Bucato sito francese di Philips

La home page riguarda l'Euroservice dell'azienda. I web defacer lasciano soltanto una breve frase e avvertono: non abbiamo cancellato nulla


Roma – Un atto dimostrativo e nulla più sembra essere quello che ieri ha colpito una pagina dei servizi online francesi della multinazionale olandese dell’elettronica Philips. Una pagina dedicata al “Philips Euroservice France”.

All’indirizzo http://www.euroservice.pfr.philips.com/ per tutta la giornata di ieri è rimasta online una pagina bianca in cui appare una sola frase lasciata dai web defacer che sono entrati sul server Philips e hanno modificato i file residenti.

Sulla pagina modificata, ancora mentre scriviamo appare la frase:
“TimeOut ownz your b0x! we are: trash4 – homod. nothing was deleted, just renamed!”

Va detto che il sito colpito è un sito di servizio pensato per l’accesso a Philips di alcuni partner e clienti selezionati. L’assenza di siti Philips rilevanti che linkino a questo sito di servizio induce a ritenere comunque secondario il server aggredito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Titolo della notizia sbagliato :-)
    Il validatore in versione Beta effettua la validazione del codice, non la validazione del livello di accessibilità che può essere effettuata per i checkpoint misurabili con tool "software" mentre per le valutazioni di tipo "umano" è necessario spulciare le checklist presenti nel sito del W3C.E' un'ottima versione del validatore ma di codice, non di accessibilità (così come sta scritto in bazzmann.com :-D)
  • Anonimo scrive:
    la convalida del codice non implica accessibilita'
    Il convalidatore del W3C e' solo un parser SGML (e XML) che valuta la correttezza del documento in base alla DTD indicata).E basta.Una risorsa che supera la convalida non e' necessariamente una risorsa accessibile, nonostante quanto certi 'guru' vogliano far credere.
    • Anonimo scrive:
      Re: la convalida del codice non implica accessibil

      nonostante quanto certi 'guru' vogliano far
      credere.Ciao "bah",non so se tu abbia approfondito l'articolo anche su Bazzmann.Com, ma credo sia opportuno farlo prima di scrivere queste affermazioni... ;)Ti riporto il link:http://www.bazzmann.com/standard/articoli/standard_w3c_validator_nuovaversione.phpBai!Marco
      • Anonimo scrive:
        Re: la convalida del codice non implica accessibil
        Mi riferivo a quanto scritto nell'articolo pubblicato su questo sito:"[...] che si propone di diventare un punto di riferimento per tutti coloro che sono interessati a valutare il grado di accessibilità di una risorsa web."Non quanto scritto su un altro sito.
    • Anonimo scrive:
      Re: la convalida del codice non implica accessibilita'
      Attenzione a non confondere accessibilità con Usabilità.L'accessibilità è valutabile fisicamente dal validatore, poiché è riferita ad accorgimenti da seguire nella stesura del codice, il quale può essere esaminato in automatico.Altro paio di maniche è l'effettiva usabilità del sito, che dipende dalla progettazione, dalla UI, dalla struttura e dal layout. Tutte cose non verificabili automaticamente.
  • Anonimo scrive:
    Accessibilita'
    Non interessa a nessuno.. Basta guardare la robba in flash o multi grafica che ti propinano siti anche grossi
    • Anonimo scrive:
      Re: Accessibilita'
      - Scritto da: 7 di 9
      Non interessa a nessuno.. Basta guardare la
      robba in flash o multi grafica che ti
      propinano siti anche grossiGuarda che flash in se' e' accessibile
      • Anonimo scrive:
        Re: Accessibilita'
        - Scritto da: MacroMi
        Guarda che flash in se' e' accessibileHai una strana concezione di accessibilità!
Chiudi i commenti