Buona Domenica online? Con il buco-privacy

Chi si iscrive a IlMuro.it, il sito pubblicizzato dalla celebre trasmissione, mette i suoi dati a disposizione di qualunque utente web. Ma il sito soffre anche di altri importanti problemi

Roma – IlMuro.it sul banco degli imputati. Punto Informatico ha infatti verificato la segnalazione di un lettore che ha scritto scandalizzato in redazione per denunciare come dal sito pubblicizzato dalla celebre trasmissione televisiva Buona Domenica siano accessibili molti dati personali di molti utenti internet. Senza alcun bisogno di “smanettare”.

In pratica chiunque si iscriva al sistema che consente di chattare online può conoscere i dati personali, comprensivi di numeri di telefono, indirizzi email e indirizzi “fisici”, di coloro che prima di lui si sono registrati presso il sito. E sono molti, seguendo l’esempio del divo Pietro Taricone in diretta Tv, ad aver voluto provare “l’ebrezza” di una chat online. Nella lista dei dati visualizzati, abbiamo contato più di un trecento nominativi tra i quali, sorprendentemente, non è stato individuato quello dello stesso Taricone…

In questo articolo Punto Informatico non svelerà come sia possibile entrare nel sistema della trasmissione Mediaset ma, purtroppo, chiunque abbia lasciato i propri dati nel week-end si sarà reso conto di quanto sia facile. Con un po’ di pazienza, vista la cronica lentezza del caricamento delle pagine del sito, in molti saranno potuti arrivare ad una incredibile lista di nominativi. La lista consente anche di cancellare gli account degli iscritti, una tentazione quasi irresistibile vista la gravità dell’esposizione.

Lo stesso buco consente di accedere anche all’elenco delle password generate dall’iscrizione degli utenti. “Me ne frego delle password – ha scritto il lettore “bug hunter” a Punto Informatico – ma cavolo, i dati personali, c’era anche il mio nome e cognome, mi sono proprio adirato, roba da denuncia, soprattutto perché è una TV e proprio loro dovrebbero stare attenti a queste cose”.

E il clamoroso baco di sicurezza non è l’unico importante problema del sito. Come detto, infatti, per chattare è necessario richiedere una password dopo aver inserito i propri dati, compreso il numero di telefono. Su cosa accada a questi dati e quale sia il trattamento loro riservato non c’è menzione, nessuna “policy sulla privacy” viene pubblicata né tantomeno qualche avvertimento ai navigatori sul destino a cui vanno incontro i propri dati.

Non solo, Punto Informatico ha inserito i dati di un account nel sistema ma non ha ricevuto alcuna password di accesso all’email indicata né altri elementi utili a partecipare “all’imperdibile chattata” con gli ospiti di Buona Domenica. Ci si trova dunque dinanzi ad un sito che chiede dati personali senza proteggerli né spiegare che ci farà. Un sito che, dopo essersi impossessato di queste informazioni, neppure dà la possibilità di fruire dei suoi servizi.

Interverrà il Garante?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    "ordine nuovo " non mi avrai
    Sono le multinazionali la rovina dell'utente medio o basso:ribelliamoci!
  • Anonimo scrive:
    Di che preoccuparsi??
    Quando le industrie cinematografiche avranno trovato il sistema anti-copia perfetto, sara' giunta la loro fine.Chi e' disposto a spendere 40 mila lire per un CD?I diritti d'autore vanno pagati, non ci sono dubbi.Reputo valida l'ipotesi che se i prezzi delle opere musicali (e video) calassero del 50%, le vendite aumenterebbero fino al 200%-250%.L'unico sistema anti-copia che salva capre e cavoli e' una sensibile riduzione dei costi di fruizione delle opere multimediali.Spero che le grandi industrie si mettano attorno ad un tavolo al piu' presto e si muovano in questa direzione.P.S. = E brava la M$...tra poco pure per andare al cesso ci vorra' una licenza 'professional' di Windows WC.
  • Anonimo scrive:
    UNO SPORCO MONOPOLIO!
    E´ incredibile: Bill Gates arriva anche nel mondo della musica per imporre il "suo formato". Qualcuno ci salvi da questo simpatico bastardo...
  • Anonimo scrive:
    20.000 lire un disco vi fa proprio schifo!!!
    E ricominciate a fare buona musica che adesso i dischi non si possono piu' comprare anche a causa della loro pessima qualita'.C'e' qualcuno che mi sa portare un esempio di un complesso o un autore musicalmente valido uscito negli ultimi 5 anni?Non solo ci fanno pagare i CD 40 sacchi mi ci costringono a sentire certe schifezze che a loro costeranno piu'di pubblicita' che per produrlo"www mi piaci tu www www" Complimenti, molto complimenti. E magari visto che ci siete compratevi una ricarica...CHE SCHIFO!
    • Anonimo scrive:
      Re: 20.000 lire un disco vi fa proprio schifo!!!
      Io propongo i Dream Theater.
      • Anonimo scrive:
        Re: 20.000 lire un disco vi fa proprio schifo!!!
        - Scritto da: XYZ
        Io propongo i Dream Theater.........AAAAAAAAAAAAAHhhhuauaprrovooo!
    • Anonimo scrive:
      Re: 20.000 lire un disco vi fa proprio schifo!!!
      ...Io ho fatto qualcosina....forse la trovi anche in qualche negozio di musica e qualche coop...pero' non sta bene fare pubblicita'!!!- Scritto da: Rude
      E ricominciate a fare buona musica che
      adesso i dischi non si possono piu' comprare
      anche a causa della loro pessima qualita'.

      C'e' qualcuno che mi sa portare un esempio
      di un complesso o un autore musicalmente
      valido uscito negli ultimi 5 anni?
      Non solo ci fanno pagare i CD 40 sacchi mi
      ci costringono a sentire certe schifezze che
      a loro costeranno piu'di pubblicita' che per
      produrlo


      "www mi piaci tu www www"

      Complimenti, molto complimenti. E magari
      visto che ci siete compratevi una
      ricarica...

      CHE SCHIFO!
    • Anonimo scrive:
      Re: 20.000 lire un disco vi fa proprio schifo!!!
      FAITH HILL davvero eccezzionale...
      C'e' qualcuno che mi sa portare un esempio
      di un complesso o un autore musicalmente
      valido uscito negli ultimi 5 anni?
  • Anonimo scrive:
    La soluzione: CloneCD
    Usate questo programma di masterizzazione e basta preoccuparsi di protezioni.(APPLAUSI)
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione: CloneCD
      ... ma che dici??? non sono riuscito neanche a copiare Operazione Flashpoint..... - Scritto da: Banger
      Usate questo programma di masterizzazione e
      basta preoccuparsi di protezioni.

