Ecco i primi cavi USB-C con ricarica a 240 W

Ecco i primi cavi USB-C con ricarica a 240 W

Il brand olandese Club 3D ha annunciato i primi cavi USB-C in grado di supportare la ricarica a 240 W e il trasferimento dati a 40 Gbps.
Il brand olandese Club 3D ha annunciato i primi cavi USB-C in grado di supportare la ricarica a 240 W e il trasferimento dati a 40 Gbps.

Il passaggio alla versione 2.1 dello standard USB-C, annunciato ormai quasi un anno fa, si concretizza oggi con la commercializzazione dei primi cavi in grado di supportare la ricarica a 240 W (48 V, 5 A) e il trasferimento dati a 40 Gbps. Il brand responsabile del lancio è l’olandese Club 3D, che già offre una vasta gamma di accessori e connettori adatti a soddisfare ogni esigenza manifestata dagli utenti.

Ricarica a 240 W con i cavi USB-C di Club 3D

Sono tre i modelli proposti inizialmente, visibili nel tweet allegato qui sotto: CAC-1573, CAC-1575 e CAC-1576. Quest’ultimo è inoltre capace di trasportare il segnale audio-video in formato 8K a 60 Hz. È dunque proiettato verso la prossima generazione degli apparecchi per l’intrattenimento multimediale. Va ad ogni modo precisato che, al momento, è del tutto inutile correre a comprarli, in quanto non sono disponibili né caricatori né gadget con supporto nativo alla tecnologia. Servirà attendere almeno qualche altro mese.

Lo USB Implementers Forum ha già reso noti i loghi ufficiali che saranno stampati sul packaging dei prodotti compatibili con il nuovo standard, sono quelli visibili nell’immagine di seguito. L’obiettivo è quello di rendere chiaro fin dal primo sguardo per l’acquirente quali sono le caratteristiche del prodotto che sta per comprare. Innegabilmente, fino ad oggi c’è stata parecchia confusione.

I loghi dei nuovi standard USB-C

Considerando che USB-C sta per diventare uno standard europeo, è necessario correggere il tiro. Il voto da parte del Parlamento UE è atteso entro le prossime settimane. In seguito all’approvazione serviranno comunque almeno due anni prima che gli stati membri integrino la direttiva nei propri ordinamenti nazionali.

Tornando alla compatibilità, prendendo in considerazione ad esempio il segmento di mercato relativo agli smartphone, i modelli che oggi supportano la ricarica più rapida tra quelli in circolazione sono POCO F4 GT e Redmi Note 11 Pro+, entrambi in grado di arrivare a 120 W.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 mag 2022
Link copiato negli appunti