C, Java e Python: la classifica dei linguaggi di programmazione più usati

TIOBE: il declino di Java e la crescita di Python

C rimane il linguaggio di programmazione più utilizzato, ma alle sue spalle si sta per registrare il sorpasso di Python ai danni di Java.
C rimane il linguaggio di programmazione più utilizzato, ma alle sue spalle si sta per registrare il sorpasso di Python ai danni di Java.

Java non è più il linguaggio di programmazione più popolare tra gli sviluppatori: nell’ultimo anno ha ceduto il gradino più alto del podio a C e deve ora provare a difendersi dal sorpasso ormai imminente (e a quanto pare inevitabile) di Python. A certificarlo è l’indice compilato dalla software house olandese TIOBE che segue l’evoluzione di questo ambito da ormai quasi due decenni.

C sempre al primo posto, Java sente l’arrivo di Python

Nella tabella di seguito le percentuali di quella che possiamo definire una Top 10 con tanto di variazione anno su anno. Java scivola addirittura del 4,72% fino al 12,53%, Python su dell’1,90% al 12,21% grazie anche al largo impiego di librerie come NumPy e SciPy. Entrambi sono ancora staccati con un buon gap dal 16,48% di C. Al di sotto del punto percentuale gli altri scostamenti.

La classifica TIOBE sui linguaggi di programmazione più utilizzati

Nel grafico di seguito l’andamento nel tempo: la decrescita della quota attribuita a Java è ben rappresentata dalla linea nera e dai suoi alti e bassi registrati dal 2002 a oggi. Al tempo stesso, quella verde disegna l’esplosione di Pythin dal 2018 in poi. C si è mantenuto sostanzialmente costante in quasi vent’anni, salvo flettere in modo importante e poi subito recuperare nel recente passato.

La classifica TIOBE sui linguaggi di programmazione più utilizzati

Scorrendo fino alle retrovie della classifica spicca il balzo in avanti di Rust (dalla posizione 25 alla 21), linguaggio proposto a partire dal 2012 da Mozilla e giunto alla sua versione 1.0 solo nel 2015, capace in poco tempo di guadagnare la fiducia di una parte degli sviluppatori impegnati sul fronte cloud: la stessa software house lo ha impiegato per creare il motore di rendering sperimentale Servo da destinare ai browser, mentre AWS per alcuni dei prodotti destinati alle proprie infrastrutture chiave.

L’indice TPC (TIOBE Programming Community Index) si ottiene analizzando il numero delle query inoltrate ai più noti motori di ricerca e ad alcune piattaforme online come Google, MSN, Yahoo, Baidu, Wikipedia e YouTube. Il nome è un omaggio alla commedia The Importance of Being Earnest (L’importanza di chiamarsi Ernesto) di Oscar Wilde.

Fonte: TIOBE
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti