Casa Bianca preoccupata per Nimda

Riunione a porte chiuse nelle scorse ore a Washington per capire la vera natura del virus e le capacità di resistenza delle infrastrutture


Washington (USA) – Una riunione a porte chiuse si è tenuta nelle scorse ore nella capitale americana per valutare come risponda l’infrastruttura di comunicazione all’ attacco del virus Nimda e quale sia la vera natura dell’attacco.

All’incontro, avvenuto a latere della Wargames Conference del SANS Institute, hanno preso parte esponenti dell’amministrazione Bush, compresi esperti del ministero della Giustizia e di quello della Difesa, alcuni provider internet, importanti esperti di sicurezza e imprese specializzate nella difesa antivirus.

Poco è trapelato della conferenza, a cui hanno partecipato in tutto una 40ina di persone, ma si sa che si è tentato di capire se questo virus possa essere l’avvisaglia di una serie di nuovi metodi di infezione e di attacco. Un problema serio, se si pensa all’enorme diffusione che Nimda ha avuto in sole 36 ore e al fatto che ancora devono essere calcolati con esattezza i danni che ha creato, segno della pesantezza di questo “attacco virus”.

Sul piano tecnico la conferenza ha studiato il funzionamento del virus, considerato “incredibilmente complesso”, più complesso dei suoi numerosi predecessori, al punto che non ne sono ancora noti tutti i dettagli.

Il fatto che la conferenza annuale abbia avuto Nimda al suo centro testimonia anche una nuova attenzione dell’amministrazione Bush verso questo genere di aggressioni, segno della “criticità” sempre maggiore acquisita dalle nuove tecnologie, da internet in particolare, nell’insieme delle infrastrutture di produzione e di comunicazione. E dal rischio che questa nuova razza di virus sembra conseguentemente rappresentare.

Nel frattempo gli osservatori antivirus segnalano un rallentamento di Nimda, che nel week-end ha dimostrato di non potersi propagare al ritmo dei giorni scorsi, sebbene rimangano quelle che vengono definite “sacche” nelle quali Nimda si diffonde ulteriormente. Si tratta di ambienti telematici non particolarmente protetti che in passato non sono stati aggrediti da virus importanti. SecurityFocus ha confermato il rallentamento e ha definito Nimda il virus “che si è dimostrato il più veloce” nella sua diffusione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quanto e' bello apache
    Code red? Nimda?Perché doversi preoccupare per l'ennesimo baco del proprio webserver?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto e' bello apache
      Si, bello è bello.Leggi:http://www.infosecuritymag.com/articles/april01/features1_web_server_sec.shtmlE poi, cerca un po' in rete. Anzi, ti posto anche un pezzo di un commento di un mio amico..."Aggiungiamo tutti i grandi sostenitori istituzionali dell'opensource, con lasimpatica eccezione di slashdot che, da poco, ha buttato alle ortiche i pinguini ed è passata al diavoletto di OpenBSD. Motivo: "Stanchi di patchare anche più volte al giorno, solo per impedire trucchetti da scripting kids".E perbacco, se hanno ragione..."
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto e' bello apache
        - Scritto da: Jonathan
        "Aggiungiamo tutti i grandi sostenitori
        istituzionali dell'opensource, con la
        simpatica eccezione di slashdot che, da
        poco, ha buttato alle ortiche i pinguini ed
        è passata al diavoletto di OpenBSD. Motivo:
        "Stanchi di patchare anche più volte al
        giorno, solo per impedire trucchetti da
        scripting kids".
        E perbacco, se hanno ragione..."1. Cosa c'entra Apache con il sistema operativo?2. Anche OpenBSD è Open Source.3. Slashdot? Ma fammi il piacere!
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto e' bello apache

          1. Cosa c'entra Apache con il sistema
          operativo?Nulla. Cosa c'entra che tu me lo chieda? Il tipo stava parlando di quanto era bello Apache.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto e' bello apache
            infatti apache viene distribuito anche assieme a tutti i *BSD ed è opensource sia lui che loro IGNORANTE
      • Anonimo scrive:
        quanto e' brutta l'ignoranza...
        - Scritto da: Jonathan
        Si, bello è bello.

        Leggi:
        http://www.infosecuritymag.com/articles/april

        E poi, cerca un po' in rete. Anzi, ti posto
        anche un pezzo di un commento di un mio
        amico...