      (APPLAUSI)
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione: CloneCD
      Premetto che non possiedo un masterizzatore e credo che non lo comprerò mai, mi hanno detto che il Clone non bada a protezioni a patto di possedere un certo modello di Plextor, col quale esegue istruzioni a basso livello di accesso al disco (!?) e ricostruisce la copia esatta, compresa di errori originali (!?).Boh...Tanto per far due chiacchiere :-))))))ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione: CloneCD
        - Scritto da: james kirk
        Premetto che non possiedo un masterizzatore
        e credo che non lo comprerò mai, mi hanno
        detto che il Clone non bada a protezioni a
        patto di possedere un certo modello di
        Plextor, col quale esegue istruzioni a basso
        livello di accesso al disco (!?) e
        ricostruisce la copia esatta, compresa di
        errori originali (!?).Che bello come Xcopy dell'amiga :)))
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione: CloneCD
        Clone cd funziona solamante con certi tipi di masterizzatori (c'è una lista nel sito), e copia tutto.
  • Anonimo scrive:
    the end
    diciamo che un CD ogni uno/due mesi lo compravo.adesso basta.ma quando troveranno il metodo di craccare questi (credo a breve dalla loro intro) allora ne comprerò un pò per copiarli e distribuirli
    • Anonimo scrive:
      Re: the end
      Se non erro CloneCD può risolvere il problema... come sempre del resto
    • Anonimo scrive:
      Re: the end
      ....un'altro benefattore.... magari ti prendono con le mani nel sacco e vai anche in galera come un pirla........ e diciamo pure che se hai comprato dei cd mesi fa avevano gia' la protezione........ certo....che se fai il conto di quanto spendiamo per altre cose ...un Cd lo puoi anche prendere una volta al mese....- Scritto da: pressplayontape
      diciamo che un CD ogni uno/due mesi lo
      compravo.
      adesso basta.
      ma quando troveranno il metodo di craccare
      questi (credo a breve dalla loro intro)
      allora ne comprerò un pò per copiarli e
      distribuirli
  • Anonimo scrive:
    Come al solito ci rimette solo l'utente onesto
    Mi chiedo come possano sperare di aumentare le vendite quando gli utenti che comprano cd originali vengono tartassati da queste assurde protezioni che degradano la qualità della musica e non fermano chi i cd li copia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come al solito ci rimette solo l'utente onesto
      - Scritto da: Jul
      Mi chiedo come possano sperare di aumentare
      le vendite quando gli utenti che comprano cd
      originali vengono tartassati da queste
      assurde protezioni che degradano la qualità
      della musica e non fermano chi i cd li
      copia.Ingenuo.Loro non vogliono incrementare le vendite ma solo i guadagni: ridurre le spese (meno CD prodotti: fabbricare e distribuire i CD richiede lavoro ed il lavoro costa!), aumentare il costo (far costare di più i CD agli utenti: maggiori introiti!), ridurre la pirateria (fare in modo di vendere tutte le copie prodotte: ottimizzazione dell'investimento effettuato!) e limitare il più possibile l'uso (possibilmente far spendere l'utente più volte per la stessa cosa!).Pensi che abbiano dei problemi di coscienza a farti comprare a prezzo pieno una musicassetta, un CD, un DVD, ecc. con la stessa roba dentro (perchè te non sei autorizzato al/non puoi tecnicamente fare il "travaso") ?... ossia, il loro obiettivo è guadagnare di più a fronte di un investimento inferiore (e questo è quello che fanno di negativo i monopoli e gli oligopoli ...) ... e -quindi- di farti pagare il costo più alto possibile ed il più frequentemente possibile, togliendoti tutte le alternative possibili (e con loro i tuoi -presunti?- diritti).... Ma finchè gli utenti, anche mugugnando un po', ci stanno, perchè dovrebbero comportarsi diversamente ? L'utente tipico -dal loro punto di vista- non è forse solo un pollazzo da spennare ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come al solito ci rimette solo l'utente onesto
      ....onestamente...tu hai sentito degradi in alcuni cd, negli ultimi 6 mesi???- Scritto da: Jul
      Mi chiedo come possano sperare di aumentare
      le vendite quando gli utenti che comprano cd
      originali vengono tartassati da queste
      assurde protezioni che degradano la qualità
      della musica e non fermano chi i cd li
      copia.
  • Anonimo scrive:
    Spunto
    Scusate,ma perchè non vi è ancora venuto in mente di costituire un'associazione per i diritti digitali degli utenti ?Voglio far notare che ho detto "utenti" e non "consumatori" perchè non c'è proprio nulla che venga "consumato" (neppure le informazioni digitali dovute all'usura del supporto, non sò se ve ne rendete conto).Qualunque informazione che possa essere percepita dai sensi (vista o udito) o compresa nel pricipio di funzionamento può essere facilmente riprodotta in un modo o nell'altro (con maggiore o minore "qualità") all'infinito (anche solo utilizzando le memorie biologiche).E' necessario pagare una royalty ogni volta che si ricorda qualche scena di un film, si canterella una canzone mentre si fa la doccia, ci squilla il telefono con una suoneria personalizzata, si cambia il supporto di memorizzazione di un brano di cui abbiamo acquisito i diritti di uso o tutte le volte che ascoltiamo una canzone o utilizziamo un sw ?E' necessario che per evitare la riproduzione illecita ci facciamo tutti impiantare nel cervello un sistema di gestione dei diritti digitali ?Questi problemi tavalicano le disponibilità finanziarie di alcuni per l'acquisto del diritto all'uso (anche se il costo dell'informazione potrebbe essere anche relativo, visto che non si parla di un bene fisico vero e proprio).Personalmente, questi aspetti non mi interessano molto ... forse, però qualcuno spero abbia da qui un buon spunto (anzichè continuare a protestare a vuoto).SalutiGano
    • Anonimo scrive:
      Re: Spunto
      - Scritto da: Gano
      Scusate,


      Qualunque informazione che possa essere
      percepita dai sensi (vista o udito) o
      compresa nel pricipio di funzionamento può
      essere facilmente riprodotta in un modo o
      nell'altro (con maggiore o minore "qualità")
      all'infinito (anche solo utilizzando le
      memorie biologiche).....Parli come Trapattoni.....

      E' necessario pagare una royalty ogni volta
      che si ricorda qualche scena di un film, si
      canterella una canzone mentre si fa la
      doccia, ci squilla il telefono con una
      suoneria personalizzata, .... si, se qualcuno ne ricava dei guadagni....vedi il sito che fornisce le suonerie...si cambia il
      supporto di memorizzazione di un brano di
      cui abbiamo acquisito i diritti di uso ....tu non aquisti i diritti di uso.....quelli ,semmai , gli aquisisce la casa discografica, perche' il brano resta sempre e solo dell'artista che lo ha fatto.....e che concede in licenza per un certo periodo l'uso alla casa discografica di farne uso.....o
      tutte le volte che ascoltiamo una canzone o
      utilizziamo un sw ?
      E' necessario che per evitare la
      riproduzione illecita ci facciamo tutti
      impiantare nel cervello un sistema di
      gestione dei diritti digitali ? ...parli proprio come il TRAP

      Questi problemi tavalicano le disponibilità
      finanziarie di alcuni per l'acquisto del
      diritto all'uso (anche se il costo
      dell'informazione potrebbe essere anche
      relativo, visto che non si parla di un bene
      fisico vero e proprio)...... se continui vai su " mai dire goal "

      Personalmente, questi aspetti non mi
      interessano molto ... forse, però qualcuno
      spero abbia da qui un buon spunto (anzichè
      continuare a protestare a vuoto)....appunto se non ti interessano......

      Saluti
      Gano
  • Anonimo scrive:
    Da piccolo...
    ....scopiazzavo a ruota i compiti dei compagni, lo vacevo tutti i giorni e con ogni tempo! Certo...i professori o maestri le studiavano d tutte x evitarlo ma io c riuscivo ugualmente, anzi, questo mi aiutava ad affinare la tecnica! ora dico grazie a ki propone sempre nuove protezioni così mi da lo stimolo d imparare sempre d + ed affinare le mie conoscenze! GRAZIE.PS: i futuri cd audio protetti nn li acquisterò (come faccio abitualmente) per poi farmene 1a copia da tenere in auto o in campagna o in mansarda (in modo ke l'originale ce l'ho sempre a portata d mano in cameretta mia), ma me li farò prestare per poi scopiazzarmeli senza pietà (senza comprare l'originale): LE MAJORS FANNO SPOT X IMPEDIRE L'AQUISTO DEI CD PIRATATI DICENDO KE QUESTI NN HANNO LA STESSA QUALITà E ALLORA XKE IO DOVREI COMPRARE CD CON ERRORI (ke spetta al convertitore correggere?). questo sarà il mio contributo alla lotta contro la pirateria (ossia lotta alla NON qualità). saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da piccolo...
      - Scritto da: WireleZZ
      ....scopiazzavo a ruota i compiti dei
      compagni, lo vacevo tutti i giorni e con
      ogni tempo! Certo...i professori o maestri
      le studiavano d tutte x evitarlo ma io c
      riuscivo ugualmente, anzi, questo mi aiutava
      ad affinare la tecnica! Quindi l'unica cosa ch ehai impoarato a scuola è "copiare". Quando ti troverai faccia a faccia con chi ti chiederà qualcosa, e non avrai nessuno di fianco dal quale copiare, cosa farai?...nulla...
      • Anonimo scrive:
        Re: Da piccolo...
        ....rispondera' come un cretino con le K e le N come se fosse su un cellulare....speriamo glielo CLONINO- Scritto da:
        - Scritto da: WireleZZ

        ....scopiazzavo a ruota i compiti dei

        compagni, lo vacevo tutti i giorni e con

        ogni tempo! Certo...i professori o maestri

        le studiavano d tutte x evitarlo ma io c

        riuscivo ugualmente, anzi, questo mi
        aiutava

        ad affinare la tecnica!

