Build 2019: Microsoft lancia Visual Studio Online

Visual Studio Online, annunciato da Microsoft sul palco dell'evento Build 2019, fungerà da companion per l'editing del codice dal browser.

Dal palcoscenico del keynote che nella serata di ieri ha aperto l’evento Build 2019 dedicato alla community di sviluppatori, Microsoft ha annunciato il prossimo debutto di Visual Studio Online. Come si può intuire già dal nome si tratta di un editor online per il codice, concepito in modo da fungere come strumento companion per Visual Studio e Visual Studio Code. È al momento accessibile esclusivamente sotto forma di anteprima privata.

Visual Studio Online

Il funzionamento si basa su Visual Studio Code, il tool open source e gratuito proposto per l’ambiente desktop dal gruppo di Redmond. Ne supporta sia tutte le estensioni già disponibili sia la tecnologia IntelliCode che sfrutta algoritmi di intelligenza artificiale per fornire un supporto durante la programmazione, senza dimenticare Live Share per la collaborazione. Può essere eseguito all’interno del browser (non solo Edge) raggiungendo l’indirizzo online.visualstudio.com senza richiedere download o installazioni, come a dire il vero fanno già da tempo alternative di terze parti, una su tutte Coder. L’interfaccia è quella mostrata brevemente nel video qui sotto.

Il termine companion è stato più volte ripetuto da Microsoft in sede di annuncio, così da sottolineare con chiarezza come si tratti di un tool ideato per apportare veloci modifiche o revisioni, da qualsiasi dispositivo e da qualunque postazione, ma senza l’obiettivo di andare a sostituire le sue controparti più tradizionali. Al momento non sono state rese note le tempistiche necessarie per poter assistere al debutto della versione definitiva e accessibile da tutti, ma ipotizziamo possa trattarsi di qualche mese.

I più attenti forse ricordano che l’appellativo Visual Studio Online è già stato utilizzato in passato dal gruppo per un altro progetto, sempre legato al mondo della programmazione, poi diventato trasformato lo scorso anno in Azure DevOps. L’evento Build 2019 proseguirà fino a domani presso il Washington State Convention Center di Seattle.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nando scrive:
    Un discorso sono i vari fiddles, un discorso è coder che è paragonabile con Visual Studio Code, un discorso è un prodotto paragonabile con Visual Studio su cui magari gira anche R# su cui è possibile fare debugging, far girare test in tempo reale, fare profiling, valutazione di code coverage, ecc. Se è come Coder personalmente non me ne faccio di niente.
Fonte: Microsoft
Chiudi i commenti