Chi ha violato il PC del sindaco?

La domanda arriva da Udine, dove il browser sarebbe stato manipolato


Roma – La notizia l’ha riportata il Gazzettino: qualcuno avrebbe avuto accesso al personal computer del sindaco di Udine Sergio Cecotti e avrebbe modificato la home page di partenza del browser con una pagina che in tutto e per tutto assomigliava alla home page del sito del Comune ma che era, in realtà, modificata.

Al posto di “Lionello”, pupazzetto disegnato da Altan per il sito comunale, una ragazza ammiccante invitava il sindaco ad entrare in una chat erotica. Secondo il Gazzettino non sarebbe stato violato il sito ma proprio il computer sebbene fino a questo momento non sia stato possibile determinare né quando né chi abbia effettuato l’operazione…

Qui il link alla news del Gazzettino.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti