Ciò è destinato a cambiare; Safari, Mozilla e Opera hanno implementato supporto per le WebFonts. Questi browser possono ora recuperare font in formati comuni e usarli per la resa a schermo delle pagine online.

Microsoft ha intrapreso una strada diversa molto tempo fa. Hanno svolto un ruolo da pionieri col loro formato EOT dieci anni orsono. EOT però è ingombrante da usare e spero la casa di Redmond si unisca agli altri nel supportare font TrueType e OpenType per la navigazione. Così facendo, le pagine che usano Webfonts appariranno nella stessa maniera ovunque.
Nella battaglia tra ODF e OOXML, gli uomini di Bill Gates hanno combattuto a lungo e duramente contro il primo dei due, poi all’improvviso Microsoft ha annunciato il loro supporto. Quindi, sì, spero ripetano lo stesso comportamento!

PI: A tuo giudizio l’intera vicenda di OOXML è finita davvero?
HWL: Credo siano finite le grandi battaglie. Rimane ancora da vedere quanto interoperabili si rivelino le implementazioni. Anche se c’è da dire che l’importanza dei formati “office” è in declino man mano che più documenti si spostano verso il Web e l’HTML.

a cura di Fabrizio Bartoloni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bibliofilo scrive:
    La pluralita' delle fonti
    Ma voi pensate davvero che una fonte, una sola fonte basti?Wikipedia non e' LA fonte, e' UNA fonte e ha un sacco di buon materiale. E' estramente sciocco trovare 1, 10, 100 articoli e dire che sono sbagliati, molto, poco o tanto. Ma voi pensante che nella Britannica o nella Treccani le cavolate non ci siano? Errori di stampa, errori materiali, visioni parziali ecc.Ci sono fatti e ci sono opinioni, e anche la scelta dei fatti e' in fondo un opinione. Molte volte qualcuno semplicemente non capisce una mazza di un argomento e comunque ne vuole parlare (e' pieno il mondo di gente cosi', anche qui, basta leggere i post), altri ci capiscono ma gli conviene dire che le cose stanno in una certa maniera, interessi economici, politici, personali.Per chiunque abbia scritto una tesi sa che c'e' sempre la bibliografia, non serve a garantire "questa cosa e' scritta li ed e' vera", ma semplicemente "questa cosa e' scritta li' ed e' vero che e' scritta li'". Si confrontano tesi diverse (note bibliografiche diverse) su uno stesso punto/fatto ecc. Questo fa un lavoro buono, riportare fonti diverse, compararle e farne una sintesi credibile (che diventa un'altra fonte e un'altro punto di vista).Prendiamo un terreno relativamente neutro, non la storia, non l'economia, ma la scienza, un fisico con regolare laurea, dottorato, esperienza dira' che il nucleare e' una vaccata, un'altro dira' che e' una cosa eccellente e sicura. Le teste umane funzionano ognuna a modo suo e dagli stessi fatti traggono conclusioni diverse. Non esiste UNA versione, neanche di una spiegazione tecnica. Ne esistono molte.Wikipedia non e' un punto di arrivo ma un punto di partenza, una fonte e basta, tra i milioni di quelle disponibili e, lo ripeto, contiene ottimo materiale. Anzi e' eccezionale e non ha pari rispetto a altre forme di raccolta della conoscenza, cambia ogni minuto come il mondo che cambia ogni minuto, nessuna enciclopedia cartacea si puo' permettere lo stesso. Ne consiglio l'uso, con senso critico ovviamente, necessario per tutto anche se si legge la Bibbia.
    • ex wikipedian o scrive:
      Re: La pluralita' delle fonti
      - Scritto da: Bibliofilo
      Ma voi pensate davvero che una fonte, una sola
      fonte
      basti?

      Wikipedia non e' LA fonte, e' UNA fonte e ha un
      sacco di buon materiale. Pienamente d'accordo, ma non è questo il punto.E' wiki stessa ad autodefinirsi e celebrarsi come LA fonte, definindosi "neutrale" e "libera".Quindi chiediamoci:E' libera? It.wiki no, perché dominata da cricche di admin incompetenti sugli argomenti che dovrebbero controllare e che pure pretendono di far passare le loro pure opinioni e conoscenze superficiali come fatti unicamente per soddisfare le loro piccine manie di onnipotenza.E' neutrale? Vedi sopra. No. It.wiki è spesso un ammasso di opinioni degli admin.E' come la Chiesa Cattolica. Sappiamo tutti che la Chiesa non è LA verità.Però nel momento in cui si arroga di esserlo, allora abbiamo il pieno diritto di smontare criticamente questa sua pretesa.Questo è un VERO servizio alla neutralità e alla libertà.E nel momento in cui all'interno di it.wiki non è possibile farlo, perché ogni tentativo/proposta di miglioramento viene bloccato dagli admin con motivazioni tautologiche ("non è enciclopedico", "non è POV", che significano solo "non piace a me che sono admin"), l'unica cosa da fare è esporre in altri luoghi (come qui) tutti gli enormi limiti e la pessima situazione di it.wiki.Chiaro?
      • Bibliofilo scrive:
        Re: La pluralita' delle fonti

