Bybit torna in pista con Red Bull: partnership da 150 milioni di dollari

Bybit torna in pista con Red Bull: partnership da 150 milioni di dollari

Bybit, il famoso exchange finito nella lista nera in Sud Africa, e Red Bull Racing hanno stretto una partnership da 150 milioni di dollari.
Bybit, il famoso exchange finito nella lista nera in Sud Africa, e Red Bull Racing hanno stretto una partnership da 150 milioni di dollari.

L’exchange più famoso al mondo, finito anche nella lista nera del Sud Africa, è tornato in pista. Stiamo parlando di Bybit che insieme a Oracle Red Bull Racing ha stretto una partnership dal valore di 150 milioni di dollari. Una notizia che ha acceso i motori nel mondo della Formula 1 perché, ad oggi, vanta di essere il più grande accordo internazionale tra criptovalute e sport mai realizzato prima d’ora.

Bybit è partner ufficiale del team Oracle Red Bull Racing

Oracle Red Bull Racing ha annunciato, tramite comunicato stampa datato 16 febbraio 2022, che Bybit è partner ufficiale del team di corse di Milton Keynes e quindi partner di Tech Incubator. Inoltre, l’exchange ha fatto sapere che a breve emetterà “token fan” per distribuire la raccolta di risorse digitali realizzata per l’occasione. Ciò aumenterà il coinvolgimento dei fan della scuderia di Formula 1 Red Bull Racing.

Ecco cosa ha dichiarato Oracle Red Bull Racing nel suo comunicato stampa:

La piattaforma di scambio di criptovaluta all’avanguardia Bybit si unisce alla carica come Principal Team Partner nel più grande accordo sportivo annuale di criptovaluta fino ad oggi. Oracle Red Bull Racing è lieta di annunciare una partnership ad ampio raggio con la principale piattaforma di scambio di criptovalute Bybit, in un accordo pluriennale, che rappresenta la più grande impresa annuale di criptovaluta mai vista nello sport internazionale.

Questa partnership avrà come obiettivo quello di diffondere maggiore conoscenza sulle criptovalute. Inoltre, Bybit avrà così modo di diffondere ancora di più l’idea di quanto sia importante includere anche le donne nel settore della blockchain. Ma c’è molto altro nel progetto:

In qualità di Tech Incubator Partner, Bybit lavorerà con il team su una serie di iniziative ispirate alle criptovalute, dalla cripto-alfabetizzazione alla promozione della crescita delle tecnologie verdi. I partner si impegneranno anche nella promozione della sostenibilità, della diversità, delle carriere STEM, del riconoscimento e del supporto per le donne nella blockchain, nonché nell’introduzione della codifica a un nuovo pubblico.

Oracle Red Bull Racing: un progetto a tutta crypto

Ovviamente, la Oracle Red Bull Racing non poteva essere più soddisfatta di così, vista l’interessante partnership stretta con Bybit, un colosso nel mondo delle criptovalute. La sua collaborazione permetterà di ampliare la missione del Team nell’aumentare il coinvolgimento dei fan.

Allo stesso tempo, Oracle Red Bull Racing aumenterà il parco clienti di Bybit incrementando nuovi investitori legati alle Scuderie di Formula 1 e al mondo delle corse. Ecco cosa ha dichiarato Christian Horner, Team Principal e CEO di Oracle Red Bull Racing:

Sono felice di dare il benvenuto a Bybit nel team. È appropriato che, mentre entriamo in una nuova generazione di competizioni di F1 nel 2022, con una nuova filosofia di auto che scendono in pista, avanzata e potenzialmente rivoluzionaria, anche Bybit esista all’avanguardia della tecnologia.

A questa dichiarazione fa eco anche quella di Ben Zhou, co-fondatore e CEO di Bybit che ha dichiarato:

L’energia e la creatività uniche di Oracle Red Bull Racing ci ispirano. Il team ha cambiato il gioco nello stesso modo in cui le risorse digitali hanno cambiato il sistema finanziario globale. In quanto piattaforma giovane, ci colleghiamo a Oracle Red Bull Racing al centro dei nostri valori: l’età non ha importanza, la gerarchia non ha alcun significato e l’eredità non è ciò che ti viene trasmesso, ma ciò che crei.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 feb 2022
Link copiato negli appunti