C3380, nuovo da LG

La casa sudcoreana presenta un nuovo modello con fotocamera e altre caratteristiche multimediali. Non è un 3G, ma questo non è obbligatorio per essere funzionale

Milano – Novità telefoniche da LG Electronics , che ha presentato il nuovo C3380, un clamshell GPRS di classe 10 di cui il produttore evidenzia il design “privo di angoli”.

Come molti telefonini, è privo dell’antenna esterna. Sullo sportellino esterno sfoggia un ovale di acciaio, una sorta di “occhio” che racchiude il display monocromatico e l’obiettivo della fotocamera digitale. La fotocamera CMOS/VGA con risoluzione pari a 640×480 pixel ha uno zoom fino a 4x e flash integrato, che promette di scattare foto anche in condizioni di scarsa illuminazione. Il produttore ne dichiara inoltre la capacità di scattare foto sia a colori sia nei toni di grigio o seppia.

Il nuovo LG Il display esterno è di 96×64 pixel, quello LCD interno con tecnologia STN, invece, ha una risoluzione di 128×160 pixel e può contare su 65mila colori. Il C3380 è fornito di tecnologia Bluetooth e della funzione memo vocale, grazie alla quale è possibile registrare fino a 10 messaggi della durata massima di 20 secondi ciascuno.

La rubrica consente di gestire fino a 500 contatti, a cui possono essere associati fino a 5 campi e un’immagine (scattata al momento o memorizzata precedentemente).

Altre funzionalità multimediali e non:
– Invio e ricezione di foto via MMS
– Suonerie polifoniche a 40 toni
– JAVA MIDP 2.0
– WAP versione 2.0
– M-Services (download wallpaper e suonerie)
– Personalizzazione sfondi (Jpeg, Gif, Gif89)
– Download suonerie (iMelody, MIDI)

Disponibile in nero, ha misure compatte (le dimensioni sono di 91x47x24.7 mm, il peso di 90 grammi). Con una memoria interna di 1 MB, sarà in vendita a partire dall’inizio di marzo con un prezzo al pubblico di 159 Euro (IVA compresa).

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Abuso di sistemi informatici
    un altro modo scoperto per autoricaricarsi, è quello di sfruttare anche il minimo bug di un sistema web che prevede la ricezione di un sms a seguito di registrazioni o altro.Proprio oggi, o meglio, pochi minuti fa, sono andato alla polizia postale con in mano cd con log di accesso al sito web (3576 richieste POST in 3minuti e 3 crash del sistema) e con i log del gateway sms.Bhè, nn ho avuto il coraggio di rovinare il natale a quel povero imbecille che passa le giornate a ricaricare all'infinito la propria sim, in quanto sono stato informato, dopo che l'ispettore ha visionato i log, che la denuncia ricade nel penale.Forse i ragazzini sottovalutano le piccole aziende, perchè un traffico di 7000-8000 sms al giorno infruttuosi, ricadono in negativo sia sull'addetto ai siti web (io!! :'( ), sia cmq in parte anche sulle normali attività offerte agli utenti.Non essendo proprietario della vodafone, un traffico del genere alla mia azienda pesa parecchio, e non è difficile tracciare gli ip da un semplice log per scoprire che le richieste partono da una scuola + o - di trieste o dall'abbanomaneto tin adsl lyte di qualche inconsapevole genitore.Altra cosa bella è la maluducazione dimostrata dalle persone in oggetto, contattate dai nostri call-center per capire il motivo di così tante richieste in pochissimi minuti (avendo il numero di cellulare...)Lasciamo perdere poi la risposta di H3G......
  • Anonimo scrive:
    5 --
    potevate risparmiarvelo quest'articolo....
  • Anonimo scrive:
    ... e anche sul traffico dati
    A volte gli operatori sembrano ingenui, ma ovviamente lo sanno benissimo che hanno dei buchi in certi tipi di tariffazioni, non solo telefonico, ma anche sul traffico dati.
  • Anonimo scrive:
    Altro sistema LEGALE (o quasi)
    Scrivere nei cessi dell'autostrada il proprio numero di telefono... e attendere le chiamate... trattenere l'interlocutore il piu' possibile dicendo di essere disponibili e chiedendo dettagli sul suo fisico e sulle sue aspettative sessuali.... e poi dire di farsi risentire il giorno dopo per concordare...et voila'... ricarica effettuata.P.S.: La tariffa TUTTORELAX di TIM e' stata prorogata fino a fine aprile... costa "solo" 49 euro/mese e si paga lo scatto alla risposta di 16 cent/sec.... na' fregatura !
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro sistema LEGALE (o quasi)
      - Scritto da: Anonimo
      Scrivere nei cessi dell'autostrada il proprio
      numero di telefono... e attendere le chiamate...
      trattenere l'interlocutore il piu' possibile
      dicendo di essere disponibili e chiedendo
      dettagli sul suo fisico e sulle sue aspettative
      sessuali.... e poi dire di farsi risentire il
      giorno dopo per concordare...et voila'...
      ricarica effettuata.Comodo, ti chiama un camionista mentre sei in ufficio nell'open space o mentre ceni a casa con tua moglie...... si si ascolta, ho 23 cm di pisell@, sono muscoloso, niente barba/baffi, attivo e passivo........ dimmi pure, cosa ti piacerebbe fare??? AL COLLEGA: si si la pratica la sbrigo dopo ora ho una telefonata importante.... niente, scusa, sono in ufficio e non mi lasciano mai in pace.....
  • Anonimo scrive:
    per tim e' stata una fortuna insperata
    Bene, visto che la promozione e' finita se ne puo' parlare senza problemi.Tim (casualmente) ignorando che alcuni piani tariffari prevedono le autoricariche, ha introdotto fino al 15 febbraio la promozione PARLI GRATIS.Molti ne hanno approfittato acquistando nuove sim, dato che solo su queste la promozione era gratuita, mentre sulle vecchie costava ben 30 euro.Oltre a questi eventi, assolutamente normali, ce n'e' stato uno eccezionale: casualmente i contatori di questo bonus PARLI GRATIS non hanno mai funzionato bene, consentendo chiamate gratis ben oltre i 1000 minuti garantiti dall'opzione.Io non parlerei di situazione che sta per sfuggire di mano agli operatori, tim in questo caso, poiche' da questa offerta la tim stessa ne ha ricavato centinaia di migliaia di nuove attivazioni, utili, anzi VITALI in un periodo come questo che, con la situazione finanziaria traballante che si ritrova, dovra' procedere nell'anno 2006 a parecchie operazioni di rinegoziazione del debito e a molte altre di cui capisco poco o nulla, per cui non mi azzardo a parlarne.In piu' elargendo minuti di traffico verso TRE ha avuto il secondo scopo di affossare i guadagni dell'operatore cinese, i cui clienti adesso anziche' versare soldi nelle casse dell'azienda potranno vivere parecchi mesi (anni?) di rendita con le autoricariche accumulate.E' vero che TRE percepira' soldi da TIM per il diritto di terminazione delle chiamate effettuate dagli utenti autoricaricanti, pero' in parte restituiti dal traffico "regolare" che gli utenti TRE generano verso i 25 milioni di telefonini TIM.A prima vista sembrerebbe il gestore cinese quello che piu' ci ha rimesso da tutta questa faccenda, considerato che la quotazione in borsa e' stata rinviata e che quindi l'incremento di utenti generato dal passaparola sulla possibilita' di ricaricarsi quasi gratis non e' servito a granche'.Il tutto IMHO, naturalmente.
    • Anonimo scrive:
      Re: per tim e' stata una fortuna inspera
      - Scritto da: Anonimo
      Bene, visto che la promozione e' finita se ne
      puo' parlare senza problemi.
      Tim (casualmente) ignorando che alcuni piani
      tariffari prevedono le autoricariche, ha
      introdotto fino al 15 febbraio la promozione
      PARLI GRATIS.
      Molti ne hanno approfittato acquistando nuove
      sim, dato che solo su queste la promozione era
      gratuita, mentre sulle vecchie costava ben 30
      euro.
      Oltre a questi eventi, assolutamente normali, ce
      n'e' stato uno eccezionale: casualmente i
      contatori di questo bonus PARLI GRATIS non hanno
      mai funzionato bene, consentendo chiamate gratis
      ben oltre i 1000 minuti garantiti dall'opzione.