        Chiaro?Chiarissimo, mi sta bene che venga lanciato il grido "attenzione non e' tutto oro". Pero' mi sembra che per ruggine personale alcuni risolvano la cosa con "e' tutta puppu", il che e' una evidente falsificazione e fa un pessimo servizio al pubblico che magari ci credo in pieno e evita una utile fonte di informazioni.Benone quindi avvertire un utente ignaro che ha i suoi difetti ma per essere seri e onesti va anche sottolineato il buono che c'e'.Mi sembra molto piu' corretto dire: "attenzione, e' solo UNA fonte, se volete un quadro definito di qualcosa consultatene molte, wikipedia compresa". E' comoda, e' disponibile, e' gratuita, un buon punto di partenza, non e' comunque il vangelo ovvio. Neanche il vangelo e' vangelo a considerare gli enormi dibattiti tra teologi.
      • Sbisolo scrive:
        Re: La pluralita' delle fonti
        Wikipedia si propone come fonte secondaria, tanto che le ricerche originali non vanno inserite.Se ci fosse completa libertà, sarebbe pieno di testi come il seguente: "***** NASCE NEL 2006 DOPO UNESPERIENZA DECENNALE DELLA TITOLARE, *** ****, NEL CAMPO DELLESTETICA, NELLO SPECIFICO .."(ho asteriscato alcune parti). I parchi pubblici sono ad accesso libero solo che la libertà non dovrebbe significare che un giorni si e l'altro anche le attrezzature possano essere divelte. Quando succedono queste cose, un po' di libertà viene tolta ed a volte anche chi ha buone intenzioni si scontra con queste limitazioni... Come tutto, è questione di misura, se si potesse fare in altro modo lo si farebbe.
    • olio scrive:
      Re: La pluralita' delle fonti
      più che ottimo materiale direi che contiene ottimi complotti grazie ai tanti complottisti che la gestiscono e ci scrivono
      • Bibliofilo scrive:
        Re: La pluralita' delle fonti
        - Scritto da: olio
        più che ottimo materiale direi che contiene
        ottimi complotti grazie ai tanti complottisti che
        la gestiscono e ci
        scrivonoMi sembra una posizione troppo riduttiva. Io ci ho trovato dell'ottimo materiale. Ha i suoi difetti, tu sei perfetto? Io no e niente di quello che conosco lo e', persone, cose, animali. Pero' se la moglie e' maniaca della pulizia pero' cucina bene, se il mio computer ogni tanto ha problemi pero' ci posso fare un sacco di cose, se il mio cane ogni tanto abbaia e fa incavolare i vicini e' molto affettuoso e giocherellone.Ci siamo capiti? Non e' utile e produttivo vedere solo il nero o il bianco. Detto questo le critiche sono sintomo di liberta' e possono essere utili, ma quando sono eccessive finiscono per autoscreditarsi. Se ritieni che certe voci non vadano bene o che qualcuno degli admin non sia granche' argomenta, ma non dimenticare di dare atto quanto di buono c'e'.
      • marcov scrive:
        Re: La pluralita' delle fonti
        - Scritto da: olio
        più che ottimo materiale direi che contiene
        ottimi complotti grazie ai tanti complottisti che
        la gestiscono e ci
        scrivonoEsagerato!Wikipedia italiana ha oltre 500.000 voci quante saranno quelle inquinate dai sostenitori di ipotesi di cospirazione ?
        • olio scrive:
          Re: La pluralita' delle fonti
          ecco alcuni esempi con prove inoppugnabili:http://complottismo.blogspot.com/search/label/Wikiperla
  • onoff scrive:
    ovvio
    mi pare ovvio che qualcuno dall'alto possa imporre certe scelte... se così non fosse ognuno potrebbe scrivere le razzate che vuole e regnerebbe il caos.il problema casomai è decidere "chi" possa avere questo potere e "quanto" potere possa avere...la libertà non si ha con l'anarchia, ma con la democrazia, scegliendo i rappresentanti in modo opportuno (votazioni)
    • Tecnocrate Moderato scrive:
      Re: ovvio
      - Scritto da: onoff
      mi pare ovvio che qualcuno dall'alto possa
      imporre certe scelte... se così non fosse ognuno
      potrebbe scrivere le razzate che vuole e
      regnerebbe il
      caos.

      il problema casomai è decidere "chi" possa avere
      questo potere e "quanto" potere possa
      avere...

      la libertà non si ha con l'anarchia, ma con la
      democrazia, scegliendo i rappresentanti in modo
      opportuno
      (votazioni)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Si, wikipedia italia e i suoi "illuminati" admin ne sono la riprova!
  • lol scrive:
    wikipedia l'arte di disinformare
    Qualche prova scientifica dell'arte di disinformare di wikipedia:http://complottismo.blogspot.com/search/label/Wikiperla
    • olio scrive:
      Re: wikipedia l'arte di disinformare
      sono casi clamorosi, supportati da prove schiaccianti
    • baggianate scrive:
      Re: wikipedia l'arte di disinformare
      Carini quei tizi: strillano solo per quello che gli fa comodo.Occhio a dar troppo peso alla manica di ciurloni, occhio però ad affidarsi troppo a quelli che "li smascherano", non sono poi così diversi.Chi va con lo zoppo ... [etc etc]
      • olio scrive:
        Re: wikipedia l'arte di disinformare
        l'importante è valutare oggettivamente le prove portate
      • lix scrive:
        Re: wikipedia l'arte di disinformare
        concordo, infatti i libici in realtà i 2 missili volevano farli explodere vicino quanto basta all'isola x essere avvertiti dagli strumenti militari come avvertimento. Sostenere che abbiano mancato il bersaglio fa sorridere per l'ingenuità ... se volevano centravano e non ne mandavano solo 2. Comunque visto che c'è libertà di parola...
    • marco scrive:
      Re: wikipedia l'arte di disinformare
      - Scritto da: lol
      Qualche prova scientifica dell'arte di
      disinformare di
      wikipedia:

      http://complottismo.blogspot.com/search/label/WikiLa difinformazione e' informazione.
    • Gix scrive:
      Re: wikipedia l'arte di disinformare
      - Scritto da: lol
      Qualche prova scientifica dell'arte di
      disinformare di
      wikipedia:

      http://complottismo.blogspot.com/search/label/Wikil'arte di disinformare semmai è di questo sito spazzatura.
  • Nilok scrive:
    wikky wikky
    Ecco,siamo arrivati al punto che è necessario fare pubblicita a wikky wikky visto che non se la fila più nessuno....Troppe MENZOGNE non fanno bene a nessuno e sopratutto fanno stare alla larga la gente per bene!wikky wikky è finita da lungo tempo....ed i primi segnali espliciti, come vediamo dall'articolo, cominciano a "trapelare".Il WEB 2.0 NON E' wikky wikky....e meno male!!!!A prestoNilok
    • Ale scrive:
      Re: wikky wikky
      A me Wiki piace, la consulto spesso e la qualità delle informazioni è molto alta. Basta non consultare troppo e non prendere troppo sul serio le voci nelle quali si può sfogare la voglia di essere di parte degli utenti (politica, sport ecc.).
    • Universiade scrive:
      Re: wikky wikky
      Non sono un grande fan di Wikipedia ma non capisco proprio perchè la odi.. c'è sotto qualcosa?
      • Uby scrive:
        Re: wikky wikky
        - Scritto da: Universiade
        Non sono un grande fan di Wikipedia ma non
        capisco proprio perchè la odi.. c'è sotto
        qualcosa?Nilok è un fan/adepto/seguace di scientology, probabilmente Wikipedia ne parla male :P
    • delirium tremens scrive:
      Re: wikky wikky
      - Scritto da: Nilok
      Ecco,
      siamo arrivati al punto che è necessario fare
      pubblicita a wikky wikky visto che non se la fila
      più
      nessuno....
      Ecco, non hai capito un tubo.Non me ne meraviglio.
      Troppe MENZOGNE non fanno bene a nessuno e
      sopratutto fanno stare alla larga la gente per
      bene!Tra le tipiche MENZOGNE possiamo includere ALIENI IN DC9 e le famose misurazioni corporee a base di ohmetri?
      wikky wikky è finita da lungo tempo....ed i primi
      segnali espliciti, come vediamo dall'articolo,
      cominciano a
      "trapelare".wikkywikky è un altra cosa:[yt]sj9nQYJMGIo[/yt] qui si parla di Wikipedia , scentologo a base di rum!
      Il WEB 2.0 NON E' wikky wikky....e meno male!!!!Infatti il web2.0 è tutt'altro.Usare le parole a caso è un tuo hobby o è una professione?
      A prestospero proprio di no, che xenu ti porti via!
  • Ferrarista scrive:
    X la Redazione: errore
    Si chiama Lewis Hamilton e non Luis !!
  • tizio caio scrive:
    Glock bastardo
    fatto bene,Glock è un venduto di merda!!
    • Pavesino scrive:
      Re: Glock bastardo
      Forse noi italiani dovremmo imparare a vincere, invece di sperare ogni volta che siano gli altri a perdere.Se ogni volta si mugugna al "biscotto", significa che ci mettiamo nella condizione di essere biscottati...
      • anonimo scrive:
        Re: Glock bastardo
        - Scritto da: Pavesino
        Forse noi italiani dovremmo imparare a vincere,
        invece di sperare ogni volta che siano gli altri
        a
        perdere.
        Però Massa è brasiliano è lui che doveva sperare nella sconfitta altrui. L'Italia dovrebbe preoccuparsi solo del campionato costruttori che in effetti è stato vinto.Certo che ormai gli stranieri sono ovunque in tutti gli sport, è anche difficile immedesimarsi e tifare. Pure i tecnici sono tutti stranieri. Forse si salva il motociclismo dove gli italiani contano ancora.
        Se ogni volta si mugugna al "biscotto", significa
        che ci mettiamo nella condizione di essere
        biscottati...Visto quello che è successo in passato è anche normale sospettare. Però amen, la F1 non mi prende proprio, ingiustizie o sospetti mi lasciano indifferente.
    • Zarbon scrive:
      Re: Glock bastardo
      - Scritto da: tizio caio
      fatto bene,Glock è un venduto di merda!!ti piacerebbe.... ringrazia più che altro glock per qualche giro (visto che era tra i primi solo perchè non si è fermato come gli altri a parte trulli) ha regalato 5 minuti di speranza a massa..
  • Biolca scrive:
    Ombre e poche luci su wiki italia
    Consiglio a tutti la lettura di questo blog:http://complottismo.blogspot.com/
    • rscano scrive:
      Re: Ombre e poche luci su wiki italia
      - Scritto da: Biolca
      Consiglio a tutti la lettura di questo blog:

      http://complottismo.blogspot.com/Aggiungo:http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-enciclopedia-libera-di-censurare/http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-enciclopedia-libera-di-censurare-parte-seconda/
      • AVG antispam scrive:
        Re: Ombre e poche luci su wiki italia
        - Scritto da: rscano
        - Scritto da: Biolca

        Consiglio a tutti la lettura di questo blog:



        http://comp**SPAM**t.com/

        Aggiungo:
        http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-enc

        http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-encQueste invece sono testimonianze importanti! :o
      • advange scrive:
        Re: Ombre e poche luci su wiki italia

        Aggiungo:
        http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-enc

        http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-encHo letto i tuoi post e non posso che essere d'accordo con te; l'ottusità della maggior parte degli admin di wikipedia Italia in cui mi sono imbattuto è leggendaria.La volontà censoria è poi allucinante; un paio di mesi fa mi sono per caso imbattuto nella diatriba "Luigi Vitale": la pagina di questo calciatore del Napoli è stata cancellata 3 volte in due anni prima di essere sottoposta ad un quarto tentativo di cancellazione; solo il voto popolare l'ha salvata. Inutile dire che la stessa pagina è presenta da due anni nella versione inglese.
        • marcov scrive:
          Re: Ombre e poche luci su wiki italia
          Luigi Vitale? E chi cavolo è ?Più che le bufale complottiste, il problema di wikipedia in italiano è proprio questo: pagine e pagine dedicate a signori nessuno, mentre altre voci più importanti sono ridotte ad un abbozzo. Ma in questo senso è lo specchio della società italiana.Non prenderei complottismo.blogspot.com. come oro colato, è divertente ma non esente da faziosità.
          • advange scrive:
            Re: Ombre e poche luci su wiki italia
            - Scritto da: marcov
            Luigi Vitale? E chi cavolo è ?Cerca su wikipedia :)
            Più che le bufale complottiste, il problema di
            wikipedia in italiano è proprio questo: pagine e
            pagine dedicate a signori nessuno, mentre altre
            voci più importanti sono ridotte ad un abbozzo.Sono d'accordo in generale con te; ma non nel caso del calciatore in questione.
            Ma in questo senso è lo specchio della società
            italiana.E anche di quella mondiale si direbbe: la stessa pagina è sul wiki inglese e a nessuno è venuto in mente di cancellarla.