        "Aggiungiamo tutti i grandi sostenitori
        istituzionali dell'opensource, con la
        simpatica eccezione di slashdot che, da
        poco, ha buttato alle ortiche i pinguini ed
        è passata al diavoletto di OpenBSD. Motivo:
        "Stanchi di patchare anche più volte al
        giorno, solo per impedire trucchetti da
        scripting kids".
        E perbacco, se hanno ragione..."ah... come si e' bravi a scrivere cose senza controllare la fondatezza delle affermazioniThe site slashdot.org is running Apache/1.3.20 (Unix) mod_perl/1.25 on Linux.Linux users include www.thawte.com, Rackspace, www.dialtoneinternet.com and www.cihost.comApache is also being used by www.thawte.com, Rackspace, www.dialtoneinternet.com and www.cihost.comquesto e' quello che dice netcraft...adesso vediamo la notizia della migrazione...Slashdot Moving To FreeBSDPosted by AilleCat on Sunday April 01, @11:00PM from the you-never-know-it-might-actually-be-mostly-true dept.Newsforge, Slashdot, Freshmeat, and all Mediabuilder sites are moving to FreeBSD 5.0-CURRENT for its increased SMP capabilities, this move should be completed by Beltaine (May 1st), leaving enough preparation time before the festival to sacrifice a goat to the SCSI gods. ecc...guarda la data... guardala attentamente... e rifletti... indaga... fruga nei remoti meandri della tua mente annebbiata se trovi un qualcosa che ti faccia capire che cosa e' il primo di aprile.
  • Anonimo scrive:
    Chi ringraziare?
    Sempre lui, l'onnipresente: Bill Gates.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ringraziare?
      Ovvio. E se domani vieni beccato dal multanova la colpa è di Gates.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi ringraziare?
        - Scritto da: Gianfranco
        Ovvio. E se domani vieni beccato dal
        multanova la colpa è di Gates.Se viene beccato dal multanova mentre la sua vettura e' posteggiata e se il multanova funziona con sw M$, la colpa E' di Gates !
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi ringraziare?
        - Scritto da: Gianfranco
        Ovvio. E se domani vieni beccato dal
        multanova la colpa è di Gates.L'ironia e' fuori luogo.Se Bill Gates non avesse introdotto le email html che prendono il possesso della tua CPU e ti possono pure formattare il disco fisso, non saremmo a questo punto.Ma Bill voleva affascinare l'utonto facendogli vedere che con il suo sistemino operativo poteva mandare alla fidanzatina utonta una mail che si apriva con una melodia e una animazione degni della loro u-tontaggine.Aveva ragione il Bill. Qualche perlina e qualche specchietto e l'utonto si e' votato a lui, e ne difende persino l'onorabile immagine dagli attacchi dei sacri (e poveri) pinguini.Va' folle mondo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi ringraziare?
          - Scritto da: Hermex
          - Scritto da: Gianfranco

          Ovvio. E se domani vieni beccato dal

          multanova la colpa è di Gates.

          L'ironia e' fuori luogo.
          Se Bill Gates non avesse introdotto le email
          html che prendono il possesso della tua CPU
          e ti possono pure formattare il disco fisso,
          non saremmo a questo punto.

          Ma Bill voleva affascinare l'utonto
          facendogli vedere che con il suo sistemino
          operativo poteva mandare alla fidanzatina
          utonta una mail che si apriva con una
          melodia e una animazione degni della loro
          u-tontaggine.

          Aveva ragione il Bill. Qualche perlina e
          qualche specchietto e l'utonto si e' votato
          a lui, e ne difende persino l'onorabile
          immagine dagli attacchi dei sacri (e poveri)
          pinguini.

          Va' folle mondo...
          secondo la tua visione in bianco è nero del mondol'utente per accedere al web dovrebbe usare telnet, oppure uno di quei tool testuali che puoi usare solo da terminale.come diceva un noto attore "ma mi faccia il piacere".Allora ANDIAMO OLTRE SU INTERNET VOGLIAMO L'EMULAZIONE 3270.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi ringraziare?

            l'utente per accedere al web dovrebbe usare
            telnet, oppure uno di quei tool testuali che
            puoi usare solo da terminale.No. Ma c'e' modo e modo.Il modo di Bill Gates e' quello CLICK & GO, che e' molto Utont-friendly e fa' vendere.L'utente un po' piu' tecnico, e' senz'altro infastidito da questa perdita di controllo della propria CPU che BillGates impone.Al punto che non e' nemmeno disattivabile l'esecuzione automatica e NIMDA e' a nozze.CiaoH.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi ringraziare?
            - Scritto da: Hermex

            l'utente per accedere al web dovrebbe
            usare

            telnet, oppure uno di quei tool testuali
            che

            puoi usare solo da terminale.

            No. Ma c'e' modo e modo.
            Il modo di Bill Gates e' quello CLICK & GO,
            che e' molto Utont-friendly e fa' vendere.
            L'utente un po' piu' tecnico, e' senz'altro
            infastidito da questa perdita di controllo
            della propria CPU che BillGates impone.
            Al punto che non e' nemmeno disattivabile
            l'esecuzione automatica e NIMDA e' a nozze.

            Ciao
            H.ma è questo quello che l'utenza normale (utenza d'ufficio) vuole, non riesco a capire perchè l'utenza esperta (programmatori sistemisti ecc..) pensi che tutti quelli che usano il computer devono avere una cultura inform. superiore.(prova a dare vi a una segretaria ah ah ah)Questo vogliono e noi sistemisti dobbiamo accontentarli tenendo sembre aggiornati il sistema con le ultime patch.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi ringraziare?

            Questo vogliono e noi sistemisti dobbiamo
            accontentarli tenendo sembre aggiornati il
            sistema con le ultime patch.Oooo meno male, ho trovato un sistemista esperto di Windows.Allora, mi sai dire come faccio a patchare un IE. 5.5 (WinME... bleah) su un PC senza Internet ??CiaoH.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi ringraziare?
            Se non hai internet non hai Nimda...
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi ringraziare?
            - Scritto da: Hermex


            Questo vogliono e noi sistemisti dobbiamo

            accontentarli tenendo sembre aggiornati il

            sistema con le ultime patch.

            Oooo meno male, ho trovato un sistemista
            esperto di Windows.
            Allora, mi sai dire come faccio a patchare
            un IE. 5.5 (WinME... bleah) su un PC senza
            Internet ??

            Ciao
            H.
            ma io stavo parlando di utenza aziendale, se un azienda non ha internet che cazzo di azienda è,poi per quanto riguarda la diffusione delle patch OGNI RIVISTA CON CD ALLEGATO fornisce le patch di qualsiasi tipo.(se no come farebbero ha riempire il supporto)Quindi ti rifaccio la domanda tu dove trovi l'ultima patch per risolvere i vari buffer overflow di linux.
Chiudi i commenti