ChatGPT Voice è disponibile per tutti: come funziona

ChatGPT Voice è ora disponibile per tutti

La funzionalità Voice di ChatGPT è ora disponibile per tutti, anche per gli utenti free: permette di intrattenere conversazioni con l'IA.
ChatGPT Voice è ora disponibile per tutti
La funzionalità Voice di ChatGPT è ora disponibile per tutti, anche per gli utenti free: permette di intrattenere conversazioni con l'IA.

Da oggi, tutti possono interagire con ChatGPT semplicemente parlando, in modo naturale, grazie alla funzionalità Voice resa disponibile senza limitazioni anche agli utenti free. Questa modalità permette di intrattenere conversazioni con il chatbot, senza dover digitare alcun prompt. Al momento è compatibile solo con le applicazioni dedicate su Android e iOS.

Cos’è e come funziona ChatGPT Voice

A darne l’annuncio è Greg Brockman, il cui ritorno in OpenAI è appena stato confermato, insieme alla rinomina di Sam Altman a CEO dell’organizzazione. Lo ha fatto attraverso un post su X, riprendendo una condivisione del profilo ufficiale.

Attivare Voice nell’app di ChatGPT è davvero semplice. Non bisogna far altro che premere il pulsante a forma di cuffie posizionato nella parte inferiore dell’interfaccia, al fianco del campo di testo in cui digitare i prompt. Al primo avvio è mostrato l’avviso seguente: le registrazioni audio non sono salvate, ma le loro trascrizioni sì (nella cronologia), la lingua è identificata in automatico, ma è possibile specificare quella preferita tra le impostazioni.

ChatGPT Voice: come funziona la novità del chatbot

Sarà poi chiesto di selezionare una voce da assegnare al chatbot, tra le cinque opzioni predefinite: Cove, Sky, Ember, Breeze e Juniper, modificando eventualmente la scelta in qualsiasi momento. A chi ancora non l’ha fatto, compare infine la richiesta dell’autorizzazione necessaria all’utilizzo del microfono.

ChatGPT Voice per le conversazioni vocali con il chatbot: come funziona

Per maggiori informazioni a proposito della funzionalità rimandiamo alle pagine del supporto ufficiale.

Va ricordato che le iscrizioni all’abbonamento Plus di ChatGPT sono sospese da ormai una settimana. Coloro interessati ad attivare la sottoscrizione, al momento, non possono far altro che entrare in una lista d’attesa.

Una curiosità: nell’annunciare la novità, OpenAI ha scelto l’arma dell’autoironia. La trascrizione della richiesta vocale sottoposta al chatbot nel video di presentazione è la seguente.

È stata una lunga notte per la squadra e abbiamo fame. Quante pizze da 16 pollici dovrei ordinare per 778 persone?

778 è all’incirca il numero dei dipendenti al servizio dell’organizzazione, molti dei quali hanno minacciato di andarsene e di passare a Microsoft dopo l’improvviso licenziamento del CEO.

Fonte: OpenAI su X
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 nov 2023
Link copiato negli appunti