ChatGPT viene usato dagli hacker per creare malware

ChatGPT viene usato dagli hacker per creare malware

Creare malware con ChatGPT? A quanto pare qualche cybercriminale si è già messo a lavoro: ecco cosa sta succedendo.
Creare malware con ChatGPT? A quanto pare qualche cybercriminale si è già messo a lavoro: ecco cosa sta succedendo.

ChatGPT è un nuovo chatbot che permette di dialogare con un’avanzata intelligenza artificiale.

Questo sistema rivoluzionario ha catturato l’attenzione di una quantità enorme di utenti nelle ultime settimane. Tra di esse però, a quanto pare figurano anche diversi hacker.

Lo strumento, realizzato da OpenAI, a quanto pare è stato infatti sfruttato per creare dei malware, di fatto aiutando i cybercriminali nelle loro azioni criminose. Secondo i ricercatori di Check Point Search infatti, questo sistema di AI facilita in maniera sostanziale la creazione di codice potenzialmente dannoso.

Nonostante alcuni limiti imposti dai suoi creatori, ChatGPT risulta ancora facile da ingannare e, proprio in questo contesto, gli “apprendisti hacker” sembrano trovare terreno fertile per i loro primi esperimenti.

ChatGPT per creare malware? Un’occasione imperdibile per i cybercriminali

Già nel corso dello scorso mese, su un popolare forum di hacking, è stato pubblicato un lungo thread che definiva le potenzialità di ChatGPT.

Molti hacker infatti, hanno testato a lungo questo sistema, postando poi le proprie opinioni sul suddetto forum. Uno di essi è arrivato persino a pubblicare  il codice di uno stealer basato su Python che cerca tipi di file comuni, li copia in una cartella casuale all’interno della cartella Temp, li zippa e li carica su un server FTP.

Nello stesso mese, un cybercriminale soprannominato USDoD ha pubblicato uno script (sempre in Python) utilizzando OpenAI. Questo script può crittografare completamente il computer di qualcuno senza alcuna interazione da parte dell’utente.

Casi di questo tipo però, con tutta probabilità, si susseguiranno nelle prossime settimane. Gli antivirus più avanzati, come Norton 360 Premium, d’altro canto non si fermano e, grazie agli aggiornamenti, continuano a tenere botta agli hacker.

Questo software, tra le altre cose, offre anche una VPN integrata, un password manager, uno spazio cloud per conservare i file più preziosi e un sistema per monitorare il Dark Web. Di fatto, tale soluzione rappresenta una delle migliori difese rispetto a cybercriminali e altre minacce simili.

Non solo: Norton 360 Premium è attualmente proposto con un forte sconto. Si parla di una riduzione del prezzo pari al 45%, il che fa scendere il costo di questo potente strumento ad appena 59,99 euro all’anno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 9 gen 2023
Link copiato negli appunti