        Quindi l'unica cosa ch ehai impoarato a
        scuola è "copiare". Quando ti troverai
        faccia a faccia con chi ti chiederà
        qualcosa, e non avrai nessuno di fianco dal
        quale copiare, cosa farai?
        ...nulla...
  • Anonimo scrive:
    Lo dicevo io...
    ...se non ti permettono di duplicarli o di fruirne ina altri formati, allora devono essere loro stessi a fornirti gli sterssi brani in altri formati... e che cacchio!!!E' già un primo passo, ma non finisce qui
  • Anonimo scrive:
    Re: non capisco perchè ...
    purtroppo neanche Nero ce la fa.Ma clone si!^___^de he hiiiii!
    • Anonimo scrive:
      Re: non capisco perchè ...
      avete provato???? siete certi??? perche non copiate il CD di Operazione Flashpoint????se ci riuscite fatemelo sapere.....- Scritto da: Yeppy

      purtroppo neanche Nero ce la fa.

      Ma clone si!
      ^___^

      de he hiiiii!
      • Anonimo scrive:
        Re: non capisco perchè ...
        - Scritto da: caspio

        avete provato???? siete certi??? perche non
        copiate il CD di Operazione Flashpoint????
        se ci riuscite fatemelo sapere.....Il mio coinquilino l'ha fatto, pero' se vuole giocare ha comunque bisogno del crackIl Conte
      • Anonimo scrive:
        Re: non capisco perchè ...
        - Scritto da: caspio
        avete provato???? siete certi??? perche non
        copiate il CD di Operazione Flashpoint????
        se ci riuscite fatemelo sapere.....Qui c'e' il crackhttp://www.thecrack.net:8080/db/list.php3-let=o&page=3.htm
  • Anonimo scrive:
    sillogismo
    ma scusate, forse sono tonto...qui si parla di cose complicatissime (algoritmi per proteggere e sproteggere) e forse mi sfugge qualcosa...a) il cd-audio protetto si sente regolarmente su un sistema hi-fi (almeno si spera)b) posso collegare l'out del sistema hi-fi all' in della scheda audio del pcc) non ottengo una digitalizzazione (file mp3) la cui bontà dipenderà tra le altre cose dalla qualità del mio hi-fi e della mia scheda audio?grazie a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: sillogismo
      Come già detto + volte:Uscita digitale del lettore CDIngresso digitale della scheda audioCodec MP3 (o WAV e poi MP3)
      • Anonimo scrive:
        digitale, intendi ottico?
        - Scritto da: Skin Bracer
        Come già detto + volte:
        Uscita digitale del lettore CD
        Ingresso digitale della scheda audio
        Codec MP3 (o WAV e poi MP3)Uè!mi interessa.Io non ho nessuna uscita digitale.Intendi dire quelli che hanno l'uscita per le fibre ottiche?Anche gli stereo da 2 lire ce l'hanno, effettivamente.E i masterizzatori non-pc hanno l'entrata ottica... ma anche la SoundBlasterLive ce l'ha ...HE HE!!!!!E' giusto?Spiegami un attimo, perché io ho un vecchio stereo (che adoro) ... ma non credo di avere entrate-uscite digitali.Me la sono cavata con l'analogico e un buon programma per pulire le schifezzette.Giusto?
        • Anonimo scrive:
          Re: digitale, intendi ottico?
          - Scritto da: DUPLA

          - Scritto da: Skin Bracer

          Come già detto + volte:

          Uscita digitale del lettore CD

          Ingresso digitale della scheda audio

          Codec MP3 (o WAV e poi MP3)

          Uè!
          mi interessa.
          Io non ho nessuna uscita digitale.
          Intendi dire quelli che hanno l'uscita per
          le fibre ottiche?
          Anche gli stereo da 2 lire ce l'hanno,
          effettivamente.
          E i masterizzatori non-pc hanno l'entrata
          ottica... ma anche la SoundBlasterLive ce
          l'ha ...
          HE HE!!!!!

          E' giusto?
          Spiegami un attimo, perché io ho un vecchio
          stereo (che adoro) ... ma non credo di avere
          entrate-uscite digitali.

          Me la sono cavata con l'analogico e un buon
          programma per pulire le schifezzette.

          Giusto?Ma perche' tanto schizzinosi sull'analogico per trasformare poi il tutto su MP3 ?Se le sezioni analogiche sono buone sfido chiunque (tranne un pipistrello) a notare la differenza ....L'unico problema e' probabilmente l'ingresso alla scheda audio (generalmente penoso).Comunque ripeto: e' inutile fare i fini per riversare in MP3 !
      • Anonimo scrive:
        Re: sillogismo
        le protezioni sono anche sull'uscita digitale, anzi...ci sono sempre state sull'uscita digitale..ti dice niente la funzione "copy protect" ??Esiste in tutti i veri programmi di masterizzazione come wavelab e soundforge su PC e waveburner,soundjam ed altri su Mac...chiaro che se poi tutto deve essere in quel cesso di formato che e' lMP3,puoi passare tutto anche in analogico..tanto la differenza tra il citofono di casa e il file MP3 ...e' quasi simile (per questo nessuno aveva fatto storie sulle cassette audio....la copia era inferiore di qualita' all'originale..)Ciao- Scritto da: Skin Bracer
        Come già detto + volte:
        Uscita digitale del lettore CD
        Ingresso digitale della scheda audio
        Codec MP3 (o WAV e poi MP3)
    • Anonimo scrive:
      Re: sillogismo
      A che c**zo servono così tante parole intorno al copyright? Per me, basta un bel cavo audio...
      • Anonimo scrive:
        Re: sillogismo
        Pare che non serva nemmeno tutto quello che ho detto: cloneCD sembra che riesca a leggere il supporto protetto
  • Anonimo scrive:
    Si può copiare tutto
    Si dice che siamo nell' era dell' informazione, ma sembra che molti non abbiano capito una cosa fondamentale: l' informazione può essere duplicata all' infinito e non c'è nessun modo per impedirlo.Questi cosidetti sistemi anticopia servono solo ad impedire di fare copie con gli strumenti che un utente inesperto possiede (praticamente i programmi che si trovano preistallati quando comprano un computer), ma non potranno impedirlo ai più esperti ed ai pirati.L' effetto finale sarà quindi aumentare la pirateria non diminuirla (ed intendo la pirateria di quelli che vendono i cd sulle bancarelle non la pirateria alla napster).Naturalmente questo le case discografiche lo sanno benissimo, ma hanno bisogno di questi pseudo sistemi anticopia per poter continuare ad affermare che la copia è un reato. Una cosa è dire che si compie un reato facendo una cosa banalissima come una copia con due colpi di mouse, ben altro è dire che rompendo la protezione di un file si compie reato (comunque fittizia sia questa protezione). E gli episodi come l' arresto del programmatore russo servono appunto rinforzare nell' opinione pubblica questo concetto.
  • Anonimo scrive:
    PER TUTTI ...
    Ma vogliamo finirla di buttare bit e occupare la banda di P.I. facendoci delle enormi pippe mentali sul riuscire a copiare , sul giusto copiare , sul fatto che i cd costano troppo.Che senso ha ?! Soprattutto davanti al fatto che come abbiamo copiato i primi giochini che si usavano sull'8088 (e mi auguro che qualcuno possa ricordare i bei tempi) , come siamo riusciti a clonare le cassette per il colecovision , come copiavamo le cassette per l'MSX , il Commodore 64 , i nuovi giochi che usavamo quando venne fuori il 286/386 , i cd protetti per la PSX , quelli del dreamcast , e ora quelli della PSX 2 , riusciremo cmq a copiare tutto quello che ci verra' proposto di protetto o meno che sia.Di conseguenza lasciate perdere questi problemi esistenziali che non hanno senso , anche perchè in rete sara' sempre possibile reperire ogni info atta a questo scopo. ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: PER TUTTI ...

      Di conseguenza lasciate perdere questi
      problemi esistenziali che non hanno senso ,
      anche perchè in rete sara' sempre possibile
      reperire ogni info atta a questo scopo.
      ciaoE' diverso continuare a fare cose illegali per "difendersi" dalle condizioni imposte dalle grandi case, che imporre i propri diritti come legali... è una questione di principio.Anche perchè una piccola cosa ne porta altre.... sia in un verso, che nell'altro.Quindi, non offendere tutti, ritenendoli ignoranti, perchè tanto, qui, tutti sapranno come duplicarsi un CD, protetto o meno. Il problema è combattere contro le imposizioni che ci stanno opprimendo.Brevetti... copyright su cose assurde, CD scadenti a prezzi astronomici. Brani vecchi riproposti come novità. Gente che dice che se uno fa un programma e lo diffonde gratis, viene preso come un sovversivo.....Se non spendi, ora, non sei nessuno. Nessuna banda è tanto ben sprecata per continuare a ribadire questo concetto.....
      • Anonimo scrive:
        Re: PER TUTTI ...
        - Scritto da: l


        Di conseguenza lasciate perdere questi

        problemi esistenziali che non hanno senso
        ,

        anche perchè in rete sara' sempre
        possibile

        reperire ogni info atta a questo scopo.

        ciao

        E' diverso continuare a fare cose illegali
        per "difendersi" dalle condizioni imposte
        dalle grandi case, che imporre i propri
        diritti come legali... è una questione di
        principio.
        Anche perchè una piccola cosa ne porta
        altre.... sia in un verso, che nell'altro.
        Quindi, non offendere tutti, ritenendoli
        ignoranti, perchè tanto, qui, tutti sapranno
        come duplicarsi un CD, protetto o meno. Il
        problema è combattere contro le imposizioni
        che ci stanno opprimendo.
        Brevetti... copyright su cose assurde, CD
        scadenti a prezzi astronomici. Brani vecchi
        riproposti come novità. Gente che dice che
        se uno fa un programma e lo diffonde gratis,
        viene preso come un sovversivo.....
        Se non spendi, ora, non sei nessuno. Nessuna
        banda è tanto ben sprecata per continuare a
        ribadire questo concetto.....Secondo me non ha senso , senza offesa , quello che hai detto , o meglio avrebbe un senso se i CD che tu definisci scadenti fossimo obbligati a comperarli. Nessuno ti obbliga a comperarli e quindi puoi decidere di orientarti verso altre cose.I brevetti e i copyright sono cose assurde ? Ma senti un po' se tu fossi un artista e gli altri copiassero e guadagnassero da roba creata da te saresti contento ? Io credo di no , quindi ...E poi perchè tutti parlano dei CD che costano troppo e non si lamentano che in proporzione , per esempio , sono le automobili a costare inutilmente una marea di soldi ? Poi , onestamente , per quello che io faccio girare gratis per la rete non mi sono mai preso del sovversivo.Concludo dicendo che secondo me' la piaga della pirateria audio/video non terminera' mai fino a quando un CD audio o DVD nuovo non verra' a costare ESATTAMENTE come un CD audio o DVD copiato. Infatti secondo me anche se si arrivasse a risparmiare solo 2.000 su un cd piratato non ci si orienterebbe cmq su un originale. Molti ragionerebbero che 2.000 son sempre 2.000 , quindi lasciamo perdere.
    • Anonimo scrive:
      e aggiungo io
      Mi associo in toto a quanto dice MCfc, ovviamente.Ma aggiungo- Scritto da: TDI110CV
      Ma vogliamo finirla di buttare bit e
      occupare la banda di P.I. facendoci...Mentre scrivo non occupo banda, quando clicco "INVIA" non occupo più banda che per cambiare pagina.Quindi non sparare cavolate.E soprattutto non metterti a dirci cosa possiamo o non possiamo dire.Il forum è qui perché diciamo.
      Che senso ha ?!te lo ha detto MCfc, non mi dilungo.
      che si usavano sull'8088 (e mi auguro che
      qualcuno possa ricordare i bei tempi)me li ricordo.
      Il vecchio CopyIIpc, DiskDupe ...
      dreamcast , e ora quelli della PSX 2 ,vuol dire duplicare un DVD.Con un masterizzatore da 4 milioni e 50 carte di supporto vergine. Conviene? non credo.E' vero comunque che la PSX2 non se la comprano tutti e non tutti si comprano i giochi.Caro amico, la gente non è così ricca. Questo non vuol dire che non ami divertirsi, e che non ami la musica ... questo lo dico ad altri non a te.
      • Anonimo scrive:
        Re: e aggiungo io
        - Scritto da: concordo con

        Mi associo in toto a quanto dice MCfc,
        ovviamente.
        Ma aggiungo

        - Scritto da: TDI110CV

        Ma vogliamo finirla di buttare bit e

        occupare la banda di P.I. facendoci...


        Mentre scrivo non occupo banda, quando
        clicco "INVIA" non occupo più banda che per
        cambiare pagina.Appunto poca te , poca me ecc.
        Quindi non sparare cavolate.
        E soprattutto non metterti a dirci cosa
        possiamo o non possiamo dire.
        Il forum è qui perché diciamo.Non HO ASSULATAMENTE DETTO CHE TU PUOI O MENO DIRE QUALCHE COSA !!!!!!
        vuol dire duplicare un DVD.
        Con un masterizzatore da 4 milioni e 50
        carte di supporto vergine. Conviene? non
        credo.Ma non tutti i giochi per PSX 2 sono gia su supporto DVD , anzi sono la minoranza. CMQ un giorno converra'. Intanto studiamo il reversing del supporto in questione no ?!
        E' vero comunque che la PSX2 non se la
        comprano tutti e non tutti si comprano i
        giochi.Io non ho neanche la prima ...
        Caro amico, la gente non è così ricca.
        Questo non vuol dire che non ami divertirsi,
        e che non ami la musica ... questo lo dico
        ad altri non a te.Non e' questione di essere ricca o meno , anche il povero operaio fa dei sacrifici e se vuole la PSX poi se la compra !! Non e' neanche questione di sapersi divertire o meno. La conclusione a cui volevo arrivare io e' semplicemente che e' inutile preoccuparsi se o meno riusciro' a copiare un CD protetto , perchè cmq un modo lo si trova !!! Anzi l'hanno gia trovato.E perchè no , magari esprimere i propri pareri su questioni piu' importanti , onde evitare di far assomigliare questo forum simile a quello di repubblica.it.Questo e' il mio punto di vista. Non volevo offendere nessuno.ciao
      • Anonimo scrive:
        Pignoleggiamo...
        - Scritto da: concordo con
        vuol dire duplicare un DVD.
        Con un masterizzatore da 4 milioni e 50
        carte di supporto vergine. Conviene? non
        credo.Il masterizzatore di DVD Pioneer A03 lo puoi trovare a 1.198.000 più i.v.a. in un negozio di Roma (non faccio nomi, sennò PI mi censura!).I supporto vergini per ora sono cari ma caleranno tanto, proprio come è successo per i CD.mARCOs.
        • Anonimo scrive:
          Re: Pignoleggiamo...
          ... se e' per questo i nuovi Mac G4 di fascia alta..hanno gia il masterizzatore (MASTERIZZATORE non lettore)incorporato - Scritto da: mARCOs


          - Scritto da: concordo con

          vuol dire duplicare un DVD.

          Con un masterizzatore da 4 milioni e 50

          carte di supporto vergine. Conviene? non

          credo.

          Il masterizzatore di DVD Pioneer A03 lo puoi
          trovare a 1.198.000 più i.v.a. in un negozio
          di Roma (non faccio nomi, sennò PI mi
          censura!).

