CentOS, riappare il founder

Lance Davis sarebbe tornato al lavoro. Gli sviluppatori possono tirare un sospiro di sollievo
Lance Davis sarebbe tornato al lavoro. Gli sviluppatori possono tirare un sospiro di sollievo

Lance Davis c’è. Dopo aver tenuto sulle spine i suoi collaboratori, il fondatore di CentOS si è finalmente palesato : la sua assenza aveva alimentato il timore che potesse non essere più interessato allo sviluppo di questa distro Linux.

In un post sul sito ufficiale si legge che “Lance Davis ha assistito ad una riunione degli sviluppatori di CentOS durante la quale molti problemi sono stati risolti mentre per altri ne è stata programmata la risoluzione a breve termine”. Il comunicato prosegue tranquillizzando gli utenti circa l’eventualità, ormai scongiurata, che possano emergere problemi di carattere tecnico.

Davis dovrebbe riprendere il suo posto a breve, per continuare il lavoro a contatto con i suoi coder , un fattore fondamentale per l’evoluzione di CentOS e per la cui assenza era stata redatta una lettera aperta in cui si accusava Davis di voler affondare il progetto .

Ora che il comandante sembra in procinto di tornare al timone resta da capire cosa sia realmente successo, cosa abbia determinato questo ammutinamento inverso . In ogni caso pare che Davis abbia rinunciato ad una parte del controllo di CentOS , esaudendo almeno in parte le richieste dei suoi, che gli avevano addossato la colpa di concentrare su di sé tutte le responsabilità dell’avanzamento della distro. ( G.P. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 08 2009
Link copiato negli appunti