BT, mobile grazie a Vodafone

La nuova partnership potrebbe portare alla costituzione del primo vero MVNO del mercato italiano. I precedenti accordi di Vodafone con Carrefour e Poste Italiane, però, non soddisfano l'Antitrust

Milano – C’è almeno una terza azienda pronta ad entrare nel business della telefonia mobile in partnership con Vodafone . È BT Italia , che è già presente nella Penisola come operatore di rete fissa e che potrebbe quindi assumere la qualifica di MVNO (Mobile Virtual Network Operator).

L’accordo con BT, che arriva terzo dopo l’annuncio delle partnership siglate con Carrefour e Poste Italiane , sottoscritto in forma preliminare, è stato annunciato dall’amministratore delegato di Vodafone, Pietro Guindani, in un intervista rilasciata al quotidiano Il Messaggero : “A febbraio abbiamo sottoscritto un accordo preliminare vincolante con l’operatore fisso Bt Italia. Le trattative sono in corso, stiamo lavorando per concludere in tempi rapidi un’intesa definitiva”.

Vodafone, con le partnership annunciate nei giorni scorsi, riteneva di aver ampiamente onorato l’ impegno , assunto in forma ufficiale con l’ Antitrust , ossia di aprire la propria rete ad aziende interessate ad entrare nel settore della telefonia mobile. Il consiglio dell’Autorithy, però, non ritiene che tali intese aprano realmente le porte del mercato della telefonia mobile ai veri e propri operatori virtuali, in quanto i soggetti coinvolti (Carrefour e Poste Italiane) non operano nel settore delle TLC.

Vodafone, quindi, mantiene la propria posizione – a fianco di TIM e Wind – nell’indagine che il Garante della concorrenza e del mercato ha in corso da ormai due anni e su cui è atteso un pronunciamento per il prossimo 19 aprile. I tre operatori, com’è noto, sono sotto inchiesta per abuso di posizione dominante proprio per comportamento anticoncorrenziale nei confronti di alcune telco interessate a diventare MVNO.

Il susseguirsi di annunci di nuovi operatori mobili non è affatto indice di un boom imminente, bensì delle misure che alcuni MNO (ossia gli operatori mobili “reali”) stanno cercando di adottare in vista del termine di un procedimento dell’Antitrust che potrebbe essere foriero di sanzioni nei loro confronti. In questo senso, Vodafone – con tre accordi già resi pubblici – sembra dimostrare maggior zelo, ma al momento ci sono state solamente presentazioni, seppur ufficiali, di servizi che non sono ancora accessibili al pubblico, e dei quali non si conoscono ancora politiche tariffarie e offerte commerciali.

Il connubio BT-Vodafone non è comunque una sorpresa: in altri mercati europei Vodafone ha già aperto all’ex monopolista britannico la propria rete mobile, rendendolo a tutti gli effetti un MVNO. La partnership è infatti già operativa da tempo nel Regno Unito e da pochi giorni lo è anche in Spagna .

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Meno male che tra i mass media
    c'è qualcuno che non si masturba con le limitiazioni cinesi, ma dà consigli utili per aggirare le limitazioni occidentali.http://www.metronews.it/flash/quotidiano/genova.pdf
  • Anonimo scrive:
    Ma perchè je devono rompe li cojoni??
    Io questa cosa non la capisco.. se in Cina non c'è un cazzo da fare e questi vogliono stare 15 ore al giorno al pc, che cazzo gli rompete le balle?Governo cinese del cazzo!
  • Anonimo scrive:
    Finalmente!
    Non se ne poteva più di 'sti cinesi coi loro player characters superpompati! E neppure dei lameroni nostrani che li compravano bell'e pronti da loro, anche se attirare 'sti incapaci in astute trappole, stenderli e lootarli un po' di soddisfazione la dà
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da:
      Non se ne poteva più di 'sti cinesi coi loro
      player characters superpompati! E neppure dei
      lameroni nostrani che li compravano bell'e pronti
      da loro, anche se attirare 'sti incapaci in
      astute trappole, stenderli e lootarli un po' di
      soddisfazione la
      dàSarà che dall'altra parte è pieno di boccaloni? (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da:
      Non se ne poteva più di 'sti cinesi coi loro
      player characters superpompati! E neppure dei
      lameroni nostrani che li compravano bell'e pronti
      da loro, anche se attirare 'sti incapaci in
      astute trappole, stenderli e lootarli un po' di
      soddisfazione la
      dàVisto che sono condannati alle connessioni "a tempo", ora li potremo pure ripagare con gli interessi col "camping" (idea) @^
  • Anonimo scrive:
    Ma che animali...
    ...ma se uno già di suo si chiama Pirlin Pirlon, fa l'impiegato alle poste, ha una vita sociale nulla, è basso, brutto, grasso e nonostante tutta la buona volontà di sto mondo non se lo fila nessuna MA LASCIATE A STO POVERO CRISTO LA POSSIBILITA' DI ESSERE SUPERMAN E DI SALVARE IL MONDO ALMENO IN UN CAVOLO DI VG !!Neanche più il diritto di sognare... troppa libertà...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che animali...
      - Scritto da:
      ...ma se uno già di suo si chiama Pirlin Pirlon,
      fa l'impiegato alle poste, ha una vita sociale
      nulla, è basso, brutto, grasso e nonostante tutta
      la buona volontà di sto mondo non se lo fila
      nessuna MA LASCIATE A STO POVERO CRISTO LA
      POSSIBILITA' DI ESSERE SUPERMAN E DI SALVARE IL
      MONDO ALMENO IN UN CAVOLO DI VG
      !!

      Neanche più il diritto di sognare... troppa
      libertà...Non dire cosi' che arriva "il detrattore" a scrivere che la Cina e' il paese delle liberta' e che dove opprime fa bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che animali...

        [videogames=sfogo x sfigati]

        Neanche più il diritto di sognare... troppa

        libertà...

        Non dire cosi' che arriva "il detrattore" a
        scrivere che la Cina e' il paese delle liberta' e
        che dove opprime fa
        bene.al contrario, la cina é il paese che non ha capito che le libertà si limitano meglio e nell'indifferenza della gente (quando non addirittura entusiasmo) con videogames, tv, cinema, stampa serva, junk food, sport di massa e istruzione scadente piuttosto che con l' autoritarismo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che animali...
      - Scritto da:
      ...ma se uno già di suo si chiama Pirlin Pirlon,
      fa l'impiegato alle poste, ha una vita sociale
      nulla, è basso, brutto, grasso e nonostante tutta
      la buona volontà di sto mondo non se lo fila
      nessuna MA LASCIATE A STO POVERO CRISTO LA
      POSSIBILITA' DI ESSERE SUPERMAN E DI SALVARE IL
      MONDO ALMENO IN UN CAVOLO DI VG
      !!

      Neanche più il diritto di sognare... troppa
      libertà...penso sarebbe più salutare per il tizio uscire di casa, fare un po' di moto, sviluppare qualche interesse e andare a puttane
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che animali...
        - Scritto da:
        penso sarebbe più salutare per il tizio uscire di
        casa, fare un po' di moto, sviluppare qualche
        interesse e andare a
        puttaneil problema non è quello che pensi tu (a nessuno gliene frega nulla), ma quello che viene imposto.
Chiudi i commenti