Chi sono i Big Brother italiani?

C'è un'azienda o qualcuno che ha ridotto in cenere nell'ultimo anno la privacy dei cittadini? Ci sono istituzioni ed enti pubblici che hanno calpestato il diritto alla riservatezza? I Big Brother Award Italia 2007 attendono le nomination

Roma – È partita ufficialmente la raccolta delle nomination per la nuova edizione dei premi “Grande Fratello” italiani, quegli award che ogni anno consentono di fare il punto in Italia e in molti altri paesi ( 11 paesi nel 2006) sullo “stato della privacy” messo a dura prova dall’abuso delle nuove tecnologie. Entro il 30 aprile tutti possono partecipare nel nominare aziende, enti pubblici, istituzioni o personaggi meritevoli per un motivo o per l’altro di essere “premiati” con i Big Brother Award Italia 2007 .

“In una situazione in cui la privacy è fatta continuamente a polpette dalle nuove tecnologie e da discutibilissime iniziative di ‘sicurezzà – spiegano i promotori – il BBA vuole puntare il dito contro chi opera in prima linea contro la privacy, beneficiando spesso del fatto che mai come in questo periodi i riflettori della pubblica attenzione sono lontani da questi argomenti”.

Il meccanismo del BBA 2007 è semplice: chiunque, entro il 30 aprile prossimo, potrà proporre uno o più candidati per una o più delle 5 categorie del premio . Il form per la nomina si trova a questo indirizzo . Gli organizzatori informano che è anche possibile votare per email, inviando i dati della nomination a bba_nomination@winstonsmith.info , anche via anonymous remailer .

Un momento della cerimonia 2006 Saranno le nomination provenienti da tutta Italia quelle su cui si concentrerà l’attenzione della Giuria dei BBA 2007, che dal 1 al 4 maggio determinerà i vincitori delle diverse categorie. Più le nomination saranno “argomentate” da chi le proporrà, più è probabile che siano scelte tra tutte le proposte che giungeranno alla Giuria.

Va detto che, come ogni anno, anche per i BBA 2007 è previsto un premio in positivo , che sarà assegnato a chi si è distinto nella difesa della riservatezza. Anche per questo premio la Giuria attende quante più nomination possibili.

La roadmap prevede che il 7 maggio vengano resi pubblici i tre candidati più votati in ogni categoria mentre l’annuncio dei vincitori avverrà nella consueta cerimonia di premiazione che si terrà nel corso dell’edizione 2007 del convegno e-privacy (nella foto un momento della cerimonia di premiazione di BBA 2006 .

“Onde evitare indebite pressioni – specificano i promotori – le nomine potranno essere fatte anche in parziale o totale anonimato, e i nomi dei componenti della giuria saranno resi pubblici solo alla fine dei suoi lavori”.

Ad organizzare i BBA 2007 è il Progetto Winston Smith in collaborazione con Privacy International ed altre organizzazioni dedite alla difesa della privacy nell’era digitale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cavallo GolOso scrive:
    Google Image Labeler...
    Forse leggo male, ma a me non pare che Google Image Labeler e soci (ovvero the ESP game ecc ecc) facciano qualcosa di tanto diverso da quanto descritto dal brevetto.E così potrebbe sparire pure quello, sempre per colpa dei brevetti...http://images.google.com/imagelabeler/
  • Anonimo scrive:
    Idea brevettabile
    Mi è venuto in mente che si potrebbe convogliare i gas intestinali per far andare le auto a metano.Secondo voi potrei brevettare le scoregge puzzolenti?CLa
  • Anonimo scrive:
    hanno brevettato un call center
    E' esattamente il funzionamento di alcuni call-center, dove sta la novita?
    • medioman scrive:
      Re: hanno brevettato un call center
      Effettivamente... BTW, la novita' sta che a nessuno era venuto in mente di brevettare una cosa del genere, ed in teoria da domani Amazon potra' far chiudere tutti i call center USA (ovviamente e' un paradosso).Se avesse brevettato un meccanismo a doppio compartimento in materiale biologico, capace di guidare gli scambi di O2 tra aria e sangue, avrebbe potuto, sempre in teoria, vietare ad ogni americano di respirare...( mi raccomando, non dite adesso...magari!, che poi vi bollano come antiamericani)
  • Anonimo scrive:
    Ma brevettami 'sta...
    Minchia...Scusate :$ma non se ne può + di brevetti su idiozie... Tra un pò ti brevettano pure il versare l'acqua in un bicchiere d'acqua (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    uomini vs computer
    io sto in un piccolo cubicolo polveroso,umido e caldo in un openspace poco luminoso e praticamente senza finestre.la sala server ha l'aria condizionata, l'atmosfera controllata è spaziosa luminosa e pulitissima.c'e' qualcosa di sbagliato.
  • Anonimo scrive:
    A parte il brevetto...
    Il sistema esiste già da tempo!http://www.mturk.com/mturk/welcomePermette ad aziende di trovare lavoratoriumani a basso costo per catalogare fotoe riconoscere oggetti all'interno delle stesse
    • Anonimo scrive:
      Re: A parte il brevetto...
      La cosa triste è che per ora è usato per riconoscere immagini ma dalla descrizione del brevetto sembrerebbe adatto a qualsiasi compito generico. Praticamente Amazon con il riconoscimento del brevetto così com'è potrebbe chiedere royalty al mondo intero. :s
      • MeX scrive:
        Re: A parte il brevetto...
        - Scritto da:
        La cosa triste è che per ora è usato per
        riconoscere immagini ma dalla descrizione del
        brevetto sembrerebbe adatto a qualsiasi compito
        generico. Praticamente Amazon con il
        riconoscimento del brevetto così com'è potrebbe
        chiedere royalty al mondo intero.
        :scerto... e come le riscuoterebbe?
      • Anonimo scrive:
        Re: A parte il brevetto...

        Praticamente Amazon con il
        riconoscimento del brevetto così com'è potrebbe
        chiedere royalty al mondo intero.
        :sNon sono le royalties che interessano, è impedire a chiunque di usare lo stesso sistema.
    • Anonimo scrive:
      Re: A parte il brevetto...
      - Scritto da:
      Il sistema esiste già da tempo!
      http://www.mturk.com/mturk/welcome
      Permette ad aziende di trovare lavoratori
      umani a basso costo per catalogare foto
      e riconoscere oggetti all'interno delle stesseA basso costo? Ad una paga da 6o mondo!L'idea sarebeb buona...ma vorrei sapere chi decide...di riscrivere un paragrafo.... in 4-5 parole... per 5 cents.Mauro
Chiudi i commenti