Build2012/ Come si cambia, per non morire

di L. Annunziata - Con il rilascio dell'SDK di Windows Phone 8 è ormai chiaro: ci sono dei ponti col passato che verranno tagliati. Ma non di solo mobile vive Microsoft

Redmond – Ci sono molti aspetti del rilascio dell’SDK di Windows Phone 8, avvenuto durante il keynote del giorno 1 di Build 2012, che fanno riflettere. Steve Ballmer sul palco ha ribadito l’impegno totale di Microsoft nell’affrontare la doppia sfida Windows/Windows Phone 8, ma ci sono aspetti di questa sfida che segnano un cambiamento di strategia significativo per Redmond: la legacy non è (sempre) infinita.

Steve Ballmer Alcuni argomenti per Microsoft restano tabù: per esempio il desktop , l’ambiente operativo che da Windows 95 in avanti ha segnato il successo del sistema operativo e le abitudini degli utenti, non verrà certo abbandonato . “Finché c’è un ecosistema di applicazioni che sfrutta questo ambiente, ci sarà un desktop”: lo ha detto ai giornalisti uno degli evangelist di Microsoft, Tim ÒBrien, durante una conferenza stampa seguita al keynote. Ma, nonostante le rassicurazioni sulle risorse e gli obiettivi perseguiti da BigM, non si può non notare un cambio di mentalità.

Prendiamo il caso dell’ SDK di Windows Phone 8 : al suo interno sono contenute quelle funzioni, come NFC tanto per fare un esempio, che sono ormai un must per qualunque OS mobile in circolazione (tranne iOS, ovviamente) e che Microsoft ha voluto fortemente includere nella nuova release anche e soprattutto per soddisfare le richieste dei suoi sviluppatori. Ma queste funzioni sono limitate all’impiego sui sistemi Windows Phone 8: tutte le innovazioni tecniche del nuovo SDK sono per il nuovo OS , che di fatto diventa da oggi l’unica piattaforma mobile attiva di Redmond. Windows Phone 7 è già diventato il passato (pende solo l’aggiornamento, quasi meramente estetico, alla release 7.8 rimandata a data da destinarsi), e non ci sono piani o programmi per tenere in piedi due canali di sviluppo paralleli.

La vita di WP7 è stata breve: superato dal progresso, per evitare di trascinarsi dietro pesanti legacy e compromessi difficili è stato abbandonato . Se questa mentalità dovesse trovare analoga applicazione sui desktop, c’è il rischio che il paradigma Metro (da oggi ridenominato ufficialmente e un po’ banalmente Windows Store Apps ) prenda il sopravvento: non è questo l’obiettivo di Microsoft, rassicurano a Redmond, ma anche in questo caso non si può non notare che la classe di applicazioni del nuovo corso è fortemente legata ai nuovi prodotti e taglia i ponti col passato.

Steve Ballmer sul palco di Build 2012

Per i PC vale un discorso diverso: la strategia che ha condotto al lancio di Windows RT e di Surface è più un tentativo di restare ancorati a un trend e una richiesta del pubblico (macchine ARM e touch) che una reale dichiarazione di intenti – almeno per ora – rispetto agli sviluppi futuri di Windows. Per il momento i PC restano quelli con una piattaforma x86 e un desktop a bordo: eppure il principio tanto sbandierato della “riusabilità del codice” tra Windows 8 e Windows Phone 8 (che non è il mantra del “write once run everywhere” del Java di un tempo, ma un più realistico: ci sono funzioni in comune, e gli aggiustamenti sono minimi) implica automaticamente la necessità di puntare su Metro per raccogliere le opportunità di crescita di cui favoleggiano i manager sul palco.

i punti in comune tra windows e windows phone I nuovi affari su Windows, sia esso desktop o mobile, passano per WinRT : se questo paradigma di sviluppo si imporrà, se davvero gli sviluppatori decideranno di sfruttare questo connubio tra i diversi SDK per monetizzare al meglio i propri sforzi, crescerà l’ecosistema “Windows Store Apps” a scapito del tradizionale Win32. Sul desktop resteranno i prodotti consolidati, basti pensare a Photoshop o Autocad, e il resto verrà rielaborato e condotto nel mondo delle piastrelle nel giro di qualche anno.

Microsoft ci tiene a precisare : le competenze degli sviluppatori che fin qui hanno lavorato sulla nostra piattaforma sono le stesse che potranno utilizzare per WinRT e il nuovo corso. Ma è del tutto evidente che la strada per andare avanti su più fronti è quella che saluta il vecchio Win32. Ovvero, le applicazioni sviluppate da oggi in avanti saranno compatibili solo con Windows 8 e successive release: proprio come accaduto su Windows Phone, alcuni sviluppi salutano i vecchi utenti. Si taglia un ponte costruito neppure tanto tempo fa (o ai tempi di 95, a seconda dei punti di vista), e si guarda al futuro.

Improbabile che BigM adotti un ciclo di sviluppo e supporto analogo a quello di Apple, tanto per fare un nome, che ormai ogni 12 mesi saluta il vecchio OS desktop e si butta a capofitto sul nuovo. Ci sono categorie di utenti Windows, per esempio nel settore enterprise, che non possono accettare questo approccio: ma Microsoft ha compreso che un cambio di passo era necessario per garantirsi un futuro tra gli OS, visto che con il progresso di tablet e smartphone non era del tutto scontata la supremazia futura di Windows. Per il momento Redmond resta con un piede in più scarpe: desktop, Metro , Windows RT e Windows Phone, con WinRT e i servizi cloud e vari pezzi di SDK e API a fare da collante tra tutto questo.

La sala dei keynote di Build 2012

Quale sarà il futuro si vedrà: dipenderà anche parecchio dal successo che i diversi ambienti riscuoteranno, così da essere anche certi che questa nuova tendenza touch e mobile non sia solo una moda che tramonti in pochi anni causando qualche grattacapo a chi abbia investito troppo in questa direzione. Oggi nessuno sa ancora se tra 10 anni il PC sarà ancora qualcosa di simile a quanto è oggi o se prevarranno i surrogati semplificati: con la strategia attuale Microsoft tutto sommato salta sul treno e segue i concorrenti, ma non potrà cullarsi a lungo e nei prossimi anni dovrà continuare ad affinare i suoi piani e i suoi Windows. Così come dovranno fare gli sviluppatori : è un periodo di cambiamenti, e se saranno positivi dipenderà dalla volontà degli attori coinvolti di migliorare.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Provare per credere scrive:
    Mouse cavallo di XXXXX
    Mi ha detto mio cuggino che una volta su Windows ha visto un cavallo e invece era un topo.[img]http://www.1sd.org/wp-content/uploads/2008/11/trojan_mouse.jpg[/img]
    • Gianluca70 scrive:
      Re: Mouse cavallo di XXXXX
      - Scritto da: Provare per credere
      Mi ha detto mio cuggino che una volta su Windows
      ha visto un cavallo e invece era un
      topo.

      [img]http://www.1sd.org/wp-content/uploads/2008/11Questa è bella, te la passo :D :D
  • pietro scrive:
    ma il mouse
    ma il driver del mouse non è standard, fornito da Microsoft insieme al sistema operativo?
  • Gianluca70 scrive:
    x Maruccia, ma dov'è "remote" ?
    " Un nuovo trojan con funzionalità da acXXXXX remoto infetta il mouse, o per meglio dire crea un hook nel meccanismo di gestione dei movimenti del mouse in Windows. "Ho letto il link alla pagina Symantec e non ho trovato nulla di tutto ciò...http://www.symantec.com/connect/blogs/malware-authors-using-new-techniques-evade-automated-threat-analysis-systemsSe mi chiarisci dove hanno espresso il concetto che hai messo in risalto tu, te ne sarei grato...
  • Bic Indolor scrive:
    Il mouse??
    Aho, manco de li sorci ci se po' più fidà...
  • panda rossa scrive:
    Ci mancava giusto il mouse!
    Ennesima umiliazione per il colapasta ed ennesimo schiaffo per i suoi patetici sostenitori.Mi chiedo con quale faccia verranno qui a commentare la notizia.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • aphex twin scrive:
      Re: Ci mancava giusto il mouse!
      Ed il bello é pensare a quanto roderanno quando MS fará il botto con W8.Perché questo fará MS , sto provando Win8 da diverso tempo (al momento in modalitá "casalinga") e devo dire che mi piace molto.Ora sto creando una rete virtuale per i miei test in ambito professionale.Checché se ne dica qui dentro Win8 , a mio parere, sará un sucXXXXXne.Attendo con ansia positive evoluzioni anche dal mondo Linux , ma sembrano troppo lenti. Linux é ottimo dove non si vede (webserver, dreambox, smart-tv, router, ecc).
      • collione scrive:
        Re: Ci mancava giusto il mouse!
        - Scritto da: aphex twin
        Ed il bello é pensare a quanto roderanno quando
        MS fará il botto con
        W8.
        HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
        Perché questo fará MS , sto provando Win8 da
        diverso tempo (al momento in modalitá
        "casalinga") e devo dire che mi piace
        molto.e la casalinga si chiedeva "ma 'ndo il menù start? sto winotto è proprio na diarrea" (rotfl)

        Checché se ne dica qui dentro Win8 , a mio
        parere, sará un
        sucXXXXXne.si si, dicevi lo stesso di svista o sbaglio?
        Attendo con ansia positive evoluzioni anche dal
        mondo Linux , ma sembrano troppo lenti. Linux é
        ottimo dove non si vede (webserver, dreambox,
        smart-tv, router,
        ecc).lenti? ma se aggiungono più innovazioni loro nel kernel in un anno, che ms nel suo intero stack software in 10 anni
        • aphex twin scrive:
          Re: Ci mancava giusto il mouse!
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: aphex twin

          Ed il bello é pensare a quanto roderanno
          quando

          MS fará il botto con

          W8.



          HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
          Ridi ridi :D


          Perché questo fará MS , sto provando
          Win8
          da

          diverso tempo (al momento in modalitá

          "casalinga") e devo dire che mi piace

          molto.

          e la casalinga si chiedeva "ma 'ndo il menù
          start? sto winotto è proprio na diarrea"
          (rotfl)
          Quando hai mail , internet e facebook a portata di piastrella la casalinga se ne fotte del tasto start. :D




          Checché se ne dica qui dentro Win8 , a mio

          parere, sará un

          sucXXXXXne.

          si si, dicevi lo stesso di svista o sbaglio?
          Di Vista ? No no , ti sbagli , di Vista ne ho sempre parlato malissimo.


          Attendo con ansia positive evoluzioni anche
          dal

          mondo Linux , ma sembrano troppo lenti.
          Linux
          é

          ottimo dove non si vede (webserver, dreambox,

          smart-tv, router,

          ecc).

          lenti? ma se aggiungono più innovazioni loro nel
          kernel in un anno, che ms nel suo intero stack
          software in 10
          anniParlo sempre di usabilità desktop, che é quello che interessa alla casalinga e lo vuole usare , non programmare.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Ci mancava giusto il mouse!
      E che problema c'è?Su mac infettavano la tastiera, e i macachi sono sopravvissuti. Non vedo perchè i winari non possano sopravvivere se gli si infetta il mouse.A noi linari cosa toccherà? Probabilmente un virus che si annida nel firmware del monitor.
Chiudi i commenti