          I supporto vergini per ora sono cari ma
          caleranno tanto, proprio come è successo per
          i CD.

          mARCOs.
  • Anonimo scrive:
    WMA: sproteggibile?
    spiegatemi questa cosa: il wma è un formato software.io fino ad oggi non ho visto *niente* nel software che qualcuno non avesse sprotetto.il wma non si può trasformare in mp3?insomma voglio dire... se i DVD si passano in DivX;-) ... no?non lo so eh!quindi, mettere li già pronto un formato software aiuta tutti i cracker o sbaglio?
  • Anonimo scrive:
    leggendo..., Il punto è un'altro!
    Pure io non compro molti cd, anzi!Ma so per certo che ne acquisterei molti di + se non avessero questi prezzi. Le case discografiche sono come un cane che continua a mordersi la coda, + alzano il prezzo e meno vendono e allora devono alzare ancora per starci dentro con le loro comunque ingenti spese.Io sono convinto che se i cd costassero almeno la metà, venderebbero almeno il TRIPLO!!
  • Anonimo scrive:
    RIFIUTO PERSISTENTE
    C'è una soluzione a tutto questo...Smettere all'istante di comprare CD musicali.
  • Anonimo scrive:
    Mi fanno ridere.
    Hanno ancora da capire una cosa fondamentale: la gente non compra un cd per 30-40.000 lire e' troppo non c'e' niente da fare. Se non si potra' fare l'estrazione digitale, lo si registrera' tramite l'uscita spdif sulla sound blaster e poi si salvera', oppure si registra dall'uscita analogica del lettore cd, anche se ci sara' un decadimento di qualita', ma poco importa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi fanno ridere.
      ...Vero...la gente butta via 30.000 in pasticche, sigarette, benzina, e altre cose UTILISSIME....ma non certo per un po' di musica....Mi piacerebbe si riuscisse a clonare un paio di scarpe o una ferrari.... allora si che si riderebbe...- Scritto da: Poldos
      Hanno ancora da capire una cosa
      fondamentale: la gente non compra un cd per
      30-40.000 lire e' troppo non c'e' niente da
      fare.
      Se non si potra' fare l'estrazione digitale,
      lo si registrera' tramite l'uscita spdif
      sulla sound blaster e poi si salvera',
      oppure si registra dall'uscita analogica del
      lettore cd, anche se ci sara' un decadimento
      di qualita', ma poco importa.
  • Anonimo scrive:
    E' la musica che fa schifo...
    Credo che seppur eviteranno la pirateria (cosa mooolto difficile),guadagneranno al max un 5% di vendite in + .Questo a causa (almeno in italia) del prezzo elevato dei cd e della scarsa qualità della musica oggi in commercio.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' la musica che fa schifo...
      ...perche' non te la fai da solo .....la musica???- Scritto da: Antonio Kokoko
      Credo che seppur eviteranno la pirateria
      (cosa mooolto difficile),guadagneranno al
      max un 5% di vendite in + .Questo a causa
      (almeno in italia) del prezzo elevato dei cd
      e della scarsa qualità della musica oggi in
      commercio.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' la musica che fa schifo...
        - Scritto da: uffa che palle
        ...perche' non te la fai da solo .....la
        musica???
        Tu sei capace di fare una cappella Sistina?Io no, ma mi piace ammirarla come tante altre opere d'arte che non sono in grado di fare.Mi incazzerei a sapere che artisti di questo calibro venisse preferito un cialtrone che pero' e' fico all'interno di una rivista.Se questo e' il senso del post, sono in perfetta sintonia con chi l'ha aperto.
  • Anonimo scrive:
    Non c'è motivo di cambiare medium
    Carissimi amici.Chi di voi ha COMPLETAMENTE ABBANDONATO LE CASSETTE prima che ci fosse il masterizzatore?Vorrei sincerità.Nessuno le ha abbandonate.A costo di comperare una cassetta da 8mila lire per le cose che richiedevano più qualità... e un deck bellissimo per la duplicazione... o i più raffinati 2.Dolby qua e dolby la ...Nessuno ha abbandonato le cassette anche in presenza dei CD.Perché non siamo miliardari.Oggi io non vedo alcun motivo per mollare il cd normale.Perché devo cambiare una TERZA volta (e non ho neanche 30 anni) il formato di ascolto delle centinaia di album che ho?Basta!E poi se passassimo tutti a DVD, chi mi garantisce che i miei 700 cd saranno ancora ascoltabili finché vivo?Tra 10 anni scompare il lettore, nessuno lo aggiusta più.Fine dei cd rom perché tutti hanno il DVD ... il DVD ultima generazione non legge più il cd "perché è obsoleto" ...e ZAC!E invece io sento BENISSIMO su cd.NON MOLLATE IL CD! NON C'E' NESSUN MOTIVO PER FARLO!Conviene imparare le varie tecniche e reinserire i cd "ex-protetti" in formato normale. Come se non avessero mai avuto la protezione.Basta che abbassino il prezzo e non avranno nessun problema da noi consumatori.E dagli amici dei consumatori, un po' "sbafatori" (ma siamo stati tutti sbafatori, prima che consumatori...).
  • Anonimo scrive:
    sono anni che non compro un cd
    per me possono andare tutti a cagare: discografici, bill gates, produttori.... e anche i musicisti visto che sono talmente intelligenti da guadagnare 3 carte su un disco che ne costa 40!
    • Anonimo scrive:
      Re: sono anni che non compro un cd
      meglio ! la musica non ha bisogno di gente come te !
      • Anonimo scrive:
        Re: sono anni che non compro un cd
        Invidio la tua calma... Non e' facile resistere alla tentazione di mandare a cagare un cretino del genere.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono anni che non compro un cd
      .....I musicisti NON guadagnano 3 carte.....I musicisti guadagnano solo se diventano famosi...e guadagnano con i concerti,sponsor, e diritti d'autore (che tu sicuramente non paghi perche'cloni e copi tutto).Credo che alla fine il musicista e il negoziante di dischi,categorie queste mai prese troppo in considerazione dai clonatori fondamentalisti, sistancheranno di tutto questo e smetteranno di fare il loro lavoro.Quindi il cd te lo farai da solo...in tutti i sensi.....te lo suoni, te lo stampi e te senti....vedrai come ti diverti....e magari gli amici ti diranno.....NON CAPISCO PERCHE' NON VENDE....A ME PIACE TANTO!!! ( questa frase , chi fa il musicista e non e' molto famoso sicuramente l'avra' sentita).Naturalmente la tua giornata sara' senza musica,vedrai un film senza colonna sonora,un Cd multimediale senza commento musicale, documentari completamente muti....E' mai possibile che tutti identifichino il musicista come il Vasco Rossi con 35.000 spettatori (tutti paganti 50.000) ai suoi concerti, e non riesca a vedere con la sua ottusita' tutti gli altri lavori che un musicista fa.......Auguri.... - Scritto da: hgnjdfh sdfhgfdgdsfgsd dsg sfdf
      per me possono andare tutti a cagare:
      discografici, bill gates, produttori.... e
      anche i musicisti visto che sono talmente
      intelligenti da guadagnare 3 carte su un
      disco che ne costa 40!
      • Anonimo scrive:
        Re: sono anni che non compro un cd
        L'ottuso, tuttavia, mi fa sorgere una curiosità. Quanto guadagna in Italia il musicista dalla vendita di un CD?Me lo chiedo perche' ho visto spesso il medesimo disco in vendita in Italia e all'estero: come fa da noi a costare sempre più che altrove? Mi riferisco ad aumenti medi del 15%, ma ho visto anche di peggio.
        • Anonimo scrive:
          Re: sono anni che non compro un cd
          - Scritto da: Marco
          L'ottuso, tuttavia, mi fa sorgere una
          curiosità. Quanto guadagna in Italia il
          musicista dalla vendita di un CD?Più è famoso e più vende, più può permettersi di chiedere. La media dei "buoni" artisti è tra il 15 e il 20% (anche a seconda dellla casa produttrice, del prezzo di vendita, del tipo di contratto, ecc... ecc...)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: sono anni che non compro un cd
            ...Tu non sai quel che dici......povero stolto....le royalty sono inferiori alle 1500 lire a disco venduto....... informati prima di parlare.........- Scritto da: Ciao
            - Scritto da: Marco

            L'ottuso, tuttavia, mi fa sorgere una

            curiosità. Quanto guadagna in Italia il

            musicista dalla vendita di un CD?

            Più è famoso e più vende, più può
            permettersi di chiedere. La media dei
            "buoni" artisti è tra il 15 e il 20% (anche
            a seconda dellla casa produttrice, del
            prezzo di vendita, del tipo di contratto,
            ecc... ecc...)

            ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: sono anni che non compro un cd
            - Scritto da: musico

            ...Tu non sai quel che dici......povero
            stolto....le royalty sono inferiori alle
            1500 lire a disco venduto....... informati
            prima di parlare.........1500 lire su quanto?(le royalty dovrebbero essere una percentuale)Anche a me 20% sembra tanto, eppure anch'io avevo sentito percentuali simili (su artisti internazionali)
          • Anonimo scrive:
            Re: sono anni che non compro un cd
            - Scritto da: musico

            ...Tu non sai quel che dici......povero
            stolto....le royalty sono inferiori alle
            1500 lire a disco venduto....... informati
            prima di parlare.........1500 lire su quanto?(le royalty dovrebbero essere una percentuale)Anche a me 20% sembra tanto, eppure anch'io avevo sentito percentuali simili (su artisti internazionali)
          • Anonimo scrive:
            Re: sono anni che non compro un cd
            ...1500 e' la traduzione...della percentuale media a disco- Scritto da: ciao
            - Scritto da: musico



            ...Tu non sai quel che dici......povero

            stolto....le royalty sono inferiori alle

            1500 lire a disco venduto....... informati

            prima di parlare.........

            1500 lire su quanto?
            (le royalty dovrebbero essere una
            percentuale)
            Anche a me 20% sembra tanto, eppure anch'io
            avevo sentito percentuali simili (su artisti
            internazionali)
          • Anonimo scrive:
            Re: sono anni che non compro un cd
            - Scritto da: musico
            ...1500 e' la traduzione...della percentuale
            media a discoQuindi tra il 3 e il 5%...Boh... a me non risulta per niente che sia così...(ripeto: parlo di artisti internazionali)
        • Anonimo scrive:
          Re: sono anni che non compro un cd
          le royalty sono nell'ordine delle 800 /1000 lire a copia....venduta....- Scritto da: Marco
          L'ottuso, tuttavia, mi fa sorgere una
          curiosità. Quanto guadagna in Italia il
          musicista dalla vendita di un CD?
          Me lo chiedo perche' ho visto spesso il
          medesimo disco in vendita in Italia e
          all'estero: come fa da noi a costare sempre
          più che altrove? Mi riferisco ad aumenti
          medi del 15%, ma ho visto anche di peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono anni che non compro un cd
      - Scritto da: hgnjdfh sdfhgfdgdsfgsd dsg sfdf
      per me possono andare tutti a cagare:
      discografici, bill gates, produttori.... e
      anche i musicisti visto che sono talmente
      intelligenti da guadagnare 3 carte su un
      disco che ne costa 40!Purtroppo, anche se mi sento offeso perchè musicista, hai ragione. Il problema non è tanto nei musicisti.... infatti quelli veri, vedi i vari grupponi del passato, essendo loro stessi il prodotto, potevano contattrattare con la casa produttrice....Ora questi gruppi sono scomparsi. La maggior parte sono artisti costruiti dalle case discografiche, incapaci di suonare uno strumento in modo decente. Queste persone, si accontentano di firmare qualche contratto suicida, nel senso che il maggior guadagno lo fa la casa, poi l'agente. Più che altro, l'intelligente è la gente che compera questa roba alimentando il mercato e portando acqua ai mulini di questi signori.I musicisti con le palle non vengono più portati al successo dalle grosse case perchè troppo "potenti". Basta vedere i vari grossi artisti, molti con etichette indipendenti di loro proprietà, che magari si appoggiano sulle grosse case solo per la distribuzione.L'informazione fa il resto, come si fa a comperare un disco di chi non conosci? Quindi se non fanno mai pubblicità a quell'artista, nessuno saprà mai della sua esistenza.E così via, i consumatori comperano la musica proposta, pensando di fare una scelta libera, ma non si accorgono che fanno una scelta libera solo tra le possibilità imposte dalle grosse case.Per questo, se per musicista intendi generalmente la classe che suona, hai ragione: siamo delle "troie". Però, considera che chi non si adegua non magna.....
    • Anonimo scrive:
      Re: sono anni che non compro un cd
      che lavoro fai?che percentuale hai sul prodotto della tua azienda?sei sicuro di essere migliore di loro?- Scritto da: hgnjdfh sdfhgfdgdsfgsd dsg sfdf
      visto che sono talmente
      intelligenti da guadagnare 3 carte su un
      disco che ne costa 40!
    • Anonimo scrive:
      Re: sono anni che non compro un cd
      non mi piace il tuo nick!- Scritto da: hgnjdfh sdfhgfdgdsfgsd dsg sfdf
  • Anonimo scrive:
    free 4 ever
    Nonostante si impegnino qualcuno troverà un modo per fregarli lo stessoora domandiamoci se le discografiche si organizzeranno in altro modo combattere fuoco con fuoco non mi sembra molto saggio se un comportamento "errato" porta ad una barca non puoi pensare di tapparlo costruendoci un muro intornopensiamociPS: mi preparo ad essere distrutto
  • Anonimo scrive:
    ovviamente...
    ovviamente mi attendo che microsoft rilasci un decoder wma per tutti i sistemi operativi, quindi mac, linux, freebsd, solaris, eccetera... o forse solo chi ha windows puo' ascoltare i cd sul computer ? se cosi' fosse, il cd non costerebbe 40.000 lire, ma 350.000 in piu'... e il prossimo anno ti cambiano il codec e magari devi ricomprare windows ancora....preparatevi all'inculata... quando ve lo dicevo non ci credevate...adesso inizio a ridacchiare...e non vedo l'ora di scoppiare in una grassa risata.ps: esiste ogg vorbis.
    • Anonimo scrive:
      Re: ovviamente...
      - Scritto da: munehiro
      preparatevi all'inculata... quando ve lo
      dicevo non ci credevate...adesso inizio a
      ridacchiare...e non vedo l'ora di scoppiare
      in una grassa risata.Purtroppo non c'e' nulla da ridere..Il web e' sempre piu' IE dipendente, per leggere le letterine ci vuole necessariamente Word, gia' si parla di musica WMA-only.Di questo passo tra venti anni la Microsoft avra' in mano la maggior parte delle nostre informazioni, e sara' piu' potente di qualsiasi nazione o organizzazione mai apparsa sul pianeta. Buon divertimento a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: ovviamente...
        - Scritto da: rdce
        Purtroppo non c'e' nulla da ridere..invece sara' piacevole ridere in faccia a certi soloni microsoft addicted cantilenandogli un bel "ve l'avevamo detto ve l'avevamo detto" e ringraziandoli della sana inculata a cui hanno sottoposto tutto il genere umano industrializzato... nel dolore sara' una soddisfazione immensa.
        Il web e' sempre piu' IE dipendente, per
        leggere le letterine ci vuole
        necessariamente Word, gia' si parla di
        musica WMA-only.dillo a dark water...vedrai che lui sbandierera' viva microsoft in ogni caso.
        Di questo passo tra venti anni la Microsoft
        avra' in mano la maggior parte delle nostre
        informazioni, e sara' piu' potente di
        qualsiasi nazione o organizzazione mai
        apparsa sul pianeta.ma no... ma cosa dici... quelli li'? che hanno reso pubblico il sistema di autenticazione (e poi magari hanno gia' avviato le pratiche per il brevetto?).. quegli stessi che hanno brevettato l'XOR sul puntatore del mouse e l'autenticazione usata da samba per fare un qualcosa che loro non sanno neanche dove sta' di casa: l'interoperabilita'? btw... lo sapete che il w3c, unita' di standardizzazione dei formati web, improvvisamente sembra che si voglia far pagare royalty sulle cose che approva come standard?
        Buon divertimento a tutti.internet sta facendo la stessa fine delle radio amatoriali negli anni 70. C'era tanta bella musica, tanta passione e tanta liberta'. Adesso ascolti solo merda passata a forza dai soliti aguzzini (chi ha ascoltato in radio roba tipo pink floyd, knack, patty smith, kraftwerk, queen per radio negli ultimi 6 mesi alzi la mano)... ma questo e' un altro discorso ... non voglio generare un off topic.
        • Anonimo scrive:
          Re: ovviamente...
          Munehiro, io sono sempre piu' convinto che se un cambiamento deve esserci questo puo' solo arrivare dal vecchio continente. Io sto qui nella terra delle opportunita' e mi sembra di vedere (a volte) tante pecore che hanno altro da fare rispetto a domandarsi quanto sia giusto o meno che Microsoft la faccia da padrone in cosi' tanti mercati.Quindi ripeto: sarebbe auspicabile meno dipendenza dall'America per quanto riguarda il settore dell'informatica. Se non e' possibile l'indipendenza da quello hardware, almeno ricerchiamo quella software. I sistemi alternativi ci sono, e' ora di spiegare anche ai non colti quali opportunita' ci sono e quali invece non ci saranno piu'.Onestamente e' per me sconcertante fornire su di un CD la versione "codificata" della stessa musica su formato chiuso e proprietario. E' senza dubbio senza senno, ma certo non e' detta l'ultima parola e poi si spuo' sempre sperare che Microsoft rilasci le specifiche (ce spero).Comunque, dico solo questo: Microsoft puo' veramente guadagnare molto da una simile collaborazione. Nulla di male, ma i rischi di vedersi poi impossibilitati a leggere le tracce audio su sistemi non-Windows sono molti....
          • Anonimo scrive:
            Cogliete questa! - dov'è il coraggio?
            questo commento potrebbe fare cambiare il corso della vita a qualcuno.Perché non c'è nessuno con CORAGGIO?Che prende la sua vita e dice "vaffanculo a tutti! io voglio cambiare il mondo. Non posso farlo? Ci provo! Mi metto in prima linea. Fondo la freesoftwarex e faccio tutto il software che so fare - GRATIS".E se non so fare questo, metto insieme un pool di avvocati che difenda la cultura, la gratuità di chi vuole farla esistere.Non c'è più nessuno vero?click
          • Anonimo scrive:
            Re: Cogliete questa! - dov'è il coraggio?

            Perché non c'è nessuno con CORAGGIO?
            Che prende la sua vita e dice "vaffanculo a
            tutti! io voglio cambiare il mondo. Non
            posso farlo? Ci provo! Mi metto in prima
            linea. Fondo la freesoftwarex e faccio tutto
            il software che so fare - GRATIS".Per il semplice motivo che ci sono troppe persone a chiedersi: "Perchè non c'è nessuno che fà questo o quell'altro??"
          • Anonimo scrive:
            Re: Cogliete questa! - dov'è il coraggio?
            - Scritto da: Opheli-N
            Perché non c'è nessuno con CORAGGIO?
            [...]C'è la free software foundation www.fsf.org e tutti gli sviluppatori di sofrware libero che hanno sfornato progettini insignificanti tipo apache, openbsd, freebsd, emacs, linux, ecc...I capitalisti sono terrorizzati ed incazzatineri e hanno l'arma del brevetto e dell'ignoranza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cogliete questa! - dov'è il coraggio?
            - Scritto da: Me
            I capitalisti sono terrorizzati ed incazzati
            neri e hanno l'arma del brevetto e
            dell'ignoranza.E allora è li che bisogna puntare!più cultura e legali con degli ideali. (OK LO SO, VA BEEEENEEEEEEEE)
        • Anonimo scrive:
          lo genero io.
          Il mio problema in questo momento è che mi vedrebbero tutti.Altrimenti le mie lacrime sgorgherebbero.Lo sai, il paragone che hai fatto è straordinariamente affine con quanto ho sempre pensato: la radio.Hai solo ragione.Esistono delle piccole radio che fanno ancora un po' quello che vogliono... ma sono poche... e c'è sempre meno gente che ci sta dietro.E' vero, senza "capitalismo" certe conquiste non si sarebbero fatte... ma appena fa una conquista, il padrone le mette il catenaccio. E quindi una bella trovata diventa un bel quadro esposto, utilizzabile solo dai ricchi: anche se si tratta di Bit, che non bisogna comperare.Non so trovare soluzioni.- Scritto da: munehiro.

          internet sta facendo la stessa fine delle
          radio amatoriali negli anni 70. C'era tanta
          bella musica, tanta passione e tanta
          liberta'. Adesso ascolti solo merda passata
          a forza dai soliti aguzzini (chi ha
          ascoltato in radio roba tipo pink floyd,
          knack, patty smith, kraftwerk, queen per
          radio negli ultimi 6 mesi alzi la mano)...
          ma questo e' un altro discorso ... non
          voglio generare un off topic.
        • Anonimo scrive:
          Re: ovviamente...

          Adesso ascolti solo merda passata
          a forza dai soliti aguzzini (chi ha
          ascoltato in radio roba tipo pink floyd,
          knack, patty smith, kraftwerk, queen per
          radio negli ultimi 6 mesi alzi la mano)...
          ma questo e' un altro discorso ... non
          voglio generare un off topic.Qualche mese fa, su un a radio locale, verso le 20 (e non alle 3 di notte) hanno messo su i "Thin Lizzy".... ho fermato la macchina e me li sono ascoltati..... Ogni tanto, fortunatamente, qualche Dj sbaglia disco.....
          • Anonimo scrive:
            Re: ovviamente...
            si, che radio era?DJ?105?Italia Network?Non credo.Forse radio rai.Ma anche quelli adesso si fanno pubblicità "hey! anche noi sappiamo fare schifo! ascoltateci!"
        • Anonimo scrive:
          Re: ovviamente...

          liberta'. Adesso ascolti solo merda passata
          a forza dai soliti aguzzini (chi ha
          ascoltato in radio roba tipo pink floyd,
          knack, patty smith, kraftwerk, queen per
          radio negli ultimi 6 mesi alzi la mano)Sto alzando la mano... si vede?Io la sento questa musica tutti i giorni: su Radio Capital.CiaoPaolo
      • Anonimo scrive:
        Re: ovviamente...

        Di questo passo tra venti anni la Microsoft
        avra' in mano la maggior parte delle nostre
        informazioni, e sara' piu' potente di
        qualsiasi nazione o organizzazione mai
        apparsa sul pianeta. Ecco chi fottera' il culo ai Talebani...la Microsoft!
        • Anonimo scrive:
          Re: ovviamente...
          Larry, Larry... che ne e' della tua compassata serieta' di mac-ista del c---o?
          • Anonimo scrive:
            Re: ovviamente...
            il mio c___o è nel tuo c__o!e se vuoi ci metto anche il mac!:-)dai , era un momento d'ira
        • Anonimo scrive:
          Re: ovviamente...
          Ecco chi potrebbe fottere il culo alla Microsoft... i Talebani!Ma non credo che lo farebbero in modo così diplomatico...- Scritto da: Larry
          Ecco chi fottera' il culo ai Talebani...la
          Microsoft!
    • Anonimo scrive:
      Re: ovviamente...
      - Scritto da: munehiro
      ovviamente mi attendo che microsoft rilasci
      un decoder wma per tutti i sistemi
      operativi, quindi mac, linux, freebsd,
      solaris, eccetera... o forse solo chi ha
      windows puo' ascoltare i cd sul computer ?
      se cosi' fosse, il cd non costerebbe 40.000
      lire, ma 350.000 in piu'... e il prossimo
      anno ti cambiano il codec e magari devi
      ricomprare windows ancora....

      preparatevi all'inculata... quando ve lo
      dicevo non ci credevate...adesso inizio a
      ridacchiare...e non vedo l'ora di scoppiare
      in una grassa risata.

      ps: esiste ogg vorbis.Ma cosa vuoi attenderti ? Questa e' la notizia che ogni lunedi punto informatico sbatte qui per fomentare una settimana di discussioni linux vs microsoft. Se le case vorranno evitare l'estrazione delle tracce audio digitali l'ultima cosa che faranno sara' fornire la traccia pronta e codificata DRM o meno , oltretutto pagando le royalties a microsoft per gli encoder. Non hai notato la sottile contraddizione nell'articolo ? Sony e' preoccupata... peccato che Sony music non sia esattamente un'etichetta underground.
    • Anonimo scrive:
      Re: ovviamente...
      Mune, ovviamente mi hai battuto sul tempo ... stavo pensando anche io a questa cosa .. "e se io non ho windows?" e soprattutto "se io voglio tenermi la MIA CAZZO DI ROBA VECCHIA??" perchè devo cambiare???Sul fatto di ogg vorbis... secondo me i linuxiani dovrebbero fare la seguente mossa (gravosa, lo comprendo): fare una versione OGG di ogni Mp3/WMA/mp3pro che hanno.Altrimenti non si trovano gli OGG, nessuno capisce, nessuno li usa.Io non ho trovato un OGG in NESSUN sistema di file sharing.Come sempre la fortuna di un sistema la fa la diffusione, no?===============- Scritto da: munehiro[...]
      anno ti cambiano il codec e magari devi
      ricomprare windows ancora....[...]
      ps: esiste ogg vorbis.
      • Anonimo scrive:
        Re: ovviamente...



        Mune, ovviamente mi hai battuto sul tempo
        ... stavo pensando anche io a questa cosa ..
        "e se io non ho windows?" e soprattutto "se
        io voglio tenermi la MIA CAZZO DI ROBA
        VECCHIA??" perchè devo cambiare???
        Bè puoi sempre continuare a suonarti la musica sul piatto con un bel vinile... sempre che tu ne riesca a trovare uno che non sia di dance ...E se a me non va di lasciare il cavallo per mettermi in macchina???Maddaì, oti adegui o resti indietro...
        Sul fatto di ogg vorbis... secondo me i
        linuxiani dovrebbero fare la seguente mossa
        (gravosa, lo comprendo): fare una versione
        OGG di ogni Mp3/WMA/mp3pro che hanno.
        Altrimenti non si trovano gli OGG, nessuno
        capisce, nessuno li usa.
        Io non ho trovato un OGG in NESSUN sistema
        di file sharing.
        Come sempre la fortuna di un sistema la fa
        la diffusione, no?



        ===============



        - Scritto da: munehiro
        [...]

        anno ti cambiano il codec e magari devi

        ricomprare windows ancora....
        [...]


        ps: esiste ogg vorbis.
        • Anonimo scrive:
          Re: ovviamente...
          - Scritto da: Civ&Civ

          Mune, ovviamente mi hai battuto sul tempo

          ... stavo pensando anche io a questa cosa
          ..

          "e se io non ho windows?" e soprattutto
          "se

          io voglio tenermi la MIA CAZZO DI ROBA

          VECCHIA??" perchè devo cambiare???



          Bè puoi sempre continuare a suonarti la
          musica sul piatto con un bel vinile...
          sempre che tu ne riesca a trovare uno che
          non sia di dance ...gia' ma vedi... la differenza e' notevole. Io posso acquistare un lettore cd da qualsiasi produttore, e scegliere il prodotto a migliore prezzo o migliore qualita'... ho possibilita' di scelta in un regime di libera concorrenza.Con WMA, quale libera concorrenza hai ? o quello o quello. Se qualcuno fa un formato alternativo, nessuno lo usa, se qualcuno reversa quello finisce in galera.
          E se a me non va di lasciare il cavallo per
          mettermi in macchina???
          Maddaì, oti adegui o resti indietro...mi adeguo nel momento in cui posso scegliere a chi dare i miei soldi. se sono obbligato a darli ad una sola azienda che, per di piu', ha dato piena dimostrazione della sua condotta, mi dispiace ma non ci siamo
  • Anonimo scrive:
    bei furboni
    con programmi come total recorder sapete quanto ci si mette ad ottenre un WAV dal WMA e rimasterizzarlo su CD o convertirlo in mp3? niente.Ma nessuno arriva a capire che per sconfiggere la pirateria devono abbassare i prezzi?
    • Anonimo scrive:
      Re: bei furboni
      ...purtroppo no!Anzi con ste stronzate i prezzi aumenteranno ancora e anche chi comprava regolarmente non si troverà nemmeno + proprietario di ciò che ha pagato: tracce corrotte e wma da infilarsi non so dove!Avanti siori e siore! La fossa ve la state scavando... c'è ancora tanto posto... scavate scavate!
    • Anonimo scrive:
      Re: bei furboni
      ma Myst, anche con WMA protetti? Perché i WMA normali, quelli che ti puoi fare con l'encoder che dava zanezane un tot di tempo fa, ok; ma quelli che produci sul tuo computer con Media Player sono protetti, o sbaglio?Se sbaglio, dato che è nell'interesse di tutti, spiega, per favore.Se vuoi denigrarmi, liberissimo, sono qui apposta :-) !! ma comunque fai anche il favore: spiega.Con totalkaz si riesce IN OGNI CASO?- Scritto da: Myst
      con programmi come total recorder sapete
      quanto ci si mette ad ottenre un WAV dal WMA
      e rimasterizzarlo su CD o convertirlo in
      mp3? niente.

      Ma nessuno arriva a capire che per
      sconfiggere la pirateria devono abbassare i
      prezzi?
  • Anonimo scrive:
    Fatemi capire che non ci arrivo
    Chiedo scusa ma la mia mente non ci arriva;come fa a funzionare il sistema anticopia?Cioe`, in altre parole, un CD originalein effetti contiene una sequenza di bit;i lettori per PC sono in grado di leggerequesta sequenza di bit?I masterizzatori sono capaci di riprodurla immodificata su di un CD vergine?Grazie a chiunque mi possa spiegarel'arcanoPino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatemi capire che non ci arrivo
      Pino:-----a dire la verità sono sempre stato dubbioso anche io ... ma scusa... se sono leggibili, devono essere riproducibili. E basta.E invece no, evidentemente.Alle tue domande comunque non credo si possa rispondere tutto in un colpo ... i sistemi sono differenti, se ho ben capito.WMA:----La più grande cazzata comunque la fa il WMA.E' un formato software, si dovrà poterlo sproteggere... e quindi si torna daccapo.Perché non hanno messo direttamente gli mp3pro?^__^- Scritto da: Pino Silvestre
      Chiedo scusa ma la mia mente non ci arriva;
      come fa a funzionare il sistema anticopia?

      Cioe`, in altre parole, un CD originale
      in effetti contiene una sequenza di bit;
      i lettori per PC sono in grado di leggere
      questa sequenza di bit?

      I masterizzatori sono capaci di riprodurla
      immodificata su di un CD vergine?

      Grazie a chiunque mi possa spiegare
      l'arcano

      Pino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatemi capire che non ci arrivo
      Perché i CD anticopia non rispettano lo standard. Poiché i lettori audio ignorano certi blocchi che invece vengono considerati dai lettori audio/dati, vengono inseriti degli errori in questi ultimi in grado di rovinare o impedire la riproduzione. Esistono anche altre tecniche basate su errori nella TOC.Tutta merda fuori standard.
  • Anonimo scrive:
    DVD...hhihhi
    Sul lungo termine le case discografiche, non lo nascondono, sperano nel DVD: un formato a loro dire più sicuro ed in grado di fornire all'utente un maggior numero di opzioni e di contenuti multimediali. Un medium più sicuro? Per quanto ancora?ohooooooo...venghino siori e siore...altro giro altra copiaaaaaaaaaa :))tutor®
    • Anonimo scrive:
      Re: DVD...hhihhi
      eheheh....
    • Anonimo scrive:
      Re: DVD...hhihhi
      Scusami Tutor, quanto viene un masterizzatore DVD?Si può fare tutto?
      • Anonimo scrive:
        Re: DVD...hhihhi
        Be ora lo trovi a circa 3 o 4 milioni , ma la cosa piu' proccupante e che se vuoi utilizzare un supporto vergine di tipo DVD devi essere disposto a spendere parecchi soldini. Infatti un dvd vergine non credo tu possa trvarlo a meno di 50.000 £. ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: DVD...hhihhi
          allora è come con il CD all'inizio.masterizzatori a 12 milioni, cd vergini a 45mila.
        • Anonimo scrive:
          Re: DVD...hhihhi
          Masterizzatore DVD-R / DVD-RW su chl 1800000 lire iva inclusa.DVD-R vergini all'Iper di Grandate 29900 lire.Qualcuno però mi sa dire se i giochi su dvd della PS2 copiati hanno bisogno di modifica?Ciao,Francesco
          • Anonimo scrive:
            Re: DVD...hhihhi
            - Scritto da: www.gattibonsai.com
            Masterizzatore DVD-R / DVD-RW su chl 1800000
            lire iva inclusa.Si ma occhio se intendi il piooner verifica bene perchè e' piuttosto particolare. Io intendevo masterizzatori da tavolo. Che e' ben altra roba.

            DVD-R vergini all'Iper di Grandate 29900
            lire.

            Qualcuno però mi sa dire se i giochi su dvd
            della PS2 copiati hanno bisogno di modifica?

            Ciao,
            Francesco
Chiudi i commenti