            Non prenderei complottismo.blogspot.com. come oro
            colato, è divertente ma non esente da
            faziosità.Ci mancherebbe: mi attengo solo ai fatti e giudico in base alle fonti; magari in certe cose esagerano, ma i casi che hanno denunciato sono davvero clamorosi.
          • marcov scrive:
            Re: Ombre e poche luci su wiki italia
            - Scritto da: advange
            - Scritto da: marcov

            Luigi Vitale? E chi cavolo è ?
            Cerca su wikipedia :)Cercato, un giovane calciatore, aspettiamo che faccia qualcosa di interessante prima di metterlo su un'enciclopedia

            Più che le bufale complottiste, il problema di

            wikipedia in italiano è proprio questo: pagine e

            pagine dedicate a signori nessuno, mentre altre

            voci più importanti sono ridotte ad un abbozzo.
            Sono d'accordo in generale con te; ma non nel
            caso del calciatore in
            questione.Perché cosa ha fatto di notevole?

            Ma in questo senso è lo specchio della società

            italiana.
            E anche di quella mondiale si direbbe: la stessa
            pagina è sul wiki inglese e a nessuno è venuto in
            mente di
            cancellarla.Questo significa che tra gli ultrà del napoli c'è chi sa l'inglese e che tra gli admin di en.wikipedia nessuno si è accorto dell'irrilevanza della voce.



            Non prenderei complottismo.blogspot.com. come
            oro

            colato, è divertente ma non esente da

            faziosità.
            Ci mancherebbe: mi attengo solo ai fatti e
            giudico in base alle fonti; magari in certe cose
            esagerano, ma i casi che hanno denunciato sono
            davvero
            clamorosi.Alcune denunce sono fondate e clamorose, in altri casi hanno esagerato e almeno una volta (voce wiki su madre teresa) hanno reagito in modo scomposto opponendo faziosità a faziosità.
          • advange scrive:
            Re: Ombre e poche luci su wiki italia

            Cercato, un giovane calciatore, aspettiamo che
            faccia qualcosa di interessante prima di metterlo
            su un'enciclopediaHa segnato in UEFA, potrebbe essere interessante oppure no, l'importante è capire i criteri. Ci sono diversi calciatori del Napoli (anzi ex Napoli) sconosciuti che hanno tranquillamente una pagina in wikipedia; e lo stesso vale per altri calciatori e altre squadre; l'importante è avere dei criteri condivisi e basarsi su quelli. Wikipedia Italia ce li ha: eppure a volte si scatena l'ira censoria di amministratori frustrati.
            Perché cosa ha fatto di notevole?Nulla: c'è un criterio condiviso che afferma che si possono mettere su wikipedia pagine di calciatori che hanno giocato almeno una partita in Serie A o in manifestazioni internazionali; quindi non c'erano motivi per cancellare quella voce.
            Questo significa che tra gli ultrà del napoli c'è
            chi sa l'inglese e che tra gli admin di
            en.wikipedia nessuno si è accorto
            dell'irrilevanza della
            voce.Credo che fossero eventualmente ultras del Lanciano: all'epoca giocava lì anche se era del Napoli. Ma non mi vorrei fossilizzare su Luigi Vitale: dico che ho notato spesso come voci presenti nella versione inglese sono immediatamente cestinate nella versione inglese. Dico che sembra che l'unico scopo di wikipedia Italia sia tradurre dall'inglese. Dico che Wikipedia in inglese è infinitamente migliore di quella italiana. Penso che sia difficile che sia sfuggito a loro qualcosa che agli italiani non è sfuggita.
            Alcune denunce sono fondate e clamorose, in altri
            casi hanno esagerato e almeno una volta (voce
            wiki su madre teresa) hanno reagito in modo
            scomposto opponendo faziosità a
            faziosità.Bravo, il caso Madre Teresa era per me esemplare: in quel caso hanno proprio opposto faziosità a faziosità, almeno in alcuni punti del loro post.
        • ex wikipedian o scrive:
          Re: Ombre e poche luci su wiki italia
          - Scritto da: advange

