Canon svela la sua reflex più economica

Il produttore giapponese sta per introdurre una nuova digitale, la EOD 1000D, che si colloca nella sempre più affollata fascia di mercato entry-level. La stessa dove sta subendo maggiormente la concorrenza di Nikon
Il produttore giapponese sta per introdurre una nuova digitale, la EOD 1000D, che si colloca nella sempre più affollata fascia di mercato entry-level. La stessa dove sta subendo maggiormente la concorrenza di Nikon

Canon torna ad aggredire un segmento del mercato, quello delle reflex digitali (DSLR) di fascia entry-level, da lei stessa inaugurato con il lancio, cinque anni or sono, della celebre EOS 300D. La nuova erede porta il nome di 1000D (Rebel XS in Europa), e va a posizionarsi poco al di sotto della giovane 450D: la stessa fascia di mercato dove Nikon , con modelli come la D40/40x e la D60, si è rivelata maggiormente aggressiva nei confronti della sua antica rivale.

Il corpo della 1000D non si discosta molto da quello della 450D , né per peso e dimensioni (quasi identici), né per il design: come quest’ultima, la nuova DSLR di Canon adotta una singola ghiera di selezione, fa a meno del display LCD secondario che caratterizza i modelli semiprofessionali, e utilizza la classica disposizione dei tasti e del pad a cui ci ha ormai abituato il celebre marchio giapponese.

Dalla sorella maggiore a 12,1 megapixel la 1000D mutua il sensore CMOS in formato APS-C (22,2 x 14,8 millimetri, con fattore di conversione di 1,6x), la cui risoluzione è stata però limitata a 10,1 megapixel. Presenti anche gli ormai immancabili sistemi di pulizia del sensore e di inquadratura attraverso il display LCD ( Live View ).

Sempre prendendo a riferimento la 450D, nella 1000D i punti di messa a fuoco sono passati da 9 a 7 (sebbene Canon affermi che questi sono disposti secondo un nuovo schema capace di garantire una maggiore copertura dell’inquadratura), la diagonale del display da 3 a 2,5 pollici (conservando una risoluzione di 230mila pixel), e la velocità dello scatto a raffica da 3,5 FPS a 3 FPS.

La 1000D utilizza memorie SD e SDHC, supporta il formato RAW a 12 bit e sei differenti livelli di compressione JPEG, fornisce una gamma di valori ISO compresa tra 100 e 1600 , supporta gli spazi colore sRGB e Adobe RGB, include la funzione Auto Lighting Optimizer per massimizzare la gamma dinamica, e dispone di un tempo minimo di scatto di 1/4000 di secondo. Le specifiche tecniche integrali sono riportate qui .

La nuova macchina sarà introdotta sul mercato europeo nel corso del mese di luglio ad un prezzo di 549 euro per il solo corpo , di 599 euro per il kit con obiettivo 18-55 1:3.5-5.6 non stabilizzato, e di 649 euro per il kit con obiettivo 18-55 stabilizzato (IS). Va considerato che il prezzo su strada è generalmente sempre inferiore a quello dichiarato dal produttore, e destinato a scendere rapidamente nel giro di pochi mesi: la 450D attualmente si trova, nella versione solo corpo, a circa 600 euro.

Canon ha anche presentato un nuovo flash per fotoamatori, lo Speedlite 430EX II , che promette di ridurre il tempo di ricarica del 20% e migliora gli automatismi E-TTL: il flash è ora in grado di impostare automaticamente il bilanciamento del bianco e di rilevare il formato del sensore presente sulla fotocamera. Il numero guida rimane 43 e la copertura di 24-105 mm. Il prezzo suggerito al pubblico è di 289 euro.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 06 2008
Link copiato negli appunti