      Io non parlerei di situazione che sta per
      sfuggire di mano agli operatori, tim in questo
      caso, poiche' da questa offerta la tim stessa ne
      ha ricavato centinaia di migliaia di nuove
      attivazioni, utili, anzi VITALI in un periodo
      come questo che, con la situazione finanziaria
      traballante che si ritrova, dovra' procedere
      nell'anno 2006 a parecchie operazioni di
      rinegoziazione del debito e a molte altre di cui
      capisco poco o nulla, per cui non mi azzardo a
      parlarne.

      In piu' elargendo minuti di traffico verso TRE ha
      avuto il secondo scopo di affossare i guadagni
      dell'operatore cinese, i cui clienti adesso
      anziche' versare soldi nelle casse dell'azienda
      potranno vivere parecchi mesi (anni?) di rendita
      con le autoricariche accumulate.

      E' vero che TRE percepira' soldi da TIM per il
      diritto di terminazione delle chiamate effettuate
      dagli utenti autoricaricanti, pero' in parte
      restituiti dal traffico "regolare" che gli utenti
      TRE generano verso i 25 milioni di telefonini
      TIM.

      A prima vista sembrerebbe il gestore cinese
      quello che piu' ci ha rimesso da tutta questa
      faccenda, considerato che la quotazione in borsa
      e' stata rinviata e che quindi l'incremento di
      utenti generato dal passaparola sulla
      possibilita' di ricaricarsi quasi gratis non e'
      servito a granche'.

      Il tutto IMHO, naturalmente.tre è australiana
      • Anonimo scrive:
        Re: per tim e' stata una fortuna inspera

        tre è australianatu sei ubriaco.
      • Anonimo scrive:
        Re: per tim e' stata una fortuna inspera
        -


        tre è australianaHai quotato TUTTO un messaggio per scrivere una stronzat@..... ma si puo????????????Tre e' cinese, con una partecipazione dell'egiziano Sawris, ecco spiegato il motivo per cui le sim WIND sono escluse dalle promozioni sulla portabilita' verso TRE.Australiana e' megan gale. Non tre.
Chiudi i commenti