          Aggiungo:


          http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-enc




          http://robertoscano.info/random-bits/wikipedia-enc
          Ho letto i tuoi post e non posso che essere
          d'accordo con te; l'ottusità della maggior parte
          degli admin di wikipedia Italia in cui mi sono
          imbattuto è
          leggendaria.Confermo.Si tratta di una manica di capetti spesso completamente privi delle competenze sugli argomenti che dovrebbero monitorare e imbevuti di una brama di onnipotenza e di "rispetto" delle regole piegate unicamente per la loro soddisfazione di tenere in mano le leve di comando.Basta fare un confronto con la wiki inglese per vedere la totale mancanza di serietà, professionalità, competenza, disponibilità e apertura mentale degli admin di it.wiki
    • AVG antispam scrive:
      Re: Ombre e poche luci su wiki italia
      - Scritto da: Biolca
      Consiglio a tutti la lettura di questo blog:

      http://comp**SPAM**t.com/ **SPAM**
      • advange scrive:
        Re: Ombre e poche luci su wiki italia

        **SPAM** Perché spam? l'hai letto? Smonta pagine e pagine di wikipedia improntate al complottismo riportando puntualmente i fatti. A me sembra un ottimo sito: cosa c'è che non ti piace?
        • AVG antispam scrive:
          Re: Ombre e poche luci su wiki italia
          - Scritto da: advange

          **SPAM**
          Perché spam? l'hai letto? Si.
          Smonta pagine e pagine
          di wikipedia improntate al complottismo
          riportando puntualmente i fatti. Solo i fatti che fanno comodo a costoro.
          A me sembra un
          ottimo sito: cosa c'è che non ti
          piace?E' di complottisti,è Off-Topic (un link al post su wiki non sarebbe stato spam, a tutto il blog con tanto di "consiglio" si)è banale (a documentare l'arroganza degli admin di wiki c'è ben altro disponibile)è autopromozionaleè autoreferenzialeè di parte (a lamentarsi per quello che c'è scritto sono capaci tutti, perfino nilok. A lamentarsi invece per come si è stati trattati dagli admin sono quelli che danno una mano a wikipedia, non so se mi spiego)è immondizia distillataè creato da persone arroganti e scorrette (la ciurma di attivix)è **SPAM**
          • advange scrive:
            Re: Ombre e poche luci su wiki italia
            - Scritto da: AVG antispam
            - Scritto da: advange


            **SPAM**

            Perché spam? l'hai letto?

            Si.Direi proprio di no

            Solo i fatti che fanno comodo a costoro.Che fanno "scomodo" direi


            A me sembra un

            ottimo sito: cosa c'è che non ti

            piace?

            E' di complottisti,MA PROPRIO NO! E' di anti complottisti. Quindi NON L'HAI LETTO.
            è Off-Topic (un link al post su wiki non sarebbe
            stato spam, a tutto il blog con tanto di
            "consiglio"
            si)Perché? Parla di errori nella pagine di wikipedia. Perché sarebbe off topic?
            è **SPAM** Salto tutto il resto: NON L'HAI LETTO. Direi che il tuo intervento è SPAM.
          • S P A M scrive:
            Re: Ombre e poche luci su wiki italia
            - Scritto da: advange
            - Scritto da: AVG antispam

            - Scritto da: advange



            **SPAM**


            Perché spam? l'hai letto?



            Si.
            Direi proprio di noSi, l'ha letto.



            Solo i fatti che fanno comodo a costoro.
            Che fanno "scomodo" direi(rotfl)(rotfl)(rotfl)Correre dietro a psicopatici che credono che sulla luna non siamo mai andati è "fare un lavoro scomodo"?pfffffff :D




            A me sembra un


            ottimo sito: cosa c'è che non ti


            piace?



            E' di complottisti,
            MA PROPRIO NO! E' di anti complottisti. Quindi
            NON L'HAI
            LETTO.Complottisti==AnticomplottistiStesso assurdo modo di ragionare per assoluti ed assiomi .Capacità di analisi pari a zero, imparzialità zero ed egocentrismo a mille.

            è Off-Topic (un link al post su wiki non sarebbe

            stato spam, a tutto il blog con tanto di

            "consiglio"

            si)
            Perché? Parla di errori nella pagine di
            wikipedia. Perché sarebbe off
            topic?Perchè ha linkato tutto il sito e non il post specifico.

            è **SPAM**
            Salto tutto il resto: NON L'HAI LETTO. Direi che
            il tuo intervento è
            SPAM.No, IO sono SPAM.Perciò installati qualche buon filtro e impara a distinguere l'oro dalla pirite, probabilmente riponi troppa fiducia nei tizi che si divertono a fare gli smaschera complotti della domenica.
    • Gix scrive:
      Re: Ombre e poche luci su wiki italia
      - Scritto da: Biolca
      Consiglio a tutti la lettura di questo blog:

      http://complottismo.blogspot.com/per carità tra wikipedia e questa spazzatura preferisco wikipedia tutta la vita. wikipedia può sbagliare ma è democratica, questo non fa neanche mettere commenti, chissà perché. eppure di stupidaggini ne scrive più di tutti
  • Gix scrive:
    E' dura per noi wikipediani
    per quanto uno cerca di fare un articolo oggettivo arriva qualche attivista dei diritti umani del c...o e vandalizza tutto.bisognerebbe migliorare da questo punto di vista. anche il sistema di collegamento con gli admin.
    • Pavesino scrive:
      Re: E' dura per noi wikipediani
      - Scritto da: Gix
      diritti umani del c...o
      e vandalizza tutto.
      bisognerebbe migliorare da questo punto di vista.Ci vuole poco per risolvere il problema alla radice: una bella dittatura seria, via i diritti umani, e l'informazione è solo quella di regime, senza che nessuno possa modificarla.
      • Uby scrive:
        Re: E' dura per noi wikipediani
        - Scritto da: Pavesino
        - Scritto da: Gix

        diritti umani del c...o

        e vandalizza tutto.

        bisognerebbe migliorare da questo punto di
        vista.

        Ci vuole poco per risolvere il problema alla
        radice: una bella dittatura seria, via i diritti
        umani, e l'informazione è solo quella di regime,
        senza che nessuno possa
        modificarla.Credo che ce l'abbia con l'attivista, non con i diritti umani.E ti assicuro che di attivisti idioti ce n'è da ogni parte, purtroppo...
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: E' dura per noi wikipediani
      - Scritto da: Gix
      per quanto uno cerca di fare un articolo
      oggettivo arriva qualche attivista dei diritti
      umani del c...o e vandalizza
      tutto.
      bisognerebbe migliorare da questo punto di vista.
      anche il sistema di collegamento con gli
      admin.dov'e' e qual'e' la verita' assoluta?Chi ce l'ha?
      • Gix scrive:
        Re: E' dura per noi wikipediani
        - Scritto da: Mi scoccio di loggare
        - Scritto da: Gix

        per quanto uno cerca di fare un articolo

        oggettivo arriva qualche attivista dei diritti

        umani del c...o e vandalizza

        tutto.

        bisognerebbe migliorare da questo punto di
        vista.

        anche il sistema di collegamento con gli

        admin.

        dov'e' e qual'e' la verita' assoluta?
        Chi ce l'ha?se uno scrive per giustificare le porcate della sua setta che quando uno è ustionato non si mettono le bende qui non si tratta di verità assoluta o altro ma di vere e proprie falsificazioni.
      • ex wikipedian o scrive:
        Re: E' dura per noi wikipediani
        - Scritto da: Mi scoccio di loggare
        - Scritto da: Gix

        per quanto uno cerca di fare un articolo

        oggettivo arriva qualche attivista dei diritti

        umani del c...o e vandalizza

        tutto.

        bisognerebbe migliorare da questo punto di
        vista.

        anche il sistema di collegamento con gli

        admin.

        dov'e' e qual'e' la verita' assoluta?
        Chi ce l'ha?Gli admin di wikipedia, ovviamente.
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: E' dura per noi wikipediani
          - Scritto da: ex wikipedian o
          - Scritto da: Mi scoccio di loggare

          - Scritto da: Gix


          per quanto uno cerca di fare un articolo


          oggettivo arriva qualche attivista dei diritti


          umani del c...o e vandalizza


          tutto.


          bisognerebbe migliorare da questo punto di

          vista.


          anche il sistema di collegamento con gli


          admin.



          dov'e' e qual'e' la verita' assoluta?

          Chi ce l'ha?

          Gli admin di wikipedia, ovviamente.Quindi sapranno anche se e' nato prima l'uovo o la gallina....o se nell'universo siamo soli e se il nostro Dio sia il Dio di tutti gli uomini o sia solo il nostro mentre Allah e' solo una superstizione o invece e' vero il contrario...giusto?E...come si diventa cosi onniscenti?
          • ex wikipedian o scrive:
            Re: E' dura per noi wikipediani
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            - Scritto da: ex wikipedian o

            - Scritto da: Mi scoccio di loggare


            - Scritto da: Gix



            per quanto uno cerca di fare un articolo



            oggettivo arriva qualche attivista dei
            diritti



            umani del c...o e vandalizza



            tutto.



            bisognerebbe migliorare da questo punto di


            vista.



            anche il sistema di collegamento con gli



            admin.





            dov'e' e qual'e' la verita' assoluta?


            Chi ce l'ha?



            Gli admin di wikipedia, ovviamente.

            Quindi sapranno anche se e' nato prima l'uovo o
            la
            gallina....In realtà è nato per primo il gallo.
            o se nell'universo siamo soli e se il nostro Dio
            sia il Dio di tutti gli uomini o sia solo il
            nostro mentre Allah e' solo una superstizione o
            invece e' vero il
            contrario...giusto?Sì, direi che hai capito.
            E...come si diventa cosi onniscenti?Ci si fa nominare admin di it.wiki.A quel punto onniscenza e onnipotenza li acquisisci di default.Oltre alla strana credenza secondo cui it.wiki include tutto l'universo nonché la Verità.
  • zampogno scrive:
    mi sfugge il senso
    non mi se ne voglia ma mi sfugge il senso di questo articolo. la notizia qual è? che esiste wikipedia?zampogno
  • ex wikipedian o scrive:
    "collaborazione"?
    21 interventi e poi cala dall'altro l'admin che pialla tutto in un colpo solo.Con che coraggio si può parlare di "collaborazione"? Mah...
    • Pavesino scrive:
      Re: "collaborazione"?
      - Scritto da: ex wikipedian o
      21 interventi e poi cala dall'altro l'admin che
      pialla tutto in un colpo
      solo.
      Con che coraggio si può parlare di
      "collaborazione"?Forse non hai letto il contenuto dei 21 interventi oppure stai confondendo Wikipedia con Nonciclopedia...
      • Qualcuno scrive:
        Re: "collaborazione"?
        - Scritto da: Pavesino
        Forse non hai letto il contenuto dei 21
        interventi oppure stai confondendo Wikipedia con
        Nonciclopedia...Giusto, perché Nonciclopedia non è collaborativa... si basa su un sistema dittatoriale fascistissimo. (rotfl)
        • Wolf01 scrive:
          Re: "collaborazione"?
          Eh, nessuno vi ha detto di andare ad insultare quando vi prendono per il culo i Tokio Hotel o danno della Emo a Avril Lavigne, la loro filosofia è quella e continuano a seguire quella, mi pare anche giusto, è un posto che usano per ridere tra loro e non accettano tra loro la gente che deridonoNessuno vi dice di andare a visitare quel sito, tanto meno di vandalizzarloPer wikipedia è uguale, non vi sta bene cosa c'è scritto, se è una falsità e voi avete delle idee veritiere potete correggerla, se è una verità ma è in contrasto con le vostre idee NON potete correggerla
          • ex wikipedian o scrive:
            Re: "collaborazione"?
            - Scritto da: Wolf01
            Eh, nessuno vi ha detto di andare ad insultare
            quando vi prendono per il culo i Tokio Hotel o
            danno della Emo a Avril Lavigne, la loro
            filosofia è quella e continuano a seguire quella,
            mi pare anche giusto, è un posto che usano per
            ridere tra loro e non accettano tra loro la gente
            che
            deridono
            Nessuno vi dice di andare a visitare quel sito,
            tanto meno di
            vandalizzarlo

            Per wikipedia è uguale, non vi sta bene cosa c'è
            scritto, se è una falsità e voi avete delle idee
            veritiere potete correggerla, se è una verità ma
            è in contrasto con le vostre idee NON potete
            correggerlaE ovviamente sono i sacri admin a detenere cosa sia la verità, eh?E gli admin non sbagliano mai, vero?Le loro idee, CASUALMENTE, non sono mai in contrasto con la verità, eh?Ma per piacere...
          • Qualcuno scrive:
            Re: "collaborazione"?
            Wolf, il mio commento era sarcastico.Questo perché non ho capito se Pavesino si riferisse al fatto che Nonciclopedia non sia collaborativa od a quello che è liberamente vandalizzabile, e sono entrambe cazzate.Tra l'altro su Nonciclopedia sono ben più crudeli coi vandali (e fanno bene!).
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: "collaborazione"?
        - Scritto da: Pavesino
        - Scritto da: ex wikipedian o

        21 interventi e poi cala dall'altro l'admin che

        pialla tutto in un colpo

        solo.

        Con che coraggio si può parlare di

        "collaborazione"?

        Forse non hai letto il contenuto dei 21
        interventi oppure stai confondendo Wikipedia con
        Nonciclopedia...Tra quei 21 interventi, forse c'era qualcuno veritiero?
Chiudi i commenti